Commenti

commenti su voglioscendere

post: Brancher: telepatia da San Vittore

Buongiorno a tutti, dopo la débacle della nazionale, sapete che la nazionale non picchia mai un chiodo quando governa Berlusconi, bisognerebbe cominciare a domandarsi quale serie innumerevole di catastrofi capitino sull’Italia e sul mondo quando governa questo signore che è l’unico a portare bene a sé stesso e male a tutti gli altri. Di solito a uno porta bene e a un altro porta male, lui porta bene a sé stesso e porta male a tutti gli altri. Ha cominciato a portare male anche ai suoi più stretti collaboratori, pensate i disastri che sono capitati nell’ultimo periodo ai suoi fedelissimi da Scajola, a Bertolaso, a Matteoli, a Lunardi, adesso c’è il caso dell’ex sottosegretario Brancher promosso Ministro alla vigilia del suo processo per i soldi che dice di avergli dato Fiorani per ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Tutti in piazza, a Roma, per la grande manifestazione di protesta contro la "Legge-BAVAGLIO", che ci sarà fra tre giorni, il 1° Luglio...




L'immonda bestia vomita veleno anche dal Brasile.Gli crollasse addosso il Cristo Pantocrator.


La cancelleria della seconda sezione della Corte d'appello di Palermo ha preannunciato per domani mattina, intorno alle 9.30-10.00, la lettura del dispositivo della sentenza del processo per concorso in associazione mafiosa contro il senatore del Pdl Marcello Dell'Utri.


Povero Brancher: ci ha provato una sola volta - e gli andato storto - quello che Scarface II pratica con successo e abbondanza da 16 anni: abusare della propria investitura politica per beffare la Giustizia.


- e gli è andato storto -


Forza, buttate giù dal loggione quell'omino che fischia sempre i cantanti che cantano bene - sebbene fuori dal coro (che invece è stonato).


Un flash sulla pronuncia di Privacy. :-) http://www.thefreedictionary.com/privacy Cliccando sulle due bandiere, USA e UK, si sente quale è il modo di pronunciare nei due paesi. Buona serata Marco.


Caro Travaglio,per fortuna al mondo esistono anche i veri giornalisti indipendenti che fanno notare le cavolate che dici quando vai a presentare i libri nelle cittadine di provincia dove la gran parte sono persone ignoranti che ti vengono a sentire perchè sei famoso.Vai in giro a far credere che la democrazia americana è il top.Leggi (e legget)questo pezzo,il resto lo troverete sul mio blog: da CENSURA 2010-Nuovi Mondi GLI UOMINI DELL'ESERCITO NOMINATI DA OBAMA HANNO UN PASSATO TORBIDO Il fatto che il presidente Barack Obama abbia confermato Robert Gates nel ruolo di ministro della difesa segna una svolta:Gates è il primo uomo politico nominato da un governo uscente del partito avversario a conservare il proprio incarico.Durante gli ultimi due anni del precedente governo,Gates è stato una figura chiave nell'escalation della guerra in Iraq voluta da Bush,e questo dopo aver sostituito Donald Rumsfeld,che si era opposto all'intensificazioni del conflitto.Le persone degli aspetti peggiori che la politica sulla sicurezza nazionale statunitense abbia conosciuto negli ultimi tre decenni,tra cui le responsabilità di quelli che Obama stesso ha indicato come problemi particolarmente gravi: la "politicizzante dell'intelligence" e la "mancanza di trasparenza".Gli stimati "decenni d'esperienza" che questi leader portano con sè sono pieni di violazioni dell'etica,menzogne nei confronti del Congresso,profondi conflitti d'interesse e rimpasti all'interno del complesso industrial-militare statunitense.Anche se Obama ha promesso di tenere i lobbisti alla larga dai principali incarichi governativi,molti dei soggetti che ha nominato sono ex-lobbisti o ex-membri dei consigli d'amministrazione di aziende che fanno affari direttamente col Pentagono. Robert Gates,la cui carriera riflette e mette in pratica da sempre idee neoconservatrici,ha anche criticato il progetto Obama,che prevedeva il ritiro graduale delle truppe statunitensi.La storia di Gates come funzionar
www.anglotedesco.splinder.com


Per Anglotedesco: sai cos'è la vera tristezza di tutta la vicenda? Che Obana non avrebbe potuto fare più di così. Glielo avrebbero comunque impedito. Forse avrebbe dovuto dirlo in campagna elettorale ma le campagne elettorali non si fanno così. Probabilmente una persona, in questi tempi super fast, deve accontentarsi con il suo cammino di far procedere le cose di un millimetro... sarebbe già molto... se poi lo facessero in parecchi...(anzichè remare contro e gufare)


Obama


una volta tanto sono daccordo con berlusconi: da mesi i giornali stanno facendo una disinformazione inconcepibile...anzi sono anche peggio di lui: sono anni che i media stanno facendo una disinformazione indecente! sono daccordo:sciopero! da domani e per almeno un mese, acquistiamo solo giornali (e guardiamo solo telegiornali)che fanno informazione vera, se ce ne sono. io tra l'altro mi sono portato avanti ed è già quasi un anno che lo faccio!


Qualunque cosa dicano gli IMBECILLI, a Marco Travaglio va riconosciuto il merito di contribuire in maniera determinante alla ricostruzione di una opinione pubblica mortificata a tal punto dal berlusconismo (di destra, di sinistra e dei ma anche) da arrivare ad amare e a difendere i potenti. ----- P.S. Onore e solidarietà a UNOQUALUNQUE e a tutte le persone di buonsenso che si battono contro ogni forma di prepotenza.


Urge una piccola rettifica lessicale: mai sentito dire, come dice Marco, "la nazionale non picchia mai un chiodo"; a me hanno insegnato a dire:"la nazionale non batte mai (un) chiodo".


Nè fisica nè telepatia. Non si capisce cos'altro (e a che pro). Nemmeno dai giornali.


lo ha capito il mezzadro di sicilia, calabria campania e italia intera, che vendendo parole alle masse si è impossessato delle loro menti, e le possiede e oggi questo mezzadro è la mafia


ce ne rendiamo conto o siamo talmente incatenati da questo mezzadro che non abbiamo + la forza di ribellarci? io non voglio crederci, anche se da un ventennio circa sembra che siamo stati narcotizzati o lobotomizzati, da immagini e veline e propaganda, vita giuliva ma lontani anni luce siamo dai brindisi e cincin del mezzadro


# 87    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 28/6/2010 alle 23:45

Visto che cita Clementina Forleo in questo passaparola, visto come si è dato da fare per l'assurda e ingiusta rimozione della Forleo da Milano, leggiamo qualche altro passaggio di cosa scriveva "ieri" la Dottoressa Clementina Forleo riguardo a suoi NOTI amiconi: "Per quanto mi riguarda, basta leggere la sentenza del Csm con cui venni cacciata dalla mia sede naturale nonchè la trascrizione della seduta plenaria del 22 luglio 2008. Le ricordo [si rivolge ad un commentatore n.d.r.] che tali vergogne da campi di concentramento portano in primis la firma di Livio Pepino, che con Ingroia e Scarpinato – silenti sul punto ma sempre pronti e pronti a scrivere e a presentare libri sul Caimano – è uno degli allievi di Giancarlo Caselli. Mi risulta che insieme hanno scritto un libro con cui si chiedono perchè i cittadini non credono più alla legge... forse sarebbe bastato comprarsi uno specchio." Che ne dice adesso, caro Dott. Travaglio? Aspetti che pure io adesso adesso ho un momento di "telepatia" con lei :D Sarà mica perchè sia la Forleo che Vulpio NON SONO AMMAESTRABILI che li avete "scaricati"? Oppure, forse che forse Carlo Vulpio adesso è da evitare come la peste per via delle questioni con Niki Vendola? Sarà questa la volta che risponde PUBBLICAMENTE, non a me ovviamente, magari alla Dottoressa Forleo e a Vulpio, suo collega e AMICO di vecchia data, almeno fino a quando Mieli andò ad Annozero? Saluti. --- E adesso fiato ai cuccioloni latranti :D
http://snipurl.com/y896w [carlovulpio_wordpress_com]


se Napolitano non fosse Napolitano, mi verrebbe da credere che l'ha fatto apposta a nominare Brancher, vista la figura di merda planetaria che poi ci ha fatto il neoministro e con lui B e tutto il governo. Secondo me è tutta salute.


Onore e merito al soldatino uno qualunque cosa dicano gli imbecilli, dicano unoqualunque imbecille merito e onore, imbecille: unoqualunque.


Notte...


Ha ha ha ... ma per favore, certo che col tempo si capiscono tante cose. Dunque fatemi riassumere perché ho difficoltà. Riassumendo, nell'interesse del giornalismo e della giustizia : Sircana andava perseguitato per due mesi perché colpevole di essersi fermato a parlare con un trans. Fassino e d'Alema sono colpevoli di avere TIFATO e appoggiato politicamente una scalata che stava avvenendo senza un'opa regolare pur con la corretta copertura finanziaria, in un paese dove gli sportelli postali si sono messe a vendere prodotti Mediolanum all'improvviso senza alcuna gara e la Mondadori si aggiudicata gli appalti dei libri scolastici ? Per modello di giornalismo ! La prossima volta che Bersani perde il moccio, mi raccomando di proporre due anni di indagine per inquinamento ambientale e chiedere il reintegro della pena di morte. Tanto per essere equilibrati !


Ahhhh che spettacolo Tolomeo: "Fassino e d'Alema sono colpevoli di avere TIFATO e appoggiato politicamente una scalata che stava avvenendo senza un'opa regolare pur con la corretta copertura finanziaria". Puoi spiegare il "corretta copertura finanziaria"? No perché vedi a casa mia, ma anche in quelle di tutti gli altri abitanti di questo Paese, quando avviene un OPA su una società quotata in Borsa, il compratore deve offrire un prezzo per le azioni sul mercato, che ovviamente sarà maggiore qualora la quota che ha già in possesso sia entro la soglia stabilita per legge. Tradotto, caro Tolomeo, in Italia non si vedono OPA da un pezzo, ma sempre più movimentazioni strane come quelle di Consorte&co. ulteriore traduzione: CHI SE LA PRENDE IN QUEL POSTO SONO I PICCOLI AZIONISTI (i famosi risparmiatori italiani) che non possono realizzare un guadagno (o un recupero su una perdita) a causa di questo schifo. E per intenderci: quel coglione di Sircana se ha il vizietto del Trans, eviti magari di rimanere sposato ricoprendo un ruolo politico.


Avete caricato i sottotitoli impostandoli come "Inglese" per cui non e' possibile farli tradurre da YouTube in Inglese o in nessun'altra lingua.


Per la prima volta dopo vent'anni,berlusconi dice una cosa vera "i giornali disinformano,i cittadini si dovrebbero ribellare". Ribellatevi cittadini anche contro la tv,lo dice anche il premier!


ciao Pietro


privacy si pronuncia privacy


Hanno messo Berlusconi, in pratica, su quasi tutti i giornali mentre accusa i giornalisti


Non finirà mai di stupirmi il divario tra gli articoli qui pubblicati, di travaglio, Gomez ecc., che sono interessanti e ben scritti, e la stupidità di questi commenti. Non capisco perché vengano pubblicati, non servono a nessuno. Al di là di qualsiasi colore politico, leggendoli appare chiaro il perché lì in Italia le cose vadano come vanno. P.s.: Ripassatevi l'uso dell'articolo indeterminativo maschile. Qualsiasi straniero che studia l'italiano lo sa meglio di voi.


#112 GIO____Ottimo il tuo commento.E' una domanda che da un pò di tempo mi sono posto anch'io ma non sono ancora riuscito a trovarne una ragione.


No, navaho, non sono d'accordo, il tuo tono è polemico, in Italia se anche avessi, per esempio, Barack Obama riusciremmo a distruggerlo in sei mesi. Il Bersa non è un 'quaquaraqua' e poi ha grande competenza di economia, vedi i conti della manovra che da mesi non tornano = ce ne fossero


Durante Mani Pulite i comportamenti illeciti rimanevano nell’area dell’illegalità, oggi invece si costruisce una “legalità speciale” per far rientrare in un’area lecita quel che dovrebbe restarne fuori. La legge non più come garanzia, ma come scappatoia. Stefano Rodotà, 28 giugno


Anche se i diari di Mussolini in possesso di Dell'Utri (che li dichiara autentici), questa frase è troppo bella per essere vera e la ri-posto per parafrasarla e metterla in bocca a Berlusconi per dare un senso compiuto all suo editto canadese con cui chiede lo scipoero dei lettori (prima la versione "originale" falsa, poi, mutatis mutandis, la mia variante aggiornata): ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Mussolini: «Oggi il giornale (Il po­polo d'Italia, n.d.r.) è un lacrime­vole esempio di esaltazione del fascismo. Non lo voglio così. De­ve dare tutte le informazioni del­la vita italiana come gli altri gior­nali» (31 dicembre '36). ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Berlusconi: «Oggi il Giornale è un lacrime­vole esempio di esaltazione del berlusconismo. Non lo voglio così. De­ve dare tutte le informazioni del­la vita italiana come qualche altro raro gior­nale.» ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- L'affinità tra i due -ismi è documentato anche dal grande busto di bronzo del Duce che troneggia nell'ufficio di Feltri.


Correzione: L'affinità tra i due -ismi è documentata anche dal grande busto di bronzo del Duce che troneggia nell'ufficio di Feltri


@RenzoC: commentami questa, 7 anni, dico SETTE ANNI! HAHAHAHAHAHA in galeraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa


Vedete come Berlusconi accusa giornaliste e giornalisti, è dappertutto


Dal "decreto salvaladri" al tentativo, poi fallito, di adottare norme che avrebbero potuto favorire i mafiosi. Nella memoria illustrata nel processo d'appello a Palermo, nel suo atto d'accusa a Marcello Dell'Utri, chiamato a rispondere di concorso esterno in associazione mafiosa, il procuratore generale Antonino Gatto ha ricostruito quello che a suo dire si e' configurato e "concretizzato come un patto di scambio fra Cosa nostra e Dell'Utri". Ha cosi' ricostruito passo dopo passo l'iter legislativo aperto dal provvedimento con cui il governo presieduto da Silvio Berlusconi, ministro della Giustizia Alfredo Biondi, tento' di varare nuove regole in tema di indagini sulla pubblica amministrazione, sulla corruzione e sulla custodia cautelare, che avrebbero riguardato pure gli imputati di mafia. Il decreto, presentato a luglio del 1994, non venne convertito in legge entro il settembre successivo e decadde, dopo che era stato investito da una salva di critiche: contro la misura, definita "salvaladri" e approvata alla vigilia della semifinale mondiale Italia-Bulgaria, prese posizione anche il pool di Milano, di cui all'epoca faceva parte anche Antonio Di Pietro. Anche l'allora ministro degli Interni, Roberto Maroni, dichiaro' la propria contrarieta', dicendo fra l'altro di aver parlato "con alcuni magistrati in prima linea contro la mafia" e di avere "scoperto che questo decreto e' diverso da quello che ci era stato prospettato la sera in cui lo abbiamo approvato". In settembre furono ripresentate piu' o meno le stesse norme sotto forma di disegno di legge, su iniziativa della commissione Giustizia della Camera, allora presieduta da Tiziana Maiolo. Secondo la ricostruzione del pg, proprio negli ultimi mesi del 1994, vi fu il tentativo di inserire in questo ddl articoli di legge, in modo da rendere meno agevoli sia gli arresti dei mafiosi che il loro permanere in carcere. Il 22 dicembre del 1994 cadde il governo Berlusconi e nella legge poi approvata l'8 agosto del 1995 sot


Il pg ha sostenuto che la vicenda, cosi' ricostruita, rappresenta un "formidabile riscontro" al racconto del pentito Salvatore Cucuzza, "collaborante quanto mai affidabile". Cucuzza ha riferito il racconto di Vittorio Mangano, da lui incontrato proprio alla fine del 1994, e si tratta, ha affermato il rappresentante della Procura generale, di questioni estremamente tecniche, su cui e' difficile ipotizzare che ci possano essere stati inquinamenti e condizionamenti attraverso la lettura dei giornali da parte del collaboratore di giustizia o da parte della sua fonte, il defunto ex stalliere di Arcore. Mangano e Cucuzza avrebbero parlato pure dell'opposizione dell'esponente della Lega, che il pentito chiama "Moroni" e non Maroni. Si sarebbe cosi' concretizzato, ha chiosato il pg Gatto, il patto di scambio fra Cosa Nostra e Dell'Utri. Non solo. "Alle trattative del periodo '93-'94 tra lo Stato e Cosa nostra contribui' Marcello Dell'Utri, come gia' risultava prima delle dichiarazioni di Gaspare Spatuzza", ha sostenuto Gatto successivamente nella sua requisitoria terminata con la richiesta della condanna a 11 anni di carcere. "A Milano Dell'Utri aveva rapporti con i fratelli boss di Brancaccio, Giuseppe e Filippo Graviano - ha aggiunto - I Graviano erano interessati al movimento politico 'Sicilia libera', poi confluito in Forza Italia. I due fratelli erano latitanti a Milano e avevano saldi rapporti con l'imputato, al punto che gli raccomandarono il calciatore Giuseppe D'Agostino, figlio di un loro uomo, perche' venisse fatto giocare nel Milan". Il Pg si e' soffermato a lungo sulla "natura politica" dei discorsi fatti da Giuseppe Graviano a Spatuzza al bar Doney di Roma e a Campofelice di Roccella: "In quelle occasioni, col petto gonfio di gioia - ha proseguito il Pg - il boss disse di avere trovato 'persone serie' che gli avrebbero consentito di mettersi il Paese nelle mani: Berlusconi e Dell'Utri". Tra la fine del '93 e il gennaio '94, "avrebbero dovuto portare benefici p


Il pg ha sostenuto che la vicenda, cosi' ricostruita, rappresenta un "formidabile riscontro" al racconto del pentito Salvatore Cucuzza, "collaborante quanto mai affidabile". Cucuzza ha riferito il racconto di Vittorio Mangano, da lui incontrato proprio alla fine del 1994, e si tratta, ha affermato il rappresentante della Procura generale, di questioni estremamente tecniche, su cui e' difficile ipotizzare che ci possano essere stati inquinamenti e condizionamenti attraverso la lettura dei giornali da parte del collaboratore di giustizia o da parte della sua fonte, il defunto ex stalliere di Arcore. Mangano e Cucuzza avrebbero parlato pure dell'opposizione dell'esponente della Lega, che il pentito chiama "Moroni" e non Maroni. Si sarebbe cosi' concretizzato, ha chiosato il pg Gatto, il patto di scambio fra Cosa Nostra e Dell'Utri. Non solo. "Alle trattative del periodo '93-'94 tra lo Stato e Cosa nostra contribui' Marcello Dell'Utri, come gia' risultava prima delle dichiarazioni di Gaspare Spatuzza", ha sostenuto Gatto successivamente nella sua requisitoria terminata con la richiesta della condanna a 11 anni di carcere. "A Milano Dell'Utri aveva rapporti con i fratelli boss di Brancaccio, Giuseppe e Filippo Graviano - ha aggiunto - I Graviano erano interessati al movimento politico 'Sicilia libera', poi confluito in Forza Italia. I due fratelli erano latitanti a Milano e avevano saldi rapporti con l'imputato, al punto che gli raccomandarono il calciatore Giuseppe D'Agostino, figlio di un loro uomo, perche' venisse fatto giocare nel Milan". Il Pg si e' soffermato a lungo sulla "natura politica" dei discorsi fatti da Giuseppe Graviano a Spatuzza al bar Doney di Roma e a Campofelice di Roccella: "In quelle occasioni, col petto gonfio di gioia - ha proseguito il Pg - il boss disse di avere trovato 'persone serie' che gli avrebbero consentito di mettersi il Paese nelle mani: Berlusconi e Dell'Utri". Tra la fine del '93 e il gennaio '94, "avrebbero dovuto portare benefici p


"avrebbero dovuto portare benefici per tutti, compresi i carcerati. Si attendevano - ha aggiunto il pg - provvedimenti e interventi da chi doveva fare le leggi. E questo era lo scopo di Graviano, ma non solo. Secondo quanto ha riferito un altro collaborante, Nino Giuffre', anche Bernardo Provenzano usci' allo scoperto in quello stesso periodo e disse: 'Ci possiamo fidare'". Partendo da due intercettazioni, una delle quali a casa del capomafia di Brancaccio Giuseppe Guttadauro, Gatto ha anche detto che tra i boss palermitani c'era l'ordine di votare per Dell'Utri, che avrebbe accettato i voti e in cambio si sarebbe impegnato in favore di Cosa nostra. (Segue)


Tra gli elementi che proverebbero il rapporto di scambio tra l'organizzazione criminale e il partito che Dell'Utri contribui' a creare, Forza Italia, il pg ha citato il disegno di legge del 1994, che prevedeva modifiche alle misure cautelari in tema di mafia: "I boss e i picciotti - ha detto Gatto - ne avrebbero tratto benefici. Il provvedimento non venne approvato solo perche' il governo Berlusconi cadde". Il ddl divenne poi legge, ma senza la parte con il contenuto ipoteticamente favorevole ai mafiosi. Infine, l'assunzione del mafioso palermitano Vittorio Mangano ad Arcore, nella tenuta di Silvio Berlusconi, che "non fu legata a interessi agricoli, ma alla necessita', che all'epoca avevano tanti imprenditori, tra i quali c'era lo stesso Berlusconi, di "proteggersi" dal pericolo di sequestri. Gatto, per escludere che Mangano fosse stato assunto per fare da stalliere o da fattore ad Arcore, ha usato le stesse parole dell'imputato. "Nelle dichiarazioni spontanee rese il 29 novembre del 2004 -ha detto il Pg- fu Dell'Utri a dire che in realta' Mangano si interessava di cani e non di cavalli. Non si vede quale sarebbe stato dunque il suo contributo alla cura di animali che Berlusconi voleva allevare nella sua tenuta appena acquistata". Gatto si e' soffermato anche sulla "stranezza" di far venire in Brianza un dipendente palermitano, che di coltivazioni padane sapeva ben poco: "in realta' -ha chiosato il rappresentante dell'accusa- a giudicare dal suo notevole certificato penale, gli interessi che coltivava erano ben altri rispetto a quelli agricoli". Per il pg, insomma, i rapporti con esponenti mafiosi "sono provati" e la vicenda processuale di Dell'Utri ha grandi implicazioni, come ha fatto capire il 24 giugno, poco prima che i giudici entrassero in camera di consiglio: "Non vorrei essere nei vostri panni: dovete prendere una decisione che e' veramente storica, non solo dal punto di vista della storia giudiziaria, ma che attiene alla storia del nostro Paese. Voi potete


Voi potete contribuire alla costruzione di un gradino, salito il quale forse, e ripeto forse, si potranno percorrere altri scalini che potranno fare accertare le responsabilita' che hanno insenguinato il nostro Paese. Oppure lo potete distruggere questo gradino. E' il potere qui, che viene processato, non possiamo sottrarci al giudizio. E' il potere che ha cercato di sfuggire al processo". (AGI)


MAFIA, DELL'UTRI CONDANNATO A 7 ANNI ___ Questo il verdetto della corte d'appello presieduta da Claudio Dall'Acqua (a latere Salvatore Barresi e Sergio La Commare). In primo grado il senatore del Pdl era stato condannato a 9 anni per concorso esterno in associazione mafiosa. Sette anni di carcere per Marcello Dell'Utri. Ma il senatore dl Pdl è assolto "per le vicende successive al 1992 perché il fatto non sussiste". Dopo cinque giorni di camera di consiglio, i giudici della corte d'appello di Palermo riscrivono la condanna inflitta al senatore Marcello Dell'Utri in primo grado. Ma riscrivono una parte del processo, quello che riguarda i presunti rapporti tra Dell'Utri e Cosa nostra alla vigilia della nascita di Forza Italia. //// Capito? Riscrivono "una parte" del processo... e guarda caso è proprio quella più importante che riguarda forza italia e quindi Berlusconi. Un fenomenale assist alla Cassazione per annullare questa sentenza, perché se non c'è la "controprestazione" allora non può esserci il concorso esterno. Per Mannino è andata esattamente così e vedrete che tutti si aggrapperanno a questo.


Italia - Dottore questa cosa che ci sono i ministri che vengono “impediti” mi fa arrovellare lo stomaco. Ho paura di vomitare, mi darebbe un rimedio? Un antiacido!- Dottore - Forse sarebbe meglio fare un esame generale, cercare di capire perché la sua pancia si ribella. Italia – Dottore, ma che dice! Non ho tempo di esaminare un bel niente, non ho neanche i soldi per farlo. Devo mangiare io! Dottore – Se la pancia si lamenta è perché c’è qualche cosa che non va, non possiamo ignorarla con i soliti antiacido, il telemalox, lo scandalox, o il calciopan non funzionano all’infinito. Italia – Dottore non sono pronta ad esaminarmi, mi fa paura scoprire di avere il cancro. Preferisco ignorare la realtà. Sia buono, mi lasci ignorante!


Commento a caldo: una sentenza compromesso pseudo-salomonica... che ha un unico obiettivo: parare il culo al solito Scarface II. Che poi ha il coraggio di lamentarsi sempre! Innanzitutto lamentarsi preventivamente.


Il Giornale gongola: "Teorema Spatuzza_smentito_dalla Corte


@RENZO --- sai che ti leggo anche per capire la controparte che dice. Visto che sono solo un cittadino che legge ;) però sinceramente vedo sempre il tuo puntiglio su altre notizie che tieni visceralmente a puntualizzare, ma non lasci spazio ad un ragionamento comune. Intendo dire, ègiustoche tu chiaramente faccia le tue critiche a dei punti che per te rimanono "parziali", ma non fai acceni a tuttigi altri fatti che vengono riportati.. da Napolitano a Brancher, alla RCS, etc etc... li dai per assodati? sono quello che pensi anche tu? nemmeno li prendi in considerazione? ..


@RENZO --- oggi la mia tastiera wireless è impazzita >_> scusa gli errori di battitura lol


La verità si può cercare e trovare anche al di fuori dei tribunali. Anzi!


«Processualmente parlando, Dell’Utri non ha favorito la mafia» ha spiegato il procuratore generale Antonino Gatto, commentando la sentenza. ............................................................................................................................................................................................................. «Ma questo - ha aggiunto il pg - non vuol dire affatto che ciò non possa essere accaduto in natura. Bisognerà piuttosto leggere le motivazioni della sentenza per capire i motivi che hanno spinto la corte a prendere questa decisione. Forse perché le affermazioni di Spatuzza non sono state ritenute attendibili, o perchè le prove portate dall’accusa sono state considerate infondate, o perchè sono mancati i riscontri». «Sono profondamente deluso» ha ammesso il procuratore Gatto




siiiiiiii siiiiiiiiiii siiiiiiii siiiiiiiii siiiiiiiiii siiiiiiiii siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii L'hanno condannato. L'hanno condannato! Evviva evviva, mafioso di merda, evviva evviva Anche se purtroppo non parlo del nano....


beh è diversa la sentenza, mezzo e mezzo, bisogna dire la verità




pena ridotta in due anni = è calata... ci vedete?


# 125    commento di   galfra - utente certificato  lasciato il 29/6/2010 alle 12:3

La sentenza riguarda quindi i contatti avuti da Marcello Dell'Utri con uomini di Cosa Nostra negli anni '70 e '80, anni nei quali la galassia imprenditoriale di Silvio Berlusconi ha subito attraverso Vittorio Magano e Tanino Cinà pesanti estorsioni. Appare quindi in tutta la sua gravità il doppio volto dell'imputato, che da una parte si ritagliava il ruolo di consigliere di Silvio Berlusconi e dall'altra permetteva alla mafia di taglieggiarlo.
ci vedo!


Scusa, vedi Berlusconi vittima di dell'Utri e della mafia??


# 127    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 29/6/2010 alle 12:22

ho trovato sempre più stucchevole e autodistruttivo, l'avvicendamento in questo ultimo quasi ventennio, che parte della società civile ha dato modo di viversi e far vivere al paese, rinviando il tutto a una sede giudiziaria ,come se dovesse e potesse essere capace o ultima spiaggia per poter stabilire un punto fermo , inespugnabile e inoppugnabile,per dare svolte clamorose al paese, che anche laddove lo fossero state ( ed alcune lo sono state) , non hanno mai cambiate un tubo. quando invece, come questa volta, stabiliscono un punto fermo a livello temporale( non oltre il 92 , escludendo dunque dal 93 ,stragi comprse) e quindi non rispondono ai desiderata di tutto il complessivo dei teoremi di una parte della società civile, allora sarebbero magistratura contro quel punto fermo atteso. la verità che invece fa male e che nessuno o pochissimo vedono, lucidi come i piu famosi falcone e brosellino , è quella che dice anche roland o che sottende. dell'utri è una anomalia "politica", tanto come lo è brancher, che con quel pezzo di società civile, potrà meglio essre aiutata, paradossalmente , a diventare MARTIRE...una specie di martirificio nazionale, di riciclati , martiri che ritornano con gli stessi nomi da millantare a martiri che quindi diventano martiri riciclati. poichè il marcio di questo paese è che un dell'utri, ancorche la sede giudiziaria arriva dopo, era cmq un socio segreto di quell'associazione fino al 92 e come per altre relazioni, meno giuridicamente colpevoli, ma ambinetalmente più gravi, rendono AMORALE la solita questione mai risolta che appunto si chiama questione morale. se anche dopo un tot di anni , si scopre che un soggetto escluso dalla vita politica, ha preso a farla e dietro aveva una storia del genere, in un paese normale, senza nemmeno il bisogno di un codice giuridico, basterrebbe un codice etico,ad impedire che quella persona, possa continuare ad appartenere alla società politica. la stessa cosa per altre società segrete della vecchia tangent


# 128    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 29/6/2010 alle 12:23

la stessa cosa per altre società segrete della vecchia tangentopoli coi suoi conflitti di interessi,colpisce il caso brancher, che da allora non avrebbe piu dovuto e potuto partecipare alla vita politica del paese. finche non verrà riprotato alle origini l'intero discorso , che è costato la morte ai due che più di tutti sapevano cosa volesse dire "questione morale", saremo in quella parte di società civile ad "appenderci" il cappio su questa o quella sentenza o questo quel testimone e "allegramente", quelli della continuità dei sistemi paese, continueranno più amorali di prima, come dimostra l'ultimo ventennio rispetto ai suoi precedenti tutti dal 43 a oggi.


136, può darsi, "galfra", ma la notizia è che la pena in appello è stata ridotta di due anni... si "ammoscerebbe" il tutto, insomma, basta leggere


136, può darsi, "galfra", ma la notizia è che la pena in appello è stata ridotta di due anni... si "ammoscerebbe" il tutto, insomma, basta leggere


io mi attengo ai fatti, punto


Amziche per nove noni Dell'Utri è mafioso per sette noni. Una grande vittoria, nevvero berluscones ?


# 133    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 29/6/2010 alle 12:31

"In primo grado, il senatore del Pdl era stato condannato a 9 anni per concorso esterno in associazione mafiosa. Oggi, dopo cinque giorni di camera di consiglio, i giudici d’appello riscrivono la sentenza in uno dei punti più delicati del processo, quello della trattativa che secondo la Procura e il Tribunale sarebbe intercorsa fra l’organizzazione mafiosa e Marcello Dell’Utri alla vigilia della nascita di Forza Italia. La corte d’appello ritiene invece provato che Dell’Utri intrattenne stretti rapporti con la vecchia mafia di Stefano Bontade e poi, dopo il 1980, con gli uomini di Totò Riina e Bernardo Provenzano, almeno fino alla stagione delle stragi di Falcone e Borsellino, nel 1992."


moralisti.


ho letto solo ora l'articolo che spiega la sentenza di dell'utri a 7 anni. è una vergogna indicibile. posso anche attendere il verdetto finale ma è ignobile come pensino di prendere in giro. La MAFIA non ha stagioni. La MAFIA è un moto continuo. non si interrompe. Nè fa SCONTI a nessuno. I Rappporti di dell'ultri di associazione mafiosa non posso essere considerati delle FASI che vanno da ANNo tot. ad anno tot. e chiaramente gli ANNI che sono stati saltati riguardano la NASCITA di FORZA ITALIA. I giudici potranno anche scriverlo sulla carta, ma IO non ci credo.


eccolo qui il moralismo, "vergogna indicibile" lo sapevo


# 137    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 29/6/2010 alle 12:40

@fow ..le analisi sociali hanno determinati strumenti e soluzioni , quelle giuridiche ne hanno altre. i giudici rispondono a determinate leggi , sicchè se tu vuoi essere con quel codice etico che risolverebbe la questione morale, devi parimenti RISPETTARE il rigore previsto per chi risponde solo a leggi, come è la magistratura che risponde solo alle leggi..per poter quindi dirti ETICO in te stesso,scevro da amori o di o simpatie o tesi o pretesi, adesivo alle idee di piu densa pratica democratica di giustizia , verità, libertà ecc , devi dimostrare secondo LE LEGGI a cui uniche e sole risponde la magistratura , che quella magistratura della sentenza in questione , a mano armata dei suoi tre giudici(Claudio Dall’Acqua,Salvatore Barresi e Sergio La Commare), non ha rispettato LE LEGGI,non la questione morale dunque ,nè le analisi sociali ( compresa quella della continuità mafiosa che rende perpetuo il suo meccanismo) ...devi dimostrare che quell'organo al pari di quanto pretendi da lui, ha omesso dolosomanet o colposamente di prendere atto delle tue analisi, dando "prova" incontrovertibile della tua pronuncia contro la loro.


sono ancora qui come al solito rompo le p.... questa volta il sig TRAVAGLIO ha fatto un discreto lavoro (un po vecchio di 5 anni) vma


sono ancora qui come al solito rompo le p.... questa volta il sig TRAVAGLIO ha fatto un discreto lavoro (un po vecchio di 5 anni) vma


sono ancora qui come al solito rompo le p.... questa volta il sig TRAVAGLIO ha fatto un discreto lavoro (un po vecchio di 5 anni) vma


sono ancora qui come al solito rompo le p.... questa volta il sig TRAVAGLIO ha fatto un discreto lavoro (un po vecchio di 5 anni) vma


Il fatto dice che per il governo mondiale abbiamo gia L'Onu e FMI.. ma anche quelli del fatto vanno al Bilderberg? Dai ci difenderemo dal furto societario e dall'ideologia mercatista degli anni venti con le intercettazioni... Manifestate contro la legge bavaglio che quando vi sarete svegliati sarà pronto per voi il mondo di soli schiavi e padroni.


sono ancora qui come al solito rompo le p.... questa volta il sig TRAVAGLIO ha fatto un discreto lavoro (un po vecchio di 5 anni) ma l'altra verita ve la dira tra cinque anni.. PERCHE NON CI SPIEGA CHE DIFFERENZA C'E' TRA IL FRATELLO DI BERLUSCONI E IL GIORNALISTA DEL FATTO CHE RIPRESO DALLE TELECAMERE INTERNE VA A (PRENDERE??RUBARE??)LE REGISTRAZIONI NELL'UFFICIO DEL GIUDICE??????


# 144    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 29/6/2010 alle 12:54

fow , in altre parole potrei dirti un'altra cosa . dopo aver osservato , anni su anni di questo andazzo, se ci si fosse concentrati TUTTI(!!!!) ad ogni pronuncia di questo tipo , ma anche altre, a farsele BASTARE per PULIRE ogni settore della società politica ,contaminato storicamente da persone con "precedenti" stile dell'utri, strabastavano pronunce come anche questa e ci si sarebbe dedicati seriamente,cioè gia risolta la questione morale che appartiene a sedi non giudiziarie. ovviamente il lavoro richiesto per tale obiettivo era troppo serio , troppo "a gratis",molto diversificato e riassemblato, ed anche molto impopolare lì per lì ,ma nel duemiladieci la storia sarebbe FORSE un po' meno ferma allo stesso punto di partenza( e un po' peggio).


FUORI QUESTA M***A MALEODORANTE E TUTTI QUELLI COME DELL' UTRI DAL PARLAMENTO .... FOSSE PER ME SAREBBERO GIA' TUTTI IMPICCATI STI BASTARDI. IL REATO PER MAFIA DEVE ESSERE TRATTATO ALLA STREGUA DEI PEGGIORI REATI CHE SI POSSANO COMPIERE CONTRO L'UMANITA', NON CI DEVE ESSERE NESSUNA DIFFERENZA FRA UNNO COME DELL' UTRI E UNO COME MILOSEVIC ANCHE SE DELL' UTRI NON HA MAI AMMAZZATO O FATTO AMMAZZARE NESSUNO ... SENNO' STO PAESE DI M***A NON LO CAMBIAMO PIU'. PENA DI MORTE !!! SENZA SE E SENZA MA. LO VOLETE CAPIRE CHE SE NON MANDIAMO L' ESERCITO IN CERTE ZONE D' ITALIA E NON IMPICCHIAMO QUELLI CHE SI MACCHIANO DI ALTRO TRADIMENTO ALLA BANDIERA ITALIANA (SOPRATTUTTO QUELLI CHE SIEDONO N PARLAMENTO E GIURANO SULLA COSTITUZIONE X POI ESSERE COMPLICI DI QUESTA GENTE) LA MAFIA CONTINUERA' AD ESSERE SEMPRE PIU' FORTE. SARA' UN BAGNO DI SANGUE .... MA QUALCUNO PRIMA O POI LO DEVE FARE SENNO' FRA 30 ANNI L' ANTI-STATO SARANNO LE PERSONE PER BENE ... CAZZO !!!!


# 146    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 29/6/2010 alle 12:55

caio Matussss :-)))))))


# 147    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 29/6/2010 alle 12:55

ciao Matussss :-)))))))


Fow 145 Hai perfettamente ragione. Anch'io provo la stessa incredulità. Ma dobbiamo imparare ad accettare le sentenze, altrimenti diventiamo tutti come quelli là. E' comunque chiarissimo che i giudici non hanno voluto dare la mazzata definitiva a 'sto governo mafiopiduista. Hanno ritenuto fosse troppo destabilizzante in questo momento, e forse(dico forse, ripeto forse)non hanno avuto tutti i torti. Si capiva già comunque che aria tirava quando non hanno accettato come teste Ciancimino senza neppure sentire cos'avesse da dire. Comunque tranquilli che il governo del MAFIOPIDUISTA dura poco, è cotto e stracotto. Ci fosse uno straccio di opposizione seria e un Ciampi (non dico Pertini!) li avremmo già spazzati via da tempo.


@PAsolinante --- il tuo discorso è nobilissimo. nulla da dire. ma anni feci una scelta, e scelsi di non fare giurisprudenza prendendo invece una laurea scientifica. quindi sono abituato si a basarmi su norme , ma so anche che i parametri clinici possono ingannare e so che devo essere io a costruire quel filo logico che porta ad un senso conmpiuto di quello che ho scoperto. la mia mente argomenta ma non condivide tutto ciò che non porta ad un ragionamento sensato. il senso è che se si attesta giuridicamente un'associazione mafiosa, non si può circoscriverla come fosse l'iscrizione ad un club di bocce a cui poi non ho più dato adesione. la mia mente mi dice (ed è anche una mente sicula quindi che conosce la terra di dell'utri) che il marcio c'è ma non si deve vedere. io posso anche essere eticamente civile come uomo accetando un volere che viene da un sistema giudiziario contorto e fallace, ma tutto ciò non può togliere le idee che mi faccio io personalmente di causa-azione-conseguenza, questo esula la legge. ed io mi lamento di questo. ;) certe volte penso che era meglio nascere "trota"(lol) almeno sentirei meno sconforto -.-'


@The Croppy Boy--- il punto è che è ancora più sconfortante sapere che non c'è quasi nessuno li davvero per la nostra nazione. Lo so che le sentenze vanno prese per quello che sono, io non prendo questo processo come attacco al Governo, o Attacco a B. loro sono Pedine. Io lo vedo da siciliano, lo vedo da chi perde i suoi eroi e le sue menti, perché la MAFIA trova sempre un via per vincere, questo mi sconforta. perché l'ha trovata. da tempo ormai.


strepitoso Travaglio oggi sul Fatto e strepitoso anche Maurizio Chierici su Bevilacqua


@ unoqualunque Gentilissimo unoqualunque, io mi limito ai fatti citati da Marco, che due anni fa era da Santoro con la Forleo in lagrime in tv. Comprendo il tuo sconforto ma mentre Consorte ha visto la sua condanna per insider trading annullata, Fiorani è stato condannato a più di tre anni e come è giusto li sta scontando in Sardegna a casa di Briatore con le Veline. Ma Fiorani sembra innocente come Tavaroli e quell'altro che sta nel consiglio di amministrazione di tutte le banche ma è un testimone inaffidabile perchè racconta troppe balle. Il fatto non lo cambia nessuno, la gravissima colpa di Fassino e D'Alema è quella di avere detto : "Vai ... abbiamo una banca" per telefono e non costituisce reato. Dall'altro lato, in questo paese di falsi moralisti e preti pedofili, il fatto di fermarsi di fronte ad un Trans di notte è un problema istituzionale, mentre portarsi le mignotte a palazzo chigi armate di registratore è un problema di privacy e gossip. Alla fine è questo di cui si sta parlando e mi fa piacere che i giornali siano così rigorosi, anche perché quei due stanno sulle scatole anche a me, solo che non si può essere americani quando si parla di una parte e ignorare la cosa quando si parla di altro, perché non si tratta di giornalismo ma di un vigliacco paraculismo. Io non tifo per nessuno, anche perché ormai è inutile visto che sta fortunatamente crollando tutto. Però mi piacerebbe un po` d'obiettività sulle cose e un po` più di coraggio.


ciao PASO - hai visto che i berlusconiani (con giornali di famiglia al seguito)quasi esultano per Dell'Utri come se fosse stato assolto -I 7 anni presi in appello anzichè, 9 come in primo grado fanno sembrare che il "GENTILUOMO" sia un po' meno colpevole- mi ricorda quel tizio che, alla domanda se la sua fidanzata fosse incinta, rispondeva: si ma solo un pochino...! Ciao a presto


Ci confermiamo un Paese ridicolo. L'accusa chiede, giustamente, che in appello la condanna venga aumentata di 2 anni onde sfavorire questo tipico atteggiamento di questi personaggi che si dicono "perseguitati" dalla Legge*. La corte d'appello riduce, invece, la condanna di primo grado di 2 anni. Questo é il messaggio essenziale sulla giustizia che arriva agli italiani. Il "nostro" conferma che un mafioso assassino nonché trafficante di eroina é il suo eroe. Tutto questo condito da una serie di dubbi più che legittimi sul presidente di quel collegio giudicante; dubbi mai chiariti dall'interessato, che, come si usa ampiamente oggi, liquida il tutto con un: "non rompetemi i cappasisi!!!!" *I perseguitati dalla Legge de noantri, vi ricordo, dispongono di difese milionarie, cariche pubbliche (da cui non si dimettono mai) che gli permettono di tenere sotto i riflettori o meno il loro caso giudiziario, ed un'informazione che nel 90% dei casi li considerano come loro "capi". E non solo. Riescono a farci sublimare attraverso la naturale empatia della gente comune, il senso che la Giustizia "perseguiti", invece di rifondere un danno a chi lo ha subito. Come se tutti noi avessimo i loro stessi strumenti per difenderci in un tribunale. Ma d'altronde questo é il Paese delle stragi senza colpevoli e senza mandanti, in cui per assurdo sono i parenti delle vittime a doversi sentire colpevoli di non aver saputo trovare il modo affinché i loro cari non si trovassero nel posto sbagliato al momento sbagliato. Un Paese dove anche una strage di stampo Mafiosa diventa una mera fatalità al pari di un'eruzione vulcanica.
IL BELPAESE


@Tolomeo: mio caro a me non piace scegliere tra il meno peggio e la merda totale. Io la mia delega democratica a rappresentarmi, vorrei poterla dare a chi veramente la meriti. Anche a me il fatto che Sircana si fermi con il suo SUV da un Trans non mi crea problemi, si può anche far inchiappettare mentre morde un peluche rosa: cazzi suoi, in tutti i sensi. Il problema, però, é che poi questi stessi personaggi vivono la loro vita sotto uno scudo di psudo-moralità, e non permettono poi con la loro azione di governo a due persone dello stesso sesso di potersi, ad esempio, aiutare reciprocamente quando uno dei due é in un letto di ospedale. Il nostro adeguarci sempre verso il basso non può che portarci alla merda in cui ci troviamo oggi. E ti ripeto, in altri Paesi dove gli organi di controllo della Borsa sono appena sufficienti, difficilmente viene in mente di poter fottere i piccoli azionisti acquisendo una società per azioni in maniera occulta. Per fare le porcate hanno dovuto inventarsi derivati e deregolamentare, china su cui stanno parzialmente tornando indietro perché non più percorribile. Da noi invece? Quel gran Genio di D'Alema ancora muove i fili di un partito e per poco non toglieva di mezzo un Vendola, che mi sembra sia una delle poche novità politiche degne di nota in questo panorama desolante.
FATE VOBIS!


dai non fumare troppo che ti fa male


# 157    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 29/6/2010 alle 14:56

FOW carissimo , hai visto cosa e come mi ha scritto il nostro caro amico Francesco il vecchio?___è chiaro il nostro esprimerci, la tua o altrui e plurale opinione, anche di "emozioni logiche" , ma ciò che rimane e che coglie anche Francesco e tanti come me e lui , va proprio a vantaggio di quel che tu dici e nel rispetto di eroi NOBILI, semplici e borghesi, come Ambrosoli o Falcone o Borsellino, che avevano visto di quel "tessuto" che tu stesso x primo vivi, le "asocialità" bestiali che cucivano e cuciono a cerniera e saldano i vari livelli, fino a quelli dei poteri forti,visibili ma che non si devono vedere. dunque ciò che basta e di EVIDENTE anche da questa sentenza,è che quel soggetto, che noi si sia nel 94 piu vicino al 92, o che sia(già!sic!) nel 2010 ,non doveva e non deve essere direttamente o idnirettamente dietro i banchi delle scelte politiche del paese.questo è il punto centrale della questione morale.anche senza sentenze, se ci pensi,se tutto fosse posto come quegli eroi veri volevano sul piano della questione morale, si possono sostenere gli stessi LIMITI,orinetati tutti ad escludere che soggetti della tua stessa terra diventino presidente del senato,adducendo che solo a loro "insaputa" avevano difeso mafiosi o fatto affari con mafiosi o condivise decisioni in comuni in cui basta metter il naso fuori dalla porta e sai subito con chi non prendere mai un caffè, o prendere uno tranquillo.in questo campo addirittura non ci sono sentenze o tribunali o testimoni, ma è sempre il codice delle stesse regole della questione morale,che nessun tribunale potrà mai rappresentare la nostra unica via d'uscita.ma ripeto quella di oggi ,se ci pensi,e se volessimo tutti fortemente vederla,cosi come è,già fornirebbe le scelte per la famosa questione morale. un caro saluto a te e a francesco il vecchio :-)))


# 158    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 29/6/2010 alle 14:57

@ FOW 127 -- Parecchi fatti sono assodati di quelli che citi, non ci perdo tempo sopra. La sentenza di oggi, checchè se ne dica, è una VITTORIA, perchè il fondatore di FI andrà in galera! Non sono deluso, sono molto contento, anche se qualche FORCAIOLO vorrebbe dell' utri all' ergastolo. Non funziona così la giustizia, ma è difficile spiegarlo a ottusi fan. La condanna di oggi ha un VALORE POLITICO elevatissimo, e non ci sarà cassazione che tenga (non c'è nemmeno più Carnevale, per fortuna). Meno male anche che non abbiano ammesso Ciancimino, il rischio di autogoal era elevatissimo con uno sparaballe di quel calibro! Il Puffone adesso dovrà spiegare agli italiani tutto ciò che ha detto negli anni su dell' utri, il suo braccio destro MAFIOSO, ma avrà gioco facile col potere mediatico che controlla. La guerra non è finita, ma questa IMPORTANTE battaglia l'ha PERSA! --- E allora, era necessario sparare merda preventiva sui giudici? Travaglio, c'è sempre tempo per fare una figura del cazzo. Oggi infatti scrive: "..anche per la Corte d’appello di Palermo, Marcello Dell’Utri è un mafioso." E le pare poco? poi agiunge: "Dopo cinque giorni di battaglia in camera di consiglio..." e questo come cazzo fa a saperlo? era dentro pure lei? :D " i giudici più benevoli che lui abbia mai incontrato " tanto benevoli che gli han dato 7 anni, li faccia lei 7 anni in galera. e poi conclude la sua arringa: " Vedremo dalle motivazioni come i giudici riusciranno a scavalcare questi macigni." Bene, bravo, aspettiamo prima di commentare. Magari quello che per lei è "inoppugnabile" non lo è sugli atti del processo, oppure ha ragione lei e li hanno volutamente e colpevolmente ignorati: abbia pazienza, aspettiamo queste motivazioni per commentarle, farlo prima ha poco senso. ------------- Infine caro FOW e cari altri che leggete questo blog, vorrei farvi sapere che I MAFIOSI SONO QUI, HANNO NICK CHE CONOSCETE BENE, E CI SONO COMMENTI CHE LO DIMOSTRANO. Visto che tu come altri sai leggere bene, f


# 159    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 29/6/2010 alle 14:58

Infine caro FOW e cari altri che leggete questo blog, vorrei farvi sapere che I MAFIOSI SONO QUI, HANNO NICK CHE CONOSCETE BENE, E CI SONO COMMENTI CHE LO DIMOSTRANO. Visto che tu come altri sai leggere bene, forse li hai letti, così come li HO BEN NOTATI E SALVATI IO. Questi MAFIOSI è meglio che stiano attenti a come si muovono, sai mai che mi venga voglia di alzare i toni ;) --- Un bentornato a Matusa :)


ma a me sembra che Mr.B. abbia nascosto le intercettazioni di Ghedini finchè Favata ha iniziato a coinvolgere giornalisti estranei...


# 161    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 29/6/2010 alle 15:37

@154 matusa lo sai vero che sei con la mafia mentale dentro la tua stessa testa? per fortuna non sono piu da sola a sostenere i vigliacchi squasdristi che albergano in questo luogo , nascosti da una tastiera e un monitor e facendo peraltro slogan di giustizia e democrazia ....tu ragioni con quel tipo di mafia mentale che non ha bisogno di nascere come organizzata e vederne tutta la stoira nella nostra storia...la mafia mentale è sempre stata fra gli uomini , al di la dell'italia o della sicilia o dell acalabria ...avvine ogni volta che si addosso a un altro uomo come hai fatto tu...avviene in tutte quelle complicità antiuomo , che non bisogna andare in zxone di guerre o di mafie o di scampie o di locride, per vederle nei comportamenti fra gli uomini.....avvine ogni qualvolta un matuss o qualsiasi altro passi di qua e dica qualcosa che non piace, ed ancihe dirgli perche non ci piace , prendiamo una pistola e gli spariamo come hai fatto tu.


In inglese "privacy" si pronuncia "prAivasi" non "privaci"


caro renzo fossi in te non canterei vittoria troppo presto. dici che il fondatore di FI andrà in galera, mah ci crederò quando lo vedrò. "la condanna di oggi ha un valore politico", non sono sicuro neanche di questo, premetto che mi riserverò di leggere la sentenza ma grosso modo nel dispositivo si intuisce che secondo i giudici i rapporti con la mafia ci siano stati ma il "patto" basato sullo scambio politico no, anzi... i giudici hanno tracciato un confine ben preciso tra il dell'utri imprenditore e il dell'utri politico collocando questa linea immaginaria in una data precisa 1992. per me, per te e per pochi altri questa sentenza ha un valore politico ben preciso ma credo che tra le figure che tirano i fili questa notizia passerà del tutto indolore come per altro quella di andreotti (colpevole ma prescritto) e la richiesta di arresto per cosentino. è proprio perchè la "giustizia non funziona così" ti invito a non saltare a conclusioni affrettate dicendo che ciancimino è uno sparaballe.........continua


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§ Vogliono che restiate in casa, impauriti, senza pensare. Non vogliono cambiare perché in pochi guadagnano sulla distruzione del nostro ecosistema. Leggi qua www.anakedview.com/noi_vi_amiamo.html e ribellati! Per vedere la realtà, senza fregature, visitate il sito: http://www.anakedview.com/ Troverete articoli di psicologia, comunicazione politica, riflessioni sulla società e molto altro... Buona Lettura §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
http://www.anakedview.com/


non dimenticarti che ciancimino (degno figlio di tale padre) è sicuramente al corrente di molte cose in fatto di intrecci tra mafia e politica tantoal corrente che ben tre procure distinte lo considerano un teste attendibile. potrebbe essere che lui non dica tutta la verità, oppure che dica la sua verita oppure che certe cose le inventi di sana pianta, ecco perchè si fanno i processi, vedi processare una persona non significa solo infliggere una pena commisurata al reato, ma significa molto di più e cioè cercare di dare una spiegazione verosimigliante all'accaduto."sparare merda preventiva sui giudici" vuol dire conpscere le persone che in un dato momento si riuniscono per decidere il futuro di un altra persona,portando alla luce elementi che dovrebbero per lo meno farci riflettere, anche perchè le cose che ho letto su queste tre persone corrispondono a verità inoppugnabili e direi un tantino rilevanti. il fatto di conoscere i giudici e cosa combinano ha fatto riflettere anche te visto che ti complimenti del fatto che carnevale non sia più giudice di cassazione, eppure non mi sembra che egli sia stato mai vittima di "sentenze".... con stima "un amico"


# 166    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 29/6/2010 alle 20:0

uno che si firma "un amico" , ragiona duqnue con la logica amico /nemico , BUONANOTTE AI SUONATORI!!!!!


Ragazzi, calma e gesso...i segni ci sono tutti. Questo governo durerà poco ancora. Il problema è vedere quanti danni riusciranno a fare nel frattempo. Ma la fine è ormai vicina. Sono stati costretti a fare un passo più lungo della gamba e alla fine i nodi vengono al pettine.


Grazie , come sempre ! Raffaella


Grazie a te, Raffaella.



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti