Commenti

commenti su voglioscendere

post: Geronzocrazia

da Il Fatto Quotidiano, 27 aprile 2010 L’altro giorno il Guardagingilli Angelino Jolie, candidato a stracciare il primato di peggior ministro della Giustizia detenuto ex aequo da Castelli&Mastella, delirava di “privacy” e financo di Costituzione (lui che la viola ogni volta che pensa) per giustificare la sua immonda legge sulle intercettazioni. Nelle stesse ore la Sec, l’autorità americana di controllo sulla Borsa, incriminava per frode la Goldman Sachs , già nel mirino di una commissione d’inchiesta del Congresso, che si riunisce anche nei weekend per incastrare meglio la prima banca Usa, accusata di avere speculato sulla crisi finanziaria mondiale. Le prove sono le intercettazioni di mesi e mesi di e-mail scambiate da dirigenti e manager del colosso bancario nel ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti




Che patetico questo Bondì ! Dopo che il Banana si era lamentato del fatto che l'ultima volta a Ballarò Bondi non l'aveva difeso abbastanza, ecco che questa sera il bravo mastino ha voluto dimostrare come ha bene imparato mettendo in pratica le lezioni di politica Pdl di Cernobbio: difendere il suo padrone abbaiando sull'avversario per coprire quello che dice!


L'altro giorno su Sky ho visto un'intervista fatta a Bondi con la fidanzata Manuela Repetti, deputata del Pdl, che si tenevano per mano mentre venivano intervistati. Lì per lì mi sono detto toh! anche Sky adesso si mette a fare questi programmi tipo Mediaset come c'è posta per te oppure dr. Stranamore...




Per me notte, per gli altri non so!


# 31    commento di   drainyou80 - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 1:50

BALLARO' BONDI A DI PIETRO Lei si faceva regalare le macchine dagli amici!!!!!!! l'avrà mica scambiato per La Russa?


Ormai è tardi passerà la legge sulle intercettazioni,come altre seguiranno,il nucleare,il federalismo,il ponte,debiti su debiti su debiti a lungo termine,come i debiti con i russi,con i libici,sempre a lungo termine. E questa legislatura farà anche le riforme costituzionali,il presidenzialismo,e si intende,grazie agli amici del pd,politichesemente detto bipartisan. La gente si informa poco e male e molti non vogliono sentire ragioni, chi si annoia,chi si accanisce da fondamentalista,e il tempo passa e tutto peggiora. Il nucleare lo farà a tutti i costi,è convinto (il pazzo..)che sia la migliore strada per accedere alle risorse energetiche,e che così lui può "salvare" l'Italia dal delino economico. Lo avrà convinto di sicuro qualche accordo off-shore con il socio Putin. E andrà in tv a convincere il suo popolo elettore che il nucleare è indispensabile,ovviamente su tutte le reti e su tutte le smorfie dei suoi burattini. Questo popolo se non tocca il fondo almeno ogni tre generazioni non è contento. Italiani masochisti sociali.


Geron(zi)tocratzia sarà pur vero che i vecchi sono saggi, ma se i saggi che governano questo paese, sono questi esseri (da reparto geriatrico) sarà meglio abbassare l'età della saggezza facciamo un referendum per il divieto di fare politica alle persone ultrasessantenni


il capo dello stato è servo del nano


BALLARO' Qualcuno ha notato l'arroganza di quel pezzo di ..... di COTA. Non solo padroni della padania ma padroni del mondo, mi sa che questi stanno andando fuori di testa. (a proposito qualcuno mai gli chiederà quali sono i confini di questa fantomatica padania)


in pratica napolitano ha detto ai magistrati (fate autocritica), siete solo chiacchere e distintivo ( come al capone diceva ai federali ), speriamo di vedere (al più presto) la fine di questo film


Sotto il verde un cuore nero: http://milano.repubblica.it/cronaca/2010/04/27/news/bergamo_facebook_fa_cadere_la_giunta_del_consigliere_che_fa_il_saluto_fascista-3648872/


A proposito di guardie e ladri Non credo bisogni cooperare con nessuno, ci mancherebbe. Anzi è doveroso fare il contrario.Però in un paese dove la legalità è continuamente presa a calci in faccia non mi stupirei – e non parlo di extraterrestri – se qualcuno dicesse che si accontenta anche del solo “minimo” risultato anche perché vediamo quotidianamente come “lavorano”per la giustizia (200 riforme vero?). Non dico impossibile ma sempre più difficile che si realizzi ciò che altrove è normale. Superfluo dire che non condivido Napolitano


Scommessina : 10 a 1 che la storia dell'avvocato che subornava i pentiti affinchè incastrassero Dell'Utri si rivelerà un BUFALA. Pronto a scommettere. C'è qualcuno che scommette con me ? Ad maiora


"Anche i magistrati facciano autocritica" (Napolitano) I primi in assoluto a dover fare autocritica - nonché controllare meglio quel che dicono - sono: 1. Il capo dello Stato 2. Il presidente del Senato (3. il presidente della Camera la sta facendo) e innanzitutto: 4. Il presidente del Consiglio e la compagnia di Pupi manovrati dallo stesso Gran-Puparo-Ventriloquo-Ubiquo che parla anche atraverso il 1. e il 2.


corr.. attraverso


Non capisco, tempo fa Travaglio parlando dell'affare Telecom Serbia (in un'orazione non ricordo in che università o spettacolo in riferimento all'affare bancopoli), ricordava come l'inchichiesta telecom serbia si concluse con il principale testimone che diceva fesserie ed il fatto che erano emersi assegni legati a Telecom Serbia versati all'onorevole Bocchino. Un'altra cosa che non capisco è l'affare Mitrokin. Di questo l'inchiesta italiano condotta da eminenti giornalisti politicizzati e schierati di destra e di sinistra (bipartisan) non concluse niente (d'altra parte i pochi estratti pubblicati in pdf dal governo erano incomprensibili senza la decifrazione dei soprannomi). Tuttavia l'inchiesta Mitrokin nacque in Inghilterra con l'MI5 (o MI6) che diede credito proprio a Mitrokin ed alle sue migliaia di schede (una piccola parte riguardavano l'Italia). Si fece un'inchiesta all'estero e... Non se ne parla mai, non si dice mai cosa concluse.
http://ipocritolandia.blogspot.com


# 43    commento di   solerosa12 - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 10:6

greenpeace.it
greenpeace.it


# 44    commento di   solerosa12 - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 10:7

ah aha aha l'ex fascista fini è rovinato politicamente non conta , scalda la polttrona , ah ah ah ah ah


# 45    commento di   katili - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 10:16

Come potevamo pretendere, dopo che colaninno ha preso da Olivetti, Telecom e Alitalia, che geronzi prendesse solo da Parmalat e Cirio? A geronzi pure le Generali. 3 a 3, palla al centro.
http://comevorrei.ilcannocchiale.it


Visto come l'INTERRUTTORE (non elettrico...) Bondi ha dato sulla voce a Di Pietro ieri sera a Ballarò e gli ha impedito di farsi ascolatare? Floris, che passa per uno orientato a sinistra, gli ha permesso questa gazzarra. Complimenti al conduttore !!!!!


Bell'articolo! Io trovo una singolare e sistematica coincidenza tra la propaganda/limitazione dei diritti e controlli attuata negli USA nell'epoca Bush e ciò che sta accadendo da noi. Che sia stato preso a modello? Lì si riducevano le libertà individuali e i controlli istituzionali sull'operato del governo americano al grido di: "noi siamo il bene che lotta contro il male". Da noi, con strano ritardo rispetto alla nascita di Forza Italia, è all'improvviso venuto fuori il partito dell'Amore. Cioè, sembra quasi che l'"amore" stia scalzando lo slogan iniziale, "libertà". Del resto, un governo che limita l'operato degli organismi di controllo e riduce nei fatti la libertà di espressione (pur non potendo toccare per il momento le leggi che la regolano, ma diciamo influisce sulla loro attuazione) difficilmente potrebbe usare lo slogan "partito della libertà". Quindi si arriva al messaggio Bush del buon padre di famiglia autoritario: "lo faccio per il vostro bene, con amore". E come in "Sesso e potere", non essendoci una guerra che giustifichi la svolta da libertà ad amore, la si inventa a tavolino. La guerra ai magistrati, a quelli che odiano, a tutto ciò che non ama. Chissà quando ci sveglieremo, la nostra cacatonia è più grave perché il meccanismo è appunto vecchio, già collaudato. E' dimostrato che funzioni (Bush ci ha prosperato parecchio), ma appunto dovremmo già conoscerlo e averne almeno un minimo gli anticorpi. E invece siamo ancora qui a farci fregare. Mi sa che è vero che la storia non insegna niente.


# 48    commento di   solerosa12 - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 10:40

il capitalismo deve reggere . il capitalismo deve moralmente reggere . al di là della letteratura marxiana , inoltre c'è la letteratura marxiana , in più c'è la letteratura marxiana , oltre alla letteratura , anche quella marxiana il capitalismo ha il dovere morale di reggere .


# 49    commento di   arcibaldomonocolao - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 10:43

Non so QUANTO manchi alla bomba economica dell'italia (entro 6 mesi...?), ma se il nostro debito pubblico è CINQUE volte quello della Grecia qualcuno deve spiegarmi come mai berluscotto ci ha caricati di un mutuo da 5 miliardi con la libia, e di qualcos altro che ora non ricordo... Ma soprattutto qualcuno mi spieghi come mai tutti, nel governo, minimizzano... tVemonti parla di "case del vicino in fiamme". AHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!! SIMPATICO TREMONTI!!!! No dai, davvero... dopo averlo visto ad Annozero credo sia il meno peggio della banda di ladroni che sgoverna. Tuttavia siamo già tecnicamente FALLITI. Ovvero nellammerda. Non lo dicono. La gente si suicida per la perdita del lavoro, che sarà mai, e i nostri conti sono "in linea". In linea retta verso IL BARATRO. La giustizia è allo sfascio. La scuola pure. presidente del consiglio è un venditore d'aspirapolveri che dovrebbe starsene in galera da qui ai prossimi CINQUECENTO anni.


# 45 commento di Foxxya Non fu nè l'M5 e meno che mai l'M6 a far trapelare l'affaire: fu il Foreign office.


Napolitano ai Magistrati: "Rispettate i politici". Una domanda, perchè non si rivolge mai a Berlusconi e company dicendo loro: "Politici, rispettate i Magistrati"?. Cosa impedisce a Napolitano di farlo?.


# 52    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 10:54

I conti col buco - di Ilvio Pannullo -http://www.altrenotizie.org/economia/3161-i-conti-col-buco.html Ogni volta che gliene viene data la possibilità, il Ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, è pronto nel ribadire quanto grande sia stata l’abilità del governo nel gestire la crisi, ancora molto lontana dall’essersi conclusa. In effetti al Ministro spetta il riconoscimento del merito di aver impedito un peggioramento eccessivo dei nostri saldi di finanza pubblica, garantendone livelli meno problematici rispetto a diversi paesi europei che aderiscono alla moneta unica. E poiché paesi solitamente più virtuosi di noi nei conti pubblici ne hanno accettato un consistente deterioramento per affrontare la crisi, l'Italia, che non l’ha fatto, è riuscita a trasformarsi in un paese, almeno in termini relativi - o semplicemente statistici se si è amanti della precisione - virtuoso. Ma da qui a sostenere che i nostri problemi di finanza pubblica siano scomparsi o che siano stati notevolmente attenuati vi è un gran salto; semplicemente si notano di meno in un mondo rapidamente peggiorato nei suoi conti pubblici. Il presidente della Banca Centrale Europea, Trichet, insieme al Financial Times e ai mercati finanziari internazionali hanno, o per il momento fingono di avere, una buona opinione della finanza pubblica italiana perché, osservandola attraverso gli occhiali del trattato di Maastricht, guardano ai saldi di bilancio in rapporto al Pil e non alle grandezze che quei saldi li determinano, senza cioè osservare entrate e spesa pubblica in rapporto al prodotto interno lordo, per avere un'idea sicuramente più chiara delle dinamiche economiche che interessano il nostro paese. Lo farebbero, se fosse nel loro interesse analizzare più compiutamente lo stato della nostra economia, ma non lo fanno semplicemente perché in questo periodo sono altri i problemi, Grecia in testa. Dal punto di vista del disavanzo pubblico rispetto al Pil - ossia la differenza tra quanto


# 53    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 10:54

ossia la differenza tra quanto si è speso e quanto si è prodotto - l'Italia nel 2009 è andata meglio della media dell'area Euro e si è tenuta molto distante dai valori di paesi in cui il deficit è letteralmente esploso come la Grecia, l’Irlanda, la Spagna; e, fuori dall'area Euro, la Gran Bretagna. Il nostro rapporto deficit/Pil é infatti solo raddoppiato nel 2009 rispetto al 2008, passando dal 2,7% al 5,3% mentre nell'intera area Euro è più che triplicato, passando dal 2% al 6,2%, e si colloca ora un punto di Pil al di sopra del valore italiano. È esattamente questo differenziale che ci sta coprendo rispetto alla speculazione internazionale, notoriamente aggressiva con chi versa in posizione di maggior debolezza. Le istituzioni economiche europee sembrano, inoltre, non dare grande peso all'altro rilevante parametro di finanza pubblica alla base del trattato di Maastricht, cioè il rapporto tra il debito pubblico e il Prodotto interno lordo. L'Italia, che ha il terzo maggiore debito pubblico del mondo, senza avere contemporaneamente la terza economia del mondo, (come giustamente ricorda ogniqualvolta gli si chieda conto di qualcosa il Ministro Tremonti) detiene anche il record del peggior rapporto europeo debito/Pil, battendo persino la Grecia. Ma sino a quando riuscirà a tenere il suo rapporto deficit/Pil tra quello dei paesi virtuosi, e s’impegnerà nei prossimi anni a migliorarlo più rapidamente degli altri, nessuno farà troppe storie. Tutto da vedere se vi riuscirà o meno e, per valutarlo, è necessario per l’appunto estendere l'analisi dal deficit alle due grandezze che lo determinano, la spesa e le entrate pubbliche. In relazione ad esse le dinamiche sono tuttavia molto sfavorevoli: nel 2009, anno di profonda recessione, la spesa pubblica complessiva ha nettamente sforato il valore del 50% rispetto al Pil, anzi ha quasi toccato il 52%, più di tre punti percentuali al di sopra del dato del 2008 e questo nonostante il risparmio di mezzo punto consegu


# 54    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 10:55

......... Il quadro generale dell’eurozona è infatti decisamente fosco, ma nonostante tutto l'Italia pensa di essere al sicuro con il suo rapporto deficit/Pil inferiore a quello dei suoi partner europei . Purtroppo però è solo un gioco di specchi: le banche d'investimento comprano titoli italiani per mitigare il rischio dell'esposizione al ribasso su Portogallo e Spagna: sembra stiano seguendo un ordine ben preciso di vittime predestinate. L'andamento della spesa pubblica e la diminuzione delle entrate fiscali non aiuta ad uscire dalla lista nera. Tremonti sa bene che gli scogli sono pericolosamente vicini e i passeggeri pare non sappiano neanche nuotare. Entro l'estate il governo dovrà infatti decidere quale segnale vorrà dare ai mercati e il ministro del Tesoro sta cercando di mitigare l'entità delle manovre da attuare nei prossimi anni con una grande svendita di immobili pubblici: come se una famiglia vendesse il proprio patrimonio per pagare le bollette. Se si considera che il patrimonio pubblico é la garanzia per il nostro debito, ben si comprende il perché non sia catastrofismo, ma realismo, il sostenere che l’Italia sia praticamente già alla canna del gas. Basterà questo a calmare i mercati e a tenere unita la maggioranza del paese? Chi vivrà vedrà. Quello che è certo, però, è che la mancanza di trasparenza sui mercati avrà un prezzo in termini di compromessi da dover raggiungere tra forze politiche e sociali, in una gigantesca commedia degli errori in cui si dice che tutto va bene nello stesso tempo in cui si stringe la cinghia.


# 55    commento di   solerosa12 - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 10:55

ha smesso , napolitano è un ................robot un cyberg telecomandato , manovrato dal grande vecchio (un incubo)


# 56    commento di   solerosa12 - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 10:58

54 da leggere è un post bellissimo
54


# 57    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 11:2

Stocks Fall, Asia Default Swaps Climb on Greece, Portugal Debt http://www.bloomberg.com/apps/news?pid=20601087&sid=aG4uRAPzfnEg&pos=1


# 58    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 11:3

"..............Il santuario della finanza globale è oramai un fortino sotto assedio. L'accusa dell'autorità di vigilanza di Wall Street è estremamente grave perché cancella in un istante il mantra che ha fatto la fortuna di Goldman Sachs: “Il cliente prima di tutto.” Un danno d'immagine difficile da recuperare, anche perché gli esperti del settore fanno capire che si tratta solo dell'inizio. Fa una certa impressione accorgersi come la Goldman Sachs abbia infiltrato il sistema politico e finanziario dell'intero pianeta. Solo alcuni esempi. In America, l'ultimo segretario del tesoro dell'Amministrazione Bush, Hank Paulson, e il precedente governatore del New Jersey, Jon Corzine, sono entrambi ex-amministratori delegati della banca. La Goldman Sachs è diretta responsabile, grazie ad un prestito, del disastro finanziario del governo greco e anche Romani Prodi si è rivolto alla banca americana durante il suo primo governo, per un enorme prestito ponte che ci permise di entrare nell'Euro. Anche l'attuale governatore della Banca d'Italia, Mario Draghi, ha lavorato alla Goldman per tre anni, a partire dal 2002. Il premio Nobel per l'economia Paul Krugman, dalle pagine del New York Times, ha dichiarato che “una parte troppo grande della ricchezza e del talento degli Stati Uniti è stata usata per escogitare e vendere complessi sistemi finanziari; sistemi che hanno la tendenza a far saltare l'intera economia. Mettere fine questo stato di cose farà sicuramente male all'industria della finanza. E allora?....................."
http://fantpolitik.blogspot.com/2010/04/il-doppio-pacco-di-goldman-sachs.html


# 59    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 11:11

"Sarà l'Italia il prossimo obiettivo della speculazione? La domanda lanciata dal sito "Zero Hedge" è rimbalzata ieri pomeriggio sui blog frequentati dai gestori di hedge fund americani. «Sembra che sia proprio l'Italia il prossimo bersaglio», hanno commentato gli operatori dopo aver visto l'asta dei BoT semestrali chiudersi con richieste appena sufficienti a coprire l'offerta. Non è una novità che il nostro paese sia nel mirino della speculazione. E non è nemmeno strano che un attacco al debito pubblico italiano sia una prospettiva allettante per la grande speculazione internazionale. Non sono solo gli hedge fund a crederlo, ma insigni economisti, come il premio Nobel Robert Mundell e Charles Calomiris della Columbia University. Tuttavia l'Italia non è una preda facile: perché se le dimensioni del suo debito (il maggiore d'Europa) costituiscono un bersaglio evidente, rappresentano pure un osso ben più duro di Grecia, Portogallo o Spagna; e soprattutto perché non è detto che l'Italia sia messa così male............... http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Editrice/IlSole24Ore/2010/04/28/Economia%20e%20Lavoro/3_B.shtml?uuid=d9626160-5288-11df-84e7-2a5ec8989655&DocRulesView=Libero
http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Editrice/IlSole24Ore/2010/04/28/Economia%20e%20Lavoro/3_B


# 60    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 11:18

In 2009 the largest government deficits in percentage of GDP were recorded by Ireland (-14.3%), Greece (-13.6%) the United Kingdom (-11.5%), Spain (-11.2%), Portugal (-9.4%), Latvia (-9.0%), Lithuania (-8.9%), Romania (-8.3%), France (-7.5%) and Poland (-7.1%). No Member State registered a government surplus in 2009. The lowest deficits were recorded by Sweden (-0.5%), Luxembourg (-0.7%) and Estonia (-1.7%). In all, 25 Member States recorded a worsening in their government balance relative to GDP in 2009 compared with 2008, and two (Estonia and Malta) an improvement. At the end of 2009, the lowest ratios of government debt to GDP were recorded in Estonia (7.2%), Luxembourg (14.5%), Bulgaria (14.8%), Romania (23.7%), Lithuania (29.3%) and the Czech Republic (35.4%). Twelve Member States had government debt ratios higher than 60% of GDP in 2009: Italy (115.8%), Greece (115.1%), Belgium (96.7%), Hungary (78.3%), France (77.6%), Portugal (76.8%), Germany (73.2%), Malta (69.1%), the United Kingdom (68.1%), Austria (66.5%), Ireland (64.0%) and the Netherlands (60.9%). In 2009, government expenditure4 in the euro area was equivalent to 50.7% of GDP and government revenue4 to 44.4%. The figures for the EU27 were 50.7% and 44.0% respectively. In both zones, the government expenditure ratio increased between 2008 and 2009, while the government revenue ratio decreased. ----------- Ecco la mappa dei dati su deficit e debito dei paesi dell'Unione europea nel 2009, pubblicati da Eurostat. Passa col mouse su ciascun paese per vedere i dati espressi in percentuale. http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Economia%20e%20Lavoro/2010/europa-rapporto-deficit-debito-pil.shtml?uuid=64b4cd74-4e20-11df-8f1c-dfecb2bd9507&DocRulesView=Libero
http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=STAT/10/55&format=HTML&aged=0&language=EN&gu


# 61    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 11:28

"Nell’ultimo anno e mezzo la politica di bilancio si è svolta, in gran parte, al di fuori della sessione di bilancio (i tre mesi dedicati tradizionalmente dal Parlamento all’esame della legge Finanziaria) e mediante lo strumento della decretazione di urgenza. Tra novembre 2008 e marzo 2010 sono stati emanati ben sei decreti legge. Da tempo, anche in questi giorni, si parla molto di equilibrio dei poteri tra governo e Parlamento DUE ANNI DI GOVERNO: POLITICA DI BILANCIO Breve “guida alla lettura” dei sei decreti legge Si ricordano solo le misure di maggiore entità. I decreti contengono anche una miriade di piccoli interventi che non è possibile elencare. Gli effetti finanziari sono sintetizzati nella tabella........."
http://www.lavoce.info/articoli/-fisco/pagina1001674.html


# 62    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 11:33

«Una cosa vomitevole». Alla Lega ribolle il sangue. A dire poco. Il primo degli infuriati è Luca Zaia. Il neo governatore padano del Veneto ha appena letto sulla prima pagina di Repubblica il «racconto» in forma di dialogo che Pietro Citati ha pubblicato ieri. Titolo: «Le bretelle della Repubblica ai tempi del Viagra : "Vedo spesso un mio vecchio amico. È ligure come me. Ha esattamente la mia età: in questo momento, mentre pochi lettori mi leggono distrattamente, compie, come me, ottant´anni, un mese e ventidue giorni. Lui è un famoso e venerato fisico atomico del Cern di Ginevra: io mi occupo, come posso, di letteratura. Possediamo in comune una sfrenata curiosità per il futuro. Non ne abbiamo alcuna paura, ansia o preoccupazione, perché la fetta che la vita ci riserva è così breve. Ci piace immaginarlo, descriverlo, fantasticarlo, deriderlo: giocando con le infinite possibilità, che stanno nascoste dietro la linea dell´orizzonte. L´altro giorno gli dissi: «Secondo te, adesso cosa succede?». Il mio amico fisico si arrabbiò: «Tu dimentichi sempre il viagra». Io non so nulla del viagra: non so se sia un tubero, un ravanello, un tartufo, un topinambùr, una medicina indiana, o una semplice pasticca. «Che c´entra il viagra?» gli chiesi. «Sai, – mi rispose gravemente – quello che ti dico è una tradizione orale. Potrebbe essere stato immaginato, fantasticato: una favola, raccontata da un buontempone lombardo in un´osteria di Varese o di Abbiategrasso. Come tutti sanno, anni fa Umberto Bossi disse che la Lega CELHADURO. E allora – dice questa tradizione –, una sera per provare i suoi doni sessuali, Bossi andò con una ragazza in uno degli innumerevoli alberghi che decorano i paesotti e le cittadine della Pianura Padana........................
http://www.libertaegiustizia.it/primopiano/pp_leggi_articolo.php?id=3400&id_titoli_primo_piano=1


Perchè non scrivere e renderci colti della legge che governa le intercettazioni negli Stati Uniti? Perchè non renderla pubblica in questa sede? Solo così potremmo capire se in Italia stanno facendo una porcata oppure no? Tutto il resto a questo punto è noia, noia, noia...






# 66    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 12:35

28/04/2010 Il Comitato anti-tortura pubblica un rapporto sull'Italia Il Comitato per la prevenzione della tortura e delle pene o trattamenti inumani o degradanti (CPT) ha pubblicato, il 28 aprile, il rapporto relativo alla visita ad hoc condotta nel luglio 2009 in Italia, corredato dalla risposta del Governo italiano. Questi documenti sono stati resi pubblici su richiesta delle autorità italiane. Rapporto Replica del Governo italiano L'Italia e il Comitato anti-tortura https://wcd.coe.int/ViewDoc.jsp?Ref=PR351(2010)&Language=lanItalian&Ver=original&Site=COE&BackColorInternet=F5CA75&BackColorIntranet=F5CA75&BackColorLogged=A9BACE L'obiettivo principale della visita era quello di analizzare la nuova politica delle autorità italiane che consiste nell’intercettazione in mare e rinvio, in Libia o in altri Stati non europei, di imbarcazioni di migranti che giungono sulle coste meridionali italiane (comunemente chiamata politica di "respingimento"). In tale contesto, la delegazione che ha effettuato la visita si è concentrata sulle operazioni di respingimento che hanno avuto luogo tra maggio e fine luglio 2009, e ha esaminato le misure di salvaguardia adottate per assicurare che nessun migrante venga inviato in un paese in cui vi siano fondati motivi di credere che esso corra il rischio reale di essere sottoposto a tortura o a pene o trattamenti inumani o degradanti. La delegazione ha inoltre considerato il trattamento ricevuto dai migranti nel periodo in cui sono stati privati della loro libertà da parte delle autorità italiane nel corso di tali operazioni.
http://www.cpt.coe.int/documents/ita/2010-inf-14-eng.htm


Per uscire da questa situazione non abbiamo certo bisogno di ignoranza (vedi "?"), ma di sostanza, coraggio, volontà, memoria: Parte 1: http://www.youtube.com/watch?v=vW2mMMeRJTw Parte 2: http://www.youtube.com/watch?v=IpxBu_m1Dkk Parte 3: http://www.youtube.com/watch?v=wYO7BxILgSg Non c'è bisogno di urlare per sostenere le proprie idee, se queste hanno valore assoluto.


# 68    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 12:55

fate girare l'allegato che vi ho gia segnalato giorni fa. organizzate gruppi di lettura,di trasmissione e sensibilizzazione dei dati del quaderno 2009 un commento importante per capire di cosa stiamo parlando lo fornisce Giorgio Frasca Polara: "L’Italia ha accumulato, solo l’anno scorso, ben 68 condanne per violazioni della Convenzione dei diritti dell’uomo. Sentenze pronunciate a Strasburgo dalla Corte europea .Ricavo dati e sentenze da un corposo dossier curato dall’Osservatorio sulle sentenze della Corte, che fa capo all’Avvocatura della Camera dei deputati (Quaderno n. 6, appena èdito). Impossibile dar conto di tutte le sentenze, e persino superfluo per i non specialisti. Ne citeremo alcune, per il loro carattere emblematico o per la testimonianza di criticità istituzionale. La prima si riferisce alla morte di Carlo Giuliani, il giovane che nel corso delle manifestazioni contro il G8 di Genova (luglio 2001) fu ammazzato a pistolettate dal carabiniere Placanica. Archiviato dal Gip il procedimento penale a carico di costui (legittima difesa, uso legittimo delle armi), la Procura non aveva strumenti per impugnare la decisione né la famiglia Giuliani per costituirsi parte civile. Da qui il ricorso alla Corte europea che ha ritenuto non sufficiente le ricerca della verità svolta nell’inchiesta penale seguita alla gravissima vicenda. Ma la colpa è stata e resta solo dei giudici? Sempre sul tema del diritto alla vita vanno segnalate altre due sentenze. Anche qui una è scaturita da una vicenda clamorosa: il caso di Angelo Izzo (ergastolo per il massacro del Circeo, 1975) che nel 2004 aveva ottenuto la semilibertà da un giudice di sorveglianza e l’anno dopo aveva ammazzato moglie e figlia di un altro detenuto, Giovanni Maiorano, con cui aveva condiviso la cella. La famiglia Maiorano avevano cercato di far valere la responsabilità dei magistrati: il giudice e un procuratore. Ma la sezione disciplinare del Csm non era andato olt
http://www.camera.it/422?europa_estero=128


# 69    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 12:55

Ma la sezione disciplinare del Csm non era andato oltre un modesto provvedimento disciplinare nei confronti dei due magistrati. Ricorso alla Corte di Strasburgo, ed ecco la severa censura: ci voleva una maggiore ponderazione nel valutare la richiesta di Izzo in considerazione della sua pericolosità sociale; e per giunta il procuratore aveva omesso di comunicare al giudice la ripresa delle attività criminali (ma non ancora il duplice delitto) dell’ergastolano. Insomma: lo Stato italiano non solo non ha adempiuto al dovere di protezione e diligenza ma non ha interamente adempiuto all’obbligo di stabilire le responsabilità dei suoi funzionari. La seconda sentenza (“meritevole di attenzione”, sottolinea l’Osservatorio) è relativa al caso G.N. e altri. Talune persone affette da talassemia erano state contagiate da sangue infetto loro trasfuso: alcune avevano contratto il virus dell’immunodeficienza, altre l’epatite C. Tutte, tranne una, erano morte. L’unica sopravvissuta e gli eredi dei deceduti avevano ottenuto dal ministero della Sanità l’indennizzo per trasfusione infetta. Successivamente, e sulla base di quanto deciso per la prima serie di vittime, altri infettati avevano citato il ministero per ottenere anch’essi il risarcimento. Domanda respinta in tutti i gradi della giurisdizione. Quindi l’appello alla Corte degli esclusi e nuova censura da Strasburgo: violazione dell’obbligo di esiti tempestivi e soddisfacenti delle indagini giudiziarie sui contagi e sulle responsabilità. Anche sul piano dei rapporti istituzionali c’è una sentenza che fa scuola e crea un importante precedente. In seguito al crudele assassinio del giuslavorista Marco Biagi (Bologna, marzo 2002) da parte delle Br, Umberto Bossi aggredisce in una intervista l’allora segretario della Cgil Sergio Cofferati. Il deputato e ministro (allora come oggi) Bossi sostiene che “prima la sinistra ha creato il clima, poi qualcuno ha ammazzato [Biagi]”. Poi Cofferati è chiamato personalmente in cau


# 70    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 12:56

Poi Cofferati è chiamato personalmente in causa: “E’ andato in giro per le fabbriche a raccontar balle, come quella che licenziano i lavoratori. Questo ha portato al terrorismo..”. Sentendosi accusato di esser quasi il mandante dell’omicidio, Cofferati cita in sede civile Bossi che, con coraggio leonino, fa appello all’insindacabilità parlamentare, e puntualmente alla Camera il centrodestra lo copre riconoscendogli l’immunità. Ma il tribunale di Roma èleva conflitto tra poteri: niente da fare, ché nel 2007 la Corte costituzionale dichiara inammissibile il conflitto. Così però la parte lesa viene a trovarsi nella situazione per cui la sua richiesta di risarcimento non è stata esaminata nel merito da alcun giudice. Cofferati ricorre alla Corte di Strasburgo che gli dà ragione. Nessun dubbio che l’immunità persegua un obiettivo legittimo, ma nel caso in cui non vi sia un “legame evidente” tra le frasi in contestazione e le funzioni parlamentari, la delibera della Camera assume le vesti di un mezzo tecnico sproporzionato e dunque illegittimamente lesivo del contro-diritto ad adire un giudice che esamini nel merito le ragioni di Cofferati. Mancando un ricorso alla Grande Chambre (sede di appello), la sentenza della Corte fa – come si dice – giurisprudenza. Ancora tre casi. Il primo riguarda la delicatissima materia del regime carcerario. Un cittadino della Bosnia-Erzegovina, tale Sulejmanovic, sconta una condanna a un anno e nove mesi nel carcere romano di Rebibbia. In un primo momento divide la cella con altri cinque reclusi: ciascuno può disporre di una superficie di 2,70 mq. Poi passa in altra cella: qui, con lui i detenuti sono quattro, 3,40 mq. a testa. Ricorso alla Corte di Strasburgo: la Convenzione (art. 3) proibisce l’uso della tortura, e precedenti pronunce della stessa Corte indicano in 7 mq. la superficie minima di cui un detenuto deve poter disporre. Quindi i giudici condannano lo Stato italiano: situazione di sovraffollamento talmente evidente da giu


# 71    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 12:58

situazione di sovraffollamento talmente evidente da giustificare, da sola, la constatazione della violazione dell’art. 3, reclusione in meno di tre metri quadrati è trattamento inumano e degradante. Il cittadino tunisino Ben Salah viene espulso dall’Italia dopo che, peraltro, un procedimento penale a suo carico (accuse di terrorismo) era finito in binario morto per l’insufficienza degli elementi a suo carico. Ricorso a Strasburgo e condanna del ministero dell’Interno in base al già menzionato art. 3: le assicurazioni date dalla Tunisia sul regime cui sarebbe stato sottoposto Ben Salah sono del tutto generiche e inadeguate, anche alla luce del fatto notorio che le autorità tunisine si mostrano poco trasparenti e poco collaborative con le organizzazioni internazionali di tutela dei diritti, dalla Croce rossa ad Amnesty a Human Rights Watch. Infine altre due sentenze di condanna dell’Italia in materia di libertà di espressione, di insegnamento e di educazione. La prima riguarda il prof. Luigi Lombardi Satriani si era visto negare, dopo anni di insegnamento, la conferma della cattedra di filosofia del diritto alla Cattolica di Milano in base ad un “parere” della Congregazione per l’educazione cattolica. Il prof ricorre, ma il Tar e il Consiglio di Stato respingono: la Congregazione è organo della santa sede, cioè di stato straniero, impossibile quindi valutare la legittimità del suo parere. Interviene allora, su ricorso, la Corte di Strasburgo, e ci va dura: la decisione della Cattolica costituisce una compressione della libertà di espressione sancita dall’art. 10 della Convenzione che ricomprende anche il diritto di trasmettere conoscenze senza restrizioni. Insomma, si tratta di una interferenza che, pur mirata allo scopo legittimo di tutelare l’interesse dell’università a ispirare l’insegnamento alla dottrina cattolica, non è stata ritenuta dalla Corte necessaria in una società democratica. Ma quella che ha suscitato la sdegnata canea della destra
http://www.camera.it/422?europa_estero=128


# 72    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 13:0

Ma quella che ha suscitato la sdegnata canea della destra è la sentenza con cui i giudici di Strasburgo hanno difeso il diritto della signora Lautsi, finlandese residente in Italia, ad ottenere la rimozione dal crocefisso dalle aule frequentate dai suoi due figli. Di fronte al rigetto della richiesta da parte del Tar e del Consiglio di Stato, Lautsi ricorre alla Corte europea dei diritti dell’uomo...... Chissà che cosa dirà, il 30 giugno. Ciliegina sulla torta, la rivelazione appena fornita alla Camera dal deputato dell’Udc Lorenzo Ria: sono ben 2.471 le sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo cui il nostro Paese non ha dato seguito, letteralmente ignorandole. La gran parte di queste sentenze esigeva ed esige una riparazione anche monetaria, mentre quarantacinque sono i cosiddetti leading cases, che impongono agli Stati modifiche legislative generali. Se per numero di condanne l’Italia è sesta in graduatoria, qui l’Italia è invece in testa nella graduatoria dei paesi con più alto numero – il 31% - di casi pendenti davanti a quel Comitato dei ministri del Consiglio d’Europa che è incaricato di monitorare l’effettiva attuazione delle sentenze della Corte di Strasburgo. Qui le parti sono capovolte: dietro l’Italia-primatista stanno persino Turchia e Russia. (!!!!!!) In risposta a Ria, il ministro della Giustizia Alfano non ha smentito un solo dato, ma soprattutto non ha fatto il minimo riferimento alle 68 condanne dell’Italia da parte della Corte dei diritti dell’uomo, né alla questione, posta dall’interrogazione Ria delle 2.471 sentenze contro l’Italia pronunciate dalla stessa Corte e ignorate dallo Stato italiano: il ministro (o chi gli ha preparato la risposta) non è al corrente del contenzioso con Strasburgo, e non ha nemmeno letto il volume edito dall’Avvocatura della Camera dei deputati a documentazione della gravità dell’impiccio in cui s’è cacciata l’Italia? Resta dunque tutto intero, nemmeno scalfito, il duplice da


# 73    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 13:3

Resta dunque tutto intero, nemmeno scalfito, il duplice dato politico dell’irresponsabile atteggiamento del governo. Dapprima consentendo, con gravi e spesso ben notorii comportamenti dell’Italia e dei suoi organi (di polizia, giurisdizionali, amministrativi, politici), che la Corte europea di tutela dei diritti dell’uomo nei 47 paesi firmatari della Convenzione si pronunciasse migliaia di volte contro i comportamenti del nostro Paese. E successivamente non provvedendo mai ad applicare le sentenze di condanna o con adeguati risarcimenti alle vittime (da Carlo Giuliani agli extracomunitari, dal docente licenziato dalla Cattolica ai contagiati da sangue infetto, solo per citare alcuni dei casi-simbolo di cui abbiamo ampiamente riferito sabato) o modificando le leggi che hanno consentito plateali violazioni di elementari diritti umani. " Giorgio Frasca Polara
http://www.camera.it/422?europa_estero=128


una risposta al commento #69 di pasolinante - lasciato il 28/4/2010 alle 12:35 ......In tale contesto, la delegazione che ha effettuato la visita si è concentrata sulle operazioni di respingimento che hanno avuto luogo tra maggio e fine luglio 2009, e ha esaminato le misure di salvaguardia adottate per assicurare che nessun migrante venga inviato in un paese in cui vi siano fondati motivi di credere che esso corra il rischio reale di essere sottoposto a tortura o a pene o trattamenti inumani o degradanti. La delegazione ha inoltre considerato il trattamento ricevuto dai migranti nel periodo in cui sono stati privati della loro libertà da parte delle autorità italiane nel corso di tali operazioni.... ecco il video filmato da Fabrizio Gatti per la soddisfazione del ministro dell'interno e copartitanti lieti delquasi azzeramento dei respingimenti!
ttp://www.youtube.com/watch?v=a5N-sO6vkNI


# 75    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 13:25

eh marziam.. gatti su tantissimi temi dei diritti umani e diritti/economia è uno dei migliori che abbiamo..indimenticabile per tante inchieste, da quelle sui bosonti,al caporalato , lampedusa e i famosi centri di accoglienza


# 76    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 13:28

ps e sulla maddalena , ricordi? e tanto tanto altro e altre cose e tutto quello che fa... gli auguro davvero tutto il bene del mondo, per la passione,la fatica e la professionalità che ci mette, non è mai abbastanza tutto il bene del mondo






# 79    commento di   solerosa12 - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 14:7

82 grande paso
82




il Link non si trova


# 82    commento di   matrixn - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 14:26

Con la garrota della "MONETA DEBITO" del signoraggio, la Banda Criminale Eurozona (bce) e la Filibusta Mafiosa Interzona (fmi) hanno finalmente SUICIDATO LA GRECIA ! Finalmente hanno raggiunto il loro obiettivo ! Questi GRANDI USURAI sono paonazzi perché sono imbrattati del sangue dei popoli? che hanno sempre macellato ! Queste iene della "moneta debito" sbraneranno le ultime risorse di questa povera GRECIA che da molti giorni lancia il suo grido di aiuto nell'indifferenza e nell'ignoranza di tutti noi ! CHI SARA' IL PROSSIMO STATO VITTIMA DI QUESTA BANDA FEROCE DI PREDONI DEL SIGNORAGGIO CHE CI RUBANO LA VITA USURPANDO LA PROPRIETA' DELLA MONETA CHE INVECE E' DI TUTTI NOI CHE L'ACCETTIAMO !?
LA GRECIA E' STATA SUICIDATA DALLA "MONETA DEBITO" - 28.04.2010


Buon Articolo peccato che Travaglio come al solito è accecato dagli USa..Goldman pagherà solo una multa e la Sec dovrà chiedere scusa..si accettano scomesse.


Qualcuno sa se il fascista Americano Luttwak ieri a Ballarò a detto le sue solite stronzate? Come si può invitare un personaggio del genere?


le Crisi si attuano come Shock per ottenere qualcosa..in palio c'è il nuovo ordine mondiale... Manuel Barroso, presidente della Commissione Europea ci da il senso di tutto questo: “i mercati finanziari sono non solamente nazionali ma europei e mondiali. La loro supervisione deve esserlo altrettanto. Il nuovo sistema che proponiamo oggi, forte dell'appoggio politico degli stati membri seguito al rapporto di Larosiere, è destinato a proteggere i contribuenti europei dal ripetersi dei giorni bui dell'autunno 2008 quando i governi sono stati obbligati a versare miliardi di euro alle banche. Questo sistema potrà' anche ispirare un sistema mondiale. Questa la posizione che sosterremo al G20 di Pittsburgh”


Ma dove sono finiti tutti i commenti dalle 12:10 alle 12:30, compresi quelli di ?(skyline) e il mio che, per carità, erano off topic ma esprimevano comunque qualcosa di sensato? Forse la redazione del blog ha deciso di bannare tutti i commenti di sky e relative repliche, a prescindere dai contenuti e dal tenore del commento?


Rspondo a Luttwak post 84 (ammazza che nickname ti sei scelto !!) Il "simpatico" Luttwak ieri sera, tra varie facezie , ha detto che un suo amico, a causa delle tasse pazzesche che ci sono in Italia, ha delocalizzato la sua attività non in Cina, non in India ma addirittura in Svizzera ! Ha detto tutto ciò restando serio come direbbe Travaglio....


# 88    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 14:59

carissima Marziam.. non ci sarà mai una norimberga della stamberga italia..quella giornalista con tanto magizineweb ww.comincialitalia.net,potevi gia tremare dall'orrore,prima del suo amore gravemente malato, leggendola in mostra come allieva di montanelli,che non è mai stato fra i miei preferiti ma che rispetto, sputare e sparare fin dai primi tempi sul solito saviano di turno , che va bene per tutti gli sputi degli estremi,raccogliendoli concordi tutti, è stato un vero e proprio sport preferito da questa papi all'avanguardia in quste cose, molot e molto prima del papi... se pensi che del suo matrimonio ha ringraziato anche i camorristi, ho gia detto tutto con questo non voglio profanare la memoria del ragazzo ,il figlio,morto in quel modo ( di cui chiramente il tg 1 pieno di particolari per la cronaca nera sulle minicar,leggevo in una critica "alla saviane " , non ha detto nemmeno chi era questo ragazzo , compreso il cognome altisonante che portava ,sia per via di quella specie di papi al femminile,cioè un mostro con altri mostri, sia per fanfani) tutta la cronaca nera, se ci pensi, è sintomo del paese delle torture e dei dirtitti violati che siamo..siamo il pase del tragico nero, che diventa di rosso ,di sangue, di tantissimi bilanci....dire, come ha fatto la madre, che quel ragazzo,suo figlio, "è morto per la patria" , quando in realtà potrebbe essersi piu semplicemente trattato di un incidente legato a quelle scatolette infernali che sono le minicar, è gia manipolazione ed anche se la cronaca nera o le minacce a lei e alla famiglia non sono il precedente di quella tragica morte, lei ha gia fatto mostri tutti gli altri ..e gia questao è cronaca cosi nera ,che piu nera non si può. del resto da una che si innamora di un mostro,si può pensare che sia normale? no, dira piu semplicmente che i mostri sono quelli normali, che non rinrraziano la camorra quando si sposano i mostri che bello essere "moralisti" di fronte a una


per orcoporco n.: a me non dispiace neanche un pò. quando sento dire che i vari processi in tv (con l'audio delle intercettazioni) non si potranno più fare, oppure che i giornali non potranno più raccontare, mi chiedo perchè mai: si tratterà solo di adeguarsi allo sviluppo processuale della formazione della prova. Quando le intercettazioni saranno state trascritte, al netto di quelle irrilevanti, potranno essere rese pubbliche, con tanto di spettacolini e titoloni (se proprio piacciono). Prima il cronista giudiziario dovrà concentare la sua attenzione su altri aspetti e, soprattutto, DOPO (nel corso dell'iter giudiziario) continuerà nel suo lavoro di divulgazione della "verità" processuale, offrendo dotti spunti di riflessione al lettore. Sono così tristi e penosi i trafiletti relativi ai giudizi in appello e le due righe in cassazione, specie se paragonati alle sparate iniziali. Ci sarebbero molte cose forse più interessanti da scrivere e su cui riflettere in merito alla giustizia e dintorni, anche per contribuire al dibattito sulle riforme. Certo, i sussurrini registrati e annotati dalla pg sulle varie Francesche (...) fanno più audience ma si potranno recuperare se proprio proprio risulteranno rilevanti nel rispetto della privacy e del diritto di difesa (costituzionalmente garantito tanto quanto). A meno di ipotizzare che i processi dei giornalisti valgano di più (in quanto più rapidi) di quelli della magistratura... ma sarebbe una bella aberrazione che dovrebbero sottolineare proprio i magistrati più esposti mediaticamente. saluti


@luttwak #84: il personaggio ha cercato di barcamenarsi tra il facile populismo, comparando i costi della politica italiana a quelli statunitensi e nord-europei, ed il garantismo spiccio sulle intercettazioni additando i magistrati quali maggiori artefici delle fuoriuscite di notizie (mentre un indimenticabile Bondi diceva che é inammissibile vedere pubblicati "verbali" delle udienze, ovvero atti pubblici). Tutto ciò dimenticando di citare il "patriot act" ancora (credo) in vigore negli USA, che di garantismo ha veramente poco ed é ben più lesivo nei diritti della mera privacy di un cittadino Americano. Continuo a non capire questa forma di mancanza di contraddittorio quando si invitano questa specie di "espertoni" provenienti da altri Paesi che fungono da "oracolo del momento" e diventano funzionali all'uno o all'altro schieramento politico italiano a seconda delle necessità. È allucinante.


in un mondo che collassa angelino jolie è una certezza. ogni giorno una vaccata.


# 92    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 15:21

x marziam ..che bello essere "moralisti" di fronte a una così. ciao e grazie del filmato ,risata amara come al solito ps x crì ciao "grande" crì :-)


@Bangomaria: saresti più credibile se nel novero delle tue dichiarazioni assimileresti anche la vicenda Dino Boffo. Vedi quando si apre una campagna veramente denigratoria l'occhiello fa la parte del leone: "ecco chi sono veramente i moralisti". E ti ricordo che il ricoprire una carica pubblica non prevede solo il non infrangere le leggi, base di partenza valida per ogni cittadino, ed il conseguente (giustissimo) diritto alla difesa ed alla garanzia di essere innocente fino a prova contraria. Ricorprire una carica pubblica investe anche la sfera del famoso "pubblico ludibrio" tanto caro al tuo amico Premier…


X Paso solo perplessa,di fronte alla "fantasia" a volta horror della vita reale


per unoqualunque: il novero sarebbe ben più ampio. Quella di Dino Boffo è una vicenda penosa che spiega bene il Potere dei media al servizio del Potere (=Potere alla seconda) ed è un argomento ulteriore. Non l'ho menzionata non per leccare qualcuno (che schifo) ma perchè mi interessava stare sul generale. Quella delle Francesche mi è scappata perchè mi era rimasta impressa. ciao


# 96    commento di   laressi - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 15:54

"Buone notizie"...e i mangers Goldmann sono sotto inchiesta;per le "risate" a l'Aquila si sono divisi miliardi.
Libere_idee.ilcannocchiale.it


Roma - (Adnkronos) - La parlamentare del Pdl e sottosegretario agli Esteri Stefania Craxi: "Non vi è stato nessuno, nel panorama politico e istituzionale, ad aver avuto il coraggio politico e l'onestà intellettuale di compiere il gesto simbolico per un atto di cancellazione dell'atroce oltraggio inflitto al cadavere di Benito Mussolini". Perchè non c'è andata lei, visto che ha (!) l'onesta intellettuale, magari dopo aver deposto una corona di fiori al famigerato binario 21 sella Stazione Centrale di Milano?


# 98    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 16:5

perplessa? scusa ma cosa dici Marziam???una che ringrazia i casalesi e promette di battersi anche per loro sul 41 bis,non mi fa perplessa- dopo izzo non ne aveva abbastanza???????ah si un mostro deve esserlo sempre di più senza limite come wall street.blue steel.bersaglio mortale. ma ti rendi conto di cosa ha fatto su facebook ringraziando i casalesi che le sono stati vicini??????????? io capisco che nei nostri diritti violati c'è il carcere , e cio che avviene in carcere è lo specchio della famosa società dei normali , cioè orrori su orrori di riflesso , suicidi dentro e fuori ,tutto compreso , ma c'è antigone e antigone, o no? c'è difesa e difesa dei diritti umani? ci rendiamo conto che su queste cose basta essere delle persone normali per saper distinguere?non però come i gas catodici con cui Bondi parla ( grottescamente da vero e proprio sonno della ragione) dei "distingui" ... sai cosa c'è marziam? c'è che qui in italia le persone normali , banali in ogni riflesso ,lo vedi anche qui nel blog, DANNO FASTIDIO!!!! , sono troppo normali , tanto che i normali diventano per "i mostri" dei paranoici o deliranti solo perche la realtà ha superato qualsiasi fantasia ma non bisogna dirlo , guai a dare degli strumenti ,documenti , riflessioni per arricchire il deserto ...il deserto deve rimanere tale , anche questo spicchio di realtà dentro questo blog , lo dimostra ...appena qualcuno dice qualcosa fuori dal mostro con cui ogni luogo deve rimanere deserto, se lo sbranano ----------------- “Stasera ho avuto il regalo più bella della mia vita dopo mio marito, l’amore dei Rom e il bene di mio figlio. I Casalesi.Ho ricevuto dei magnifici auguri per le nozze dai Casalesi. Grazie grazie di cuore. Vi amo. Amo le vostre famiglie, le vostre donne, i vostri figli soprattutto. Spero che lo Stato li accolga e tuteli per farli crescere nei valori e nelle speranze di cittadini italiani. E che insieme a tutti i capaci di buona volontà si possa abbattere gli ost


# 99    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 16:5

E che insieme a tutti i capaci di buona volontà si possa abbattere gli ostacoli disumani del 41 bis, il carcere senza speranza. Una aberrazione che ho studiato non solo essere anticostituzionale. Ma, ho anche io un regalo per voi, c’è un aspetto ancora non considerato che ne potrebbe escludere l’applicazione. Fatemi provare, forse ci riusciamo. Le parole che mi avete indirizzato sono belle, sincere, le migliori“. Donatella Papi marzo 2010


# 100    commento di   Concita - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 16:7

@ cri ho notato che non parli mai di tuo padre


@BagnoMaria: già vedi come sei succube e vittima del potere mediatico che usa il naturale spirito empatico per creare consenso a decisioni scellerate? La vicenda Bertolaso ha ben altri risvolti del mero mignotteggio. Da quelle intercettazioni si é capito ANCHE che l'assimilazione dei grandi eventi alle gestioni straordinarie (che pure devono competere alla Protezione Civile), ha previsto ad esempio cambi di destinazione d'uso di terreni che servono a regolare le piene del Tevere ad edificabili per centri sportivi destinati ai passati mondiali di nuoto 2009… Per inciso tali terreni sono di proprietà dello stesso imprenditore che offrì i servigi della Francesca al San Guido da Ischia. Ma forse hai ragione tu, di fronte allo schifo che ci si pone davanti ogni giorno é meglio continuare a voltarsi dall'altra parte, é "più conveniente" vero?


Complimenti a ? La proposta del video di Gentilini ( il tipo che voleva usare gli extra comunitari come leprotti per far allenare i cacciatori trevigiani) è esemplare per usare termini educati. Non c'è limite al peggio


# 103    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 16:48

mo' come lavorano bene i cinque noti ragazzi dello staff di grillo , mo ' mama! ...per arrivare a grillo partono da gentilini ...ehllalà! che creatività!


Come far passare la crisi Greca come casualità e per qualche trucco sul debito è ridicolo. Il Debito pubblico è una dottrina..lo sostengono Bauman, Chomsky ovvero i migliori..non è una questione economica. I Padroni del mondo creano Shock economici per sottrare la democrazia ai paesi..e guarda caso nei mari della GRecia c'è molto petrolio.


Preoccupati quando finirà l'era del Clown..quando arriveranno le persone serie..SARANNO CAZZI AMERI AMERIII..! Dimenticatevi le leggi vergogna..preoccupatevi delle Riforme..in Grecia c'è un atto di terrorismo con un popolo sovrano! SVEGLIA usciamo da sto cazzo di euro..mandiamo democraticamnte in default il paese.


STEFANIA CRAXI: «E ORA RICORDIAMO PIAZZALE LORETO» «Potrebbe apparire una provocazione eppure piazzale Loreto era e resta, con tutti i suoi significati, il simbolo incancellabile di un'epoca e del suo sanguinoso epilogo, teatro non di una, ma di due tragedie dolorose e terribili. L'eccidio di quindici martiri antifascisti, fucilati contro una staccionata di legno, una mattina d'agosto del 1944 da militi della repubblica sociale; le barbarie inflitte dalla folla nell'aprile del 1945 ai cadaveri di Benito Mussolini e Claretta Petacci, dei fucilati di Dongo e l'esecuzione infine di Achille Starace, ex segretario del Pnf, fucilato sul posto, dopo un processo sommario, dai partigiani antifascisti, sotto il macabro scenario dei cadaveri appesi per i piedi alla tettoia di un distributore di benzina» Premesso che io sono contrario a fucilazioni e processi sommari per chiunque, non trovo strano che la Stefania entri nell'universo revisionista dei cialtroni che vogliono mettere sullo stesso piano i partigiani e i fascisti. I cadaveri appesi rappresentano la degna fine di un farabutto che ha causato la morte di centinaia di migliaia di italiani e della povera cretina che stava con lui. Ma il ragionamento di Stefania Craxi è un altro: se compatisce Mussolini e chiede una commemorazione per Piazzale Loreto, poi è logico aspettarsi qualcosa del genere anche per suo padre che, anche se rubava qualche miliardo, non ha ammazzato nessuno... Come scrisse Travaglio sul Fatto qualche mese fa, per rendere giustizia a Craxi ci vorrebbe una nuova bandiera: il tricolore con al centro un piede di porco!!!


# 107    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 17:13

Va bene, facciamo del 28 aprile ( giorno in cui venne ucciso Mussolini)una festa nazionale, poi andiamo tutti a brindare con lo champagne a piazzale Loreto. Ma forse Stefania Craxi non intendeva esattamente questo.... P.S.: per quanto mi riguarda il pavido Duce, scoperto mentre scappava travestito da tedesco, non avrebbe dovuto essere ucciso, ma messo in galera fino alla fine dei suoi giorni. A quel punto il mio augurio sarebbe stato:-a chent'annos cun saludi!-. L'essere stato ammazzato ha fatto si che proliferasero i nostalgici trasformando un malvagio coniglio in un eroe


a paso perplessa perché 'sta donatella papi non è un mostro, ma fa parte del genere umano, ha diritto di voto, ha avuto la visibilità sui media, è stata nuora di un padre costituente... Volevo solamente riflettere sul fatto che l'umano è un infinito di possibilità nel bene e nel male, nella più trita normalità ( che cosa è poi la normalità? ) e nella più pirandelliana tragicofarsesca extravaganza. Del genere umano fanno parte anche bondi e straquadanio, monica setta e minzolini, il delfino ridimensionato-trota col suo degno papi: sono uomini come Woitila, Einstein, Obama, Leopardi, Nietzsche, Gandhi, Moammed Younus, Galileo, Gino Strada e Carlo Urbani,e ancora schifani e Degasperi, cicciolina ed Edith Stein, Dante Alighieri e dan brawn, bertone e San Francesco, Anna Magnani e sabina began, Carlo Emilio Gadda e federico Moccia, Catullo e volusio...Marco Travaglio e paolo liguori, Teresa Sarti e la ravetto (non ricordo il nome). Di fronte a tanta biodiversità ogni moralismo scompare. poi ognuno ritroverà nella propria vita la sua condotta etica ciao! :))) mi ricordo bene?


# 109    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 17:23

Da Repubblica "LAVORO Arbitrato, governo battuto alla Camera Tensioni nell'Aula, accuse contro i finiani" http://www.repubblica.it/economia/2010/04/28/news/arbitrato-3682993/ Berlusconiani e finiani hanno ripreso a scannarsi. L'opposizione ha avuto l'unico merito di essere presente.


Ho letto da poco su DAGOSPIA la polemica tra una giornalista del foglio (Marianna Rizzini) e Marco Travaglio. Visto gli argomenti insignificanti trattati non capisco dove vorrebbe andare a parare. Con tutto quello che succede e capita tutti i giorni non ha qualcosa di meglio e interessante da scrivere. I casi sono due o lavora gratis o sono soldi sprecati. Ahh! Rizzini VALA! VALA! VALA!


Su rai news 24 soltanto la notizia della manifestazione anti bavaglio davanti a Palazzo Madama. Ricordato il pasoliniano invito alla OBBEDIENZA CIVILE = DIRITTO ma più DOVERE di informare.


# 112    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 17:46

ok mArziAm..aggiorno tuo elenco epico, con stefania craxi ah ah ah forse ci metto anche santanchè e tante altre belle bellissime ,anche noemi e la gelmini , ma rimango convinta della mia , cioè che i diritti umani son una cosa e la morale è un'altra , quindi i diritti umani in carcere si difendono in un altro modo, antigone almeno per ora per me rimane antigone che non è la papi con i casalesi e izzo ... se poi invece vogliamo parlare del fiume umano che attraversa la storia ,che è fatto del piu diverso mascherarsi alla vera essenza vita morte vita, oltre gli inganni e gli autoinganni, entriamo nell'esistenzialismo e non avremmo per nulla affrontato e parlato di quei casi uguali a quello del corriere, giornalista di succusso che difende a spada tratta anche la coppia di erba , cosa che mi fa chiedere se sono piu mostri di volta in volta i vari rosa e olindo o quel pazzo apparentemente normale di giornalista , un po' come quella che ringrazia i casalesi ...tutti ovviamente per nulla pazzi perfettamente capaci di intendere e di volere ...ah ah ah in ...tendere ah ah ah ah volere ah ah ah ah ah ah come quelli della goldaman sachs : pare che faremo un bel po' di soldi =pare che faremo un bel po' di mostri ps si ricordi giusto , ciao :-)


# 113    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 17:46

ok mArziAm..aggiorno tuo elenco epico, con stefania craxi ah ah ah forse ci metto anche santanchè e tante altre belle bellissime ,anche noemi e la gelmini , ma rimango convinta della mia , cioè che i diritti umani son una cosa e la morale è un'altra , quindi i diritti umani in carcere si difendono in un altro modo, antigone almeno per ora per me rimane antigone che non è la papi con i casalesi e izzo ... se poi invece vogliamo parlare del fiume umano che attraversa la storia ,che è fatto del piu diverso mascherarsi alla vera essenza vita morte vita, oltre gli inganni e gli autoinganni, entriamo nell'esistenzialismo e non avremmo per nulla affrontato e parlato di quei casi uguali a quello del corriere, giornalista di succusso che difende a spada tratta anche la coppia di erba , cosa che mi fa chiedere se sono piu mostri di volta in volta i vari rosa e olindo o quel pazzo apparentemente normale di giornalista , un po' come quella che ringrazia i casalesi ...tutti ovviamente per nulla pazzi perfettamente capaci di intendere e di volere ...ah ah ah in ...tendere ah ah ah ah volere ah ah ah ah ah ah come quelli della goldaman sachs : pare che faremo un bel po' di soldi =pare che faremo un bel po' di mostri ps si ricordi giusto , ciao :-)


# 114    commento di   solerosa12 - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 19:3

92 VAI PASO , grande paso , ci troviamo su internet , non v'abandono sempre , viva l'italia che lotta e resiste
92


# 115    commento di   solerosa12 - utente certificato  lasciato il 28/4/2010 alle 19:3

basta avere internet , siamo collegati .


La Grecia è crollata sotto il peso dell'usura, ma l'usura non era illegale? Le altre nazioni europee decidono di intervenire (la Merkel c'ha pensato un attimo, chissà quali altre soluzioni "globali" aveva in mente, ma forse era solo il suo risultato elettorale) con prestiti un po' meno usuranti per salvare...l'economia greca? Ma che, per salvare la loro e il liberismo, che predica il perfetto equilibrio della libera competizione di mercato senza l'intervento dello stato ma poi, poff, ha bisogno di qualche iniezione per tenersi in piedi, tipo le iniezioni di soldi pubblici alle banche...ma non potevano reggersi da sole con la libera competizione? Che bello il liberismo quaraquaqua che chiede l'intervento statale quando fallisce la sua autoregolamentazione e non puo' accettarne le conseguenze, è proprio la dottrina migliore da rendere globale, come il supporto alle destre che lo perseguono. Fino a poco tempo fa si discuteva solo dei paesi del terzo mondo, come aiutarli sotto il peso del loro debito. Ma quello era il tanto dispregiato terzomondismo comunista. E' morto come è morta l'etica, la filosofia che speculava sull'uomo e i suoi comportamenti, sostituita dalla finanza creativa che specula sulla vita reale, nuova filosofia sublimata dal dio denaro, dal dio io, dal dio libertà di fare quel che si vuole. Quand'è che ci decidiamo a dichiarare la bancarotta mondiale? C'è qualche paese che è solo creditore? Perché non estinguiamo tutti i debiti e cominciamo a new world order? A brave new order. L'America ha fatto iniezioni di salvataggio temporaneo, il Giappone anche, l'Europa pure...ma salvataggio de che? Di stati che continueranno a indebitarsi e ad essere insolvibili??? Viva la libertà della libera concorrenza del liberismo. Censura legale e usura legale.


@82 commento di matrixn il signoraggio è una bufala informati meglio


caro travaglio,come possiamo dare corpo ad una oposizione vera ad un governo che ad un popolo soporifero da' ogni giorno " ?sopercherie" ? Io sono scappata da un partito il pd,che partito non e'.E' solo "un'idea" alla quale manca ,il corpo ,"la testa",le gambe.All'interno il nemico in casa,circoli soporiferi,appaiono i "bravi" ,guappi solo prima delle elezioni ,pilotati non dai direttivi di circolo,ma dai soliti noti che si uniscono ad Onorevoli e segretari compiacenti.Fanno al di sopra dei circoli riunioni "carbonare"e,voila' dal cappello, magico, dei segretari provinaciali vengono fuori i candidati.Dove' l'applicazione del defunto " statuto",che dava ai circoli questo potere?ancora voglio raccontare achi da' voce a molte verita'la mia storia personale.arrivata a cabras (or)decido all'inizio del 2008 di iscrivermi al pd.Bene vado al circolo dove trovo una'appartenente alla sgreteria locale(nella tessera che mi consegna dopo il pagamento della quota si firma come segretaria) e mi tessero(tessera ancora in mio possesso prim2008 validita' 2008-2009).Passano vai mesi,ed arriviamo alle primarie,aime' scopro che non sono iscritta!Mi reco ad oristano,dove anche mostrando la tessera mi dicono che la tessera non e' valida perche non e'stata trasmessa al provinciale.Chiedo ad un ON. del partito, li', presente di risolvere il problema.LA RISPOSTA :IN FONDO UN VOTO NON E' DETERMINANTE! questo e' un partito? vorrei sapere se bersani sa cos'e' nella realta' il pd?


per unoqualunque 101: non mi pare proprio che il punto sia quello di voltarsi dall'altra parte. Ieri ho sentito le dichiarazioni dei tuoi colleghi e sono rimasta allibita: come dire che non si saprà più nulla delle varie Santa Rita o di calciopoli... si tratterà solo di aspettare i tempi processuali e di dare le notizie nel rispetto del diritto di difesa e del contraddittorio (quella roba con la quale si forma la verità processuale, cioè quella umanamente accertabile con metodi democratici). Tutta quella foga e fretta non c'entra nulla con l'art. 21 Cost nè con il diritto dei cittadini ad essere informati. Idem per Bertolaso, i preservativi nella SpA e tutto il resto. Beato te che dalle intercettazioni (nemmeno trascritte) capisci già tutto: che si fanno a fare i processi (con tre gradi di giudizio poi)???!!! Secondo te basta sparare in rete un pò di frasette sottratte qua e là e giustizia è fatta... davvero molto conveniente, sempre che non tocchi a te.


@Stalin: Hai ragione tu Stalin, continuiamo ad assimilare a cittadini comuni coloro che godono invece di tutta una serie di benefici dalle loro cariche che un cittadino comune nemmeno si sogna. In primis il poter convocare una conferenza stampa ove dare la propria versione dei fatti. Io non capisco un cazzo, a differenza di te che sei un esperto di tutto evidentemente. Tuttavia so che se un fiume é in piena ed il suo corso attraversa una città, a monte di essa deve esserci un'area di rispetto per farlo esondare lì, non dei centri sportivi ovvero altro cemento. Poi che vuoi che ti dica? Ti auguro di dover subire un'intervento chirurgico alla famosa clinica degli orrori: vacci con tutto il tuo bagaglio di garantismo, anche se dubito serva a sterilizzare eventuali impianti o protesi. Quanto a Calciopoli mi sembra che di tutto il pacco di intercettazioni se ne siano prese solo alcune nel 2006 per fare in fretta e condannare il capro espiatorio Moggi. All'epoca io ero tra quelli che avrebbe preferito uno stop del campionato per un anno in virtù del fare luce su tutto… AS ROMA compresa: mi sembra che anche Pradé parlasse con Mazzini o sbaglio? Altri club, della stessa città, hanno subito penalizzazioni pesantissime per molto meno, ed i suoi tifosi erano in prima fila tra quelli che volevano pulizia e chiarezza, anche se ciò avesse toccato la propria squadra del cuore. Non mi sembra che oggi avvenga lo stesso sull'altra riva del Tevere.


tra l'altro, per come la vedo io, senza questo aspetto - divulgazione patologica delle intercettazioni (legittime, cioè disposte con provvedimento della A.G.) - non resterebbe altro da modificare in materia. Nè la necessità di restringere l'ambito di operatività delle intercettazioni telefoniche farebbe tanta leva sull'opinione pubblica. Tutto il polverone è, infatti, scaturito da una distorta applicazione del diritto di cronaca ed è funzionale alla modifica in itinere, che non costituisce certo una delle riforme più urgenti in materia di giustizia. Delle intercettazioni illegittime non dico perchè fino ad ora non ho ancora capito e spero sempre in un articolo ad hoc.


Ho scritto il mio commento prima di leggere la tua perla... gli esempi che fai sono troppo complicati per me (non vivo a Roma), solo danno conto del tuo ego espanso (abbastanza tipico, da qui il mio nick). Secondo te i possibili utenti della clinica Santa Rita debbono essere "protetti" dalla illegittima pubblicazione ad opera della stampa (alla faccia della divisione dei Poteri!!!) ovvero da provvedimenti cautelari o reali emessi dalla magistratura (messa in condizione di operare - almeno nella fase delle indagini preliminari, nella quale notoriamente vige il segreto istruttorio - con tranquillità, evitando schieramenti da stadio prodotti da titoloni o da spettacolini tipo Zecchino d'oro)? ...e poi meno male che sarei io la tuttologa. saluti


@Stalin: la tua presunzione tradisce i tuoi intenti. Cominci molto male con le tue pseudo accuse di uber-ego al sottoscritto: che rimando al mittente. Non vivi a Roma quindi non sai un beneamato cazzo della vicenda. Fai più bella figura a porre una domanda su una materia di cui non hai competenza/conoscenza. Le intercettazioni pubblicate inerenti la clinica degli orrori erano ormai disponibili quali atto pubblico e quindi pubblicabili. Quanto agli "schieramenti da Stadio" o gli "spettacolini tipo Zecchino d'Oro", é evidente la tua malafede e malizia nei miei confronti, chi mi conosce su questo blog sa bene la mia opinione, ad esempio, sulla vicenda Bettino Craxi, che, per inciso, era molto diversa dal forcaiolo dell'ultim'ora. Un conto sono le valutazioni politiche legate alla corruzione, un altro sono le porcate (vicende di cui sopra) che peggiorano la vita dei cittadini visibilmente. Per il resto concludo qui la mia discussione con una persona che palesa evidenti limiti di confronto utilizzando la demonizzazione del proprio interlocutore.


Credo che a questo punto sia davvero importante creare sia sul Blog Voglioscendere che sul Fatto Quotidiano una pagina in lingua inglese con tutti i contenuti. Cordiali Saluti Marco Piccioni


# 116 >> E' morto come è morta l'etica, la filosofia che speculava sull'uomo e i suoi comportamenti, sostituita dalla finanza creativa che specula sulla vita reale, nuova filosofia sublimata dal dio denaro, dal dio io, dal dio libertà di fare quel che si vuole. La filosofia dell'etica era amore per un sapere inclusivo a vantaggio di tutti. La filosofia della finanza è amore per un sapere esclusivo a vantaggio personale.



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti