Commenti

commenti su voglioscendere

post: Sciopero, non capiamo ma ci adeguiamo

da ilfattoquotidiano.it Domani, come dovrebbero fare tutti i giornalisti iscritti alla Federazione nazionale della stampa (il nostro sindacato), anche noi del Fatto saremo in sciopero. E’ uno sciopero di cui condividiamo fino in fondo le ragioni , ma non le forme. L’ho scritto e lo ripeto: non ha alcun senso protestare contro il bavaglio imbavagliandoci per un intero giorno, facilitando il compito agli imbavagliatori che – oltre al danno, la beffa – usciranno con i loro giornali-trombetta . Se gli scioperi servono a sensibilizzare la stampa e l’opinione pubblica su un problema grave, è un controsenso, un paradosso che la stampa non usi se stessa per fare le sue denunce, ma si autoriduca al silenzio, accontentando chi la vorrebbe silenziosa . Non è un caso se i quotidiani ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Francesco PDL : la svergognata dice : si chiamano crumiri quelli che non aderiscono allo sciopero


Margherita, hai firmato un procura legale ai tuoi amici ? Bravissima, le mie congratulazioni, a te e a tutta la ridicola baracca del Cannocchiale


il giornale Avanti è di Brunetta ?


Margherita 87 Apprezzo la tua ampia, dettagliata, inattaccabile e ponderata lettura dei fatti. Immagino che ti sia costata uno sforzo immane.


http://www.ilgiornale.it/video/lo_sciopero_giornalisti/id=feltri_editoriale? Guardatevi questo video in cui il direttore Vittorio Feltri, molto più coerentemente del vostro Travaglio, dice " Anche noi del gGiornale siamo contro il ddl Alfano ma usciamo ugualmente nelle edicole perchè sarebbe assurdo auto imbavagliarci come fanno gli altri". Meditate gente, meditate


@ margherita #67 "molto orgogliosa dei miei concittadini veneziani : nessuno oggi aveva in mano nè il Giornale né Libero né tantomeno il Foglio."___Un paio di mesi fa, nel thread http://voglioscendere.ilcannocchiale.it/allcomments/2493577, ci segnalavi, in piu' di un commento (#241, #247, #250): "leggi Giulio Meotti del Foglio ( www.dagospia.it )" , dopo aver detto: # 126 "che accozzaglia di pacifisti in quella nave turca."___Suvvia, oggi da te non mi aspettavo proprio quel "né tantomeno il Foglio", a volte anche il Foglio torna utile no? Un bacio a Venezia. Saluti a tutti.




# 79    commento di   chomsky5 - utente certificato  lasciato il 9/7/2010 alle 16:11

# 93 commento di Francesco PDL - lasciato il 9/7/2010 alle 15:26 http://www.ilgiornale.it/video/lo_sciopero_giornalisti/id=feltri_editoriale? Guardatevi questo video in cui il direttore Vittorio Feltri, molto più coerentemente del vostro Travaglio, dice " Anche noi del gGiornale siamo contro il ddl Alfano ma usciamo ugualmente nelle edicole perchè sarebbe assurdo auto imbavagliarci come fanno gli altri". Se M. Travaglio non avesse aderito allo sciopero, lo stesso non avrebbe potuto svolgere il suo lavoro. La ragione è evidente. Infatti, il direttore de il FQ è A. Padellaro. c5




Quando arrivano i commenti da persone vere scompaiono quelli virtuali!


Il povero Francesco Pdl non ha ancora ben presente la differenza tra giornalismo e propaganda. Più o meno la stessa differenza che c'è fra un giornalista e Umilio Fede. Quanto a Feltri..beh basta il nome no?


cara Annuska : il pezzo di Giulio Meotti del Foglio : l'eccezione che conferma la regola. mi fa piacere la tua eccezionale memoria nel ricordare la mia segnalazione di mesi fa. complimenti. tanto fosforo. RAGAZZI : vi trovo acidi e malevoli e perfino maleducati. io dico quello che mi pare dal momento che il mio ospite è Marco Travaglio.


telecomando : ogni volta che vedo Vittorio Feltri zac cambio canale e così per Cicchitto Bondi Capezzone e Bonaiuti e Rotondi e tutti i leghisti. guardo e ascolto estasiata Di Pietro.


@FRANCESCO PDL ---- il fatto che tu possa semplicemnte citare come fonte giornalistica Emilio Fede come pluralità d'informazione(direi io di dinformazione) spiega a dovere che nel tuo giudizio c'è un vizio di forma. Quello che qui si discute è ben diverso e forse non giunge bene, ma sono sicuro che dai un'attenta analisi alla situazione in cui verte l'informazione televisiva italiana, forse, potrai capire il perché qui si cerchi di andare al di là di un Feltri che crede di fare una cosa giusta, in realtà non è per nuall diverso dai vari scendiletto del premier :/




Queste notizie, tutto questo fermento mediatico, quanti stolti, quante persone che non si accorgono di sostenere una bella valvola di sfogo ben controllata, con tanto di indici di pressione nel sistema, un bel confezionamento ad hoc di notize che vorrebbero sembrare di controtendenza, ed invece non si fa altro che somministrare un ansiolitico ad un narcolettico. Berlusconi e le sue stronzate, da cui non è esente nessun politico, imprenditore (ormai è lo stesso) o governante negli utlimi mila anni, leggi bavaglio per cui si rischia di imbavagliare un muto per impedirgli di parlare, intercettazioni su questioni che ormai anche un bambino di 3 anni ha come bagaglio culturare senza rendersene conto, tutti i giorni veniamo presi a calci in culo nel lavoro, a manganellate in piazza, la sera torniamo con una morsa in testa e non capiamo cos'è, eppure abbiamo bisogno che tutto questo ci venga ribadito anche tramite carta patinata e battutine di pseudogiornalisti che a me non fanno ridere per niente. E nessuno che proferisca parola sul vero perchè di tutto questo, nessuno dice le vere ragioni per cui un governo deve seguire e sostenere il mercato finanziario anzichè il benessere e l'evoluzione della popolazione, ormai dovrebbe essere chiaro che il mercato finanziario ha scopi opposti a quelli del benessere di tutti, chi non se ne accorge è solo un idiota e merita di continuare a prendere calci in culo ogni giorno. Insomma proprio bravi, tutti chiusi nella gabbia, l'importante è che dentro ci si possa muovere, vogliamo questo e ce lo meritiamo.


#93 commento di S___Hai fatto la scoperta dell'acqua calda!


No, caro Marco, questa volta non condivido le tue ragioni contrarie allo sciopero. Non è un autobavaglio della stampa. Bensì stabilire un punto in comune tra chi fonda la propria idea di giornalismo sulla libertà democratica di espressione e chi per il Dio quattrino vende la propria anima al potente di turno. Chi, in questa giornata di protesta, ha scelto di andare in stampa, va da se che, ha deciso di stare dall'altra parte. Questi, a mio modesto parere, sono i fatti. Le chiacchiere... se le porta il vento.


Navaho, avrò fatto la scoperta dell'acqua calda, ma mi pare che tu e un pò di milioni di persone ci stiano affogando senza neanche saperlo.


# 91    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 9/7/2010 alle 19:9

Ma non basterebbe leggere e capire l'articolo? Mi sembra chiaro e condivisibile, almeno, io lo condivido. Lo sciopero è una cretinata, non se ne accorge nessuno, aderire non condividendolo serve a mantenere il fronte dissenziente sul ddl compatto. Era meglio qualche altra forma di protesta, ne sono convinto, forse è mancato il tempo o non si è trovata l'idea giusta e "buona per tutti". Bohh, mi sembrava così chiaro Travaglio. --- Semmai si potrebbe discutere del dvd "sotto scacco", quello sì che è un azzardo. Basato su quel che racconta Massimino e Spatuzza (ma solo in seconda battuta), rischia di diventare un boomerang: quanti giorni sono trascorsi dalle perquisizioni? Cosa si è saputo? Che hanno trovato dei fogli con scritto berlusconi e dell' utri. Azzarola! ne ho pure io in casa! In uno c'è scritto anche osama bin laden! brucio tuttoooo :D --- Ma per favore, come si fa a prendere per buono quello che racconta Massimino? Nel dvd si riparla del papello FASULLO, senza dire che è una fotocopia pure taroccata, si cita la FOTO del MITICO franco/carlo gros o come sarca$$o si chiama, però la foto non c'è, Ayala che non racconta dell'agenda rossa, anche se ha dichiarato che la borsa di Borsellino la recuperò lui... insomma, una serie notevole di cacate a ruota libera (ce ne sono altre ma non bastano 5 post). Certo, per chi non sa niente del caso è un bel raccontino, confezionato stile lusso, peccato che sia FICTION, tutta tesa a dimostrare la trattativa, che c'è stata di sicuro, ma farsela raccontare da Massimino... beh, se non avete di meglio. Ma se venisse certificato da un tribunale che è un ballista? cosa scriverà Travaglio? Che sbagliano i giudici, come al solito. Solo LUI non sbaglia MAI (e stikazzi).


ha ragione Renzo che, tra l'altro, condivide il pensiero di Travaglio sulla poco opportunità di questo sciopero. Hanno lasciato libero spazio a coloro che si sono beati che per un giorno l'informazione di regime non ha avuto un contraddittorio. si passa dall'informazione a tutti i costi (anche la galera) al silenzio tombale.è questo un comportamento schizzofrenico.


C'è dunque - porcata nella porcata - un emendamento ad Mondadores: una obbrobriosa tarma mangia-calzini-turchesi ................................................................................................................................................................................ ....CAETERUM CENSEO MONDADORES ESSE RESTITUENDAM


dimenticavo: una tarma sacrosanta


non arroccatevi sulle vostre posizioni a tutti i costi, si può ragionare civilmente senza prendersi per i capelli, si sa chi poi ne trae vantaggio... coloro i quali hanno condiviso questo sciopero sanno dire quale vantaggio hanno ricevuto sia i lettori che gli editori? perdite di vendita e assenza di informazione, al contrario degli editori che non hanno aderito e che, anzi, ne hanno beneficiato


- 134, "wanda", cara wanda, sono "cagate" e scusa se te lo dico, perché c'è la DIGNITA', LA DIGNITA', ricordi?, prima delle logiche di vendita ecc. ecc. Leggi "La pelle" di Curzio Malaparte, per capire LA DIGNITA' che cosa sarebbe.


- Lo sai tu, Wanda, che per un articolo ci sarebbero denunce milionarie, da 10.000-20.000 Euro per il giornalista e più di 400.000 di Euro per gli editori? Sentite? 400 mila euro, dove lo troveresti un editore che non ti direbbe più: "No, guarda, è meglio lasciare perdere..."? E poi c'è il Punto" della prigione, sì, la galera, sì, ma questo non è chiaro. Ti sembra poco, cara Wanda???


# 98    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 9/7/2010 alle 20:14

"Abbiamo tentato fino all’ultimo di convincere la Fnsi a compiere uno sforzo di fantasia, per rendere la nostra protesta la più efficace possibile. Per esempio, mandando in edicola i giornali listati a lutto, in forma di dossier con quegli atti giudiziari e quelle intercettazioni che negli ultimi anni non avremmo potuto pubblicare, lasciando i cittadini all’oscuro degli scandali del potere politico, economico, finanziario, sportivo, mafioso. Ma non c’è stato verso, forse anche per il poco tempo a disposizione. Peccato." --- By Travaglio, ma sapete leggere o scrivete così a cazzuglio? Anche tutti i giornali identici, testata a parte, con gli stessi articoli dei direttori che aderiscono allo sciopero... ce ne sono tanti dei modi per esprimere il dissenso, un po' di fantasia no? Non uscire in edicola per Travaglio (e anche il sottoscritto) è stata una cretinata. Oppure andate in piazza a fare cortei tutti i giorni, fate un po' come vi pare...


Andre, senza voler a tutti i costi litigare, non ne ho proprio voglia nè necessità, capisco la dignità ma non è un giorno di sciopero che te la fa riconquistare. non essere asserviti a nessun padrone, non tacere, a costo di pagarne le conseguenze, la verità. credo che solo così si possa evitare di avere il capo chino di fronte agli occhi di chi ancora si sente libero in uno stato che ci vuole sottomessi ad ogni costo. p.s. non capisco a cosa serva un giorno uno di silenzio stampa




Blob di stasera, per esempio, è stato un buon modo per manifestare dissenso. Con tanto spazio dato anche allo stesso Emilio Fede... giusto: fatelo vedere e sentire, e si capisce chi rappresenta.


# 102    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 9/7/2010 alle 20:32

# 140 commento di wanda --- "non capisco a cosa serva un giorno uno di silenzio stampa" Infatti non serve a niente. A chi va in edicola gli dicono "oggi non c'è il giornale, è sciopero" e se ne va senza sapere perchè fanno sciopero. Risultato: ZERO. 2 Pagine gratuite (10 cent per l'edicolante) con tutti i direttori che spiegano perchè oggi c'è SOLO questa notizia, avrebbero avuto un eco notevole. Una sorta di volantinaggio in tutte le edicole d'Italia.


# 103    commento di   chomsky5 - utente certificato  lasciato il 9/7/2010 alle 20:35

# 141 commento di Luce - lasciato il 9/7/2010 alle 20:14 "Tanto oggigiorno più si sta zitti più si è eroi." Infatti, cara Luce; come diceva la mia cara nonna: Uno scipero al giorno leva il medico di Niente Manzo Ling; Orfeo, che non è nè carne nè pasce, non lo si nota sia che c'è sia che non c'è; Ghezzi su Rai3 ha dato una immagine chiara della situazione del paese Italia; Rainews24 è da stamattina che manda ottimi servizi di approfondimento. E che vuoi più? Un Lucano? Sursum corda.


è stato commovente vedere su Blob il dirtettore del TG5 dire che per volere della corporazione si vedevano costretti a scioperare obbligandosi così al silenzio, mentre invece avrebbero voluto parlare e dire chissà cosa di tanto diverso dai giorni scorsi... le diranno domani le loro cose tanto importanti e che questo sciopero li ha costretti a tacere... se erano così importanti... e se hanno il coraggio di dirle. e invece ripartirà la solita tiritera, con mezze verità, non-notizie, gossip, smentite non date, molto sport e spettacolo, cucina, posta del cuore...


l'idea di Travaglio di martellare con le intercettazioni famose (forse solo per chi legge certi giornali o siti) che sparirebbero, con una esaustiva descrizione di cosa sia questa legge ecc... è di per sè molto buona, ma a differenza dello sciopero (che è chiaramente un gesto simbolico, non ha certo un peso negoziale in sè) non avrebbe coinvolto tutti i giornali e tv e radio che sono state così coinvolte. Alla fine l'avrebbero fatto gli stessi giornali radio tv che lo fanno abitualmente, e gli altri sarebbero rimasti talmente in superficie da far pernsare ai loro spettatori "embeh? tutto sto casino per così poco?", altri avrebbero addirittura edulcarato la cosa facendo passare la questione per tutt'altro problema, dando la colpa al loro "nemico" politico o sociale di riferimento.


# 106    commento di   chomsky5 - utente certificato  lasciato il 9/7/2010 alle 22:37

E.C.# 103 commento di chomsky5 - lasciato il 9/7/2010 alle 20:35 # 141 commento di Luce - lasciato il 9/7/2010 alle 20:14 "Tanto oggigiorno più si sta zitti, più si è eroi." Infatti, cara Luce; come diceva il mio caro zio: "Uno sciopero al giorno leva il medico di torno" Niente Manzo Ling; Orfeo, che non è nè carne nè pasce, non lo si nota sia che c'è sia, sia che non c'è; Ghezzi su Rai3 ha dato una immagine chiara della situazione del paese Italia, un capolavoro di blob; Rainews24 è da stamattina che manda ottimi servizi di approfondimento. Uno in particolare su Onna. E che vuoi più? Un Luc nano? Sursum corda.


TOH!! Chi si rivede! Francesco PDL. Sto ancora aspettando che mi rispondi sulla linea del tuo partito e del Governo in merito alla questione medio-orientale, ovvero se é con Israele in toto, oppure se, come ricordava "l'amico" Tarek Ben Ammar non molto tempo addietro ad AnnoZero, é pro-palestina. Dicci, dicci…






# 110    commento di   chomsky5 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 0:36

# 112 commento di marziam - lasciato il 9/7/2010 alle 23:48 Ero passato su Liberowind per controllare la posta. Ho dato uno sguardo al forum che frequentavo. COECO posta un link. Lo apro e mi chiedo: andrà bene per ricambiare lo spavento provocatomi da marziam? Benissimo! infatti è quello che hai postato tu. Ciao; c5


Urgono aggiornamenti! Cià


eccoli, mara, sei la fatina della buona notte? sfogliando il pdf del FQ di oggi sabato 10 giugno si può rischiare un collasso o crisi di panico o conati ripetuti di vomito... scherzi a parte non c'è proprio da scherzare le notizie di oggi fanno pensare a un molto prossimo tracollo, un'implosione della maggioranza e non.


@ marziam Fatina della buona notte?! Neanche per scherzo, ti assicuro che è un'immagine che non può essere associata alla mia persona! Il mio stomaco, viste le esperienze pregresse, ha raggiunto una soglia di resistenza molto elevata; fortunatamente le convulsioni dovute ad eventuali attacchi di panico non hanno mai attraversato il mio corpo; per quanto riguarda il collasso, godo di ottima salute. Ironia e precisazioni a parte, grazie per le scontate indicazioni, speravo in qualche scoop. Ti auguro una buona notte.


Ma perche' c...o anziche' scioperare i giornalisti non sono usciti con una edizione speciale di tutte le testate aderenti in cui si pubblicavano tutte le intercettazioni eccellenti uscite finora, su tutte le pagine di ciascuna edizione?! E senza pubblicita' e menate cosi, gia che ci siamo! Questa sarebbe stata una bella protesta! Cosi come Santoro fece 'Rai per una notte' anziche' starsi zitto per una notte!! C'e' ancora tempo cari giornalisti, se leggete questo nel mare di commenti lasciati in queste pagine, considerate questo piccolo suggerimento che umilmente vi do. Secondo me vale mille scioperi. A.


perché una risposta così aggressiva,Mara? è la prima volta che ci parliamo direttamente ..parlavo in generale, comunque ricambio la buona notte*_*


per Matusa : io ho visto Di Pietro da Lilli Gruber : formidabile. il canone devo pagarlo per forza. sono iscritta all'Italia dei valori da sempre


allora : tutti a discutere sullo sciopero dei giornalisti. ma senza giornali si può allegramente sopravvivere. ieri Venezia era paralizzata dallo sciopero dei vaporetti. Mestre da quello degli autobus. l'Italia intera dallo sciopero dei treni. beh ? h


abbonamento in pdf : non riesco a leggere il fatto da 2 settimane


Questo sciopero è sabgliato,anche perchè ha colpito,alla fine,gli editori ,che sono anche loro contrari al bavaglio e che vengono danneggiati dallo sciopero stesso .Solo che non condivido,fino in fondo,pur capendone il senso,l'adesione operata anche dal "Fatto quotidiano" ad uno sciopero che si ritiene sbagliato.Io credo che il lettore,se adeguatamente informato,avrebbe capito anche una posizione diversa.Ma forse mi sbaglio.


# 120    commento di   chomsky5 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 8:43

# 123 commento di margherita - lasciato il 10/7/2010 alle 6:56 Non vale la pena di azzuffarsi fra di noi. Di sicuro hai letto "Il maestro e Margherita", che nella storia della letteratura mondiale, è considerato un vero e proprio capolavoro, a suo tempo, nelle edizioni economiche Garzanti, mi costò 700 lit. Il personaggio principale, Woland/Satana, è una bestia immonda. Scommetto che, se fosse un personaggio vivente e contemporaneo, suggerirebbe a Margherita di non darsi da fare per avere quello che ha pagato. Una e_mail alla redazione de il FQ; le spieghi la situazione; ti diranno come fare per fruire della copia pdf. Buona giornata; c5


- Detto che il grande "MT" ha detto: "Sciopero, non capiamo ma ci adeguiamo". Si sbaglia, guarda, qui, i risultati: la "Federazione nazionale stampa italiana" (Fnsi") dice che "è lo sciopero meglio riuscito negli ultimi quindici anni", 15 anni, e scusate se sarebbe poco... Osserva il segretario generale della Fnsi Franco Siddi: "L'adesione è stata straordinaria e anche chi ha scelto di uscire e non tutti con ragioni ideali limpidissime l'ha fatto condividendone comunque il merito delle ragioni della protesta. Questo dimostra che la nostra non è una lotta corporaiva, ma una battaglia a difesa di valori condivisi". NO AL BAVAGLIO.


# 122    commento di   chomsky5 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 8:52

# 124 commento di luis - lasciato il 10/7/2010 alle 7:54 "Questo sciopero è sabgliato,anche perchè ha colpito,alla fine,gli editori ,che sono anche loro contrari al bavaglio..". Ci sono editori ed editori. Al tycoon dell'editoria italiana conviene pagare delle multe anche più salate purchè notizie che danneggerebbero il meglio capo di governo della storia repubblicana, uscisse, non uscisse, o circolasse in un certo modo. L'informazione, lo sai anche tu, è il bene immateriale più prezioso. c5


- News Giornalisti contro il bavaglio Alfano al Colle: «Cambieremo» di Roberto Montefortetutti gli articoli dell'autore Il silenzio è stato proprio fragoroso ieri nella giornata di protesta contro il ddl Alfano sulle intercettazioni. Edicole sguarnite, informazione radiotelevisiva nazionale e locale limitata all’essenziale, siti on line insolitamente «fermi», agenzie di stampa «mute» sino all ore 7 di questa mattina con l’eccezione dell’Adn-Kronos , la stessa «Rete» e in new media hanno partecipato alla protesta. L’astensione dei giornalisti, compresi quelli degli uffici stampa e i free lance è stata ovunque massiccia. La protesta è riuscita. In edicola, ieri, si sono trovate le poche testate dei fedelissimi schierati a fianco del governo Berlusconi: dal Foglio di Giuliano Ferrara al Giornale di Feltri, al romano Il Tempo , a Libero e al Riformista della famiglia Angelucci - che ha rifiutato di pubblicare una lettera di adesione allo sciopero dei delegati sindacali- , ai quotidiani economici ItaliaOggi e MF . In alcune città si sono trovate alcune edizioni di E-Polis e poco altro. Soddisfatta la Fnsi Il fronte del silenzio è rimasto compatto. Anche le testate che avevano espresso critiche sulla forma della protesta, da Il Fatto Quotidiano a La Stampa , hanno deciso di non essere in edicola per rendere più forte «il fragore del silenzio». Battaglia di libertà anche per la testata cooperativa Il manifesto . «È lo sciopero meglio riuscito negli ultimi quindici anni» commenta il segretario generale della Fnsi, Franco Siddi. Il suo è un primo, provvisorio bilancio. «L’adesione è stata straordinaria e anche chi ha scelto di uscire e non tutti con ragioni ideali limpidissime - osserva - l’ha fatto condividendone comunque il merito delle ragioni della protesta. Questo dimostra che la nostra non è una lotta corporativa, ma una battaglia a difesa di valori condivisi». Su questo, in polemica con il direttore del Tg5 Clemente Mimun, insiste il presidente della Fnsi


MARGHERITA tutte le idee devono essere rispettate la mia era una battuta anche se semiseria ,pur una quistione logica dei tempi sono contrario ai partitini (per interessi personali vedi rinborsi elettorali HE!HE:)oggi in italia siamo all'inizio dei 2 massimo 3 partiti ,percio i partiti grillistici e& sono un piacere per la destra . resto dell'idea che i partiti vanno modificati dall'interno (forse é una questione che non é cosi semplicistica)e il tuo IDV se non trova un'altro PIR.. come veltroni sara dura per il 5%


# 125    commento di   kriptonite1212 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 10:34

allora secondo me AL GOVERNO :"AVANTI TUTTA A FIDUCIA " , QUINDI IN PIAZZA INVECE AVANTI POPOLO OSSIA IL PROBLEMA è CHE QUANDO IL POPOLO è ABITUATO AD ESSERE SERVO è UN PROBLEMA FARLO DIVENTARE DEMOCRATICO


# 126    commento di   kriptonite1212 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 10:34

SE E QUANDO IL POPOLO è ABITUATO AD ESSERE SERVO è UN PROBLEMINO ABITUARLO A DIVENTARE DEMOCRATICO .....................


@Enzo (129) sono pienamente d'accordo con te, il ddl non va modificato, va semplicemente ritirato. Ma stralciarlo pubblicamente da parte di Berlusconi sarebbe solo un atto plateale, che mi farebbe pensare che è riuscito a fare di peggio, di nascosto. Certo a me non verrebbe niente in mente che può essere peggio del ddl sulle intercettazioni, ma a Berlusconi la fantasia non manca. Quindi per favore non auguriamoci un gesto plateale di questo tipo, ma un ritiro in silenzio del ddl, accompagnato da una qualche telefonata in mondovisione o da una figuraccia a livello internazionale che distragga l'attenzione.






Concordo con Travaglio,uno sciopero ridicolo nella forma e nella sostanza, e sopratutto sterile. Spero che gli italiani non si facciano fregare dalle sirene finiane che auspicano al bavaglino. Fini è il bluff di Berlusconi,un'opposizione fasulla sul vuoto della sinistra. Io non ci casco!! Fanculo a Fini e a tutti i suoi giochini. Saluto gli amici del blog.


# 131    commento di   kriptonite1212 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 10:53

SE VOGLIAMO RENDERE IL POPOLO DEMOCRatico DISCUTERE MA VOTARE UNITI POTREBBE ESSERE UNA REGOLA DA SEGUIRE


# 132    commento di   kriptonite1212 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 10:54

OSSIA CAVALCARE L'ESTREMISMO IN POLITICA PORTA ALLA DITTATURA


# 133    commento di   kriptonite1212 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 10:55

PER ORA IL POPOLO PUò MANIFESTARE QUELLO LO SA FARE


# 134    commento di   kriptonite1212 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 10:57

SCUSATEMI MA SE ABBIAMO IL PD QUELLO DOBBIAMO UTILIZZARE


# 135    commento di   kriptonite1212 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 10:58

DALLE NOTIZIE SI PUò EVINCERE CHE IL DDL PASSA MA PASSA PIù LEGGERO , OSSIA PER IL POTERE AL PDL ED AMICI FANNO PASSARE TUTTO MA TUTTO


# 136    commento di   kriptonite1212 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 10:59

cari giornalisti dalle notizie si deduce che il ddl bavaglio passa più o meno leggero , ciao , cf .


- 136, "kriptonite", tu dici così... Sì, ma come faresti a saperlo? Ci sono delle novità oppure ci prendi in giro?




# 139    commento di   chomsky5 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 11:8

# 144 commento di kriptonite1212 - lasciato il 10/7/2010 alle 10:34 "..... è UN PROBLEMA FARLO DIVENTARE DEMOCRATICO". Come diceva Stalin? Infatti, ci volle del buono e del bello. Ammazza di qua, deporta di là, rinchiudi di sù, ed espelli di giù, non ci riuscì. Adesso ci prova l'amico diletto di Silvio , con metodi più o meno simili. C'era Gorbachov che aveva capito che, per insegnare al popolo la democrazia, l'unica via è la democrazia stessa. Che non è solamente voto, ma anche manifestazioni di piazza, libertà di informazione, di associazione...... Purtroppo c'era un ubriacone, Yeltsin, che, manovrato dallo stalin americano, R. Reagan, fece credere ai russi che democrazia è buttare tutto per aria. Cmq. non c'è da disperare. La democrazia si insegna, e si impara con la pratica quotidiana. Tutto sommato, anche se ci sono nuvole all'orizzonte, rispetto ad ieri, non siamo messi peggio.c5








# 143    commento di   kriptonite1212 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 11:17

DICE L'ONOREVOLE Bocchino portavoce ufficioso della corrente finiana all'interno del pdl che questi della corrente hanno un parlamentare in più per far cadere il governo , scrivo tanto perchè la situazione politica mi porta al collasso abbiate pietà


Volgio proprio leggere la sentenza di primo grado sul ricorso contro il nuovo mandato a presidente della Regione Lombardia. Se in una legge che non riguarda il diritto penale, si va a richiamare la non-retroattività... di una legge che dal 2004 vieta il 2° mandato... quando siamo nel 2010 e parliamo di 4° mandato, si tratta di interpretazione e discrezionalità molto stirata, ossia intesa come libera decisione del giudice su una questione, a prescindere da quanto dica la legge stessa... insomma Toghe Bianche.




# 146    commento di   kriptonite1212 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 11:20

sul mio personale è vero ma no comment è "italia" e basta , sto cercando , a parte vivere anche altro , di salvare il salvabile
137


- 143, per "kriptonite": sì, ma scusa allora avresti detto le cose che non sai...?! Ma siamo fra persone serie o...????




# 149    commento di   kriptonite1212 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 11:21

sui fatti politici italiani sono al collasso perchè non posso partecipare ,scrivo . è chiaro che scrivo altro a parte quello che scrivo su web
137




# 151    commento di   kriptonite1212 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 11:22

L'ANIMALE POLITICO NAVIGA A VISTA
147




# 153    commento di   kriptonite1212 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 11:23

fini , bocchino , berlusconi , napolitano , navigano a vista , anche tremonti , ....... , POLITICAMENTE SIAMO IN PIENA GUERRA CIVILE ................................




- In realtà, il Disegno di legge ("Ddl") sulle intercettazioni deve, DEVE: X LEGGE, seguire l'iter del Parlamento, che è ancora lungo e complesso... Ma non solo: perché, ci sarebbero poi eventualmente da vedere la decisione che spetta al Capo dello Stato, Corte costituzionale, referendum che sarebbe certo... insomma, qui passano i mesi se non gli anni (ipotesi più probabile). L'alternativa, in teoria, sarebbe il "colpo di Stato", ma in quel caso interverrebbero i Granatieri, che sono grossi, a fermare tutto.


guarda che non potete esautorare le Camere... io ve lo dico...


# 157    commento di   kriptonite1212 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 11:36

non mi sono spiegata :" i politici al parlamento gli onorevoli sono in guerra civile quindi anche l'opposizione è trasversale "


# 158    commento di   kriptonite1212 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 11:36



- 158, "kriptonite": sì, questo è vero... Su questo, hai ragione...


# 160    commento di   chomsky5 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 11:47

153 commento di kriptonite1212 - lasciato il 10/7/2010 alle 11:23 "POLITICAMENTE SIAMO IN PIENA GUERRA CIVILE ................................" Bum! Dai; ne abbiamo viste di peggio. Ricordi il I governo del nano del destino? La lega coi valligiani armati di tricchetracche; un PdR da impiccare in salotto; un esponenete dell'FMI premier; l'inflazione al 6%;..... Ciao;c5.


# 161    commento di   kriptonite1212 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 11:53

COSA significA UN pDr ????


Lo sciopero dei giornali non mi è sembrata una brutta idea, e purtroppo penso che ci saranno occasioni per la stampa di protestare anche in altre maniere, magari seguendo le idee di protesta del Fatto Quotidiano. Io personalmente avrei preferito la pubblicazione dei giornali in versione "ancora da impaginare", cioè con solo i riquadri crociati dove aggiungere il testo, e lasciare solo i titoli. In questo modo si potrebbe anche verificare quanto la gente apprezza la protesta comprando questi giornali mutilati al 99% .


Certo che il silenzio stampa di ieri, o meglio, la semi-omologata rassegnazione stampa, sembrava una prova generale dell'informazione in pieno clima dittatoriale. Mettici che e' uscito pure lo spot patriottico del presidente, ora manca che le scarne notizie esordiscano con 'il nostro glorioso presidente dice...', esortino a fare sacrifici 'per servire il popolo', poi ci aggiornino sull'aumento costante di produzione della 'nostra gloriosa patria' ed e' fatta...ci adegueremo?!


qui, si metteranno con il pisello fuori, fra un po', vedrete....


diranno: "chi è che ce l'ha d'oro..." e si dovrà fare così.


# 166    commento di   chomsky5 - utente certificato  lasciato il 10/7/2010 alle 12:36

161 commento di kriptonite1212 - lasciato il 10/7/2010 alle 11:53 "COSA significA UN pDr ????" Presidente della Repubblica.


- C'è una bomba... Berlusconi ha già affermato: la libertà di stampa non è un diritto assoluto, fonte: www.repubblica.it


Berlusconi ha attaccato i giornalisti


Mi piacerebbe sentire Roland come commenta su Scarface II


Legge bavaglio, l'affondo di Berlusconi: libertà di stampa non è diritto assoluto Un messaggio audio registrato e diffuso sul sito dei «Promotori della Libertà», un file breve e sintetico in cui il premier esprime tutta la sua rabbia contro le proteste di questi giorni - agitate contro il bavaglio, contro la manovra e soprattutto contro di lui - arrivando a dire che «la libertà di stampa non è un diritto assoluto». «Care amiche e cari amici Promotori della Libertà - inizia il messaggio - vi ringrazio per l'impegno che avete profuso in questi mesi percomunicare agli italiani quanto di positivo ha fatto il nostro governoper fare uscire l'Italia dalla crisi economica senza lasciare indietronessuno e con i conti pubblici in regola, premessa indispensabile peruna ripresa solida e duratura. I risultati sono indiscutibili e dicono che abbiamo governato bene, con saggezza e lungimiranza, e mantenuto tutte le promesse. La ripresa economica è una realtà confermata da tutte le rilevazionistatistiche: è aumentata la produzione industriale, sono cresciute leesportazioni, e la crescita del prodotto interno nel primo trimestre (più 0,5 per cento) è più elevata che in tutti gli altri Paesi europei. L'impegno che oggi vi chiedo è di portare nei gazebo e sulle piazze questo messaggio di fiducia e di ottimismo. So per esperienza che il vostro entusiasmo, e quell'attivismo che vi distingue tra i militanti del Popolo della Libertà, hanno già saputo superare molti ostacoli. Ora avete un altro compito non facile, ma fondamentale: quello di togliere il bavaglio alla verità. Quel bavaglio che le è stato imposto da una stampa schierata con la sinistra e pregiudizialmente ostile al governo. Una stampa che disinforma, che non solo distorce la realtà, ma calpesta in modo sistematico il sacrosanto diritto dei cittadini alla privacy, invocando per sé la "libertà di stampa" come se si trattasse di un diritto assoluto. Ma in democrazia non esistono diritti


Dai Roland ci racconti di Scarface?



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti