Commenti

commenti su voglioscendere

post: Il ratto del Colosseo

Testo: Buongiorno a tutti, oggi parliamo del Piano Casa che come ha scritto la Iena sulla stampa, è stato anticipato da Scajola per il solo Scajola e la sua famiglia, è un piano che risale già al 2004 e che è  stato scoperto soltanto adesso, 6 anni dopo, il piano è molto semplice: Scajola abita una casa pagata da altri, o almeno una casa che altri l’hanno aiutato a pagare, si dirà amici, benefattori, una gara di solidarietà nei confronti di questo bisognoso? Scajola e il mezzanino No, pare, dopo vedremo il significato di questo “pare” ,perché poi i verbi attenuativi, oppure i condizionali si usano in televisione di solito per dire voci, qui non stiamo parlando di voci ma lo vediamo tra un attimo, che il costruttore Diego Anemone che era uno degli assi ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Qualcuno potrebbe spiegare ad un ignorante figlio di banchiere perche' se ho 900 mila euro in contanti li devo trasformare in 80 assegni da 12 mila euro rischiando di insospettire chi di dovere? Non potevano consegnarli tali e quali alle proprietare piu' povere del palazzo (cosi' Lori del Santo)?


E, poi: almeno io, mi stupisco, anche, del Partito democratico, mai che sono in grado di organizzare una grande manifestazione, con il popolo, a Roma, per mandare a casa quegl'inetti. Stanno, sempre, lì a fare i "giochini" di palazzo, GL'INCIUCI, come ha svelato Repubblica e L'espresso. E, adesso, Berlusconi e Alfano mettono pure in prigione i giornalisti e le cause sono milionarie... Soluzione: LA PIAZZA E' E RIMANE IL MODO , LEGALE, OVVIO, PER IL POPOLO DI FARE SENTIRE LA PROPRIA VOCE!! Guarda in Francia i camionisti, ma anche gli studenti con il CPE: hanno bloccato, per una settimana il Paese ma hanno


@ Enzo A parte la presenza di tutte queste virgole che mi hanno fatto leggere il tuo commento come se avessi dei continui singulti, che fine ha fatto la parte finale? Sono una curiosona! Saluti svolazzanti!


se ci facciamo corrompere ha scritto margherita facciamoci corrompere in denaro liquido non certo in assegni !


# 84    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 8:15

Gomez in la7 Omnibus sui temi circo colosso cinghialoni circolari scajoli
colossopoli


Nel mirino delle mafie ci sono anche giornalisti e scrittori come Roberto Saviano, Lirio Abbate e Rosaria Capacchione. Eppure Berlusconi ha minacciato di “strangolare” gli autori di libri sulla mafia perché davano una cattiva immagine dell’Italia. Reporters sans Frontieres, 2 maggio


# 85 galfra Anche Berlusconi, con ogni evidenza, segue la logica della omertà mafiosa: tacere, non fare sapere, far finta che la mafia non ci sia ....


ROMA - Sono «una trentina» i politici coinvolti negli affari del G-8. Mentre il caso del ministro dello Sviluppo economico, Claudio Scajola, continua a trovare riscontri nonostante le numerose smentite pubbliche del ministro, si fanno insistenti le voci di altri parlamentari – ma si parla anche di ministri di questo e dei governi passati – inseriti, di favore, nel giro di compravendite immobiliari non proprio lecite, almeno sul piano fiscale, né


# 88    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 10:14

se addirittura pg battista , dice e ridice che il ministro deve deve deve chiarire , abbiamo gia detto tutto
colossopoli 2


Per compiere un passo verso la credibilita', il PD non potrebbe farsi promotore della discussione in parlamento di una legge sul "traffico di influenze"?


# 90    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 10:20

" .....Nel linguaggio colorito dei corridoi parlamentari, quando un ministro si trova in guai del genere, si dice che «è cotto». C’è però - c’è sempre stato -, un modo sicuro per rafforzare o consolidare la posizione di un membro del governo coinvolto in uno scandalo: presentare contro di lui una mozione di sfiducia, meglio se di sfiducia personale, in modo da aggiungere, alle normali difficoltà di approvazione di questo genere di documenti, un dotto dibattito politico giurisdizionale sull’ammissibilità degli stessi, e provocare così una stretta di solidarietà della maggioranza in favore della vittima....."Marcello Sorgi /La Stampa 4 -5-2010 http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/gEditoriali.asp?ID_blog=25&ID_articolo=7300&ID_sezione=&sezione=
colossopoli 3


# 91    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 10:33

leggi e diffondi gli accertamenti della polizia giudiziaria sulla compravendita immobiliare del ministro (Pdf, 4.29 Mb) http://ia331205.us.archive.org/2/items/documenti_scajola/docu.pdf?task=view leggi e diffondi marco lillo sul fatto http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2483376&title=2 "Chiunque conosce il mercato immobiliare romano sa dove sta la verità. Ma, visto che il ministro si ostina a negare persino che le dichiarazioni delle sorelle Papa esistano, a beneficio dei lettori, pubblichiamo qui sotto l'informativa della Guardia di Finanza di Roma nella quale sono riportati i contenuti delle dichiarazioni e gli accertamenti effettuati dal Nucleo Polizia Tributaria."
colossopoli 4


Ieri a striscia la notizia hanno detto che Travaglio è identico a uno dei cugini di campagna, quello con i capelli (o la parrucca) biondi. E magari Minzolini è il gemello di Tiziano Ferro...


# 93    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 10:45

...e magari,anzi senza magari, Scajola è omozigote dei vari pomicioni cirini e pomicini ,storie di repubbliche perfettamente generate dallo stessa dna cerniera
colossopoli 5


# 94    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 10:52

ps diversamente strisce , diversamente mendel politico , diversamente bilanci , diversamente contabilità che fanno acqua da tutte le parti , come in grecia , diversamente bachi , diversamente buchi , il tutto per un combinato disposto diseconomico, nazionale e sovranazionale , a danno dei bilanci delle popolazioni che continuano da decenni a coprire i buchi, ridotti alle tende dei vari terremoti finanziari , nonche anche dei vari terremoti naturali with casette senza mezzi e mezzanini, direttamente vista disperazione colosseo macerie
ps colossopoli 5


pasolinante, ti ringrazio per condividere con me come due post fa e sollevare i temi che credo importanti, come anche fa impalpabile, e di cui pochi si preoccupano. Mi chiedo: quale cecità statale bisognosa di maggiori entrate può pensare di risolvere il problema ricorrendo a ingenti prestiti esterni o esteri, con alti interessi che variano in base alle scommesse sull'economia della nazione. Col tutto che si traduce in: pagamento di super tassa (gli interessi) a creditori esterni/esteri e privati, quindi rapporto di sottomissione ad essi; impossibilità congenita ed evidente di ripagare mai il debito contratto, quindi schiavitù perenne; prelievo su parte della tassazione dei contribuenti per finanziare il pagamento di quegli stessi interessi, poi altra parte della tassazione per contenere o ridurre il debito (poi altra parte per rimpinguare le casse dell'UE che ora deve ridistribuire), col rimanente, solo col rimanente realmente destinato al benessere dei contribuenti, cioè ridotto per tutti ora e sempre più in futuro (le pensioni ce le scordiamo); la principale e unica preoccupazione amministrativa di chi governa che diventa far quadrare i conti per evitare l'innalzamento degli interessi sul debito o il default, a scapito dei servizi che i contribuenti DEVONO avere in cambio; rischio di insolvenza completamente riversato sugli stessi contribuenti , e poi, e poi...come non prevedere il crac finale? Mentre dall'altra parte il marcio del sistema di avvicendamento "democratico" che si rivela un sistema di responsabilità a breve termine culminante nell'irresponsabilità a lungo termine. Gli eletti adottano un sistema di tassazione che non penalizza maggiormente i maggiori risparmiatori e produttori di ricchezza immettendo anche più liquidità, ma grava sui piccoli risparmiatori; la classe politica temporaneamente al potere non autolimita le spese della propria poltrona, quelle superflue (tra cui le guerre perenni per avere un "ruolo" imperialista che ci costa


che ci costa di più del non averlo) e i finanziamenti alla macchina di propaganda. Tutte cose impopolari per chi vede solo l'esito delle elezioni e quindi sviluppa una politica economica irresponsabile e a breve termine facendo credere a tutti che siamo nel bengodi per farsi rieleggere e farsi finanziare dagli stessi grandi produttori-risparmiatori, scaricando ogni responsabilità sulle future generazioni di cittadini. Noi stupidi a non essercene mai resi conto distratti dalle veline, l'ultimo i-pad, le beghe trans-sessuali o le repliche ventennali dei conflitti tra partiti, tra dirigenti e magistratura, tra capi e capetti con una società civile sempre più nell'ombra e impotente. Un conflitto d'interessi di proporzioni enormi che ancora non riusciamo a vedere.


Caso Colosseo: una SCAJOLA impazzita sfuggita all'amoroso amplesso della gelatina. Sarà il legittimo impedimento, la prescrizione breve, o la depenalizzazione ad personam a riassorbirLA nel sistema?


ma quale "casta" e "casta". i LADRI SON LADRI e i TANGENTARI SON TANGENTARI CORROTTI! e i LADRI e i TANGENTARI FANNO SCHIFO! speriamo solo che adesso sia il turno di scajola finere sotto le attenzioni sanguinarie dei torturatori della Diaz e di Bolzaneto!


# 99    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 11:33

zio bello sottocrollo ! menomale che non sei scomparsoooooo, credevo di averti potuto gustare e condividere con te solo per l'arco di un istante ridotto a un in e aun off del pc ...ti lasciai gia scritto che quanto scrivi e descrivi e fino tuttora cio che condivido e ancora oggi ti leggo e come gia fu ed è con impalpabile , tutto tutto ma proprio tutto descrivi cosi come è nella mia tensione diciamo a parlarne perche perche perche è difficile trovare fuori rete e dentro rete persone che vivono e vedono a tutto tondo l'arco delle problematiche come sai fare tu? eppure il giro diabolico nasce proprio per quella grandissima menzogna da cui tutte le altre ...perche chi parla di "integrita" culturale economica giuridica non mostra tutto il giro del mostro di cui ci hanno fatto schiavi? se riuscissimo a denudarlo un po' piu visibile, quel mostro che genera tutti gli altri , renderebbe piu "compatti" , ricordi? ti abbraccio forte forte nella speranza di essere insieme sempre piu numerosi nel poter "fare" vera comunicazione di pensiero e azione-grazie di averti ritrovato


«Soffro», Scajola si dimette 123-456 se ne torna a casina, anzi si fa ricoverare in ospedale causa la bua alla psiche...


OT (ma l'aggancio al tema c'è: attraverso la cricca BB: Banda Bassotti oppure Bertolaso Boys) TUTTI A VEDERE "DRAQUILA"! Paolo Mereghetti i cui giudici cinematografice per me son quasi vangelo - recensisce sul Corriere il documentario sul post-terremoto dell'Aquila di Sabina Guzzanti che sta per uscire. Massimi apprezzamenti, tra cui "sconvolgente", "la Guzzanti evita la trappola della retorica"; la scena clou, secondo un riquadro della pagina: un giornalista di una testata locale che aveva tranquillizzato, sulla scorta delle insistenti assicurazioni ufficiali, i suoi due figli, preoccupati per gli sciami sismici che avevano preceduto la catastrofe: "non c'è n iente da temere!" ************************************************************************************************* In tema: Scajola ha dato le dimissioni!


Era in aria: l'avevano mollato anche Feltri e Porro!


# 101 dimenticavo: i due figli sono morti nel terremoto.


Roland > gli italiani dovranno finalmente rendersi conto a che razza di imbroglioni hanno affidato i loro soldi! Credo che per quanto mediamente pirla e fagocitati dalla propaganda martellante siano, lo sappiano, in fondo. Ma il pensiero è che 'questi li aiutano'. Vediamo il voto regionale della Liguria: nella provincia di Imperia, dove Scajola ha mosso mare e monti per far avere molti soldini- e li hanno avuti, eccome- il centrodestra ha stravinto. Tutti sanno che Scajola è un fetente, ma lo votano perché 'li aiuta' e le piazze sono più belle e l'ospedale messo a posto ecc., ecc.. Nelle altre province, tutte, ha vinto Burlando. Vada per Genova e La Spezia, aiutate dal fresco e salvifico vento delle vicina Toscana ;), ma Savona no. Anche la piazza nuova fa votare la gente e loro sono più furbi, scaltri, non c'è niente da fare. Le pagine del Giornale sono piene di scandalini che riguardano i finiani; si sa perché, ma prendiamo il lettore del Giornale di media intelligenza (sembra un ossimoro, ma forse due su dieci possono esistere): se fossi in loro, direi 'mannaggia quanto marcio', in fondo sempre Pdl è, no? E Bocchino contrattacca parlando della Endemol. Il lettore dice 'mannaggia, queste accuse non vengono da un comunistone'. Invece nada, nisba, non muovono il voto. Perché? Fede, è solo fede idiota condita di odio per l'altra parte, lo stesso mix che porta il tifoso della Lazio a gioire quando segna l'Inter. È la stupidità che trionfa.


# 105    commento di   solerosa12 - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 12:20

ciao .


A proposito di stupidità, e di distrazione di massa, pure nel Paese della distrazione di massa per antonomasia ne parlano: Una partita di calcio diventa un caso nazionale. L'Italia è un paese di conflitti: sinistra contro destra, nord contro sud, religione contro laicità. Nel calcio non c'è un conflitto peggiore di quello tra i tifosi delle due squadre romane, Roma e Lazio. Così il risultato di una partita di calcio che si è giocata il 2 maggio è diventato un caso nazionale. Domenica la Lazio ha perso in casa per 2 a 0 contro l'Inter, che si disputa con la Roma la testa della classifica del campionato. I tifosi della Lazio esultavano a ogni gol subìto, contenti di ostacolare la corsa della Roma verso il titolo. Il giorno dopo tutti i giornali parlavano di una partita surreale e alcuni politici hanno ventilato l'idea di un'interrogazione parlamentare sul match. Usa Today, Stati Uniti http://www.usatoday.com/sports/soccer/2010-05-04-2193091525_x.htm Eh??? Un'interrogazione parlamentare su 'sta stronzata?? Ora, so che offenderò molti blogger, ma spero che reagiscano con lo stesso sense of humour di mio marito, che a calcio giocava pure e ha riso quando l'ho detto: se io fossi un sociologo, dedicherei anni di studio alla stupidità assoluta del tifoso di calcio. Serve, si propaga poi a macchia d'olio su tutto il vivere del tifoso, anche quando vota.


Lo Scajolone si è dimesso! secondo me porta pure jella..


brava federica! è per qeusto che ieri sera vi ho salutato con la metafora del calcio applicata all'economia ...questi sarebbero capaci come gli strateghi finanziari ( di catastrofi ) di giocare anche senza palla, cioè la menzogna piu evidente di un gioco truccato , come i signori senza scrupoli, dei vari Soros, Paulson, Cohen a cui basta darsi "un appuntamento nel centro di Manhattan per mettere a punto un piano d'assalto contro qualche paese politicamente attardato, oggi la Grecia domani forse la Spagna o l'Italia " ..signori a cui basta trasformare la parola passivita che loro hanno creato , scambiandola in attività per i loro portafogli a danno di tutte le popolazioni che ci vanno di mezzo ,da cui una corruzione tira l'altra , globale ,locale o glocale non importa sono stat icosi abili che quelli sotto fanno il tifo per partite che non hanno nemmeno piu la palla o i giocatori


A SCIABOLETTA (scaiola) si é fatto karakiri si é dimesso finalmente una testa nel paniere come dicevo ieri ha finito (spero) di succhiarci il sangue ,anche se nella cesta avrei preferito la testa del capo . e questo é uno dei misteri dell'italia perche i delfini cadono come pere e l'albero non riusciamo ad abbatterlo??


# 110    commento di   galfra - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 12:44

Non c’è nessun bisogno di prescrizione per Scajola, è sufficiente prendere tempo perchè, mentre gli italiani perdono il posto di lavoro e le imprese falliscono, B si occupa solo di immunità estesa ai ministri e Bossi parla solo di tricolore e di non celebrazioni per l’Unità, tanto lui il figlio, diversamente abile, l’ha sistemato bene. Se non ci sarà default dovremo rinfacciare a costoro che il merito è dei risparmi delle famiglie e dell’intrapendeza delle imprese, non certo del governo che di tutt’altro parla e agisce. PS: l’immunità sarebbe corretto estenderla ai sottosegretari, altrimenti il povero Bertolaso (1.300.000 € di reddito), rischia di essere l’unico a pagare per l’affaire "grandi eventi pro domo propria"
Il figlio , diversamente abile di Bossi


# 98 commento di carlo "...di scajola finere sotto le attenzioni sanguinarie dei torturatori della Diaz e di Bolzaneto!" Forse val la pena ricordare che Scajola si dimise per Biagi ma non per il G8 di Genova cheer Amnesty Internatiol: la più grande violazione dei diritti dal dopoguerra e magari dire anche “sotto la regia di Fini”, visto che di questo non se ne parla! Così scrivevo alla Gazzetta di Bari(il 31 luglio 2001) che titolò "Polizia allo sbaraglio"; il mio era "L'ordine" democratico sconfitto dall' "anarchia" (L'efficaca efficienza del disordine): Egregio direttore, il min. Scajola passa dai riflettori di "Sogno di mezza estate" (Rai-1del 16 u.s., musica, moda, vip, fuochi d'artificio,...) alla realtà noir di Genova: oggetto di giudizi pesanti, impietosi da parte dei cugini d'oltralpe..."Polizia da paesi sudamericani"... "cileni", per D'Alema. I tragici fatti del G8 contrassegnano una débàcle "globale" della democrazia (di facciata) e della politica economica, di mercato (della Wto) che la impone. A cui si aggiunge il fallimento dell'Ordine Costituito con le discutibili repressioni: violente, peggiori di quelle del Black Bloc che ha spaccato "cose" seguendo degli "ideali". Le forze dell'ordine sono state mandate allo sbaraglio per spaccare "teste" di innocenti inermi, rei di ribellarsi a ingiustizie e disuguaglianze planetarie (e local: pensioni che vanno da 700mila a 70milioni al mese). Il bilancio derivante dalla scarsa preparazione è disastroso: oltre alla città trasfigurata vi è l'immagine, il volto dell'Italia sfigurata.....” Scajola, uscito dal rotto della cuffia, fu rimesso in lizza con altro ruolo. Nemmeno un giorno di carcere per i Canterini(e i "Gratt...eri e vinci"),tutti promossi nel frattempo, compreso il colonnello passato generale, che non "canteranno"?!!!Eppoi l'indulto bipartisan non serviva per questo (ed altro)? Polizia sempre al servizio del re, anche se figli del popolo, di operai... come sostenne Pasolini? che non mi se


# 112    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 13:6

Matussss da vecchio saggio quale sei , è inutile ricordarti che ora ci attende la solita solfa tprmentone stomachevole dei falsi "liberali" , che provvederanno ad esibire lo scajola come un martire della repubblica, in pieno stile comunicativo neonazista ...provvederanno a dire come certi martiri di tangentopoli per i nuovi di colossopoli ..sperimao di aver imparato!!! visto che è stata tutta una prima repubblica eterna come il colosseo e che nel frattempo ci facciamo un po' piu furbi, ovviamente diversamente furbi rspetto alla loro furbizia , chissa mai che ci riusciamo a svelare ai "tifosi" che la politica italiana era gia nella metafora tutta del calcio truccato , di cio che racconta per ogni teatro "centravanti nato"... bisognerebbe fare come quei movimenti della rosa bianca contro hitler e la sua propaganda , dimostrare che al contrario di quelli che fanno il tifo per una partita dove non c'è nemmno la palla, noi non abbiamo paura di morire, perche la morte è la vita se la si vuole vera , integra, intera a tutto campo.."le mafie sono nelle banche e nel parlamento" è da decenni che lo diceva Fava e continuiamo a dirlo...è da decenni che basta vedere dove e in nome di chi sono concentrati case,società ,titoli, azioni e da come e chi rigenerati e chi ripulisce denaro sporco inzozzato evaso scambiato con i traffici piu disparati da legali a illegali e ritorno ...tutte c di cacca di corruzione , di case vista colosseo e casette vista disperazione.


# 113    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 13:12

Da Il Corriere, su Scajola Il ministro : «Non posso sospettare di abitare in una casa pagata in parte da altri» Certo che è preferibile fare la figura del coglione che non ha la minima idea del mercato immobiliare a Roma ( mia cugina una mansarda di 70 mq a Mostacciano, oltre l'Eur, l'ha pagata 400000 euro due anni fa e riteneva di avere fatto un affare), rispetto a fare la figura del delinquente che prende "finanziamenti" sottobanco da un noto imprenditore in 80 assegni circolari per un totale di 900000 euro. Questi cosiddetti "politici" della seconda Repubblica, ai delinquenti politici della prima Repubblica non sono degni nemmeno di baciargli il culo. Quelli sfacciatamente con orgoglio tentavano il "così fan tutti", questi preferiscono passare per sprovveduti minchioni. Non può sospettare che qualcuno abbia pagato al posto suo novecentomila euro. Se quello che dice fosse vero, uno che pensa sia possibile pagare 180 mq di casa vista Colosseo solo 600000 euro dovrebbe vincere ad honorem l'oscar per la coglionaggine e essere interdetto. Ma siamo in Italia, quello che in altri stati basterebbe per mandare al macero chiunque, da noi diventerà motivo di vanto, una medaglia da appendere al petto per dimostrare che "io può". Adesso mi aspetto l'invasione di frotte di elettori disoccupacassintegrasfrattati del centrodestra che insultano con amore chiunque per difendere l'operato di cotanta persona all'urlo di :- Magistrati comunisti antiitaliani mangiabambini noi amore voi odio-.


# 114    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 13:18

siamo all'apoteosi della condizione umana ...è stato gia tutto scritto e anche dipinto ...le catastrofi finanziarie , la corruzione di tutto e tutti è " il sonno della ragione genera mostri" il goya !! se tutti i tifosi potessero vedere "le partite" di quadri del goya , avrebbero forse un trasfert di tutte l aprole dello stesso saviano , i camorristi come i politici DIVORANO I PROPRI STESSI FIGLI... guardate solo un quadro del goya e vi gia scritta tutta la nostra epoca , dall'italia a wall strett, dal putinismo a berlusconismo, tutto tutto e siccome solo la cronaca nera deve essere pina di infanticidi mentre i custodi degli stati e delle monete devono essere bravi padri di famiglia, non diranno mai che hanno divorato tutti i miliardi dei loro "bambini"
http://it.wikipedia.org/wiki/Saturno_che_divora_i_suoi_figli


# 115    commento di   laressi - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 13:27

Il ratto non abita solo al Colosseo,tanti ratti corrono per l'Italia a divorare tutto.
Libere_idee.ilcannocchiale.it


@Monica66: é un pò difficile trovare qualcuno che possa minimamente credere alla cazzata di Scajola, visto che in Italia molti hanno la casa di proprietà e sanno come funzionano certe trattative. Non ci vuole una visura per sapere che a Roma 180mq di casa per 610 mila euro forse nemmeno più in periferia si fa un affare così, figurarsi al centro e vista Colosseo, e per di più tale appartamento era di privati, non dell'ennesimo Ente lottizzato politicamente. Direi che questo basta e avanza per dare la statura morale del personaggio in questione, che ricordo a tutti é quello che vuole aprire le Centrali Nucleari in Italia. Mi chiedo: se mente così spudoratamente su tali evidenze, quante altre bugie può aver detto sul Nucleare?


caro Marco io ti adoro ma quando dici che tra i politici che ami c'è la Meloni mi cascano le braccia


# 118    commento di   solerosa12 - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 13:51

dimissionato EX ministro ....' sviluppo economico truffa ai danni dello stato per tale Ciarrapico


tale Ciarrapico ?


A proposito di not good news, avete visto tutti, immagino: Immunità per le auto blu: La proposta è passata Secondo un emendamento agli autisti delle auto del Palazzo non si possono sottrarre i punti dalla patente per nessun tipo di infrazione E' ufficiale: l'emendamento choc in discussione in questi giorni in Parlamento, quello del senatore Cosimo Gallo (Pdl) che ha proposto l'esenzione dal ritiro dei punti della patente per gli autisti di auto blu, è stato approvato noostamte il fatto si tratti si una vera e propria immunità a qualsiasi tipo di infrazione e le tante polemiche scatenate. http://www.repubblica.it/motori/attualita/2010/05/03/news/immunit_per_le_auto_blu_proposta_nel_nuovo_codice-3779108/ ---- Buon pomeriggio


Le 'sorelle' Papa che vendono un appartamento a Roma sono splendide. Sembra una pochade. Sottoscrivo in pieno Monica66 e rilancio: almeno avessero la decenza di inventarsene di migliori e gratificare un poco la nostra autostima; fare finta, almeno per un attimo, di crederci intelligenti. E invece no, raccontano una stronzata dopo l'altra. Non so voi, ma a me viene un'ulcera al giorno. E come quando guardi Studio Aperto o leggi il Giornale: non solo ti indigni per le balle, ma ti indigni perchè le balle sono così poco elaborate da offendere l'intelligenza di chi ascolta. Condivido con voi una gioia ssolutamente peregrina - siate misericordiosi, vi prego! :) Sentire Bersani citare il Concilio di Calcedonia mi ha fatto sentire a casa. Bacioni a tutti.


Meraviglioso SCAJOLA ! "Non potrei abitare in una casa pagata da altri.." Povero piccinino non si è accorto, durante il rogito, che le due sorelle si beccavano 900 mila euro in assegni, che distratto! Siamo alla letteratura dell'assurdo - Eugene Jonesco e Achille Campanile erano dei dilettanti a confronto con il "piccolo ministro"


UN ICEBERG CHE SI CHIAMA BERLUSCONI Scajola è solo la punta dell'iceberg. No, piuttosto un puntino sulla punta dell'iceberg, un puntino diventato vistoso. Il resto, colossale, è sommerso e si chiama sistema Berlusconi. E chi vuole lo vede. E lo evita (a differenza del Titanic).


# 120 Federica L'ennesimo brutto sfregio all'articolo costituzionale sull'ugliaglianza! Grazie al governo dello Sfregiato (Scarface II) sfregiatore


# 120 Federica L'ennesimo brutto sfregio all'articolo costituzionale sull'ugliaglianza! Grazie al governo dello Sfregiato (Scarface II) sfregiatore


... e la messa al repentaglio degli altri untenti - di ogni tipo - della strada


Anche ieri il servo Gad Lerner ha parlato di crisi Greca senza confrontare i paesi che non sono in crisi come Polonia qui in Europa e Nord Dakota negli USa. Baldassari ha detto un piccola verità durante la tramissione..Se la Grecia torna alla Dracma e svaluta del 40% a pagare saranno altri.La Grecia ha la possibilità di alzare la testa e di dimostrare la truffa euro. Ma dai nasce un moneta senza Europa..e diciamola quale europeo morirebbe per uno che ha la faccia di Prodi? Ah Prodi ha sottolineato che la democrazia è una rottura di coglioni(perkè si vota sempre) e un pericolo per l'euro! Grande Mortadella.


# 128    commento di   Concita - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 14:51

I magistrati hanno messo in moto l'aspirapolvere E che le pulizie di Pasqua abbiano inizio!!!


Scajola 900.000 € pagati da altri Ciarrapico 20.000.000 € pagati da altri Nati con la camicia! Il problema vero è che probabilmente sono soldi sottratti in qualche modo dalle tasche ns. D’altronde sono tutti dei fans di Craxi, 1000.000 milioni di lire mai retituiteci,ma lui fu un eroe, soggetto ad accanimeto giudiziario, per questi governanti. Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei!


Federica possono fumare anche le canne gli autisti di auto blu? Per una canna il taxista che fuma la sera prima rischia un anno di sospensione...per un anno poi che fà? vende il fumo?


# 131    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 15:7

strada? niente gino, niente fellini , niente platone, tutt'altra visione : pixel , codici e 1984 punti, passati presenti futuri- "1984, di George Orwell era un'apos; ottima proiezione nel futuro di un presente che conteneva lo stalinismo, e di un passato prossimo che aveva visto il fiorire del nazismo. Il nuovo mondo fu scritto prima che Hitler salisse al potere in Germania, e quando il tiranno russo non si era ancora avviato sulla sua strada" huxley
da tangentopoli a colossopoli non cambierà nulla se non cambiamo le nostre azioni


# 132    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 15:9

anche a me Margherì 117 cascano le braccia, sono anche questi i passi falsi di un eterno presente anche se mt e tutti i pensator e classi di ntellettuali come lui proprio non vorrebbero, ma mt è uomo tutto d'un pezzo, fedele alla destra mela , alla destra melona e anche al singolare caso meloni tutto compreso , un po' come la radice " imm" che è un bel male per il bel paese, dall"immobiliare" all'"immobilismo" all'italiana diversamente cementificabile anche nell'intellettualità ... -------------- cemento su cemento margherì siamo sempre al mondo capovolto, l'uomo che voleva ingannare il diavolo , il barone di Münchausen , al fai che tutto cambi perche nulla cambi e quando ci faremo furbi abbastanza, non furbi per interessi personali come hanno fatto i furbi e ladri di Storia ,allora forse per la prima volta avremo imparato dal fiume della storia in cui appunto i furbi ,compreso scajola, anche se in rottamazione, se la ridono e continuano a ridersela di quanto ci fanno incapaci ad avere una strategia come invece loro hanno e alla grande , per giunta ridendosela da millenni quasi che anche se distante anni/eoni luce da loro , hanno la mia simpatia,incazzata rossa , non nera, al massimo rosso nero non di milan ma di anarchia ,anarchia di simpatia, perche in fin dei conti se ci fanno cornuti e mazziati ,è perchè gli oppressi che avrebbero bellezza da vendere , non hanno ancora intuito quanto era facile disattivare la bruttezza degli oppressori ; in questo caso melone era bellezza semplicimente disattivando l'approvazione di un comportamento che se se fosee stato tenuto da parte mia o tua o di un poveraccio ultimo e sconosciuto, avrebbero messo alla berlina : cioè neanche se mi avessero pagato a peso d'oro avrei partecipato a un "direttivo" governativo con uomini quali calderoli ma anche tremonti o con donne come carfagna o la gelmini - lavorare dentro il sistema è ben altra cosa - e se io o te o chiunque altro ,avessimo fatto come meloni, anche ammesso


Riassumendo : - Uno è andato a letto ha trovato una "zoccola" era distratto e si è dimenticato di chiedere chi l'aveva pagata. - Un altro aveva un appartamento di fronte al colosseo già pagato e non lo sapeva. - Un altro aveva il cognato che vampirizzava la ricostruzione, era impegnato con massaggiatrici e preservativi e non lo sapeva. - Uno doveva presentare le liste elettorali e si è fermato a mangiare un panino. - Un altro aveva una azienda con uno dei vice di Zio Binu e non ci ha fatto caso. Poi quando i cronisti fanno finta di fare domande, gli raccontano che siccome hanno sempre un sacco di cose da fare, qualche "distrazione" o "sbadataggine" può sempre capitare. Deve essere una specie di "legittimo impedimento mentale".


# 134    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 15:9

anche ammesso che ella sia nel candore piu assoluto, di noi avrebbero detto pesto e corna- questa per me è integrità di giudizio ed onesta intellettuale.


# 135    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 15:11

peste


Il lodo Mondadori Tra le sue "operazioni" più note vi fu anche il suo intervento, sollecitato da Andreotti, nella soluzione del Lodo Mondadori, nel quale fece da intermediario tra Silvio Berlusconi e Carlo De Benedetti. In quegli anni facevano parte del suo "impero" anche la società di acque minerali Recoaro, diverse cliniche romane, di cui la più nota era "Villa Stuart", la compagnia di aerotaxi "Air Capitol" e la Casina Valadier, noto ristorante di Roma, tutte raccolte sotto la holding capogruppo Italfin '80, successivamente - dopo spregiudicate operazioni che lo portarono a fondere la holding con una società quotata la "Terme di Bognanco SpA" - fallita. Nel frattempo l'imprenditore portò a termine una delle operazioni per le quali è più ricordato: l'acquisto della AS Roma, conclusosi nell'aprile del 1991. Ciarrapico dovette però lasciare la presidenza della squadra nel 1993, a causa della denuncia e dell'arresto per bancarotta fraudolenta. Le vicende giudiziarie [modifica] Ciarrapico è stato nel 1974 condannato dal pretore di Cassino, gli infligge una multa di 623.500 lire per aver violato per quattro volte la legge che tutela “il lavoro dei fanciulli e degli adolescenti”, sentenza confermata in Cassazione.[4] Condannato a quattro anni e mezzo di reclusione,[5] ridotti in cassazione a 3 anni,[6] per gli sviluppi della vicenda «Casina Valadier». Inquisito anche per lo scandalo della Safim-Italsanità, il 18 marzo 1993 viene spiccato nei suoi confronti un mandato di custodia cautelare: entra a Regina Coeli il 21 marzo, insieme a Mauro Leone, figlio dell'ex Presidente della Repubblica e dirigente dell'AS Roma con la gestione Ciarrapico. I due vengono ricoverati nell'infermeria del carcere, mentre la società sportiva sprofonda nel caos. Il 24 aprile dello stesso anno a Ciarrapico vengono concessi gli arresti domiciliari. L'11 maggio viene revocato il mandato di custodia cautelare ma la libertà è breve perché Ciarrapico è di nuovo arrestato e tras
Come si fa a nominare senatore un figuro simile? Ciarra tra fascismo ed andreottismo


Nel 1996 è condannato anche nel processo relativo al crack del Banco Ambrosiano di Roberto Calvi, in primo grado a 5 anni e mezzo di reclusione, ridotti in appello a 4 anni e mezzo.[7] Successivamente gli sono stati condonati 4 anni, e condannato a scontare gli ultimi 6 mesi in "detenzione domiciliare" per motivi di salute.[8] La condanna è stata confermata dalla Cassazione.[9] Non ha mai risarcito i danni alle parti civili cambiando continuamente residenza. Nel marzo 2010 la procura di Cassino chiede per Ciarrapico il rinvio a giudizio con l'accusa di "stalking a mezzo stampa" che sarebbe stato attuato dal senatore ed editore tramite il quotidiano di sua proprietà Nuovo Molise Oggi, con articoli e vignette, pubblicate quasi giornalmente e contenenti insulti, accuse e allusioni a sfondo sessuale rivolti alla giornalista Manuela Petescia, direttrice dell'emittente Telemolise e moglie di un altro senatore PdL, Ulisse Di Giacomo, con la quale avrebbe avuto in precedenza dei contrasti. Della vicenda, per l'unicità del reato ipotizzato hanno mostrato interesse alcuni ricercatori dell'Università di Cambridge[10]. Nel maggio 2010 la Guardia di Finanza ha sequestrato immobili, quote societarie e conti correnti nell'ambito di un'inchiesta della Procura di Roma, in cui Ciarrapico è accusato di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche[11]. Le attività attuali [modifica] Attualmente Ciarrapico - attraverso una complessa catena societaria - possiede la partecipazione di controllo del gruppo Eurosanità SpA, avente tra i soci di minoranza l'imprenditore Carlo Caracciolo e la famiglia Miraglia, che gestisce fra l'altro tre cliniche private a Roma (tra le quali il Policlinico Casilino), due strutture di ricovero per anziani a Fiuggi, due società di catering, tre società finanziarie, il "Bar Rosati" di Roma, e numerosi quotidiani locali, tra i quali i più venduti sono Ciociaria Oggi, Latina Oggi e Nuovo Oggi Molise (mentre, tra gli altri, si annoveran
continua Ciarrapico


Alla fine degli anni novanta era sbarcato in Sicilia, con il quotidiano Oggi Sicilia, ma l'esperienza è durata solo tre anni. La sua ingerenza nei confronti dei direttori dei giornali di sua proprietà è pressante, e spesso è entrato in rottura con loro, portandoli alle dimissioni: gli ultimi casi sono stati quelli di Angelo Perfetti che nel 2006 si è dimesso dalla direzione di nove giornali del gruppo[12] e nel 2007 di Gianni Tomeo, che ne aveva preso il posto.[13] Ha due figli, Tullio - oggi direttore generale del Gruppo Eurosanità SpA, facente capo allo stesso Ciarrapico, a Carlo Caracciolo e alla famiglia Miraglia - e Micaela, che per alcuni anni ha diretto la casa di cura Quisisana e che è sposata con il noto radiologo romano Giovanni Simonetti. Nel 2005 ha sostenuto la candidatura di Francesco Storace alla presidenza della Regione Lazio. Senatore del PDL (2008) [modifica] Alle elezioni politiche del 2008, Ciarrapico si è candidato nel Lazio al Senato della Repubblica con il Popolo della Libertà, su richiesta di Berlusconi e nonostante il parere contrario di Alleanza Nazionale[14]. Durante la campagna elettorale ha suscitato polemiche anche a livello europeo una intervista in cui ha affermato di non aver mai rinnegato il fascismo.[15][14][16] Ciarrapico è stato poi eletto. È componente della commissione industria, commercio e turismo.
Ciarrapico fine


Scaiola, Bertolaso, Milioni, berlusconi, la banda dei distratti




Vedo molti amici del blog giustamente indignati: Bertolaso-Cricca Lavori Pubblici, Scajola, oggi new entry Ciarrapico. Io sono più ottimista ed attendo con ansia la crescita politica di Renzo Bossi..che si giova dei "novelli Talleyrand" Calderoli, Cota, Borghezio, Salvini, Speroni non dimenticando il "raffinato" ex sindaco di Treviso Gentilini.


# 133 Tolomeo bravo, ottimamente sintetizzato e tematizzato! Attendo che esca un libro dal titolo 'La banda degli sbadati sbandati'


# 143    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 15:50

"La nazione oscurata. Non va sottovalutato il valore simbolico e politico delle affermazioni del ministro della Repubblica Roberto Calderoli. Non va sottovalutato il segnale che danno al Paese, proprio perché quel segnale viene dalla forza di governo che appare di gran lunga la più compatta(ndr !!! sic e ri-sic!!!). La pericolosità del connubio fra Berlusconi e Bossi è aumentata a dismisura proprio dallo "stato della nazione", e il confronto con il 1911 e il 1961 è purtroppo illuminante. Nel 1911 il paese era attraversato sì da contraddizioni sociali e da tensioni anche forti ma si era ormai avviato all´industralizzazione e a forme democratiche meno incompiute: in quello stesso anno, ad esempio, il governo annunciava la riforma elettorale che avrebbe portato di lì a poco al suffragio universale maschile. Si pensi anche al centenario dell´unità nazionale, nel 1961: era celebrato nel pieno del "miracolo economico", e le euforie del boom nascondevano semmai le contraddizioni già esistenti, sia nel presente che nel passato. Oggi, invece, vengono al pettine tutti i nodi di una crisi della Repubblica che aveva avuto la sua incubazione negli anni ottanta e il suo primo esplodere all´inizio del decennio successivo. Superati i momenti più drammatici di quel trauma il paese scelse - nella sua grande maggioranza - di non fare i conti con quei nodi. E quindi di aggravarli. Nel 1993 un bel libro di Gian Enrico Rusconi aveva come titolo Se cessiamo di essere una nazione. C´è da chiedersi se in un prossimo futuro non dovremo ricorrere a un titolo ancor più pessimistico." Guido Crainz-Repubblica 4 maggio 2010


# 144    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 16:3

Da Repubblica "A Guido Bertolaso non piace il docufilm di Sabina Guzzanti. Presentato ieri a Roma e destinato - come "Evento speciale" - alla passerella dell'imminente Festival del cinema di Cannes, Draquila - L'Italia che trema in realtà, secondo il capo dipratimento della Protezione civile, racconta al pubblico una versione dei fatti che rappresenta solo "una delle verità" e che, soprattutto, non giova all'immagine dell'Italia." Meno male che a controbilanciare la Guzzanti abbiamo la notevole classe politica attuale,integerrima come la banda bassotti alla quale nemmeno tanto velatamente si ispira, immacolata come un tricolore usato da Bossi, preparata come Bossi JR in occasione del secondo tentativo della maturità, con un Premier che fa di tutto per rilanciare l'immagine Orwelliana dell'Italia all'estero. Grazie a lui e all'armata Brancaleone di cui ama circondarsi continueremo a tenere il primato in "Figure di merda internazionali, cafonaggine e ignoranza applicata" nonché in "Non c'ero e se c'ero dormivo e se dormivo è tutta colpa dei comunisti".


#140 Sì, sì, so che Bersani si è laureato su Gregorio Magno e che, avendo fatto studi di filosofia tardoantica, ha per questo qualche nozione di patristica e storia del dogma. E' un tratto della sua biografia che mi ha sempre incuriosito, sopratutto, se si tiene conto della sua formazione e cultura politica. Solo, mi ha fatto sorridere appena l'ho sentito perchè gli è uscita un'immagine chissà da quale recondito anfratto. Non è che lo reputi meglio o peggio per l'uscita dell'altra sera. Comunque,fuori contesto mica tanto, non so se ti è capitata mai tra le mani la documentazione relativa a un concilio :D :D Se voleva rendere l'idea di un discettare tortuoso, è stato più chiaro della storia della mela, o della bocciofila, o del tortello. Mi ha fatto sentire a casa per ragioni mie, in effetti... Mi è uscita così! :)




Stasera a Ballarò c'è lupo de Lupi. Preparatevi alla rissa di questo "mansueto" ciellino.


Ermione non devi giustificarti.anche io sono rimasta piacevolmente stupita nell' udire questa similitudine insolita evocante il mondo tardoantico; luoghi meravigliosi nella nostra memoria di fronte agli impersonali non luoghi odierni. penso che anche lui, un pò timido come sembra, avrà provato un misto d'orgoglio e di pudore per questa reminiscenza affioratagli in quello studio, in quel dibattito, davanti a Porro!


Ciao Scajola, ricordi quando, nel febbraio 2002, hai dichiarato in relazione all'organizzazione del G8 di avere autorizzato ad aprire il fuoco in caso di ingresso dei manifestanti nella zona rossa: "...Fui costretto a dare ordine di sparare se avessero sfondato la zona rossa"? Bisogna dare tempo, sì, ma, adesso posso dirti: CIAO SCAJOLA, CIAO, A MAI PIU'. VAI DAI GIUDICI, CHE E' MEGLIO. CIAO SCAJOLA. ADDIO.


Scajola, che con Biagi, che "bel" REGALO... Quanti sono stati e sono i giovani che non hanno avuto il contratto e, quindi, a casa... Decine di migliaia, centinaia di migliaia, no, milioni... Inculati, cazzi loro, dicevano? Sono d'accordo con Mauro: dico, anch'io, CIAO SCAJOLA E COME DICEVA IL POETA, CHE ERA, POI, DANTE ALIGHIERI, E' "LA LEGGE DEL CONTRAPPASSO". A CASA, CACCIATO.


# 151    commento di   galfra - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 17:8

Bossi non ha alcun diritto di esprimersi perchè negli ultimi 9 anni è stato al governo 7 anni ed ha avallato tutte le scelte di B, leggi ad personam, guerra alla magistratura, falso in bilancio, ex Cirielli, ecc ecc Non hanno sburocratizzato nulla, hanno occupato le province ivi inclusi i loro tesori e non vogliono più chiuderle, ecc ecc ecc
Bossi è correo


# 152    commento di   giangyga - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 17:11

E' da pochissimo on line una pagina fb dedicata alla vicenda. Diffondete please!
http://www.facebook.com/pages/non-so-chi-abbia-pagato-le-mie-cose-ma-comunque-grazie/104612346250402


La “maggioranza” del Pdl dice no all’approvazione immediata del ddl anticorruzione.(proposta dell’On. Bocchino in riferimento al DDL varato dal Consiglio Ministri) Lo spieghino agli elettori del Pdl !!!! anzi lo spieghino al paese!!!


Di giovani "inculati" quanti ne ho visti... Ma, prima o poi, li tirano fuori... Vedete, date tempo al tempo... torna sempre il conto




Ho inviato un post non pubblicato - riprovo sintetizzando Dopo tutto quello che è successo in questo ultimo anno, sino al caso Scajola, gli italiani che hanno premiato questa maggioranza col voto ( Europee 2009 e Regionali 2010) avranno qualche ripensamento ? Mi piacerebbe sentire il parere di qualche amico del blog


... Ma anche il "PD"... Mai, che organizzano qualcosa contro questi del PDL, adesso, per esempio, c'è Scajola...




Avete visto che Guiduccio Bertolaso si lamenta perchè il documentario di Sabina Guzzanti sul terremoto dell'Aquila, che sarà presentato a Cannes , farà fare brutta figura all'Italia? Invece la cricca dei Lavori Pubblici (Balducci, Anemone e compagnia) ha dato lustro al nostro paese in tutto il mondo.


# 155 commento di marziam - lasciato il 4/5/2010 alle 17:27 errata corrige; beneficati


# 161    commento di   galfra - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 17:47

contributo inviato da reterete il 4 maggio 2010 Appare evidente che l’azione del governo,B$B, e delle amministrazioni pubbliche sodali con lo stesso, sia caratterizzata da modalità volte a determinare le condizioni di arricchimenti illeciti. Arricchimenti personali della classe politica che hanno come ulteriore scopo quello di consolidare, attraverso la corruzione, il potere della classe politica riconducibile a Berlusconi e alla Lega. Lo sappiamo non solo perché fenomeni corruttivi vengono scoperti e denunciati, non solo perché la Corte dei Conti ha certificato un incremento del 229% della corruzione nel 2009, ma anche perché l’azione del governo è chiaramente volta a determinare le condizioni perché la corruzione possa muoversi speditamente e impunemente. 1. Difesa Spa (un ricchissimo patrimonio di beni demaniali in uso alle forze armate da gestire al di fuori del controllo della Corte dei Conti da parte di personale politico e militare scelto dal Ministero della Difesa) 2. Ordinanze (anche in questo caso attraverso le ordinanze vengono derogate norme di garanzia nell’uso delle risorse statali e anche in questo caso viene meno il controllo degli enti preposti a cominciare dalla Corte dei Conti) 3. Protezione civile (Ancora una volta organismi che consentono di evitare controlli e modalità di garanzia e abbiamo visto cosa succede) 4. Commissariamenti (idem con patate) 5. Giustizia (depotenziamento della magistratura perseguito con riduzione della capacità di contrasto alla criminalità derivante da leggi ad hoc (vedi intercettazioni, falso in bilancio,prescrizioni brevi, legittimi impedimenti, diminuzione delle risorse ecc.)
Corruzione e lotta politica


da http://bojafauss.ilcannocchiale.it/ Il buon giorno è finito già al mattino. COTA & C.: programma rinnegato in 10 minuti. Son bastati dieci minuti al centrodestra per disattendere il proprio programma di governo tanto decantato da Cota in campagna elettorale. Dieci minuti dopo l'illustrazione delle linee programmatiche da parte del neo presidente Roberto COTA, l'OdG prevedeva il dibattito durante il quale ogni consigliere regionale avrebbe potuto esprimere il proprio pensiero in merito. La consigliera Claudia PORCHIETTO (PdL) ha subito preso la parola proponendo di rinviare il dibattito a data da destinarsi. Al che è seguita un'ora di discussione per decidere se rimandare o meno il dibattito. L'opposizione ha espresso parere contrario spingendo per dare inizio al dibattito. I consiglieri del Movimento5stelle sono intervenuti due volte per far notare che sarebbe stato uno spreco di tempo e risorse rimandare la discussione dopo poche ore dall'insediamento. Poi si è votato. I partiti di minoranza e di opposizione hanno scelto di non partecipare al voto. COTA & C. hanno vinto: tutti a casa dopo 4 ore di lavoro (N.B. ogni consigliere, per questa "giornata di lavoro" ha percepito, oltre al normale stipendio e relative indennità, anche l'indennità di presenza pari a €. 122,07 netti "che viene attribuita una sola volta per ogni giorno di presenza effettiva alle riunioni istituzionali, e per presenze a riunioni cui i Consiglieri partecipino in veste istituzionale"). Alle 13.00 Cota aveva finito di illustrare la sua “lotta agli sprechi” ma oggi la macchina regionale composta di qualche decina di dipendenti, forze dell'ordine, assistenti, personale vario, spese per la luce, ecc. è stata pagata dai contribuenti per funzionare fino alle 18.00 ma utilizzata per sole quattro ore. Si dice che al peggio non c'è mai fine. Di sicuro oggi il peggio ha avuto inizio. P.S. Dulcis in fundo …ad un certo punto durante la mattinata la
http://bojafauss.ilcannocchiale.it/


# 163    commento di   Ender - utente certificato  lasciato il 4/5/2010 alle 18:18

Questi soggetti sono solo dei ladri, volgari ladri che si credono dei signori solo perchè i loro furti sono più sostanziosi. Non hanno il senso della moralità e dell'onore, sono ladri, niente di più.... Perchè, quindi, tanto stupore per il fatto che non abbiano rispetto per la cultura, l'arte, la vita?! Perchè ci meravigliamo di scoprire che saccheggiano l'ambiente, il bene comune, il futuro dei nostri figli?! Sono ladri, hanno dismesso i panni della corte dei miracoli, non frequentano più le fogne (ratti, appunto), ma sempre ladri sono..... Ciò che più mi inquieta è che vi siano persone che li ammirino, persone che, consapevoli della loro bassezza civile, vorrebbero essere come loro. Dovremmo adirarci e sentirci offesi di stare fianco a fianco con dei mentecatti che, pur di poter partecipare al banchetto dei ratti, si rotolerebbero nei liquami.


ok per il leggittimo impedimento ma con responsabilità TOTALE di berlusconi , anche perchè i problemi li ha lui,( basta farlo parlare e ci si rende immediatamente conto)massì...lui lo troverà sempre il modo di svolgere i suoi "pubblici"uffici (come sempre con le buone e con le cattive, vero?) fini si sa come la pensa ha rinunciato al lodo neanche un anno fa scajola ha fatto benissimo a farsi pagare la casa sarà stato nell'accordo!cretino quello che gliela ha pagata, magari gli conveniva chissà... comunque bisogna avere il coraggio di denunciare, è giusto ps


scusate ma dopo le dimissioni di scaiola continuerà il volo alitalia ad personam roma-la spezia?


ps fini ha rinunciato al lodo perchè non ha i "problemi"processuali di berlusconi nel senso che lui mai e poi mai accetterebbe un leggittimo impedimento per la precisione...




Questo commento e' per Marco Travaglio, spero che lo legga. Seguo sempre Passaparola e ti stimo molto, ma questa volta c'e' stato un particolare stonato per tutta la durata del video. Sembra, che tutti, faccendieri, corrotti, corruttori e testimoni avessero diritto ad essere chiamati per nome, tranne l'autista extra-comunitario. Lui e' solo "il tunisino". Lo stile della Lega fa proseliti anche tra chi vorrebbe combatterla.


"Scajola cade nella Rete" ammazza che notiziona:D C'è da chiedersi, veramente,come "chi lavora quotidianamente per la legalità" possa continuare a farlo a testa alta dal momento che ci troviamo di fronte a casi come questi raccontati,uno schifo senza fine. Un raggiro senza fine!


E ci voleva D'Alema per riuscire a tirarsi la zappa sui piedi la sera delle dimissioni di Scaiola. La sfuriata di D'Alema a Sallusti condita di insulti è paragonabile a un centravanti che, solo davanti alla porta avversaria, si gira e con un bolide da novanta metri segna nella sua! In una serata facile facile, in cui bastava essere serafici e respingere con due paroline tranchant (tanto il pubblico, il conduttore e gli altri ospiti erano tutti concentrati su Scajola) il furbesco collegamento di Sallusti, che scansava l'argomento corruzione per deviare sul tema emotivo della casa, cui l'undicenne medio davanti alla TV è più sensibile. Il genio baffuto invece cade nella trappola, si infervora aumentando l'efficacia emotiva della deviazione di Sallusti, insulta uno che per pessimo che sia è pur sempre un giornalista, e infine facendo un accenno alle "donnine" richiama al pubblico un altro scandalo, quello delle donnine di Frisullo e delle donnone di Marrazzo in cui la sinistra ha dimostrato di non è essere migliore della destra, ma solo più sfigata. Veramente l'autogol perfetto. Ma come fa ad esserci ancora in giro gente che crede che d'Alema sia furbo? a cosa serve la sua aria serafica, solo a ingannare i suoi elettori, se la perde quanto serve! e perchè non si ritira a vita privata?


@170 hai ragione!il punto è che non lo capiranno mai.l'unica arma che abbiamo è la verità da sparargli sulla faccia.


Chiedo scusa, qualcuno di Voi ha i recapiti di ANEMONE, vorrei comunicargli il mio codice IBAN...non si sa mai vuoi vedere che mi ritrovo qualcosa sul conto corrente senza saperlo, come il povero ministro SCaiola. Vi avverto, però non mi dimetto da me stesso e dal mio conto corrente


D'Alema no!! Fra tutti quelli che possono vantare la questione morale, rampognando il governo in questo momento cruciale, ha pensato bene di presentarsi proprio lui, uno dei pochi di cui ci vergogniamo così profondamente, l'unico con zero tituli per parlare di trasparenza e onestà. Capisco che non se ne vada, non ha un mestiere cui tornare, ma perlomeno si rintani nell'ombra, prenda i soldi e stia zitto e fermo, possibilmente senza neanche pensare, visto che ogni volta che partorisce un'idea, è sempre un boomerang (per non dire una cagata). A parte questo scivolone, sottolineo la forza dell'opinione pubblica, che, quando non latita, riesce ancora a cacciare le mele marce.


è "marziale"


è "marziale"il 169


Settimo: non rubare! Questo precetto etico si ritiene debba essere generalista, cioè valido per tutti gli individui che formano una data società in un dato momento storico. Nulla di più falso. La morale generalista vale per noialtri, il popolo. Non vale per le classi dirigenti le quali, avendo la pretesa di poter vivere al di là del bene e del male, si ritengono legittimati a predare pubbliche risorse. Quanto alla domanda se sia in atto una nuova tangentopoli, la risposta non può che essere negativa: tangentopoli 1 non ha mai smesso di operare. L'unica differenza è che nel 1992 la casta era impreparata ad affrontarla, oggi, invece, si è blindata con le varie leggi ad personam e ad personas. Poveri noi, che Dio ci aiuti!


Il volo Albenga-Fiumicino [modifica] Scajola era ministro dell’Interno da qualche mese quando l'Alitalia affidò ai propri manager il compito di studiare l’istituzione di un volo quotidiano dall’aeroporto di Albenga (33 chilometri da Imperia, città natale del ministro e suo collegio elettorale) a quello di Roma Fiumicino. La nuova rotta, anche grazie all'interessamento del ministro, entrò in funzione Il 17 maggio 2002 e il nuovo collegamento venne presentato ufficialmente dall’amministratore delegato dell’Alitalia Francesco Mengozzi e dal ministro dell’Interno Claudio Scajola. Ma con la stessa velocità con cui era stato istituito, il collegamento diretto Albenga-Fiumicino venne soppresso dall’Alitalia poco dopo le dimissioni di Scajola dal Viminale. L’ex deputato di Rifondazione comunista Gigi Malabarba presentò una interrogazione parlamentare affermando che il massimo storico di passeggeri registrati su quel volo era stato di 18 unità. “Era un volo ad personam per il ministro Scajola”, sottolineò. Poco dopo il rientro di Scajola al governo, questa volta come ministro per l’attuazione del Programma (28 agosto 2003), ricomparve anche il volo ma non più tra le rotte di Alitalia, bensì con Air One, in regime di continuità territoriale con i contributi dello Stato: un milione di euro che il governo Berlusconi aveva messo a disposizione dei collegamenti aerei fra le aree più “decentrate”, ma anche il volo Air One in seguito venne cancellato nel 2007, quando Scajola non era più al Governo.[13] Nel Governo Berlusconi IV Scajola è ministro delle attività produttive ed il volo Albenga-Fiumicino viene ripristinato.[14] [15]


66 anni, 40 anni di estero, una laurea, una sola casa e 500€ di pensione. Dovrei incazzarmi! Io, però, sono felice malgrado tutto. Sono sano, sono amato e stimato, mi piace stare al mondo e con gli altri. NON HO MAI AVUTO DEBITI e dormo da re. Che me ne frega degli scajola dei berlusconi e di tutto il loro denaro, della casa al colosseo? Se li possono mettere .........proprio li. Se solo se ne andassero fuori della vista! Se almeno avessimo chi sia capace di battersi per lo Stato e per noi tutti. Lo autorizzerei ad arrisìcchirsi a spese dello stato.


ogni lunedì non riesco a terminare di ascoltare PASSAPAROLA perchè la trasmissione s' interrompe come se finisse la corsa. C'è un altro motivo? Grazie.



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti