Commenti

commenti su voglioscendere

post: Prostituzione civile

Da Il Fatto Quotidiano, 13 febbraio 2010 C’è solo una lettura più divertente delle intercettazioni: i titoli dei giornali sulle intercettazioni. Il Pompiere della Sera ha già degradato lo scandalo della Prostituzione civile a seconda notizia per dare il dovuto rilievo al sensazionale “Pensioni, allarme di Berlusconi”. Il Giornale invece apre su Bertolaso: “Intercettazioni tutte da interpretare”, “solite trappole”, “nuova stagione di fango”. “Su Bertolaso – spiega Feltri – la sensazione è che ci sia poco o niente”: mica come sull’omosessualità di Boffo, per dire. Trattasi di “gossip”, argomenta l’autorevole Meluzzi, portavoce di don Gelmini imputato per molestie su ragazzini. Sempre sul Geniale, Annamaria Bernardini de Pace si raccomanda: “Non chiamatele escort, ma ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


@ 201 e 202 Come no, poi chiudiamo anche il parlamento e sradichiamo del tutto la classe politica dal panorama nazionale. Veramente geniale.


ma quanti sono stati, in questi anni, i giornalisti cacciati, presi in giro, sfruttati, e che sono spariti? Io posso dire che mi sono, già, messo a fare l'elenco dei nomi e cognomi che ricordo, almeno io, e, di sicuro, me ne sono, già, dimenticati molti e a loro vanno le mie scuse. ma non vi fa un po' di dispiacere?


@ PASO # 202 Esatto Paso. Una trasmissione "politica" deve far parlare i fatti, non i politici. E basta anche interviste preparate ai TG, puri spot di propaganda.


# 204    commento di   zeekoud - utente certificato  lasciato il 14/2/2010 alle 21:46

dobbiamo andare a votare chi nn và a votare regala il paese alle multinazionali


@Francesco PDL # 204 Perchè vuoi chiudere proprio il posto dove dovrebbero stare a fare il loro dovere?


# 206    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 14/2/2010 alle 21:52

# 204 commento di Francesco PDL - lasciato il 14/2/2010 alle 21:33 se a te piace vederli e sentirli , quellli interessanti e interssati ai cittadini sono sempre sul territorio con incontri conferenze presentazioni ...luoghi molto piu naturali della violenza televisiva... non capisco poi la tua frase conclusiva...il politico , cioe il legislatore deve lavorare nel parlamento , non in tv e presentare buone leggi che fotogrifino i tempi e sappiamo anticiparli punto


# 207    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 14/2/2010 alle 21:55

# 204 commento di Francesco PDL - lasciato il 14/2/2010 alle 21:33 forse ho sbagliato a risponderti, ma se tu volessi , ti prego di evitare modi e toni violenti o provocatori , altrimenti per quanto mi riguarda non potro risponderti, non per mancanza di rispetto, ma perchè non si puo parlare con chi vuole solo provocare ...è troppo faticoso via internet e uno skyline , capita solo una volta nella vita


@ Fabio # 203 Nelle trasmissioni televisive secondo te non si possono denunciare i problemi del paese? E aventi come ospiti cittadini che abbiano subito dei soprusi e con gente competente che con i fatti documentano quello che succede di brutto o di bello nel paese? O è meglio subire due politici che si si smentiscono l'un l'altro, che si parlano l'uno sopra all'altro senza far capire nulla agli spettatori?


# 209    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 14/2/2010 alle 22:1

stasera è meglio spengnere la tv..io ho cambiato da rai3 a skymania , c'è rita...rita atria , la siciliana ribelle.. avevo gia visto questo film...dolore allo stato puro ..tocca spegnere tutto


Montanelli aveva una grande considerazione per Travaglio, e anche Biagi, se fosse vivo, appoggerebbe quello che Travaglio dice


@ Max # 219 Se la Lega Nord è il nostro futuro... siamo proprio fregati.


#217, Helena Helena, io dico l'esatto contrario di quello che mi fai dire, ti prego di andarti a rileggere il mio "post": "Nelle trasmissioni televisive secondo te non si possono denunciare i problemi del paese?". Nelle trasmissioni televisive, secondo me, SI POSSONO denunciare i problemi del Paese: anzi, si devono. Questo è il compito del giornalismo.


Ma c'è dell'altro: perché, il "problema" del giornalismo non è che ci sono "due politici che si si smentiscono l'un l'altro, che si parlano l'uno sopra all'altro senza far capire nulla agli spettatori...", come dici tu, perché per capire la politica devi essere un po' "sveglia"... Il problema, casomai ed è così, in realtà, è un altro: vale a dire, che il giornalismo è diventato un ambiente di m...a, si sono lasciati prendere e le nomine sono, spesso, decise dalla politica. Cioè, il problema del giornalismo è che viene controllato dalla politica. Le nomine sono decise lì ecc. ecc. IL GIORNALISMO E' MORTO. Ci sono "impiegati della notizia", oggi, che potevano fare i giornalisti così come gl'impiegati di banca, basta avere le raccomandazioni, le spinte giuste e così via.


@ Fabio # 223 Scusami Fabio, ho interpretato male il tuo commento. Perdonami.


Conosco la obiezione: c'è, per esempio, Travaglio. Certo, IL GIORNALISMO E' MORTO MA CI SONO "VOCI LIBERE", per carità. Non ho, mai, detto il contrario.


Ho visto Giovanni Floris in studio a "Che tempo che fa" di Fabio Fazio e posso dire che Giovanni Floris ha, già, contestato il regolamento ma, detto questo, aspetta e vedrai: così com'è, la trasmissione non va e dovrà cambiare, i tempi, per esempio, dati a ogni politico e a tutte le forze politiche... "Orologio" alla mano... Insomma, anche Floris deve rispettar la legge, il regolamento che ha portato con sé in studio questa sera da Fazio, e dividere gl'interventi, centellinare i minuti, dare uguale spazio secondo come dice la legge Floris lo farà o non andrà più in onda, pena gli avvocati e gli uffici stapa che gli stanno con il fiato sul collo e gli misurano anche i secondi


Uno o una possono farmi osservare che c'è Santoro che fa un po' uno 'strappo' alle regole... E' vero ma è anche vero che quest'anno lo stavano, già, per fare chiudere e c'è in alto in Rai chi ha pagato per Santoro La trasmissione di Santoro, in altre parole, si può considerare, a buon diritto, la FELICE eccezione che conferma la regola.


# 218    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 14/2/2010 alle 22:33

fabio dobbiamo sempr tener presente che tv=prodotto=pubblicità=cassa


Vogliamo, poi, parlare dei giornali di "carta stampata"? Lì c'è da ridere e le regole anche per chi ci lavora non valgono. Zone 'off - limits'. Questa è la situazione. Di m..a. appunto, come dicevo all'inizio. Ma siamo nella cacca fino al collo. basta rendersene conto.


@ Fabio # 227 Floris l'ha detto chiaro e tondo che la politica non può decidere gli ospiti e i tempi nelle trasmissioni "politiche". Ma ha anche detto, infatti, che non ha facoltà di opporsi e che può solo dire che tutto ciò è sbagliato. Il circo della politica è il cancro di questo paese che condiziona tutto e tutti.


# 221    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 14/2/2010 alle 22:38

fabio ...in una parola,vogliamo dirlo? GENOCIDIO


#229, PASO Se "dobbiamo sempr tener presente che tv = prodotto = pubblicità = cassa", come dici tu, allora, stiamo dicendo la intenzione sarebbe quella di "fare i soldi" (per dire così) e non, invece, di fare informazione: vale a dire, fare inchieste, denunciare, spiegare le cose, controllare il potere e così via. In altre parole, tutto quello che significherebbe avere una cosiddetta "stampa libera" in un Paese libero... Il che, se vogliamo, se vuoi, nella Italia 2009 che comincia, adesso, a svegliarsi da circa un quindicenniodi berlusconismo, tutto questo è... UTOPIA. E ancora: c'è dell'altro, perché, proprio per questo che dici, stiamo affermando ancora una volta di più che "IL GIORNALISMO E' MORTO", come dicono gl'inglesi con una formula efficace ma vera. Gl'inglesi che questo maledetto giornalismo lo hanno inventato in epoca moderna...


# 223    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 14/2/2010 alle 22:43

fabio ..ripeto...genocidio


#232, PASO Paso, il genocidio è un'altra cosa e, per fortuna, almeno io, non ho - ancora? - assistito a un genocidio dei giornalisti... Mi limito a constatare (per così dire), a rilevare, che gl'inglesi hanno ragione: "Il giornalismo è morto". Già, mi vedo Floris, con un suggeritore e l'orologio dietro alla telecamera, che divide gli spazi e indica a chi tocca parlare e per quanto. Così è la realtà.


# 225    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 14/2/2010 alle 22:47

fabio il genocidio era riferito evidentemente ai telespettatori italiani.. per i giornalisti della tv pubblica , non possono lavorare perche non è una fondazione come ad esempio la bbc quelli dellatv del padrone , sono servidipendenti quindi non li considero carta stampata è quasi prevalemente in agonia i veri giornalisti liberi sono quelli barboni


Gli Avvocati che telefonano ai giornalisti e dicono quanto ogni politico deve parlare e perché. E, poi, ci sono, già, le domande che vengono concordate prima E se "si sgarra" ci sono le denunce alla maagistratura, i giudici che danno ragione...


E Floris è uno che già, e non di rado "ha dovuto" accettare delle interferenze inopportune e ... fare buon viso a cattivo gioco, figuriamoci alla luce dei nuovi ordini: mani e piedi legati.


I telespettatori italiani, Paso?!? Ma quelli sono una delle cause della deriva... C'è la crisi e tu vedi le piazze piene? Gl'indici di ascolto che 'schizzano' alle stelle nei programmi seri? Gl'italiani sno degli str...zi ce del prossimo non gliene po' fregà de mmeno. E' questo uno dei fattori. Altro che: "Poveri telespettatori...".


Ripeto: finché lo fanno durare, rimane Santoro e la sua allegra combriccola. Ma sanno, già, che alla prima che possono fargli, sarà "fritto".


# 230    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 14/2/2010 alle 22:56

andre non parlo in turco...ho parlato di genocidio infatti


Mi ricordo ancora, qualche anno fa, quando Santoro rifiutò l'inopportuno intervento telefonico in diretta di Berlusconi, con la giusta motivazione che non era quella sera ospite della trasmissione. Fu memorabile, anche se dopo gli costò tantissimo.


Il problema sono gl'italiani. Prendi i francesi. Al di là di come uno o una la possono pensare sulle formule contrattuali atipiche, in Francia, a molti, il cosiddetto "C. P. E." non piaceva. Risultato: hanno bloccato il Paese per una settimana, ci sono stati scontri a Parigi e il governo ha dovuto ritirare il C. P. E. Altro esempio, i camionisti transalpini. Qui, non ricordo, più, il "perché", ma mi smbra che hanno bloccato intere autostrade sui valichi alpini. Nel Belpaese si è, invece, persa la memoria. Sappiamo che non va e domani mattina ci si alza x fare la solita 'messinscena'. Io parlerò in turco e domando scusa ma così un po' è.


# 233    commento di   zeekoud - utente certificato  lasciato il 14/2/2010 alle 23:17

in italia l'interesse nazionale nn è contemplato .


#243, Helena F. ... La cosa incredibile, se vogliamo, se vuoi, è che è vero quello che dici e che, in realtà, stiamo, solo, parlando di... una telefonata rifiutata. Certo, a Berlusconi. Per fare una battuta, tuttavia, si può dire che il reato di "lesa maestà" non è, mai, stato introdotto nel nostro ordinamento e che O.K., una telefonata rifiutata non sarà il massimo ma non si può fare pagare caro, in cambio, con una logica che è simile all'etica mafiosa, un gesto che - nel caso più grave, a fare i tragici - si può vedere come un "piccolo sgarbo". Che sarà mai... Qui, invece, sembra che si è, già, persa ogni ragionevolezza o capacità di ragionare, soppesando e dando il giusto peso e blabla bla.


zeekoud In Italia, non vengono contemplate tante altre cose - oltre all'interesse nazionale - e che, invece, dovrebbero esserlo ma anche degl'individualisti "del cavolo" come gl'italiani, prima o poi, cominceranno a capire che lo stanno, già, pagando tutto loro. E a prezzo molto caro. (Basta pensarci e fare "di conto".)


Vedi Messina o l'Abruzzo, lì, hanno pagato, già, con i morti.


# 237    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 14/2/2010 alle 23:28

Andre io preferisco dire cosi(ma in parte diciamo: chi doveva gli italiani? chi aveva il potere(nel senso vero =competenza) per farli...giusto? li ha fatti? no,perchè? perche con ignornaza e miseria ci sono campate dda sempre le caste e le divisioni...se ne sono impippati di raccontare la storia del paese,anzi tutt le volte che un mistero si agganciava a un altro,ne coprivano un terzo e il successivo...il popolo dopo un po' è furbo, non può morire di dolore come me o te dico un pensiero sparso e banale...uno dei più gravi problemi storici del paese è la divisione dapprima fascisti e antifascisti , poi tante altre seguirono..fra cui mafia/antimafia e tantissime altre contrapposizioni all'interno della stessa faccia o fra le due facce ..assistenzialismo/liberismo... altro ancora: siamo in un periodo dove in genere ovunque si lamentano a livello basso o alto che ognuno pensa per sè...eravamo gia con eccesso di individualismo narcisismo frbizia evasione eccetera ..giusto? che succede in aggiunta?società liquida, giusto? + dipendenza di questo potere e di quest'altro e con quest'altro..clientelismo ...super consumismo...calo etico..mancanza di progetti eccetera eccetera...rischi ambientali e non ambientali..degrado ---------------- = ---------- SOCIETA A RISCHIO


Tu pensa Messina e i messinesi... La "cagata" del Ponte, ci sono, già, state, per altro, ottime inchieste giornalistiche che hanno dimostrato il BLUFF i lavori, non fatti, non realizzati e nessuno che ha fatto niente e che fa niente... ci sono state le vittime e che gliene frega a loro... E, già, questo mi fa dire che è un Paese di merda.


# 239    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 14/2/2010 alle 23:30

ec chi doveva fare gli italiani? loro da se stessi in solitaria via dal falso boom a tutto il resto che seguì?


# 240    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 14/2/2010 alle 23:32

# 247 commento di Alfredo. - lasciato il 14/2/2010 alle 23:30 e ricordiamoci sempre il no ponte day e Nisticò


http://www.corriere.it/cronache/10_febbraio_14/sanfratello-frana-craxi_004140aa-198e-11df-b019-00144f02aabe.shtml Io sarò il turco, come dite, ma guarda che cosa ho visto, qui, sul "Corriere.it", proprio, adesso: IL MESSINESE FRANA, FAMIGLIE IN FUGA DA SAN FRATELLO Metto il "link" sopra. E io che cosa ho, appena, finito di dire? Ma si mettano a fare le INFRASTRUTTURE necessarie alla sopravvivenza invece che pensare alle 'cagate'


@ Fabio # 243 In questo paese non c'è più logica. Si cambia il senso alle parole, le si deforma dandole il significato opposto o quello più conveniente. I fatti sono distorti. Quello che è normale diventa anormale e viceversa. Quello che è semplice diventa complicato e viceversa. E' un "gioco" brutale e tragico. E' tutto contorto, tutto il contrario di tutto.


# 243    commento di   zeekoud - utente certificato  lasciato il 14/2/2010 alle 23:42

@fabio,235 il nucleo social-collettivo in italia è la famiglia . riusciremo a creare il paese nazionale , purtroppo nei fatti ora siamo al pagarla cara questa terra italiana .
@fabio,235


# 244    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 14/2/2010 alle 23:43

Ma se non ci si incazza dopo avere visto la puntata di Iacona sulla scuola, che tra le altre cose ha mostrato come le scuole pubbliche stiano arrancando e cadendo a pezzi senza avere nemmeno il necessario mentre i finanziamenti pubblici vengono dirottati alle private e considerando che in Lombardia a fronte dei circa 3 euro a studente della scuola pubblica ne vengono dati circa 400 per ogni studente della scuola privata, per che cosa ci si dovrebbe incazzare? Stanno fottendo il futuro dei nosri figli!


zeekoud Non sono d'accordo. La famiglia è, casomai, il "paracadute" per l'emergenze economiche: vale a dire, sempre o quasi, ultimamente. Ma ti pagano per fare il padre, la madre, il figlio, il fratello o la sorella? A me, sembra, proprio, di no, quindi, la vedo dura che possa essere un "nucleo social - collettivo"(come dici tu)che sia... sostenibile.


#244 e 245, Monica. Monica, il "brutto" è che molti degl'italiani e delle italiane mettono se stessi PRIMA, anche, dei propri figli. Sono, così, individualisti che del cosiddetto "futuro dei loro figli" non 'gliene po' fregaa dde mmeno'... O meglio, sono molto interessati a chiacchiere ma, poi, fare niente...


Il "motto", nel Belpaese, è: "Non me ne frega un cazzo". Questa affermazione è vera e potete scriverla nella mia futura pagina su "Wikipedia" (che non ho).


Abruzzo , Messina e così via "In faccia" ai terremotati, ai feriti, ai parenti delle vittime... Avanti così, italiani, che non rimane più nulla tra un po': altro che Tafazi che si dava le bottigliate sui coglioni.


Villari: "il vero grande reato degli attuali uomini di Governo non sta tanto nel linguaggio violento ma nella violenza al linguaggio, cioè la loro tendenza a slegare le parole dalla realtà". Mutare il significato dei termini per nascondere la realtà, cosicchè tutto si confonde e non si capisce più nulla. Le parole hanno perso il loro significato reale. Liberale=liberista Sistema democratico=consenso della maggioranza degli elettori. Maggioranza relativa=maggioranza assoluta. L'idea di ricambio politico=complotto. E via così...


# 250    commento di   zeekoud - utente certificato  lasciato il 15/2/2010 alle 0:37

edda i ed da i eddai edddaaaaiiii edai edaaiii @paso @ lascia perdere essere intelligente con gli scemi e scemi con gl'intelligenti è una trovata sen'ironia con troppo serità verso il genere umano


# 251    commento di   zeekoud - utente certificato  lasciato il 15/2/2010 alle 0:41

il genere umano che tu consideri con amorevole serità- -ha prodotto un popolo che ha mandato al potere assoluto hitler- -un altro popolo l' italiane che hanno prodotto la petacci che senza calmanti aspettava il duce per giornate intere sfogliando riviste -paso molla il colpo nn giocare alla come si scrive ? roulet russa con il enne enne che ti provoca nn è scientifico come approccio è avvilente


# 252    commento di   zeekoud - utente certificato  lasciato il 15/2/2010 alle 0:42

per l'italia . buona notte .


# 258 commento di zeekoud - utente certificato lasciato il 15/2/2010 alle 0:41 Ciao zeekoud...domani ci passiamo una poesia. ok? buonanotte e grazie


... A proposito, ma voi avete visto che il professore Prodi si è "risvegliato" (per così dire)? Secondo me, Romano Prodi ha capito che - usando una metafora un po' "forzata" - in Marzo "si fa l'Italia o si muore" e, se non è il 'Belpaese', sarà il Partito democratico o il centrosinistra: vale a dire, la opposizione a Berlusconi e ai "berluscones", in questo sfortunato Paese. Intendiamoci, non basta vincere, nemmeno in teoria, l'elezioni che ci sono in Marzo in molte Regioni italiane, da Nord a Sud: sono, in tutto, milioni i cittadini chiamati alle urne - ma può darsi che, io non voglio, un risultato negativo "spianerebbe" la strada a una apoteosi di Berlusconi. Quest'ultimo ha, già, dimostrato di non avere alcun genere di scrupoli a togliere quelli che, già, ci sono e a mettere al loro posto i "berluscones", pronti ad insediarsi... Eh, la "voglia della poltrona", in Italia, che cosa non fa fare, 'sulle spalle' del popolo che paga... E quanto paga, di persona e di tasca sua... Bersani e Prodi devono portare a casa un risultato che si può dire quantomeno "competitivo", circa 1 Regione su 2, un "fifty - fifty", può essere, tutto sommato 'O. K.' Ma non al di sotto del 50%.


# 255    commento di   zeekoud - utente certificato  lasciato il 15/2/2010 alle 0:49

ok poesia notte ciao


# 262 commento di kill b(ill) - lasciato il 15/2/2010 alle 0:45 Ciao buonanotte anche a te e grazie


LA MAFIA IN SVIZZERA Un documentario-inchiesta di 98 minuti sulla 'ndrangheta, e più precisamente la cosca di Mesoraco (Crotone), esportata e attiva in Svizzera, tra Lugano e Zurigo. Secondo una teste, la cosca è riuscita persino a infiltrare uomini suoi tra i magistrati del palazzo di Giustizia e nella polizia di Zurigo! Un complesso caso di traffico di droga, truffe, bancarotta fraudolanta, riciclaggio, morti sospette, che non conosce frontiere. "Dove arrivano i soldi della mafia", dice il pm di Varese, "arriva la mafia stessa, anzi è già presente prima." Il caso, iniziato 10 anni fa, finora è solo parzialmente risolto (con qualche condanna pronunciata dal Tribunale di Milano) e attende sviluppi sia in Italia sia in Svozzera. Una recente produzione della trasmissione Falò delle Televisione della Svizzera italiana, dal titolo SOLDI SPORCHI, durate 98 minuti. "Locations" tra Zurigo, Crotone, Mesoraco, canton Ticino, Varese e Olbia. http://www.google.ch/url?sa=t&source=web&ct=res&cd=4&ved=0CA4QFjAD&url=http%3A%2F%2Fla1.rsi.ch%2F_dossiers%2Fplayer.cfm%3Fuuid%3D42bc76a9-cfff-4b2c-971c-df0cb1da2061&rct=j&q=la1.rsi.ch%2F_dossiers%2Fplayer.cfm%3Fuuid%3D42bc76a9-cfff-4b2c-971c-df0cb1da2061+-+&ei=C2x4S9HQEdGe4Qa-rJSyDg&usg=AFQjCNGpuvePO-3PI0_njo_6bKXGvLdtLg


In effetti, il 28 e 29 Marzo ci sono l'elezioni Regionali e, poi, si torna a votare fra anni...


PS a # 268 Mesoraca (provincia di Crotone) protesta duramente contro l'immagine di Comune dominato dalla 'ndrangheta, che secondo il Sindaco uscirebbe dal documento. Ma la Radiotelevisione della Sivizzera Italiana risponde: “Noi siamo partiti da una vicenda giudiziaria iniziata a Zurigo in cui, tra tante altre, sono pure coinvolte persone originarie di Mesoraca e che avrebbero collegamenti con un clan della ‘ndrangheta che domina in quel paese." (Mesoraca, non Mesoraco come scrissi erroneamente)


Ho visto l'ora di videoforum sull'Unità online con Emma Bonino e Concita De Gregorio, e confermo la mia "sensazione": io voto per il centrosinistra nella "mia" Regione ma, per il Lazio, sono pessimista, perché Emma Bonino mi sembra un po' prendere in giro. Boh, mi convince poco. Veltroni, Bindi o Enrico Letta, no? Non erano meglio? Mah, il centrosinistra, come sempre, sa "complicarsi la vita" come nessun'altro. In più, mettere una radicale in una Regione dove c'è il Vaticano, valli a capì...


# 261    commento di   zeekoud - utente certificato  lasciato il 15/2/2010 alle 2:19

#paso# la poesia la passi tu a me poichè a me le poesie nn piacciono , io nn ne conosco di poesie
#paso#


# 262    commento di   zeekoud - utente certificato  lasciato il 15/2/2010 alle 2:38

troncamento d'una sillaba pò per poco quini ci vuole il segno grafico ' che è un'apostrofo e nn un accento ok si può imparare la grammatica italiana ma si può continuare a nn capire il mondo si può continuare a dire cose false secono l'insegnamento nazista il problema è che il mondo così è abitato per la maggioranza da persone insopportabili io ci tengo alla compagnia


# 263    commento di   zeekoud - utente certificato  lasciato il 15/2/2010 alle 2:41

io nn potrei vivere in un èlite colta e ricca con una maggioranza nazionale instupidita alla propagana politica posso capire posso abbozzare posso discutere ma la maggioranza della popolazione automatizzata e instupidita pur se scrive in buona forma grammaticale io penso che sia la fine ella specie umana qualcuno pensa che pochi anranno via con l'astronave e altri saranno schiavi al lavoro manuale ? il grane bluff credere a sogni di gloria e di eccellenza


# 264    commento di   zeekoud - utente certificato  lasciato il 15/2/2010 alle 2:46

ok ok pero il mio tempo scusate a domani certo argomentare in buon italiano e parlare a favore di travaglio e contro guzzanti certo ma ora perderei il mio tempo


# 265    commento di   zeekoud - utente certificato  lasciato il 15/2/2010 alle 2:56

il capitalismo all'oggi nn è sostituibile . guzzanti senior archiviato , quan'ho tempo lo ascolterò per curiosità


# 266    commento di   zeekoud - utente certificato  lasciato il 15/2/2010 alle 2:57

io trovo questo blog molto interessante


# 267    commento di   zeekoud - utente certificato  lasciato il 15/2/2010 alle 4:2

28 e 29 marzo elezioni regionali
28 e 29 marzo elezioni regionali


il mio grande dispiacere in questo blog è che Marco Travaglio non interviene mai. parliamo tra di noi non certo con lui


Ma che fine a fatto il decreto Lanutti (tetto ai manager delle società quotate) passato per sbaglio in senato? Nessun annozero,nessun Travaglio ne ha parlato..quai a toccare le leggi del mercato eh? W i manager che spolpano le società per compiacere gli azionisti! Nessun Ricca in piazza con il megafono..




In un paese con una minima coscienza civile ci sarebbero già cortei per le strade che chiedono le dimissioni di questo governo di merda.


Mentre in Campania Di Pietro appoggia il PD votando De Luca, in Calabria il PD NON appoggia l'IDV e Callipo. Bravo Di Pietro. Un ennessimo voto che perdi: il mio. Rimane il Movimento a 5 stelle e Grillo. Di Pietro puo' tornare sotto il 4%.


...Quello che accade nell'ora successiva è documentato da due telefonate. Mentre viene riaccompagnata a casa, Monica (M.), la ragazza, parla con Regina Profeta (P.). P: "Tutto a posto?" M: "Tutto a posto". Poi le due ridono e scendono nel dettaglio di quel che è accaduto tra Monica e Bertolaso. Monica assicura Regina che il cliente è rimasto "contento". Rossetti, invece, torna al centro per ripulire il set della festa. Parla con Anemone perché è preoccupato di non trovare i preservativi. Avverte che affonderà le mani nel cestino per portare via la carta che vede. "Che qui, i preservativi, manco si vedono... ". http://www.repubblica.it/cronaca/2010/02/15/news/verbali_notte_con_bertolaso-2303052/


Consiglio a Tutti di leggere un vecchio testo.. "la teoria della classe agiata" ovvero coloro che sono tornati al comando dal 1975 in poi grazie all'ideologia del mercato.


# 275    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 15/2/2010 alle 9:51

condivido 292 ------...è molt importante quel vecchio eintramontabile testo di veblen...perchè "profetico" sol perchè con COSCIENZA ANTICIPATA dell'uso CORRETTO della CONOSCENZA ,circostanziava già le degenerazioni di determinati stili di vita ..in pratica anche quello rientra nei discrosi della SOCIETA VIOLENTA...perchè se non fondi i gruppi sui "limiti" al forte , è come nella società animale, vince il piu violento..E' MATEMATICO... è un buonissimo testo che tramite coscienza e conoscenza, suggerisce ogni motivazione alla urgente e necessaria sostistuzione di modelli / stili di vita VIOLENTI, con tanti altri possibili "creativi" per gli interi gruppi di riferimento ciao :-)


# 276    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 15/2/2010 alle 9:51

ex 292 -276


due cose: la bonino non convince nemmeno me, è ambigua...un cavallo di troia di razza. l'altra cosa che mi chiedo leggendo il Corriere online, sempre così smaccatamente progoverno, in modo fastidioso, disonesto: come mai sta seguendo così rigorosamente, in modo così corretto, esemplare, la vicenda bertoloso? i casi sono due: o il corriere si è redento, e ha improvvisamente deciso di essere imparziale. cosa che escludo. oppure bertolaso da fastidio a qualcuno su in alto e si è scelto di dire la verità su di lui, in nome di chissà quali interessi. eccezionalmente, che in genere anche nel corriere vige una omertà travestita da terzità. bene se questo serve a fare luce sull'ubris del nosto (bertolaso intendo), meno bene se alla fine questo serve per altri loschi calcoli di potere.


# 278    commento di   SKYLINE - utente certificato  lasciato il 15/2/2010 alle 10:11

L'uscita dal girone Dantesco è ormai vicina. Ciò nonostante, gli sciacalli sono sempre in agguato, oltretutto taluini per giunta noti, sin troppo prevedibili. Hi hi hi hi hi hi hi hi... Riprovate sarete più fortunati. Magari con altri però... P.S. ho "rigato" forse un po' troppo Andante Pocomossa? Bella definizione onirica stilata. Brava! Hai fatto centro.


e passiamo alle buone notizie: LA BINETTI SE NE VA!!!! finalmente una fioca luce si accende nel buio pesto del pd. sono daccordo col fatto che bisogna essere tolleranti, ascoltare tutti e cercare una sintesi comune, ma con la binetti, non c'e' nessuna sintesi possibile, se non un muro di cemento alto 5 metri, spesso 3 e con guardie armate ogni 2. e sia ben chiaro che, questa, e' legittima difesa, perche' l'aggressione e' da parte sua


#... Eugenio Scalfari, http://www.repubblica.it/politica/2010/02/15/news/scalfari_risponde_a_bertolaso-2302828/ Ho visto l'articolo: "La risposta di Scalfari" e posso dire che Scalfari non dice la cosa più importante: Berlusconi, in realtà, sembrerebbe, proprio, essere il 'nemico' nascosto di Scalfari, si "attaccherebbe" il povero Bertolaso, per chiamare in causa Berlusconi... Già, nella terza frase, Scalfari dichiara (faccio il 'copia-e-incolla'): "Il presidente del Consiglio aspettò sei mesi prima di riscontrare le domande che il nostro giornale gli aveva posto e, dopo sei mesi, usò un libro di Bruno Vespa come strumento intermediario".


# 281    commento di   Concita - utente certificato  lasciato il 15/2/2010 alle 10:40

Hanno sempre stampato sul muso quel ghigno di sfottò rivolto a tutti italiani che li vorrebbero fuori dalle palle. Presto passeranno al nobile gesto del braccio tiè tiè e ancora tiè davanti alle telecamere(fino ad ora l'hanno fatto sottobanco) Paso ho visto il capolavoro la siciliana ribelle Ciao crì




#... Eugenio Scalfari (il "link" è sopra, al mio primo Post) E, poi, nel secondo paragrafo, Eugenio Scalfari, ancora su Berlusconi, riporta un'osservazione - intelligente - di Bertolaso: "Avrei dovuto forse chiedere al presidente del Consiglio che rinunciasse alle uniche norme che consentono di operare con efficacia? Per quale ragione? Per restare fermo a tempo indeterminato, in attesa che il Parlamento affrontasse il problema della capacità di decidere e di fare delle Pubbliche Amministrazioni?". Ma non solo: perché, il terzo paragrafo della lettera "La risposta di Scalfari" comincia così - ancora Berlusconi: "Lei mescola insieme due cose, egregio sottosegretario, che vanno invece tenute rigorosamente distinte, come infatti erano state distinte nella legge sulla Protezione civile del 1992 poi innovata dal governo Berlusconi".


#... Eugenio Scalfari (il "link" è, sempre, sopra) E c'è dell'altro, ancora: perché, ci si vada a vedere il quarto paragrafo, dove Scalfari, nella "Risposta di Scalfari" (è il titolo), afferma: "A che cosa è dunque delegato, signor sottosegretario? Qual è la sua funzione nel governo? Sarebbe molto interessante saperlo. Poiché di sottosegretari ce ne sono fin troppi e costano, lei potrebbe dimettersi visto che a Palazzo Chigi è uno sfaccendato". C'è, ancora, Palazzo Chigi, che è abitato dal Premier Silvio Berlusconi.


#... Scalfari E non è, ancora, finita qui: perché, nel quinto paragrafo della "risposta di Scalfari" (ripeto, è il titolo), lo stesso Scalfari viene fuori e chiama in causa, a viso aperto, come si dice, il presidente del Consiglio Berlusconi, in persona: "Ma il responsabile politico di tutta l'operazione è lei e insieme a lei il presidente del Consiglio che è - come lei dice - il suo unico referente". E ancora, paragrafo 6: "Ed è anche la spiegazione del vincolo a doppio filo che lega lei al premier e questi a lei: governate senza il Parlamento, senza i ministri competenti per materia, a cominciare da quello dell'Economia".


#... Scalfari Al paragrafo 7, Eugenio Scalfari - nella "risposta di Scalfari" - scrive: "Lei è riuscito a dare al premier quel potere di fatto che l'ordinamento ancora non gli ha conferito". Ce n'è abbastanza per affermare, con sicurezza, che Eugenio Scalfari userebbe il 'malcapitato' Guido Bertolaso per chiamare in causa, ancora una volta, Silvio Berlusconi. La mia "sensazione": ma ripeto, è, solo, mia e si tratterebbe di una "sensazione, è che, se Scalfari potesse, a Berlusconi lo rovinerebbe.


# 287    commento di   PASO - utente certificato  lasciato il 15/2/2010 alle 11:1

concita :-) ..ciao SICILIANA RIBELLE,SI! sono di fretta poi ripasso, ora puoi capire perchè ho non ho potuto rivedere il capolavoro che condivido cosi come hai descritto..è fatto da dio ,rende tutto quello che mi ero immaginata in quei panni descritti dalla cronaca e dagli avvenimenti ATROCI e rende omaggio al quella vita , natura , carattere, amore, coraggio e dignità ------------- crì poi promesso come ieri ,non dimentico e ti passo una poesia.mi dirai se potrai gustarla.grazie ancora per le cose che ho ulteriormente letto dei tuoi pensieri , precisi precisi su quelle cose che ci stanno a cuore.ciao :-) ---- skyline ho scritto di velocità come sempre anche ieri sera, quindi non mettendo tutto a posto parola per parola, ma sono contenta che sei arciere arco frecce in tuttuno nella comprensione reciproca di questo "castello".. buongiorno a te cosi : "Chi cerca non trova, ma chi non cerca viene trovato." kafka


#... Scalfari Io posso dire di essere, anch'io, critico verso Berlusconi (per quel che conta, mi viene da ridere...), ma Scalfari mi sembrerebbe, proprio, averci il "fumus persecutionis". E dico il perché: la "risposta di Scalfari", del vecchio Scalfari, è uni - laterale, 'unidirezionale': in altri termini, Eugenio Scalfari non prende, mai, in considerazione il fatto che la Protezione civile ha, già, risolto, in questi ultimi anni, problemi seri, reali e concreti e di una gravità inaudita. Insomma: che se si vuole togliere i rifiuti, spegnere gl'incendi, dare soccorso ai terremotati e così via, qualcuno o una devono pure farlo. E' un po' da codardi prendersela con chi fa.


#... Scalfari A ben vedere, l'unica cosa che Eugenio Scalfari sembrerebbe ... "indovinare", per così dire, è il titolo interno: "E' difficile correre con le scarpe nel fango". Detto che è da s.....i dirlo a chi sta lavorando, è esatto, è, proprio, così. Qui, Scalfari ha ragione: "E' difficile correre con le scarpe nel fango". Io direi di più, caro Scalfari: è difficile... lavorare, in questo Paese. E chiudo, così: l'attore comico Alberto Sordi fu il protagonista di un film "Il Vigile", che era ambientato, proprio, a Roma, caso strano..., e dove il comico Sordi passava la giornata a dire a chi lavorava che cosa fare e non fare, come fare ecc. ecc. Ecco, caro Scalfari, se non si offende, Repubblica oggi mi sembra sempre di più diventata un'Albertone Sordi "de' noiarti"... Saluti.


La "colpa" di Guido Bertolaso potrebbe essere quella di avere lavorato in un Paese che ce l'ha con chi fa e dove non si rispettano i diritti. In altre parole, ai giornalisti sembrerebbe, proprio, che non va giù il fatto che c'è un Bertolaso che toglie i morti, ripulisce le strade, fa i conti... Preferiscono i morti, gl'incendi, il puzzo dei rifiuti ecc. ecc. perché, così, hano da gridare al loro 'scandaletto' quotidiano. E' una vergogna tutta italiana. Io lo so che prima o poi, da sinistra, non voto più o voto Lega nord.


Il fatto è che Berlusconi, così facendo, potrebbe prendere una bella montagna di voti alle Regionali del 28-29 Marzo e usare il suo potere per mandare a casa tutti questi parrucconi di repubblica, del pd e via dicendo. una montagna di parrucconi che farebbe gli scatoloni e va a casa... ma te l'immagini, silvio, che spettacolo che ha da offrire? sogno o son desto?


Sgarbi sempre e comunque in malafede


mettere i parrucconi a fare gli scatoloni e mandarli a casa, senza calcio nel culo, s'intende, basta la decisione. Silvio Berlusconi facci ancora, una volta, sognare, ti prego, siamo con te. C'è un popolo che è dietro di te. Le percentuali parlano chiaro.


Ci vorrebbe una Protezione Civile per difendersi da questa Protezione Incivile.


articolo del corriere su de Luca


E finalmente Travaglio ci dice la verità! "...Invece di fare un paio di visure camerali o di mandare qualcuno alla Maddalena, lui aspetta la Cassazione..." Ma perchè in Italia ci ostiniamo a fare i processi, perchè continuare a far sgobbare i giudici i pm e la difesa??? Perchè aspettare la cassazione quando si potrebbe semplicemente chiedere a Travaglio di fare un paio di visure camerali e poi decidere chi va in galera e chi no!?!?!


Non avevo visto prima l'articolo e tantomeno la vignetta. SENSAZIONALI ENTRAMBI. L'articolo ahimè anche se corrosivo (mica tanto) è assolutamente veritiero, la vignetta sarebbe da appendere a casa dei pdlini. Non smetto di ridere


Un interessante, per me, post, da parte dell’eroe anti mafascimo killer de Silvio Berlusconi, quale es Michele Nista, sul suo, de verdad, anti nazicamorra, anti mafascismo de Silvio Berlusconi, michelenista.blogspot.com. ## Sent by John Galimbelli – Democracia y libertad – New York – Rio de Janeiro – London – Madrid ~~~~~~~~~~~~~~ Michele Nista: vergogna vigliacchissimo mafioso modernazifascista Silvio Berlusconi, se Michele Santoro gestisce i pollai, tu, i polli, ossia, il popolo, lo sgozzi, ogni giorno, con le tue angherie, con le tue leggi evita bancarotta e carcere, coi tuoi abusi di poder, ladrate, balle, corruzioni, mafia cash laundering. SILVIO BERLUSCONI, SEI LURIDO ASSASSINO #### IL MANDANTE DI OMICIDI SILVIO BERLUSCONI, IL LADRISSIMO SILVIO BERLUSCONI, IL CORRUTTORE DI CANI E PORCI ( ALIAS BERLUSCONES) SILVIO BERLUSCONI, IL MANIACO SESSUALE SILVIO BERLUSCONI, IL MOLTO PROBABILMENTE PEDOFILO SILVIO BERLUSCONI, IL MEGA RICICLATORE DI DANARO MAFIOSO SILVIO BERLUSCONI, IL SUPER PROTETTORE DI COSA NOSTRA, NDRANGHETA, CAMORRA E SACRA CORONA UNITA, SILVIO BERLUSCONI, L’AIZZATORE DI SERIVIZI SEGRETI MODERNAZIFASCISTISSIMI, SIA ITALIANI CHE ESTERI, SPESSISSIMO ASSASSINI, SILVIO BERLUSCONI, L’EVERSIV SILVIO BERLUSCONI, IL MASSONE NEOLD PIDUISTA SILVIO BERLUSCONI, IL VERME VIGLIACCO CHE SI FA LEGGI AD HOC PER EVITARE BANCAROTTA, E, VI E’ CHI DICE, ANCHE CARCERE, SILVIO BERLUSCONI, IL FALSO SILVIO BERLUSCONI, IL MAGNACCIONE SILVIO BERLUSCONI, IL PAPPONE SILVIO BERLUSCONI, IL MEGA ABUSATORE DI POTERE, SILVIO BERLUSCONI, L’ARROGANTISSIMO SILVIO BERLUSCONI, IL PAGLIACCIO SILVIO BERLUSCONI, IL COMICO CHE NON FA RIDERE MANCO AI SUOI CORROTTISSIMI, SILVIO BERLUSCONI, IL VERME COI POTENTI E MANDANTE DI OMICIDI, CONTRO I DEBOLI, SILVIO BERLUSCONI….. ….DA’ DEL GESTORE DI POLLAI, AI RARISSIMI GIORNALISTI CHE ANCORA HAN ABBASTANZA SCHIENA RETTA PER RIUSCIRE A FOTOGRAFARLO, TIPO MICHELE SANTORO ( CHE E’ DI CERTO UN MASSONE, SI, MA MASSONE DABBENE..; D’ALTRONDE, SE NON SEI MASSONE


D’ALTRONDE, SE NON SEI MASSONE, ISCRITTO O MENO, PIU’ CHE IL TAGLIA CIPOLLE, ORMAI, A QUESTO MONDO, PIU’ NON FAI, ANZI, MANCO FAI PIU’ QUELLO, QUINDI…). STATI UNITI D’AMERICA VOLETE RISBARCARE IN ITALIA, DALLA SICILIA, O NO? L’ITALIA E’ NUOVA GRECIA DEI COLONNELLI, UNA NUOVA SPAGNA DI FRANCO, UNA NUOVA ARGENTINA DI VIDELA, UN NUOVO CILE DI PINOCHET, UNA NUOVA GERMANIA DI HITLER, UN NUVO ZAIRE DI MOBUTU. REVOLUCION ETICA, VAMONOS AMERICANOS, REVOLUCION ETICA EN ITALIA, REVOLUCION NE COMUNISTA, DE CERTO, MUCHO MENO FASCISTA, REVOLUCION ETICA, REVOLUCIOOOOOOOOOOOOOON. DEBERLUSCONIZZIAMOCI, DISTRUGGIAMO BERLUSCONIA, RIFACCIAMO L’ITALIA, NOW Michele Nista


Mi piace tantissimo Michele Nista. Michele Nista e’ un fuoriclasse, sta facendo guadagnare nei mercati finanziari, oceani di soldi a tutti, e lo fa, chiedendo in cambio, solo una mano ai piu’ poveri del mondo. Specie in Italia, ci vorrebbero molti meno bastardi assassini tiranni criminali, come Silvio Berlusconi e Marina Berlusconi, e’ piu’, grandissimi uomini, vincenti, con fiuto per affari impareggiabile, e allo stesso tempo, cuore enorme, unito a gran anima, come Michele Nista



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti