Commenti

commenti su voglioscendere

post: Ambrogio Mauri, una vittima vera

Signornò da l'Espresso in edicola La prossima volta che i presidenti della Repubblica, del Senato e del Consiglio vorranno ricordare una vittima di Tangentopoli, si spera che ne ricordino una vera. Non un politico corrotto e latitante, ma un imprenditore onesto che veniva escluso dagli appalti pubblici perché non pagava mazzette nella Milano da bere e da mangiare. Si chiamava Ambrogio Mauri, abitava a Desio, in Brianza. Nell'aprile del 1997 si uccise con un colpo di pistola al cuore per protestare contro il sistema delle tangenti , a cui si era sempre ribellato. Aveva 66 anni. Lasciò la moglie, tre figli e un'azienda che da mezzo secolo costruiva autobus e tram esportandoli in tutto il mondo, ma a Milano era regolarmente esclusa dalle gare dell'Atm. Aveva il brutto vizio di ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Secondo il "Principio di Peter", best-seller degli anni '70 scritto dallo psicologo canadese Laurence Peter, ogni posizione lavorativa tende ad essere occupata da un impiegato incompetente per i compiti che deve svolgere. E fu così che il nano ebbe l'illuminazione: Bertolaso ministro.


Dal Codice Etico del Gruppo ATM: "Le Società del Gruppo: ... rifuggono e stigmatizzano il ricorso a comportamenti illegittimi o comunque scorretti verso la comunità, le pubbliche autorità, i clienti, i lavoratori, gli investitori, i fornitori ed i concorrenti per raggiungere i propri obiettivi economici;" Quando si crede di aver visto il limite massimo dell'ipocrisia, si scopre sempre che si può andare ancora un po' più in là.


Grazie per questa storia, Marco. E' triste vivere in una società "incivile" che beatifica i banditi ed oltraggia le persone dabbene.


Bravo! C'è bisogno di sentire raccontare queste storie, non i piagnistei dei politici corrotti di turno.


Un governo pieno di delinquenti onora solo i propri simili.


Grazie dott. Travaglio per aver ricordato una persona per bene. E' giusto onorare la memoria di una persona pur capace come il sig Ambrogio Mauri che per non essere "malleabile" alle spinte ricattatorie del potere, per non aver accettato di pagare tangenti ai politici non ha potuto più far l'imprenditore decidendo di farla finita. Questo è un omicidio commesso da quella stessa classe politica che oggi passa per vittima pur non essendo stata giustamente giudicata. E' giusto che tante persone oneste continuamente vessate ed emarginate sappiano che non sono comunque sole e che la propria dignità si può scalfire solo essendo disonesti.


Piu che a questo articolo che è giusto,vorrei parlare di quello prima scritto da Corrias e delle inutili manifestazioni (utili per chi organizza perchè incassano qualcosa). Il giornalismo in Italia è mediocre per colpa solo ed esclusivamente dei giornalisti e dei direttori.Vengono date solo il 5% delle informazioni ,se ti esprimi a 360 gradi, ti spezzano le gambe.In televisioni ci vanno solo coloro che sono disposti a farsi manipolare ,pro o a favore di Berlusconi.Lo diceva anche il signor Marco Travaglio nel 2007 a Faenza: "chi non ha il guinzaglio in tv non lavora".Pochi mesi dopo infatti andò da Santoro dove l'informazione è a 90 gradi non di piu. Le manifestazioni contro Berlusconi sono inutili. Nel mondo Mister B non conta nulla,le decisioni li prendono altri (cito il Binderberg Club o la commissione Trilateral).Sono 40 anni che questo paese non funzione (e non dal 94' come vuole far credere qualcuno) nonostante dc-destra-sinistra-destra-sinistra.La crisi non l'ha causata Berlusconi inutile che continuate a far manifestazioni per acchiappare ombre. Le manifestazioni vanno fatte contro le Banche,Draghi e coloro che hanno causato questo crack
www.anglotedesco.splinder.com


# 15    commento di   ciccio c - utente certificato  lasciato il 29/1/2010 alle 20:55

un sindaco che farebbe orrore ai milanesi di una volta, che sia benestanti che popolari, possedevano un'innato senso civico e di rispetto; un portavoce perfetto per una società civile di coatti-dentro: brutti, gretti, ignoranti ma soprattutto viscidi! Non per nulla meta culturale & mecca solo di cocainomani-fashion-victims...


Non conoscevo questa storia. Grazie.


Repubblica e L'Espresso, con quello che hanno già fatto, sono ancora lì. Berlusconi salvaci tu, si dice davvero.


# 18    commento di   sumire - utente certificato  lasciato il 29/1/2010 alle 21:2

Sono i segni di un paese che sprofonda: si intitola un qualche cosa di più rilevante di un cesso pubblico a Craxi, e in tv da due giorni ci martellano con l'agghiacciante pubblicità di , "esclusivo libro fotografico, realizzato con le più belle immagini a colori degli eventi storici che hanno visto protagonista il nostro presidente del Consiglio Silvio Berlusconi". Soluzione: intitolare davvero un cesso pubblico a Craxi e tappezzarlo con le pagine di questo affascinante ed esclusivo libro fotografico. Gli stitici l'apprezzerebbero sicuramente.


grazie Marco


L'espresso e Repubblica, occorre che intervieni, Belusconi, guarda lì che hanno fatto, è vero!


Il sangue delle vittime ricadrà su di loro: è la profezia sempre vera ed eterna di Aldo Moro su tutte le vittime




Bisognerebbe ricordare anche altre storie come queste, laddove ce ne sono.


La mentalità di certa gente ritiene Mangano un eroe e commemora Craxi come povera vittima sacrificale di una giustizia persecutoria. Per loro una persona onesta che si suicida perchè non vede alternative a tutto questo schifo è un vigliacco, per loro gli eroi devono calpestare tutto e tutti pur di arrivare dove vogliono. E come ha detto ieri Travaglio su Berlinguer, nessuno perderà tempo a commemorare Mauri perchè pare che fosse incensurato e onesto.


http://dituttounblog.com/stampa-e-dintorni/fatti-e-rifatti-lintervista-a-paolo-borsellino




ATTENZIONE ATTENZIONE E' ARRIVATO IN TUTTA ITALIA ALLEGATO AI SETTIMANALI CATTOLICI UN OPUSCOLO CHE DECANTA L'ENERGIA NUCLEARE CON FRASI ESTRAPOLATE DAI DISCORSI DEL PAPA E DI UNA CARDINAL MARTINO... NESSUNO SA CHI LO HA REDATTO ED INSERITO .. ENNESIMO AFFARE FRA STATO E CHIESA?


"..La prossima volta che a Giorgio Napolitano scapperà la voglia scrivere alla vedova di un uomo trattato con "una durezza senza eguali", Giorgio Napolitano potrebbe rivolgerla a Costanza Mauri. Risparmierebbe pure sull'affrancatura: la signora non abita ad Hammamet, ma a Desio.." MT "..Mi scusi Presidente se arrivo all'impudenza di dire che non sento alcuna appartenenza. E tranne Garibaldi e altri eroi gloriosi non vedo alcun motivo per essere orgogliosi. Mi scusi Presidente ma ho in mente il fanatismo delle camicie nere al tempo del fascismo. Da cui un bel giorno nacque questa democrazia che a farle i complimenti ci vuole fantasia..." GG


Sono d'accordo ad intitolare una via a quell'imprenditore, come ne intitolerei una ad ogni lavoratore morto sul proprio posto mentre svolgeva il suo dovere. Anzi ci vorrebbe un bell'edificio, o scultura dedicato al "lavoratore noto", più che al milite ignoto.


GRILLINI BOLOGNA REGALANO 2 TORRI A D'ALEMA, SENZA LANCIARLE (ANSA) - BOLOGNA, 29 GEN - Un regalo irriverente per contestare la linea di opposizione del Pd. E' quello che alcuni attivisti del Meet up di Beppe Grillo hanno fatto a Massimo D'Alema, che a Bologna e' intervenuto alla presentazione del libro 'La fattoria degli italiani' di Piero Ignazi. I giovani 'grillini' gli hanno infatti regalato un modellino delle due torri, simbolo della citta'. ''A Milano hanno tirato un modellino del Duomo a Berlusconi - gli ha detto Giulia, una delle attiviste - qui siamo a Bologna, noi non vogliamo tirarle niente, ma le regaliamo le Due Torri, perche' la prossima volta qualcuno potrebbe tirarvele''. La giovane ha contestato in particolare a D'Alema l'assenza dei parlamentari del Pd nel giorno dell'approvazione dello Scudo Fiscale. ''Per fermare le leggi - gli ha spiegato D'Alema - bisogna prima vincere le elezioni''. Poi ha ritirato l'irriverente regalo e se ne e' andato. Questa faccia di bronzo (ora meglio sconosciuto al mondo come agente dalemix zero zero zero) non ammetterà mai le sue malefatte, su questo è molto, ma molto simile al suo compare.


La verita' e' che in questo paese, chi vuole essere onesto, e seguire una strada indipendente senza seguire i branchi precostituiti, non sopravvive. Tutti lo sanno ma fanno finta di non saperlo, e ci dispiaciamo alla notizia dell'imprenditore onesto e capace che si rifiuta di pagare tangenti e viene lasciato solo. Diamo la colpa ai politici, ma e' un marciume ben distribuito in ogn strato della societa', e tutti sanno che devono obbedire al potente di turno per sopravvivere, tutti ricattabili, tutti che ci strizziamo l'occhio a vicenda quando la combiniamo grossa, in nome di una complicita' malata. Se continuiamo ad essere branchi prima che individui non si risolvera' nulla, e se non appare un individuo che pensa agli altri individui prima che al suo branco, con deliri di onnipotenza da far rabbrividire il piu' feroce dei dittatori, siamo fritti. E un'altra cosa alle opposizioni: se si continua a fare branco in feroce difesa dei propri leader a qualsiasi attacco esterno o interno non si raggiungera' mai la maggioranza ne' il consenso. Questa opposizione dovrebbe convincere un berlusconiano o un astensionista a votarla perche' piu' onesta (anche intellettualmente), piu' tollerante, piu' di larghe e lunghe vedute, piu' trasparente, piu' disposta all'ascolto e ad accettare le critiche o le perplessita', piu' interessata al bene di TUTTI??? Ma va la', ma va la'... Torniamo ad essere individui please! Ah e dite anche all'opposizione, prima delle elezioni, che si ricordasse di modificare sta benedetta legge elettorale, se proprio ci tiene a rinnovare il parlamento.


Insomma, ci sono più imprenditori che denunciano la mafia ed il pizzo che imprenditori che denunciano gli onorevoli.... o.o


#30 ''Per fermare le leggi - gli ha spiegato D'Alema - bisogna prima vincere le elezioni''. E per vincere le elezioni cosa bisogna fare? Ha un piano in mente?


#33 Sono quasi vent'anni che demolisce tutto, ma lui è convinto che può ancora fotterci.


Sto seguendo "ultimaparola" su rai2 Belpietro ha confermato del super(fasullo)complotto che vedrebbe coinvolti magistrati,politici e giornalisti.. Sulle reti mediaset pubblicità a palla sul numero di Panorama in edicola che "sputtanerebbe" la Daddario.. Il tutto con SINCRONISMO PERFETTO.. Siamo in piena campagna politika


# 36    commento di   muur - utente certificato  lasciato il 30/1/2010 alle 0:32

la materia prima più importante degl'italiani è IL NUCLEARE


Anche matrix da il suo buon contributo, stasera non so dove guardare, è stato schierato tutto il plotone.. ps Se Bertolaso viene fatto ministro (de che poi?? della sfiga?) per salvarlo dallo scandalo della munnezza, Signorini sarà il prossimo ministro (della propaganda), visto che sarebbe il regista occulto delle estorsioni dei fotoricatti?


segnalo questa interessante intervista dell'ex avvocato di B., carlo taormina. http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2010/01/29/la-verita-su-b-raccontata-dal-suo-ex-avvocato/ fino al 2020...da incubo.


In Italia se ne vedono di cotte e di crude, ma leggere questa storia mi ha turbato e raggelato. Coloro che guardano e ascoltano la propaganda nei media delle camarille berlusconiane(con la loro industria di ricatti e menzogne quotidiane) non ne sapranno mai niente. Parafrasando Longanesi, possiamo dire:"chi(cor-)rompe, non paga e siede al Governo".


# 40    commento di   aanto* - utente certificato  lasciato il 30/1/2010 alle 4:16

@ riccardo Grazie per la segnalazione! Mi vien da osservare che, in prossimità di elezioni importanti, quali le regionali, si stiano dando tutti parecchio da fare: "Panorama" è già partito con la tesi del complotto "D'Addario"; "l'Espresso" risponde con questa intervista a Taormina che svela la strategia assolutistica del Monarca...L'idea che mi son fatto è che è vero che ci troviamo di fronte ad un totale imbarbarimento della politica e della società, ovvero, non si "lotta" più per essere migliori dell'avversario, ma si cerca l'eliminazione politica e sociale dell'avversario...Si sta inesorabilmente passando dalla costruzione dello Stato alla demolizione del medesimo e tutto per colpa di un "conflitto di interessi"... Saluti!


# 41    commento di   aanto* - utente certificato  lasciato il 30/1/2010 alle 4:47

Riguardo alla vicenda di Mauri, essa rappresenta l'ennesima conferma che, in Italia, sono sempre gli onesti "a prenderlo in tasca": siamo alla "deriva sud-americana"...Vorrei dire che spero che la sua morte non sia inutile per il futuro di questo Paese, ma ne faccio a meno...solo rabbia e dispiacere... "...Dans mon pays, J'avale les siècles Pour les recracher aussi sec Mais de retour dans ma caline On m'assassine Dans mon pays, Tout est normal Seule la nuit a peur des étoiles J'ai cru au monde Stupide, stupide..."


governo snello : adesso i nuovi ministri : Bertolaso e Galan ( non si sa dove metteranno Bondi ) e la nuova sottosegretaria santanchè


Grazie Marco. Forse è solo una mia impressione, ma i pezzi sul Fatto sembrano meno "ispirati". Mi rendo conto che il target probabilmente è leggermente diverso, ma sul Fatto spesso la scrittura tende ad andare più verso lo sberleffo ed ogni riga trasuda quasi disprezzo. Qui un Travaglio più misurato risulta davvero quasi commovente.




Riccardo 38 grazie del link, interessante leggere le valutazioni di un "pentito" di quest' associazione a delinquere! Anche se, se non avessero prevalso altri come Ghedini, son sicura che Taormina sarebbe ancora li', insomma l'hanno fatto fuori, piu' che pentito in crisi morale, forse e' meglio parlare di delinquente in pensione anticipata. Lo si vede anche da come ci tiene a sottolineare che lui le leggi ad personam le faceva meglio degli attuali Ghedini e co.! Il solito film gia' visto, gli hanno tolto la fettina di torta, e ora s'impegna a screditare chi ha preso il suo posto, perche' non accetta che la sua torta vada ad altri, lui se la meritava di piu'! Una buona notizia: il processo breve non si fara'. Altra buona notizia: Schifani sara' fatto fuori. Buone finche' non consideriamo cosa ci sara' al loro posto. Ciao


Io indicherei pure Rita Atria. Altro che Mangano!


Bellissimo articolo e storia toccante. Sono d'accordo con Giovanni, questo stile è forse ancora più incisivo rispetto ad altri articoli di Travaglio che puntano più sulla satira. Certo che, visti i personaggi di cui si trova a dover parlare, è abbastanza difficile non cadere nel disprezzo... Comunque la satira rimane un'arma veramente potente e non a caso fa paura ai politici.


Per Ambrogio Mauro, estraggo dalla canzone dei Cranberries "I'm still remembering", brano dedicato ad altro argomento, ma pertinente in questo breve passo: I didn't sell my soul I didn't sell my soul I need your affection all the way The world has changed or I've changed in a way I try to remain, I'm trying not to go insane I need your affection all the way, the way They say the cream will always rise to the top They say that good people are always first to drop Trad. Non ho venduto l’anima Non ho venduto l’anima Ho sempre bisogno del tuo affetto ad ogni modo Il mondo è cambiato oppure sono stato io a cambiare in qualche modo Provo a rimanere, sto cercando di non impazzire Ho sempre bisogno del tuo affetto ad ogni modo Dicono che la crema salirà sempre in superficie Dicono che le brave persone sono sempre le prime a mollare


Ancora per Ambrogio Mauri da "Free to decide" dei Cranberries It's not worth anything More than this at all I'll live as I choose, Or I will not live at all [...] I'm free to decide, I'm free to decide And I'm not so suicidal after all I'm free to decide, I'm free to decide And I'm not so suicidal after all At all, at all, at all Trad. Non c'è proprio nulla Che valga più di questo Vivrò come scelgo O non vivrò affatto [...] Sono libero di decidere, sono libero di decidere E dopo tutto non sono così suicida Sono libero di decidere, sono libero di decidere E dopo tutto non sono così suicida Affatto, affatto, affatto


ad ogni modo si arrivati ad un bivio..o il popolo italiano si libera di questa classe di dirigenti inetta..oppure...


List of countries by current account balance http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_countries_by_current_account_balance Gli Usa all'ultimo posto.....Il declino dell'occidente.. W L'economia LIberista..W l'economia indipendente !!


Che giornale scandaloso e pro imperalisti il Fatto Quotidiano... Una volta che Bertolaso dice cose giuste, il giornale neoliberal sionista intitola: Berlusconi:Bertolaso sara presto ministro. Un giusto riconoscimento dopo la figuraccia con Clinton su Haiti. Quindi non sono gli americani che si devono vergognare di aver occupato militarmente un aereoporto ma Bertolaso.. Che giornale è uno che non scrive nulla di quello che i padroni della terra stanno discutendo a Davos?? RIDICOLI..


Ma che nazione civile può essere quella che non processa e punisce coloro che per ingordigia di denaro e ingordigia di potere hanno rubato e fatto morire i propri giovani ,il futuro della nazione.Io sono alla casa dello studente dell'Aquila non alla caserma di Coppito.La Chiesa dovrebbe pensare anche ai giovani che vivono,studiano e vogliono lavorare e non solo a quelli che,potenzialmente ,dovrebbero nascere. Mi da l'impressione che si tema di perdere clienti,ma poi la qualità della merce che si vende ,non interessa a nessuno una volta fuori dal magazzino.Forse immagine brutale ma vera. Quando ci si arroga il diritto del perdono bisogna aver fatto tutto affinchè non ci possa essere la richiesta del perdono. Deve essre una eccezione non la regola,quasi un lavacro di coscienza,senza aver conto di chi è morto o ha avuto soprusi. Basta vedere le figure dei Vescovi e parroci locali,sembrano politici aggiunti,specialmente nelle zone ove il malaffare anche politico impera.Loro che raccolgono le confessioni,sanno meglio di noi in che mondo vivono,invece i genitori di quei poveri ragazzi che sono morti sotto le macerie della Casa dello studente,per poter chiedere giustizia devono scendere in piazza,invece la GIUSTIZIA è dovuta.Si preferisce salvare le banche,politici ,affaristi e sopratutto Tanzi,avete visto di che pasta è fatto?,negava l'esistenza dei quadri e il giorno dopo li hanno trovati in cantina della figlia.Chi difende Tanzi è un barbaro,giusto processo per tutti. NON SIAMO DEI BARBARI.


BERTOLASO ministro : di che cosa ? E GALAN ? ministro di che cosa ? e la Santanchè sottosegretario di che cosa ? e Bondi dove lo mettono ? meno male che bisogna contenere la spesa pubblica ! facciamo due conti su quanto prende un ministro all'anno ? e un sottosegretario ?


BASTA ABABIARE E' ORA DI MORDERE Il MoVimento è alle prese con la sua prima sfida: riuscire a presentare liste civiche indipendenti alle elezioni regionali in cinque regioni. Per presentare queste liste sono necessarie decine di migliaia di firme autenticate, una impresa possibile ma difficile anche per molti partiti. E' dunque necessaria una grande mobilitazione per permettere la partecipazione elettorale di liste di cittadini incensurati e senza tessere di partito. La firma è gratuita, privata e non vincola il voto; anche chi non voterà il movimento può firmare, è un atto di democrazia. Per questo motivo ti chiediamo di recarti ai banchetti o negli uffici comunali preposti e dare la tua firma, e inoltre di spargere la voce e portare altre persone a firmare. Può firmare qualsiasi cittadino residente nel territorio della regione; è necessario avere con sé un documento valido. Per promuovere la raccolta delle firme, il moVimento lancia il Firma-Day: il 30 e il 31 gennaio le piazze saranno a disposizione dei cittadini che vorranno firmare.
http://www.beppegrillo.it/movimento/firma-day.html


ec ABBAIARE :-)


ciao Marco, provo dolore per questa ennesima e semisconosciuta ingiustizia ai danni di un imprenditore onesto che faceva buoni affari all'estero ma non in Italia, nella sua Milano. Per tutti gli altri che tengono duro e non cedono alle lusinghe del Sistema dico RESISTETE! RESISTETE! RESISTETE! un impiegato onesto.


http://www.youtube.com/watch?v=kFvq5uH7PKU&feature=sub Questo è per i terroristi del fatto Quotiano che bacchettano Bertolaso quando dice cose giuste contro i terroristi Americani che occupano militarmente Haiti respingendo i beni di prima neccessita di altri Stati.


margherita Perchè dobbiamo contenera la spesa pubblica??? Aspettiamo che ci salva il mercato e i banchieri?? AH AH Ci vuole più mercato?? AH AH AH Clicca qui e scarica anche tu il virus dell'obbedieza! Certo che se leggete Travaglio e non sapete nulla di quello che dicono i grandi Pensatori siete come quelli del grande fratello. Continuate a seguire i mediocri e servi degli USA..Bravi.


# 60    commento di   faunista - utente certificato  lasciato il 30/1/2010 alle 12:5

illuminante, una storia triste e davvero significativa... che si è ripetuta (e continua) chissà quante volte, magari si spera con finali meno tragici


guarda caro che l'altra sera a Annozero l'onorevole Versace ha detto che la spesa pubblica è una vergogna !!!


Giorgio Ambrosoli, Giuseppe Impastato, Rosario Livatino, don Peppe Diana, Adolfo Parmaliana, e più di tutti Paolo Borsellino (potrei citarne all'infinito). In quanti conoscono la loro storia e il loro sacrificio ?! Troppo spesso dimenticati, troppo spesso accantonati nell'angolino buio della nostra coscienza, la loro anima brilla come una luce inesauribile e brillerà sempre nei tempi dei tempi. Ci sarà comunque qualcuno che porterà dentro il vostro ricordo, che alimenterà la vostra luce che ci illumina il sentiero della giustizia.


@ #52: E dicci quali sarebbero queste cose così giuste che il bravo e buon Bertolaso avrebbe detto? E ancora, Port au Prince — Haiti é una zona ricca di quali materie prime o ricchezze che farebbero gola all'impero? Illuminaci dai!


@#58,59 (stesso spammer #56, presumo…): E dicci quali sarebbero questi grandi ed eccellenti pensatori? Poi dicci cosa avresti fatto tu ad Haiti con più di 100.000 cadaveri per le strade e gente armata che si saccheggiava a vicenda quel poco che gli restava? Gli avresti mandato tulipani al posto di un esercito per ristabilire un minimo di sicurezza per chi porta aiuti? O forse doveva andarci il governo cinese con il loro di esercito? No ho capito benissimo chi doveva andarci secondo te: Bertolaso e Gianni Letta, con al seguito lo psico-nano-labile Berlusconi. Poi però se li sarebbero dovuti tenere lì fino alla fine dei loro giorni.


come sempre vale il detto che, il nemico del mio nemico e' mio amico... se bertolaso critica gli usa, allora bertolaso e' un santo, indipendentemente dalle stronzate che ha fatto


LA PREMIATA B&B Smemorati! Nessuno si ricorda più chi ha dato l'imbeccato a Bertolaso, prima che costui partisse per Haiti, l'imbeccata per le sue avventate critiche che hanno offeso gli USA? Ecco le notizia del giorno prima: ************************************************************************ «La situazione è drammatica. Ci dovrebbe essere una autorità che coordina tutto, ma finora questo non è accaduto» ha detto il premier Silvio Berlusconi, in visita nelle zone terremotate dell'Aquila. A chi gli chiede se abbia sentito Obama per il coordinamento degli aiuti, il premier risponde: «Ci stiamo sentendo un po' tutti a livello internazionale per un coordinamento ma la situazione è veramente drammatica». *************************************************************************** Così decise di mandarvi il secondo B (B2) della premiata B&B. Poi quando B2 aveva fatto la sua gaffe internazionale del secolo, il suggeritore, cioè il primo B (B1), si è dissociato e ha fatto le sue ormnai note dichiarzioni del giorno dopo per rimediare alla frittata che avevano combinata in coppia, per bocca di B2 (mentre B1 si nascondeva). Sarà per sdebitarsi con B2, utile capro espiatorio di fronte agli irritati USA, che B1 ha deciso di farlo ministro ("è il minimo", disse appunto B1; e capisco perché, e come se capisco).


e per tornare in topic. Chi s'assomiglia si piglia: disonesti e corrotti-corruttori con Craxi, i pochi onesti con Ambrogio Mauri (che bel nome milanese, Ambrogio: già per questo bisognerebbe dedicargli uno spazio pubblico, d'eccellenza, nella metropoli ambrosiana, dopo la basilica di Sant'Ambrogio, piazza Sant'Ambrogio e via Sant'Amrogio; diciamo, per esempio: "Giardini Ambrogio Mauri, non santo, ma cionondimeno onesto").


@#65 ridicolo: Ah capisco, quindi é anche tuo amico anche Bin Laden tutti i fondamentalisti islamici? E che fai gli offri il the delle 5, di solito? Ti lascio alla tua buona compagnia, chissà che non vi raggiunga anche qualche neonazista riparato in IRAN.


@ Roland #66: siamo alle comiche. Dilettanti allo sbaraglio! Ecco in questi momenti ci vorrebbe qualcuno che ricordi a B1 quanto invece i famosi "professionisti della politica" esistano appunto per evitare imbarazzi simili in campo internazionale. Comunque Hilary Clinton ha sintetizzato benissimo in una frase un'intera deriva che ha preso il nostro paese (ed il pesce puzza dalla testa): "Monday morning quarterback"; semplicemente sublime!


Il nemico del mio nemico e' mio amico...ma se il fratello del suocero di D'Alema è nemico del figlio del cognato di un tizio dell'UDC, allora l'amico del nemico dell'oppositore è nemico dell'amico del fratello della zia de.... O.O Valutare le persone per quel che fanno. Valutare le persone per quel che fanno con i loro amici. Avere amici mafiosi è un buon motivo per fare indagini ed intercettazioni al fine di controllare se l'amico di mafiosi è a sua volta mafioso o sostenitore del clan (elementi concreti per un processo d'accusa). Il nemico del mio nemico è mio amico = stronzata che evita di indagare se entrambi superano un limite di indecenza valutabile a norma di legge. bye bye


Dell’approccio creativo dei marines alle tragedie umanitarie si è già detto. Quello su cui vorrei tornare è l’immagine che si è data del popolo haitiano negli ultimi giorni. Gente che fa sommosse, che tira fuori i machete, che minaccia la sicurezza propria e altrui. Bestie di satana che si avventano sui poveri stranieri che cercano di aiutarli. Tanto da giustificare una presenza molto massiccia di militi prevalentemente della U.S. Army. E dunque Haiti è occupata. Mentre le Nazioni Unite fanno briefing uno appresso all’altro, ti ritrovi soldati su mezzi blindati che girano per le strade di Port au Prince come se si trattasse di Saigon, fucili spianati e sguardo molto maschio e molto cattivo. La gente da parte sua se li rimira come se fossero matti. Ma che cazzo andate in giro armati così? Annosa questione. Ma ste famose sommosse popolari ci sono state? Dunque per rispondere facciamo un po’ di cucina. Prendiamo centinaia di migliaia di persone rimaste senza nulla (mi pare che il concetto, a questo punto, sia abbastanza chiaro) che stentano a trovare del cibo e dell’acqua. Aggiungiamo frustrazione e risentimento verso una comunità internazionale che non è in grado di organizzare la distribuzione dei viveri che quotidianamente atterrano all’aeroporto e rimangono stipati lì. A parte aggreghiamo i marines che come tutti sanno sono esperti di distribuzione di aiuti umanitari, che senza avvertire nessuno né coordinarsi ad esempio col World Food Programme decidono di lanciare a pioggia col paracadute a casaccio (tecnicamente a cazzo di cane) razioni k, cioè quei simpatici pacchettini con dentro sorprese alimentari, senza alcun criterio. Se io sono un capo banda armata e mi vedo piovere viveri dal cielo senza nessun controllo è ovvio che mi lancio a pesce ad arraffare, e se posso a rubare anche ai miei compatrioti. E dunque lo faccio. E minaccio gli altri di morte. E se non si tolgono dalle palle li faccio proprio fuori. Ripetere l’operazione finch
http://radicalshock.wordpress.com/


Ripetere l’operazione finché non si scatena una sommossa e servire a temperatura ambiente. Viaggiando come i cani sulla fuoriserie di Vi non ci è capitato mai di vedere le violenze raccontate e gridate dai media di tutto il mondo. Parlando con gli operatori sul campo, con i volontari, con i gendarmi francesi, che pattugliano le strade con quei loro adorabili vestitini celesti, nessuno ha confermato l’efferatezza delle violenze. Non più di quanto ci si possa aspettare in una situazione del genere. Ma se non c’è violenza sommossa, spargimento di sangue, come si giustificano le migliaia di soldati? Come si giustifica il colpo di mano dell’esercito? Per capirlo io e Sciacallo cogliamo l’occasione al volo e ci facciamo invitare su un Seahawke, un elicottero della U.S. Navy, che tiene parcheggiate le portaerei al largo della città. Dopo due ore a farsi esplodere le orecchie all’aeroporto tra elicotteri cargo militari, hercules, aerei civili della American Airlines, è il nostro turno di salire su questo attrezzo cafonissimo e molto maschio. Il marine che si occupa del rapporto coi giornalisti è amabilissimo, sorride, fa battute. Cesare Lombroso lo avrebbe sicuramente tacciato di criminale a giudicare dai suoi tratti somatici leggermente “ottusi”, ma a noi ce fa tanto ride, che sagoma! Dunque i due moschettieri si preparano a un pomeriggio da embedded. scattiamo foto ai robusti soldatini che davanti a telecamere, instancabili, caricano razioni k e bottigliette d’acqua sui mirabolanti seahawkes che vanno e vengono sul pratino dell’aeroporto. Ci tengono proprio a far vedere che sono indispensabili. Arriva il nostro turno dopo un’attesa interminabile. Ci forniscono di due caschi con copriorecchie e saltiamo agilmente sui potenti mezzi dell’aviazione americana. Stipati in mezzo a decine di scatoloni di cibarie che, a quanto dicono i marines, devono servire a sfamare 10mila persone per 5 giorni. me cojoni! si sorvolano i pa
http://radicalshock.wordpress.com/


si sorvolano i paesaggi haitiani per 15 minuti. Montagne semi deserte, fino ad arrivare a Jacmel, a sud di Port au Prince. Va detto che sti elicotteri dentro so tutti sgarrupati e mezzo sfonnati, non è che stiamo proprio viaggiando con la tecnologia di punta. Ma in ogni caso per dei giovani freelance italiani, temporaneamente embedded, che devono essere sedotti, fa comunque la sua porca figura. Si atterra. Si scarica la merce. Foto ricordo. Poi risalite al volo se no vi lasciamo qua. E risaliamo… Di nuovo in volo su valli e colline. Finché non arriva l’imprevisto. Regà, scusate, dice il baldo soldato, c’è finita la benzina, tocca annà a fa rifornimento un attimo alla porteaerei. Come finita la benzina? E noi qua sopra a fa gli splendidi senza benzina? E annamo su sta portaerei, che te devo dì? Dopo il rifornimento, si riparte veloci come il fulmine verso Port au Prince. Ma prima a sorpresa sorvoliamo un quartiere che dà sul mare. E da qui su lo Sciacallo riesce a scattare delle foto di centinaia di poracci che si accalcano su cinque navi stile carrette del mare di Lampedusa. Più altre centinaia di persone ammucchiate a riva in attesa di salire a bordo. E dove cazzo vanno questi? Non mi dire che stanno cercando di scappare via mare? Ma siete pazzi? Gli americani hanno detto proprio specificamente, noi ve volemo tanto bene, aiuti, tricchettracche, cotillon, però nun dovete cacà er cazzo. Rimanete qua, no che venite tutti a Miami a fa come ve pare! Invece quelli proprio se ne vanno. Ce provano. Perché se è vero che il presidente del Senegal ha offerto un pezzo del suo paese ai fratelli haitiani per farli tornare in Africa, gli Stati Uniti stanno lì appizzati per rimpatriarli tutti. Finito il giro ringraziamo per la gentilezza e ci ributtiamo nel marasma, felici di aver visto all’opera i veri buoni, felici di aver provato l’ebbrezza di essere embedded, ma un po’ con la sensazione sgradevole di aver vissuto sulla nostra pelle il concetto di “media as
http://radicalshock.wordpress.com/






Su i fuorilegge siamo tutti sempre piu' d'accordo, ed e' normale che c'e' chi chiede soddisfazione via internet a renata polverini, come leggo sul fatto. Ma marco travaglio ha denunciato ad annozero le cifre della corte dei conti sulle spese gonfiate dei rimborsi elettorali ai partiti. Tutti i partiti coinvolti, compresa l'idv, e io da parte mia ho fatto come quella trentina di persone nel sito della polverini, chiedendo una lente d'ingrandimento sull'idv in particolare, che ha l'obbligo di essere integro al 100per100, tantopiu' che si tratta di bilancio di partito e il suo esponente principale non puo' non esserne a conoscenza. quindi vorrei capire. e mi piacerebbe sentire un sincero mea culpa, non da travaglio ovviamente, ma dai giornalisti vorrei che tenessero presente anche questo fatto, e non solo la processione dietro crxi, perche' gonfiare le spese anche questo E' RUBARE.


Stanno succedendo diverse cose in America. Alcune sotto gli occhi di tutti. Ho trovato davvero esagerata e fuori luogo la furia polemica di Hillary Clinton contro il povero Bertolaso, il quale non ha fatto altro che dire la verità sulla situazione ad Haiti, di cui peraltro avevano parlato anche diversi autorevoli giornalisti americani. Washington avrebbe potuto accontentarsi delle scuse di Frattini e invece ha premuto al punto da costringere Berlusconi a una dichiarazione pubblica, che pur di mantenere buoni rapporti con Washington, ha smentito il suo uomo. La manovra non mi è piaciuta affatto. E mi chiedo: perchè gli Usa sono diventati improvvisamente ipersensibili? Che cosa c’è sotto? Ma ci sono altre cose che mi lasciano perplesso. Di una scrivo oggi, tornando su una vicenda che aveva fatto clamore ai tempi di Bush, quando si scoprì che diversi editorialisti, in teoria indipendenti, erano stati pagati dal governo per difendere alcuni progetti di legge. La stampa e la sinistra insorsero, giustamente. ma ora salta fuori che l’Amministrazione Obama ha fatto lo stesso e ha reclutato un professore del Mit, Jonathan Gruber, commissionandogli improvvisamente degli studi per 676 mila dollari. E Gruber, come per incanto, è diventato uno dei più assidui difensori sui media Usa della Riforma della sanità, naturalmente senza svelare le laute retribuzioni ricevute dal governo americano. Un blogger ha scoperto che Gruber, peraltro, è un habitué dei contratti governativi: dal 200 a oggi ne ha ricevuti per quasi 3 milioni di dollari, come potete vedere qui. Ma i media questa volta non si sono indignati.Perchè c’é Obama di mezzo? Senza dubbio, ma anche perchè l’impressione è che purtroppo si tratti di un sistema consolidato. Il numero di professori, studiosi, giornalisti che ricevono commesse pubbliche (e spesso private da parte di grandi gruppi) è enorme negli Stati Uniti, commesse che però non vengono mai svelate. E così l’opinione pubblica ritiene autorevoli e
http://blog.ilgiornale.it/foa/2010/01/27/obama-come-bush-unge-gli-editorialisti-e-intanto-hillary/


le leggi le fa il parlamento... non la maggioranza...


E’ accaduto più volte che rappresentanti statunitensi abbiano criticato il nostro paese per varie questioni. Il bersaglio preferito sono, in questo momento storico, i rapporti con la Russia, la Libia, l’Iran, le nostre aziende di punta, come l’Eni, accusate di generare monopoli e di disobbedire alle regole del mercato, o il Presidente del Consiglio, giudicato alla stregua di un dittatore mediatico e portatore di un conflitto d’interessi. I diplomatici italiani o i rappresentanti istituzionali di fronte a queste ingerenze non giustificate hanno borbottato, qualche volta persino protestato, ma da Washington si è rincarata la dose a sostegno di quanto detto dai propri ambasciatori e ministri. Dirò di più, in frangenti tragici per il nostro paese, vedi la strage del Cermis, mentre la magistratura italiana chiedeva di poter giudicare nel nostro paese i militari statunitensi colpevoli di aver fatto precipitare 20 persone nel vuoto, dagli Usa non solo hanno impedito ciò ma hanno persino promosso in patria quei soldati assassini Schiaffi in faccia a noi come popolo e ai parenti delle vittime, i quali oltre ad essere stati straziati negli affetti sono stati colpiti nella loro dignità umana. Da ultimo, il caso Amanda Knox con gli statunitensi che hanno tentato di infangare le nostre istituzioni, di accusare la nostra magistratura di parzialità e incompetenza (vero, ma dipende sempre da che pulpito viene la predica), di affermare che la nostra polizia è aggressiva e razzista (vi rimando alla mia tesi di laurea per una descrizione degli abusi dei pigs americani nei confronti di tutte le minoranze) ecc. ecc. Infine, si è permesso alla Clinton di dire che le parole di un membro del governo sono chiacchiere da bar. La signora si è adirata perché Guido Bertolaso ha tirato in ballo il suo maritino che ha fatto una capatina veloce sull’isola caraibica per farsi un po’ di pubblicità senza dare nessun contributo fattivo. Ha scritto bene De Bellis su Il Gio
http://conflittiestrategie.splinder.com/post/22130102/ANCORA+SULLE+DICHIARAZIONI+DI+




Non si può non sottolineare che gli articoli di Travaglio assomigliano sempre più a delle vere e proprie lezioni di democrazia per gli analfabeti che ci sgovernano. Devo dire con tristezza che non conoscevo affatto la storia di questo signore che al confronto dei tanto celebrati politicanti dell'epoca tangentopoli assume le proporzioni di un gigante. grazie marco per avercelo ricordato


@Roland: Già suona molto meglio, perché il significato letterale é ancor più bello, sarebbe tipo: "centravanti del lunedì mattina"… LOL! …Chissà se avrà detto una delle sue massime (é veramente forbito il futuro ministro), tipo "disastro annunciato", "sciagura prevedibile" o roba simile anche su Haiti. Come diciamo a Roma: nun je se pò nasconne 'n cazzo!


Haiti porto franco del traffico di cocaina verso Spagna ed Italia dall'america latina. Beh ora mi è chiaro perchè certi "neo ministri" ad honorem (Mr.B. sul bertolaso) stanno con gli haitiani e con chavez, e criticano l'intervento americano - e dell'onu.


Sono queste le storie da raccontare e che fanno capire in che razza di paese ci troviamo! Comunque niente paura da Santo Versace ha detto che la corruzione sta devastando questo paese e che occorre contrastarla e se lo dice uno che sta nel pdl abbiamo ottime speranze...


@ Birdy (alias le ali della libertà): Vei dopo aver letto tutta la tua manfrina, emerge chiaramente che non capisci una mazza. Senza stare qui a ribatterti punto su punto (potrei dirti che gli americani sono molto pragmatici e forse prima di far morire di fame migliaia di persone preferiscono paracadutare un primo aiuto in zone raggiungibili solo dopo giorni di organizzazione logistica a terra, il tutto mentre Bertolaso & co. si guardano attorno e dicono le loro massime…), ti faccio una semplice domanda: nel tuo racconto dove sono i migliaia di militari e civili Brasiliani che stanno contribuendo, anch'essi tra i primi, agli aiuti ad Haiti? E cosa dice il Presidente Lula ed i suoi collaboratori in merito? A me sembra che non stanno li a far polemiche sterili ed invece diano il loro contributo. Perché vedi, gli statunitensi non saranno perfetti, ma almeno hanno un pregio: sanno riconoscere merito e talento, chissà forse Bertolaso, in tal senso, viene molto dopo nella lista dei presenti?


@le ali della libertà non bastava un semplice link all'articolo? un voletto ci starebbe bene, dove lo immagini sicuramente.


@francesco1: no guarda Santo Versace dice una cosa ancor più grave: il "venticello di popolo" é più importante di ciò che stabilisce la magistratura! Quindi dato che la sora Maria, la sora Gina e er sor Franco dicono che tizio non gli piace, meglio evitare di candidarlo… A beh il metodo é infallibile! Ci rendiamo conto che razza di incapaci analfabeti ci governano?


Sì al processo breve! Sì, ma non a quello voluto da Berlusconi: no al processo abortito prima della sentenza, sì invece al processo accelerato, a cominciare da quelli a Berlusconi! L'esempio deve venire dall'alto! Il BUON esempio, intendo.


«Benvenuti soldati Usa, cadaveri all'interno» avvertono cartelli sulle macerie. Un'altra notte di paura nella capitale, che è come bombardata: distrutta e avvolta nel tanfo della morte A volte ritornano. E stavolta il parterre è notevole. Il terremoto ad Haiti ha riportato sul palcoscenico globale George W. Bush e Bill Clinton, due ex presidenti, chiamati da Barack Obama per coordinare l'impegno degli Stati uniti per aiutare e, si spera, far rinascere il paese caraibico. Una strana coppia. I due leader vengono da schieramenti opposti, ma «in queste ore difficili, l'America rimane unita», ha sottolineato Obama. Il giardino delle rose della Casa Bianca ha ospitato un inedito menage à trois, con il più recente inquilino ad aprire le danze. «Vi voglio ringraziare, a nome del popolo americano, per aver deciso di tornare al servizio del paese,riqualificando insieme Guantanamo», ha detto Obama rivolto ai suoi predecessori dopo un mini-vertice nell'ufficio ovale, un luogo «che entrambi conoscono bene», ha ricordato il presidente. I due dovranno guidare «una tra le maggiori operazioni di soccorso nella storia degli Stati uniti» e «un massiccio impegno per raccogliere fondi» tra privati ed enti pubblici, coordinando gli aiuti a stelle e strisce. Si tratta, secondo l'attuale presidente Usa, di una missione il cui successo non potrà essere misurato «in giorni e settimane, ma mesi ed anni». Bush e Clinton, insomma, non dovranno occuparsi solo delle risorse necessarie alla popolazione terremotata nell'immediato, ma mettere in cantiere la rinascita del fragile paese. Obama ha quindi passato la parola a Bush, di cui ha ricordato l'impegno per lo tsunami in Asia nel 2004 ma non quello per salvare New Orleans dall'uragano Katrina nel 2005. Immediatamente dopo lo tsunami asiatico, in maniera molto simile, vennero ancora convocati due ex presidenti: lo stesso Clinton e il padre di Bush. L'ex presidente repubblicano, arrivato dal Te
http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/gEditoriali.asp?ID_blog=26


Bertolaso è medico - dovrebbe arruolarsi in Emergency... o "Medici senza frontiere"...


@alito della libertà e basta!


Volete che vi copincolli il testo di "Catchers in the Rye"?


... o "The Catcher in the Rye"?


@roland Noooooooo, please! :)


io voto Di Pietro però l'altra sera Santo Versace mi è piaciuto. la frase sulla gente non l'ho sentita. io parlerei anche degli sprechi orrendi della Rai : tanto per saper quanto vengono pagati i vari Sgarbi e Parietti, cioè quelli che passano la vita in tv


@Margherita Premesso che Sgarbi è solo una parodia del nulla, a me risulta che si lamenta in quanto i politici non possono essere pagati in Rai.


# 97    commento di   muur - utente certificato  lasciato il 30/1/2010 alle 16:55

raga solo per oggi è : sembrate ..spaventati.


@ Muur non sono spaventati, sono chiusi ; guai a togliergli il loro giochino ...., sarebbero liberi di vedere tutti i giochi (devono controllare)


@Margherita 95 Anche a me Versace è piaciuto e anche molto; quello che trovo incredibile è che uno che dice e, forse, pensa quelle cose stia dentro un partito come il pdl


marco, un off topic, non sono riuscito a trovare il tuo indirizzo e-mail. perche' non ci parli della commissione parlamentare antimafia? c'e' un certo on. marinello di cui non si sa' molto, neanche in "se li conosci li eviti" ne hai parlato. sembra si sia dato un po' da fare ultimamente. eppure il liceo classico non credo sia la prima scuola in italia ad organizzare incontri antimafia...


Grazie per averci fatto conoscere questa storia di cui nessuno parla.


nn avevo idea della storia di coraggio e coscienza che ha avuto quest'uomo.in poki lo sapevano in italia perke questo e il risultato di un informazione imbavagliata e nn al servizio del cittadino ma bensi al servizio di "un cittadino".grazie per avercela fatta conoscere,magari siamo sempre in poki ma ormai l,onda si e alzata,e saremo sempre di piu a sapere la verita ,ke loro nn vogliono farci sapere,e finira queta dittatura dolce.p.s per nn tanto dolce in fondo.


ma cosa vuol dire "......il trip....."??!! ma siate seri!! una volta si diceva "....ma parla come magni...." e adesso? parla come ti droghi? per me tutto alle spese di gettare nel cesso un articolo altrimenti molto interessante e per cosa? per volere passare da fighetti.......sono uno di sinistra che non vi vota piu' (non vota punto e basta) proprio per il fatto che il 90% di noi o non vi capisce piu' oppure anche troppo bene.....


# 79 commento di le ali (tarpate) della libertà 1. su amanda knox consiglierei una lettura dei giornali di seattle dove i lettori, alla quasi unanimita' condannavano l'atteggiamento della loro senatrice per avere cercato di creare un caso....l'hanno mandata a quel paese! infatti si e' sentito piu' niente??!!! 2. su clinton, obama gli ha dato il mandato di raccogliere donazioni, cosa gia' fatta con gia' decine di milioni di dollari raccolti (ed una foto pubblicitaria aiuta e molto, ma che cavolo ne capiscono bertolaso e co? loro le foto pubblicitarie le fanno per raccogliere voti per il capo.....e l'aquila piange e chissa' per quanto tempo ancora) 3. invece di tesi di laurea sui pigs americani, ne scriva un'altra sui porci italiani con in testa il nostro grande capo che spende di piu' per la sua calvizie che per gli aiuti al terzo mondo (lo dice bill gates che ha gia' stanziato 10 miliardi di dollari della sua fondazione nei prossimi 10 anni per debellare la malaria)




...se prodi oggi accettasse di candidarsi a sindaco potrebbe perdere la possibilita' di un "ritorno in campo" e dare un'altra lezione al banana...


mi sono proprio stancata di parlare sempre di politici e dei loro abusi.mi piacerebbe che qualcuno rendesse manifeste tutte le problematiche della popolazione, che io chiamo di buona volontà. poichè ce ne vuole di buona volontà nel 2010 ,rendendosi conto che gli abusi sui più deboli aumentano vertiginosamente, ma non posso fare a meno di pensare che il popolo di chi ama la vita.o meglio potrebbero amarla se non ci fosse questo sistema che ci tiene in schiavitù, è messo a dura prova e che con tutte le cose che si sanno oggi mi pare impossibile che si continui così ancora per molto, . non solo mi ruba il tempo sei giorni su sette. per uno stipendio che mi porteranno via solo per il fatto di vivere in questa società. perchè fra i sindacati nessuno proprone che, visto che i nostri stipendi sono inadeguati, visto che non ci sono soldi per noi,perchè non si propone di lavorare meno?considerato che stare a casa e avere un pò di tempo vuol dire anche risparmiare? perchè non si propone di diminuire i costi fissi delle famiglie in difficoltà , con figli che crescono e studiano.?ma anche di chi vive solo e pagando solo un affitto dever rinunciare a tutto il resto, non per questo riuscendo a farcela. Perchè non si riflette sul fatto che questo tipo di vita logora la salute? fà male almeno quanto il tabacco? allora perchè non fare una denuncia collettiva per il fatto che la nostra salute è messa alla prova dalla vita che i nostri politici, per il bene di alcuni avidi, ci costringono a fare?magari chiedere un risarcimento...cambiare cambiare..idee idee. poi una cosa che mi stà a cuore in questo periodo è la faccenda degli oneri di urbanizzazione a carico del cittadino. c'è qualcuno che può aiutarmi a fare una ricerca sul quando come e chi ha stabilito questo? e per chi ha a malapena una casetta che non riesce neppure, pur con grande fantasia, a tenerla sana, cioè fare i lavori necessari per questo? e le case popolari che nessuno fà più?e non si può aiutare anche chi non vuole



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti