Commenti

commenti su voglioscendere

post: Capo Danno

Da Il Fatto Quotidiano del  2 gennaio Concittadini italiani, signore e signori, autorità, guaglio’ : se volete arrivare svegli alla mezzanotte vi consiglio di munirvi di un thermos di caffè bello carico, perché questo è il messaggio più palloso dei miei messaggi pallosi di Capodanno. Se dipendeva da me, ne facevo un altro, anzi l’avevo pure scritto e provato allo specchio: era venuto ‘na bellezza, ispirato alla lettera di Totò e Peppino alla malafemmina . Ma poi i miei consiglieri han detto che suonava allusivo ai festini di villa Certosa e palazzo Grazioli. Allora ne ho provato un altro sulla politica a misura d’uomo, ma quelli han detto che poi Gasparri capiva “a misura Duomo” e Cicchitto m’iscriveva ai mandanti delle Brigate Tartaglia. Così mi han fatto la solita ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


# 147    commento di   plisv - utente certificato  lasciato il 3/1/2010 alle 13:39

Chiamiamoli pure veleni, ma vale la pena di leggere i simboli dell'Italia onesta leccavano bettino. Cosiglio la parte in fondo su Occhetto, uno così onesto da mettersi poi persino con Di Pietro. Certo quell'articolo è solo un riassuntino.Ricordo ad esempio una lettera dell'inginocchiato Fassino, da non perdere. Ricordiamoci l'oggi inflessibile Deaglio che bussava a denari per la rivista Report. E molto altro, originale e autografo. Peccato non sia tutto in un sito. http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/articolo-12050.htm


Leggo con disgusto le dichiarazioni di De Magistris sul Corsera.. sono la prova che Berlusconi sulla magistratura ha ragione , di come la magistrura da Mani Pulite in poi tenta ad ogni secondo un colpo di stato per scopi personali. Dichiarazioni cosi' le facevano in Russia 60 anni fa'. Siete peggio dei peggiori comunisti e dei peggiori fascisti. Mi fate pena.


però : ricordo scrittori integerrimi in ginocchio davanti a Mussolini..... Galan diventa ministro e la Santanchè sottosegretario : e noi paghiamo


Tu, Lelio, non pubblichi i tuoi versi e critichi i miei: ora, o smetti di criticare i miei o pubblica i tuoi versi.


Travaglio è sempre in tv ? ma dai : è solo a Annozero ! ma se fosse ogni giorno in tv sarei felice di pagare il canone


certo detti da Facci..... craxiano di ferro.....


# 153    commento di   Ender - utente certificato  lasciato il 3/1/2010 alle 14:10

@plisv #147 buongiorno plisv!! ho letto l'articolo, a parte i nomi e cognomi e le prove, non aggiunge nulla a quanto conosciuto, tutto secondo le migliori tradizioni di questo sventurato Paese. Ricordo come fosse oggi il servizio in TV in cui il PDS (Occhetto) andava "con il cappello in mano" a chiedere a Craxi di farlo entrare nell'internazionale socialista, e rimasi disgustato quando pochi mesi dopo quella circostanza venne dimenticata o negata. Leggendo l'articolo di Facci, senza neanche metterci una molecola di malizia, è una palese continuazione del discorso di Craxi al Parlamento "o tutti colpevoli o nessuno colpevole", chissà mai chi gli avrà dato quei documenti?!! Magaria la figlia Stefania che è la principale artefice della riabilitazione del padre? Oppure si è introdotto nottetempo con la calzamaglia nera nell'abitazione di Craxi per fotocopiare quei documenti? E' stato comunicato a chi di dovere, giornalisti, politici, imprenditori, che farebbero meglio a non mettere bastoni fra le ruote al progetto che si sta attuando, chissà, forse fra quelle buste non aperte c'è qualcosa di più interessante..... Da un monte di veleni può solo sgorgare acqua avvelenata. p.s. ADP, non ti smentisci, lo devi sempre citare.... :)


...c'è un taxi che fa sempre lo stesso giro, il giro della sua rotatoria personale, o come la punta di un disco di vinile rotto...


La figlia di Craxi dall'Annunziata in scena a Rai3 lo sdoganamento del latitante


*** NAPOLITANO LOW-COST *** Napolitano Giorgio, nel 2004 membro del Parlamento europeo, riceveva un rimborso per il volo da Roma a Bruxelles pari a circa 800 euro. Però realmente spendeva intorno ai 90 euro per il volo usando compagnie low cost. Il resto se lo intascava. Un giornalista tedesco gli chiede conto di ciò... ma il futuro, esimio, rispettatissimo Presidente della Seconda repubblica italiota, si incazza, risponde male e infine fugge dicendo che 'lui rende conto solo ai cittadini italiani'. Che però, si sa, sono più ignoranti del giornalista tedesco, che infatti gli ricorda che a pagare per il suo rimborso sono anche i cittadini tedeschi: http://www.youtube.com/watch?v=8L-e5Cvm-wQ Oggi Napolitano è all'84% di popolarità presso il popolo italiano (negli stessi sondaggi, per intenderci, Berlusconi è al 56% e un altro berlusconiano di 'sinistra' come Bersani è al 54). Si tratta di un politico popolarissimo presso il popolo italiota. Gli italiani lo amano molto, forse perché egli è uno di loro: al suo posto avrebbero fatto esattamente la stessa cosa. Alla facciaccia del popolo europeo.


Premetto di concordare in pieno con il commento 57 di Paso. Vorrei anzi svilupparne ulteriormente il senso, almeno dal mio punto di vista. A volte trovo difficile leggere il Fatto. Il motivo è semplicemente che non guardo la tv, se non raramente, se non determinati programmi. Pare una bestemmia, non guardo la tv. Molta gente afferma di non guardarla, ma non è vero, li vedo che sanno tutto, troppo, di quello che succede in quella scatola. Io sono fuori da tutti i chiacchiericci, le veline, i botta e risposta, i programmi di approfondimento mirati a distorcere. Da tutto. Sono fuori anche dalla logica che è alla base del diverbio televisivo. Ecco, forse dovrei essere il lettore ideale del Fatto, eppure mi trovo in difficoltà: le notizie, che spesso mi mancano per ovvi motivi, sembrano spesso giusto accennate, date quasi per scontato, per poi partire con editoriali (si dice così?) che commentano la notizia. Non posso parlare di giornalismo fazioso perché c'è una netta distinzione tra fatto e interpretazione, estremamente leggibile. Però abituato ai libri di MT o ad alcuni suoi interventi televisivi, mi sento un po' stranito. Adoro l'ironia di MT e la trovo sacrosanta, ma deve commentare una notizia. Darla ironicamente toglie per certi versi credibilità alla stessa, son linguaggi differenti. Questo per dire che secondo me si sta assecondando chi sceglie di abbassare sistematicamente il tono di qualunque discussione, come le notizie in forma ridotta per venire incontro alle capacità intellettive di chi ascolta.


# 158    commento di   plisv - utente certificato  lasciato il 3/1/2010 alle 15:27

@153 commento di Ender Ciao e te Ender, buongiorno a te. Ti ho risposto anche in altri post quando ho potuto. . >è una palese continuazione del discorso di Craxi al Parlamento "o tutti colpevoli o nessuno colpevole" Non solo , era anche un "si alzi qualcuno -se ne coraggio- a ad affermare il ontrario di quel che sto dicendo. E guarda caso nessuno lo fece, il che mi dice qualcosa. Occhetto e D'alema nel camper a pietire il parere positivo di Craxi tu li ricordi, molti no. Bene dunque la rinfrescata di memoria secondo me. >chissà mai chi gli avrà dato quei documenti? Credo che la cosa sia del tutto trasparente. Il diffficile è stato non farseli sequestrare da pm fino al 2000, anche se non c'entravano nulla con le indagini. Fra le carte c'era altro? Può essere. Sono d'accordo: dal monte di veleni e falsita da cui è nata la seconda repubblica può sgorgare solo robba in cui Tonino si trova a suo agio. >ADP, non ti smentisci, lo devi sempre citare.... :) Certo, sarebbe come per travaglio non parlare di b. Un saluto.


# 159    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 3/1/2010 alle 15:27

Sbaglio o Berlusconi è stato uno dei primi ad attaccare Napolitano????? :) quindi che male c'è , facciamo anche noi così, più giù più giù, ma non diciamolo altrimenti schizza fuori il tempismo di un marte marziale a farti un 'istantanea , a toglierti il dirittto di critica, solo le torri d'avorio , la verticalizzazione imperante in ogni e dove puà esercitare liberamente , pu liberamente possibile, ogni scorribanda rotatoria perche il mondo non cambi di nulla ma venda l'illusione di cambiarlo, come se l'ammutinamento necessario per smettere di farsi di genocidio e sterminio culturale economico sociale,fosse possibile così e solo così.


# 160    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 3/1/2010 alle 15:29

ciao Ender ..sei stato di un tempismo incredibile, non dico come il marziale che poverino ,sarà sempre il solito dalla "istantanea" facile, fotografo di guerra un bel po' ruffiano..no qusto no!,mai detto stanne certo;sono come diceva Pulicane,o Frada79,e nei modi che nn condivido,anche Andrea Taxi, e nei modi che condivido ,il mio carissimo Stufo: la verità è una una sola,gli specchi x vendere li lascio ad altri;credo ti sia molto piu chiaro cosa sostanzia e fonda il diritto di critica quando potrebbe esser costruttivo se esercitato , come penso di aver fatto insieme ad altri in questo post, senza nulla di che , se non aver forse piu chiaro un solo fatto, dirvi in sintesi: "poveri illusi..poveri italiani ridotti a fingere in una speranza impossibile, perchè l'ammutinamento è ben altro se si volesse veramente farlo.non lo dico rivolta a questo o quel giornalista, o questa o quella risata che nessun mondo seppellirà e di cui liberi ognuno vi lascio;urlare da un palco o uno scranno, del parlamento o anno zero o un giornale,e anche da una nuova lista,urlare che in fin dei conti l'italia deve cambiare,continuare ad libitum,ridiamo si da 20anni;si sa che purtroppo per fare vero ammutinamento occorre far alleanze antitumore, ma quelle vere,non le solite terapie che si scateneranno anche fra i prossimi ed anche fra le prossime "stelle" x sopravvivere in quella paude dei veleni;scomodo ricordare che ci si stacca e ammutina dalla palude,in ogni ganglo disseminata,non urlando o ridendo,si lo so;intere tele , possibilmente senza tvisioni, vanno tramate nel senso reale dell'antiveleni e antiragnatela;ma quelle no! di quelle mai parlare altrimenti il mondo cambierebbe e nn ci sarebbero più fans,ignoranza e miseria x tutti i gusti da controllare;vendere,vendere illusioni che sol questo o quello sia da buttar giù dallo scranno,mentre sempre piu issato vi rimane;vendere illusioni che sol questo o sol quello si saprebbe ammutinare piu di altri,è da gambe corte,si x me si,m


# 161    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 3/1/2010 alle 15:30

molto corte e può far solo il gioco dei cicchittimoti,dalemoti,gasparrimoti,brambillamoti e verzèmoti che da ventanni infatti vediamo nel teatro dei tiranni di cui quello piu nominato è B;mentre le vere mafie ,le sette, le leghe,le cl e ogni p-rete d'affari ci gabberà seppellendo il mondo e l'uomo in un ghigno..si,una risata,la loro però"


LA BATTAGLIA DI MAC_LODI_O di Alessandro Manzoni S'ode a destra uno squillo di tromba; A sinistra risponde uno squillo: D'ambo i lati calpesto rimbomba Da cavalli e da fanti il terren. Quinci spunta per l'aria un vessillo; Quindi un altro s'avanza spiegato: Ecco appare un drappello schierato; Ecco un altro che incontro gli vien. […] Liberamente travisato il 3 gennaio 2010: passate le Feste, tranne la Befana (chissà che NOVITÀ ci riserva la VECCHIA), s’interrompe la tregua di 20 giorni, segnata da Amore e Pace, e riprendono le antiche ostilità: S’ode a destra uno squillo di trombetta, Il suono potente del trombone Brunetta: «Cambiamo l'Articolo UNO della Carta!» Risponde De Magistris: «È ora che parta Da questo Paese Silvio Berlusconi, In compenso del lasciapassare e di condoni.»


Mi sembra chiaro che la bomba a Reggio sia figlia del clima di odio che qualche forza politica ha creato nei confronti dei magistrati. Ma nessuno stavolta lo dice. Chissà come mai.


Qualcuno ricorda "Il Nome della Rosa"? Il nemico era il riso...


# 165    commento di   plisv - utente certificato  lasciato il 3/1/2010 alle 16:54

# 164 commento di Vincent Vega perchè gli accusati farebbero come ha fatto Travaglio: frignare per una settimana quando il duomino in faccia se l'è preso b.


# 166    commento di   bojafauss - utente certificato  lasciato il 3/1/2010 alle 17:13

pe seguire le elezioni regionali piemontesi ecco un blog serio/ironico essenziale! :-) ---> http://bojafauss.ilcannocchiale.it/
http://bojafauss.ilcannocchiale.it/


Dal Corriere, sulla bomba a Reggio: Appresa la notizia del grave atto intimidatorio compiuto questa notte agli uffici della Procura Generale di Reggio Calabria, il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha espresso ai Capi degli uffici inquirenti della Città la sua solidarietà e la vicinanza del Paese a tutti i magistrati reggini. Il Capo dello Stato, si legge in una nota del Quirinale, ha manifestato il convinto apprezzamento e il forte incoraggiamento alla tenace azione, assieme alle forze dell'ordine, di contrasto della criminalità, assicurando il pieno sostegno delle istituzioni. Il "Torero Camomillo" o "Capo Danno", come è stato chiamato in questo post, avrà sbagliato anche questa volta? "Convinto apprezzamento" e "Forte incoraggiamento" alla "tenace azione" saranno oggetto di riso? Davvero è possibile usare qualunque tono, qualunque!, su chi svolge un ruolo di garanzia sopra le parti? Domande aperte alla riflessione di tutti. Fermo restando il diritto di critica, una satira sguaiata può ancora rappresentare una critica? Cosa accadrebbe se un ragazzino del quale foste i genitori si permettesse di canzonare in malo modo il preside della sua scuola?


Forse vivi nell'800, guarda che ora le scuole le occupano proprio altro che canzonare i presidi!


ma in democrazia ognuno può dire e scrivere quello che vuole, è una delle conquiste fondamentali di un paese civile e democratico, anche crticare e fare satira, ovviamente, sta poi ad ognuno di noi valutare e farsi un'opinione libera. certo che Napolitano per me è una frigura istituzionale sufficientemente buona, considerando anche il suo ruolo,e va rispettato, io non me la sento di attaccarlo. e se gode di popolarità fra la gente mi fa piacere per lui. se la merita. trovo invece odioso e rimarchevole in negativo il comportamento spesso tenuto dal presidente del consiglio, mi fa paura la sua astuzia infinita e gli infiniti mezzi di corruzione che ha a disposizione, e la gente di cui si circonda, i suoi servi sciocchi e molto più spesso astuti...gente orrenda, per molti dei quali viene da pensare alle parole della poesia di Cecco Angiolieri, e da augurarsi che sprofondino nella voragine scavata dalla loro stessa avidità.


#118 Apprezzo molto Marco Travaglio,ma sono d'accordo con Gian Maria Tosatti.Non si dovrebbe continuare a scrivere cosí del Presidente. Poi leggo che "il giornale" non ha apprezzato il discorso di Napolitano,cosa sospetta,e cosí l'ho riascoltato. Mi é sembrato di capire che,anche se non a chiare lettere,abbia centrato i punti importanti del momento e della situazione italiana,ha chiesto al governo di lavorare per il paese,perché finora non é stato cosí. Poi voglio aggiungere che nessun altro Presidente prima di lui si é trovato a dover gestire un governo del genere. Mi chiedo sempre cosa ci sta sotto,ho sempre l'impressione che il Presidente non possa dire o fare di piú.


SON TONTI O CI FANNO? “IN QUESTO PRIMO SCORCIO DI 2010 SI’ RESPIRA UN CLIMA MIELOSO, BUONISTA, NAUSEABONDO”. Sono esterrefatto. Il comportamento dei partiti, senza distinzioni fra maggioranza e opposizione, lascia a bocca aperta anche il più ingenuo degli osservatori. “ROBA NOSTRA, ROBA ITALIANA” munita di marchio di fabbrica. Prima ci scanniamo e quando ormai tutto sembra perduto, “MIRACOLO: TRATTIAMO”. E alla fine delle trattative, le divisioni e le spaccature scompaiono ed è subito ammucchiata, intreccio abbastanza disgustoso di braccia, di gambe e interessi. “COSE GIÀ VISTE”. Quelli del “PDL” sfruttando il momento propizio dell’aggressione al Premier, “PER ROMPERE L’ACCERCHIAMENTO CHE ORMAI ARRIVAVA DA TUTTE LE PARTI”. “L'HANNO BUTTATA LÌ”: Cara “UDC” e caro “PARTITO DEMOCRATICO”, “DATO CHE VOI E NOI SIAMO I PIÙ SPUTANTI DEL REAME”, facciamo una bell’alleanza, contro la magistratura, Di Pietro e il Popolo Viola e riprendiamoci il controllo della situazione che ci sta sfuggendo di mano. “LE PERSONE SEMPLICI PENSEREBBERO, DEI PIRLA IN MENO”. QUELLI DEL “PARTITO DEMOCRATICO NO”. La logica consiglierebbe di aspettare tempi migliori; “MA ANCHE PER LORO LA PAURA FA NOVANTA. E QUANDO LE GAMBE TREMANO SI’ ACCETTA IL SOSTEGNO ANCHE DEL DIAVOLO”. E “SENTENDOSI COME DELLE VOLPI IN UN POLLAIO”, PENSANO SUBITO A MAIALATE FINANZIARIE E BANCARIE, ECCETERA, CHE SONO TRASVERSALI. LA PORCILAIA NON È DI DESTRA NÉ DI SINISTRA, COMPRENDE, L'INTERO ARCO COSTITUZIONALE. Quelli del “PD” però dimenticano “CHE PER FOTTERE LO SQUALO NANO”, occorrono “DENTI FORTI E TAGLIENTI” e loro hanno solo dei “DENTINI DA LATTE”. “POVERETTI”, in passato già ci hanno provato e puntualmente sono “TORNATI ALLA CUCCIA CON LA CODA TRA LE GAMBE”, giacché se concedi un dito allo “SQUALO NANO”, “LUI SI PRENDE ANCHE IL CULO”. Giocare con uno che bara alle carte, si va sempre a finire sul lastrico, ma loro imperterriti, continuano gli “PIACE ESSERE SODOMIZZATI”, “LA BICAMER


PER CORTESIA UN ATTIMO DI ATTENZIONE E' IMPORTANTE: perdete a fin di bene 2 minuti del vostro tempo educando un giornalista ed invitate i vostri contatti a fare altrettanto.... NON UN PASSO INDIETROIL 9 GENNAIO BISOGNA ESSERE PRESENTI A MILANO CON PIERO RICCA E DANIELE MARTINELLI...ANCHE PER QUESTO MOTIVO:ALDO FORBICE ,conduce una importante trasmissione su RAI radio 1 come può permettersi di trattare in maniera maleducata un cittadino che pagando il canone è il suo datore di lavoro .Sabato 9 gennaio 2010, con regolare nulla osta della questura, riprendiamo lAgorà con una manifestazione contro la proposta dellintitolazione di una via a Bettino Craxi e per un pensiero alternativo allegemonia culturale dei vip del crimine sottesa a quel gesto simbolico. A Milano, in piazza Cordusio ad angolo con via Mercanti. Dalle ore 14,00 alle 17,30.DIFFONDERE AI VOSTRI CONTATTI http://www.youtube.com/watch?v=Y7b903yeAGA




BREVE AGGIUNTA... Sull'argomento "RIFORME" abbiamo già detto la nostra nel post del 29 dicembre scorso (http://emergenzademocratica.blogspot.com/2009/12/riforme.html). Aggiungiamo brevemente che non siamo d'accordo riguardo alla ventilata diminuzione del numero dei "PARLAMENTARI" e "SENATORI", addotta con pretestuosi "RISPARMI ECONOMICI", perché in un Paese come è attualmente l'Italia, cioè a forte "EMERGENZA" (di "COSA" fate voi...), questa proposta ci appare come una pacchiana "SCUSA" per un ulteriore abbassamento della soglia di "DEMOCRAZIA". Se i signori politicanti "PARTITICIZZATI" avessero avuto e avessero a cuore "DAVVERO" le sorti della Nazione e dei suoi cittadini e se fossero "VERAMENTE" in "BUONAFEDE" avrebbero proposto e approvato (già da molto tempo, dal momento che ne hanno avuto "TUTTI" la possibilita') la "DRASTICA" riduzione dei loro "TROPPI SOLDI", mantenendo al contempo integro l'assetto istituzionale delle Camere. Ecco, ci tenevamo a dire soltanto questo...
http://emergenzademocratica.blogspot.com


'A necessità fa' l'ommo 'ngrato Quanno 'a capa perde 'e sensi, se ne strafotte pure 'e sua Eccellenza (Proverbi napoletani) ***Ogni riferimento a persone o fatti di cronaca è volontario***


# 176    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 0:2

RIVEDERE -TRASMETTERE -PASSARE PAROLA : ---------> B L O B 31 D I C E M B R E 2 0 0 9 MondoKANE CorpusDOMINI CalcioBALILLA Cronicario IlgiovaneWALTER Cronicario DALEmoto LODOscorsoio VeronYcon MassimoSISTEMA Bersani09unsensoalsistema DESERTOrosso Cronicario PAPIcella -------------------------------------------- CRONICARIO, MONDOKANE ......................1/3 http://www.youtube.com/watch?v=gT9Ii-C5lJ8 -------------------------------------------- VERONYCON , ILGIOVANEWALTER,DALEMOTO........2/3 http://www.youtube.com/watch?v=QEEBgYrsSLA -------------------------------------------- PAPICELLA .......................CRONICARIO 3/3 http://www.youtube.com/watch?v=2tvzd7GFVls -------------------------------------------- grandissimo Ghezzi e i suoi sul TERREMOTO DELL'AQUILA -------------->BLOB 1 GENNAIO 2010 CAOS CALMO .................................1/2 http://www.youtube.com/watch?v=qj9IFE3upCc CAOS CALMO .................................2/2 http://www.youtube.com/watch?v=LtdOFDg18DE segnalo per continuare a stare vicino ad Aquila e gli Aquilani,il sito nel link
http://www.6aprile2009.it/?p=7761


La corte d'appello di Teheran ha confermato la condanna a sei anni di reclusione e a cinque di esilio per Ahmad Zeidabadi, giornalista iraniano dell'opposizione, accusato di propaganda contro il regime. La corte ha anche confermato il divieto a vita di svolgere attività politica. Zeidabadi è una delle circa cento persone finite sotto processo per aver partecipato alle manifestazioni dopo le elezioni presidenziali del 12 giugno contro il presidente Mahmoud Ahmadinejad. Zeidabadi era anche segretario generale dell'Ufficio per il consolidamento dell'unità, principale organizzazione studentesca iraniana. Non sono un appasionato di facebook, ma questo per ora è il canale più incisivo per sensibilizzare questa protesta: Free Ahmad Zeidabadi http://www.facebook.com/group.php?gid=139394769058
http://www.facebook.com/group.php?gid=139394769058


tremonti mica sulla crisi diceva che era colpa della globalizzazione? e adesso cosa sono tutte queste privatizzazioni??? chi sono li stronzi che gli stanno dietro? quelli che ci guadagnano a far fallire il paese?(ne conosco alcuni, specialmente parenti di terzo grado di politici)


E così sembrerebbe che il caprone stia riacquistando punti... tra la complicità di qualcuno e la stupidaggine di qualche altro: tutto, pur restare a galla. C'è una cosa che però sta sotto la legge della natura: una cosa rattoppata prima o poi cade a pezzi.


# 180    commento di   plisv - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 10:49

INTERVISTA A PAOLO BORSELLINO Marco, facci sapere: http://www.youtube.com/watch?v=_XMnjVGXqR8


Il nostro Presidente della Repubblica è un semplice notaio, firma tutto quello che gli si pone.. Berlusconi il suo miglior cliente.


BREVE AGGIUNTA ALL'AGGIUNTA DI IERI... Completiamo il post di ieri con dei "NUMERI". I signori "DEPUTATI" sono 630, mentre i signori "SENATORI" 315, per un totale di 945. Rimanendo sul solo "APPANNAGGIO" e lasciando perdere tutti gli annessi e i connessi, più tutti i vari premi e cotillons, in "MEDIA" ognuno di lor signori intasca (ci costa) circa 20.000 ("VENTIMILA") euro al mese, da cui viene fuori una cifra complessiva che arriva quasi ai 18.000.000 ("DICIOTTO MILIONI") di euro al mese. Qualcuno (non sappiamo se in "BUONAFEDE" o in "MALAFEDE") afferma che non serve ridurre i loro introiti, ma basterebbe ridimensionare il loro numero, cosa che però secondo noi abbasserebbe la soglia di "DEMOCRAZIA" nel Paese. Ma ammettiamo pure che portassimo il loro numero, diciamo, a soli 300 in totale fra le due Camere ("DEPUTATI" + "SENATORI"): sapete quanto ci costerebbero? La cifra di 6.000.000 ("SEI MILIONI") al mese. Bene, ora facciamo un ragionamento in "DIFETTO". Se si applicasse invece ciò che diciamo noi, in base al "REFERENDUM" che proponiamo (cercando nei vecchi post si trova tutto...), ciascuno dei lor signori andrebbe a guadagnare intorno ai 5.000 (cinquemila) euro mese, per un totale mensile di circa 4/5.000.000 ("QUATTRO/CINQUE MILIONI"). Domanda: perché dunque, avendo testé "DIMOSTRATO" che si può "DRASTICAMENTE" diminuire il "COSTO" di lor signori e "AUMENTARE" i "SOLDI" a favore della "COLLETTIVITA'", al contrario "QUALCUNO" si ostina ad insistere sulla riduzione del numero dei nostri "RAPPRESENTANTI", con il rischio di intaccare la nostra "DEMOCRAZIA"?...
http://emergenzademocratica.blogspot.com


# 183    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 12:16

# 179 commento di lucia mirabella - lasciato il 4/1/2010 alle 0:57 ------------------------------------------------ Tremonti il migliore della propaganda e il peggior della democrazia parlamentare,ma sopratutto di quella dei deboli..dei poveri alcuni ricordini: 1 Il governo e la lotta alla povertà ( ndr una bufala clamorosa a botte di no ici e social card) Chiara Saraceno Repubblica 04-01-20101 2 Posto fisso per chi? Tito Boeri e Vincenzo Galasso, Lavoce.info, 21-10-2009 (ndr mentre brunetta dice che l'art 1 non ha senso, tremonti diceva art 1 a piu non posso e fisso) 3 L'evasore finale Silvia Giannini e Maria Cecilia Guerra, Lavoce.info, 26-06-2009 4 Il vero mestiere dei banchieri Tito Boeri, la Repubblica, 23-03-2009 "Sei miliardi e mezzo di euro. A tanto ammontano i profitti delle prime due banche italiane, UniCredit e Intesa Sanpaolo, nel 2008. Più delle risorse nette destinate dal governo al rilancio dell´economia nel 2008, 2009 e 2010 messi insieme, che raggiungono a malapena lo 0,3 per cento del nostro prodotto interno lordo." ndr come mai il ministro si è fatto eleggere dicendo che avrebbe fatto guerra assoluta a banchieri e petrolieri? e chi glielo ricorda martellandolo ogni giorno?e cosa farà dei 60 miliardi di euro che stanno rientrando sull'abominio dello scudo fiscale? 5 La pagella dei ministeri: Economia il peggiore Giorgio Frasca Polara, 28-12-2009 LeG "L’amministrazione maggiormente adempiente e rispettosa del Parlamento? Il ministero della Difesa: atti di indirizzo segnalati 53, note di attuazione pervenute 43, percentuale di attuazione 81%.Com’è noto il ministro Giulio Tremonti si è sempre distinto per l’ossequio nei confronti del Parlamento. Ne ha dato ennesima prova allo scrutinio del Servizio per il Controllo parlamentare: gli erano stati segnalati 537 tra ordini del giorno, mozioni e risoluzioni, le note di attuazione spedite alla Camera in diciotto mesi sono state 13 (t


# 184    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 12:17

li erano stati segnalati 537 tra ordini del giorno, mozioni e risoluzioni, le note di attuazione spedite alla Camera in diciotto mesi sono state 13 (tredici), percentuale di attuazione 2%. Una vergogna."


# 185    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 12:23

Il divieto di promulgazione e i suoi limiti La Costituzione, all’art. 74, dice “Il presidente della Repubblica, prima di promulgare la legge, può con messaggio motivato alle Camere chiedere una nuova deliberazione. Se le Camere approvano nuovamente la legge questa deve essere promulgata”. Negli ultimi tempi su questo potere si è discusso, ritenendo alcuni che il Capo dello Stato debba intervenire più di frequente e in modo più penetrante, ritenendo altri, viceversa, che nell’esercitarlo il Quirinale si faccia troppo sentire. La difficoltà della situazione attuale, caratterizzata dall’approvazione continua di atti legislativi di dubbia costituzionalità, è ben testimoniata dalla novità recente di una promulgazione, accompagnata però da rilievi sostanziali alla legge. Recentemente l’on. Berlusconi, fra le numerose idee di riforma, ha accennato anche a una ridefinizione dei rapporti fra presidente della Repubblica e presidente del Consiglio. Immagino che la “ridefinizione” riguardasse anche l’art. 74 e la direzione è ben chiara. D’altra parte invece, oggi, in un’intervista a Repubblica, l’ex presidente Ciampi, indignato e scosso dal degrado crescente delle istituzioni e dal comportamento di chi le incarna, pur non volendo dare consigli a nessuno, sembra indurre a maggiore intransigenza nei confronti di leggi pericolose per il funzionamento dello Stato. Come deve muoversi il presidente della Repubblica nell’esercizio di questo potere? Il suo non è un compito facile, stretto fra la necessità di svolgere il ruolo di garanzia e la preoccupazione di non dar luogo a pretesti per denunciare intenti politici nei suoi dinieghi. Le istituzioni di garanzia sono essenziali al funzionamento dello Stato di diritto: la Costituzione affida il controllo del rispetto delle regole e dei limiti a organi neutrali, presidente della Repubblica e Corte Costituzionale in primo luogo. Diversa è la loro funzione; assai più penetrante e decisivo è il controllo della Corte che


# 186    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 12:23

assai più penetrante e decisivo è il controllo della Corte che può, dichiarando illegittima una legge, privarla di ogni efficacia . Al capo dello Stato che “rappresenta l’unità nazionale” (art. 87) sono affidati poteri molteplici, in parte legati a questa posizione anche simbolica e, più spesso, al suo ruolo di garanzia; mai tuttavia, poteri di ultima decisione. In una Repubblica parlamentare il presidente non ha, e non può avere, un ruolo politico. Il ruolo di garanzia è esercitabile soltanto da chi è in posizione imparziale altrimenti si inseriscono elementi di ambiguità che lo neutralizzano: la necessità di assumere decisioni politiche costringe “a prendere parte”. Le decisioni politiche perciò spettano ad altri: al Parlamento nella funzione legislativa, al Consiglio dei ministri nella funzione di governo. Purché nel rispetto della Costituzione. Perciò il controllo è essenziale e resta funzione puramente neutrale anche se, come tutti gli atti del presidente ha inevitabili riflessi politici dirigendosi a soggetti politici e incidendo su atti politici. Per questo, per non attribuirgli poteri di decisione definitiva e lasciare l’ultima parola al Parlamento, l’art. 74 consente soltanto al capo dello Stato il rinvio alle Camere per una nuova deliberazione, obbligandolo poi a promulgare. Se gli fosse dato un potere di veto assoluto avrebbe invece l’ultima parola e potrebbe bloccare ogni politica a lui sgradita. È dunque un controllo giuridico che per il presidente è doveroso esercitare; le ragioni per le quali la legge può essere “rinviata” riguardano solo la legittimità costituzionale. Livio Paladin parlava anche di “merito costituzionale”, come contrarietà alla Costituzione pur in mancanza di puntuale contrasto. È un fatto accertato che nei messaggi presidenziali le motivazioni del rinvio sono sempre ampiamente e puntualmente argomentate. Eppure non sono mancate le polemiche. Ma è un potere che “pesa”? Di fronte a un Parlamento i cui “eletti” sono “nominati” d


# 187    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 12:24

Di fronte a un Parlamento i cui “eletti” sono “nominati” da vertici cui debbono obbedienza e, grazie alla legge elettorale, la maggioranza ha assoluto dominio, è difficile pensare a modifiche sostanziali apportate dopo il rinvio. Un potere inutile? Certamente no, purché il popolo sovrano sia vigile e comprenda il segnale che parte dal Quirinale: un segnale forte che dovrebbe far riflettere gli elettori. Si discute se il diniego di promulgazione possa essere assoluto almeno in un’ipotesi, l’attentato alla Costituzione, il sovvertimento dei suoi principi fondamentali, immodificabili anche con il procedimento dell’art. 138. È un reato infatti, del quale lo stesso capo dello Stato, garante dell’integrità del sistema, è chiamato a rispondere (art. 90), perciò non potrebbe concorrere mettendo la sua firma. Un difficile coraggio, che solo un consenso ampio e forte potrebbe consentire. Lorenza Carlassare, Il Fatto, 24-11-2009


non è vero che Napolitano si è trovato per primo a gestire B., anche Scalfaro ha avuto davanti B e lo ha trattato.... vero Marco ?


caro Marco Travaglio; Craxi perseguitato ? allora la figlia chieda la revisione dei processi portando gli elementi di innocenza e poi gli dedichiamo una strada....


# 190    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 12:29

# 189 commento di margherita - lasciato il 4/1/2010 alle 12:24 il piano inclinato della fantascienza dovuta anche al galoppante disegno dei disegni di gelli memoria, fa scegliere uomini di ex destra dc e di ex destra pci in ogni luogo ..Scalfaro era della sinistra dc , stai facendo paragoni senza il dovuto senso sulla natura umana in ballo; attieniti duqnue all'art 74 che è il dato piu oggettivo sul quale ragionare in tempi di fantascienza ; inoltre è qausi fastidioso non ragionare alla pari, vuoi fare discrosi sulla democrazia rivolgendoti sempre dal basso all'alto, che coerenza di parola e di esempio di vita dai di te agli altri rispetto alla democrazia che tanto vorresti?


*** L'INCIUCIO DISVELATO *** Come ogni alleanza che si rispetti, anche l'italiota inciucio PDL-PDmenoelle ha una facciata filosofica e ideale per il pubblico beota, e una sostanza economica abilmente nascosta dietro le quinte: "Niguarda per i milanesi vuol dire ospedale. L’Azienda ospedaliera Niguarda - Ca’ Granda è uno dei più grandi centri clinici del nord. Ed è, naturalmente, controllato dagli uomini di Cl. Sono legati al gruppo ecclesiale di cui fa parte anche il presidente della Regione Roberto Formigoni, primari, medici, dirigenti. Il direttore generale è Pasquale Cannatelli, che in ufficio tiene ben in vista una sua foto con don Luigi Giussani, il fondatore di Comunione e liberazione. Cannatelli guida la sua struttura in perfetta sintonia con la grande orchestra di Cl che si è impossessata della sanità lombarda. Lo si vede nelle scelte grandi e in quelle piccole. Non c’è assunzione, gara, appalto che sfugga alla regola: gli amici innanzitutto. Niguarda entro il 2013 sarà interamente ristrutturato, diventerà un nuovo grande polo ospedaliero, con un megainvestimento da 1 milione di euro. Dopo gare e procedure contestate perfino dagli ispettori del ministro delle Finanze Giulio Tremonti, un primo appalto da 262 milioni di euro è stato vinto da un’associazione temporanea di imprese guidata da Cmb, potente cooperativa di Carpi. Stupiti? Ma no, è da tempo che si è creato un asse di ferro tra Cl e coop rosse, garantito da un leader dell’ex Pci gran frequentatore del ciellino Meeting di Rimini: quel Pier Luigi Bersani oggi arrivato al vertice del Pd. Gli amici sono amici. Così se i lavori per il nuovo ospedale di Legnano sono affidati al colosso Techint (area Cl), a Niguarda la spuntano le coop rosse." (IL Fatto, 31 dicembre 2009)


# 192    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 12:40

A proposito di CL, andate e passate parola piu possibile sulla storia di de alessandri a cui ha rivolto attenzione anche il fatto , è una storia come tante delle opus dei piu terribili, l'ho ricordata spesso e mi fa piacere che se l'è presa a cuore anche Il Fatto- vi è anche una petizione , la sua storia potete trovarla nel sito http://www.teopol.it , mentre per il fatto è nel seguente link : http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2410665&yy=2010&mm=01&dd=01&title=lombardia_chi_critica_cl_viene "Nel lavoro di De Alessandri non vi è calunnia ma una fotografia della realtà scattata attingendo da fonti note e pubblicate ad esempio su giornali e tv: una critica motivata che non deborda mai nell’uso di parole offensive o sconvenienti. Anche in relazione alla vicenda della chiusura del Centro regionale emoderivati l’autore, che ne è stato direttore, non ha rivelato nessuna notizia riservata ma si è limitato a riportare l’aspra polemica scatenatasi, anche e soprattutto all’interno del centrodestra, in occasione della discussione in Consiglio regionale del provvedimento di soppressione fortemente voluto da Formigoni.Pure la tesi di fondo è sostenuta da dati verificabili e attendibili e incrociata con le teorie di nomi noti del pensiero filosofico e scientifico, da Pascal a Pareto, a Arendt. Una tesi che semplicemente rileva che in Europa e nel mondo non esiste un solo movimento ecclesiale che controlli un’istituzione pubblica con un bilancio da 20 miliardi di euro. Solo in Lombardia un movimento fondamentalista ha finito con il coincidere con un intero sistema di governo”. Carlo Monguzzi e Pippo Civati 3 dicembre 2009




# 194    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 13:23

LeG sta con Marco Travaglio- Il messaggio di Barbara Spinelli, 17-12-2009 Pubblichiamo l'adesione della giornalista in solidarietà con Travaglio, il Fatto Quotidiano e il gruppo Repubblica-Espresso dopo gli attacchi dell'on. Cicchitto. Senza Marco Travaglio, ci sarebbe molto buio sulla storia italiana che si sta facendo in questi anni. Molti lo sanno: in Italia, in Europa, negli Stati Uniti. Alcuni non lo sanno ancora: se vogliono una lampada, cominceranno a leggerlo presto. Poi ci sono quelli che lo sanno meglio di tutti gli altri: non c'è da stupirsi se da loro viene oggi – rancorosa, vendicativa – l'accusa di terrorismo mediatico. Sarebbe bello se tra i giornalisti indipendenti di tutte le testate ci fosse più solidarietà: con Travaglio, con il Fatto Quotidiano, con Repubblica-Espresso. Barbara Spinelli Contro Marco Travaglio è in atto un'aggressione violenta. A un cenno del capogruppo Pdl alla Camera, il piduista Fabrizio Cicchitto, che nel compilare la lista nera comprendente il Fatto, Santoro e il gruppo Repubblica-Espresso, lo ha definito "terrorista mediatico", subito si è scatenata la canea televisiva. Da Porta a Porta, a Canale 5, a Omnibus il pestaggio di Marco si è sviluppato attraverso la falsificazione e la manipolazione di sue dichiarazioni rese dopo il ferimento di Berlusconi a Milano, in totale assenza di contraddittorio o con interventi tardivi quando ormai la scientifica azione diffamatoria era irrimediabile. I diffamatori e i picchiatori a libro paga sappiano che risponderemo colpo su colpo. A difesa della persona di Marco Travaglio a cui tutti i giornalisti del Fatto ribadiscono la loro più totale e affettuosa solidarietà. A difesa del suo diritto di fare giornalismo. A difesa dell'informazione e della democrazia di questo Paese, mai come oggi messa in pericolo dall'assalto dei nuovi squadristi. Antonio Padellaro Firma l'appello


# 195    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 13:28

C'era una volta una memorabile conversazione fra profughi;ier sera ritornando tardi,l'ho vista srotolandola in differita,al calduccio dopo un bel film e un bel po' di freddo; era dunque passato un signore alle 17.14;si presentò e fece il suo discorso;Massimo aveva già sviluppato alcune delle sue considerazioni;l'indomani,x l'appunto oggi alle 17.14,sviluppa un altro discorso,senza sbrodolarsi in battutine e risate,non tirando in ballo a sproposito un ego e nemmeno un "Eco" deformato a suo piacimento(che se andasse al governo rimetterebbe veline e papi in altre forme) Massimo va dritto al punto e croce;ricama alcune considerazioni,chiedendo alla fine giustamente cosa ne pensasessero gli altri; silenzio;e poi ancora silenzio,tutto morto; d'un tratto però,guarda caso puntualmente,precisa come un orologio svizzero,arriva una lancia secca,sempre quella stessa lancetta;e cosa avrà mai da dire?ah si,ovviamente è di quelle che avevano provveduto a sterminare lentamente,nel genocidio culturale a cui tutti avevano pian piano partecipato senza più rendersene nemmeno conto;e qst volta,senza nome e senza volto,ina sola eterna c-h-i-o-c-c-i-o-l-@massimo,come altre volte con altri,cosa disse questa voce alle 17.48 di fronte a quel passante che aveva appena aperto il dibattito? giocarsi un terno secco 17 14 e 48? magari!;ecco invece cosa disse: ehi tu Massimo!ti chiami così?ma dove vivi?sarai mica un uomo di quelli antichi antichi,risorgimentali,vecchi bacucchi e imparuccati come Ghedini diceva a de Gregorio e Bonino?sarai mica uno ante drive in? qui si scherza e ognuno può fare quel caz gli pare,fare scherzi,deridere,mandare a f..ulo e dunque lasciaci alla nostra anarchia che qui si fa sul serio , qui si occupano le scuole e si ride! Poi passanno altri due passanti;"danno",nel senso di dare, speranza "filomena" e "id", senza menare alcuno;non erano sicuramente stati allevati in batteria,ma del bene collettivo qualcosa ne sapevano,si intuiva,non era marchiati nè da


# 196    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 13:29

non era marchiati nè da un parte nè dall'altra nè dall'altra ancora; dava proprio speranza che l'uomo in loro,anche nelle peggiori delle paludi e delle jungle made in italy, in questo paese senza paese, rimanesse , fosse rimasto UOMO.


# 197    commento di   drainyou80 - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 14:1

Il pd si scaglia contro l' IDV. da repubblica.it LETTA: "Con questa continua rincorsa Di Pietro e De Magistris portano il centrosinistra nell'abisso e sono i migliori alleati di Berlusconi - afferma il vicesegretario Letta in una nota - noi continuiamo sulla nostra linea di sostegno e difesa del capo dello Stato e della sua posizione a favore delle riforme e dell'interesse nazionale". Il centrosinistra secondo Letta è stato portato nell'abisso da Dall'IDV La credibilità di Letta è pari a quella di un serial killer insanguinato trovato nel luogo del delitto che si dichiara innocente con una mano della vittima nel taschino.


# 198    commento di   Ender - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 14:7

@Paso #186 Buongiorno Paso, ieri, dopo il mio ultimo commento il PC mi ha abbandonato, e non ho potuto seguire i commenti o commentare. Se fossi un paranoico del complottismo direi che "ho ricevuto un attacco ignobile dai servi dell'antidemocrazia".....nahhhhh, più banalmente mi si è incasinato qualche file dato che brillo per la mia imbranataggine informatica. Ammiro le tue osservazioni, anche se, rimango sulla mia posizione, del tutto personale che non mi aspetto sia condivisa (ne ci tengo). Se, davanti ad una critica sarcastica ma motivata ed argomentata nei contenuti qualcuno si sente in diritto di potere, per emulazione, offendere e dileggiare "gratuitamente" una Istituzione, o farne uso per far tacere altre voci, quello è e rimane un mentecatto. Io ho paura che osteggiando certe critiche (magari sbagliate, ma motivate) solo perchè "beffarde", si autorizzerebbe il tacitare di altre voci che, con una risata hanno inoculato il virus della riflessione meglio di tanti sermoni ossequiosi e circostanziali ma stonati e vuoti. Come sempre, lo ripeto, questa è una mia opinione.


# 199 commento di Ender - utente certificato lasciato il 4/1/2010 alle 14:7 ciao caro , io ho difeso solo il diritto di critica ,il dibatytito e il pluralismo perche dunque manipoli le mie parole? ciao ciao :-)


Sta' succedendo qualcosa di inquietante intorno alla diretta del passaparola di oggi, 4 gennaio 2010. Alle 14:23 circa la schermata di USTREAM è sparita, senza che il collegamento fosse mai partito. Qualcuno ha spiegazioni?


sono perplessa : faccio discorsi dal basso all'alto ? in quale senso ? non capisco. ho detto che Scalfaro ha trattato B. a pesci in faccia e con grande coraggio


# 199 commento di Ender - utente certificato lasciato il 4/1/2010 alle 14:7 ciao caro , io ho difeso solo il diritto di critica ,ovviamente esercitato con motivazione , rispetto e senza delegittimare nessuno , quindi diritto di critica ,dibattito e pluralismo ..classici ingredienti insomma, perche dunque manipoli le mie parole? ciao ciao :-) ps se fossi in te , ma è solo una mia opinione, mi preoccuperei di più dei tanti manganellatori o magari è sempre solo uno, che sbuca e da botte in testa al primo che passa solo perche pensa con la sua testa senza delegittimare o dare addosso a nessuno, peraltro. ma ripeto è solo una mia opinione.


Hanno cancellato la diretta Passaparola di oggi?? Per quale motivo c'è stato il topic per qualche minuto, e poi è stato rimosso? Urge una spiegazione!!!


Io la penso esattamente come Ender! Solo che lui usa i "paroloni" io invece scrivo più " papale papale" :)




Si, e` sparito tutto, inclusi i commenti!! Ragazzi, non per fare la catastrofista, ma per discutere un po` del vero valore della rete.... E se questo fosse davvero il modo come ci bloccano l'informazione? Staccando la linea a Beppe e Marco? E` abbastanza facile, no? E noi che facciamo? Non possiamo nemmeno sapere che sta succedendo. Non possiamo fare niente di pratico per farla ripristinare, possiamo solo stare a guardare uno schermo muto. Per questo ci vuole la partecipazione alla vita politica e sociale in prima persona, attiva e viva, non solo virtuale, perche` il virtuale non gli scuce un baffo a questa gente! E nel frattempo, Marcoooooooooooooooo?????? Dove staiiiiii???? Diteci qualche cosaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!




Tranquilli oggi il passaparola lo fa paso!


http://www.youtube.com/watch?v=g9xPbmf2l-Y&feature=sub ecco la puntata del 4 Gennaio, evidentemente senza diretta, forse perchè siamo in periodo di feste


andate sul sito di Grillo...c'e' il link per il video completo.....


non c'è passaparola neanche su Beppegrillo e su Italiadeivalori


sarà la neve ?


e se fosse semplicemente che "causa vacanza" non hanno fatto la diretta? relax gente. Comunque due rghine potevano scrivere per chi stava aspettando la diretta, sul sito di grillo c'è video, saluti


Grazie :)


# 215    commento di   Ender - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 14:43

@Paso #203, non credo di avere manipolato le tue parole, anzi, lo ripeto, io ritengo i "manganellatori" dei mentecatti, incapaci di costruire un ragionamento ma desiderosi di cercare il consenso con le sortite da cinepanettone natalizio. Non posso preoccuparmene perchè non ho il potere per farlo, ed anche se lo avessi, poi, a me, chi mi controllerebbe? Il mio diritto di critica è esteso a tutti, nessuno escluso, al modo in cui MT ha trattato un argomento serio con approccio beffardo, alle critiche che ha ricevuto, e alla discussione intorno alla discussione (metadiscussione??). Facciamo a gara a chi è più libertario? :) Ciao


;)) ma vi rendete conto di come siamo messi? non parte la diretta e subito partiamo noi con il panico del complotto e del boicottaggio dell'informazione.... (ci sono dentro anch'io!) Vabbè, meno male che c'è qualcuno con più sangue freddo... grazie a coloro che ci hanno salvato con il link del passaparola di oggi!!


Quanto allarmismo.. come si vede che siamo tutti un pò tesi.. e si capisce perchè.. La diretta non c'è stata, forse perchè la puntata era registrata.. semplice no?? Vabbè, comunque anche io avrei preferito "qualcosa di fresco.." E questo risalta ancora di più LA NECESSITA' di una WEBTV @Renzooooooooooooooo Nessuna novità?


@Ender ciao caro , come vedi è più il caso che tu ti occupi di questi casi ,te ne lascio uno in calce, forse è lo stesso del commento chiocciola per massimo e tanti tanti altri , uh che sweria infinita, ma è solo un mia opinione, anzi chiedi loro quante cose hanno da raccontarti , saranno ricchi di dibattiti,di ingredienti e punti di vista.ovviamente hanno a cuore di non bruciare nessuno dei luoghi out or in rete, per lo scambio di comment in tema , furoi tema, e insomma segnalazioni di fatti e riflessioni -ciao ancora ..vado a sentirmi il passaparola.a dopo # 209 commento di Sollievo - lasciato il 4/1/2010 alle 14:33 Tranquilli oggi il passaparola lo fa paso!


Non voglio far polemica, ma potevano almeno scriverlo che non ci sarebbe stata la diretta! Oppure noi blogger meritiamo l'attenzione solo quando vi fa comodo?????


cari amci perchè siamo amici : ho appena letto una cosa allucinante : sotto casa di Renato Squillante lo aspetta una folla di amici con regali : Luciano de Crescenzo Lina Wertmuller Marisa Laurito Ruggero Guarini Raffaele la Capria... non ho parole..... non so ancora perchè è stato assolto...


# 221    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 14:58

# 221 commento di rv - lasciato il 4/1/2010 alle 14:46 mentre la banda larga è stata riconosciuta come diritto universale in finlandia, noi qui stiamo ancora a farci le pippe di cose conosciutissime sugli uomini della vecchia destra exdc sempre a braccetto con gli uomini della destra expci, per giunta non considerando che un Letta o similia sarebbe ancor peggiore di un Napolitano, e per non parlare poi degli esatti poteri che ha un dpr, cavalcarne a piu non posso ogni possibile scontro eccetera eccetera direi che dopo 20 anni , con tutte le cose che potevamo fare se si fosse fatta dai vertici alle proprie basi vero collante,pedagocimanete politicamente motivato , e che si poteva fare anche senza banda larga dentro cui far passare tanti servizi agli italiani , il bilancio è che abbiamo fatto tutto tranne cio che andava fatto con creatività vera "popolare", riducendoci a una piccola base di elite di consapevoli quando va bene e quando va male solo in un pugno sempre della base di incazzati fondamentalisti...ripeto non parliamo dell'alto delle torri d'avorio che tuttora viaggia piu disorganizzato che mai , pensando ognuno solo alla propria parrocchia, cosa che fa pensare che tutto vogliano tranne che il vero cambiamento culturale economico sociale necessario. campanili solo campanili, ogni a fare il tifo per il proprio. un paese morto.


semplicemente fantastico


@paso Quanto hai ragione.. .. e io intanto penso all'esilio in US.. :D saluti cara


per Marco Travaglio : potresti raccontarci che cosa ha sentito la polizia sul telefono di Andrea Marcenaro ora in auge sul Foglio ? grazie


"Ricatti incrociati e trasversali dietro la politica degli inciuci." Un grandioso Passaparola.


# 226    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 15:41

# 228 commento di rv - lasciato il 4/1/2010 alle 15:7 zitto! non dire dove andiamo altrimenti il clone , questoggi anche senza chiocciolona, ci raggiunge pure lì,echeduepalle! ciao caro :-)


@RenzoCcio Che vergogna... Hai vinto il mongolino d'oro del miglior commento con una frase copiata di sana pianta dall'odiato Travaglio. Tu, il grande fustigatore duro e puro d'ogni virgola travaglina... che delusione... Ah non ci sono più i renzocchi di una volta! MIGLIOR COMMENTO di Renzo C - utente certificato - lasciato il 30/12/2009 alle 1:30 nel post Craxi, Letizia Moratti e l'insulto agli elettori Più che una via a Craxi dovrebbero intestare un tratto di tangenziale, lo troverei appropriato.




prima di tutto, rispondo a j.: la pera di valium te la fai tu, se ti serve. Il mio commento era per iniziare una discussione o almeno una riflessione sulla fragilita` di questo mezzo di informazione che e` la rete, e su come basta poco per bloccare il flusso, e se noi non siamo coinvolti in prima persona con gli eventi del sociale, tutto quello che ci rimane da fare e` fissare uno schermo vuoto. Era un invito a diventare i cittadini con l'elmetto, come li chiama Grillo, e a fare qualcosa, non solo fare parte di un gruppo su Facebook o postare messaggi su un blog. ...mi dispiace se non l'avete capito....


# 230    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 15:55

# 232 commento di Manuel S - lasciato il 4/1/2010 alle 15:42 come mai continui ascendere nel personale delle svariate piccole e grandi vanità made in italy? perchè sputtani facendolo sul piano personale, dove ognuno di noi potrebbe sbiazzarirsi a sputtanare l'altro, per uccidere , dico UCCIDERE l'idea necessaria di cambiare le cose raggiungendo il numero maggiore di persone, cittadini,utenti, lettori elettori? ti pare serio mettere i nostri disastri ridotti a piani personale di piccole e stupide vendetticole da due centesimi???????????????????????????????


# 231    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 15:56

ec a scendere...cioè tu vorresti scendere???????????????????????


# 232    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 16:5

# 234 commento di Daniela - lasciato il 4/1/2010 alle 15:50 non devi preoccuparti , lo conosciamo, è uno da raccolta figurine, tifo e calcio, il primo che passa e che non dice viva questo o questaltro calciatore, con il tifo omologato, pensa di mangiarselo, la rete in italia se è fallita , è fallita per personaggi com lui , che se fossero al potere farebbero tale e quale ciò che hanno fatto tutti gli altri tiranni, compresi i lettoni..la natura umana sempre quella rimane, e la politica è metafora della natura umana , profondamente vero , in lungo e largo , ciò che saviano dice sempre:"siamo un paese cattivo" e aggiungo,da sempre e senza fine, grazie anche a chi di tutto si è occupato tranne che del genocidio culturale in lungo e largo effettuato dai più di qualsiasi "appartenenza".


# 233    commento di   SKYLINE - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 16:10

Grande Generale Inquisitore si può sapere perché non hai avvertito i tuoi lettori/ascoltatori che non eri in Diretta? Avevi o avevate paura a dircelo, tenendoci mezz'ora ad aspettare? E non mi si venga a dire che c'erano problemi con la Rete perché alle 14:35 nel Blog di Beppe Grillo oltre al video di YouTube c'era già tutto l'intero testo di tutto l'intervento. Gradirei dei chiarimenti. Grazie.


@ Paso grazie dell'articolo di Carlassare; rende perfettamente chiara la difficile posizione del presidente. Ed e' quella per cui in un commento precedente dicevo di provare dispiacere per le condizioni in cui e' costretto ad operare Napolitano, diversamente dai suoi predecessori. E di nuovo mostra anche come causa di tanto male sia la legge elettorale, che in questo caso e' d'impedimento a una discussione in parlamento sulle modifiche da apportare a un legge eventualmente respinta. Va da se' che l'unica garanzia reale contro certi espedienti rimane la Corte Costituzionale (o co.co.co secondo alcuni, corte costituzionale comunista). Questo ci fa capire come siano cambiati i tempi e come sia in atto una tragica sovversione dei poteri reali. Concordo anche con la tua (e di altri) posizione su questo post, neanche a me ha fatto tanto ridere (soprattutto il torero camomillo e il riferimento a terzi estranei ai fatti=la moglie che lo ridicolizzano nell'ambito personale, ridicolarizzazione-spettacolo non meritata e non necessaria al post che poteva benissimo e legittimamente essere satirico, ironico, irriverente e critico della retorica e delle omissioni del discorso di fine anno, oltre che delle implicazioni delle auspicate riforme, senza queste aggiunte ad personam). Il post fa bene a mostrare quanto Napolitano sia preso in giro dalla maggioranza e non, ma secondo me l'autore non doveva unirsi a questo sberleffo con ulteriori sue ridicolarizzazioni centrate sulla persona piuttosto che sul suo ruolo effettivo, perche' cosi' non aiuta la riflessione. Cosi' resta un messaggio teso a far divertire il solito pubblico, e per niente a far riflettere altri. La retorica inutile e noiosa del discorso di Napolitano avrebbe dovuto piuttosto farci interrogare e riflettere sui suoi reali poteri e sulla sua posizione (come fa l'articolo di Carlassare) anziche' farci ridere sulla sua persona. Non e' costruttivo far convergere ora ilarita' e critica su Napolitano, quando la


Non e' costruttivo far convergere ora ilarita' e critica su Napolitano, quando la sua responsabilita' e' minima/nulla rispetto a quella della maggioranza al governo, e quando bisognerebbe piuttosto incoraggiare e sostenere una sua azione piu' decisa, nei limiti dei suoi poteri. Cosi' invece si ottiene l'effetto contrario, si leggera' solo un attacco ilare e offensivo verso la persona e non gli argomenti che lo muovono-ma non giustificano comunque i superflui riferimenti personali del post secondo me. Poi si rischia di fare di tutta un'erba un fascio. Va da se' che certa gentaglia che spara solo insulti o menzogne si presta a essere ridicolizzata e sulle loro parole c'e' poco (nulla) da ragionare, ma in questo caso lo spazio per ragionare c'era, prima di arrivare a distruggere e decontestualizzare tutto. Il fatto poi che Napolitano non puo' permettersi repliche o attacchi dello stesso livello (mentre B. ed altri lo fanno costantemente tramite il loro servizio stampa), rende tale ridicolarizzazione fuori luogo, esaspera ed umilia l' impotenza di Napolitano, anche quella di fronte a tanto divertito sarcasmo. Dico questo senza nulla togliere alla liberta' di esprimersi e di fare ironia, e al rispetto dovuto alle diverse legittime opinioni che emergono qui a tal proposito, come quella di Ender e altri, in cui sono in ballo solo diverse sensibilita' sul cosa sia ironico e non, su cosa costruttivo e non, e non manca il rispetto reciproco. Ps Sono stata un po' troppo prolissa, avro' anche ripetuto cose gia' dette, ma ogni tanto qualche sassolino devo togliermelo pure io:). Comunque paso ignora i commentini che si divertono a lasciare tre parole senza argomenti che tanto lasciano il tempo che trovano.


# 236    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 4/1/2010 alle 16:53

@Annuska peccato non saper scrivere precisa,profonda,articolata,semplice come sai fare tu ,altro che prolissa, hai un sacco di mollichine nel bosco di hansel e gretel, danno senso e respiro a tutto ,compreso Ender a cui cercando di dire io le stesse cose, forse non sono stata cosi chiarissima come tu hai appena scritto , e cosi condivido anche tutto il ps (con un 'unica precisazione,spesso le ingiustizie danno più fastidio quando sono fatte ad altri..alle proprie in tanti luoghi e situazioni , trovate le chiavi, ci si fa il callo,ovviamente senza mai perdere la dignità) - grazie quindi di intelletto , senso , eros politico e sentimento e ti posso solo dire grazie di ogni confronto, il più possibile ricco d tante cose come sai fare e che questo sia cosi ,vuoi in accordo come oggi o altre volte, vuoi in disaccordo come capiterà, ma che identitariamente ,in entrambi e piu casi, sappiamo io ,te ed altri, ci aiuta a illuminarci..a conoscere.. ciao :-)


# 234 commento di Annuska - lasciato il 4/1/2010 alle 16:10 Su Napolitano non sono d'accordo. Il video che ho suggerito ieri dimostra - come del resto tutta la storia della sua carriera politica - che Morfeo, Presidente onorario della Casta, è un tipico uomo dell'apparato, mosso dalla medesima arroganza illiberale e antidemocratica degli altri uomini di Regime. Allergico ad ogni controllo esterno da parte dei cittadini come ogni mandarino della Casta CPFS che ci governa da 15 anni. Lo dimostra anche l'inutile - anzi: dannoso - soporifero discorso di fine anno. Dove ha miseramente dipinto un'Italia-che-non-c'è, un Italia come dovrebbe essere che purtroppo è l'esatto contrario, parola per parola, di quella che oggi E' e si appresta ad ESSERE nei prossimi anni, grazie a lui e ai suoi colleghi di Casta. Nel quale discorso, ha pure cancellato la possibilità di commentare ai suoi cittadini: confermando ancora una volta che quelli dell'ex PCI, per la loro provenienza stalinista, sono solo berlusconiani 'di sinistra'. Lui è il Presidente onorario di questa feccia bipartisan che ci governa. L'Amministratore delegato, il Duce di Arcore, è ben felice di avere cortigiani come Napolitano.


Negli ultimi 15 anni l'unica Istituzione che si è meritata il nostro rispetto è stata la Corte Costituzionale, il resto solo una serie di titoli e cariche ufficiali infangate dalle azioni ed inazioni di questi uomini infami.


@ Manuel non ho visto il video, ora devo scappare e non ho tempo ma lo guardero' prossimamente. Pero' in questo momento non mi interessa tanto il passato di Napolitano, che in quanto attuale presidente e' tenuto ad essere garante di tutti e neutrale e voglio fidarmi che sia cosi'. Il suo discorso poteva anche essere piu' pregnante, e forse piu' utile, ed e' criticabile, ma non in termini tali da rendere la sua persona oggetto caricaturale del dileggio generale. Mi interessa di piu' fare in modo che Napolitano usi quel poco potere che ha in mano per difendere lo stato di diritto per quanto puo'. E per farlo dovrebbe sentirsi sostenuto da un'opinione pubblica che affronta i problemi con razionalita' e cognizione di causa e non con l'emotivita' da stadio di cui qui spesso si discute. Anche se descrive l'Italia che non c'e', il suo era solo un discorso di fine anno, sono piu' preoccupata di quelli che l'Italia la stanno realmente facendo sparire con azioni, leggi e comportamenti che da tempo non avremmo dovuto tollerare, troppo facile ora prendersela con Napolitano che cerca di gestire cio' che altri hanno reso ingestibile.


@Annuska >> Mi interessa di piu' fare in modo che Napolitano usi quel poco potere che ha in mano per difendere lo stato di diritto per quanto puo'. Quello che stavo cercando di dimostrarti è proprio che questa tua pretesa è ingenua ed irrealistica. Napolitano è il Presidente onorario di quella Casta di cui Berlusconi è l'Amministratore delegato. Non si darebbe l'uno senza l'altro: sono indisgiungibili. Studiare il passato serve proprio a capire e dimostrare questo presente. Non vuoi parlare del passato ma del presente? L'infame sempre rispose. Anzi firmò. Non bastano queste prove? Il suo comportamento nel presente è figlio della sua provenienza dal passato. Dal nulla non nasce nulla, e gli esseri umani vivono il presente in virtù della loro storia , delle loro abitudini, dell'ambiente in cui hanno semrpe vissuto e del brodo in cui sono stati coltivati. Non si può a mio avviso comprendere il presente senza studiare l'origine e la provenienza delle cose ( e delle persone).


@Annuska Il Presidente della Repubblica non ha bisogno di nessun sostegno, possiede sufficenti poteri che gli permetterebbero di cambiare la scena italiana in una settimana. Non è il ruolo in discussione ma semplicemente l'uomo che lo ricopre attualmente e che lo ha reso un ruolo neutro invece di neutrale.


ciao Daniela, ignora le cattiverie.


Manuel, sono d'accordo che bisogna studiare il passato per capire il presente, ed anche che bisogna denunciare la pratica dei rimborsi-secondi stipendi al parlamento europeo. Il fatto che Napolitano firmo' e' grave, ma se non firmava e poi doveva farlo comunque la seconda volta, alle stesse condizioni, all'atto pratico (non simbolico) e' solo un proforma. Mi auguro comunque che Napolitano non firmi per dare il segnale forte dell'anticostituzionalita' di certe leggi, ma per non firmare deve motivare la sua decisione, le leggi devono effettivamente essere contro la Costituzione (vedi articolo della Carlassare), e visti i faccendieri che sono dall'altra parte non possiamo certo aspettarci miracoli da lui. Tutto questo, comunque, a mio parere non giustifica un accanimento di tale livello contro la persona di Napolitano sulla base di queste motivazioni. Clementina, davvero possiede poteri che gl permetterebbero di cambiare la scena politica italiana in una settimana? O ha poteri soprannaturali o non vedo come possa farlo. E' proprio il ruolo in discussione, guarda caso lo si vuole rendere ancora piu' innocuo dando piu' poteri al premier. E poi i poteri che ha il popolo, quelli che avevano gli elettori di certi referendum o del governo al potere? Non e' il popolo che deve avere (o esigere di avere) e usare il potere di cambiare la scena politica? Non e' che stiamo delegando a Napolitano gesti e azioni che dovremmo fare noi? O forse siamo tutti un po' toreri camonilli, compresi me, te e Travaglio. Mi dispiace ma non sono questi per me motivi validi per vedere in Napolitano la causa di tanti mali, quella e' ben oltre, ma ognuno e' libero di pensare e continuare ad indagare, e ripensare ancora... 'notte.


commento al diritto di espressione e al modo di farlo. Personalmente è vero che poter dire liberamente quello che si vuole è un diritto fondamentale, ritengo pure che sia una grande responsabilità. E bisogna esserne assolutamente consapevoli. PONDERARE le parole, vuol dire essere codardi? Non avere coraggio?! Io credo che una persona non può avere un atteggiamento ostile sempre, altrimenti quella volta che si arrabbia: "ma si tanto è lo stesso, non è successo nulla di che è che è lui che è fatto così". Mentre persone più pacate quella volta che si arrabbiano le ascolti subito, perchè percepisci che è successo qualche cosa di importante. A me sta capitando lo stesso con questo modo di fare giornalismo o informazione o politica. Non sopporto più tanto grillo e i grillini perchè sono più arrabbiati che informati. Temo lo stesso andazzo anche qui. Una volta venivo in questo posto per una rassegna stampa che ti riportava le notizie da diversi punti di vista, ora la rassegna stampa si è ristretta ma il sito è divenuto molto più ricco di giornalismo da "attacco". La paola è una grande libertà, da usare con attenzione. E io temo fortemente questo clima di odio, non perchè sia del partito dell'amore ma perchè un atteggiamento del genere metterebbe a rischio giornalisti che io reputo bravi. Non ho ancora capito però se questo atteggiamento e questo seguito è da loro apprezzato, perchè in tal caso, allora sarebbe tutta un'altra cosa. Ognuno è libero e responsabile delle proprie scelte.


Molto grave che si siano cancellati i commenti di un potenziale elettore di centro destra nel post di Telese su Feltri. I commenti, corretti e mai di insulto, in maniera scherzosa riprendevano il modo di trattare le notizie del quotidiano il Fatto che in maniera parziale attacca un giornalista come Feltri che di recente ha assunto la guida del giornale per contrastare una vera e propria guerra derivante dal quotidiano Repubblica. Nel caso di specie i commenti erano della sottoscritta che praticamente da sola ha tenuto testa a una serie di insulti provenienti da un solo o più commentatori che richiamavano fatti di sesso e altre espressioni del tutto gratutite. Quindi una donna, (dobbiamo ritenere) certa Filomena, ha invitato la redazione a cancellare i commenti lasciando solo quelli a favore di Luca Telese ed al suo post, rappresentativi di una vera e propria Claque. Scorretta e inutile questa prassi di mantenere i commenti favorevoli e cancellare quelli contrari perchè non farà maturare nè le vostre idee nè quelli che vi rappresentano che usano gli stessi bolsheviki metodi.


troppo bello questo post, non c'è che dire, sei un grande...



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti