Commenti

commenti su voglioscendere

post: Le critiche e le calunnie

La risposta di Marco Travaglio alla lettera di Michele Santoro (da Il Fatto Quotidiano del 23 febbraio 2010) Caro Michele, ti ringrazio per la tua risposta franca e affettuosa, ma temo di non essere riuscito a spiegare bene ciò che intendevo dire. Io non ho nulla da ridire sulla tua conduzione (in televisione il genio sei tu e io sono un principiante) o sul format della trasmissione. Ti ho semplicemente posto un problema, e l’ho fatto in forma pubblica perché molti mi dicono che, quando si attacca a litigare su cose che esulano dal tema del programma, cambiano canale: proprio perché l’imprevedibilità di Annozero si muta in prevedibilità quando alcuni guastatori sconvolgono l’assetto del programma seguendo un copione sempre uguale a se stesso. E ciò deriva dal fatto ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


x Yoscimizzu. Mi sa che Topolino ed Alice nel paese delle Meraviglie siano invece la tua lettura preferita. 1 il sig. travaglio è stato condannato per diffamazione. Quindi non corrisponde alla realtà dei fatti quello che tu dici. 2. Perchè , se il sig. travaglio è intervenuto sulla vicenda de luca, la cosa, stranamente, è rimasta sul blog...? non se ne è parlato ad anno zero, o mi sbaglio? evidentemnte anno zero è dedicato unicamente a sparare sulla destra...o no? Per cui, smettila di dare lezioni ed inizia a pensare con la tua testa...ah, dimenticavo, è una sciocchezza pure il fatto che percepisca soldi pubblici per partecipare ad anno zero?...mi sa che le sciocchezze purtroppo, albergano nella tua testa...Un saluto affettuoso, io continuo a pensare non politicamente corretto, e me ne vanto.


...dimenticavo, Travaglio e' ospite fisso di Annozero trasmissione che grazie al suo innegabile successo, si autofinanzia con gli introiti pubblicitari, i soldi che versi per il canone servono piuttosto per finanziare programmi come "porta a porta" dell'insetto mediatico detto anche bruno vespa quello che accusava santoro di essere capace solo di occuparsi di gossip (escort) mentre lui si occupa di intervistare il buon silviuccio su temi tipo il rapporto che ha con i nipotini o cosa fa a s. valentino...


x stefano..scusa, non avevo letto anche il tuo commento. Solo per informazione, e per farti capire come tu sia ricco di luoghi comuni, non ho mai, e dico mai, letto libero et similia...preferisco, di solito il corriere della sera. Il fatto che travaglio scriva sul fatto, non significa che io non lo paghi come commentatore da santoro.Ma perchè dovete rifiutarvi di parlare se non per frasi fatte, per luoghi comuni, per assiomi? siete davvero convinti di essere depositari e custodi della Verità? Chi vi ha investiti di tale sacra funzione? Che tristezza....


Commento: le vecchie case, RI-classificate da D a A, sono diventate agibili di punto in bianco, senza nessun intervento di risanamento: ciò significa perfettamente anti-sismiche, per forza se L'Aquila è da sempre e rimane sempre ad alto rischio sismico, sennò chi vi abita rischia la vita, come ha dimostrato il terremoto dell'aprile scorso. E chi si fida in questa 'repubblica democratica fondata' sull'imbroglio in cui nessuno paga mai per le sue responsabilità e colpe?


x yoscimizzu...davvero? anno zero si autofinanzia? e chi l'ha raccontata questa favola? anche io voglio allora autofinanziarmi con una trasmissione su Rai 2...? ma vi rendete conto delle cavolate che dite...?


Marcello annozero si autofinanzia nel senso che ricava (grazie alla pubblicità) più di quanto spenda.


x marcello la condanna per diffamazione e' civile, quindi casellario penale pulito. e se vogliamo entrare nel merito, la condanna per diffamazione era contro previti, che non si capisce come possa essere diffamato, uno come previti, infatti la condanna e' basata su un cavillo interpretativo. tutti i costi di annozero sono coperti dagli introiti pubblicitari, quindi stai tranquillo, che il tuo canone va a pagare solo vespa


@marcello #465 Annozero si autofinanzia, altrimenti lo avrebbero già chiuso. La pubblicità paga la trasmissione Certo che riesci a macinarne di luoghi comuni in poche righe..... Comunque, se c'è qualcuno che si crede depositario della Conoscenza e della Verità, credo che quello sia proprio tu. A quando la tua prossima discesa dal Sinai con i restanti 10 Comandamenti?


x marcello per quanto riguarda la tua integrita' morale, non te ne fai nulla, se tu non commetti reati, ma poi appoggi il comportamento di un pedofilo, mafioso, corrotto...


Marcello leggo ora le tue ennesime stupidaggini ad esempio, pensi che sia travaglio a decidere i palinsesti di Annozero? Pensi che possa dire tutto cio' che vuole in trasmissione? comunque su de luca ne ha scritto anche su "il fatto quotidiano" visto che li ha la possibilita' di farlo ma evidentemente tu non sai nemmeno cosa sia "il fatto quotidiano" perche probabilmente ti informi solamente su "il giornale" vero? smettila di ragionare con dx e sx che forse capirai qualcosa di piu'. Per cio' che concerne LA condanna x diffamazione ve ne una sola quella persa contro previti....sai chi e' previti? c'e' bisogno di diffamarlo uno come previti? Comunque Travaglio ha parlato anche di quello ma a te tanto che ti frega non leggi cio' che scrive e non ascolti cio' che dice. Ora ti saluto vado a leggermi un topolino, vala'.


apprendo che la condanna in sede civile è una bagattella, rispetto alla condanna in sede penale. Ottima lezione di diritto. Apprendo che si possa diffamare qualcuno, se si chiama Previti, ed invece non si possa diffamare qualcun altro, se appartiene al carro dei corretti, investiti della Verità. Altra grande lezione di diritto. Finirà che diventerò commentatore su Anno Zero. Apprendo che sul mezzo pubblico, una trasmissione è autofinanziata se grazie all'introito pubblicitario incassa più di quanto spenda... Ottima lezione di economia, se non fosse che la pubblicità sul mezzo pubblico serve anche a finanziare quelle trasmissioni di cultura e di servizio che ovviamente non avrebebro introiti pubblicitari ( e non mi riferisco, ovviamente a Porta a Porta, vedo altri programmi). Come al solito, qualcuno ha perso una buona occasione per tacere...


Aaaaahh ora capisco, leggi "il pompiere della sera" certo....molto meglio topolino allora.


x marcello certo che tu, invece di economia, eh: "Ottima lezione di economia, se non fosse che la pubblicità sul mezzo pubblico serve anche a finanziare quelle trasmissioni di cultura e di servizio che ovviamente non avrebebro introiti pubblicitari" per non parlare di diritto, che non sai neanche qual e' la differenza tra condanna civile e penale...


Marcello Previti è CONDANNATO IN VIA DEFINITIVA (6 mesi) per corruzione giudiziaria.


x ridicoli infatti, apprendo da voi, l'arte...ma fortunatamente per me, e per la mia moralità, la metto da parte...così posso ancora insegnare a mio figlio ad essere un uomo libero dai preconcetti, dai pregiudizi, dagli stereotipi, dai dogmi, dalle verità precostituite...


#457 Ender Su questo concordo pienamente. Ciao. #458 Stefano Quante cose conosci del sottoscritto. Mi fa piacere destare il tuo interesse. Però stasera esci un pò. Prova a divertirti. Non è difficile.


A parte che in chat non si parla ma si scrive, al limite, e poi scusa ma mi vien da pensare che se c'e'uno che ha perso un occasione buona quello sei tu. http://voglioscendere.go.ilcannocchiale.it/2008/12/23/quel_processo_non_sha_da_dire.html http://chiarelettere.gruppi.ilcannocchiale.it/?t=post&pid=2415318 Ora devo proprio scappare un saluto a tutti belli e brutti e disinformati.


x claudio, credo che siamo sei anni o qualcosa in più...ma questo non mette e non toglie, io credo...la legalità è tale nei confronti di chiunque.


@marcello #471 1) la condanna in sede civile è importante, ma, ti chiedo, sai il motivo della condanna del Sig. Travaglio? Se io innaffio i fiori sul balcone e ti macchio le lenzuola, ricevo una condanna in sede civile, ad esempio..... 2) Previti non è mai stato diffamato, nessuna denuncia è stata fatta, hai prove di questa diffamazione? 3) In Rai come in Mediaset od ovunque, una trasmissione chiude se non è coperta da adeguato finanziamento. Annozero non riceve soldi se non che dalla pubblicità e, l'eccesso, viene usato per finanziare altri programmi ad esempio quelli di servizio. Ti prego, continua, io mai ti dirò di tacere, però, oltre a puntare l'indice.... magari qualche prova?


x marcello e come inizi i tuoi insegnamenti? non avrai altro silvio all'infuori di LUI? ah, vorrei aggiungere a proposito delle "condanne" di travaglio... con le numerosissime che ha vinto, che dobbiamo fare? consideriamo che aveva ragione?


x ridicoli...beh...lo dici tu...di nome e di fatto.


Marcello Forse è improprio dire che Porro ha diffamato. Porro ha provocato. Vede, la cosa fastidiosa è che Porro e Belpietro non si sono attenuti all'argomento, e si sono spostati su un piano personale/provocatorio. è questo passaggio che non solo non può essere giustificabile, ma serve soltanto a gettare scompiglio e a non far capir nulla agli ascoltatori. Se parliamo di A, continuiamo a parlare di A, difendendolo o accusandolo, ecc... ma continuiamo a parlare di A, non di B.


Caro Marco, In Italia, come dici tu, ci sono giornalisti che fanno il loro lavoro in modo corretto e intellettualmente onesto…altri no! Alcuni sono proprio farabutti…. Tu hai fatto la scelta (perche` si sceglie dentro di noi da che parte stare) di stare dalla parte di chi fa il suo lavoro onestamente. Racconti i fatti e la verita`, sei un bravo giornalista, ti sei sempre opposto al regime della gelatina….diro` di piu` sei uno dei simboli di questa opposizione…. Di questo io e altri milioni di italiani ti ringraziamo!! Sei anche una persona intelligente e credo tu sappia bene che per la scelta che hai fatto, sarai ora e in futuro “crocefisso”, nel senso che sarai attaccato in ogni piu` piccola cosa che fai.... sarai calunniato e diffamato. Chi vive da anni attaccato all`osso del padrone….deve difendere il suo padrone e quando sente che l`osso si sta spezzando abbaia e morde piu` forte… Ora la calunnia fa spesso piu` male di uno schiaffo ma la reazione che hai avuto l`altra sera ad Annozero, se mi permetti questa osservazione, e` inutile….. e dannosa. Alla fine veramente vincono loro…e i fatti di cronaca, in mezzo a parole di scuse e controscuse, scompaiono. Mi riferisco a quella sera e alle lettere di questi ultimi giorni… Chi ti segue e ti ammira conosce la verita`… Gli altri….alcuni la cercheranno e alla fine la troveranno, ad altri non interessa comunque e il giorno dopo non ricorderanno neanche la puntata di Annozero….. altri ancora, qualsiasi cosa tu dica, penseranno che hai torto perche` tifano per l`altra parte e gli stai antipatico (comunque)…. Credo quindi che la cosa migliore sia veramente liquidare questi bassi insulti con una battuta e in caso di accuse gravi con una denuncia….solo in questo modo chi vince veramente sei tu. Lo so che sono osservazioni stupide e scontate ma credo che l`esperienza di tutti giorni, anche nella vita quotidiana, ci dica che sia proprio cosi`. In bocca al lupo per il tuo


@479 "Ti prego, continua, io mai ti dirò di tacere, però, oltre a puntare l'indice.... magari qualche prova?" hanno una sola prova questi cani di pavlov: la loro ignoranza. ciao!


CARO MARCO: -credo che i tuoi detrattori e i tuoi sostenitori, siano già ben divisi,aldilà delle tue reazioni in TV.-E perciò è meglio non reagire. - B.ha raccolto da ogni parte queste figurine di uomini iniqui che la possono dare a bere solo a 2 tipologie di persone : -1OK-quelli che in qualche modo hanno le mani in pasta, e sobbalzano ad ogni sintomo di cambiamento, che gli toglierebbe il giocattolino. -2OK-gli ottusi che non sanno nulla di attualità politica, ma appena vedono uno che si impone per il suo talento, lo odiano per invidia. -NON ESISTE UNA TERZA CATEGORIA. -Quando Santoro ti zittisce, le figurine della raccolta di B. si sfreganole mani.E Santoro sbaglia, anche perchè tu hai il dono della sintesi.-Se c'è uno che sovrappone la voce, è proprio lui.------Che pure stimo molto. --Detto ciò,ALTROCHè se non sei indispensabile ad annoZ.-Senza te non la guarderei mai.Se molli le figurine di B. balleranno sui tavoli.Poichè nessun altro dice la verità.Santoro la sfiora , ammicca,fa ironia.-A quelli che dicono che Marco soffre il contraddittorio dico : voi appartenete alla categoria 1-OK che ho menzionato sopra, vi riconosco da 6 Km.Siete figli e parenti delle figurine.-Io non Voto per nessuno.Ma ora vado a sostenere GRILLO.--Marco mollare sarebbe una vittoria del gruppo 1-OK
www.myspace,com/salvatoretesta


Marcello critica il fatto che deve pagare il canone x annozero pero' poi quando lo si informa che annozero si "autofinanzia" prima dice che e' una balla poi se ne convince ma non gli va bene ugualmente. Sentenzia di Travaglio e la "sua sinistra" poi quando gli si posta uno dei vari link dove non parla per niente bene del PD lui che fa? Sorvola o fa lo gnorri. Accusa Travaglio di non aver parlato della candidatura di de luca poi gli si posta il link dove Travaglio ne parla molto negativamente(arricchendo tutto con particolari sulle vicende giudiziarie del sopracitato candidato cosa che nessun tg o quotidiano a fatto, tranne il suo ovviamente)ma Marcello non e' comunque contento perche, dice, avrebbe dovuto parlarne ad Annozero (dimenticando che Travaglio non possiede emittenti televisive come qualcun altro e tantomeno non puo' decidere i palinsesti della trasmissione solo perche' e' ospite fisso) Si dichiara berlusconiano ma legge il corriere della sera pensa un po'(poco credibile ma ci puo' stare visto come si e' ridotto detto quotidiano) odia travaglio ma viene a chattare sul suo blog (anche questo ci puo' stare anche se a me puzza di TROLL) Si dice privo di preconcetti pregiudizi stereotipi ecc ecc pero' da cio' che scrive non si direbbe proprio anche se bisognerebbe capire a quali pregiudizi ecc ecc allude ..in verita' un'idea me la sarei fatta. Lasciamo poi perdere l'argomento diffamazione-travaglio-previti, non vorrei infierire ulteriormente....


QUI' DI PARLA DI REGIME CON TROPPA LEGGEREZZA!! MA QUALE REGIME SE SANTORO, TRAVAGLIO, FLORIS, ANNUNZIATA, LERNER, FAZIO E TANTI ALTRI SONO TRANQUILLAMENTE AL PROPRIO POSTO E CONDUCONO TRASMISSIONI CHE PIU' FAZIOSE DI COSI' SI MUORE????? NON HO ANCORA VISTO UNA TRASMISSIONE DI QUESTI BRAVI GIORNALISTI SULLA CAMPANIA E IL CANDIDATO ALLA PRESIDENZA DELLA REGIONE!! SOLO SU COSENTINO C'E' STATA L'INSURREZIONE POPOLARE. SU DE LUCA E COMPAGNIA TUTTI MUTI!!! E QUESTO E' REGIME????? IO SONO UN ELETTORE DELL'IDV MA SINCERAMENTE NON LO SARO' PIU'! SI GRIDA AL REGIME MA POI SI APPOGGIANO INDAGATI E NON SE NE PARLA IN TELEVISIONE DURANTE I TALK-SHOW DI REGIME SI'.....DI SINISTRA!


@489 é uno stupido. non dategli retta!


# 489    commento di   Ender - utente certificato  lasciato il 24/2/2010 alle 19:25

@per tutti #491 Scusa ti dispiacerebbe abbassare la voce (scrivere in minuscolo)? Grazie Per quanto riguarda la tua critica, potrebbe essere condivisibile se le persone da te citate fossero le uniche a fare informazione, ma prendiamo ad esempio i vari TG, i giornali radio, i canali satellitari, tutti i programmi televisivi incluso uno mattina e domenica in, tutti questi sono sbilanciati da una sola parte, detto non da un qualsiasi come me, ma dai vari osservatorii. Su De Luca, su questo blog è stato detto ed anche parecchio, c'è però da puntualizzare un paio di cose: De Luca, al momento non è ancora un presidente di regione. 2) purtroppo l'Italia è un paese in perenne campagna elettorale, quindi non si può parlare dei candidati nei programmi televisivi, oppure hai sentito parlare nei vari programmi TV (bene o male) di Burlando, Polverini, Vendola ecc. ecc.? E' molto semplice.... Sai, l'Italia storicamente non si è mai accorta della nascita dei regimi, quindi non mi stupisco del tuo commento. Saluti


Beh, per come la vedo io: -1: Santoro ha una paura fottuta di essere nuovamente censurato. L'idea stessa di ospitare un 'antitravaglio- nella misura del 'sig'(sigh!) Belpietro, dà l'idea delle spalle al muro; ricordate poi la lotta che ha fatto per portare MT ancora in TV all'inizio della stagione? E come abbia litigato con il suo direttore di rete già alla presentazione del programma, che al suo 'kapo' non piaceva. -2: Santoro è bravo e coraggioso, tuttavia la sua passione sono gli 'indici d'ascolto' e un certo modo di dimostrare di 'tenere famiglia'. Quando ha detto (con il tatto di un elefante ubriaco) a MT che 'tanto hai i libri, Grillo, il Fatto' è come se avesse detto sia 'non rompere i maroni qui' sia 'ricorda che prima bazzicavi da Funari a Odeon TV, sono IO che t'ho fatto conoscere a tutti!'. Ma si potrebbe anche interpretare: 'se ci cacciano dalal Rai tu sei sistemato, io che faccio? Torno a fare il deputato europeo a scrocco(errh, interim)??' -3: le colpe di S.toro: ma guando si invita ggente che non parla delle cose dette da MT ma di MT, è chiaro che lui dovrebbe essere lì e dire: 'eh no, il giochetto lo conosciamo già: ora parlate dei 300 milioni spesi per il G8 e i xxx milioni spesi per i mondiali di nuoto' 4-Errori di MT: per me, nessuno. E' umano arrabbiarsi; ma è stato peggio perché a-MT non si aspettava, tutto sommato che altri della 'casta' dei giornalisti lo attaccassero direttamente; b- sta a vedere che è pronto un 'dossier-Boffo' anche su MT? Ma ve la ricordate la sparata di Lele Mora sulla velina? E quando MT vede che Santoro gira le spalle agli scagnozzi del Giornale per parlare a lui, ma in realtà gira le spalle a lui per parlare agli scagnozzi, allora capisce che non ha la 'protezione'. E questo, dato il clima, significa sentirsi più o meno come Borsellino nel '92.


Quindi in definitiva, invece della pavidità e del 'laisser-faire' mostrato da Santoro, il concetto si doveva concretizzare così. MT parla delle porcherie dei potenti. Porro, invidioso del Premiolino, nonché prezzolato dai potenti di riferimento, lo attacca con insinuazioni sul piano personale. A quel punto Santoro, nel mio mondo 'ideale' vede che ricominciano la tiritera tipo Ghedini e allora interviene perentoriamente: 'Caro Porro, a noi qui non interessa la vita di MT perché lui non è il capo della P.C., non ha un sistema d'appalti, non gestisce denaro pubblico in maniera opaca ecc. ecc., quindi vedi di discutere ma delle piscine e non ritirare fuori queste bischerate delle vacanze di MT. Poi se proprio vogliamo metterla giù dura, mi piacerebbe sapere quando a Libero e il Giornale ci si interessa tanto delle amicizie dei potenti di vostro riferimento, del fatto che Paolo Berlusconi è andato in galera due volte, Angelucci idem e ha anche fatto oscurare e fatto causa a wikipedia pur di non far parlare di sé; di Schifani, la Sicula Brokers e i tanti suoi amici e clienti che si son rivelati mafiosi; dei matrimoni di mafiosi a cui è stato visto Angelinojolie, e così via; DOPO e soltanto dopo si parlerebbe eventualmente delle frequentazioni mafiose di MT, che tra l'altro, nessuno ha mai considerato penalmente rilevanti, mentre a voi non frega niente di reati e fatti pesantissimi che coinvolgono Berlusconi, dell'Utri, Schifani e così via. Oppure avete un nuovo dossier per sputtanare anche MT? Non vi è bastato BOFFO, con il dossier 'referinziato' che per vs stessa ammissione è una bufala, bufala che avete pubblicato senza prendervi cura di verificare l'affermazione, rovinando la vita di una persona? Ma non ne avete mai abbastanza di queste diffamazioni e calunnie a ciclo continuato? Devo ricordare che Feltri già nel 1995-97 infamò a ciclo continuo Di Pietro solo per chiedere poi scusa e ammettere che non era vero niente di quello che ha scritto? E adesso è a


'E adesso è ancora il direttore del Giornale! E che caspita, quando è troppo è troppo!' Ecco, è un mondo ideale, che Santoro ha mancato di mille miglia. Perché? Perché 'tiene a'famiglia'? E allora bene ha fatto MT a mettere le cose in chiaro con Santoro: questi sta dalla parte dei fatti o dello 'share'?


Sono rimasto molto deluso dalla risposta di Santoro che lascia intendere che annozero andrebbe avanti benissimo anche senza Travaglio sottolineando che lo stesso sia cambiato perchè nel frattempo fa spettacoli,scrive libri ed ha accresciuto la suà popolarità.1)La credibilità se l'è costruita giorno dopo giorno;2)agli spettacoli si è liberi anche di non andarci;3)quanti sarebbero stati in grado di fondare un giornale senza finanziamenti pubblici?Ce ne fosse in giro di gente così!Grazie Marco qualunque sarà la tua decisione.


Capisco l'amarezza di Marco Travaglio, ma, per quel che conta il mio modesto parere, mi auguro che rimanga ad Annozero. La televisione ha veramente bisogno di giornalisti come lui, al di là dell'ideologia politica. Come dice lui stesso, non tutti sanno o possono usare Internet per informarsi, quindi è estremamente necessario che in TV ci sia spazio per lui. Valerio


Premetto che non possiedo né un televisore né una connessione ad internet continua e per questo ho scoperto il tutto soltanto a posteriori. La mia è una situazione per certi versi pessima, ma vi assicuro che avere la possibilità di selezionare l'informazione che si riceve ne diminuisce la quantità ma ne aumenta la qualità. Ciò che più mi stupisce è la divisione in "fazioni" che è avvenuta anche nei commenti di questo post (che ricade dunque in quella visione manicheista che forse sarebbe opportuno abbandonare...): o si sostiene Marco travaglio (i più) o si contesta. Pochi si pongono in mezzo (in medio stat virtus, si diceva). Una delle ragioni per cui non apprezzo Travaglio è che tende troppo spesso al monologo, anche se bisogna riconoscere che forse si tratta della forma migliore per il tipo di argomenti che sceglie di trattare (con un dialogo non si finirebbe mai). Tuttavia, proprio quando ci si aspetterebbe l'inizio del dibattito (e dunque, finalmente, del dialogo), inizia il pollaio: "tu hai fatto questo", "ma tu hai fatto quest'altro"... Come se, per scagionare chi è colpevole, fosse sufficiente elencarne le buone azioni. Come se, per cancellare gli errori propri o altrui, fosse sufficiente sollevare un polverone tale da nasconderli. E' una dinamica sempre più frequente nella nostra televisione (o almeno credo, dato che è un meccanismo di ragionamento che noto maggiormente proprio nel tipo di persone che conosco che più usufruiscono del mezzo televisivo per informarsi e svagarsi), che potremmo chiamare "tecnica della distrazione" o "tecnica della divagazione". Per capire come funziona guardatevi una "puntata" di Studio Aperto: qualche notiziuccia risicata di politica interna, qualche notizia strappalacrime, te**e e c*li ingiustificati, eventualmente qualche cagnolino/gattino/cerbiatto. Dov'erano le notizie? Boh, l'ultimo cagnolino mi ha distratto (se fossi un uomo direi che l'ultimo tanga mi ha distratto). -->


MARCO L'ITALIA TI AMA!Il tuo spettacolo è grandioso,ero all'augusteo quando sei venuto a Napoli.Continua così e non farti demotivare!


--> Lo scambio di missive tra Santoro e Travaglio? Un po' troppo affettuoso, quasi sdolcinato, forse anche un po' vittimista ("militarizzazione"?). Io non mi aspettavo una "reazione proporzionata all'accusa", ma solo un sorrisetto di sufficienza, trattandosi di una questione conclusa (certo, forse non sarebbe corretto includermi nel "pubblico", dato che non incido sull'audience). Davvero non esiste nella politica (e nella televisione, purtroppo sempre più legate) italiana qualcuno che possa "scagliare la prima pietra"? Mi piace pensare che Marco Travaglio possa farlo. Ma in questo caso avrei tanto voluto vederlo fermare (come è sempre riuscito a fare in passato, almeno a quanto ne so io) la pietra che gli è stata lanciata contro. D'altronde dovevamo aspettarcelo: era una puntata dedicata a Super Bertolaso, perciò avremmo avuto bisogno di un Super Marco Travaglio.


Alcune risposte : per Marcello: avevo detto "Libero, Il Giornale e derivati".. beh mi sembra che il corriere dopo tanto duro lavoro si sia guadagnato un bel posto nel club (ormai é indistinguibile da Libero e dal Giornale). Per quanto riguarda i luoghi comuni: credimi, vorrei tanto che lo fossero per la maggioranza degli italiani.. il fatto é che a volte é la banalità del reale a superare il pensiero comune.. e la gente comune (per lo meno la gran parte) preferisce credere alla favola massmediatica berlusconiana piuttosto che accettare la banalità troppo evidente di un soggetto che si é arricchito soverchiando le regole fino ad arrivare ad adeguare le regole a sè stesso attraverso la politica. Ma tu continua a fare l'originale votando quel bizzarro mafiosetto! Per qaunto riguarda la questione dei compensi e dei soldi pubblici mi pare ci siano risposte a sufficienza! Io mi permetto solo di dire che i primi strapagati esclusivamente coi soldi pubblici sono i nostri regnanti, pardon governanti, i quali nulla ci danno in cambio se non l'illusione di avere un qualche potere decisionale andandoli a votare per continuare a tenere il culo sulla poltrona... e sono ben contento se una minima parte di quei soldi va a chi denuncia le loro porcherie, con un autorevolezza che si é guadagnata solo col proprio lavoro, senza appigli dall'alto ma anzi scagliandosi contro quel potere che di solito detti appigli fornisce (e comunque solo un'infima parte di quel che guadagna sono soldi pubblici) A Diegodallaprovinciadipadova ("Quante cose conosci del sottoscritto" ?? )dico: anche io sono contento di destare il tuo interesse, noto che hai assimilato in pieno la lezione del tuo maestrino porro. Sfoderare argomenti poderosi tipo "perchè non esci e vai a divertirti" per far finire tutto in zuffa e sviare dai temi. Complimentoni! Adesso esco e vado a divertirmi Buona serata


caro Marco, vorrei aggiungermi a tutte le voci che ti chiedono di non mollare, e sono tante; resisti! io, come tanti, ti seguo da tanti anni, da molto prima di Annozero. hai sempre riportato fatti e notizie importanti, hai lottato, e per questo ti ho sempre seguito. spero la televisione non ti stia cambiando (non sto dicendo che sei cambiato, ma che il rischio può esserci con le continue provocazioni; e poi Berlusconi e i suoi sono molto esperti della TV direi!! quindi attenzione). Vorrei comunque dirti che sono d'accordo con Santoro quando dice che la provocazione di Porro non era più grave di altre alle quali avevi sempre risposto con la tua ironia e tranquillità. Quindi continua a mantenere questi tuoi pregi e non cedere alle bassezze e alle provocazioni degli scagnozzi del sultano padrone. Santoro dice bene, secondo me, anche sul fatto della "capacità giudicante del pubblico", che è in grado benissimo di valutare quegli episodi e le calunnie; quindi fidati. Il pubblico di Annozero specificamente è consapevole della situazione politica e televisiva.


Ciao Marco, ti incollo quello che ho scritto sul blog di Nicola Porco "Gentile sig. Porro, non mi stanco di guardare e riguardare il punto in cui Travaglio le grida indignato "Fascistone, ma vergognati!". E lei, senza argomenti non riesce altro che rispondere "deficiente". Travaglio allora la definisce con sprezzo "poveraccio". Travaglio racconta la verità persino quando insulta. Lei, invece, non ci riesce neanche quando tenta di fare il giornalista!"


Uno che ha una bella responsabilità in tutto ciò è d'Avanzo, che in genere considero un giornalista intelligente, ma che sull'affaire Travaglio è stato nettamente al di sotto di quanto mi aspetto da lui. Per "fare un esempio" un ipotesi, un'illustrazione di una sua tesi, d'Avanzo si è inventato una balla su Travaglio, che ora serve di asse centrale alle operazioni di calunnia anti-Travaglio. Magari d'Avanzo potrebbe venire ad Annozero a spiegarsi, e magari a scusarsi se ne ha la forza di carattere.


naturalmente io direi che Travaglio ha ragione di lamentarsi per insulti e diffamazioni gratuite che puntualmente gli fanno i leccapiedi del capo e che anche io direi che lui e ogni ospite di una trasmissione televisiva merita sempre la difesa del conduttore, ferma e decisa, in diretta durante il programma, soprattutto quando si calunnia col solo scopo di offendere la persona e sviare dal tema della puntata (e infondo lo sappiamo che lo scopo di questi signori è quello di provocare Travaglio...non gliene frega niente dei temi delle puntate! il capo e loro stessi temono Travaglio e sono inviati in trasmissione col solo scopo di rovinare la sua immagine). con questo aggiungo ancora il mio sostegno a Marco e ad Annozero, grazie.


Marco, non me ne volere, non ce la faccio più a sentire 'sta storiella sulle tue vacanze. Ti prego, puoi fare qualcosa di più interessante, per favore? Che ne so, frequenta trans, fatti un bel massaggio in orario di chiusura in qualche SPA (qualche problema di cervicale sarà capitato pure a te, o no?) ..... Non se ne può più di vedere 'sti poveretti tentare di arrampicarsi sugli specchi! Loro, poveracci, tentano solo di far rispettare la "par condicio": se non si può pretendere che proprio tutti siano dei pregiudicati, però, pure tu, qualche scheletruccio nell'armadio potresti pure tenerlo ..... Dai, seriamente, tieni duro! Chi ti segue, e ti stima, non si lascia abbindolare da due "trombettieri" ingessati ...


Caro Marco, non si può avere ragione con gente come questa: http://www.youtube.com/watch?v=CmZwf0sW3nc


A me, con tutto il rispetto, questo posto pare una selva di droopie decerebrati. Nella quale nessuno ha capito niente della faccenda. D'altro canto, nè Santoro ha compreso il punto della lettera di Travaglio, nè Travaglio ha colto il tono della risposta di Santoro. La mia idea è che la storia era robetta da nulla, enfatizzata dalla stampa "nemica" e rubricata sotto "aspettiamo risposte". Un Travaglio col rimorso s'è sentito in dovere di scrivere lettera aperta all'amico Michele. E di contro-rispondergli con la peggiore delle scuse. Stanchezza per cazzi miei. Delusione. Resto comunque lettore del piemontese e spettatore del programma di Rai2: ho bisogno di giornalisti, non di amici o rockstar per le quali strappare i ciuffi. Tuttavia, mi sento di propendere per le ragioni di Santoro, rese in ossequio al suo ruolo di padrone di casa in tv, moderatore di un'arena e soprattutto uomo di spettacolo. E navigato. L'impressione generale è comunque che a codazzo del genere ci sia una claque di persone cerebralmente immature. Con rispetto, Aleksej Fedorovic
http://spamwithblog.blogspot.com/


# 506    commento di   invinoveritas - utente certificato  lasciato il 25/2/2010 alle 2:16

Caro Marco, mi sono iscritta a questo blog spinta da un forte sentimento di solidarietà nei tuoi confronti, e voglio esprimerlo qui fortemente, ringraziandoti per la libertà di scrittura e per l'esempio serio di giornalismo che rappresenti tu con la tua firma in questo Paese di schifosi servi. Spero vivamente che tu possa continuare i tuoi interventi ad Annozero, perchè la gente ha bisogno di sapere!Sono con te,non mollare! Un saluto


Chiunque tu sia, sarai anche un attento osservatore politico, ma ti faccio notare che ti stai riferendo praticamente al nulla che non ha ragione di essere: quando prenoti una vacanza presso una casa di villeggiatura tramite un'agenzia, a quest'ultima ne chiedi il certificato di proprietà, per caso?? Oppure ad una cena pressocché informale, chiedi di mostrarti la carta d'identità e fai le dovute verifiche?? Mi sembra un tantino diverso, se permetti, rispetto all'assumere in casa propria uno stalliere di cui non è dato sapere (apparentemente), riconosciuto come un'appartenente ad una cosca mafiosa importante brulicante di potere, che dal calore infuocato della bene amata terra sicula ha interesse ad allargare i propri orizzonti spostandosi nella fumosa nebbia brianzola, non credi? Cerchiamo di attenerci ai fatti REALI e informiamoci per benino prima di fomentare fraintendimenti.


Mi hanno clonato! Sentivate così tanto la mia mancanza lol! Meglio i "marcellini" pane e minzognini dai! Meno male che ha appreso… Meno male che Silvio c'é… se non ci fosse per chi voterebbe uno come marcellino pane e menzognone? Magari non verrebbe mai allo scoperto, farebbe come quei democristiani anni '70, starebbe lì rintanato in un angolino, invece oggi, grazie a Lui, può tranquillamente sfoggiare la sua ignoranza in modo arrogante il marcellino pane e sottane. Bene così, bisognerà ricordarseli bene questi personaggi quando il castello di carta imploderà.


Siamo nel 2010. Riguardatevi il video su youtube dell'intervento di Marco ad Annozero del 2-10-2008.


#498 Stefano Spero ti sia divertito. Prima etichetti e giudichi senza conoscere nulla del sottoscritto e poi ti offendi. Sei un campione di libertà. Per il resto pensa quel che vuoi. Ciao.


caro Marco, stasera prima della trasmissione rilassati...fatti fare un bel massaggio alla cervicale...ma se il fisioterapista è in bikini e ti offre lo spumante ...non fare come Bertolaso...inizia a dubitare che si tratti di una semplice terapia! (scherzo, ovviamente in bocca al lupo e stasera sarà un grande successo!!!) P.S. ma perchè un bravo giornalista non puo' essere popolare ed avere dei fan?? solo i cretini dei tronisti o del Gf li possono avere???


MORGAN stasera a Annozero: bel colpo


Caro Marco, ormai sono anni che in Italia non si parla più di fatti. Ogni volta che ci si prova saltano fuori le cortine fumogene, le calunnie, il sistematico ribaltamento della verità. C'è uno stuolo di sgherri (parlamentari, avvocati, giornalisti) prezzolati ed istruiti per adempiere allo scopo. Purtroppo ho perso la speranza che il nostro Paese ce la possa fare anche se spero che il lavoro di persone come te, Santoro, Gabanelli, Iacona e pochi altri possa servire ad inoculare gli anticorpi necessari per superare la crisi. Turati il naso e trova le forze per continuare a combattere. C'è una parte del Paese che lo vuole.


Ho appena finito di leggere le repliche di Flores e Colombo su Il Fatto (spero che le pubblichiate sul sito del giornale di modo che possa criticarle nel merito e nel posto giusto) e mi spiace doverlo ammettere ma state sfiorando il ridicolo. La discussione pubblica tra te e Santoro ci può stare e ci mancherebbe ma trovo preoccupante la china che la discussione ha preso. La domanda è: ma non si poteva finirla con la tua replica a Santoro e basta? La scena di Santoro che dà del membro dell'Agcom a Flores (che tra persone che si stimano dovrebbe generare una discussione nel merito che poteva avere un qualche valore) e l'altro che gli risponde sul reato di lesa maestà è veramente brutta. Da quando cominciamo anche noi a contestare e criticare i modi e non i contenuti? Il fatto di difendere le proprie posizioni diventa un reato di lesa maestà? Ricordiamoci bene chi siamo e cosa abbiamo portato avanti in tutti questi anni, o daremo ai signori che hanno fatto cominciare tutto questo la vittoria finale, l'averci divisi.


Speravamo che l'affettuoso scambio epistolare fosse terminato...adesso Colombo e D'Arcais.Pietà. Certo, chiamati in causa pubblicamente, non possono che rispondere pubblicamente, ma tutto ciò sta diventando stucchevole e, francamente, poco interessante.


Ho deciso di svegliarmi dal mio sonno di disgusto per tutto ciò che è marcio nel mondo e in particolare in Italia grazie alla tua attività instancabile, caro Marco. Finora pensavo che fatalmente la storia la scrivono i vincitori e i vinti stanno a guardare, ma adesso la misura è veramente colma!!!!!!! Penso che siamo arrivati allo stesso punto in cui Maria Antonietta disse di dare al popolo affamato le brioches... Marco, se tu ci molli proprio ora sarà stato tutto inutile. Stai sicuro ch la massa silenziosa ti segue, ti ammira, e non gliene frega niente di cosa dicono quei poveracci. Se ora sono qui a scriverti è solo per mio figlio, 21 anni, che è totalmente spiazzato per il futuro del suo paese e con questa gente non ci si ritroverà mai...ho fatto del mio meglio per crescere una persona onesta, coerente e responsabile ma a che mondo lo affido?? Lui pensa già di andarsene, ma forse con persone come te si può cambiare! FORZA!!


# 517    commento di   Phvd - utente certificato  lasciato il 25/2/2010 alle 11:25

Capisco perfettamente il disaggio di Travaglio. Sono Olandese e da 5 anni seguo con piacere Annozero e le notizie, commenti e blog di Travaglio. Secondo me Santoro è bravo, ma potrebbe migliorare molto il suo programma. Sulla BBC che viene menzionato nella lettera, non c'è il caos e casino in una discussione. In Italia quasi nessuno, con eccezione di Travaglio, lascia parlare l'altro. Santoro potrebbe essere più sintetico e severo col ospite che continua a parlare sopra l'altro. Ho l'impressione che a Santoro piace molto sentire le sue proprie idee, che spesso sono valide, ma ogni tanto parla anche lui sopra l'ospite. Nella ultima puntata Santoro aveva il compito di intervenire in modo più decisivo e non l'ha fatto. Non capisco nemmeno perché Santoro invita sempre Porro e Belpietro. Ci sono tanti giornalisti, di destra e sinistra. Penso che la lettera di Travaglio a Santoro dimostra che Travaglio ci tiene molto alla sua serietà. Non capisco il tono di Santoro che se la prende in modo molto personale. Non mollare Travaglio e non perdere il senso dell'umorismo. In questo caso, la gente capisce dove sta la verità!


Caro Marco, ho visto l'episodio di annozero. Dal sorriso beote e soddisfatto del Porro, credo sia stato un deliberato tentativo(purtroppo riuscito) di farti perdere le staffe. Il mio modesto consiglio: NON mollare, prendi un bel respiro e continua il tuo lavoro. Continua a usare la forza dei fatti. Non puoi perdere di vista il tema principale per lasciarti trascinare nella rissa, questo è il loro disegno, alcuni in questo sono professionisti... Basta sottolineare che oggi ogni spettatore deve informarsi e sempre verificare le notizie su più fonti. Un abbraccio


Caro Marco, condivido in pieno il tuo dubbio sulla trasmissione Annozero. E' da tempo che, discutendo con mio padre dopo aver visto la trasmissione dal pod cast, dico che in quel contesto, in un format vuoto dove non ci sono più fatti da controbattere, una persona che riporta come te, un giornalista che c'azzecca? Poi però mi torna in mente di quando ero piccolo e i compagni di scuola mi prendevano in giro ed io mi arrabbiavo e reagivo, mio nonno mi diceva sempre: >. E' stato difficilissimo dar seguito a quel consiglio, ma ci sono riuscito e non ho avuto più derisioni. Vedrai che il tempo sarà galantuomo, vuoi un esempio: Berlusconi per anni ha decantato la sua perfetta figura, ora proprio da quella perfezione sta perdendo tutto ciò che è possibile perdere, prima o poi i nodi verranno al pettine, ma se ti arrabbi, potresti dar adito alle persone di credere che tu ti stia comportando proprio come Mister B. Grazie per l'attenzione e scusami per la franchezza, ma la fiducia che mi lega alla tua persona, e a quanto fai mi impone di dirto ciò. Con stima e sincero affetto ti saluto


Caro Marco, dico subito che la tua reazione è stata giusta, se ci fossi stato io, gli sarei saltato alla giugulare dei due, solo che è proprio quello che vogliono, e quì ha ragione Santoro. Io seguo da sempre te fin dai tempi di Montanelli, e siccome sei informato e puntuale CONTINUA NON MOLLARE, perchè se li lasci parlare questi personaggi, ( non capisco come si possano chiamare GIORNALISTI ) si autodritruggeranno da soli, il processo per quello che capisco io è gia cominciato. Grazie


Caro Marco, spero non ti baleni l'idea di abbandonare Annozero, abbandoneresti il pubblico che ti adora. Comprendo il tuo disagio, anche io facevo fatica a rimanere seduta sul divano durante la puntata scorsa. Ma da casa abbiamo bisogno di te. Non ci sottovalutare, sappiamo riconoscere i trombettieri dai giornalisti, che come te, cercano la verità. Se molli fai il loro gioco, togliere voce a chi li infastisce è quello che vogliono. Ti ammiro tanto


Ho appena letto la lettera di Paolo Farinella a Travaglio e Santoro e la condivido totalmente. Eccola: Caro Marco / Caro Michele, Una maledizione incombe sull’Italia: la divisione di coloro che sono rimasti ormai l’ultima linea del Piave a fare fronte alla corruzione che il berlusconismo ha tentacolato in ogni direzione, in ogni anfratto, in ogni recesso. Se anche voi, unica voce non solo fuori dal coro osannante, ma univa voce libera, litigate perché quelli a stipendio fisso alla mangiatoia del padrone, attaccano l’integrità morale e giudiziaria di Marco, significa che la strategia dello sfinimento ha vinto. Berlusconi, col quiescente Bersani, col silente Di Pietro, ormai anche lui della compagnia delle opere, può dormire sonni tranquilli e Bertolaso può raspare sui terremoti e anche sulle acque delle alluvioni perché l’hanno avuta vinta. So bene che tu, Michele, sei «a parte» e che Marco non è uno «di sinistra», ma sia l’uno che l’altro siete amici della verità senza veli e senza tessere e come diceva Aristotele (cito testualmente): «Va bene essere amico di Platone, ma porca miseria, io voglio essere ancora più amico della verità – Amicus Plato, sed magis amica veritas» (cf Aristotele, Etica nicomachea I,4,1096). Berlusconi odia anche gli amici, e dire che lui è del partito dell’amore (a pagamento), ma vuole essere amato e allora copre i suoi servi che si credono amici di favori, di intrallazzi, li compra, li corrompe, li usa, li getta, li piglia, li fotte e li fa votare come vuole: ne è il padrone. Non potendovi comprare, riesce a mettervi contro e così se voi chiudete baracca e burattini, la colpa non è sua la censura non è sua, ma vostra. Proprio ieri si è consumata la censura di Stato con la commissione di vigilanza, vera società a delinquere che vuole farvi fuori e voi cosa fate: gli offrite la testa l’uno dell’altro su un piatto d’oro. O siete pazzi o siete anche voi pagati da Berlusconi. Tertium non datur. Propendo per la pazzia che si può cura


Propendo per la pazzia che si può curare in solo modo: tornate ad Annozero e fate un casino come non si è mai visto sulla corruzione, sulle responsabilità, con nomi cognomi e indirizzo. In nome di quell’Italia che ancora resiste e sempre resisterà all’invasore, per favore, vi supplico, tornate a ragionare.


Premesso che l'idea di Leonilde (#523) mi pare ottima, ritengo che sia opportuno scrivere una mail a Repubblica, nella quale si ribadisce il nostro schifo per le calunnie dell'infame e invidioso D'Avanzo. E ovviamente grande Marco Travaglio


Prescrizione per MILLS ????


Abbiamo letto tutte le lettere fra Marco e Michele, condividiamo molto il senso di accerchiamento del primo, ma proprio per questo egli non deve abbandonare Annozero, non deve darla vinta ai Belpietro, Ghedini o compagnia cantante. C'è già l'esempio, che Travaglio conosce benissimo, di Massimo Fini che proprio per il suo talento, la sua rettitudine e il suo coraggio è stato estromesso dagli organi di informazione come si fa con i corpi estranei. Troppo bravo e troppo onesto per costituire un pericoloso modello di riferimento di fronte a tanti lacchè (nel giornalismo e fuori...). Quindi beveteci un buon bicchiere di vino sopra e mettetevi d'accordo. MARCIATE UNITI E COLPITE SEPARATI!!! Amici di Futuro Ieri - http://digilander.libero.it/amici.futuroieri
http://digilander.libero.it/amici.futuroieri


Facci su Dago dice tutto fuorchè quel deficiente che Porro a Annozero ha detto a Travaglio e che abbiamo sentito tutti


# 528    commento di   Travagliato - utente certificato  lasciato il 25/2/2010 alle 14:13

Caro Marco, se penso che grandioso punto di riferimento quotidiano sei diventato da quando grazie alla folle lucidità di Daniele Luttazzi sono venuto, assieme a migliaia di Italiani, "in contatto" con te, il tuo lavoro e la tua personalità, non posso far altro che provare un brivido freddo. Lo stesso brivido che si prova quando attraversando la strada distrattamente un autobus ci sfiora la faccia e ci si rende conto a quanto vicino dal baratro si è stati, lo stesso sollievo che ci dà in quel momento il poter fare un passo in dietro e sentirsi, anche solo momentaneamente salvi. Questo è quello che sei diventato per me, da quel giorno in cui la macchina mediatica si era mossa, tutta assieme, per identificare il nuovo nemico, l’ennesimo personaggio in cerca di gloria ai danni dell’amatissimo Silvio. Da quel giorno, quasi quotidianamente confronto le mie idee con le tue cercando il più possibile di ascoltarti o leggerti con attenzione e spirito critico, scoprendo con sempre meno stupore che le mie idee, i miei ideali e la mia etica viene sostenuta con incredibile somiglianza dai tuoi interventi. Ciò mi sembrerebbe eccezionale se penso che la nostra educazione parte da poli distanti come quelli di un ragazzo romano cresciuto in una famiglia eticamente integra creatasi nel 68 e solidificata tra sezioni del PCI, del PDS e dei DS ed un professionista torinese formatosi a fianco di un uomo come Montanelli. Il punto è che non c’è nulla di eccezionale nel credere che la comunità abbia valore solo se tutti la rispettano pagando le tasse, rispettando il prossimo e cercando il bene comune anche dove è necessario decurtarsi di qualche privilegio. Tutto ciò non ha bandiere, non ha segni politici e non ha appartenenza politica è solo quello che in altri paesi è scritto sulla roccia dentro al cuore di ciascun cittadino e viene tramandato di padre in figlio, oggi e per sempre. In altre parole è quello di cui tu parli tutti i giorni e che io attendo come una ventata di ponentin


Il vero problema in Italia è che TUTTI I POLITICI hanno scheletri nell'armadio! Quindi è inutile accanirsi solo su una parte. In questo caso il centro-destra. Cerchiamo di fare ragionamenti oggettivi. Tutto il male non è a destra come tutto il bene non è a sinistra e ve lo dice una persona che non vota nè una nè l'altra di parte politica. Fare il tifo da stadio quando ad essere implicati sono uomini del centro-destra e fare finta di niente quando invece si tratta di uomini Pd o Idv è intellettualmente scorretto. O si racconta tutta la verità a 360° o non si parla. Io personalmente vorrei sapere chi è veramente Di Pietro! Le foto con persone dubbie ci sono. Non facciamo finta di niente. Travaglio e Santoro abbiano il coraggio di fare un'inchiesta come ne fanno tante partendo da semplici indizi. Abbiano il coraggio di informare la gente sulle beghe della destra e anche della sinistra. Solo così possono essere considerati giornalisti altrimenti saranno ricordati come lacchè di una certa parte politica. Al pari di altri giornalisti.


#529 @per tutti Tu sei veramente convinto che la sinistra esca bene dai programmi come Annozero e dagli articoli de Il Fatto? E te lo dice una che ha sempre votato a sinistra finchè non ha letto Inciucio di Travaglio&Gomez, allora ho smesso.


c'è un inciucio Travaglio Gomez: quale ? mi è sfuggito


per TANIA : aspetto una risposta


carissimo Marco, hai perfettamente ragione, che dire il tuo discorso è ineccepibile, la strategia seguita da certi "tuoi colleghi" è molto chiara quando non è in grado di rispondere e di reggere il confronto sul piano dialettico, ci si attacca alle calunnie e al fango. Mi sembra di assiatere alla campagna elettorale degli USA, sistematicamente i candidati vengono messi off limits non dal confronto politico, dai programmi, dalle idee che si hanno per governare un paese ma dagli scandali. In queste condizioni il confronto diventa inutile. Quello che più amareggia è il tentativo di carpire la buona fede delle persone abusando della loro ignoranza. Come non vedere che in questo paese esiste uno zoccolo duro di analfabetismo, che ne esiste un altro di ritorno, che ci sono oggettive difficolate di utilizzo delle nuove tecnolgie, che utto questo crea dei muri sulla comunicazione e sulla possibilità per milioni di cittadini di reperire le iformazioni. In questo contesto si capisce sempre dei pù l'importanza della televisione e la necessità di tenerla in mani libere e sganciate dai padroni e dalla politica. Ma se tutto questo non basta, ultimamentesi sono aggiunti i latori dell'informazione che in realtà non sono altro che servi al soldo dell'imperatore con buona pace per la democrazia. La mancanzadi un informazione obiettiva impedise alla pubblica opinione di farsi una sua idea sulle cose, essere quella corte suprema che è fisiologica nella democrazia. Quì stà il punto della questione, la nostra è una democrazia sostanziale o solo formale? Oltre ai fatti non stà scomparendo anche la possibilità di vivere in uno stato democratico? Peccato che Michele Santoro non abbia capito cosa c'è in gioco.


Una cosa è il contradditorio, altra cosa sono le balle e la disinformazione. Annozero è diventata come porta a porta, nessuno fa notare e impedisce al politico di turno di RACCONTARE BALLE e prendere per il culo milioni di spettatori. E' una trasmissione inutile a stò punto.


Non credo che leggerai il mio commento in mezzo a questa marea di post, comunque ci provo: Marco, ora che vi siete chiariti e che risulta ormai evidente la stima reciproca tra te e Santoro. Levati la polvere dai vestiti con quattro colpetti e ributtati nella mischia!


Ma tu credi che l'informazione obiettiva la faccia la Rai con trasmissioni tipo Ballarò, Annozero, Mezz'ora, Che Tempo che fa, Report e tante altre i cui conduttori sono, guarda caso, dichiaratamente di sinistra??? Ma ben venga che Berlusconi abbia fondato Mediaset così la gente può vedere diversi punti di vista! Pensa se non ci fosse stata la Tv privata! Avremmo visto solo le trasmissioni che ho citato all'inizio con buona pace dell'informazione oggettiva. Ah...dimenticavo per la sinistra questa è informazione! Andiamo sù! Siamo seri! L'informazione tanto più è aperta a nuovi giornalisti, nuove trasmissioni e inserite, me lo auguro, in nuove reti private tanto più si offre al cittadino la libertà di scegliere. Di scegliere di vedere Santoro o Vinci! Santoro crea ad arte le trasmissioni contro una parte politica. Solo uno stupido non si accorgerebbe di questo. E questa è informazione? Sono state costruite le case all'Aquila 5 mesi fà. Perchè non una trasmissione che informi i cittadini dell'esito di un governo? Te lo dico io: perchè Berlusconi è il premier. Se ci fosse stato Bersani(e comunque non avrebbe fatto nulla perchè la SINISTRA non ha mai fatto nulla! vedi terremoto in Umbria o addirittura in Irpinia dove c'è ancora gente nelle baracche) avrebbero fatto trasmissioni a reti unificate. Cerchiamo di essere seri.


di certo per marco oggi ci sara' una ola ad annozero


Caro Marco, spero tu possa leggere il mio commento, innanzi tutto volevo sapere perchè i tuoi spettacoli li fai in tutte le città tranne che a Milano... La Moratti non vuole lasciarti parlare in odore di elezioni?? Ti ringrazio per avermi aperto gli occhi attraverso i tuoi libri ho capito come stiamo cadendo in basso "grazie" al Banana e li leggo volentieri per la tua particolare ironia che tanto ti caratterizza nel denunciare lo schifo del nostro Paese (ora anche la prescrizione per Mills). L'ennesimo successo di B. contro la giustizia... Ormai è una lotta contro il tempo fra avvocati ben remunerati e giudici per arrivare in fondo prima del campanello... La farà franca anche stavolta... P.S. Marco non mollare! B. ha soldi potere media e lecca piedi, ma non devi darla vinta a un Porro qualunque!! Io Annozero lo seguo solo per sentire il tuo interventi nell'imbarazzo totale dei servi del padrone che per una volta non possono interromperti!!! L'informazione non deve morire!! Luttazzi l'hanno fatto "fuori" rimani solo tu!!!!


# 539    commento di   plisv - utente certificato  lasciato il 26/2/2010 alle 0:40

>La Moratti non vuole lasciarti parlare in odore di elezioni? Sicuramente. Quale altro motivo?


# 540    commento di   plisv - utente certificato  lasciato il 26/2/2010 alle 0:50

# 529 commento di per tutti > Io personalmente vorrei sapere chi è veramente Di Pietro! Alberico Giostra - Il tribuno - 2009. E la biografia non autorizzata di Filippo facci. Ciao.


Massima stima a Travaglio. Ce ne vorrebbero molti di più di giornalisti seri e documentati come Travaglio che forse renderebbero l'informazione in questo paese meno ridicola e sottomessa. vai avanti così Andrea


Chi conosce un po' di logica sa bene che l'argomentazione ad hominem (consistente nell'attaccare la persona che sostiene una tesi anziché la tesi stessa) è una fallacia, ovvero un non sequitur, dotato però di efficacia psicologica (ossia nullo dal punto di vista della verità, ma retoricamente utile, se non a ottenere persuasione, almeno come diversivo). Per esempio, se A afferma che B è un ladro, spesso succede che B, per difendersi, accusi A di avere anch'egli rubato. Ebbene, anche ammesso che l'affermazione di B sia vera, essa non ha alcuna rilevanza come difesa dall'accusa di A: è solo un cambiare argomento. Se A diceva il vero (e anche un ladro può dire la verità, può cioè adeguare il suo dire a un effettivo stato di cose), B rimane comunque un ladro. Al limite, se B dice il vero, sono entrambi ladri. B si sarà vendicato, ma non avrà saputo difendersi dall'accusa (se non agli occhi dei polli). Chi ricorre ad argomentazioni ad hominem lo fa perché non dispone di argomenti migliori: data la difficoltà in cui si trova, è disposto a usare argomentazioni fallaci e, se è veramente un ladro, probabilmente non avrà remore neppure a fare affermazioni del tutto false sul conto di chi lo accusa, fosse anche la miglior persona di questo mondo.


Caro Marco, comprendo i tuoi argomenti e le tue ragioni, che non posso che trovare condivisibili. Condivido un po' meno la decisione di chiarire pubblicamente la questione con Santoro, offrendo il fianco alle strumentalizzazioni degli stessi trombettieri che non aspettano altro. Quello che voi avete inteso come un chiarimento è stato presentato su tutti i tg come un duro contrasto, fornendo ulteriore occasione per canzonarvi e denigrarvi, insinuando un teatrino ai fini audience. Ma da amici che siete, non potevate chiarirvi davanti a un caffè? E comunque, volendo usare uno strumento pubblico... potevate evitare di coinvolgere terzi (Flores D'Arcais, Colombo), scatenando una ridda di risposte, precisazioni ecc. Chi non c'entrava non doveva esservi tirato dentro. I vostri detrattori non aspettano altro di poter tacciare voi di far "sterile pollaio", di dire al pubblico "vedete? non sono molto diversi da noi". L'opposizione al pensiero unico è già così esile e preziosa che non può permettersi cannibalismi interni. Le lotte intestine hanno già minato la sinistra, non possiamo permetterci di perdere così anche la resistenza intellettuale residua. Non lasciateci soli.


Trava', che ce voi fa'? So' stronzi, ma e' il prezzo che paghi per essere popolare. Gia' essere popolari, oggi, porta la gente a muovere critiche e dietrologie spesso fondate, spesso no. Se sei un giornalista antiregime questa cosa e' poi vera due volte. Diffamarti ha una funzione reazionaria, di controllo. Tuttavia, pare che ti sei sempre comportato in maniera integra, e io ti apprezzo per questo. Se la gente crede a Ghedini, la colpa e' solo della gente, e si sbaglia. Sono stupidi, se credono alle stronzate di regime che ti fucilano addosso. Ma se loro sono stupidi, a te che ti frega? Sei onesto e coerente con te stesso? Ti comporti in maniera a tuo parere integra? Allora sti cazzi! E se loro non ti apprezzano, non vedo perche' pretendere di risultare una persona positiva anche per loro. Non puoi accollarti la loro deficienza! Se lo facessi, saresti quel tipo umano che vuole a tutti costi essere simpatico a tutti, e tu non lo sei! (credo) So che e' seccante, ma che vuoi farci? La liberta' di pensiero e' anche, talvolta, liberta' di ignoranza. Un abbraccio, Frekuenza


per DAVIDE : in tutte le città fuorchè VENEZIA !!!!!


IO STO CON MARCO Anche se ho sempre ammirato le tue inglesi qualita de self-control e ironia, mi sembra piu che giusto se, ogni tanto, davanti alle calunnie e idiozie che escono dalla bocca di questi cialtroni senza vergogna, tu possa reagire in modo piu umano e istintivo. Hai fatto benissimo a difenderti...quando c'e vo',c'e vo'!!




DEDICATO A TRAVAGLIO: "La verità è come il vetro Che è trasparente se non è appannato Per nascondere quello che c'è dietro Basta aprire la bocca e dargli fiato!" (Cristicchi) ...e lo sappiamo bene come danno fiato le trombe e i tromboni di Berlusconi e C...purtroppo fanno ben presa sull'appannato popolo costituente l'esercito del bene.


ANNOZERO : è passato un messaggio ignorante e pericoloso : che il tavor e la cocaina sono la stessa cosa. Santoro doveva invitare invece della Palombelli ( reduce da Mediaset ora scrive sul Foglio ! ) Matteo Cambi così lui sì ci raccontava l'inferno della cocaina


Caro Marco non sono un tuo estimatore e non ti ammiro affatto però rispetto le tue idee e rispetto il tuo essere giornalista. Non capisco però tutto il tuo fervore e le conseguenti richieste di "epurazione" dei giornalisti Porro e Belpietro in seguito ai fatti della scorsa puntata di Annozero. Hanno semplicemente detto la verità!! Che tu abbia frequentato persone di dubbia moralità lo sanno anche i muri. Solo i tuoi fan da stadio non se ne accorgono. E ci credo. Finchè leggono solo i tuoi di libri!!! Permettimi di dirti che non sono il Vangelo!! In una società libera caro Marco le persone possono leggere e sentire tutte le opinioni creandosene poi una personale. E' troppo semplice andare ad Annozero e fare monologhi senza contraddittorio pretendendo che quel che tu dici sia la verità assoluta! Più del 50% degli italiani (tutti quelli che votano Lega e Pdl e Udc) non ci crede!!!! Fattene una ragione!! E non pretendere poi che giornalisti che hanno opinioni diverse dalle tue non vengano nemmeno invitati in trasmissione! Non pretendere il rispetto se poi questi stessi giornalisti sono stati oggetto di minacce di morte e offese pesanti alle famiglie! E' una cosa schifosa!! In fondo hanno detto qualcosa che tutti sanno Marco....che tutti sanno! Il chè non vuol dire che tu sia colpevole di qualcosa. Ci mancherebbe. Ma dato che tu in continuazione insinui intrecci con la malavita di persone anche solo fotografate insieme a personaggi loschi...bhe!...lasciatelo dire...è la stessa cosa che è capitata a te! Con affetto...


per Marco quello che scrive con affetto, ma guarda : tu quando vai in vacanza chiedi il certificato penale del proprietario dell'albergo dove alloggi ? e basta con questa storia. l'unica cosa seria : Porro che dice deficiente a Travaglio. che stile


Finalmente! Era ora! Era ora che Marco Travaglio reagisse ad una situazione che si protraeva ormai, oserei dire, da anni e che, ne sono sicuro, non è sfuggita all'occhio attento del pubblico di Annozero. Travaglio, con il suo gesto, ha messo in evidenza una serie di limiti che hanno a che fare con il format ed altri che riguardano il comportamento del sia pur bravo conduttore. Partendo da questi ultimi comincerei con lo stigmatizzare la neanche troppo nascosta deferenza che Santoro riserva a giornalisti e politici di area governativa o comunque di centrodestra e l'intolleranza e l'impazienza che riserva a colleghi ed esponenti dell'opposizione. La puntata di giovedì 18 febbraio ci ha dato una dimostrazione plastica e paradigmatica di quanto vado dicendo. La vittima prescelta da Santoro per sedare la rissa verbale fra Porro e Belpietro da una parte e Travaglio dall'altra, è stata quest'ultima. Le intemerate del conduttore e le sue battute sarcastiche erano tutte dirette al giornalista del Fatto. Secondo Santoro, i Porro, i Belpietro, i Feltri, i Ghedini, i Castelli hanno licenza di interrompere, insultare e calunniare mentre i Travaglio, i Gomez, i Gatti, i Stille devono stare zitti, non polemizzare e subire. E la funzione moderatrice del conduttore dove la mettiamo?Savino.
sulla querelle Santoro-Travaglio




non sono sicura che Travaglio abbia fatto bene a scrivere a Santoro. penso che potessero spiegarsi tra loro senza pubblicità. sono grandini, no ?


certa Ribas : sì, conosco Travaglio. Ma Marco......


certa Ribas : sì, conosco Travaglio. Ma Marco......


io penso che il capo mafioso e travaglio e lui che controlla santoro, se lui lo dice di Berlusconi perche non posso dirlo io di travaglio?


E questo sarebbe un regime di destra???? Ma per favore!!! Questo è un regime di sinistra!! Fuori Formigoni, fuori la Polverini, magari fuori qualche altro candidato! Solo così la sinistra può vincere!!!! Senza avversari!!! Mi fa schifo pensare ad una sinistra del genere!! Alla sinistra piace vincere facile! Tanto sia Formigoni che la Polverini verranno riammessi e se le prenderanno tante...ma tante la sinistra! L'ITALIA NON LI VUOLE!!!! SE LO METTANO IN TESTA!!! E SE NE ACCORGERANNO IL 28 MARZO! Ps io votavo il vecchio Pci che nulla ha a che fare con questa sinistra arrogante senza idee e con un solo programma: abbattere l'avversario in ogni modo! E' una vergogna!


Caro Marco Travaglio, sono una mamma di 2 splendide bambine ed ogni giorno, almeno una volta, mi sfiora il pensiero di cambiare paese, di andare a vivere altrove, in un posto dove la miseria di chi conduce le regole sia almeno in parte circoscritta da un senso morale diffuso che sia al limite della decenza. Decenza che ormai non si scorge nemmeno con il cannocchiale più potente. Vivo in un paese, l'Italia, che amo profondamente ed al quale sento di appartenere. Qui ho le mie radici e vorrei che le mie bambine vi crescessero potendo godere delle bellezze naturali, del clima, della storia e delle manifestazioni artistiche e culturali di cui è insuperabilmente ricco. Ma dato che purtroppo sono arrivata alla conclusione che il problema dell'indecenza non riguardi solo chi ci governa, ma (e questo è il grave!)la maggior parte della gente che ci circonda e che ha ormai inquinate le menti, gli orizzonti critici che si autodetermina, il limite di ciò che è accettabile, in modo gravissimo ed irreversibile se non con un miracolo, allora penso spesso: ma è qui che voglio che le mie figlie crescano? E da queste persone che voglio siano circondate, influenzate, determinate al di fuori della famiglia? E non parlo solo di persone (sono quel "pubblico" di cui lei parla nella lettera a Michele Santoro, quello di cui lei non nutre la stessa fiducia del suo collega e amico), ma di un sistema che comprende l'informazione, la gestione delle cose pubbliche, il rispetto per le istituzioni, il senso civico e civile, compreso il rispetto e la capacità di convivere con altre culture e religioni, l'utilizzo del tempo libero (il centro commerciale è ormai diventato il più importante luogo di aggregazione tra famiglie in questa società tristemente orientata al consumismo), per non parlare della scuola... e ce ne sarebbero tante di cose da elencare... Si sono inquinate le falde! E noi genitori, a casa, come possiamo, tentiamo di insegnare ai piccoli, anche precocemente, a sviluppare un senso


Vatti a leggere la sezione "l'armadio degli scheletri", se sei andato a scuola. Probabilmente no, non ci sei andato, oppure sei stato nella stessa scuola del ministro Gelmini... Datti ai giornaletti porno, và, che è molto meglio della robaccia che probabilmente leggi e ascolti da gentaglia figlia di un cane. Mi dispiace, tra l'altro, che i fatti riguardanti concussione, collusione e associazione mafiosa legate ad alcuni personaggi della politica che tu tanto ammiri, siano DETTAGLIATAMENTE DOCUMENTATI dalla magistratura. Sarà un caso?? BOOOHHHH!!!!! Forse la stessa appartiene ad una cosca che fa capo proprio allo stesso Travaglio... Buona lettura e buon "lavoro di mano".



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti