Commenti

commenti su voglioscendere

post: Commenta Annozero live

         Il profeta In onda Giovedì 8 Aprile 2010 dal sito di Annozero Giulio Tremonti è il protagonista de Il Profeta, la puntata di Annozero dedicata alla situazione economica, al rapporto del Governo con la Lega dopo il successo elettorale nel nord Italia e al progetto del federalismo fiscale. Quali i costi e l’impatto di questo progetto sullo stato sociale? C’è il rischio di una “secessione leggera”, come i dati sul costo della vita, sui redditi, sull’occupazione sembrano ormai indicare? Tremonti e’ il ministro che ha previsto profeticamente i risultati elettorali e la vittoria della Lega. Ma e’ anche l'esponente politico che ha in mano le chiavi per aprire il nuovo corso dell’azione di governo. Assieme al Ministro ... continua



commenti



Non siete i soli a fare informazione, stasera ad esempio il TG1 ha trasmesso un interessantissimo servizio sulle "paghette" dei bambini e dei ragazzi ...


abitando in Val camonica,(che per qualcuno è stato l'ennesimo territorio di conquista elettorale),ed essendo in un periodo di cassa integrazione straordinaria,mi chiedevo se il sig.Tremonti (ed i suoi compagni di partito),si rendono conto che in Valle stanno scomparendo i "capannoni"...Quest'anno ho votato un movimento a 5 stelle che a detta di qualcuno ha rovinato la festa al PD,(peccato non averlo potuto votare prima),ma vorrei vedere quando questi politici con il fazzoletto verde si presenteranno davanti alle portinerie a chiedere come e quando torneremo ad un livello di dignità...degno.Peccato che stasera non ci sia Fede...(pernacchia Fantozziana)


Eh già..ci voleva Tremonti per capire che la Lega avrebbe quantomeno avuto un exploit elettorale.Facile fare i profeti del giorno dopo. Un po' meno facile dare qualche risposta sensata a quegli operai disperati. La secessione è già in atto


Grazie Marco, l'informazione ti è debitrice.


perché ridevano tutti? non ho sentito cosa hanno detto


povca tvoia


# 7    commento di   psikosara - utente certificato  lasciato il 8/4/2010 alle 22:30

Fuma saaaaa, che la voce ti saluta. :P Marco ma dove li hai presi tutti quei dati sui costi delle province e dello staff di Berlusconi ???


Non capisco come mai Travaglio metta l'accento sul fatto che gli Enti locali hanno il personale che "costa". Ha posto l'accento dei 65.000 dipendenti delle Province. Ha risposto bene Tremonti che ha detto che si può intervenire sul numero dei politici ma non si possono mettere alla porta i dipendenti. Che intendeva dire travaglio?


ma oggi c'è stata la MANIFESTAZIONE dei sindaci e dei rappresentanti degli enti locali per l'INIQUITA' del patto di STABILITA' specialmente per chi è più VIRTUOSO allora, mantre si attendono i 10 anni per la realizzazione del federalismo, non si potrebbe cominciare ad intervenire su questo punto e dare maggior respiro in questo momento di crisi? o per quando sarà realizzato dovremo essere "GIA' TUTTI MORTI"? grazie e scusate, ma non ho riletto quanto ho scritto. rocLIBERACITTADINANZA


# 10    commento di   psikosara - utente certificato  lasciato il 8/4/2010 alle 23:21

Ma perchè Lerner sta facendo da due ore una captatio benevolentiae nei confronti di Tremonti ??


per tvemonti la mancanza di fondi ai comuni è colpa i Prodi ..... governano da anni ....ma sarà sempre colpa di Prodi.. la protesta dei sindaci è cosa poco saggia... gia' .....non sa il piccolo uomo che la gente quando scende in piazza è perchè nella maggioranza dei casi è VERAMENTE molto esasperata.... che ne sa lui di come sia duro arrivare a fine mese lui ... con quei compensi ... e con quelli amici.... che ipocrita


stasera Tremorti è riuscito a dire: - che non è un politico - che non vuole fare l'economista - che non ha mai conosciuto nessuno che non dicesse bugie non è che ogni tanto lo sostituissero con Corrado Guzzanti? ;-)


Puntata inutile.


grazie Marco! (anche per la serata di ieri a Bassano)


Interessanti solo i collegamenti esterni, i reportage e il pezzo di Travaglio. Per il resto erano solo CIANCE. Consiglio a Travaglio di (chiedere a Santoro di lasciarlo) parlare più l'entamente durante l'esposizione del suo articolo. Altrimenti una parte dei preziosi dati e informazioni che snocciola, non vengono afferrati in tempo dall'uditorio.


Che pena guardare e sentire persone rovinate, vite fallite o alla deriva! E poi che vergogna vedere in quali mani è finita l'Italia Difficile non restare indignati con un Tremorti che parla. Mi sono messo prima a scrivere e poi a leggere mentre il soporifero erede linguistico di Aldo Moro e Andreotti raccontava le sue favolette in quell'italiano vacuo e truffaldino che è la sua cifra(e la sua polizza sulla vita). Tremorti ha scalato nuove vette di ambiguità politica e mediocrità.Quindi, secondo il metro di misura italiano, potrà fare pure il presidente del Consiglio.Dopo Berlusconi,infatti, tuttopossono farlo. Grazie a Marco, per il suo chiaro intervento(anche se l'ha letto troppo celermente). Nella solita furbastra Italia, il cosiddetto federalismo è un simulacro per aggiungere cadreghe e altra pletorica burocrazia da sottogoverno. E in Italia ci sono già 3 milioni di dipendenti pubblici! L'economia è bloccata per i monopoli che impediscono un reale mercato, per i trucchi di questo Governo,per le banche politicizzate che bloccano il piccolo credito alle imprese ma pagano i grandi disastri combinati degli happy few dei salotti sporchi.


Santoro, a parole, ha trattato Tremonti con i guanti di velluto, ben sapendo, il marpione, che i servizi esterni erano invece pugni nello stomaco. Anche l'intervento di Travaglio, seguito, per rincarare la dosi, dalla breve ma strepitosa parodia di Corrado Guzzanti, era roba assai forte, capace di far perdere le staffe al ministro e a fargli dire qualche sproposito.


"Strano"....sul sito RAI non é ancora disponibile la puntata di ieri. Che é successo? L'avete fatta ancora fuori dal vaso??? :-)


Da "Il giornale" - http://www.ilgiornale.it/interni/tremonti_spiega_santoro_federalismo_fiscale/tremonti-annozero-federalismo_fiscale/09-04-2010/articolo-id=436207-page=0-comments=1 - "Il ministro dell’Economia, vero crocevia dei costi di attuazione, spiega senza peli sulla lingua perché «il federalismo o è fiscale o non è». E chiarisce: «Oggi siamo di fronte a un meccanismo che non sta in piedi, peggio che irresponsabile. Un sistema nel quale i poveri delle regioni ricche finanziano i ricchi delle regioni povere ». Situazione antica, esplosa però per colpa della riforma del titolo quinto della Costituzione «voluta dal governo di sinistra, che ha regalato alle Regioni un enorme potere di spesa senza alcun dovere di presa». Errore fatale: la nostra finanza statale ne è uscita a pezzi, essendosi alimentata la possibilità,da parte degli enti locali, di spendere «in maniera dissennata», senza alcun controllo. DOMANDE: 1) Se "siamo di fronte ad un meccanismo che non sta in piedi" e che è "peggio che irresponsabile", perchè l'avete utilizzato x 7 anni e mezzo di governo?? Dov'è la logica?? 2) A gestire gli enti locali che "spendono in maniera dissennata" ci sono persone. Chi sono queste persone? Chi le ha scelte? Di quale partito fanno parte? Vi sembra possibile che bisogna fare le leggi per impedire agli uomini dei propri partiti di "spendere in maniera dissennata"? Non sarebbe meglio avere persone competenti e soprattutto oneste, nei propri partiti? CONCLUSIONI: Dobbiamo metterci in testa che le leggi non servono a niente. Fatta la legge, trovato l'inganno. Dobbiamo parlare di valori, non di leggi. E in quanto a valori, caro Tremonti...


Scusate ma non sono assolutamente daccordo della linea morbida che è stata utilizzata con Tremonti. Comprendo appieno che bisogna fare in modo che i ministri possano tornare per una questione di audience, però voi non siete porta a porta. Dovevate chiedere conto a tremonti dell'impennata del debito pubblico, del fatto che nonostante i soldi della cassa integrazione siano stati presi in parte dai fondi delle regioni il deficit continua a salire vertiginosamente. Per quale motivo sono stati dati i soldi ai comuni in fallimento (casualmente sono tutte amministrazioni di destra) compresa Roma. E tanto altro ancora.... Poi addirittura ha detto che la liberazione dell'acqua è una cosa positiva e nessuno ha detto nulla!!! Tremonti è uno dei responsabili del baratro in cui è finita l'italia e a qualcuno dovrà pur renderne conto!!!


Tremonti è uno dei ministri col reddito annuo più elevato...svariati milioni di Euro... Dovrebbe tacere e nascondersi


Ieri sera avevo del lavoro da fare al computer, così pensavo di ascoltarmi la diretta dal portale Rai. Ma non è stato possibile, così ho dovuto lasciare il PC e mettermi davanti alla TV. Piccolo incidente tecnico o dispetto informatico? Non mollate ragazzi, non lasciateci ai Minzolini-Fede-Vespa e servi vari.


No, quest'anno no.. Domande x Treconti: -1 come ha fatto a dichiarare solo 40.000 euvi nel 2009? Ha beneficiato dello 'Scudo'? -2 perché Treconti ha detto 'non ci sono gli estlemi per un indulto fiscale e poi ha fatto lo SCUDO FISCALE, questo genio dell'economia? -3 perché Tremonti ce l'ha con la Gabanelli? -4 perché Tremonti ha affermato di avere previsto la crisi e per questo, ha fatto una finanziaria ciclica facendo tagli a iosa (ma allora sei stronzo, cit. Luttazzi) -5 perché Tremonti continua a nascondersi dietro il paravento del suo ministero, quando in realtà sta tagliando i fondi a tutti gli altri, a partire dall'istruzione? -6 quanti soldi incassa lo Stato dallo scudo fiscale? -7 quanto guadagna la MAFIA? e poi: -come mai Lerner era così ossequioso? Perché Santoro, pur di avere il treconti in salotto, ha evitato di fare qualunque domanda scomoda? Perché in studio non c'erano dei politici (Della Valle???). Perché In tutta la puntata Treconti non è stato minimamente messo in difficoltà per avere fatto delle mosse che hanno teso solo a contenere la spesa, senza rilanciare gli investimenti (vi ricordate Brunetta quando gli dava dell'incompetente?). Insomma, puntata noiosa. Ho fatto bene a registrarla e riguardarla accelerata, a parte l'intervento di MT e i servizi da fuori era uno schifo. Guzzanti farebbe piacere rivederlo dal vivo, ma farlo apparire 8 anni dopo per far ridere il Divo Giulio è veramente un insulto. Santoro non faccia il pesce in barile.


Sembra che Della Valle faccia assemblare e cucire le scarpe in Romania ( fonte Report: Milena Gabanelli)e poi le faccia pagare almeno 250 euro ( le Hogan o Tods di gomma non le Church's di pelle!!!!!)con degli ebitda aziendali stratosferici( che ovviamente non divide con nessuno).Poi in tv parla di "eccellenza" e leadership mondiale ( ci sta perchè fa i suoi interessi). Non ci sta che Travaglio non glielo ricordi e non informi il pubblico di questo!!! What a shame direbbe la vera stampa anglosassone. Saluti


Meno male che qualcuno fa vedere il resto dell'Italia. Visto che la TV ormai è piena dei vari pollai fratelli grandi fratelli, e zoccolame vario da mettere in futuro in parlamento. vorrei però che qualcuno TV o stampa facesse delle domande al Grande custode della COSTITUZIONE detto anche morfeo. 1) Non ha mai pensato che per scarso rendimento vengono licenziati lavoratori? 2)Vorrei sapere con che cosa lo spaventa mister B.? 3)Uno scatto di dignità visto che è l'ultimo suo mandato, ovvero avere un po di coraggio e dettare lui le condizioni di ingaggio e rifiuto di firma di leggi vergogna? 4)Che cosa ha imparato in tutti questi anni di militanza nel suo patito P.C.I.? 5) Di solito alla sua veneranda età molti padri e nonni non hanno paura neppure della morte, che cosa lo terrorizza a Lei??? 6)Per fare il lavoro che sta svolgendo, ma sopratutto per come lo sta svolgendo si rende conto che basterebbe un ragazzino delle elementari per farlo (infatti l'alunno deve solo firmare). 7) Gli vorrei ricordare che fatto giuramento per la difesa della COSTITUZIONE e per questo che si trova in quel Palazzo in cui abita oggi. Spero con questa ultima domanda di averle ricordato uno dei suoi principali doveri, Se non dovesse ricordare, ho paura che ci sia un principio alzheimer, o peggio ancora una sana consapevolezza di non svolgere il proprio mandato per cui Lei ha giurato. 8)Ma questa non è una domanda piuttosto un consiglio la prossima uscita da palazzo, vada a Lourdes non abbiamo più altre speranze. P.S. i saluti li farò in seguito solo dopo un netto miglioramento.


Grazie innanzitutto. Il problema sociale è una cosa che prima si affronta meglio è per il futuro. Una soluzione è quella di disarmare l'influenza economica dalla cultura e dalla giustizia. La riforma deve essere questa. Per farlo però bisogna innanzitutto riformare il sistema monetario e di conseguenza quello che lo tiene sotto controllo ossia il sistema bancario. Una volta reso etico il sistema bancario e non voglio tediarti con signoraggio, riserva frazionata etc. ma è così!!, questo influirà positivamente sugli altri sistemi che per ora dipendono da esso. La cultura e la giustizia finalmente svincolate da influenze economiche e di conseguenze da influenze politiche potrebbero far nascere una generazione sana per il futuro. Ora per disarmare un sistema come quello attuale ci vuole che le masse apprendano il più possibile come sabotare chi le tiene in pugno tramite l'informazione di regime. Purtroppo solo Grillo non ce la può fare, il Partito di Di Pietro e altri si devono unire altrimenti ci vorrà troppo tempo. La prima cosa da fare è una Tv sull'idea già sfruttata di Rai per una notte. In quella sede affrontare i vari personaggi al potere per smontare le loro false promesse coi fatti.


Travaglio dice delle inesattezze; nello specifico la nuova provincia Ufita(sbaglia la pronuncia, sinonimo di scarsa conoscenza dei luoghi)-Baronia-Calore-Alta Irpinia non comprende il comune di Nusco, paese d'origine del Presidente De Mita. Farebbe bene a consultare il disegno di legge n.1822 del Senato della Repubblica. E' vero che il fimu Ufita bagna l'Irpinia e il Sannio ma è altrettanto vero che nella provincia non sono compresi i paese d'origine di De Mita e Mastella.





commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti