Commenti

commenti su voglioscendere

post: La feccia che risale il pozzo - Passaparola del 22 marzo 2010

Buongiorno a tutti. Domenica e lunedì si vota per le regionali, ci avevano promesso liste pulite, le hanno fatte sporche come forse mai erano riusciti a farle prima di questa volta, hanno battuto tutti i record precedenti. I due maggiori partiti, ovviamente PD e PDL, sono infarciti di inquisiti, di condannati, di imputati, di pregiudicati, il record ovviamente spetta al PDL, il PD insegue con un buon numero, l’Udc naturalmente tiene fede alla sua tradizione. Ci sono addirittura candidature Udeur quantomai imbarazzanti, insomma ce ne è un po’ per tutti e, dato che questo è l’ultimo Passaparola prima delle elezioni, è il caso di ricordare - non tutti, perché tutti è impossibile, ma - quelli che sono stati oggetto di attenzione e che siamo riusciti a scoprire su Il Fatto Quotidiano e ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


# 176    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 13:18

tutto vero quello che scrivi Orwell, ma purtroppo non è solo questione italiana , lo dicevo anche ieri...purtroppo i governi si tengono cari i movimenti per la vita, ci saranno in ogni luogo massonerie tali per cui convengono Obama nella sua recente riforma sanitaria perchè seconto te ha escluso proprio l'aborto? come si chiamano i var bagnasco fuori d'italia? cosa avviene in cile o negli usa o in altri paesi come qui in italia? che schifo!


# 177    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 13:28

"Ignorando le proteste della destra repubblicana, che ha parlato di un provvedimento degno di un Paese socialista come Cuba, un’accusa sanguinosa in un Paese come gli Usa, la Camera dei Rappresentanti ha approvato con una maggioranza risicata la contestata riforma della Sanità voluta da Barack Obama. I repubblicani hanno votato compatti per il no e a loro si è unita una non indifferente schiera di deputati democratici tanto, che il voto ha registrato una maggioranza di appena 219 sì contro 212, il quorum richiesto era di 216, a fronte di 4 assenti. Per Obama si tratta di una vittoria politica dalla quale però il suo partito esce sconfitto e diviso se si pensa che alla Camera ci sono 233 democratici contro 202 repubblicani. Il presidente ha usato toni enfatici e kennediani per esaltare il voto affermando che gli Usa sono ancora “un popolo capace di fare grandi cose ed affrontare le grandi sfide”. Il voto rappresenterebbe così la realizzazione di un sogno dei tanti che si sono battuti per sostenerlo. L’inquilino della Casa Bianca, passato dal “we can” al “we did”, dal “possiamo farlo” a “lo abbiamo fatto”, e si è detto certo che la riforma non dividerà gli americani ed una volta che si saranno affievoliti i toni accesi che la avevano accompagnato, resterà in piedi sarà un sistema sanitario che riunisce in sé le idee di entrambi i partiti. In realtà gli Usa appaiono molto divisi e i repubblicani hanno parlato di “socializzazione delle cure mediche” paventando una bancarotta dei conti pubblici tra qualche anno. In buona sostanza, la riforma è risultata molto affievolita nei suoi contenuti rispetto alle intenzioni iniziali quando si parlava di creare un sistema sanitario statale, la cosiddetta “opzione pubblica”, tale da tutelare tutti i cittadini ed in grado di essere concorrenziale con quello privato. E questo, grazie ad una assicurazione di Stato disponibile a tutti e a costi contenuti. Il provvedimento, ha quindi ammesso Obama, non risolverà tutto ciò ch


# 178    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 13:29

.................... La svolta che ha permesso ad Obama di raggiungere il quorum necessario si è avuto domenica quando il presidente ha vinto le rimostranze del democratico Bart Stupak deputato antiabortista del Michigan, che non voleva che la legge prevedesse finanziamenti pubblici per l’interruzione di gravidanza. Obama ha quindi emanato un “ordine esecutivo” che rafforza il divieto di usare i fondi federali per gli aborti se non in casi estremi, come il pericolo di vita per la donna. Resta il fatto che, come concessione alle lobby dei cristiani evangelici e integralisti, la legge preveda la possibilità di ricorrere alle assicurazioni per le interruzioni di gravidanza. Ma le donne interessate dovranno pagare una polizza a parte oltre a quella per la copertura normale." Filippo Ghira


28 GENNAIO 2008 Berlusconi: "Se escono le mie telefonate lascio l'Italia" Magari! Ecco le ultime parole famosa (scripta manent) http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/200812articoli/39555girata.asp


Si può, anzi: si DEVE, dire che, anche questa volta, se mai ci fosse stata bisogno di una conferma, in vista del voto di questo fine settimana, i vescovi hanno fatto il loro intervento "in sfavore" (diciamo così) dei candidati del centrosinistra in Lazio e Piemonte, che, poi, sono Emma Bonino e Mercedes Bresso, e, quindi, a tutto vantaggio dei loro rivali di destra.


# 181    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 13:52

si deve dire quanti aborti illegali fanno nelle cliniche con capitale alla don verzè e simili, tanto per fare un nome a caso solo sparando in faccia i numeri , come loro fanno manipolandoli dalla sicurezza a tutti gli altri, si fanno esplodere le bombette in mano a quelli che c'hanno le mani sporche


E aggiungo, che l'ordine della C. E. I., espresso dal cardinale Bgnasco, non è, di sicuro, in grado DA SOLO di fare vincere l'elezioni a una parte piuttosto che a un'altra, ma è altrettanto certo che rappresenta una forma di condizionamento, anche psicologico, se vogliamo, se si vuole, che, poi, si tradurrà nello "spostamento" di un certo numero di consensi da uo schieramento all'altro. Ma c'è di più: perché, questo è avvenuto, proprio, quando mancano, ormai, poche ore all'apertura dei seggi. E, quindi, come si può facilmente capire, questo potere "di condizionamento" è, tanto, più forte, perché rimane nella memoria. Insomma, che qualcuno si esprima, perché è un "mezzo - scandalo".


E' anche vero che il centrosinistra, a candidare Emma Bonino, è un poco come spararsi sulle palle...


Doppio incarico, vertice con Bossi Luca Zaia convocato a Milano per discuter del doppio incarico: diventare presidente del Veneto e restare ministro dell’agricoltura. Via libera di Luca Antonini, costituzionalista che insegna all’Università di Padova di Renzo Mazzaro Umberto Bossi e Roberto CalderoliVENEZIA. Luca Zaia convocato a Milano, annulla gli impegni elettorali e corre dal Capo. Bossi lo aspetta assieme a Calderoli per discutere del doppio incarico: diventare presidente del Veneto e restare ministro dell’agricoltura. Sul tavolo della Lega c’è un parere tecnico commissionato a Luca Antonini, giovane costituzionalista varesino, che insegna all’Università di Padova. E’ successo ieri sera. Dunque la faccenda si fa seria. Quella che poteva sembrare un’ipotesi per sparigliare le carte, acquista i connotati di una possibilità reale. Cosa si saranno detti Bossi, Calderoli e Zaia? E’ noto che nessuno dei tre è un esperto di diritto: Zaia è laureato in agraria, Calderoli è un dentista, Bossi non si è mai laureato in medicina pur avendo festeggiato più volte il diploma (il mattacchione). Difficile immaginare che abbiano passato la notte a soppesare il parere di Antonini, per verificare se è a prova di bomba. Molto più facile che lo abbiano preso per oro colato. E Antonini dice che nulla osta al doppio incarico.


# 185    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 13:58

A difesa di Obama va detto che si, nella sua riforma ha dovuto fare concessioni alla lobby antiabortista ma il suo pensiero al riguardo e' chiaro e lo ha espresso piu' di una volta. E' a favore dell'aborto che del resto in America e' legale. Le concessioni sono state necessarie perche' gli antiabortisti non facessero muro contro la riforma del sistema sanitario americano piu' importante degli ultimi 50 anni se non di sempre. La priorita' in questo caso era quella anche se la questione della copertura dell'aborto andra' senz'altro affrontata. Roma non fu fatta in un giorno :)


@ 183, pasolinante. Cara PASO (permettimi di chiamarti, così), ma "loro", cioè, le autorità ecclesiastiche, sembr, proprio, che se ne fregano degli aborti illegali e delle conseguenze: nefaste, che queste comportano. La politica è potere e il potere - fra i quali c'è anche quello della Chiesa - ci tiene a rimanere "in sella".


@ 187 Sarà, poi, anche la Chiesa, come dici tu. Ma la Costituzione dice, in pratica: "Libera Chiesa in libero Stato". E ci tengo a sttolineare: libera Chiesa. ma anche, in libero Stato.


*** LA CHIESA E LA QUESTUA *** "Gli spot della Chiesa cattolica sono per la maggior parte degli italiani l’unica fonte d’informazione sull’otto per mille. Ne conseguono una serie di pregiudizi assai diffusi. Credenti e non credenti sono convinti che la Chiesa cattolica usi i fondi dell’otto per mille soprattutto per la carità in Italia e nel Terzo mondo. Le due voci occupano il 90 per cento dei messaggi, ma costituiscono nella realtà soltanto il 20 per cento della spesa reale: l’80 per cento del miliardo di euro rimane alla Chiesa cattolica, per una serie di usi e destinazioni che le campagne pubblicitarie in genere non documentano." [...] "In violazione perenne del principio costituzionale del pluralismo religioso, il nostro stato, oltre a favorire nelle maniere già esposte la scelta per la Chiesa cattolica, versa alla Cei un anticipo di circa il 90 per cento sull’introito dell’anno successivo. Mentre alle altre confessioni versa il danaro con tre anni di ritardo. Ai valdesi, ad esempio, sono andati nel 2006 circa 5 milioni 700 mila euro, ma avrebbero diritto ad oltre 13 milioni. Il resto lo trattiene lo stato. La Tavola Valdese usa i soldi dell’otto per mille al 94 per cento per la carità e il rimanente per la pubblicità. I pastori valdesi vivono delle donazioni spontanee. La moderatrice della Tavola Valdese, Maria Bonafede, spiega: “I soldi dell’otto per mille arrivano dalla società ed è lì che devono tornare. Se una Chiesa non riesce a mantenersi con le libere offerte, è segno che Dio non vuole farla sopravvivere.”" (Curzio Maltese, "La questua. Quanto costa la Chiesa agli italiani", Feltrinelli, 2008)


Chiesa da crociata «Un voto contro l’aborto e per la vita» Eh…te credo! E pensare che nel Pdl c’era chi temeva una bacchettata per il rito pagano, con tanto di promessa sconfitta del cancro,consumatosi sabato sul palco di Piazza San Giovanni. Uomini di poca fede e magari una bacchettata per i tanti divorziati presenti e non presenti sul palco (you remember family day?) oppure una bacchettata per qualche donzelletta laureatasi a Reggio Calabria e leggermente incinta prima del matrimonio,ma queste sono quisquilie e pinzillacchere. Le mille agevolazioni fiscali di cui gode la Chiesa per aiuti di Stato illegali. Nella nostra Costituzione sta scritto: “Stato e chiesa cattolica sono ciascuno, nel proprio ordine, indipendenti e sovrani”. Indipendenti, anche dal punto di vista economico. La chiesa cattolica chiede soldi ai propri fedeli per perseguire i propri fini siano essi religiosi o di altro tipo. «la Santa Sede non ha mai pagato una lira per il consumo annuo di circa 5 milioni di metri cubi di acqua. Una quantità sufficiente per dissetare 60 mila persone, ma utilizzata in gran parte per innaffiare i lussureggianti giardini vaticani». Nel 1929, quando Mussolini e il cardinal Gasparri firmarono il Trattato del Laterano, non si parlò dell’eliminazione delle acque di scarico, che fino agli anni Settanta confluivano nel Tevere senza alcun trattamento preliminare. Poi, il Comune di Roma costruì le vasche di depurazione. Lo Stato Città del Vaticano si avvalse di questo servizio, senza mai pagare le bollette al comune di Roma. Gli arretrati avevano raggiunto nel 1999 la somma di 44 miliardi di lire. Quando l’azienda municipalizzata di Roma, l’Acea, è stata quotata in Borsa, gli azionisti hanno reclamato il pagamento delle «bollette arretrate». La Santa Sede fece orecchie da mercante. Il ministero dell’Economia si assunse l’onere di saldare il debito della Santa Sede, ottenendo in cambio la garanzia – per il futu


Non si può negare che l'ordine dato dalla C. E. I. rappresenta una forma di condizionamento pesante delle coscienze. Come, poi, ha capito, bene, il Fatto Quotidiano, che ha messo la novità in prima pagina, segno che lo hanno giudicato un fatto importante.


per il futuro – del pagamento regolare da parte del Vaticano del servizio di smaltimento delle acque di scarico, il cui costo era di circa 2 milioni di euro l’ anno. Il Vaticano, però non pagò niente. Intervenne l’uomo di turno della divina provvidenza nella persona dal senatore di Forza Italia Mario Ferrara il quale propose un emendamento alla legge finanziaria 2004, che divenne un comma dell’art. 3. Questa norma ad ecclesiam prevedeva lo stanziamento di «25 milioni di euro per l’anno 2004 e di 4 milioni di euro a decorrere dall’anno 2005» per dotare il Vaticano di un sistema di acque proprio. Da notare che lo Stato Città del Vaticano è molto ricco di valori mobiliari e immobiliari e non avrebbe bisogno di questi regali promossi da Forza Vaticano.


# 192    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 14:10

@Mario 189 chi presuppone che ogni qualvolta uno spermatozoo feconda un ovulo quello che ne consegue sia dettato dall'input divino (di fatto un miracolo) temo non possa dire molto altro, e' una superstizione come un'altra, ti diranno guindi che chi abortisce fa peccato mortale sia che lo faccia legalmente o meno. Piuttosto e' grave che usino queste credenze per influenzare la politica italiana che dovrebbe essere al servizio del cittadino qualunque siano le sue credenze. Nessuno impedisce ai sostenitori del cattolicesimo di non abortire qualora ritengano vada contro le loro credenze, casomai quando per disperazione o per qualsiasi altro motivo ricorreranno alle mammane (ed accade anche a loro) perche' i nuovi crociati avranno reso l'aborto illegale, si ricordino che la colpa non e' dei comunisti, una volta tanto. ciao


@Vladimiro Caro Valadimiro Annozero trasmise,in mezzo ad un'orda di polemiche e critiche,l'inchiesta della Bbc "Sex Crimes and the Vatican" il 31.05.2007.. La puntata si intitolò "Non commettere atti impuri"... http://www.annozero.rai.it/RaiDue/category/0,1067207,1067115-1074901,00.html


# 194    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 14:11

c'è una vignetta forse sulla stampa che diceva "...e tutto d'un colpo si rivede la monnezza a napoli, riprendono gli arresti di mammsantissimi mafiosi e bagnasco vuole un voto contro l'aborto" = " elezioni a orologeria " -------- timer di alto livello ,creativi,non c'è che dire, tutto come da migliori tradizioni di italianità cieeeento per ciiiiiento




L'aborto equivale ad un omicidio, e ciò indipendentemente dal credere la vita un miracolo oppure no.


# 197    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 14:18

@Ezio 202 e questo immagino sia un fatto conclamato, provato e condiviso da tutti. O forse e' solo tua opinione che vale come la mia completamente antitetica? ciao




@ 198, Daniele Pellizzari. Ciao Daniele, sono d'accordo con te, ma, solo, in parte. E ti dico il 'perché'. Sarò io, ma io non credo alla "veridicità" (per dirla in questo modo un po', involuto, ma, al momento, non mi è venuta un termine più bello) di chi va in giro dicendo che si sarebbe ri-aperto il dibattito ecc. ecc. Almeno io, penso che la polemica, di queste ore, sull'aborto e sulla pillola RU...sia... pretestuosa. Vale a dire, la cercare di "buttare il politica" a poche ore, ormai, dal voto. Vedremo che, dopo che i seggi saranno stati chiusi, gli scatoloni, già, sigillati e i risultati comunicati, non se ne parlerà più. Il che è, ancora, più grave, secondo me, perché si utilizzano argomenti che, per loro natura, sono SERI, solo per fare "incetta" di un maggior numero di voti possibile. Dignità... "l'è morta", direi, parafrasando un poeta.


E' un fatto conclamato, provato e condiviso da tutti. Sia che si creda o non si creda in Dio, non è questione opinabile. L'aborto impedisce ad un essere umano di uscire dal grembo materno, sopprimendolo. Non credo si debba cercare sul dizionario alla voce "omicidio".


Un po' come quella candidata europea che aveva messo una sua collaboratrice, che, penso, fosse, la sua stagista, a fare un pompino una fellatio "virtuale" davanti alla telecamera. Il principio è lo stesso. Si vende il proprio corpo, vero, o la propria immagine o le idee, solo per cercare di convincere a farsi votare. Poi, una volta, dopo che l'elettorato attivo, vale a dire, gli elettori, si sono espressi... "Arrivederci e grazie". E chi si è visto, si è visto. Non conta, più, niente quello che dicevamo solo pochi giorni prima.


# 202    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 14:24

uh la peppa! se non ci sono i padania montana boys, ci sono i mel gibson boys..alè che hanno trovato altre cazzate vecchie come il mondo, sulle quli si arricchiscono papponi , camici e tutto il cucuzzaro


206, ezio ezio, la tua è una provocazione e, lasciatelo dire, anche di "cattivo gusto". Qui,il "punto" non è che siamo in Parlamento che stiamo discutendo una proposta di legge nel merito. Non c'è nessuna proposta di legge. Magari, ad alcuni potrebbe, anche, fare piacere. Ma, allora, sulla base dello stesso principio, a me, potrebbe fare piacere che il Comune mi costruisse un "giardinetto" sotto casa. Non c'entra, non è questo il "punto". Qui, c'è la Chiesa che scende in campo e dice: votate per quello piuttosto che per quell'altro. Se secondo te è giusto...


e daje con questo aborto. Vedi come l'elettore è pollo e casca nel "trabocchetto" messo in piedi ad arte...


@Mario Su questa base si può discutere. Ma allora torno a scriverti: perchè candidare Emma Bonino in Lazio? I radicali chi rappresentano ancora in Italia? Perchè questo autogol? P.s. Guarda che sono un elettore IdV. Nessuna provocazione, dunque.


# 206    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 14:30

siamo a favore di un diritto alla vita NON IPOCRITA, dove non si fa finta di problemi nati con l'uomo dai tempi dellarca di noè- dove non si mettono le prostitute sotto il tappetto come ha fatto la minitra delle pompe per farle mangiare meglio e di piu dalla tratta delle schiave - dove si sa che occorre fare campagne di prevenzione o educatuion all'uso di ogni contraccettivo e do ve si sa che l'aborto è l'ultima ratio e va praticata altrimenti se la praticano i papponi e le mannaie e si muoreeeeeeee!!!! si muore ancora in milioniiiiii!!!! facendo arricchire tutti i verzè del pianeta!!!!!!


# 207    commento di   Paolo Modica 90 - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 14:35

Stavolta sono in disaccordo pieno con Marco Travaglio...le liste sono pulite eccome. Le avete viste, no? Non c'è l'ombra di un uomo onesto, sono stati tutti spazzati via. Finalmente hanno ripulito le loro liste da quell'onta, quella macchia che era quel minimo di legalità che ogni tanto per sbaglio spuntava




"...e quelle donne credevo fossero amiche di Gianpaolo. Erano belle e disinibite,.... ma non sapevo affatto che si trattava di professioniste." Frisullo ome Berlusconi: ingenuità bipartisan (per chi ci crede)


@ 215, ezio Mah, guarda, Ezio, io posso dirti che sono di una Regione del nord e, quindi, conosco l'intera faccenda del Lazio solo per sentito dire e per quello che ho potuto leggere, come tutti, dai giornali. A quanto ho visto, sentito e letto, la candidatura della radicale, ebbene sì, radicale Emma Bonino voleva essere: 1. Una voglia di "rinnovamento" rispetto al cosiddetto "apparato": vero o falso, è a verificare. Così, hanno detto; 2. La candidata Bonino ha un profilo economico che le viene riconosciuto in Italia m, soprattutto, in Europa. Ricordo, solo, che è stata - a detta di tanti - fra le migliori Commissarie europee che ci sono state. In un momento come questo per un po' l'intero Paese, ch è - poi - di crisi nera dell'economia, basta pensare alle aziende che chiudono i battenti, ai cassaintegrati, ai disoccupati, ai precari, al debito pubblico e via dicendo, forse, e dico forse, potrebbero essere stati privilegiati candidature come quella della Bonino, ma anche di Bersani, per esempio, che hanno profili economici "di spessore". Questa è la sensazione guardando e leggendo ma da centinaia di KM. di distanza. Dimmi tu.


# 211    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 14:41

@Mario 198 sono io ad essere daccordo completamente con te, avevo generalizzato invece tu rimani molto centrato sulle ragioni di questa ennesima sparata di bagnasco, condivido. ciao


qui, se il governo va avanti così, finiamo nell'indigenza economica.


# 213    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 14:45

@Ezio 206 "E' un fatto conclamato, provato e condiviso da tutti." Tutti chi? Il sottoscritto no ma neppure milioni di altri e, tra parentesi, il sistema legale italiano e dei paesi civili. Anzi, visto che spesso queste leggi sono referendarie mi viene il sospetto che anche parecchi cattolici qualche dubbio lo abbiano.


MERCEDES Il cardinal Bagnasco fa campagna contro la Mercedes? E il papa tedesco: anche lui contro la marca tedesca? Scherzi a parte, la Chiesa dovrebbe apprezzare il nome Mercedes: la Bresso porta il nome della Madonna della Mercede; a Sanremo dove è nata c'è una Parrocchia ad essa dedicata a cui la madre della Bresso era devota...


Caro Mario, non mancano certo personaggi di spessore, in materia di economia al centrosinistra. La candidatura della Bonino è piovuta dall'alto per dare ai radicali il "contentino" di significare ancora qualcosa dentro il Pd. E' una candidatura arrogante, se pensi che avviene proprio nel Lazio, e senza essere passata dalle primarie consentendo agli elettori di scegliere tra lei o un altro candidato. Una bella candidatura per il Lazio, con il buco enorme nella sanità? Il cattolico Marino, ad esempio.


# 216    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 14:56

Dal corriersera online: Fini: cittadinanza veloce per i figli degli immigrati 13:29 POLITICA«Senza gli stranieri natalità da allarme rosso. Pensare la patria in una logica multietnica» Mi piacerebbe capire come fa questo signore ad essere alleato della lega. E mi piacerebbe che qualcuno a sinistra cogliesse la palla al balzo dandogli ragione ed aspettare le reazioni, ma questa mi sembra fantascienza.


# 230 commento di ezio - lasciato il 23/3/2010 alle 14:54 Che a me risulti, la Bonino e i radicali sono l'unico partito italiano (uno tra i più antichi) che non ha ladri né corrotti. Ciò è abbastanza, a parer mio, per fare molto meglio di qualsivoglia primaria-farsa in stile ex stalinista da parte di quei collaborazionisti di Regime che si nascondono dietro il nome di Partito democratico.


# 218    commento di   drainyou80 - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 15:1

Il premier a un programma Rai : "Dopo il voto riforma giustizia". Oltre ad essere partito di melone, non sa più nemmeno raccontar balle pre elettorali. Nemmeno una parola sul lavoro e sulla crisi ma parla di una nuova riforma della giustizia (quante sono abbiamo superato le 100?). Solo in Italia, un tipo che non dovrebbe essere in carcere esclusivamente perché ricoverato per gravi problemi mentali, è Primo Ministro della Repubblica.


# 219    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 15:4

daniele capisco che ezio è un altro particolare che potrebbe sfuggire..ma ti ricordo che ezio è un altro dei tormentoni del tipo padania boys...uno che dice il cattolico marino , secondo te , come sta? non dico che sta messo male, ma che non sta nè in cielo nè in terra, si può dire o è vietato? ...ragiona daniè e che cacchio! uno che diceva che veltroni era tutto per lui,veltroni? l'uomo piu bruciato del west! con lo sfondone a zero voti che farebbe se si fosse candidato, secondo te , cosa ci fa qui Ezio? ci prende in giro Daniè!


@Daniele "E' un fatto conclamato, provato e condiviso da tutti." > Tutti chi? Il sottoscritto no ma neppure milioni di altri e, tra parentesi, il sistema legale italiano e dei paesi civili. Non tutto quello che non è sanzionato dalla legge, è moralmente accettabile. E non si può ciecamente confondere la "civiltà" di un Paese con il suo essere tecnicamente progredito. > Anzi, visto che spesso queste leggi sono referendarie mi viene il sospetto che anche parecchi cattolici qualche dubbio lo abbiano. I cattolici che hanno votato pro-aborto lo hanno fatto per evitare le mammane, gli aborti clandestini, per tutelare meglio la salute della donna che decide di abortire. Non credo esista cattolico che voti pro-aborto perchè non lo reputi essere la soppressione di una vita. E' una contraddizione in termini.


@pasolinante Non ho capito le tue affermazioni. Ma forse ti prendo in giro.


# 222    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 15:23

e t'ho capito io Ezio! tutta una mattina a tirarmi scema per l'uomo più bruciato del west e vuoi che non tengo proprio per nulla a' capa o memoria? e vabbè che un poco a zero sono , ma non completamente come il 70% che dice Sartori anche oggi con l'homo vidiens e lhomo zappiens dunque facciamo l'analisi: " non ho capito le tue affermazioni , ma forse ti prendo in giro" = o uguaglio "ho capito le tue affermazioni e forse non ti prendo in giro" beh ciao Ezio.. e saluti si...logici a uolteruccio .-)




Ho trovato uno spunto interessante che sarebbe bello commentare insieme a Bagnasco (pretesa impossibile lo so'): http://www.palermonotizie.com/200902161422/un-silenzio-osceno.html


Letta dice che se la maggioranza sarà sconfitta non chiederà le dimissioni del premier. A parte che dopo tutti gli scandali che lo hanno coinvolto il premier andrebbe cacciato via a calci, mi dovrebbe spiegare quale evento paranormale si dovrebbe verificare per sfiduciarlo. Il PD è antagonista passivo e la politica è tutta una pantomima.


# 226    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 15:46

@ezio 236 Moralmente appunto, e la mia morale e quella di milioni di altri non e' evidentemetne uguale alla tua quindi, perche' dici: tutti? "I cattolici che hanno votato pro-aborto lo hanno fatto per evitare le mammane, gli aborti clandestini, per tutelare meglio la salute della donna che decide di abortire. Non credo esista cattolico che voti pro-aborto perchè non lo reputi essere la soppressione di una vita. E' una contraddizione in termini." In altre parole: i cattolici ritengono che in alcuni casi l'omicidio sia giustificato, anche se, secondo loro, finiranno inevitabilmente nel fuoco eterno? E, se quello che dici e' vero e lo e' (anche i molti cattolici hanno votato per l'aborto, per qualsiasi ragione, e anche i cattolici a volte lo praticano), perche' volerlo impedire agli altri? E soprattutto, perche' non lasciare che sia un'operazione sicura? O stiamo ancora a menarla sulle fantomatiche ragazzine (esistono solo in qualche mente perversa) che scopano e poi abortiscono per divertimento? Mai provato cosa si prova a farlo? O, peggio, non poterlo fare? Strani questi cattolici.




# 228    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 15:51

@Ezio 241 magari fai prima a spiegare perche' il centrodestra dei pluridivorziati, corruttori, frequentatori di battone ecc. debba sempre eleggersi a difensore della chiesa. Con questo non voglio certo dire che certi vizi siano esclusivi del centrodestra, ci mancherebbe altro ma un po' di pudore non guasterebbe, a prescindere da come la si pensi.


# 229    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 15:52

laico...laico può bastare .anche l'ateismo è una religione. uno stato di diritto si accontenta di molt meno , si accontenta di poco , è sobrio, gli è sufficiente LAICO.


# 230    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 15:52

@Pasolinante 235 puo' darsi ma non e' un gran problema, ci si abitua.


Ci sono poi, a proposito di aborto, fatti a dir poco vergognosi: http://www.agenziaradicale.com/index.php?option=com_content&task=view&id=7553&Itemid=51


e come stiamo inguaiati.. http://www.youtube.com/watch?v=cSb71MDnDNg&feature=player_embedded#


http://www.antoniodipietro.com/sfiduciamolo/index.php




# 235    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 16:30

La vita per la scienza inizia con la nascita. Prima di allora il feto viene definito vitale. Per la religione Cristiana la vita inizia dalla fecondazione, fase nella quale per la scienza non è nemmeno iniziata la gravidanza che inizia con l'annidamento dell'ovulo fecondato. Per il Corano il feto diventa essere umano successivamente e non al concepimento: dunque la distruzione di un embrione non è infanticidio. Per l'Ebraismo l'uovo fertilizzato se ha meno di 40 giorni non è ancora una persona e quindi non ha le stesse tutele. Non esiste una visione univoca dell'inizio della vita nemmeno nel mondo religioso. Io aderisco alla visione scientifica della cosa, chi crede in qualche religione si comporterà di conseguenza in base ai dettami della prppria religione. L'importante è che tutto avvenga nel rispetto della legge, senza fare confusione tra peccato e delitto.


# 236    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 16:36

@Monica66 257 al solito, manco una virgola fuori luogo. :) ciao


OT. Con la marea di leggi ad personam o ad personas che sono state promulgate in Italia, presto i delitti di Berlusconi diventeranno semplici peccati.


OT Sono l'unico ad avere la visualizzazione del sito tutta scombinata, o è un problema comune anche agli altri? Grazie per l'eventuale risposta.




Scusate una domanda: Avete notato che il programma Rai per una notte andrà in onda su: Current, Skytg, vari siti internet, Rainews Secondo voi questa trasmissione è per noi telespettatori oppure trattasi di un operazione di marketing?




# 242    commento di   DANIELEPELIZZARI - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 16:54

@Diego Benvenuti 260 a me l'ha fatto per 5 minuti ma ora e' tornata normale. ciao


# 243    commento di   Concita - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 16:55

Oh Signur!! come direbbe una mia compaesana piemontese ma siccome non c'è lo dico io


Da it.wikipedia.org/wiki/Religione Indicativamente possono essere delineate due definizioni generali: in senso stretto, la religione è una mediazione linguistico-culturale della relazione di fede (al contrario, la fede è una relazione personale da vivente a vivente, instaurata da un dio, una dea o di dei). Corrisponde alla definizione del senso comune di religione. In tal modo però non viene considerata religione il buddhismo primitivo. In senso lato, la religione viene intesa come via di salvezza naturale e/o soprannaturale: questo includerebbe anche le "religioni atee" come, secondo alcuni studiosi, è per l'appunto il buddhismo primitivo, ma renderebbe indefinito il confine semantico del termine permettendo di inglobare in esso fenomeni come la magia o anche il comunismo, solitamente non considerate religioni vere e proprie.


Marco, mi pare che negli ultimi anni sei diventato molto più volgare...non che non sia comprensibile, ma personalmente ti preferivo qualche anno fa. In stile Viva Zapatero: semplice ma che centra il punto. Mi sembra che adesso invece te la prendi molto di più, ed ho paura che un giorno possa mettere in pericolo la tua oggettività.


Mr.B si è autoeliminato.Non vuole i pagamenti con la moneta elettronica..Scommetto 1 Trilione di dollari che non arriva a fine legislatura.La baconota scomparirà per sempre..vuole o non vuole MR.B, il potere non ha bisogno del suo ridicolo governo per dettar legge.


# 247    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 17:18

eh bravo ot 267, le chiese inoltre hanno tante di quelle forme di campanili che il più visibile e udibile di quello specifico luogo o territorio o nazione, non deve ingannare, è solo i suo massimo esponente come per noi quel caxx di vaticano; ma a suo modo e molto piu capillare e potente è l'altare catodico,molto più comunione e cresima di qualsiasi altro precedente..e haivoglia quante altre cose,comprese le bandiere di vari tifi,comprese quelle di false rivoluzioni culturali comuniste ateismo incorporato....laico invece è uno stato mentale,giuridico, legalitario..laico può bastare ----------- ingenuo- operazione di marketing è ing ing ing ..come pressing marketing adversiting eccetera ed eccetering , che fa pure rima con catering, che non è caterina sul ring ma un pugile suonato,io, che ti dice: "lo fanno o non lo fanno per noi telespettatori?" e chi saremmo,scusa? i più belli? i più da coccolare tutti tutti stile beautyfarm coi massaggini? e loro,cioè quelli che fanno la serata sciopero bianco, a questo punto che sarebbero? babbo natale? come la pubblicità dei biscotti? mah!speriamo che sia un bel natale primaverile per il paese dei morti viventi che lo abitano ancora, no?


Pasolinante cosa ne pensi della moneta elettronica spacciata dai banchieri come lotta all'evasione e alle mafie??


# 249    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 17:41

@248 che è una cagata pazzesca..perchè per controllare la tracciabilità dell'iter denaro, bastava un' altra cosa...ma visto che le banche sono le migliori cerniere e sul denaro non ci sputano , allora la nostra legislazione ha subito tutti i contraccolpi che sappiamo per gli strumenti semplicissimi che qualsiasi magistrato anche di primo pelo potrebbe dirti..cioò che serve sono per le indagini sui conti è semplicissimo..la moneta elettronica per sconfiggere la mafia , è come la bufala sul cancro


# 250    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 23/3/2010 alle 17:42

ec ti ho scritto di fretta scusa,spero ci sia il senso


Grazie Paso! Tu non ti fai abbindolare da nessuno.. Il PD dei De Bendetti è ossessionato dalla moneta elettronica. Purtroppo sarà presto realtà..Dovremmo fare un funerale alla banconota..e "festeggiare" l'inizio di un nuovo regime! Il Denaro si trasformerà in quello che è sempre stato un puro nulla..chissa per quale motivo le banche dovranno mantenere il monopolio visto che non esiste ne più l'oro e presto neppure la banconota..Eh Il debito pubblico..dannato debito pubblico.. Ma che fine ha fatto Mario Draghi? L'uomo della mafia legale che fine ha fatto??




I cittadini devono poter esistere senza essere obbligati ad avere rapporti con le banche (private). Banche pubbliche come l'acqua e senza scopo di lucro!


Ma davvero non avete proprio capito perchè Bagnasco a detto di non votare per chi è per l'aborto? Semplice così ci sono più ragazzini che si possono molestare. Ma andate a fare in c..o


# 235 commento di Monica66 - lasciato il 23/3/2010 alle 16:30 >> La vita per la scienza inizia con la nascita. Prima di allora il feto viene definito vitale. Per la religione Cristiana la vita inizia dalla fecondazione, fase nella quale per la scienza non è nemmeno iniziata la gravidanza che inizia con l'annidamento dell'ovulo fecondato. Per il Corano il feto diventa essere umano successivamente e non al concepimento: dunque la distruzione di un embrione non è infanticidio. Per l'Ebraismo l'uovo fertilizzato se ha meno di 40 giorni non è ancora una persona e quindi non ha le stesse tutele. Non esiste una visione univoca dell'inizio della vita nemmeno nel mondo religioso. L'incipit sembra quello di B. Grillo sull'argomento. Nei comizi di solito aggiunge che 'la decisione dove inizia o finisce la vita è POLITICA, perché né religione né scienza hanno la risposta definitiva. Si tratta di mettersi d'accordo, politicamente.'


Pensate, con il "po-po' " di candidati che ci sono, perché ci sono, se è vero quello che scrive Travaglio e non ho di che dubitarne, starebbero, adesso, pensando di mettere, siamo, più, precisi, d'introdurre "niente-po-po-di-meno-che" il Presidenzialismo, che sembrerebbe una vera e propria: "Orgia di potere". Conosco, già, l'obiezione: se i numeri ci sono... Per carità. Però, qui, la sensazione è che: 'ndo cojo, cojo...


- Il "link": http://www.repubblica.it/politica/2010/03/23/news/bagnasco-2843004/ Guarda, qui, Angelo Bagnasco: io, almeno, posso dire che è questo un discorso "alto", poi, ognuno/a, nel merito, potranno dire la loro, com'è giusto. Io dico, però: bei tempi quelli delle discussioni fra democristiani, socialisti e comunisti, i principi, le conoscenze, la dottrin e le ideologie... E, anche, quando la polemica diventava "accesa", fino a rovente, che ... menti, però! Adesso, se calo nella realtà dell'Italia 2010, il discorso di Bagnasco, beh, posso dire che Bagnasco guarda alto, ma è il resto che pensa al "tozzo di pane" e guarda stranito Bagnasco.


Carissimo Marco,devi rettificare quanto scritto su Tommaso Barbato.Infatti si voleva candidare con il PDL, ma pensa, veniva da vomitare anche ai dirigenti PDL per cui hanno deciso di candidare il figlio Francesco Barbato con la lista da te menzionata che appoggia Caldoro come presidente alla Regione.


L'errore è stato, già, fatto con la Precarietà. Hanno fatto un esperimento "sulla pelle" dei cittadini e delle cittadine, sono state introdotte riforme EPOCALI per il lavoro, casa, famiglia ecc. ecc. Un esperimento che però non aveva il cammino sicuro dela scienza e, fatte le leggi, sono stati trovati, subito, gl'inganni. I risultati sono sotto gli occhi di tutti: vale a dire, persone, moltissime persone che A DIRITTO, studiate!, si rifanno nei vari settori. E' una crescita del numero delle persone che è diventata inarrestabile. Io lo dicevo, io lo dicevo...


E aggiungo: con il mercato che si è creato, chi va, adesso, a solevare questioni "di lana caprina"? Quale sarà, mai, il "peso" che possono avere queste critiche? Zeru o quasi. L'errore è già stato fatto, io lo dicevo..


Nei vari settori, sì: prendi i giornalisti, la chiamano "censura", solo, che in realtà si tratta, meglio, sotto elezioni, dell'occasione che loro hanno per lavorare ed essere ascoltati. C'è, però, la legge della par condicio. Prendi i politici, come scrive Travaglio, è un'invasione. Prendi i disoccupati, cassaintegrati, precari ecc. ecc.: quanti 000.000 ci mettiamo davanti per calcolarli, 000.000.000 o boh. La domanda è: fate come Ponzio Pilato, adesso, che se ne lavòle mani o intervenite, come sarebbe giusto? E se intervenite, come fate a risolvere il problema in modo certo? Domande alle quali occorre dare risposte, di qualche tipo


Ponzio Pilato è il "prototipo" dell'uomo di oggi.


Quanti zeri hanno... i milioni di milioni??? Da: far girare la testa.


quanto antipatico è Antonello Piroso ?


la Mondadori in crisi. manifesti di Zaia a Venezia: oggi il Veneto domani il nucleare


la vergogna dei 9 bimbi tenuti a pane e acqua nel ricco Nord est. i proprietari di lussuose ville a Cortina potrebbero pagare loro la retta da oggi fino alla fine dell'anno.


Vorrei segnalare che all'elenco dei candidati inquisiti in Campania mi pare di non aver colto quello di Corrado Gabriele, assessore al lavoro uscente, che recentemente ha lasciato Rifondazione Comunista per candidarsi nella lista del Pd. E' rinviato a giudizio per molestie.


caro marco travaglio leggi i veleni di barbara palombelli su santoro


caro marco travaglio leggi i veleni di barbara palombelli su santoro


# 270    commento di   grinder - utente certificato  lasciato il 24/3/2010 alle 20:24

Ciao Marco, due inesattezze sui nomi dei candidati in Liguria: Marco Melgrati (e non Meligati ma forse l'errore è stato dovuto allo "sbobinamento") che tra l'altro è tuttora sindaco di Alassio, e Angelo Barbero e non Barbaro. ciao


Ciao Marco, ti ho scritto nella pagina di facebook, ma ho paura che non riuscirai a leggere, così ti incollo pure qui il mio intervento, sperando che in almeno uno dei due posti, riuscirai a trovare 5 minuti per rispondermi..buona serata. "Ciao Marco, ho visto la tua puntata su passaparola e volevo chiederti delle delucidazioni: ma è vero che il giudice dell'inchiesta Why Not era Abigail Mellace, moglie di Maurizio Mottola braccio destro di Saladino? Se sì perchè non lo hai sottolineato in qualche intervento? E perchè De Magistris non l'ho sentito pronunciarsi su questo? Spero mi risponderai a questo messaggio quando avrai tempo, io aspetto, non c'è problema. Cordialmente, Fabio Richiero."


ieri sera a Tetris Vittorio Sgarbi : andate a fare in culo


ROMA : B. indagato per concussione e minacce




Caro Marco, come d'abitudine mi sono informata per decidere chi votare. Avevo dwciso di non andarci ma NON CI RIESCO! Il problema è che viste le informazioni non so chi votare, vorrei votare ma non c'è nessuno che mi rappresenti. Non sono qui a chiedere consiglio, ovviamente, ma RIBADIRE che per chi ha il senso del dovere e VUOLE votare...è molto difficile, se non impossibile, farlo senza chiedersi se quel voto è ben "speso" o regalato ad un altro INGIRDO DI SOLDI E POTERE!!! Che fatica, che fatica!!!!



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti