Commenti

commenti su voglioscendere

post: Qui non si parla di politica

Molto saggia la decisione del Cda Rai di chiudere i programmi giornalistici nell’ultimo mese di campagna elettorale. Ora si potrebbero rispolverare presso i migliori rigattieri i cartelli che il fascio affiggeva negli uffici pubblici durante il Ventennio: “Qui non si parla di politica, qui si lavora”. L’idea che, con l’aria che tira, gli elettori venissero a sapere chi sono i candidati a occupare le mille poltrone dorate dei consigli regionali era troppo terrificante. Meglio evitare. Il regime è pronto a tutto, persino ad amputarsi il braccio armato, cioè Porta a Porta, pur di impedire che qualche notizia trapeli. Provvederanno per tutti Minzolingua, Mimun e Fede (senza dimenticare Giordano, la vocina del padrone, che inaugura Mediaset News, roba forte). Del resto il quadro ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Però anche se alcuni mezzi utilizzati sono gli stessi, non è proprio giusto paragonare una dittatura basata sull'accentramento dei poteri ad un individuo con un governo che invece è basato sulla volontà comune ed equanime di rubare.


Liste non regolari, firme false ma dove credono di essere, in Thailandia??


Ormai della nazione di santi, poeti e navigatori non rimane nulla. L'unica cosa che siamo riusciti a preservare e' la Commedia dell'Arte come risposta alla crisi politica e sociale dove alcuni personaggi come Grillo, Travaglio, Piero Ricca, la Guzzanti ed altri si mettono le maschere per farci ridere a suon di canovacci e per raccontarci storie che non si possono raccontare seriamente, pena farsi arrestare o fare incazzare il clero.


Vergogna, guarda "La Stampa": quelli R. A. I., Vespa, Floris, Santoro, l'Annunziata, e, poi, Bertinotti, contestano la legge della Par Condicio che Berlusconi fa rispettare.... Uh!!! Si rivoltano con i soldi pubblici... E io non pago + il canone...


# 131    commento di   SKYLINE - utente certificato  lasciato il 3/3/2010 alle 10:39

Ecco ma dico: ma vi rendete conto a che cosa vi state attaccando? Ve ne rendete conto o continuate a tirare il can per l'aia? Pensate veramente di battere l'avversario ESCLUDENDOLO? E' come se in una partita di calcio giocasse una sola squadra perché l'altra viene estromessa. E questa sarebbe una vittoria? Andare al voto SENZA l'avversario? Daccordo che la rabbia che nutrite è davvero tanta ma un minimo di savoir-faire... I classici frutti degli alberi avvelenati: da una parte si tappa INGIUSTAMENTE la bocca alle pià importanti Trasmissioni Televisive ANNOZERO e Ballarò... Dall'altra i giudici puntano ai cavilli burocratici per escludere le liste del PDL avallati dalle puttane (in senso politico) dei Radicali. Questa è, ahimè', l'Italia... P.S. Continua a piovere ma ancora le chiocciole non sono uscite... Tranquilli non è per voi. Non scervellatevi. Potreste fondervi. Hi hi hi hi hi hi hi hi hi...


@ 137, "Skyline". Quante balle che racconti te... Faccio il "copia-e-incolla" delle tue parole: 1) "i giudici puntano ai cavilli burocratici per escludere le liste del PDL avallati dalle puttane (in senso politico) dei Radicali". Qui, non sono i Giudici, ma lo dice la legge. Le liste elettorali sono documenti, vatti a fare un giro in un Ente o in Comune e chiedi, è la legge. E' uguale se devi fare la domanda per un concorso pubblico: se metti male la firma, presenti firme false o arrivi dopo che i Carabinieri hanno, già, chiuso, cioè, oltre il termine ultimo, SEI FUORI, CARO IL MIO SKYLINE. E, poi, diventa anche un reato se fai "i trucchetti". 2) "si tappa INGIUSTAMENTE la bocca alle pià importanti Trasmissioni Televisive ANNOZERO e Ballarò". Anche, qui, sono... balle. "Ingiustamente", proprio, no, c'è la legge sulla Par Condicio che è in vigore. Anche, qui, si tratta di comportamenti e di rispetto delle regole. Torna a scuola, bandito.


se vuoi essere coerente fino in fondo nel tuo argomentare lascia stare il calcio: esistono o no le vittorie a tavolino?


# 134    commento di   Concita - utente certificato  lasciato il 3/3/2010 alle 10:56

L'avversario non è stato battuto escludendolo. L'avversario si è escluso da solo per incapacità organizzative. Spero vengano accettate le liste,sarebbe una vittoria schiacciante per la Bonino,chi darebbe il voto a delle persone inadatte a gestire anche solo una lista? Figuriamoci che casini nel governare una regione.


# 135    commento di   SKYLINE - utente certificato  lasciato il 3/3/2010 alle 10:58

"Qui, non sono i Giudici, ma lo dice la legge." Ma non mi dire... Chissà perché la "legge" colpisca solo quelli a destra. Ma è un caso anzi sono solo casi ci mancherebbe... E guarda caso solo quest'anno in questo preciso momento... Ma sempre un caso. Niente da obbiettare. E continui nella tua Performance di IGNORANZA TOTALE: " "Ingiustamente", proprio, no, c'è la legge sulla Par Condicio che è in vigore." Infatti nelle Politiche e nelle Regionali passate non era mai stata tappata la bocca ai Talk Show televisivi come adesso. Inoltre se non lo sai, sono ormai più di 10 anni che è in vigore la Par Condicio. Ma anche ciò evidentemente ti sfugge. E bandito lo dici a tuo padre e a tua sorella.


# 136    commento di   SKYLINE - utente certificato  lasciato il 3/3/2010 alle 11:1

"esistono o no le vittorie a tavolino?" Come no... Tutte le squadre vincono "quasi" sempre a tavolino. Si, si... Certo!


manette, manette, manette




# 139    commento di   SKYLINE - utente certificato  lasciato il 3/3/2010 alle 11:25

Delitti a MAuri di Beni: http://it.wikipedia.org/wiki/Interpretazione_giuridica Non ho voglia neanche di ridere. Ti sei ampliamente commentato tu da solo. P.S. chissà se lei tornerà... Forse.
http://it.wikipedia.org/wiki/Interpretazione_giuridica


# 140    commento di   drainyou80 - utente certificato  lasciato il 3/3/2010 alle 11:29

In questo paese se dai 100 coltellate a un bambino ti fai 9 anni di carcere, se sei un potente nemmeno ci finisci in carcere, basta avere una posizione, se fai le truffe fai i soldi e passi qualche mese ai domiciliari, ho un ex compagno di classe beccato per spaccio di coca enorme che da incensurato s'è fatto un annetto ai domiciliari e uno ai servizi sociali e ora gira in Porsche, chi mi comanda è la mafia, i boss li arrestano quando è ora che vanno in casa di riposo e stranamente si dimenticano di rovistargli la casa sia mai che trovino le prove, chi fa le leggi per me le fa per se perché è un corruttore che aveva nobile servitù(un killer) e ha nobili collaboratori, favoreggiatori e fiancheggiatori della mafia, il presidente del Cipe è un Casalese, il 90% di chi mi dovrebbe informare è a libro paga di uno pseudo dittatorello, vivo in un paese in cui se provi a fare carriera onestamente bene che va diventi Fantozzi o un giornalista con 400 procedimenti per diffamazione, bene che va ti accusano di fare le vacanze di 1000 euro pagate dai mafiosi, a me però va male, mi devo fare il culo per trovare un qualsiasi lavoro, non conosco un cazzo di nessuno, io, eppur non sono così scemo...o forse si sono proprio scemo, uno degli ultimi scemi rimasti, uno che non truffa, non rapina, non fa carriera calpestando gli altri, sono un uomo di un altro secolo, un perdente moderno.


# 141    commento di   simone.81 - utente certificato  lasciato il 3/3/2010 alle 11:36

#74 Qui non è in merito la difesa o meno di una norma. La par condicio non richiede la sospensione dei talk show,lo ha "deciso la Rai" per paura di incorrere in sanzioni.Censura preventiva,sono due cose ben diverse.Non è la legge che lo dice.I giudizi sulla legge sono poi un'altra cosa,ma qui si contesta una scelta dirigenziale,non solo la legge. Non si capisce poi come mai "tv pubblica" sia diventato "tv dei partiti", ma siamo in Italia.Un po' come se un sindaco decidesse a chi dare o meno l'acqua dell'acquedotto. Pubblico non vuol dire dei politici, ribadisco. #137 e deliri residui di skyline. La legge vera invece dà indicazioni precise da rispettare nel presentare le liste elettorali. E' un caso che si colpiscano solo partiti di destra?No,tant'è che i Radicali hanno fatto la stessa fine,ma hanno capito subito che nessuno li avrebbe aiutati per il loro piagnucolare e,non potendo sfangarla,si sono impegnati affinchè le regole venissero applicate a tutti.Sacrosanto. Certo che il primo partito d'Italia che si riduce a situazioni che neanche le liste civiche...fa capire con che geniacci della politica abbiamo a che fare. "Patetico" è pure troppo gentile come giudizio.Le loro giustificazioni sono le stesse di uno studente impreparato. Siate meno approssimativi,che c'è rischio di far figuracce.
http://simonebellis.ilcannocchiale.it


Gli "attentati" a Mussolini: 31 ottobre 1922 - (marcia su Roma)- un euforico squadrista inciampa e fa partire un colpo di fucile che gli sfiora un orecchio. 4 novembre 1925 - tentativo di complotto da parte del socialista Tito Zaniboni e del Gen.Luigi Capello (già eroe della prima guerra sull'isonzo). Tutto viene sventato in tempo dall'OVRA 7 aprile 1926 - una irlandese risultata essere una squilibrata, Violet Gibson,esplode un colpo di pistola in direzione di Mussolini, mancandolo di poco.Lieve ferita al naso (è il famoso cerotto) 11 settembre 1926 - Un anarchico,Gino Lucetti,lancia un ordigno esplosivo contro l'auto del Primo Ministro. La bomba rimbalza contro lo sportello della vettura e esplose in strada ferendo 8 persone.Arrestato e condannato a 30 anni. 31 ottobre 1926 - durante la commemorazione della marcia su Roma a Bologna, il quindicenne Anteo Zamboni spara, senza successo, un colpo di pistola verso il capo del governo, sfiorandone il petto. Linciato sul posto. 12 gennaio 1931 - Michele Schirru tenta di assassinare il Duce in via Nazionale. Arrestato e fucilato 4 giugno 1932 - Angelo Pellegrino Sbardellotto dichiara l'intenzione di uccidere Mussolini. Arrestato e fucilato Lussu e Cesarini coniarono la frase (poi titolo di un famoso libro) "Per pochi centimetri fu sempre salvo" Pochi centimetri, questione di nani..


# 143    commento di   rino girimonte - utente certificato  lasciato il 3/3/2010 alle 11:41

Se fossi una scimmia sarei molto preoccuppato per la discendenza!!!!!!




QUESTE SONO NOTIZIE §§ DAL CORRIERE DELLA SERA §§§ MINZOLINI amico di BALDUCCI organizza una trasmissione televisiva condotta da VINCENZO MOLLICA per sponsorizzare il il film "io don giovanni" dove c'é la partecipazione del figlio di BALDUCCI. QUESTE SONO NOTIZIE ALTRO CHE LE TRAVAGLIATE che bla!bla: e poche prove!!!! FRA QUANTO LE DIMISSIONI????????


Di Girolamo: «Io un untore, mi dimetto. Il Pdl lo applaude poi se ne va, il Pd insorge. » «Neanche nelle più pessimistiche ipotesi - ha detto la capogruppo del Pd, Anna Finocchiaro, prendendo la parola - potevamo immaginare che la conclusione dell'intervento del senatore Di Girolamo potesse concludersi con un caloroso prolungato applauso da parte dei senatori della maggioranza, quegli stessi senatori che, ora, non sono più presenti in aula mentre si sta svolgendo un dibattito a dir poco essenziale per l'istituzione che rappresentiamo . Per questo e per salvaguardare il decoro del Senato, mi associo Signor Presidente alla richiesta già avanzata da altri colleghi di sospendere la seduta». Sbaglio o è la stessa Finocchiaro che ha baciato Schifani, oppure nemmeno lei sapeva le frequentazioni del Presidente del Senato?




# 148    commento di   Medsim - utente certificato  lasciato il 3/3/2010 alle 12:14

La domanda che mi pongo è: "Cosa possiamo fare realmente?". Aderire al movimento 5 stelle? Già fatto ma anche in quel frangente non vedo la partecipazione necessaria, è stato fatto tanto ma non basta, la rivolta civile che può portare ad un cambiamento è ancora lontana. Come da Suo invito passo parola ma in questo malato paese spesso si critica la fonte senza preoccuparsi di ascoltare i contenuti. Politicamente di certo non posso definirmi un uomo di sinistra, anzi, sotto molti aspetti ritengo di essere di destra, in questo paese destra e sinistra sono parole che hanno completamente perduto il loro significato, esiste una situazione politica di omologazione volta ad un mero interesse personale, lontano dalle necessità del paese e dei suoi azionisti, i cittadini. Essendo di destra non posso riconoscermi in alcun modo nella figura di Berlusconi, credo in principi di democrazia e libertà che il Partito delle "libertà" non offre ne, tanto meno, il Partito "Democratico", non possiamo più stare a guardare mentre un manipolo di uomini mossi solo dal loro interesse sta mandando in malora un paese bello come l'Italia. E da qui nasce un sentimento di scendere in campo, il dubbio è legato al metodo, scendendo in campo ora si cade nel calderone di leggi e leggine create per permettere ai partiti di spremere lo stato e non fare nulla per i cittadini, se vogliamo creare davvero una Nuova Italia come possiamo fare? La mia può sembrare una domanda stupida ma gli aspetti per un vero cambiamento sono tanti e troppi, per poter cambiare veramente la prima cosa da fare è tagliare la testa del serpente, farlo significa dare un impulso di cambiamento forte e coraggioso per omologarsi alla classe politica attuale. Sarò un sognatore ma voglio credere che esistano ancora un numero sufficiente di persone oneste in Italia per poter attuare questo. Il mio è un bisogno non legato da un interesse personale, come qualcun altro aveva nel momento in cui decise di scendere in cam


# 149    commento di   Medsim - utente certificato  lasciato il 3/3/2010 alle 12:15

Il mio è un bisogno non legato da un interesse personale, come qualcun altro aveva nel momento in cui decise di scendere in campo, ma semplicemente per diventare parte attiva in un processo di cambiamento che non può non avvenire nel nostro paese, in questa democrazia deviata i cittadini, con il loro voto, devono tornare a scegliere chi deve guidare il paese essendo realmente rappresentati. Oggi il voto ha un valore basso perché la classe politica è appiattita e manca una vera opposizione. Spero che il mio messaggio non si perda come una goccia d'acqua durante un temporale estivo.


Mediaset esulta per il trionfo di share di Zelig, dovuto alla soppressione di Ballarò. Così Berlusconi guadagna soldi grazie alla censura


certo che per quelli del Pdl Lazio farsi chiamare "incompetenti" DA UNO COME ROTONDI, deve essere stato il peggiore insulto che si può rivolgere a degli esseri umani


il direttore del tg1 come si chiamava? a si.. Menzognini...


BALDUCCi ERA LA TALPA DI MINZOLINI AL VATICANO CHE PER RICOMPENSA GLI FA FARE UN SERVIZIO DI CRITICA CINEMATOGRAFICA USANDO MOLLICA, CHE DA TEMPO IMMEMORABILE OCCUPA QUEL POSTO.NOI CHE PAGHIAMO SIAMO FUORI DAL GIRO. ANZI SE CI CADE LA CASA ADDOSSO ISTITUISCONO LO STATO DI POLIZIA PER NON FARCI PARLARE.MA DI QUALE AMORE E DI QUALI LIBERTA' PARLANO? FESSO CHI CI CREDE


COMMENTO A DEMMINI N. 73 MA NON TI VERGOGNI? MA SAI COSA PUO' VOLER DIRE DIFENDERE LA LIBERTA' DI INFORMAZIONE O NO ? MA RITIRATI. TRAVAGLIO NON SI CREDE UN DIVO LO E' NATURALMENTE. E POI TRAVAGLIO NON HA DIFESO VESPA. INFORMATI LOREDANA


@ ... Domanda X Travaglio, http://www.unita.it/index.php?refresh_ce 1) Come è possibile che "Annozero" ci sia, giovedì, in Internet? 2) in Internet, non vale la legge della "Par Condicio"? Grazie.


# 156    commento di   psikosara - utente certificato  lasciato il 3/3/2010 alle 13:49

Marco la cosa che più mi spaventa è che se si sono adoperati in questo modo per chiudere tutti i programmi di approfondimento chissà che quali altre cose gravissime ,oltre a quelle che tu hai citato, da nascondere che ancora non abbiamo sentito, e che si sarebbero potuto scoprire in intinere.


# 157    commento di   psikosara - utente certificato  lasciato il 3/3/2010 alle 13:51

vabbè hai capito, errori di digitazione permettendo


E' una "bomba"... I Giudici hanno respinto, anche, il ricorso X la lista di Renata Polverini del P. D. L.: è questo, già, il secondo ricorso che viene respinto dalla Magistratura alla Polverini. A questo punto, si può dire che la Polverini farebbe meglio a lasciare perdere e non rischiare, così, procedimenti giudiziari.


IL P. D. L. è distrutto, se non si fermano, li fermeranno i Giudici


PAR CONDICIO = pari condizioni per tutti.Ma tra questi TUTTI non ci dovremmo essere anche noi? E allora perchè non abbiamo il diritto di essere informati su chi votare, ancor di più in periodo di elezioni? O queste "pari condizioni" sono ancora una volta garantite solo per gli appartenenti alla casta?


e dopo la VIA BETTINO CRAXI,a Milano inaugurato un nuovo spazio verde, il PARCO..NDICIO


speriamo che siano davvero gli ultimi rantoli di un regime agonizzante.


# 157 franz7 "7 aprile 1926 - una irlande squilibrata, Violet Gibson..." Dunque, oltre al cerotto sul naso della vittima, anche questa coincidenza: squilibrata anche questa attentatrice, come Massimo Tartaglia! I parallelismi s'infittiscono!


ROMA - "Non vorrei fare la parte dell'eversivo ma lo dico chiaro e tondo: noi attendiamo fiduciosi i verdetti sulle nostre liste, ma non accetteremo mai una sentenza che impedisca a centinaia di migliaia di nostri elettori di votarci alle regionali. Se ci impediscono di correre siamo pronti a tutto". Non usa mezzi termini il ministro della Difesa Ignazio La Russa, che in due interviste Repubblica e al Riformista individua i responsabili dei problemi con le liste. "A Roma i radicali hanno commesso un atto di violenza e il magistrato ci ha impedito di presentare le liste. Per non parlare di quelli del Pd... Visto che gli è andata male con il gossip, con le zoccole, con i processi di Berlusconi e con le bugie - sostiene La Russa - ora hanno scoperto una nuova frontiera: vogliono vincere giocando da soli. Ma non si illudano". Sul caso di Milano La Russa replica a Umberto Bossi, che ha parlato di "dilettanti allo sbaraglio". "La Lega ci aveva garantito 500 firme a sostegno del listino di Roberto Formigoni", dice il ministro. "Invece si sono presentati alle due di notte con 300 firme, di cui solo 30 autenticate". Quanto accaduto in Lombardia, aggiunge l'esponente del Pdl, "é un grande campanello d'allarme. Significa che, almeno a livello locale, i meccanismi dei due partiti che si sono fusi nel Pdl devono essere ancora rodati, che i ruoli di ciascuno non sono ben definiti". http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/associata/2010/03/03/visualizza_new.html_1709938231.html Che farà ora il ministro della Difesa? Scatenerà l'esercito contro i radicali colpevoli di aver richiesto il rispetto della legge?


# 165    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 3/3/2010 alle 14:40

# 119 commento di Roland Prego, si figuri :) Conoscere da dove veniamo serve, e MOLTO, a capire parecchie cose su ieri e oggi. Soprattutto quando non sono ipotesi, ma verità storiche supportate da documenti da poco desecretati. Ciao _________________________________ # 126 commento di ste >>Abbiamo un potente mezzo ancora a nostra disposizione: INTERNET, usiamolo! Molto giusto, ma costoro (senza far nomi) è come se avessero a disposizione una Ferrari e non mettessero mai più della seconda: può bastare una Panda. Non sanno usare la Ferrari? ci sono delle valide scuole guida, basta volerlo e avere l'umiltà di ammettere di non essere capaci. Invece prendono tempo, falsamente, tanto il popolo bue non capisce e non conosce. Intanto passa il decreto romani, e, ma guarda un po', resta la norma per quanto riguarda l'uso del web streaming: ovvero, qui sono dei babbei e non ne approfittano, il governo invece NON è scemo e si "para il culo" in anticipo. Spengono ciò che non si è MAI acceso, perchè prevenire è meglio che curare. __________________________________________ # 157 commento di franz >>12 gennaio 1931 - Michele Schirru tenta di assassinare il Duce in via Nazionale. Arrestato e fucilato Schirru non ha MAI attuato alcun attentato a Mussolini. Lo voleva fare, questo sì, ma non ne ha mai nemmeno fatto pubblica ammissione preventiva, tranne coi suoi amici anarchici. In pratica, se qualcuno, come è già successo, scrivesse su spazi pubblici in rete che auspica un attentato contro il Puffone o altro politico, sarebbe ben più colpevole di Schirru. Che fu fucilato appunto solo per aver ammesso di volere la morte del duce. Saluti
www.streamnet.it


Marco Travaglio, non credi che bisognerebbe dare un grande applauso ai radicali - Bonino e Cappato - autori della lotta per il controllo della legalità? E magari appoggiarne la battaglia che sta continuando nel controllo delle firme in tutto il territorio nazionale? Che ne pensi?




Massimo rispetto per Bonino e Cappato




Non era completo (questione si spazio - era tagliata la "l" finale) http://www.annozero.rai.it/dl/portali/site/news/ContentItem-3f22c362-2a04-4b89-b6cc-daa0ca041211.html


@ Alcofibras #167 Il link da te postato non è più attivo. Censura?


nani della democrazia e nani della cultura: si inventano di sana pianta che loro si sono presentati puntuali e che invece sono stati i giudici o i radicali (a seconda dei casi) a impedire il deposito dei documenti e i poveri forzaitalioti abboccano come allocchi; agiscono in spregio alla legge e danno la colpa ai giudici comunisti e i forzaitalioti abboccano; li intercettano con il sorcio in bocca e la colpa è ancora del complotto comunista e i forzaitalioti abboccano, perdono le elezioni e la colpa è dei brogli fatti dai comunisti e i forzaitalioti abboccano; le città governate da decenni dalla destra sono in rivolta e la colpa è del buonismo della sinistra e i forzaitalioti abboccano, rischiamo il default e la colpa è del buco lasciato dalla sinistra e i forzaitalioti abboccano e potrei proseguire all'infinito. ma non si sono stancati di farsi prendere per il culo????? ma abbandoneranno prima o poi la curva da stadio e il tifo e cominceranno a valutare in forma critica l'operato dei loro rappresentanti??




A Canal Plus il giornalista francese Yann Barthès, nel suo “Petit Journal”, ci prende per il deretano solita causa il Banano.


... e leggete anche la nota a piè di pagina: è interessante (e sospetta)


... sospetta, perché mi fa pensare (per esempio): l'ha scritto e poi si è spaventato del proprio coraggio!


... e leggetelo subito: potrebbe sparire da un momento all'altro!


# 163 commento di Roland Si i parallelismi sono davvero inquietanti. Peraltro prova a leggere cosa scriveva Elsa Morante sul duce (lettere 1945 apparse su nuovo paragone letterario):"Il capo del Governo si macchiò ripetutamente durante la sua carriera di delitti che, al cospetto di un popolo onesto, gli avrebbe meritato la condanna, la vergogna e la privazione di ogni autorità di governo. Perché il popolo tollerò e addirittura applaudì questi crimini? Una parte per insensibilità morale, una parte per astuzia, una parte per interesse e tornaconto personale. La maggioranza si rendeva naturalmente conto delle sue attività criminali, ma preferiva dare il suo voto al forte piuttosto che al giusto. Purtroppo il popolo italiano, se deve scegliere tra il dovere e il tornaconto, pur conoscendo quale sarebbe il suo dovere, sceglie sempre il tornaconto.Così un uomo mediocre, grossolano, di eloquenza volgare ma di facile effetto, è un perfetto esemplare dei suoi contemporanei.Presso un popolo onesto, sarebbe stato tutt'al più il leader di un partito di modesto seguito, un personaggio un po' ridicolo per le sue maniere, i suoi atteggiamenti, le sue manie di grandezza, offensivo per il buon senso della gente e causa del suo stile enfatico e impudico. In Italia è diventato il capo del governo.Ed è difficile trovare un più completo esempio italiano. Ammiratore della forza, venale,corruttibile e corrotto, cattolico senza credere in Dio, presuntuoso, vanitoso, fintamente bonario, buon padre di famiglia ma con numerose amanti, si serve di coloro che disprezza, si circonda di disonesti, di bugiardi, di inetti, di profittatori; mimo abile, e tale da fare effetto su un pubblico volgare, ma, come ogni mimo, senza un proprio carattere, si immagina sempre di essere il personaggio che vuole rappresentare."


ROLAND che cavolo racconti sul corriere on line lo trovi tranquillamente con commento come tu dici, HEI fa freddo e si é rotto il riscaldamento e ti stai facendo un WHISKY (io si G&B)


meglio così


Volevo semplicemente dire che possono anche spegnere tutto , ma il mio rispetto e la mia testa non riusciranno mai a spegnerla. Mi impegnerò ancora di più per cercare di aprire la mente dei troppi italiani che ogni giorno sento difendere una classe politica indifendibile. Purtroppo parlando con queste persone è evidente il loro condizionamento , nei loro ragionamenti c'è solo la replica di idee e pensieri opportunamente inculcati dai media sotto controllo. Avessero almeno una loro idea , articolata e fondata , ma non è così , sono solo dei pappagalli delle idee.


Confermo: dell'articolo nessuna traccia sul Pompiere


# 182 alex: sì che c'è! Ha ragione # 179 sparviero (tranne la spiegazione superalcolica) Col link # 167 è successo la stessa cosa che era capitato a me altre volte: lo spazio troppo corto ne ha tagliato via un terzo. Ecco perché! La redazione deve ingrandire il campo, sennò è inutilizzabile. http://www.corriere.it/editoriali/10_marzo_03/ernesto_galli_della_loggia_il_fantasma_di_un_partito_6bbaa0bc-2689-11df-b168-00144f02aabe.shtml


Qs. e' l'email che ieri ho spedito ad Emma Bonino riguardo alla cancellazione dei programmi di informazione RAI: Cara Emma (se posso), tre settimane fa, seguii con interesse il tuo intervento ad Annozero riguardo al nuovo regolamento per l'informazione/comunicazione politica adottato dalla Commissione di Vigilanza RAI per le prossime elezioni regionali. Mentre mi pare un buon risultato che le tribune politiche siano trasmesse in orari di adeguato ascolto, la cancellazione dei programmi di informazione politica da parte della RAI, appena decisa, provoca un grosso danno ad una azienda pubblica, nega un importantissimo servizio ai cittadini, umilia l'informazione in Italia. Durante Annozero, ripetutamente dicesti che i giornalisti che mostravano preoccupazione avrebbero dovuto leggersi il nuovo regolamento, che nella sua lettera era chiarissimo. Una delle repliche che ricevesti fu quella di Lucia Annunziata, in breve: sia come sia ma, a giudicare da una riunione di poche ore fa, la RAI sta pensando di cancellare i programmi di informazione politica. Adesso, purtroppo, siamo proprio a questo. Cosa vogliamo dire ai vertici della RAI: di leggersi bene il regolamento? Per la grandissima stima che ho per te, vorrei tanto leggere una qualche tua dichiarazione al riguardo (prima di scrivere questo mio messaggio ho controllato i comunicati stampa sul tuo sito ma senza trovare niente). Sicuramente non possiamo accontentarci di quello che "dice" un regolamento se il risultato effettivo e' semplicemente quello di cancellare, draconianamente, tutte le trasmissioni di informazione che non siano i telegiornali. Non e' di lettera morta che ha bisogno il nostro Paese. Ti ringrazio per l'attenzione e ti faccio i miei piu' sinceri auguri per le prossime elezioni. Con stima e affetto,


COSA SCRIVE MAI IL GIORNALE:!!!!!!!!!!!!!!!!! ON. GRANATA fedelissimo di FINI intervistato da CAMILLERI per la rivista MICROMEGA che uscira domani,se berlusconi presentera la legge per sopprimere i PM. anche con il voto di fiducia NOI faremo cadere il governo, la prova il nostro gruppo ha votato per l'arresto di cosentino?? dai berlusca presenta la legge subitooooooooooooooooooooooooooooo!!!


Provate a inserire l'ultimo URL nello spazio previsto accanto alla dicitura "un link": sarà troncato esattamente come come quello di # 167 Alcofibras (accidenti, "alco.." anche qui...)


Qui non si parla di politica, infatti si parla di Berlusconi, dov'è la novità?




# 184 commento di Alessandro - lasciato il 3/3/2010 alle 16:21 Non so Emma Bonino, ma i radicali - per bocca di Beltrandi - hanno ripetutamente detto che una cosa è il regolamento, un'altra l'interpretazione che ne ha dato il CdA Rai.


Caro Travaglio,visto che anche oggi su IL FATTO QUOTIDIANO continui a chiamare il Corriere della Sera ,IL POMPIERE DELLA SERA,io invece vi chiamo I POMPIERI DEL FATTO QUOTIDIANO. Oggi su Libero c'è un articolo dedicato a Carlo Vulpio. Lo riporta il quotidiano di Belpietro ma in realtà lo ha scritto lo stesso Vulpio sul suo blog il 18 febbraio scorso.Parla di Lorenzo Nicastro il sostituto procuratore di Bari che si è candidato alle regionali pugliesi con l'IDV.Vorrei rinfrescarti la memoria e ricordarti quello che disse Di Pietro il 18 marzo 2009 ai giornalisti nella sala stampa della camera dei deputati: "I magistrati che si candidano si devono dimettere.Per noi vale questo principio.E noi applichiamo la legge morale per primi a noi stessi" Perchè tu e i tuoi colleghi questo non lo ricordate mai? Perchè Tonino non lo dice a Nicastro? Adesso cosa fate ? Guardate male anche Carlo Vulpio dopo Elio Veltri? Complimenti anche ad Alexander Stille che nella vostra intervista ha ovviamente attaccato Berlusconi (altrimenti non è idoneo a scrivere su il FATTO) criticando il modo di fare giornalismo italiano (dopo l'articolo tagliato dal Corriere) condizionato da Berlusconi.A questo docente gli consiglierei di guardare l'informazione del suo paese che censurano notizie da offendere i cittadini americani.Per non parlare delle menzogne sull'11 settembre....
www.anglotedesco.splinder.com


Mettiamo che la lettura (per non dire l'interpretazione) che Emma Bonino ha dato - e ripetuto e ribadito con insistenza: una contro tutti - ad Annozero sia quella corretta, allora il CdA della Rai: - o è stupido e analfabeta - o è in malfede e ha dato una interpretatzione scorretta: quella che ha VOLUTO dare, contro lo stesso testo, usandolo come PRE-testo. Tertium non datur.


Apprezzo l'appoggio in nome della libertà di stampa, dato da parte del Fatto ai conduttori della Rai (Santoro, Vespa, Floris, Paragone ecc.) che si sono sentiti censurati. A parte che ci sarebbe qualcosa da ridi(e)re sul fatto che uomini così potenti si sentano censurati... vabbè sorvoliamo. Ma che ne dite della battaglia da applausi che i radicali Bonino e Cappato stanno facendo per il rispetto della legalità delle elezioni? Vorrei un commento di Travaglio e del Fatto su questa questione, che ritengo molto più importante per i cittadini italiani che non l'invio in onda dei VIP della Rai...


MILLE POLTRONE DORATE per favore quantificate il dono che ciascuno di noi fa agli eletti, perche' non e' il valore quello che conta grazie


Anglotedesco #190 "A questo docente gli consiglierei di guardare l'informazione del suo paese che censurano notizie da offendere i cittadini americani". A te invece consigliamo di darti una bella ripassata alla sintassi della lingua italiana. Capisco che sei un figlio di Albione trapiantato nei landers teutonici, ma se proprio non puoi trattenerti dallo scrivere frescacce almeno fallo in un italiano decente.


I Giudici hanno, già, deciso che i ricorsi e, in un caso, anche il secondo ricorso "di fila", per quel che riguarda il P. D. L. nel Lazio e in Lombardia, per Roberto Formigoni e Renata Polverini, sono RESPINTI. Allora, ma è possibile che parlano ancora, e di che cosa parlerebbero, poi? Fermate Formigoni e la Polverini, perché, adesso, non sono, ancora, in reato, ma poi finirebbero come quelli di Tangentopoli.


Formigoni e Polverini Firme false, termini entro i quali presentare la domanda che sono, già, scaduti, ma nemmeno regolari... incredibile!


Alcofibras 179 Le due ipotesi potrebbero non escludersi a vicenda. Se il Banana fosse veramente alla frutta (perdona il gioco di parole), il più fine cervello politico del Pompiere (e hai detto tutto...), nelle sue condizioni normali direbbe che è tutto tranquillo, solo un po' di nervosismo per i rozzi attacchi di Di Pietro, dei giudici, etc. etc. Se il gallo sloggiasse dall'area bananiera fiutando tempeste e scioglimenti precoci del PDL, comunque non lo farebbe intendere. Calma ragazzi, non si sa mai...il cerchio e la botte sono sempre lì che a portata di mano dei solferinesi. E' impazzito sicuramente. Secondo me


# 194 commento di The Croppy Boy - lasciato il 3/3/2010 alle 17:34 In tedesco, a voler essere precisi, si dice 'Länder' oppure 'Laender' non 'landers'. Ma siccome il plurale non si coniuga in italiano, avresti dovuto piuttosto scrivere 'nei Land'. Per il resto, sul merito del tuo post, sono perfettamente d'accordo con te.


# 199    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 3/3/2010 alle 17:55

# 183 commento di Roland Ancora? ma ti ho dato mesi fa l' url di snipurl o tinyurl? Memoria corta o arteriosclerosi da gran premio? :D http://tinyurl.com/ http://www.snipurl.com/ e metterli nei preferiti? ;) che ideona eh Ciao


@ Manuel S: Grazie, Manuel. Ma basta? Il relatore radicale Beltrandi ha dato una ottima opportunita' alla RAI pilotata dalla destra (e forse non solo) di censurare l'informazione. Che ce ne facciamo di un regolamento che viene impunemente disapplicato? E aggiungerei - e sinceramente mi dispiace molto - che ce ne facciamo dei distinguo dei Radicali e di Beltrandi fra regolamento e interpretazione del CdA della RAI? Quello che conta e' che la proposta di cui Beltrandi e' stato relatore era scritta in modo da poter essere cosi' sfruttata. Invece di continuare a fare richiami a quello che il regolamento letteralmente dice, mi auguro che Beltrandi firmi lui per primo un ricorso al TAR, scriva una lettera aperta al CdA della RAI, partecipi alle conferenze stampa dei giornalisti, ecc. Alla luce di quanto sta accadendo, fa impressione leggere le parole di Beltrandi dell'11 febbraio, 2010: "Leggo poi che si vorrebbe mettere il bavaglio ai talk show, o addirittura chiuderli. Invito chi lo scrive a citare articolo e comma del regolamento in cui ciò sarebbe previsto. Penso che costoro scambino le regole della par condicio dei dibattiti nei paesi anglosassoni e normali con un “bavaglio”." Se adesso non seguono le azioni, questa e' LETTERA MORTA, un po' saputella, ma MORTA. Manuel S: "Non so Emma Bonino, ma i radicali - per bocca di Beltrandi - hanno ripetutamente detto che una cosa è il regolamento, un'altra l'interpretazione che ne ha dato il CdA Rai."




l'impressione è che siano alla frutta, si stanno giocando le ultime carte, anche gli scartini...ma tanto come nel poker prima o poi devono "mettere giù"...e allora voglio ridere!


OT IL GIALLO PASOLINI E LE STRAGI D'ITALIA LE DICHIARAZIONi DI DELL’UTRI E D’ELIA (estratti ) Dell'Utri: ho io il Pasolini scomparso (titolo) Il senatore del Pdl annuncia di avere tra le mani un foglio inedito di Pier Paolo Pasolini, un dattiloscritto di cui alcuni esperti sospettavano l’esistenza. Di più, un dattiloscritto di Petrolio. Di più, parole di Dell’Utri, un testo “inquietante per l’Eni”. “Pazzesco, roba da matti, incredibile – è stata prima reazione Gianni D'Elia all’annuncio di Dell’Utri – Quel capitolo di Petrolio, ritenuto dal giudice Calia un documento storico sulle stragi d’Italia è stato rubato da casa di Pasolini. In termini giuridici è un corpo di reato. Se è vero, Dell’Utri deve dire come lo ha avuto, chi glielo ha dato, per quali fini”. Del capitolo scomparso, nel quale Pasolini chiamava Cefis «Troya», si è occupato nel 2006 Gianni D'Elia nel saggio critico «Petrolio, il romanzo delle stragi», edito da Effigie. In esso si afferma che Pasolini non fu ucciso dal ragazzo di vita Pino Pelosi perché omosessuale, ma da sicari prezzolati da poteri «occulti o no».
http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/cultura/201003articoli/52754girata.asp


BASTA CHE NON SIA UN BIDONE COME QUELLO DEI DIARI DI MUSSOLINI!


Formigoni : Dio esiste e lotta con noi


mai ho creduto al complotto sull'assassinio di Pasolini.


# 200 commento di Alessandro - lasciato il 3/3/2010 alle 17:56 Forse hai ragione tu, non basta. Però non diamo ai radicali colpe e responsabilità che sono della Rai e della partitocrazia che la governa.


anglotedesco http://www.youtube.com/watch?v=JfKf7E_1HLw così, forse, ti è più chiaro


Caro Marco , non sono nessuno ma - credo di averlo già scritto in qualche altra sede - sono sempre più deluso da tutti noi. Intendo per noi questo popolo un pò sfigato e d minoranza ( con qualche eccezione )che frequenta questi siti con un palese backmind di rabbia , frustrazione e cercando in ogni fatto ampiamente prevedibile l'ennesima scontata riconferma di vivere in un mondo fatto in maggioranza da disonesti che rubano - in mille forme - sino al limite che il sistema ( governato da loro stessi ) gli consente. E questo , per essere chiari , è trasversale a tutta la gente al potere ( inclusi figli ed affiliati ) alla quale la medicina ed il viagra hanno drammaticamente ampliato qualità e durata del mandato.Ti ricordi , Marco , la storia del "cacciatore di tartufi" e del "paracadutista" ? Ecco purtroppo molti di noi appartengono alla prima categoria ,che è anche divertente ed aumenta l'autostima un pò narcisa di chi scrive e ( forse nel tuo caso fa anche vendere un pò di libri )ma purtroppo NON SPOSTA UN VOTO , che è l'unica cosa che invece servirebbe per provare a salvare il futuro dei nostri figli. Lasciamo stare tutti questi tartufi che puzzano , tanto è facile trovarli , lo sappiamo che ci sono ed è inutile gongolare dell'ennesima scoperta pruriginosa. Se guardi questo popolo dall'alto ( chiedere a chi di noi vive all'estero per credere ) vedi solo una mandria indistinta che assomiglia al proprio mandriano , il quale alla fine la porta dove vuole e dove le pecore vecchie e grasse per sopravvivere mangiano anche i loro agnelli. Non è utopia , Marco , ma dobbiamo riconquistare la voglia di proporre , di sognare un modello sociale e culturale diverso , fatto di ideali , di valori , di roba non commerciabile , guidato da ragazzi in gamba , giovani , onesti ( e ce n'è in giro )che possa riappropriarsi di quel futuro che la nostra generazione sta loro negando rimanendo inchiodata alle proprie seggiole e con l'alibi di doverli aiutare. Se questo è pensar


209 continua... Se questo è pensare di volare e sembra terribilmente ingenuo , bene piuttosto che fare Crono preferisco rischiare e magari scoprire , chissà , di saper volare. Non siamo pochi ,Marco , a pensarla così e piuttosto che le webcam nei bagni della gente preferiamo un canocchiale puntato verso le stelle...Che ci sono ancora. Un abbraccio ed unisciti a noi


@ Manuel S: Anch'io sono un grande stimatore dei Radicali (e come non esserlo). Sono tentato di scrivere a Beltrandi: davvero credo che dovrebbe unirsi pubblicamente ai giornalisti e sbugiardare i vertici della RAI e il Consiglio di Amministrazione. In Italia succedono davvero cose vergognose :(


era sfuggito ai più : Minzolini : Balducci era la mia fonte dal Vaticano.... adesso capiamo perchè


il critico cinematografico di Il Gazzettino : meglio un buon film di Santoro. buon divertimento questa sera con la carica dei 101 !


ma vaffanculo hai rotto i coglioni!


# 212 commento di margherita "era sfuggito ai più : Minzolini : Balducci era la mia fonte dal Vaticano.... adesso capiamo perchè Non era sfuggito a nessuno, tutti leggono tutto, proprio come te, se cerchi tra i commenti trovi pure qualche link.


Bruno Vespa aveva gente a cena.....


per Ulisse : Il Fatto non l'aveva sottolineato. minzolini l'ha detto 3 giorni fa sul Corriere


facciadabombole : con chi ce l'hai ?


un bel esempio di democrazia, il cittadino aveva già la pausa di riflessione stabilita per legge, ora per legge ha anche la pausa della già precaria informazione. Sapete per caso se hanno incominciato a piantar banani anche in Italia, se hanno allo studio cultivar ambientate?


Questa settimana è cosi triste senza Ballarò e Annozero.L'unica nota positiva è l'assenza di Vespa


# 221    commento di   Carla&Paky - utente certificato  lasciato il 4/3/2010 alle 23:25

Non sono un "professsorone" di leggi e politica ma per quel pò che so devo ringraziare Travaglio e quei pochi giornalisti che si vedono sempre meno in TV! Per capire come considero la politica che oggi va per la maggiore, a mio parere ci sono 4 organizzazioni criminali in Italia: i clan camorristici, le 'ndrine calabresi, le cupole siciliane di Cosa Nostra e quel gruppo di persone che si fa chiamare "Parlamento"... Le prime 3 fanno schifo, ma per quanto riguarda la quarta non ho ancora trovato un termine in grado di descriverla come davvero meriterebbe. Ma infondo sono positivo, ci sono state le monarchie, le dittature e i regimi fascisti che almeno nel secolo scorso sono crollati, quindi confido che un giorno ci sarà la liberazione pure da questa porcheria! Però, forse, bisognerà cambiare i titoli ad alcune istituzioni perchè oltre all'associazione a delinquere di stampo mafioso qui va a finire che si dovrà introdurre anche l'associazione a delinquere di stato parlamentare perchè comunque ci sono poche persone che in parlamento hanno fatto e cercano di fare bene... Però in tutto questo non dò la colpa alle singole persone politiche perchè nella quotidianeità vedo che semplici cittadini attuano comportamenti del tutto consoni ad un popolo imbroglione, approfittatore e omertoso che rispecchiano alla fine gli atteggiamente e i comportamenti dei capi di stato. Questa è solo una mia opinione ma per la maggiore si può dire che ogni popolo si merita il governante che lo rispecchia. Per quanto riguarda la sospensione dei talk-show Rai per 30 giorni in occasione delle regionali e il fatto che non sarà possibile parlare dei politici neanche in altri talk-show vorrei solo poter dire a Berlusconi & co.: FATE SCHIFO!!! Hanno voluto fare una legge sulla parcondicio ben sapendo che la TV è controllata da Berlusconi, anche in periodo elettorale... Non vedo l'ora che questa merda che fanno gli si riversi addosso!!!


vi è piaciuto la carica dei 101 ? .....


Visti i danni provocati alla RAI in termini di ascolti e quindi di introiti pubblicitari, si può immaginare di fare una class action contro chi ha danneggiato economicamente e in modo palese una azienda pubblica pagata coi soldi di tutti?


Vespa ha detto che Santoro è lo scolaro indisciplinato per colpa del quale viene punita tutta la classe; chissà chi è quello che fa la spia al preside. Noi saliamo sui banchi e diciamo : "Capitano, mio capitano".







Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti