Commenti

commenti su voglioscendere

post: Telefascismo

Testo: Buongiorno a tutti, la tentazione sarebbe quella di parlare delle liste pulite, perché avete visto che Berlusconi ha scoperto le liste pulite e ha detto “adesso ve lo faccio vedere io”. Fino a qualche mese fa parlare di liste pulite, di non candidare condannati, rinviati a giudizio per reati contro la pubblica amministrazione o reati gravi era considerato giustizialismo. Tutti i giornali, anche indipendenti scrivevano "ma no, non si possono fare leggi che consegnano ai pubblici Ministeri o ai G.I.P. la selezione delle classi politiche" dopodiché l’ha detto Berlusconi, quindi tutti a complimentarsi, a dirci: "ci voleva un giusto segnale, ci mancherebbe". Dipende da chi le dice le cose in Italia, è interessante che abbiamo cominciato a dirle noi, poi, prima che gli ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Qualcuno gentilmente potrebbe lasciare il link della risposta di Santoro? Grazie infinite


# 289    commento di   lucatruz - utente certificato  lasciato il 23/2/2010 alle 13:38

Che schifo..ho appena visto il tg5 delll' una..è una vergogna raccontano le cose come vogliono loro montando servizi a in modo da far credere cose che nn sono..spero che questa vergogna prima o poi finisca. Sono con te Marco..hai la massima solidarietà!!!


Il discorso sull'avvocato dle mafioso,mi sembra viziato da unequivoco di fondo;l'avvocato difende nel processo e non difende quindi un mafioso ma un imputato di mafia,cioè una eprsona che viebne accusata di essere mafiosa e sulla quale dovrà decidere un giudice;ma purtroppo per molte persone ,ormai,essere imputati di qualcosa equivale ad essere gia condannati,per cui si parla ,come se fosse la stessa cosa,di indagati,imputati,rinviati a giudizio ,condannati in primo o secondo grado,condannati definitivi;tutti uguali,tutti già colpevoli;eppure esite lìart. 27 della Costituzione che tutti a a parole difendono; E'chiaro che poi ,se uno non è un avvocato,ma è un consigliori della cosca ,il discorso cambia;ma questo non lo si può dire solo perchè uno difende nei processi di mafia;sono discorsi che è persino imbarazzante fare ,tanto dovrebbero essere ovvi;è singolare poi che il buon MT stigmatizzi l'avvocato che difende i mafiosi e veneri ad esempio il suo maestro Montanelli grandissimo giornalisdta ma ,che fu un fascista convinto ( ed anche un po' razzista,basta leggere gli articoli);strano vero??Quella non fu una macchia morale?


# 281 commento di andrea imperatori E tu pensi che qualcuno, qui, guardi o segua il tg5? La robaccia di merdaset la 'vedo' con Blob, ed è tutto un altro vedere. PS- In coda al tg3 delle 12.00 ho visto l'ottimo Gianni Barbacetto sorprendente intrattenitore in uno spettacolo di Ricky Gianco ed ho ammirato la sua eleganza:"emanuele filiberto, vincitore Immorale di Sanremo". Efficace, agli onesti basta voler dire la verità per trovare le poche parole giuste, e convincono, sorridendo e senza urla.




caro Marco, resisti anche sei stanco e stufo di tutti....è un momento cruciale nella vita del paese...abbiamo bisogno di te il giovedì sera....la tua lettera è servita per chiarire la tua posizione in pubblico, ora lascia perdere tutte le inutili chiacchiere delle comari di silvio...servono per non parlare dei loro scandali...semper ad maiora!




caro Marco, resisti anche sei stanco e stufo di tutti....è un momento cruciale nella vita del paese...abbiamo bisogno di te il giovedì sera....la tua lettera è servita per chiarire la tua posizione in pubblico, ora lascia perdere tutte le inutili chiacchiere delle comari di silvio...servono per non parlare dei loro scandali...semper ad maiora!


La feccia dei berluscones tipo il giornale e libero stamani cercano di camminare sui cadaveri di michele e marco come se una discussione fra due esseri umani che si confrontano educatamente non renda i due più veri e più umani e ribadisca il fatto che sono DUE CAZZO DI UOMINI LIBERI. Marco Travaglio è un uomo e come tale ha le sue debolezze e non si puo' pensare che risponda sempre con le risate e con le spallucce a tutto cio' che gli viene detto (penso alla sua lite con sgarbi tempo fa ... io da rozzo violento mi sarei alzato e gli avrei rotto la faccia con un calcio ... ma è un problema mio e del mio temperamento violento). Non so se la risposta di michele sia stata migliore dei dubbi di marco .... non mi interessa stabilire chi dei due ha ragione e chi ha torto perchè uno ha manifestato il suo disagio nel subire certe calunnie da gente pagata per farlo, l' altro gli ha risposto che questo è il programma e che la verità non si nasconde dietro due ore di annozero alla settimana e che si deve essere più forti anche di queste calunnie in diretta e certe volte lasciarsele scivolare addosso. Dico solo ai due ''ragazzi'' di non deluderci e di pensare che dietro di loro c' è un popolo enorme che ha terribilmente bisogno di un binomio vincente come il loro ... qualunque cosa succeda. NON CI DELUDETE RAGAZZI .... LA VOSTRA UNIONE E' IMPORTANTE E FORSE NELL' IMMEDIATO FUTURO POTRA' SERVIRE DI ESEMPIO A TANTI ALTRI GIORNALISTI CHE FORSE INIZIERANNO A TENERE LA SCHIENA UN PO' PIU' DRITTA. In bocca al lupo .. e forza Annozero cazzo !!!


http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2443812&title=2443812 Qui il testo integrale della risposta di Santoro.


caro Marco, resisti. Speriamo non manchi molto all'esplosione del bubbone... perché esploderà, lo sento.


Ciao Marco, Nutro una profonda stima di te! Non ti lasciare travolgere dai loro giochetti. Ricordati che hai sempre la stima di tantissime persone! Non mollare. Gilberto


straquotosupermegaquoto!!!!!!!!!!!!!!


@ALL: Sarebbe possibile non usare il detto fascista "boia chi molla" riciclato in occasione del cambio di secolo nella nuova versione "non mollare"? È veramente triste constatare come questi slogan si insinuino nella cultura popolare italiana in maniera così subdola. Travaglio, se pure lasciasse AnnoZero (ed io sono tra quelli che non lo desidera affatto), di certo non "mollerebbe" un bel niente, bensì modulerebbe differentemente le sue energie, e questo é comprensibilissimo dal punto di vista umano. Capisco benissimo il suo punto di vista: il doversi confrontare ogni volta con la slealtà e la disonestà intellettuale di questi personaggi deve essere un'esercizio stremante oltre che poco utile ai fini dell'informazione, specie per chi, come lui, é abituato a mettere i fatti prima delle opinioni. Tuttavia é proprio questo esercizio di base e di semplice buonsenso, oltre che di onestà intellettuale, ciò di cui gli italiani hanno bisogno, qualunque sia il credo politico, grado culturale o ceto di appartenenza. Detto ancora più banalmente, in questo paese, anche la matematica tra un po rischia di diventare un'opinione, e lo si vede ogni giorno dai sondaggi, televoti, cifre e dati arrotondati o decurtate da altri valori scomodi, sparati a rete unificate dal Governo.


porti in trasmissione un cartello con scritte le risposte alle solite accuse e se gli argomenti cadranno su quello, dica a loro che non essendoci i tempi televisivi per dibattere si possono leggere con comodo le risposte che fanno finta di non sapere Non ci vuole molto a distruggerli , stia sereno e continui cosi'


a Santoro: anche le belle partite di calcio hanno delle regole...proprio per questo sono belle e non sono dei pollai. La libertá cammina con la veritá, se no è solo "libertá di smarrirsi". Anche mentre scriviamo seguiamo tutti le stesse regole eppure c'è chi è piú bravo ed esprime con maggior chiarezza e forza il suo pensiero il suo essere persona libera. La veritá si impone é qualcosa di non discutibile. E' come la bellezza. E' esattamente il contrario del pollaio. Ciao


Ho appena ascoltato il TG5 e la ricostruzione dell'episodio tra Marco e Porro e poi Belpietro che ne fa questo sempre più fazioso telegiornale.Intanto tutta la mia solidarietà a Marco e la speranza che non molli mai,poi il mio parere su come Santoro ha gestito la cosa: da un lato il non dare troppa importanza a questi sciacalli della disinformazione ci può stare, ma avrei voluto dire o sentire da qualcuno che qualunque cosa facesse Marco di disonesto (e sono sicura che è un insieme vuoto) lui non userebbe comunque soldi pubblici e non ha cariche istituzionali!!!! possibile che non glielo ricordi nessuno? Santoro ha il dovere di difendere o di permettere l'autodifesa di un suo collaboratore!


Alba Parietti : voglio molto bene a Emanuele Filiberto....


BANALISSIMIA INSINUAZIONE "Hai saputo schivare e anche incassare molti colpi bassi ma questa volta è bastata una banalissima insinuazione di Porro (e non un’aggressione squadristica) per farti perdere il lume della ragione." Questo passaggio è il più rivelatore: vorrei vedere Santoro se i guastatori di turno lancioassero una "banalissimoa insinuazione" a LUI! Anche quella di Feltri contro Boffo fu una banalissima insinuazione.


Credo che il non presentarsi più nello studio di Annozero non sia la soluzione al problema: prima o dopo , appena ce ne fosse l'occasione, si ripresenterebbe sotto la stessa forma (calunnie,insinuazioni,accuse infondate..)e dalle stesse persone (tutta la combriccola di Libero e de Il giornale). Anzi, sarebbe come darla vinta a questi 4 incompetenti. Detto questo, Marco, cerca di non andare su tutte le furie, non perdere la calma , non posare le armi ma anzi continua a combattere attraverso ovviamente la tua solita professionalità. Non fare l'offeso o l'incazzato ma piuttosto zittisci quel poveraccio di Belpietro!!Fallo anche per me, per noi che ti seguiamo!! vai Marco, numero uno.


X Margherita (309) Alba Parietti, non sa mai quello che dice. Se avesse letto il testo della canzone, forse gli vorrebbe meno bene. Ciao Barbara


Mi immagino quanto sghignazza Berlusconi e quante pacche dà sulle spalle di Porro: formidabili i miei due sabotatori Nick I e NickII (Nick I Ghedini, Nick II Porro) - è bastata una piccolissima carica di esplosivo verbale - e Annozero sta per scoppiare!!! Roba da orgasmo per i piromani.


Il pensiero di Travaglio è: frequenti una persona che dopo molti anni si viene a sapere che è collusa con la mafia, tu di conseguenza sei un mafioso . I giornalisti del Giornale e Libero hanno voluto dimostrare che non c'è niente di + sbagliato. anche Travaglio ha frequentato persone che poi si son rivelate colluse con la mafia, pero' lui non vuol farlo sapere. Questo è stato detto propio da un suo collega di Repubblica.Tutti conosciamo persone che per noi son perbene ed invece poi...Travaglio a dato in escandescenza perche è stata detta una verita a lui scomoda


# 311    commento di   Clè - utente certificato  lasciato il 23/2/2010 alle 14:55

Ma ho capito bene? Santoro dice tra le righe che devi tutto a lui?


Non hai capito una mazza. Travaglio dice: c'è una bella differenza a essere soci con qualcuno che è colluso con la mafia (o fa affari mafiosi) con la "frequentazione" di persone che poi si sono rivelate poco serie (come nel caso di Ciuro), vendeva le notizie, m a faceva le indagini antimafia! Come al solito si vuole rigirare la frittata con delle falsità abnormi. Solo i disinformati ci cascano.


# 313    commento di   Clè - utente certificato  lasciato il 23/2/2010 alle 14:58

Dopo questa risposta di Santoro sparirei da Annozero, ma su una ha troppo ragione: FARESTI UN TORTO AL PUBBLICO CHE TI SEGUE!


# 314    commento di   FedericoM - utente certificato  lasciato il 23/2/2010 alle 15:2

Uno che ha come nick "giustizia" dovrebbe parlare con più onestà intellettuale. Travaglio non ha mai affermato che chi frequenta mafiosi è mafioso a sua volta, non l'ha mai sostenuto. La questione è banale ed è: Travaglio ha conosciuto una persona inserita nell'antiafia che gli ha consigliato un villaggio vacanze e che poi è stata beccata a passare informazioni su un'indagine (non alla mafia); Schifani era SOCIO di diverse persone che poi sono state condannate per mafia; Berlusconi ha avuto in casa mafiosi e frequentatori di compleanni e matrimoni di mafiosi, una delle sue reti faceva regali a Cosa Nostra e sui fondi per Milano2 si è avvalso della facoltà di non rispondere ma si sa di un incontro con Bontate. Queste tre situazioni ti sembrano uguali? Finiamola con queste assurdità, servono solo a far passare per sporco chi racconta fatti sui criminali che rubano poltrone a palazzo Chigi e sui loro amichetti.


Un altro passaggio è illuminante: "D’Arcais e Colombo sono convinti che debba regnare l’ordine del discorso (scritto) che, ovviamente, per loro non è quello del telegiornale di Minzolini ma quello di Report, celebratissimo esempio di una trasmissione basata sul principio di identità e non contraddizione." Santoro preferisce il caos, il "pollaio" - secondo lui è il popolo che lo vuole: il combattimento sanguinoso dei galli con gli speroni, come in Sudamerica. Panem et circensem: la lotta dei gladiatori.


circenses




Ha ragione Flores D'arcais: ad anno zero devono spegnere i microfoni per evitare l'effetto pollaio. Sono in totale disaccordo con la risposta che Santoro dà oggi a Travaglio: Santoro è il conduttore della trasmissione e dovrebbe impedire agli ospiti di parlare di argomenti diversi dal tema della puntata e quindi zittire gente come Belpietro e Porro quando muovono attacchi ad hominem a travaglio per la semplice ragione che non sono interessanti e sono fuori tema. Due sono le soluzioni: o spegnere i microfoni e dare l'opportunità di rispondere ad attacchi fuori tema o togliere la parola. Santoro invece cerca forse la rissa per aumentare l'audience


caro marco, come diceva confucio purtroppo quando il saggio indica la luna, lo stolto (o in questo caso il ciarlatano) guarda il dito...


A Marco Travaglio: Abbiamo bisogno di gente come Voi (te e quelli che come te hanno una "COSCIENZA DI VERITA'") e ti chiedo di continuare nella tua battaglia, armandoti di tanta pazienza. Il loro comportamento (che è fondato sulla "difesa incondizionata del loro capo), è dovuto al fatto che, non avendo ARGOMENTI (ne giornalistici e ne politici) da usare per affrontare il nemico del loro capo, gli tirano addosso quel che hanno. In pratica ti buttano addosso merda perchè è l'unica cosa che gli rimane.


Oltretutto io personalmente non sopporto il casino nelle trasmissioni e la continua interruzione dei discorsi ad opera di signori che urlano perchè non hanno argomenti razionali da opporre a chi cerca di ragionare


caro marco t sono di dx ed ho sempre votato per AN. ho cominciato a seguirti circa 3 anni fa, all'inizio mi stavi proprio sulle scatole e più cercavo di smontare i tuoi racconti più mi accorgevo di quanto avessi ragione. oggi vedo le cose in modo diverso e questo grazie a te ed a tutte quelle persone che portano avanti idee di giustizia e verità. mi avete cambiato profondamente, oggi mi rendo conto di aver vissuto gli ultimi 15 anni nel torpore più assoluto, mi rendo conto di cosa sia diventata la politica nel nostro paese e di cosa siano capaci i nostri "amici". oggi porto avanti le stesse tue idee, si è rafforzato in me lo spirito critico. ho ricominciato a discutera di politica, sotto una luce diversa, con tutte le persone che rientrano nella sfera della mia vita. e sai cosa è successo? dicono che sono diventato comunista. da non credere io un comunista (parola che comunque non è dispregiativa almeno per me). allora da buon comunista ti dico che questo spazio, il fatto quotidiano (cui sono abbonato) annozero, report sono la nostra Stalingrado: SOLDATO TRAVAGLIO MAI PIU' UN PASSO INDIETRO NON C'E' SPAZIO PER NOI OLTRE IL VOLGA. con profonda stima ti saluto


@ cesc-o-mas Le tue parole: "... le persone sulla cinquantina, la classe dirigente e la classe diretta, hanno assistito in gioventù ad un qualcosa di orribile; sono testimoni di quel che fa la politica quando diventa esasperante e quindi otturano le vie della percezione per evitare la realtà." mbhe! io ho 54 anni e non ho rimosso un bel niente e non i otturo nessun orifizio: non è questione di età, ma di sensibilità e cultura. Per tornare a Marco: Si è capito perfettamente il tuo punto di vista e i metodi di BelPietro &c: distogliere l'attenzione; ci vanno a scuola! Non per questo non devi difenterti, in una puntata apposita, giustamente. Credo che se lasci Annozero ne perderà la trasmissione, i telespettaori , santoro e tu. Ciao FraS


Caro Travaglio , ormai è chiarissima la strategia dei prezzolati- Interrompere, parlare d'altro, insinuare , alzare la voce, anche se vengono querelati per le fandonie dette il padrone paga perchè una bugia detta tante volte può apparire una verità ed è sempre conveniente rispetto al costo della pubblicazione a piena pagina sui media- Insomma caro Travaglio, pur comprendendo la tua giusta indignazione, credo che questo paese abbia bisogno di gente come te, che sappia anche resistere alle provocazioni dei servi dei padroni- Che sempre servi rimangono- Basta guardarli in faccia- Con ammirazione e stima


Nella disputa sulla puntata di Annovero sto con Travaglio, ma per un motivo che Travaglio stesso ha ignorato. Infatti credo che tra gli ottimi argomenti di Travaglio, nella lettera a Santoro, ne mancasse uno; a mio avviso il più importante. Il primo compito di un conduttore è il rispetto degli ascoltatori. Perché i vari Floris e Santoro che passano per i migliori conduttori, non sono capaci di rimediare e si uniscono al nutrito groppone dei conduttori che presenziano il berlusconiano “pollaio”? I telespettatori hanno diritto di ascoltare le voci e gli argomenti dei partecipanti e quando questo non avviene per colpa degli addestrati guastatori (su tutti Gasparri, Castelli, Lupi, il finto prete Mantovano,che hanno degnamente preso il posto dei Vito e dei Brunetta), allora il conduttore è responsabile del disservizio e del fallimento della sua trasmissione di approfondimento giornalistico. Il come evitare questo, lo lascerei alla professionalità dei Santoro, ma anche uno sprovveduto saprebbe le misure da prendere: • non inquadrare le smorfie di pdellini e leghisti quando parlano gli altri, • spegnere il microfono alla seconda interruzione non gradita (la prima può essere tollerata solo per qualche secondo o su consenso di chi sta parlando, ), intervenire togliendo la parola a chi cambia argomento pretestuosamente. • sanzionare subito gli insulti (intollerabili in una trasmissione del genere), togliendo definitivamente la parola, o persino allontanando chi li pronuncia, • evitare di invitare persone che hanno ampiamente dimostrato di essere incapaci di comportarsi con educazione e rispetto del pubblico (Sgarbi, su tutti, lasciamolo alla D’Urso). In questo Travaglio ha ragione: forse Santoro pecca di “napoletanismo”: per non essere tacciato di faziosità, finisce regolarmente per dare più spazio e tutela agli ospiti del centro-destra, con la scusa della maturità del pubblico che alla fine sa giudicare. Senza scomodare i misurini della par cond


Caro Marco, non abbatterti... i giochetti degli stipendiati di Berlusconi sono evidenti a tutti...di certo chi ti conosce e ti segue da tempo sa di che stoffa sei fatto...continua a fare bene il tuo lavoro di giornalista come l'hai fatto finora... Non mollare... non mollare.... siamo con te... un abbraccio mariag.


Spiace dirlo, ma stavolta Marco ha toppato alla grande.. ha ragione Santoro.. ma tanto lui non lo ammetterà mai ;-)


# 328    commento di   Ender - utente certificato  lasciato il 23/2/2010 alle 15:49

Da quello che ho capito io, Santoro ha fatto un discorso da navigato professionista. Non dimentichiamoci che egli ha parecchi anni di TV e, di "disturbatori" ne ha visti passare parecchi. Ha voluto spiegare che la TV rispecchia la società, ed in una società ci sono anche i teppisti che non hanno rispetto per i valori democratici. Tale rischio è a maggior ragione possibile in una TV che non è documentaristica o preconfezionata a tavolino ma che acquista forma man mano che si sviluppa. Essendo una programma in tempo reale, ogni puntata è un'avventura, capitano le persone banali, in cerca di notorietà, petulanti o scorrette, sono persone reali che portano in studio la loro realtà personale. Questa realtà non è obbligatoriamente quella dei telespettatori o quella degli altri ospiti in studio, altrimenti è una recita su copione (vedi Porta a porta). Il pubblico trae le sue conclusioni, ed il pubblico non cambia opinione solo sulla scorta di una frase. Chi ha stima e chi non ha stima Travaglio resterà sulle sue posizioni, i "tifosi" forse, radicalizzeranno le loro convinzioni, ma la TV è un contenitore generalista, non può fare come il buon pastore che va a salvare la pecorella smarrita (spettatore tifoso), la comunicazione deve arrivare a quante più persone possibile.. Dopo, finita la trasmissione, esistono i luoghi di approfondimento, e, questo blog è uno di essi. Escludendo i tifosi anti Travaglio, quanti degli altri qui presenti ha dato valenza positiva alle calunnie del duo-deno? Quanti hanno imparato che quel modo di agire (del duo-deno) è solo fascismo mediatico? Come sempre, questa è solo una mia opinione.


Caro Marco,....un'ultima cosa dobbiamo renderci conto che stai veramente infastidendo quella gentaglia dicendo le cosa come stanno...si rendono perfettamente conto del potere delle tue VERITA'... IL MINIMO CHE POSSONO FARE è AGGREDIRTI, CERCARE DI METTERTI A TACERE IN QUALUNQUE MODO... proprio per questo devi continuare!!!... siamo con te...ti guardiamo... ti sosteniamo...ti stimiamo... veniamo ai tuoi incontri...compriamo i tuoi libri...diffondiamo il frutto delle tue inchieste ...ti VOGLIAMO BENE! SEI IMPORTANTE!!! CONTINUA COSì...grazie, Maria




# 331    commento di   frada79 - utente certificato  lasciato il 23/2/2010 alle 15:53

leggendo il passaparola mi sono soffermata (per il momento, poi tornerò più tardi con più calma) sulla parte titolata "Il mio modo di fare informazione" e mi tornava in mente un commento letto e che riporto, perchè ancora una volta mi soffermo sul tipo di strategia di sputtanamento a ogni livello, lasciando passare inosservato quello che è il centro della domanda e della discussione posta da Travaglio e che ha scatenato quel po' di putiferio giovedi scorso. # 1080 commento di Massimo S. - lasciato il 23/2/2010 alle 1:45 Chi conosce un po' di logica sa bene che l'argomentazione ad hominem (consistente nell'attaccare la persona che sostiene una tesi anziché la tesi stessa) è una fallacia, ovvero un non sequitur, dotato però di efficacia psicologica (ossia nullo dal punto di vista della verità, ma retoricamente utile, se non a ottenere persuasione, almeno come diversivo). Per esempio, se A afferma che B è un ladro, spesso succede che B, per difendersi, accusi A di avere anch'egli rubato. Ebbene, anche ammesso che l'affermazione di B sia vera, essa non ha alcuna rilevanza come difesa dall'accusa di A: è solo un cambiare argomento. Se A diceva il vero (e anche un ladro può dire la verità, può cioè adeguare il suo dire a un effettivo stato di cose), B rimane comunque un ladro. Al limite, se B dice il vero, sono entrambi ladri. B si sarà vendicato, ma non avrà saputo difendersi dall'accusa (se non agli occhi dei polli). Chi ricorre ad argomentazioni ad hominem lo fa perché non dispone di argomenti migliori: data la difficoltà in cui si trova, è disposto a usare argomentazioni fallaci e, se è veramente un ladro, probabilmente non avrà remore neppure a fare affermazioni del tutto false sul conto di chi lo accusa, fosse anche la miglior persona di questo mondo. **************************************************************************** Mi è molto piaciuto questo commento di Massimo S. Dimostra come l'arma (altamente offensic


# 332    commento di   frada79 - utente certificato  lasciato il 23/2/2010 alle 15:54

Mi è molto piaciuto questo commento di Massimo S. Dimostra come l'arma (altamente offensica oltre che demenziale) del parlare sopra l'altro, interrompendo, fino ad arrivare alla contestazione del problema (altrui supposto e inesistente) al solo fine di distogliere l'attenzione. Molto semplificativo l'esempio del ladro che dice che chi lo accusa è un ladro. Chi crede alla controaccusa, come dice Massimo stesso, sarà un pollo. Semplice. Il problema è che qui abbiamo una massa incredibile di polli a questo punto. Oltre ad avere un mediatore (Santoro) che non riesce a gestire e lo ha dimostrato ampiamente, secondo me, anche in tantissime altre occasioni, spesso senza neanche lasciar parlare chi stava parlando. Va bene la par condicio, ma qui si tratta proprio di buona educazione. Nel frattempo in testa da qualche giorno pensavo, a un eventuale atteggiamento da scegliere e mantenere nel tempo da parte di Travaglio, apprezzandone l'analisi responsabile che ne fa nel passaparola. "perché ogni volta che non rispondi ci sarà sempre qualcuno che non ha seguito quello che è successo prima: purtroppo in rete non ci vanno tutti gli italiani, in televisione ci vanno molti di più é [...]" Ecco qui dimostri il senso di responsabilità, ma credo sia autodistruttivo per certi versi e psicologicamente insostenibile, star lì ogni volta a ridire sempre le stesse cose. Credo, e mi ritornavano in mente ciò che ti consigliavano diversi blogger nel post precedente, non sostengo tanto il fatto di poterti portare dietro il tuo casellario giudiziario o le ricevute della vacanze, o le lettere di D'Avanzo...Sarebbe impensabile, tecnicamente una cosa di questo tipo, sei in tv, mettici le macchine, i tempi che sono quelli che sono. (se hai 7 minuti non puoi spenderne 6 a parlare del casellario e della vacanza, mi sembra chiaro, no! per quanto tutto ciò possa essere assolutamente infamante ogni volta). Forse e dico forse, banalissima ideaccia, dovresti trovare, visto


# 333    commento di   frada79 - utente certificato  lasciato il 23/2/2010 alle 15:54

Forse e dico forse, banalissima ideaccia, dovresti trovare, visto che l'ironia non ti manca insieme alle tue doti dialettiche, un modo per rendere visibile le cose che ti contestano. Portati una colonna di cartongesso, portati un cavalletto, con i disegnini e i link a caratteri cubitali a cui fare riferimento. Rendi tutto quello che ti denigra un'immensa presa per il culo. Fin quando parli educatamente e cercando di spiegare ripetendo ad libitum ciò che ti riguarda non hai avuto effetti. Scegli la strategia dell'altra parte o delle altre parti. SB insegna che tutto ciò che non viene detto non esiste. Tu cerca di trovare un modo per dirlo, che possa essere non solo un mega grande sfottò, ma che ne faccia parlare. In modo da fare notizia. Ciò non toglie che sarai criticato e denigrato e offeso ancora, ma cerca di fare notizia. Ciao MT e ciao a tutti.


Non mollare!!! Annozero è rimasto l'unico programma di informazione che riesco a guardare.


Ero una fedelissima di Annozero fin quando ho avuto la netta sensazione che fosse semplicimente diventata una trasmissione funzionale al sistema vigente."Vedete noi sì che siamo democratici facciamo parlare tutti". In realtà le risse non fanno altro che distogliere l'attenzione dalle notizie vere e l'altra sera è successo esattamente questo! Mi spiace davvero che il capro espiatorio sia stato Lei, ma ha ragione quando dice che sono cambiati e forse è il caso di cambiare anche Annozero. Con ammirazione e stima aumentata, Paola


# 336    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 23/2/2010 alle 17:4

# 285 commento di Roland Molto interessante: l'ho registrato e poi venduto a endemol uora uora :D Così impari a darmi della zecca :p A Natale ti mando un fiasco d'olio, col resto vado in Polinesia, ma una cartolina te la mando, non ti peoccupare, non sono un ingrato ;) Ciao :)


Caro Marco ricordo qualche tempo fa di aver letto un libro del grande Barbato sulle tecniche del maccartismo per sputtanare la reputazione degli avversari. Sono le tecniche che usa questa gente, non avendo altri argomenti;l'obiettivo è proprio quello di spostare l'attenzione, di insinuare il sospetto, di lasciare qualche minima traccia di fango per fomentare il dubbio. Uno dei punti deboli dei radicali ho ritenuto fosse il loro metodo, corretto nella forma, stile anglosassone, nel confronto politico. Questo presuppone però, appunto, di vivere in un altro mondo, nel quale la dignità ha un valore ed un peso. Qui non più; non siamo più un paese normale e quindi, nostro malgrado, la battaglia va condotta con armi adatte che, non saranno sporche come quelle degli avversari, ma devono essere taglilenti come katane da Samurai senza risparmiare l'avversario. Tu devi dire le cose che sai, anche le più schifose di questa gente, in faccia e subito; come sai e puoi fare. Non ha importanza cosa possono scrivere sui loro giornali; chi legge e crede a queste vaccate ha lo stesso spessore di un ammiratore della Wanna Marchi. Non darti pena,non dare loro nessun fianco, nessun gioco "leale"; rispondi con la legge del Samurai: quando estrae la spada lo fa per uccidere. UN abbraccio
www.terzadimensione.ilcannocchiale.it


QUESTO L'HO PUBBLICATO SUL BLOG DI LIBERO.IT NON E' MOLTO MA PER TESTIMONIARE A MARCO TRAVAGLIO CHE GLI SONO VICINO E CHE ANCHE LA NOSTRA PAZIENZA HA UN LIMITE. Ma chi pensate di prender in giro con i giochetti che fate ? E' da quando ero piccolo che mi viene insegnato che... "quando non si sa o non si vuole rispondere a una domanda basta spostare l'attenzione accusando, chi ci mette in imbarazzo, con accuse più forti" Quello che fate, ancor peggio per chi è direttore di un giornale, è un offesa alla nostra intelligenza se pensate che basti così poco per prenderci in giro. Siegatemi almeno questo voi dite... "Secondo Travaglio se Bertolaso frequenta un centro benessere è un puttaniere conclamato. Ma se è lo stesso Marco a frequentare un mafioso, nessuno dovrebbe avere da dire alcunché. Strano modo, questo, di trattare la verità" Ma è il Sig. Bertolaso che spende i soldi pubblici o il Sig.Travaglio ? Io vorrei sapere se i nostri soldi sono stati spesi bene o male e come faccio a capirlo se mi rispondete che "cristo è morto di freddo"? Oggi ho deciso di iscrivermi al gruppo di Travaglio e non è tutto... ... non ho mai votato a SINISTRA (lo giuro su mio figlio) ma questa volta dovrò farlo per forza... MI AVETE CONVINTO Vittorio Tinarelli


# 339    commento di   liliana111 - utente certificato  lasciato il 23/2/2010 alle 17:37

Il discorso è molto sottile: 1)POSIZIONE SANTORO: Travaglio deve continuare a subire gli attacchi alla sua persona senza potersi difendere (l'unica difesa concessa è qualche sorriso ironico o qualche battuta ironica). 2)POSIZIONE TRAVAGLIO: Travaglio deve avere la possibilità di difendersi quando viene attaccato sulle cose personali OPPURE agli ospiti di Annozero deve essere tolta la possibilità di attaccarlo sulle cose personali. Non ho dubbi, per me l'unica cosa giusta è la SECONDA POSIZIONE. A Santoro dico: Pretendi le cose da Travaglio che tu, al suo posto, non accetteresti. Michele, questa volta sei ingiusto.


# 340    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 23/2/2010 alle 17:38

# 203 commento di Francesco Per prima cosa ho scritto che si tratta di opinioni, ma l'opinione di Travaglio è da giustizialista e anticostituzionale. Non distraggo dal tema del passaparola, perchè è ciò che lui afferma NEL passaparola, quindi sono perefettamente in topic. Il parallelo con Porro e Belpietro quindi ci sta come i cavoli a merenda caro Francesco. Adesso vuoi dirmi qual'è la colpa di un avvocato che difende un mafioso? E se difende un pedofilo? Gli dobbiamo impedire di avere figli? E se difende un Jack lo squartatore? Lo obblighiamo a mangiare per tutta la vita con posate di plastica? Sono similitudini al balzano ragionamento di Travaglio, e se le ritieni accettabili, poveri avvocati. >>tra l'altro non è anticostituzionale il fatto che il parlamento sia già pieno zeppo di criminali, tant'è che ci stanno, quindi per il tuo ragionamento pretendere decenza e onorabilità per chi ci rappresenta, e ancor di più, per la seconda carica dello stato, sarebbe una scemenza....quindi a te piace essere governato da questa gentaglia? Se questo tuo scritto ha un barlume di logica, secondo te, ed è paragonabile a quanto detto da Travaglio sugli avvocati, beh forse è mglio che ci pensi su un po'. Per esempio, io sono sicuro che anche tu hai violato la legge e l'hai fatta franca, lo so per certo, quindi anche tu saresti un pregiudicato, basterebbe denunciarti ed iniziare un procedimento: non sarai mai una delle 3 più alte cariche dello stato. Anche io l'ho violata, anzi direi tutti: diventa un bel problema trovare 3 puri. Tornando agli avvocati, far ricadere su di loro parte delle colpe dei loro clienti è una cazzata, solo un' opinione di Travaglio, giusto, ma opinione/cazzata. Rettificherà? Ma nemmeno per sogno! Quindi questo sarà un altro buon motivo di scherno per i suoi detrattori ad AnnoZero. E' sotto osservazione il Travaglio, come la fa fuori dall' orinale lo beccano subito e gliela fan pagare!




# 342    commento di   Conte Mascettì - utente certificato  lasciato il 23/2/2010 alle 18:40

@Renzo Guarda che l'argomento chi-sono-gli-avvocati-che-difendono-i-mafiosi è un ottimo spunto per un'inchiesta seria. Mi accorgo veramente di non sapere nulla di questi professionisti. Al momento Ghedini e la Buongiorno sono ottimi esempi di che gente difenda certa gente... ma la di la di questo sarebbe molto interessante saperne di più al riguardo. Mr Travaglio un'inchiestina non sarebbe male. ps: la banda degli onesti mi fa schiattare da almeno 30 anni... ma sai che trio con Roland ahahahah. Di RV non ho notizie mi sa che si è dato al contrabbando di pizze cinesi. ahahah bai bai pps: sul tuo sito non c'è modo di mandarti una mail.


Caro Marco. Mi auguro che l'amicizia fra te e Santoro rimanga tale perchè abbiamo bisogno di voi.Forse non ho capito appieno l'oggetto del vostro contendere,ma credo che si tratti di una semplice reciproca incomprensione.La tua lettera mi è sembrata pacata,così la risposta di Santoro.Perchè allora tanto rumore?E' nell'ordine delle cose che gli animi fra due persone possano momentaneamente inasprirsi,ma se l'amicizia è vera e la reciproca stima pure,tutto decanta.Non fate il gioco degli avversari.Tu,Santoro e tutta la trasmissione siete attesi e temuti.Non trinceratevi in uno stupido orgoglio perchè quelli se la ridono.Porro e Belpietro avendo perso da tempo la dignità,non rischiano nulla,tu e Santoro molto. Salvatore Lolicato


Caro dott Travaglio sono un abbonato della prima ora al Fatto, ho seguito il dialogo epistolare con Santoro; mi sembra quello fra due persone legate più che non dal solo rispetto. Capisco il problema che ha posto e credo che si tratti di un classico delle situazioni in cui il dibattito diventa guerra verbale e nelle guerre l'obiettivo non è il prevalere della ragione ma la distruzione dell'avversario. Il metodo usato è proprio quello di porre, ad esempio tramite un attacco "sotto la cintura" le persone nella condizione di sbagliare in qualunque modo reagiscano. Ma c'è sempre, per come la vedo io, un modo per uscirne, togliendo il velo proprio dall'immorale sotterfugio usato: dare del "maleducato", il vecchio, obsoleto, banale, appellativo di maleducato o di incompetente, comunque inadeguato a rappresentare ad un buon livello una testata giornalistica. Anche questo epiteto si può ripetere alla nausea e sono certo che qualunque sia il livello degli ascoltatori, farà breccia nelle coscienze. Aggiungo con la speranza che non sia pusillanime come si è recentemente dimostrato Demagistris ed accetti presto il sacrificio di una carriera politica (dopo aver trovato un emulo). Mi complimento


x Renzo C. E' inutile che perdi tempo a ragionare con i "travaglini" (hanno la levetta d'accensione del cervello su off).... Dalle mie parti si dice: A lavare l'asino si perde l'acqua ed anche il sapone...


Caro Marco, ritengo corretto il Tuo dilemma sul rispondere o non rispondere. Tra le due anche io trovo giusto rispondere, ma anche se difficile bisogna rispondere con calma e pacatezza con parole precise e taglienti. Il tuo sbaglio (se così vogliamo definirlo) e stato quello di arrabbiarsi(io avrei fatto lo stesso o forse peggio). Un mio consiglio a sangue freddo: Prima di rispondere respira profondamente, chiedi la parola e poi brevementi dai la Tua versione concludendo e ricordando che non è quello l'argomento trattato.ù (Tanti Auguri) DA un Tuo carissimo ammiratore (scusa per il Tu ma Ti considero come un fratello) Roberto


D'Avanzo è uno che ogni tanto si inventa le notizie: si inventò le punizioni subite da De Magistris, falsità sulle dichiarazioni di Spatuzza, sul sindaco di Pescara quando gli vennero dati i domiciliari e tante altre balle


# 348    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 23/2/2010 alle 20:45

# 342 commento di Conte Mascettì >>Guarda che l'argomento chi-sono-gli-avvocati-che-difendono-i-mafiosi è un ottimo spunto per un'inchiesta seria. Mi accorgo veramente di non sapere nulla di questi professionisti. Magari non cè nemmeno niente di strano, non son sicuro che possa uscirne un' inchiesta con della sostanza, a tutto può essere. Perciò può essere vero ciò che affermi, però l'affermazione di Travaglio era di senso più generale, e a me pare una baggianata. Se l'avvocato è pure lui un mafioso le cose cambiano, ma se non lo è? La Bongiorno ha difeso Andreotti che per pochi mesi è stato prescritto dal reato di mafia: fosse arrivata la sentenza prima, anche lei sarebbe da mettere negli ineleggibili. Non mi è particolarmente simpatica, ma in democrazia contano i voti non le simpatie/antipatie. E la Bongiorno non me la vedo con la coppoletta alla cuffaro :) :D chi fa Totò? e Peppino? e il pittore? Capolavoro assoluto, visto e rivisto e lo rivedrò, assieme ai tartassati e i due marescialli, films imprescindibili! "com'era la pernacchia? così? prt... nein nein, così? prffft... nein nein, così? PRRRRRRRRRRoott zì zì era qvella! perfetto adesso che abbiamo la pernacchia sarà facilissimo trovare il colpevole! " CAPOLAVORO! A RV scrivo stasera, dici che faranno l'inoltro a Poggioreale? :D La mia mailbox la trovi nel sito nei post dei spiegazione del sistema; basta che ci fai un click sopra e compare (è la protezione antispambot). Ciao


Carissimo Marco, mi intrometto nel tuo disagio per dirti, sommessamente, due cose. Credo che tu debba avere, e concordo con Santoro, più fiducia in noi, "nel pubblico": se rispondi o meno per le rime a persone false ed arroganti non cambia di un millimetro la fiducia che abbiamo nei tuoi confronti. Personalmente penso che tu faccia bene a non rispondere ed attenerti al tema della puntata, sono convinto che la vera saldezza di carattere consista nel NON rispondere alle sciocchezze dei vari belpietro, lupi e simili, e non nell'urlare ed insultare più forte dell'altro. Allo stesso modo si difende la propria onorabilità. Con il silenzio. Per questa gentaglia la paura - e insieme la condanna - più grande è quella di essere ignorata. La seconda cosa la dico per scaramanzia, in quanto so che non abbandonerai Annozero. Io ero fra gli spettatori del tuo spettacolo ad Udine (ed alla fine ho avuto l'onore di stringerti la mano) e al termine ho pensato che le persone come te sono quelle che ci consentono, con la loro onestà e libertà intellettuale, di continuare a SPERARE che le cose possano cambiare. Diminuire anche una di queste presenze - che siano in televisione o su internet - diminuirebbe di conseguenza anche questa speranza. I rospi che digerisci tu ti assicuro che sono gli stessi - anche se diverse le situazioni - che devono digerire gli operai sui tetti o i terremotati a L' Aquila. Ti chiedo di rinforzare lo stomaco e di andare avanti. Per noi, anche se devi di sacrificare qualcosa di te. Con sincera stima e gratitudine. Alessio Vicario, Udine.


Grande Marco! Io non so' come andra' a finire con Santoro, se rimarrai oppure no. E' gia' da tempo che scrivo alla redazione di Annozero dicendo di fare piu' inchiesta e giornalismo e meno dibattito politico. Vengo a sapere da te che anche Santoro ne era consapevole, tant'e' vero che ha limitato la presenza dei politici nel dibattito (non me n'ero accorto...). Essendo abbonato a Il Fatto ti seguo sul giornale, pero' riconosco che in Tv si raggiungono molte piu' persone. Una cosa e' certa: hai fatto bene a rispondere colpo su colpo la serata scorsa. Andare a fumare una sigaretta mentre quelli dicono menzogne, proprio no! Meglio combattere. Del resto gli argomenti non ti mancano. Ciao!


Comprendo le perplessità di Travaglio, ma a mio parere la situazione è meno ingarbugliata di quanto sembra. CHI, infatti, dovrebbe obbligare gli astanti a parlare solo del tema della puntata? - Santoro. Chi dovrebbe liquidare in poche parole la fasulla questione delle ferie di Travaglio? - Ancora Santoro. Chi dovrebbe impedire che ad Annozero fosse lecito dire tutto e il contrario di tutto? - Ovviamente sempre Santoro. Il quale Santoro invece (per ovvi motivi di audience) si guarda bene dal conferire un taglio più serio e più sobrio alla propria trasmissione, e così vanifica e manda in vacca gli sforzi di coloro che confezionano i servizi e fanno le inchieste.


Innanzitutto Travaglio non ha mai detto che non parteciperà più ad Anno Zero. Odio questo modo superficiale di interpretare intere lettere o articoli altrui e di ridurre lunghi e complessi ragionamenti ad una singola frase. In questo paese veramente non si riesce a parlare semplicemente dei fatti, quanto amiamo le chiacchiere a vanvera! Quando si guardano i TG tedeschi o francesi, si vede l'enorme differenza rispetto ai nostri (dove tra l'altro i conduttori sono affetti da una strana forma di protagonismo): durano un quarto d'ora e si riportano i fatti in modo sobrio e schietto e soprattutto si danno notizie da tutto il mondo (in 15 minuti)!! Le trasmissioni di discussione politica (soprattutto quelle tedesche) con i politici oppure con giornalisti invitati, sono interessanti, tranquille, sobrie, mai le opposte fazioni si attaccano sul piano personale sbraitando in modo volgare e anche i conduttori dei programmi stanno ben attenti che nessuno mai esuli dal tema della trasmissione !!


Marco è dura ma tu non mollare, non mollare! Se mia figlia ti stima tanto un motivo ci sarà! Non mollare! :)


Torno sulla questione dell'avvocato dell'imputato di mafia perchè mi interessa;MT dice che anche se è un avvocato onestissimo (quindi escludendo che si tratti di un mafioso anche lui) e quoindi ammettendo che difenda in moso corretto,se difende o ha difeso un mafioso,non può assumere cariche pubbliche di un certo rilievo;ma,in realtà MT non spiega il perchè;si limita a proporre queta asserzione ,apoditticamente,fra l'altro ammettendo che il mafioso,o meglio l'imputato di mafia,debba avere un difensore.Forse dovrebbe spiegarsi meglio;ho fatto leggere il post di MT ad un mio amico avvocato americano e lui mi ha chiesto chi era questo tipo bizzarro e se la nostra civiltà giuridica non è arrivata a tracciare una linea di demarcazione fra l'imputato ed il suo (onesto e corretto ) legale;confesso che non ho saputo cosa rispondergli...




Egregio dott. Travaglio sicuramente non posso definirmi un suo fan ma le scrivo per dirLe lo stesso ciò che penso. Lei fa il suo mestiere, e sono sicuro lo faccia nel migliore dei modi. Mi permetto solo di dire alcune cose: Prendo spunto da una cosa che ha detto in riferimento a berlusconi ed alla corruzione di un giudice. Bene se c'è un corrotto vuol dire che c'è anche un corruttore. Se qualcuno corrompe un giudice, beh c'è anche un giudice che si fa corrompere. Non l'ho mai sentita però esprimere un giudizio su questo. In merito alla vicenda Bertolaso mi permetto di esprimere solo un appunto. Fino a sentenza ognuno è innocente a meno che, ciò che ho studiato all'università è solo una grande frottola. Viviamo un periodo (gli ultimi dieci anni se non di più) in cui la magistratura sembra decidere chi deve andare al potere. Ciò che è già successo nel periodo di tangentopoli e che si sta riproponendo adesso. Mi piacerebbe mi rispondesse a questo. A chi appartiene la sovranità popolare? Ai magistrati? Tra l'altro lavoro nell'ambito giudiziario e le faccio solo notare che se la giustizia non funziona non è sempre e solo colpa della normativa.......forse che alcuni magistrati son persi in mille cose e dimenticano di amministrare la giustizia? Cordialmente Andrea


# 357    commento di   Conte Mascettì - utente certificato  lasciato il 24/2/2010 alle 0:48

@Renzo Ho provato tutto il cliccabile possibile ma niente mailbox facciamo così: sparviero28@email.it tanto è una casella di filtraggio. ciao


È vero ciò che dice Marco: Quante volte ho cambiato canale oppure spento il televisore, per non stare a vedere i berluschionani che offendono, provocano e disturbano di continuo ogni altro commento che a loro non piace. Basta con questa schifezza, è compito del moderatore stabilire chi parla e per rispetto degli spettatori, far sì che gli altri tacciano, come far cercare di rimanere nel tema e non che la trasmissione diventi ogni volta, un pollaio con tante galline e galli che schiamazzano. Io vivo in Germania, e qui è immaginabile certi comportamenti, si ha il rispetto di far parlare la parte opposta e poi si interviene, permettendo ai spettatori di ascoltare e capire. Ma in tutti i programmi televisivi di RAISET, questo è impossibile, avvolte sembra di essere in un mercato arabo, tanti schiamazzi e non capisci un cavolo. Saluti Umberto. PS: Marco resisti, sei uno dei pochi giornalisti con le PALLE, fallo anche per noi emigranti, sei il nostro idolo.


Ero presente al teatro di Codigoro e ho seguito il suo intervento; ho seguito il dialogo in tv sulla Sette con quel serpe di capezzone, che in tutti i modi la istigava e cercando di non farla parlare; ho seguito ad Anno Zero l'istigazione dei due servi, e veramente poveracci da far pena per la loro servilità senza nessun onore. Gli esseri umani che raccontano il vero, con prove e fatti, oggi sono definiti eroi della sincerità e della democrazia. Santoro, Travaglio, Grillo, i giornalisti del Fatto Quotidiano e altri giornalisti onesti, i Magistrati e Deputati onesti, i cittadini onesti sono tutti Patrimonio dell'Umanità; cercare di zittirli da certi serpi velenose, significa uccidere la democrazia e noi ci ricorderemo di loro, raccontando ai loro figli che poveracci sono stati i loro genitori (se così si possono chiamare). La pazienza ha un limite e noi siamo consapevoli dello sforzo che deve fare, non crediamo assolutamente all'accusa (ridicola) della sua collisione con la mafia, solo ai poveracci piacerebbe che fosse così. La sua amicizia con Santoro deve essere ancora più rinforzata. Chi ruba è un ladro (parole di Fini) e questi serpi vogliono rubare la Vostra onestà. Grazie anche a nome della mia grande famiglia, 40 persone che Passano Parola.


# 360    commento di   plisv - utente certificato  lasciato il 24/2/2010 alle 11:41

TRAVAGLIO, PASDARAN E IL CARO LEADER " 'Marco il pasdaran dell’insulto' - questi poveri analfabeti non sanno che pasdaran è plurale" Poniamo che Travaglio abbia ragione e sergio f. no. Andiamo a vedere come Travaglio pronuncia il nome del Caro Leader nordcoreano: "King Jong I ..secondo". E stava pure leggendo. Robe che neanche Di Pietro. "King" è fenomnale. Tutto qui: http://voglioscendere.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=2063626 Minuto 18.00. Piccolezze? Si, le stesse a cui non resiste Travaglio, il nostro King I° dell'informazione.


# 361    commento di   plisv - utente certificato  lasciato il 24/2/2010 alle 11:43

e.c "King" è fenomenale.


@ renzo c per me la questione è molto più semplice...si vede che non conosci o immagini come funziona la mafia. Pecchi di ingenuità... nella stragrande maggioranza dei casi gli avvocati dei mafiosi sono individui che operano nel grigio della legalità sguazzandoci felici (un es. TAORMINA). Cosa pensi che i boss mafiosi si affidano ad un avvocato qualunque? certamente no. si affidano a qualcuno di cui ci si possa fidare...e se la mafia si fida di te, beh io qualche scrupolo me lo pongo. Si tratta di una questione etica e ragionevole. Se difendesse un pedofilo o assassino, la questione è diversa perchè tale difesa non implica a mio parere un possibile coinvolgimento in rapporti al limite della legalità. La questione andrebbe comunque valutata. In generale ogni persona a prescindere dal lavoro che fa, va esaminata, spulciata, per verificarne l'onestà, la trasparenza, per poi lasciar decidere alle persone. Io non dico assolutamente che basta un comportamento illegale per essere escluso, ma il caso di un avvocato di mafiosi, per esperienze oggettive, può portare alla generalizzazione che viene espressa da Travaglio. Il mio ragionamento, magari espresso frettolosamente, ha molto più logica del tuo. Scusa dai a travaglio dell'anticostituzionale perchè afferma che gli avvocati dei mafiosi, secondo lui non dovrebbero stare in parlamento (ovvero lui non ne voterebbe uno che si candida) così come afferma che anche i criminali già condannati non dovrebbero stare in parlamento, e anche su questo punto non vi è traccia alcuna nella cost. Però tu condanni la prima affermazione e non la seconda....beh a mio parere le dovresti condannare entrambe, altrimenti anche tu sei un giustizialista ecc. Se un individuo ha dei principi morali ed etici più rigorosi dei tuoi, puoi non condividerli, ma rispettarli, cosa che non fai. Inoltre mio caro, non capisco perchè mi tiri in ballo dato che non mi consosci, tra l'altro non voglio fare politica, così come non cono


@ renzo c ..continua... Inoltre mio caro, non capisco perchè mi tiri in ballo dato che non mi consosci, tra l'altro non voglio fare politica, così come non conosci le migliaia di persone oneste che esistono in italia. Se tu hai la coda di paglia il problema è il tuo, ma non proiettare le tue debolezze sulle altre persone.


@ renzo c ..e riadisco il mio parallelo ai vari porro, belpietro perchè ti focalizzi su una frase, un'opinione, all'interno di 40 min di discorso, che può anche esser stata detta male o altro. Lasci perdere di vista il senso della discussione ovvero, in primis, il più evidente, lo "squadrismo mediatico". In secondo luogo la deolezza espressa da Travaglio, che un tempo non si sarebbe mai sfogato così. Terzo: una possibile questione sui criteri per scegliere i candidati politici, dato che si parla di liste pulite ecc. Se il tuo intento era aprire un discorso sul tema, che è senza dubbio interessante e stimolante, avresti dovuto farlo con toni pacati e normali, senza fare lezioncine, pretendere di avere ragione senza un dibattito, chiedere rettifiche e accusare di giustizialismo...questo è il seme del fascismo. Ed è quello che fanno, in misura molto maggiore, i vari porro ghedini ecc. Almeno questo è quello che mi sembra leggendo quello che scrivi...magari mi sbaglio...


# 365    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 24/2/2010 alle 16:4

# 362 commento di Francesco caro Francesco, butti tutto dentro a un calderone, due rimescolate col badile, ed esce una lenzuolata illeggibile. Riprenderti punto su punto è faticoso, ma visto che tenti, in modi risibili, di smontare ciò che affermo e che è riascoltabile dalla voce di Travaglio quando vuoi, purtroppo mi tocca, ma ne ho pochissima voglia. >>si vede che non conosci o immagini come funziona la mafia. Pecchi di ingenuità... nella stragrande maggioranza dei casi gli avvocati dei mafiosi sono individui che operano nel grigio della legalità sguazzandoci felici (un es. TAORMINA). Cosa pensi che i boss mafiosi si affidano ad un avvocato qualunque? certamente no. si affidano a qualcuno di cui ci si possa fidare...e se la mafia si fida di te, beh io qualche scrupolo me lo pongo. Si tratta di una questione etica e ragionevole questo pezzo è frutto di tue illazioni: porta prove, dati, numeri, casi NON SINGOLI, altrimenti non sei credibile! l'assioma "avvocato di mafioso=puzza di mafia pure lui" potrebbe invece costarti una denuncia da parte dell' ordine (se vuoi li avviso) perchè senza prove certe stai infangando una categoria di LAVORATORI in modo generico; se io fossi avvocato, credimi che chiederei al blog di censurare quello che hai scritto, frutto SOLO di tue ipotesi senza uno straccio di prova: si chiama calunnia. >>dai a travaglio dell'anticostituzionale perchè afferma che gli avvocati dei mafiosi, secondo lui non dovrebbero stare in parlamento (ovvero lui non ne voterebbe uno che si candida) altra cazzata, TUA: Travaglio dice che la politica dovrebbe impedire ad avvocati che han difeso mafiosi di essere eletti alle 3 più alte cariche dello stato. se ascolti e non capisci non è un mio problema: o ti serve un otorinolaringoiatra o un bravo neurologo. questa è comunque un' opinione da giustizialista e discriminatoria, perchè l'avvocato di chiunque (mafiosi compresi) o hai prove per incriminarlo oppure lo la


# 366    commento di   FabioGecko - utente certificato  lasciato il 24/2/2010 alle 16:6

A mio parere questo è un video davvero bello.Dimostra il lato umano di un grande giornalista.Di un giornalista che, a mio parere, non ha reagito in quel modo per onore o orgoglio.Ma per la paura di tradire tutte le persone che credono in lui.Di tradire il suo pubblico.Quello che è lì, o quì su voglioscendere, per informarmarsi, ma anche perchè c'è un giornalista come Travaglio.


# 367    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 24/2/2010 alle 16:6

lo lasci in pace a fare il suo LAVORO. questa seconda parte sì, è la mia opinione, e vale quanto quella di chiunque altro. >>(ovvero lui non ne voterebbe uno che si candida) dove l'hai letto o sentito, lo hai sognato? :D >>così come afferma che anche i criminali già condannati non dovrebbero stare in parlamento, e anche su questo punto non vi è traccia alcuna nella cost. Però tu condanni la prima affermazione e non la seconda....beh a mio parere le dovresti condannare entrambe, altrimenti anche tu sei un giustizialista ecc. O__O chiamiamo un medico con urgenza? nel passaparola accenna a questo? me lo sarò perso... e poi che ne sai se sono d'accordo o meno che in parlamento siedano degli inquisiti? ci conosciamo? pensa che a me fa schifo che ci siano dei condannati e degli inquisiti in parlamento, non te l'aspettavi eh? ;) se sono un giustizialista (??? prendi aggettivi a caso?) lo so solo io, a me però pare che tu abbia poche idee ma ben confuse :D >>Inoltre mio caro, non capisco perchè mi tiri in ballo dato che non mi consosci non hai scritto tu il 203 a me indirizzato? sei francesco 2 la vendetta? :D è vero che non ti consoscio :) ma anche se ti consconscessi ti scriverebbi uguaglio :D >>Se tu hai la coda di paglia il problema è il tuo, ma non proiettare le tue debolezze sulle altre persone. WOW e questa dove l'hai letta? in un boero da bar, quelli ritenta sarai più fortunato? :D ma di che coda di paglia cianci? sai almeno il significato di quello che scrivi? temo di no :( però era una bella frase, ci stava bene, peccato che non c'entrasse un cazzo col resto..... evabbè, però resta sempre una bella frase :D >>..e riadisco il mio parallelo ai vari porro, belpietro riadisci pure (chissà cos'è) e il parallelo è lo slalom? o il noto 44° padano? mahh Per il resto, mi sono limitato assai su questo passaparola, perchè Travaglio ha anche detto un' altra BALLA colossale, che, c


# 368    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 24/2/2010 alle 16:7

che, così come l'ha detta, ha pure provocato l'ilarità dei travaglini adulanti, sempre pronti a ridere delle battutine, peccato però che non colgano i contenuti FALSI. Qual'è la battutina? Eccovela: "Mi preparo ogni settimana sul tema della puntata, altri si preparano sempre su di me...." AHAHAHAHA bella Marco!! questa mi ha fatto scompisciare dal ridere.... LORO, a me ha messo una gran tristezza. Perchè? Al prossimo post, quando ne ho voglia e tempo. I più attenti ci sono già arrivati da soli, e sanno a cosa mi riferisco, basta avere memoria. Si dirà che fornisco materiale ai suoi detrattori, ma non è vero, sarebbero degli sciocchi detrattori se attingessero materiale da un imbecille decerebrato ;) Caro Francesco, nel tuo caso invece la verità è contenuta nel boero di cui sopra: ritenta e sarai più fortunato. Occhio però che i boeri sono alcoolici, magari prima di vincere sei gia sbronzo; oddio, forse riesci meglio da sbronzo che da sobrio, chissà.... Ciao


facile facile: 1)mi tiri in ballo quando dici: sono sicuro che hai commesso atti illegali ecc. ebbene rispondo che nn mi conosci ecc. e dico che sei tu ad avere delle debolezze e a proiettarle sugli altri. Basi della Psicologia Moderna. 2)Informati tu sul fenomeno mafioso e sui suoi avvocati, ce ne saranno spero di onesti, ma l'assioma avvocati di mafioso=persona che va valutata attentamente prima di dargli un alto incarico istituzionale, è indiscutibile. Il parlamento è pieno di azzeccacarbugli che affollano da anni i salotti che contano con i risultati che vediamo tutti, quindi fossi in te qlc dubbio me lo porrei...non è il mio lavoro fare gli elenchi, quello lo lascio fare a te che ti piace. 3)Offendi e lo fanno solo coloro che non hanno argomenti. 4)non sono un travaglino più di quanto tu non sia un anti-travaglino..in entrambi i casi è un affermazione ridicola, generalizzi sempre perchè non hai argomenti 5)Seguendo attentamente da tempo travaglio ho provato a spiegare quello che intende dire con una frase su cui in realtà si potrebbero fare puntate intere di annozero e passaparola. sono intervenuto solo perchè non mi piacevano i tuoi toni supponenti. 6)oggi sono felice e ti dico che apprezzo il tuo coraggio. parli nonostante tutto quello che sei e rappresenti. se vuoi denunciarmi fallo pure. sei una persona ridicola, minacci solo dietro la sicurezza del tuo pc. 7)Io mi chiamo Francesco de Lieto Vollaro, tu invece chi sei? 8)adesso sforzati pure a rispondermi punto su punto, hai trovato cosa fare stasera. io vado a bere con gli amici sempre perchè sono felice. Stammi bene.


ciao doc, lo sappiamo che hanno voluto distruggere chi fa il ragionamento e non il ragionamento. perchè ce lo hai insegato tu. tutto il tempo che passi a diffonderee la cultura non è perso. è come la goccia cinese, una alla volta e il pensiero arriva. ti prego per il futuro italiano, continua. andrea pazienza


caro marco forse sarò noioso (te lo hanno detto in tanti) ma non devi assolutamente lasciarci prima a noi poi a santoro.sarebbe la più bella vittoria x il piccolo viscido che non finirebbe ugualmente di attaccarti e farti insultare dai suoi leccapiedi. guarda marco che sei x noi tutti importantissimo e non possiamo fare a meno di te ad annozero ,quindi armati di tanta calma e non mollare tutto tanto la ragione è dalla tua parte.se uno come il piccolo viscido si fa tanto vanto di avere 80 x cento di italiani dalla sua parte ricordati noi che ti seguiamo siamo veramnte in tanti, di questo devi farti tanta forza. sei la nostra resistenza marco non mollare aprestissimo (ci vediamo a modena al palazzetto) ciao


Massimo sostegno a Marco Travaglio. Non l'unico ma sicuramente uno dei pochi giornalisti che in questo Paese abbia ancora il coraggio di schierarsi apertamente (grazie alla forza delle proprie argomentazioni sostenute dai fatti e non inquinate dalle opinioni)contro la miseria del pensiero unico "berluscones" che ha ammorbato questo Paese portandolo rapidamente alla decadenza dei valori e dei principi condivisi del vivere comune. Viva la nicchia del giornalismo indipendente italiano! Tenete duro, non mollate, tenete accesa la speranza per quella parte del Paese che non vuole morire "berluscone".


Viva Marco Travaglio, viva Peter Gomez, viva Antonella Mascali, viva Marco Lillo, viva tutti i giornalisti del "Fatto".- Viva il giornalismo indipendente italiano! Perche' ci vuole tanto, troppo coraggio per remare controcorrente in questo nostro Paese.- Con la speranza che non rimanga una pia illusione per quella parte del nostro Paese che ancora crede che un'Italia migliore sia possibile: " Come writers and critics who prophesize with your pen and keep your eyes wide the chance won't come again and don't speak too son for the wheel's still in spin and there's no tellin' who that it's namin' for the loser now will be later to win for the times they are a-changin'"


# 374    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 25/2/2010 alle 0:33

# 369 commento di francesco Tenero francesco, ti accontento subito: 1. scommettiamo che hai violato almeno una legge parecchie volte in vita tua? tipo quella sul copyright? prova a pensarci... 2. se lo dici all' ordine degli avvocati secondo me non ne esci bene, anche perchè non mancano certo gli avvocati per farti causa :D 3. ma non ti offendo mica, ti prendo solo un po' in giro :) 4. se travaglino ti da fastidio e non lo sei, sei almeno della sua stessa opinione su questo tema, opinione che IMHO è ridicola, giustizialista e discriminatoria a prescindere dai fatti. 5. non sono supponenti i miei toni, esprimo un' opinione diversa, e da un punto di vista costituzionale ineccepibile. tu invece ti allinei alla sua che è anticostituzionale. 6. ???? io denunciarti? ti ho scritto che sei tu semmai che rischi una denuncia per calunnia, ma io non sono un avvocato, quindi stai pure tranquillo, sempre che non passi da qui un avvocato e si senta discriminato e calunniato da ciò che affermi. 7. io Renzo, salve :) 8. non esagerare, soprattutto se guidi Piuttosto, come mai non rispondi delle BALLE che hai scritto? Hai trovato dove ha detto Travaglio quello che tu (SBAGLIANDO) hai riportato? Sai che NON ce n'è traccia nel video e nel testo trascritto? Cosa rispondi? Se ci riesci..... ciao Cesco (posso?)


Caro Marco, tieni duro! La tecnica è antica e collaudata: indicare e parlare del dito per fare finta di non vedere la Luna. Più propriamente, parlare d'altro perché non si hanno argomenti! Secondo me tu non dovevi interrompere, dovevi lasciarli sfogare, quindi, arrivato il tuo turno, sottolineare in pochi secondi che su di te dicevano un documentabile falso e lo facevano perché non sapevano cosa dire ed usavano la vecchia tecnica di screditare l'interlocutore a dimostrazione che ... avevano ragione sull'argomento (sic!). Cari saluti e continua così. Renato


"Non ho paura delle urla dei violenti, ma del silenzio degli onesti" (M.L.King) ti prego Marco, almeno tu.... continua a non stare in silenzio, perché "la verità" è come la polvere, prima o poi trova la via per entrare e depositare. Coraggio!


Caro Travaglio, un personaggio come lei non può pretendere di essere immune dagli "spari a vista". Mi stupisco che Lei si arrabbi in questo modo...non ci fa una gran figura. Capisco il disagio, che è comunque tipico delle persone accusate ingiustamente e la rabbia, ma secondo me questa volta ha ragione il dr. Santoro, Lei è troppo intelligente per cadere nella trappola e (mi passi il termine) incazzarsi come una bestia o abbassarsi al livello di quei due "cosi" (impossibile definirli professionisti..) semplicemente con una risata e con l'appoggio del pubblico (mi sembra che tutte le volte che l'attaccano si sollevino cori di "BUUU") Lei potrà non dare importanza alle false accuse. Un suggerimento: CERTA GENTE E' MEGLIO SCAVALCARLA CHE CALPESTARLA! In bocca al lupo, meditazione zen e serenità che deriva dall'essere onesti fino al midollo. Chiara


Per me Marco Travaglio ha fatto la miglior cosa che poteva fare:rispondere.Perchè starsi zitto o farsi una risata?Per far passare a quei signori dalla parte della ragione?Assolutamente no!Marco inoltre ha fatto qualcosa di piu',ha pubblicato assegni ed estratto conto simbolo della sua trasparenza ed onestà..siamo sinceri chi fa oggi un qualcosa del genere???E poi basta cn qst falsi moralismi,non si puo' pensare che Marco Travglio nn sia una persona che si possa innervosire..è un essere umano...per di piu'...accusato di un fatto gravissimo,credo che molti si sarebbero comportati come lui..anche peggio!Quindi grande Marco!


Ho guardato per un po' la puntata di stasera di annozeo del grande Santoro...c'era Morgan non il pirata ma il cantante del festival di SanRemo escluso per 'apologia' della cocaina in soccorso della depressione, non ho neanche guardato se Travaglio c'era o no poi ho visto la Colombelli o la Colombari pare sia la moglie di Rutelli che stava per dire la sua...a quel punto ho cambiato canale, già mi ero rotto le palle, caro Santoro se non cali la cresta non andrai lontano...


sono contenta di averti visto ieri nella puntata di anno zero ... quanto sei sexi Marco!


Ma voi siete tutti matti! Annozero è una trasmissione costruita da Santoro e dal suo staff con l'apporto di Travaglio e Vauro, che ha un solo unico scopo, denigrare, malvagiamente perseguire la distruzione dell'attuale maggioranza e del suo Leader. Con servizi ad hoc, interviste pilotate e tutto l'armamentario possibile,con gente invitata in studio che ne dice di tutti i colori ( ieri sera uno ha affermato che in pratica se Morgan si droga e tanti giovani lo fanno, la colpa naturalmente è di Berlusconi, sa và san dire) !(quello che rode a tanti è che lo fate con i soldi ns) E adesso, qui su questo blog tutti a fare i complimenti a Travaglio ! ma poverino, ma guarda gli scherani di Berlusconi cosa fanno, gli fanno domande scomode, ma guarda Porro e Belpietro, ma come si permettono!! Ma veramente credete che il popolo italiano si beve queste fandonie? E infatti non se le beve e vota PDL!! Ciao // comunque ti stai a fà un sacco di soldi co ste cavolate, eh!!! )Non ti preoccupare comunque, nella vita i conti tornano sempre , mi diceva mio nonno,e il conto arriverà anche per te!!


Si i conti tornano sempre...e torneranno per tutti..Ma io credo che certe persone invece di criticare cio'che dice Travaglio dovrebbero dimostrare che ha torto..Cosa dicono qst persone con tutte le intercettazioni telefoniche sul premier????Niente!Aprite gli occhi e vedete che nn esiste piu' democrazia,nn esiste piu' libertà di stampa e sopratutto nn viene piu' rispettata la COSTITUZIONE...sapete che cosa è??forse no se amate berlusconi!


Marco, sei grande!!!!!! Non mollare mai! I tuoi blog aiutano centinaia di persone come me a capire cosa sta succedendo in questo paese..e per giunta sono gustosissimi, veri capolavori di umorismo. Credimi, quasi nessuno, neanche tra le persone istruite e pensanti, ha più il tempo di informarsi adeguatamente, pescando da solo nel mare di spazzatura che ci propongono tv e giornali: tu lo fai al nostro posto, e tiri fuori delle perle che hanno l'odore inconfondibile della verità. Grazie.




# 385    commento di   Paolo Modica 90 - utente certificato  lasciato il 1/3/2010 alle 2:3

Penso che sia assurda una cosa. Fin da quando nasci...i tuoi genitori...ti insegnano che cercare di vincere una qualunque discussione...aggredendo l'avversario sia fisicamente che tramite calunnie (abbastanza evidenti e soprattutto tedianti durante una trasmissione d'informazione come può essere Annozero)...non serve a nulla...anzi qualunque persona ci pensi un attimo arriverebbe alla conclusione "si vabbè...tutto quello che vuoi...ma il suo discorso non l'hai smentito...quindi lui può essere quello che vuole...ma il suo discorso continua a filare e tu hai di fatto solo sprecato tempo". Ora vediamo questo tipo di modello comportamentale infantile in chi dovrebbe governare questo paese. Prendiamo ad esempio Ghedini, che oltre ad essere l'avvocato di Berlusconi (pace all'anima sua, lo sa solo lui come fa a stargli dietro) è anche parlamentare...ed essendo avvocato e parlamentare dovrebbe essere il primo a capire che non è così che si porta avanti una discussione. Arrivo al punto. In questo modo, cioè pensando che così si conclude qualcosa o si scredita Marco, non cercano solo di mandare (scusate l'espressione) a PUTTANE la trasmissione...MA OFFENDONO DIRETTAMENTE LA NOSTRA INTELLIGENZA DANDOCI IN AUTOMATICO "dei cretini ai quali basta sparare 4 IMMONDE CAZZATE per prenderli per il culo". Non so voi...ma ogni volta che Ghedini prova a tirare in ballo scheletri inesistenti nell'armadio di casa Travaglio...o di chiunque affermi cose scomode...MI OFFENDO PURE IO!!!


# 386    commento di   Paolo Modica 90 - utente certificato  lasciato il 1/3/2010 alle 2:16

Aggiungo solo una cosa. Mi permetto di dare del tu a Marco Travaglio (tanto figurati se leggerà sto commento). Marco, ha ragione Santoro...tu fregatene...è vero hai una reputazione...ED è PROPRIO QUESTA CHE CI RICORDA CHE COMUNQUE QUELLE PAROLE CHE TI STANNO ATTACCANDO VANNO TUTTE AL VENTO...e che comunque...o le smentirai in separata sede...come hai fatto ad arte in questo video...o comunque non saranno 4 parole messe in fila a cancellare anni di servizio agli italiani. In fondo, se ti attaccano con questi metodi, vuol dire che non hanno come altro fare, e se lo fanno con questa frequenza, vuol dire che ti considerano pericoloso, proprio perchè il tuo lavoro, come hai detto nel convegno a Trapani, sta avendo effetto e ora la gente quando sente parlare di "processi morti" "impunità parlamentari" (o anche solo i loro stipendi quando fuori si muore di fame) ecc. S'INCAZZA!!!


# 387    commento di   Paolo Modica 90 - utente certificato  lasciato il 1/3/2010 alle 3:22

L'ho letto ora il commento di Salvatore...è già i conti tornano sempre...peccato che a te non sia tornato il cervello



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti