Commenti

commenti su voglioscendere

post: Assalto di Fatto: 450 mila visite in poche ore, un abbraccio enorme che ha mandato il sito in tilt

IL FATTO QUOTIDIANO DEL 23 GIUGNO 2010 - SCARICA UNA COPIA PDF di Peter Gomez Un amico che lavora a lavoce.info ce lo aveva detto: “Preparate una bottiglia da spaccare. Un sito è come il varo di una nave. Non sai quanti problemi e quanti casini comporta”. Beh, noi ieri quella bottiglia non la abbiamo rotta. O almeno non lo abbiamo fatto del tutto. Il nuovo sito ilfattoquotidiano.it  è sì scivolato in mare con le prime luci all'alba, ma è stato subito preso d'assalto. Non dai pirati, ma dai navigatori. Com'era successo il 23 settembre quando le 90.000 copie del primo numero de Il Fatto Quotidiano (troppo poche) erano scomparse nel giro di un'ora dalle edicole e i lettori ci telefonavano disperati, ieri tra le sei mezza e le 9 oltre 450.000 utenti unici hanno tentato di ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


# 54    commento di   Pierpaolo Buzza - utente certificato  lasciato il 23/6/2010 alle 16:2



@Redazione____________una piccola richiesta: sul nuovo sito aggiungete uno spazio per le "ultime notizie" con scorrimento.. ma sono comunque molto contento, MI PIACE!!




# 57    commento di   kriptonite1212 - utente certificato  lasciato il 23/6/2010 alle 16:7

ambasciator porta pena se ha la febbre , son ok , ci vediamo dopo , ciao , ragà e forza ragà !


Or ora 10 milioni di padani hanno attraversato il Po, alea iacta est,pronti a morire perchè Trota possa continuare a percepire 10 milioni € al mese più consulenze.


ancora il sito non funziona.....sono in fibrillazione, coraggio ragazzi fate presto....buon lavoro a tutti


buon vento a tutti voi. domanda: chi ha un abbonamento on line, dove deve andare per leggerlo come prima??


Ho visto la homepage del sito ilfattoquotidiano.it Bellissima e ricca di notizie. Al momento non riesco nè a commentare nè ad aprire i vari link. Vuol dire che siamo moltissimi e impazienti :-) Grazie per questo vostro notevole impegno, sappiate che da questa parte siamo proprio tanti a darvi il nostro incondizionato sostegno. Buon proseguimento e un saluto a tutti :-)


EVVIVAAAH!!!!! Sono riuscito a vedere il nuovo nato!


# 63    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 23/6/2010 alle 17:1

Complimentoni per la creatura, dopo due giorni di travaglio il parto, seppur con qualche difficoltà, é andato a buon fine. E adesso tutti possiamo bearci della visione del neonato sito. Auguri agli autori e grazie per il lavoro che fate. Vi voglio bene.


Finalmente riesco a collegarmi col "Fatto", la navigazione però risulta molto lenta..... Auguri ragazzi!!!


Io non credo, comunque, si tratti di un problema di accessi troppo numerosi. Qualcuno di voi riesce a entrare senza poter navigare nel sito. Questo mi fa pensare che potrebbe essere un problema di altro tipo. Se qualcuno esperto di informatica può spiegarci qualcosa di più è meglio, siamo tutti in fibrillazione aspettando di vedere pienamente operativo il nuovo sito.


GRAZIE GRAZIE GRAZIE! Che il vento vi (ci) sia sempre a favore.


Mamma mia che paura! Pensavo fosse stato oscurato il sito, meno male che poi girando sulla rete ho visto che non era così. Comunque mi siete mancati tutti anche se per un solo giorno, ed ero seriamente preoccupata, ma dopo.......che bel nuovo sito. A presto Mary


# 68    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 23/6/2010 alle 17:50

# 21 commento di Marco --- Scusa dove era scritto che hanno investito 700 mila euro per sito web? Ti sarei grato se hai un link. Sembra una esagerazione di soldi anche a me, visto che conosco bene i prezzi dell' hosting che usano e le disponibilità di banda che ha. Grazie ciao.


Son tornata di corsa dal lavoro, ansiosa di vedere il nuovo sito, ma ancora niente per me. A questo punto spero non sia un mio problema.. No problem, la pazienza non mi manca. Grazie per il tour de force a cui vi state sottoponendo, buon lavoro ragazzi, spero di vedervi online prestissimo e intanto vi leggo in cartaceo! un abbraccio


In bocca al lupo ed in c... alla balena!!!!!! Se si è perfino inceppata la posta certificata elettronica di Brunetta, avete ampio agio di errore ;)


# 71    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 23/6/2010 alle 18:37

Per chi avessa anciora problemi ad accedere al sito: provate tramite http://62.149.197.238/


Per chi stesse seguendo la discussione alla Camera sul disegno di legge che taglia fondi al mondo dello spettacolo... Una considerazione: GRANDE IDV, PD MERDA!


Complimenti per i progressi tipografici fatti. Finalmente si comincia a vedere anche un po' di design grafico che abbellisce i contenuti. Come direbbe Mark Boulton: "It’s our responsibility, as designers, to embrace the rules which are born of a craft which goes back hundreds of years."




Scusate, è evidente che 700.000 euro non servono solo a pagare l'hosting, ma soprattutto il codice e le varie persone che ci lavorano e ci hanno lavorato, sia da un punto di vista tecnico che di contenuti. Non è un sito statico di poche pagine! Spero comunque che i tecnici siano bravi e ben pagati perché non vedo l'ora di poter accedere a tutte le parti di questo benedetto sito, del quale sono riuscita un paio di volte a vedere la HP, ma i link finiscono tutti in time out!




Bravi, bravi, bravi...! Siete il nostro futuro e la nostra speranza per un domani di verà libertà.


Abito in un paesino del Fortore in cui purtroppo non arriva l'unico quotidiano degno di questo nome e per me questo è un giorno fantastico! Siate meno modesti: ve lo meritate tutto quest'abbraccio! Vi auguro un buon lavoro, ne avete davvero bisogno.


# 79    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 23/6/2010 alle 20:22

@ 75 Grazie


"Beh, noi ieri quella bottiglia non la abbiamo rotta. O almeno non lo abbiamo fatto del tutto". Beh; che siate dei ragazzi in gamba è fuor di dubbio, ma mi spiegate come avete fatto a "non rompere del tutto" una bottiglia? A meno che, come mia madre e le sue amiche erano solite, non abbiate fatto "'e buatte"(passato di pomodoro in bottiglia). Verso la fine dell'estate, prima si raccoglievano i pomodori da tenere per qualche giorno sulla paglia. Poi, si bollivano e si passavano in un arnese che lasciava le bucce da una parte e il sugo dall'altra. Con quest'ultimo si riempivano le bottiglie che venivano chiuse ermeticamente. Tappi di sughero. Le bottiglie venivano sistemate in un capace calderone(bullacca) che, preventivamente, era stato posizionato su un treppiede contornato da pietre e mattoni. Infine "'a bullacca" veniva riempita d'acqua fino all'orlo ponendo attenzione a che tutte le bottiglie fossero completamente immerse nell'acqua. Poi, si accendeva il fuoco ed aveva inizio il processo di pastorizzazione alla paesana. Si faceva bollire per un paio d'ore e, poi, si lasciava che il fuoco si spegnesse da sè. Il mattino seguente si ritornava per prelevare, con cautela, una ad una le bottiglie. Capitava che, per la pressione interna, qualcuna si fosse incrinata. L'acqua, resa torbida per le patate messe a bollire insieme alle bottiglie, non ti permetteva di scorgere la sottile linea del'incrinatura. E così, ogni tanto, capitava di restare con un collo di bottiglia in mano mentre il resto, sugo di pomodoro compreso, restava nella "bullacca". Per finire, domando: ma non è che ieri, anche voi, avete fatto "'e buatte"? Scherzi(ed incidenti) a parte, mi fa molto piacere che abbiate il successo che gente per bene come voi merita. saluti


Come prima cosa "In bocca al lupo" Come seconda cosa è completamente in tilt il sistema di riconoscimento abbonati, funziona una volta si 28 volte no, e quando ti logga poi dice che devi essere abbonato per farti leggere gli articoli! Argh! Serve ancora qualche sforzo tecnico, forza.


Grazie alla dritta di Monica66 al numero 71, finalmente sono riuscito ad entrare nel nuovo sito. Digitare l' indirizzo http://62.149.197.238/. E adesso godiamocelo con tranquillità. Buonan serata e buona lettura.


Sono d'accordo con Giovanni #24. Il sito antefatto funzionava bene. Vivendo all'estero ho contratto l'abbonamento pdf. Ora sono già due giorni che non riesco a leggere il mio giornale. Ho provato il nuovo sito, ma continua a dire che devo essere abbonato. In questo sito si può almeno scaricare il pdf di oggi (23 giugno). Dov'è che posso trovare il pdf del 22?


Non posso che congratularmi per il successo. Pero non ho scaricato il pdf del 22, il sito www.antefatto.it non funziona, e quello del 23 è stato scaricato in modo anomalo. E quello del 24? Nuova caccia al tesoro? Comunque continuate così, complimenti per il nuovo sito. molto interessante e completo. Però maggiore informazione e chiarezza per il quotidiano online


# 85    commento di   stella di mare - utente certificato  lasciato il 23/6/2010 alle 22:33

#84 Riccardo: sono d'accordo con te, con la differenza che se provo col nuovo sito mi si impalla tutto, e la copia che si poteva scaricare da voglioscendere non mi si apre. Ma mi consola vedere che non sono l'unica abbonata in difficoltà! Per ora rinuncio, magari nei prossimi giorni la situazione diventa più facilmente gestibile... anche io voglio vedere il neonato!! Un abbraccio a tutti dalla Germania


Salve, sono un abbonato (on line) al fatto quotidiano, ma dal sito non riesco a capire come accedere alla pagina abbonamenti. Spero di avere chiarimenti a proposito (non sempre consulto questa pagina quindi sarebbe gentile una email di risposta). Grazie, buon lavoro.


Il nuovo sito ha ancora troppi problemi: lento, non fa accedere alla pagina abbonamenti e, cosa incredibile per dei professionisti del web (che penso curino questo sito), hanno disattivato la pagina dell'antefatto prima di aver implementato a dovere quella del "fatto". Io sono un abbonato (pdf), spero che almeno la pagina del download venga ripristinata per stanotte. Grazie!


Ciao e complimenti per il grande lavoro... però non riesco più ad effettuare il login... anche resettando la password.


Adesso come faccio ad accedere alla sezione abbonati dal nuovo sito?




Non riesco ad accedere al mio abbonamento pdf.


# 92    commento di   drainyou80 - utente certificato  lasciato il 23/6/2010 alle 23:43

Al nord 10 milioni di padani pronti a combattere. Ho l'arma giusta per distruggerli, una grattugia elettrica.


Ci sono speranze! Riprovo il sito, e vedo una finestra col mio nome e i seguenti link: Riccardo Escher Giornale cartaceo Sfoglia il pdf Riepilogo abbonamenti Accedi ai tuoi dati personali Storico E-commerce Logout Ovviamente spero che "Sfoglia il pdf" un giorno mi ridia il giornale a cui ero abituato. Strana cosa l'abitudine. Il blog di Grillo preferisco leggerlo come blog, Il giornale La Settimana non mi gusta. Invece Il Fatto Quotidiano preferisco leggerlo come giornale, col suo layout ecc. Poi vedo anche che usano Linux, il che promette bene. In gamba!


ma come diavolo si scarica adesso il PDF????? correte ai ripari perchè io prima di andare a nanna DEVO leggere il giornale!!


ok va bene un giornale, va bene un giornale on line ma adesso il prossimo passo deve essere: UN CANALE TELEVISIVO!!!! con il suo bel telegiornale e i suoi bei reality.... appuntamento per il 2011?


Se aspettate lo staff si fa l'alba. L'edizione del 24 Giugno la trovate qui: http://www.megaupload.com/?d=2VJMZ433 Ciao


@ GRANDE IDEA Favorevole alla proposta del telegiornale, contraria alla presenza ormai strabordante dei reality; per la prima proposta ci auguriamo che l'appuntamento sia molto prima, o no?


P.S. Notte...uffhhh...


Il Fatto Quotidiano e' un sito che ha picchi di traffico imprevisti a seconda della notizia del giorno, e non ha molto senso allocare lo stesso numero di server h24. Se capita il "notizione" il picco di traffico sara' solo per quella settimana e poi tutto torna come prima, e sino al prossimo notizione quella capacita' di traffico rimarra' pagata e inutilizzata. O peggio ancora, allocare il numero si server necessario per il traffico normale e quando c'e' il picco di traffico il sito non funziona piu' (il caso attuale) Vi conviene molto di piu' usare Amazon EC2 che vi permette di mettere online nuovi server in pochi minuti semplicemente facendo una copia del server attuale e dividendo il traffico tra le varie macchine. Si paga solo per il tempo macchina utilizzato e i GB/TB scaricati che comunque costano meno di Aruba. Tra i loro clienti piu' importanti c'e' anche Alexa e SecondLife PS#1 Lo uso per il nostro sito PS#2 Non lavoro per Amazon Ciao Giuseppe




Mi associo agli abbonati pdf che chiedono come diavolo si scarica adesso. Per qualche altro giorno posso comprare il cartaceo in edicola, ma vorrei tornare alle vecchie abitudini prima possibile.


Grazie infinite per l'impegno,l'enorme lavoro sostenuto e la passione profusa per far nascere il sito del nostro giornale. Voglio scusarmi per l'impazienza da me dimostrata ma...niente,ancora un grazie enorme coi sensi della mia stima a tutti voi del Web e della redazione cartacea.


# 103    commento di   chiarelettere - utente certificato  lasciato il 24/6/2010 alle 9:43

Per gli abbonati alla versione Pdf del Fatto Quotidiano, istruzioni a questo link per scaricare il giornale.
http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/06/24/pdf-e-login-abbonati-istruzioni-per-luso/


# 104    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 24/6/2010 alle 10:9

Cara Sandra, ho letto con piacere l’appello che Libertà e Giustizia ha pubblicato online sulla necessità urgente di cambiare la legge elettorale e ti assicuro che non solo aderiamo come Italia dei Valori, ma che contribuiremo alla sua diffusione sia via Internet, sia con la classica modalità del passaparola, sia con la raccolta nelle piazze, quando vorrete cominciarla. Credo che un Parlamento asservito e scelto solo da poche persone sia realmente un obbrobrio democratico. Infatti l’Italia dei Valori ha già da tempo inserito negli 11 punti della sua “alternativa di governo” quello relativo alla “Modifica della legge elettorale restituendo ai cittadini la libertà di scelta degli eletti”. Al di là della scelta del miglior sistema elettorale alternativo, penso che questo vostro appello sia molto importante anche perché può riuscire a far convogliare gli interessi e la disponibilità di tutti i partiti di opposizione. Ci rivolgiamo innanzitutto ai cittadini, ben consci che è a loro che dobbiamo fare riferimento ed è con loro che dobbiamo portare avanti le più importanti battaglie civili. Un cordiale saluto Antonio Di Pietro____________________Aiutaci a diffondere l’appello: invia il lik della pagina ai tuoi amici via email, sms, Facebook, Twitter. Metti il banner sul tuo sito. Solo col vostro sostegno potremo proporre la legge di iniziativa popolare. Leggi il messaggio della Presidenza LeG______http://www.libertaegiustizia.it/2010/06/21/mai-piu-alle-urne-con-questa-legge/
http://www.libertaegiustizia.it/2010/06/21/mai-piu-alle-urne-con-questa-legge/


@paso..sto cercando di diffondere l'appello con tutte le mie forze..non riesco a non dirtelo..nei tuoi appelli, nelle tue amare constatazioni, nella tua rabbia, c'è un'anima che sembra quasi di poterla toccare... o.t. ho seguito con rammarico la violenta diatriba tra renzo e unoqualunque...in questo nostro sciagurato momento ho un approccio di tipo manicheo alle faccende politiche, manicheo e banalotto aggiungo, mi disgusta il premier e tutto ciò che gli gravita intorno e sono pronto a perdonare vizi e forzature di travaglio, da non confondere con sciocca e acritica idolatria, sposandone in toto la sua feroce lotta a berlusconi e compari, ergo pur non condividendo il disegno generale di renzo c, sempre pronto lancia in resta a fare le pulci a mt, scendendo nel particolare, non posso non riconoscere che adduca in ogni polemica che ho letto fatti/elementi che sono degni di riflessioni e contengono spesso verità incontrovertibili..il tutto è funzionale alla causa, un perfetto sistema di pesi e contrappesi autentica fonte di civile democrazia, l'unica cosa da stigmatizzare sarebbe la falsità e la calunnia a prescindere..ma non è il suo caso..riassumendo..astio personale, ok, sono cavoli suoi, ma il suo argomentare non scaturisce dall'astio, ho letto sempre validissime obiezioni, ripeto degne di approfondimento e attenta analisi, a volte non condivido, a volte soprassiedo per il disegno generale di cui sopra, ma questo conta poco... lunga a vita alle dissertazioni intelluttualmente oneste e autentiche, del resto se così non fosse c'è l'implacabile paso a sgamare lo sgamabile :))


"Le argomentazioni della difesa del senatore Marcello Dell'Utri poggiano sul vuoto". E' uno dei passaggi del pg del processo d'appello al senatore Marcello Dell'Utri, Antonino Gatto, nell'ultima udienza del dibattimento che oggi si chiude con la camera di consiglio. Parlando, in particolare, del presunto incontro che sarebbe avvenuto, secondo l'accusa tra il '74 e il '75 a Milano tra Silvio Berlusconi, Marcello Dell'Utri, i boss mafiosi Stefano Bontade e Mimmo Teresi e il 'picciotto' di Cosa nostra Francesco Di Carlo, oggi pentito, il rappresentante dell'accusa ha sottolineato: "La difesa si attesta sull'inverosimiglianza del fatto che l'incontro si sia potuto svolgere nel periodo del cosiddetto 'processo del 114', ebbene anche io l'ho scritto che e' inverosimile". Non solo. "la difesa ha anche detto che in quel periodo Stefano Bontade era costretto a indossare un bustino di gesso e che era ricoverato nella clinica di Villa Serena a Palermo. La difesa ha anche detto di avere depositato questa documentazione clinica. Ma la documentazione non esiste. Non c'e' nulla di tutto questo. Ho esaminato tutte le carte depositate dalla difesa, ma del busto di gesso e dell'impossibilita' per Bontade di muoversi nell'autunno del '74 non c'e' nulla. E' aria fritta". (segue)
ot interessante


Nel corso delle repliche il pg Antonino Gatto ha anche parlato dello 'stalliere' di Arcore Vittorio Mangano. Secondo la difesa "e' inverosimile che i capi della mafia si siano spostati a Milano per procurare un 'fattore' a Silvio Berlusconi. Ma che fattore, qui bisogna parlare di sequestro di persona dell'epoca. C'era il concreto pericolo di sequestro e il proposito ambizioso che Cosa nostra coltivava di realizzare con un brillante imprenditore come Berlusconi". Inoltre, il pg ha ribadito che secondo l'accusa questo e' "un processo di pentiti". "E le testimonianze acquisite, i documenti acquisiti, le intercettazioni telefoniche? Quelle della difesa sono affermazioni superficiali e plateali smentite dai fatti. Cosi' come l'affermazione che 'non esiste il reato di amicizia con i mafiosi' e che Dell'Utri sarebbe stato condannato in primo grado per questo". "A Dell'Utri non sono stati contestati i caffe' presi con Gaetano Cina' o il pranzo con Vittorio Mangano. Pero' e' anche vero che se bazzica con i Bontade, i Teresi o i Graviano e' quello il suo mondo... cosi' come io bazzico con i magistrati e gli avvocati perche' e' quello il mio mondo". (Adnkronos)


''A Dell'Utri non vengono contestati i caffe', svariati, presi con il mafioso Gaetano Cina' o il pranzo con Vittorio Mangano, ma il significato di questi incontri''. Lo ha detto il pg Nino Gatto nella controreplica al processo d'appello al senatore Marcello Dell'Utri, condannato in primo grado a nove anni. ''Se io bazzico - ha aggiunto - con avvocati e magistrati cio' avviene perche' questo e' il mio mondo. Il mio campo. Se io bazzico con mafiosi come Virga, i Graviano, Bontade, Teresi bisogna chiedersi quale sia il mio mondo. Ognuno risponda come crede ma con razionalita'''. Gatto ha proseguito: ''Si dice che questo sia il processo dei pentiti. E dove le mettiamo allora le testimonianze, i documenti, gli interrogatori, le intercettazioni?. I difensori sostengono che tutte le dichiarazioni dei pentiti siano successive al 1994, successive quindi alla discesa in politica di Silvio Berlusconi e alle notizie di stampa sulle indagini a suo carico. Ma a questo punto si dovrebbe dimostrare che i pentiti hanno iniziato a collaborare prima del 1994 e a parlare di Berlusconi e dell'Utri dopo questa data, ma questo non e' mai stato dimostrato''. Sull'incontro a Milano nell'autunno del 1974, smentito dalla difesa, tra Dell'Utri e i mafiosi Stefano Bontade, Mimmo Teresi, Vittorio Mangano e Francesco Di Carlo, oggi pentito, il pg dice: ''non c'e' nessuna documentazione che Bontade fosse, come dicono gli avvocati, ricoverato in quel periodo a Villa Serena a Palermo e costretto in un busto di gesso. Cosi' come non c'e' dimostrazione che Mangano non fosse a Milano''. (ANSA). Parola al procuratore generale Nino Gatto nell'ultima udienza prima della camera di consiglio al processo d'appello a Marcello Dell'Utri, condannato in primo grado a 9 anni per concorso esterno in associazione mafiosa. L'accusa sta replicando alle arringhe difensive. A seguire le controrepliche dei legali dell'imputato che non si e' presentato e quindi non rendera' dichiarazioni spontanee. Poi la corte




''Non vorrei essere nei vostri panni. Dovete prendere una decisione storica per il nostro Paese: o costruire di un gradino attraverso il quale forse si potrebbero fare altri scalini per scoprire verita' che hanno dilaniato l'Italia oppure no''. Lo ha detto il pg Nino Gatto alla Corte d'appello nella sua replica al processo in cui Marcello Dell'Utri e' imputato per concorso in associazione mafiosa. ''Germoglia da tempo un interscambio tra politica e mafia, questa sentenza potrebbe sancirlo. E' un peccato - ha detto - che sia stato separato il procedimento per calunnia che ulteriore supporto avrebbe dato alle nostre accuse''. ______ L'affidabilita' del pentito Gaspare Spatuzza e' stata ribadita dal pg Nino Gatto nella sua replica al processo d'appello in cui Marcello Dell'Utri e' imputato per concorso in associazione mafiosa. ''Non ho sentito dichiarazioni di natura tecnica - ha detto - Ho sentito solo che Spatuzza non e' una persona per bene. Che ha fatto delle stragi e molti omicidi e per questo non puo' essere credibile. Ho sentito solo ingiurie nei confronti del collaboratore. Ma qui siamo ancora all'eta' della pietra, allora. A prescindere dalle decisioni della Commissione del Viminale sulla protezione a Spatuzza, sara' questa corte a decidere sulla sua attendibilita'''. ''L'unica notazione tecnica sulle dichiarazioni di Spatuzza da parte della difesa - ha spiegato Gatto - e' l'autonomia del canale Graviano-Dell'Utri-Berlusconi dal canale Dell'Utri-Mangano, ma anche questo fa a cazzotti con le altre risultanze. In ogni caso il collegamento Dell'Utri-Graviano e' provato dal provino che fece Gaetano D'Agostino al Milan''. (ANSA).


# 111    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 24/6/2010 alle 12:2

Carissimo Francesco73, forse potrebbe dirti meglio il blogger Mig e anche altri,voci minore di quel senso di "fare democrazia" che per essere tale non dve mai mai mai smarrire il primo livello una volta guadagnati i successivi.questo è quello umano. se lo si dimentica per grandi intellettualità che via via arricchiscono il proprio patrimonio, o invece più banalmente per un potere ed una problematica interiore che vizia IO E/E' L'ALTRO, tutto ma proprio tutto sarà pervaso da una logica di pura "forza" ;anche contenuti comuni, o da rendere a minimo denominatore comune ( come il rporpio passato, la memoria ,o un sogno, o un'idea) , sembreranno inesistenti,non costruibili, o schegge impazzite, come in parte con le sue mani ha fatto e con altre mani hanno fatto di più sembrare renzo che è molto più "intellettuale" di una mia apparente "cerebralità",che se fosse solo tale,non sarebbe riuscita a comprendere le incomprensioni cercando di caricarsi di un peso maggiore,visto che l'altro non voleva portarlo insieme.questo "scaricare" che è più facile rispetto al (ri)caricarsi è anche una delle cause del continuo ripresentarsi tragico del nostro paese,senza possano nascere, come direbbe Mig, i vari Mandela del nostro paese.Sono molto contenta che hai espresso quel nucleo,anche aderendo a quell'appello,cioè quell'atomo in cui rinsaldarci e per il quale hai letto il portamento che sento COME te.io lo so che il valore meno praticato sia dall'illuminismo che dal romanticismo, è stato quella della fratellanza, ma solo su questo atomo che hai cosi ben espresso,atomo perfettamente laico, ci si potrà riscattare veramente tutti insieme,liberando anche tutti gli altri.nel caso dello spicchio di realtà che abbiamo vissuto insieme,e che possiamo leggere, da micro a macro,nella capacità di uscire con speranze fattive di farcela, fare la guerra a renzo c,come anche a mt,e simili teatri, è da stupidi,è farsi e lasciarsi fare del male fra noi,è fare come nella situazione di davide 109, di


# 112    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 24/6/2010 alle 12:2

.. di una variabile in mezzo a tutte le altre( che personalmento ho letto di fini come paradosso sarcastico di quella frase che ammetto può essere letta male per la gioia di chi vuole alimentare le guerre,donne comprese come gli uomini), un peso maggiore rispetto a quanto contiene che come tutte le guerre ( anche quelle dei sessi) divide da millenni e che per quanto riguarda la tragedia di questo nostro paese,non costruisce diagnosi e quindi soluzioni dalla notte dei tempi,così come le guerre sono.un forte abbraccio dei "nostri", come se ci fossimo da sempre abbracciati così.:-)


Tantissimi complimenti al gruppo de Il Fatto per il suo nuovo successo,il nuovo sito della redazione. E' bello sapere, in questo deserto di ignoranza e assuefazione, che esiste un forte punto di riferimento a cui affidarsi. Nonostante oggi sia riuscita finalmente a visualizzare il sito per la prima volta, non riesco però a scaricare il giornale a cui sono abbonata in pdf. Ci sono ancora problemi tecnici a questo proposito? Grazie. Cordialissimi saluti.


salve, vi informo che non sono riuscita a leggere il fatto anche del 22 e di oggi. come devo fare? grazie


# 111 commento di pasolinante - lasciato il 24/6/2010 alle 12:2 Carissima Paso, lieta di trovarti qui.da poco ho acceso il cp e ho constatato che il discorso continua....Mi fa molto piacere che Francesco 73 abbia espresso quelle valutazioni su Renzo,il quale credo desideri non che tutti, è impossibile, ma almeno qualcuno in più, possa capire le sue ragioni che sono fondate e ottimamente argomentate. Se la sua critica fosse meno violenta, (ma per arrivare a questo occorre comprensione e capacità di capire perché, oltre che perdonare chi ti ha deluso profondamente) lui potrebbe essere un forte stimolo alla discussionee sarebbe un arricchimento per tutti. ----------------------------------------------------------------- Ieri sera ho passeggiato un po'per il nuovo sito ...ora però mi chiamano e devo andare


Palermo, 24 giu. - (Adnkronos) - ''Non conosco i difensori di Dell'Utri. Posso dire che ho parlato spesso con Spatuzza mentre ci trovavamo nel carcere di Parma. Tutto quello che ci siamo detti e' stato probabilmente registrato ed e' quindi riscontrabile. Mi ha confessato di essere stato protagonista della strage di via D'Amelio e mi ha parlato anche di Dell'Utri, Silvio Berlusconi, che non mi sta simpatico soprattutto da quando si vanta di aver inasprito il 41bis, e di Massimo D'Alema''. E' il contenuto della lettera inviata da Carlo Marchese, codetenuto del pentito Gaspare Saptuzza alla Corte d'appello di Palermo che sta processando Marcello Dell'Utri. La lettera e' stata letta nell'aula bunker del carcere Pagliarelli di Palermo, dove si svolge l'ultima udienza del processo a Marcello Dell'Utri. La missiva e' appena arrivata da Carlo Marchese, detenuto in passato assieme al pentito Gaspare Spatuzza. Dopo la lettura del testo, la difesa di Dell'Utri ha chiesto nuovamente l'esame di Marchese, rigettato dalla Corte che ha addotto le stesse motivazioni della precedente udienza, ribadendo la mancanza di assoluta necessita' dell'audizione di Marchese.
le pseudo-tesi di renzoc sono ARIA FRITTA, roba di bruttopietro


Sul pentito di mafia Gaspare Spatuzza "il Viminale si metta d'accordo con la difesa di Marcello Dell'Utri, gli uni dicono il contrario degli altri". Lo ha detto il pg di Palermo Antonino Gatto nel corso delle sue repliche all'ultima udienza del processo d'appello a Marcello Dell'Utri. Parlando del collaboratore di giustizia, al quale di recente e' stato negato lo status di pentito, Gatto ha spiegato: "La Commissione sui pentiti ha ribadito piu' volte che Spatuzza ha fatto dichiarazioni tardive, mentre i legali di Dell'Utri dicono che il nome di Silvio Berlusconi era stato fatto prima del luglio del 2009. Si mettano d'accordo". E ancora su Spatuzza: "La difesa ha detto che e' stato autore di 40 omicidi e di avere fatto parte di sette stragi, e che un delinquente non puo' essere affidabile. Se le argomentazioni della difesa sono queste - ha aggiunto Gatto - siamo all'eta' della pietra. Qui non ci sono argomentazioni di tipo tecnico della difesa, ma solo sulla persona di Spatuzza''.
età della pietra.. bruttipietri..


mercurio, mi sembra che nessuno si e' augurato che il processo a Dell'Utri andasse a puttane o che insomma non fosse fatta giustizia. Mi sembra che i punti contestati da Renzo fossero altri. Punti contestati a Travaglio e al suo modo di esporre i fatti, sulla base di altri fatti e considerazioni personali. Non stai estendendo la tua critica a Renzo un po' troppo oltre?


@annuska,ti chiami o sei renzoc?e cmq sono libero di incazzarmi con chi difende la mafia!! altro che contestare i modi di Travaglio,qui si tratta di gente che offende e confonde le idee.


mercurio, non sono RenzoC, e sei libero di incazzarti quanto e come vuoi. Dico solo che non ho visto nessuna difesa alla mafia e che quindi la tua incazzatura secondo me e' superflua. Poi fai come vuoi.


ec CIALTRONI che difendono,direttamente e\o indirettamente la mafia,tipico stile delle assurde tesi di "libero",neanche tanto originali..


giorno 24 GIugno - ancora non riesco a trovare un modo costante di entrare nella mia pagina abbonato, ho dovuto cambiare la psw pensando facessi errori, ora a volte non mi riconosce ne' con la vecchia ne' con la nuova... stamattina, per sbaglio, ho trovato l'accesso al PDF (ma solo una volta, poi mi continua a girare il sito e non riconosce il login), ma avete aggiunto un'interfaccia...perche' mai? il PDF e' un'applicazione universale, un'ulteriore interfaccia non fa altro che complicare la lettura per chi usa un portatile (come me) o un altro dispositivo (leggevo un altro intervento sopra)...ma scusate... ho capito che voi siete giornalisti...ma usare degli informatici non vi e' passato per la mente? Sono abbastanza contrariato... una societa' che fa business non dovrebbe non sapere come affrontare queste difficolta', non siamo alle frontiere della tecnologia, quindi sicuramente avete commesso un grave errore manageriale, peccato, sono molto deluso, e ancora oggi non potró leggere il giornale... e poi, mica il fatto di avere i giornali arretrati e' un sollievo... io voglio oggi le notizie di oggi, vivo in Inghilterra e ho scelto l'abbonamento per essere aggiornato, non per avere notizie di seconda mano (come dicevano Ficarra e Picone). Forte delusione, assolutamente vergognosa gestione manageriale di questa iniziativa. Cordiali saluti e buon lavoro (se avete capito come risolvere i problemi, o forse brancolate ancora nel buio fitto?). PS tutti gli sforzi che si fanno in giornalismo (inchieste, articoli che nessuno racconta...) sono INUTILI se non riuscite propriamente a comunicarli al vostro pubblico.


# 123    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 24/6/2010 alle 14:34

Ciao Renzo..è importantissimo che ritorni. non è per me . leggi Marziam, ha quello spirito equilibrato molto più del mio , fra le ragioni e il sentimento, necessario a continuare questo esperimento. abbiamo fatto la nausea in comune fra tantissimi di noi,tutti!!!, alla fuffa truffa delle rifome condivise, le manovre condivise, e tutte le puttanate di questo tipo, ritentiamoci un'altra volta il più possibile tenedente all'insieme, su l'approccio almeno fra noi alla necessità dei veri strumenti e metodi che porterebbero alla VERA MEMORIA CONDIVISA, di chi ci ha lasciato ci seppellissimo fra noi uno contro l'altro. alcuni chiarissimi come te nel volere che altri aggiungessero "fantasticherie" che non sono nemmeno la buona fantasia per mettere in relazione attori comparse ed eventi, parti e arruolamenti marginali e/o principali. cerca e cerchiamo di riunirci , come dice marziam senza sperare che possiamo essere dentro un cerchio tutti a condividere in egual misura, ma il più possibile determinati e orientati a far sentire che "costruire" una condivisione VERA è ancora possibile..leggi marziam, francesco, se vuoi le miei precedenti parole in quell ultimo post dove vi siete ripresi a mazzate.fatelo per tutto quello che è già successo in un passo altrettanto tragico e incompreso della storia dopo 8 settembre del 43.fallo con il tuo amore per la "storia" quando può diventare veramente STORIA,anche in una piccola goccia democratica,non virtuale,al massimo tecnologica, per amore di Negroponte che mi hai fatto conoscere tu.


# 124    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 24/6/2010 alle 14:36

ec nel voler che altri non aggiungessero








Il premier Berlusconi dà addosso a giornaliste, giornalisti e giudici.


# 129    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 24/6/2010 alle 15:40

Il sistema Italia sotto la lente del Consiglio d’Europa di Sergio Sergi -24 giugno 2010 -In Italia i “continui attacchi del governo Berlusconi contro l’autorità giudiziaria mettono in pericolo il principio della separazione dei poteri e dell’indipendenza del sistema giudiziario”. Passato praticamente inosservato, questo giudizio è contenuto in una risoluzione approvata mercoledì dall’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, riunita nella sessione estiva. Ora, forse è l’abitudine, o addirittura l’apatia, o come dice Bersani il “conformismo” dilagante, fatto sta che questa notiziola, presente in un atto ufficiale di un organismo che rappresenta i cittadini di ben 52 Stati (Russia dell’amico Putin compresa) è sfuggita, diciamo, ai mezzi d’informazione.Qualcuno avrà detto: la solita trippa. Eppure, ci sarà pure una ragione per cui, fuori dall’Italia, nelle organizzazioni internazionali, ci si preoccupa se i princìpi, nati sotto i lontani Lumi, sono a rischio nel nostro Paese. E così, ancora una volta, l’Assemblea del Consiglio d’Europa (sede a Strasburgo, da non confondere con l’Unione europea) si è occupata dello stato della democrazia nei paesi aderenti. È, questo, uno dei suoi compiti istituzionali, avendo come faro ispiratore il rispetto dei diritti umani. Bene, mercoledì l’aula ha approvato la relazione del socialista svizzero Andrea Gross, 58 anni, di Berna, che va sotto il titolo “Democrazia in Europa, crisi e prospettiva”. Di questo documento, licenziato dall’aula, due paragrafi sono dedicati all’Italia. Nel paragrafo significativamente indicato con “Molti segni di deragliamento della democrazia in Europa”, si cita l’Italia dove il sistema giudiziario è sotto attacco e dove, per di più, “il sistema dell’informazione si trova sotto una forte pressione del governo”. Sembra del tutto evidente, l’implicito riferimento allo scontro in atto sul disegno di legge per le intercettazioni. C’è anche un preciso riferimento a quanto accade nella Rai. Il docu


# 130    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 24/6/2010 alle 15:42

Il documento di “meccanismi di controllo democratico da parte dei media liberi non sono garantiti” in seguito a “interventi strutturali, sulle persone e sulla programmazione”. E, se non bastasse, il quadro è completato dall’annotazione sull’”aggressività dei politici, compresi quelli che ricoprono posti di responsabilità statali, contro vari gruppi di stranieri e di rifugiati. Si tratta, commenta quasi amaramente il documento, di “fatti diventati noti”. Va segnalato, per l’indubbio spessore, l’intervento in aula, a difesa dell’operato del governo italiano, del senatore del Pdl, Giacomo Santini. “Ma di che state parlando? Queste cose sono soltanto dei pettegolezzi (gossip) che non dovrebbero trovare spazio nell’aula del Consiglio d’Europa”.Sergio Sergi


@ MA Quali sarebbero gli schieramenti avversi e le ragioni dello scontro?




guerra, guerra


- 131 mara: non lo dico a te, mi dispiace, perchè non credo che tu ti chiami "Mara". Se sapessi il vero nome, lo direi.




Andare all'estero, all'estero, io già l'ho già detto, non ci sono soluzioni.


# 136 commento di galfra,se lo chiede guarda un pò anche piggì sul pompiere della sera,dice che è un enigma e che gli italiani non hanno bisogno di un governo ad personam,che bello che è,se ne ricorda solo oggi che già è stato nominato.


commento di galfra - lasciato il 24/6/2010 alle 16:34 ho pensato che la nomina a ciel sereno di brancher sarebbe stata la goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso....andando indietro col pensiero molto probabilmente tutte le sceneggiate dopo la bocciatura del lodo Alfano sono sospette..probabilmente hanno usato la stessa tattica che vorrebbero usare per il ddl intercettazioni. bocciato il lodo alfano che prevedeva un salvacondotto di troppo per le altre tre cariche dello stato il berla ( o burla é la stessa cosa ) aveva in mente il legittimo impedimento per capo del governo e membri del governo. E così il brancher, non repugnante Napolitano, si è messo al "servizio degi italiani" Minister = addetto ad un compito ( da munus dono,dovere ufficio..onore onere) non è concepibile il potere dell'uomo sull'uomo se non in loro servigio (Alessandro Manzoni)


# 139    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 24/6/2010 alle 17:9

per la cara "fratella" Marziam :-)))_________A SE STESSO___ Ché stai? già il secoi l'orma ultima lascia; Dove del tempo son le leggi rotte Precipita, portando entro la notte Quattro tuoi lustri, e obblio freddo li fascia. Che se vita è l'error, l'ira, e l'ambascia, Troppo hai del viver tuo l'ore prodotte; Or meglio vivi, e con fatiche dotte A chi diratti antico'esempj lascia. Figlio infelice e disperato amante, E senza patria, a tutti aspro e a te stesso, Giovine d'anni e rugoso in sembiante, Che stai? Breve è la vita' e lunga è l'arte, A chi altamente oprar non è concesso Fama tentino almen libere carte. U.Foscolo


vi siete fatti prendere dal web


Berlusconi potrebbe darvi la mazzata finale e saluti


141 commento di pasolinante - lasciato il 24/6/2010 alle 17:9 perché fratella? mi manca tanto una sorella! Alla mia sorella putativa dunque dono un altro "A se stesso" meno intriso di passione civile più amaro infinitamente sul senso dell'esistenzaA se stesso Or poserai per sempre,\\\ Stanco mio cor. Perì l'inganno estremo,\\\ Ch'eterno io mi credei. Perì. Ben sento,\\\ In noi di cari inganni,\\\ Non che la speme, il desiderio è spento.\\\ Posa per sempre. Assai\\\ Palpitasti. Non val cosa nessuna\\\ I moti tuoi, nè di sospiri è degna\\\ La terra. Amaro e noia\\\ La vita, altro mai nulla; e fango è il mondo\\\ T'acqueta omai. Dispera\\\ L'ultima volta. Al gener nostro il fato\\\ Non donò che il morire. Omai disprezza\\ Te, la natura, il brutto\\\ Poter che, ascoso, a comun danno impera\\\ E l'infinita vanità del tutto.\\\
http://digilander.libero.it/interactivearchive/leopardi_stesso.htm


# 143    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 24/6/2010 alle 17:38

Perché perché marziam mia terra , perché ? Perché non puoi essere sorella ed insiem fratella ? :-))))))) non mi devi mettere giacomuzzo nostro, altrimenti finsce sempre che sento t' amo , t' amo , t' amo ...poi allora spunta il solito furbo esca amo , che scrive come se fosse fatto solo sulla sabbia :-)))))))


Dopo il regalo di di natale (sic!), ti dico, se tante volte non lo sapessi...(hai visto mai?) che la traduzione dalla Genesi donna per Eva, quella dalla costola d'Adamo, è diversa dalla linqua originale...per essere un calco dall'ebraico avrebbe dovuto essere non uomo - donna, ma uomo - uoma, peccato il fuori gioco. E'tutta colpa di Quagliarella che è una variante nella vocale finale di quello schifoso di Quagliarello.




Fratelli Mariano il 15 luglio 1916 ----------------------------------------------------------------- Di che reggimento siete \\\-------------------------------------- fratelli? \\\---------------------------------------------------- -----------------------------------------------------------------Parola tremante \\\---------------------------------------------- nella notte \\\-------------------------------------------------- -----------------------------------------------------------------Foglia appena nata----------------------------------------------------------------------------------------------------------------Nell'aria spasimante---------------------------------------------involontaria rivolta--------------------------------------------- dell'uomo presente alla sua-------------------------------------------------------------------------------------------------------fragilità-------------------------------------------------------- -----------------------------------------------------------------Fratelli


La lega e Bossi portano SFIGA, hanno gufato contro la nazionale ed hanno colpito! speriamo che almeno il popolo si svegli dal narcotico mondiale e prenda coscienza di tutto quello che accade con questo governo di ladri e mafiosi


# 148 commento di galfra - lasciato il 24/6/2010 alle 18:2 embè! galfra, non era forse la tutela della sicurezza dei cittadini il primo punto del programma di governo? Mica se uno fa il ministro non è più cittadino! Nella sua profilattica tentacolare onnipervasiva lungimiranza il premier tutor tuttofare factotum, tutto faccia, così fan tutti, del governo del fare quel che gli pare ha pensato a tutto.


Per smentire Bossi, la Nazionale azzurra ha voluto perdere... bravi.


@ Roland: allora speriamo almeno che se la siano rivenduta a caro prezzo...:((


si potrebbe disquisire all'infinito sulla faccenda nazionale calcio, sulla gufata, delle incapacità di questo e di quello, però possiamo dire che il sig. bossi ha deliberatamente sottratto agli italiani di una sorta di terapia di gruppo. la terapia del calcio, che ha il potere di alleggerire la frustrazione collettiva dando, per qualche istante, la sensazione di essere una nazione forte davanti agli occhi del mondo! Invece, anticipatamente, ha pensato bene di trattare degli atleti come camorristi mafiosi o una qualsiasi formazione di un partito che compra e vende! Si è mai visto lo stesso trattamento per altre discipline sportive? La parte tecnica e la lascio ai ns campioni. Bisogna saper perdere … per ridere un po http://www.facebook.com/profile.php?id=1164574322&v=wall&story_fbid=121460811230755#!/photo.php?pid=969895&id=1590697326
http://ripuliamoci.blogspot.com/




Il problema è, che all'italiano "medio" non gliene importa nulla di ciò che succede intorno e nel mondo, nel migliore dei casi è un buon argomento usato come passatempo, finchè non viene toccato dal problema "vive" la sua quotidiana giornata quasi sempre a sentire quello che la televisione gli ha da dire, notizie ricostruite e di dubbia verità, dibattiti ridicoli (non ho mai sentito in un programma politico, prendere , invece di unirsi e ascoltarsi a vicenda, delle responsabilità o valutare delle soluzioni in dolore, no ... si sparlano l'uno contro l'altro )sport, indispensabile ormai sapere se qualche squadra di calcio ha vinto o ha perso nelle 100 partite che si giocano ogni giorno (sono convinto che se lo sospenderebbero o lo abolissero ci sarebbero scioperi,proteste,rivoluzioni tutti i giorni fino al ripristino dello stesso )ecc.ecc. non escludendo donne dello "spettacolo" che sono infinite e aspiranti ministro ... è così si va avanti ... nell'indifferenza, in quel dolce oblio, fare i morti a galla e lasciarci trasportare da tutto ciò che succede con dosi massicce di ignoranza ... poi un bel giorno, si presenta il problema davanti la porta di casa, e s'inizia a piangere, lamentarsi e basta. Siamo un popolo di assuefatti e impotenti, senza un identità e credo nemmeno dignità, non sappiamo nemmeno quali sono i valori e non sappiamo valutare cosa è meglio e cosa non lo è, lo facciamo decidere agli altri, perchè è troppo difficile pensare con la propria testa, così combattiamo contro noi stessi,io ho 24 anni e ho paura ... spero che il Vostro non sia solo un modo per vivere, ma un punto di partenza da dove rinascere. Grazie a Voi



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti