Commenti

commenti su voglioscendere

post: Dopo l’eroico arredatore un po’ strano, il…

Dopo l’eroico arredatore un po’ strano, il commerciante un po’ evasore, l’ambasciatore un po’ ciarliero e l’ingegnere un po’ smemorato (smentisce addirittura di esistere), altri mirabolanti supertestimoni sono pronti a fornire ai segugi del Geniale nuove “pistole fumanti” sullo “scandalo Fini-Montecarlo”, anche se nella confusione generale nessuno ricorda più in che consiste lo “scandalo Fini-Montecarlo” (nel fatto che la società che acquistò l’alloggio da An l’affittò al quasi-cognato di Fini ? che Fini e la Tulliani hanno comprato una cucina Scavolini da 4500 euro al mobilificio Castellucci? Che l’han pagata loro e non Anemone ? che forse Fini è stato a Montecarlo? Che il quasi-cognato ha una Ferrari e ogni tanto la lava? Che Fini va al mare con la fidanzata e le ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Mettete un Governo Tecnico per favore con due punti, la crisi dell'economia e la legge elettorale, e, poi, via! al voto. Non se ne può, davvero, più. Oggi, per esempio, ANCHE OGGI le Borse sono andate giù, guardate il grafico che va a picco su Repubblica.it: sarebbero i nostri soldi.


E' qualche giorno che più di un finto tonto del FQ la butta tutta sul mobilificio e non scrive più di 2 società off-shore, di vendite sottocosto, di sorprendenti inquilini, di parecchio denaro RAI a più di un Tulliani. Che stia tentando di pigliarci per il culo?


Presidente Napolitano, ci sei tu per fortuna a tenerli buoni. Grazie X esserci e non mollare mai.


Napolitano sei una colonna. Sono fiero di te.








# 50    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 19/8/2010 alle 22:43

# 62 commento di Mauricius Tarvisii -- Hai ragione, pochi ne hanno parlato. Mi hai fatto tornare in mente le parole di un Grande Uomo: "Quando avranno inquinato l'ultimo fiume, abbattuto l'ultimo albero, preso l'ultimo bisonte, pescato l'ultimo pesce, solo allora si accorgeranno di non poter mangiare il denaro accumulato nelle loro banche." e anche "L'uomo appartiene alla terra, la terra non appartiene all'uomo." Toro Seduto -- Noi infatti abbiamo la prestigiacomo all' ambiente, che è un po' come mettere Attila a curare i parchi pubblici.


La storia della casa di Montecarlo è gravissima sul piano morale. Travaglio fa lo gnorri, fa notare giustamente le cazzate del giornale, ma resta la sostanza caro Travaglio: Fini e cognato potrebbero aver derubato il partito e Fini anche i soldi nostri con gli appalti rai.


# 50 commento di ezio,non credo che sia un punto a sfavore per una "CORRENTE" politica esprimere una così forte AUTOCRITICA. Credo che nella storia italiana NESSUNO mai abbia usato e osato tanto coraggio. VERGOGNARSI è il giusto termine per chi scambia attività politica per sudditanza. Non appartiene alla DEMOCRAZIA questo concetto.E siccome questo attuale PDL si dichiara democratico è ridicolo mascherare il tutto. Bisogna essere coerenti, o sudditanti e militanti e obbedire senza discutere,come per quella destra che citi (area "moglie" di Almirante,ma anche Santanchè(??),La Rissa,Gasparri.. oppure ha ragione Fini. Ma se è quella destra che INTENDETE allora abbiate la decenza di eliminare la D dal nome del partito e dichiarate completata l?AUTOCRAZIA. Almeno così lo sappiamo tutti ed è più chiaro..


Piccola precisazione: nel commento precedente intendevo dire che Fini, avendo raccomandato il cognato in rai per trasmissioni spazzatura, ha sprecato i nostri quattrini.


Art.21, appello pro-Napolitano Hacher devastano il sito «Da quando il sito di Articolo21 ha lanciato l'appello a sostegno del presidente Napolitano e per promuovere una grande mobilitazione per la legalità, si è scatenata contro il sito la peggiore illegalità: quella dell'oscuramento, della manipolazione, della cancellazione delle riflessioni, delle idee, delle critiche». lo comunica in una nota il direttore di articolo 21 Stefano Corradino. «Nella giornata di oggi - chiarisce - un pesante attacco hacker ha letteralmente devastato il sito eliminando definitivamente articoli, interviste, editoriali, commenti. tra l'altro, anche oggi, come è successo per altri attacchi hacker l'operazione chirurgica contro il nostro giornale on line si è scatenata in coincidenza con la pubblicazione di un nuovo intervento di Roberto Morrione, direttore di Libera informazione». «Sporgeremo denuncia alla polizia postale e in tutte le sedi preposte perchè non intendiamo cedere. In una fase politica così delicata e difficile nella quale si vogliono far saltare le regole democratiche e i principi costituzionali noi non abbassiamo la guardia».




il patrimonio di AN è un affare privato di 1 partito : a noi che ce ne importa ?


Morgan in ginocchio da Tosi : ahi ahi


e il tg1?non perde occasione per ritornare sulla storia castellucci-tulliani...ieri intervistato di nuovo Feltri... Cari direttori padroni della verità....ma del caso Verdini-Banca D'Italia?


Grazie infinite Marco! Da quando ti leggo i miei orizzonti sono più ampi! Dopo aver letto "la scomparsa dei fatti", ho iniziato a guardare la telvisione e i giornali con un occhio più critico (sebbene il tg1 di Minzolini metta a dura prova anche i più rigorosi Berlusconiani!)! Adesso capisco che c'è verità e verità e purtroppo realizzo che le poche verità (nascoste) che giungono, talvolta trasfigurate, sono un puntino in un cielo di stelle (balle) cadenti che piovono addosso giornalmente!




Commento #72 di margherita In effetti non ci importa nulla dei soldi scuciti a un partito, però si può fare una valutazione morale e dire che se rubare soldi pubblici è un atto immorale e politicamente censurabile lo è anche rubare soldi privati. Ci si dimentica poi degli appalti rai (quelli sono soldi che vengono dalle nostre tasche!)


#65 commento di lab. Caro lab, il tuo commento è denso di spunti di riflessione. Inizierei con lo scriverti che la democrazia, come forse tu la intendi, è una pia illusione. Non c'è nei luoghi di lavoro (dove si produce, si fa l'economia) e tu auspichi che la gerarchizzazione non sia naturalmente presente in politica? Qualcuno (Marx) diceva che la struttura economica è l'unica che conta e le sovrastrutture, compresa l'organizzazione della politica, sono solo un riflesso di questa.. il fondamento del "partito-azienda" sono le aziende stesse del Paese, le quali hanno missions e non correnti. Non scambiare poi la battaglia per la visibilità di Fini (e la "sudditanza", se vuoi, dei suoi: finiani, FareFuturo) per una battaglia di democrazia. L'erede designato di Berlusconi ha semplicemente sentito minacciato il suo ruolo o non ha più saputo attendere il passaggio del testimone. Gli strumenti dialettici vengono dopo, e sono dettati dall'opportunità, dalle circostanze, anche quando certe dichiarazioni ci appaiono "coraggiose" dovremmo chiederci qual'è lo scopo che con queste si vuole perseguire. Ma infine, quello che mi sono domandato io è se esiste, a destra!, a meno di un rimescolamento bizzarro degli elettori, spazio per questa destra finiana "più democratica e legalitaria" che vuole come tale smarcarsi dal berlusconismo. Io mi sono dato una risposta e li vedo al palo dello zero virgola dei consensi, ragion per cui né Berlusconi né Bossi temono il ritorno alle urne.


Ho letto ora sul sito di Repubblica che ci sarebbe un'inchiesta in merito a supposti messaggi in codice trasmessi ai detenuti in 41 bis a mezzo di messaggini inviati a quelli del calcio. Io leggo qualche volta i giornali, spesso blog, vedo le foto sulle home page, sento i tg, le dichiarazioni dei politici, la radio, frequento qualche forum (vabbè su quelli invio ache messaggi privati, come col cellulare, la posta elettronica ecc) e mi chiedo [dopo aver pensato per un pò di anni che più o meno siamo - quasi - tutti in gattabuia, al netto di quel che si vaticina su libertà e privacy]: saremo mica tutti in 41 bis?


# 62 commento di ezio,anche io prendo spunti dal tuo commento, noto che ci sono "prospettive" diverse o meglio opposte, ma non perchè sono di parte(anche se non mi identifico in nessuna area..)però "pare" che ci siano alcuni concetti sballati nel ragionamento.. dici: "..Inizierei con lo scriverti che la democrazia, come forse tu la intendi, è una pia illusione..".\\ Come IO la intendo? In verità è come la intende la LETTERATURA nel mondo,(Fonte wikipedia)"..La stragrande maggioranza degli stati mondiali oggi si definisce "democratica". Fra gli stati democratici però si possono distinguere differenti gradi di democrazia, e non è sempre semplice riconoscere la democraticità di uno stato. Diversi studi sono stati eseguiti da differenti enti per stabilire il grado di democrazia di uno stato. Fra questi spicca quello eseguito ogni due anni dal settimanale The Economist e conosciuto come Democracy index, che prende in esame 167 nazioni e stabilisce per ognuna di esse un grado di democrazia, con un punteggio da 0 a 10...L'Italia risulta essere una "Democrazia completa" con un punteggio di 7.98, al 29º posto della classifica, dopo che nel 2006 era stata considerata una "democrazia con difetti". La prossima relazione del settimanale è attesa per la fine del 2010.."\\\ Poi Fini.. ma come è possibile NEGARE l'evidenza? Ci vogliamo ricordare perchè è nato tutto il casino? Ricorda qualcosa la parola usata da GF.. "LEGALITA'"? Se io fossi di destra mi sentirei ORGOGLIOSO di rivendicare il DIRITTO AL DISSENSO. Altrimenti è inutile tutto. Conosco molte persone che hanno votato questo governo e si VERGOGNANO,molti non lo dicono ma si capisce.Bastano due secondi per mettere in difficoltà un elettore tipico del pdl.\\ Infine ti chiedi se esiste spazio per i finiani,giusta la domanda,anche se furbesca.. io credo di si,nonostante saranno bannati e demonizzati tutti i finiani grazie al controllo mediatico totale di B. Confido,mal che vada, in un 4% di media nazionale (al sud + fort


(continuo..)Confido,mal che vada, in un 4% di media nazionale (al sud + forte ovviamente..). ps Un ultima cosa? Sai che SB grazie ai militanti di AN ha preso una marea di voti perchè PRESENTI sul territorio? Dice niente l'affannosa corsa di SB di queste ultime ore per creare comitati locali?Sembra che grazie all'amico di Sandro Bondi,non ricordo il nome ma comunque il proprietario di CEPU (hehehe) metterà a disposione tutte le sedi.. Roba da far rivoltare nella tomba il "grande" Almirante..


ec disposiZIOne.. e altri eventuali errori.. saluti


aggiungo un paio di cose al commento 64. La prossima relazione del settimanale "The Economist" che è attesa per la fine del 2010, come classificherà l'Italia? hehehe Facile capirlo.. Poi per i voti che dovrebbe perdere GF.. di sicuro perderà tutti quelli dei brogli elettorali forniti da gentaglia come Cosentino & C. Non solo voto di scambio, ma anche voti comprati a cento euro. A Napoli lo sanno pure i bambini..Ovviamente io mi VERGOGNEREI di far parte di un "partito" che imbroglia.. ma si sa.. ai berlusconiani piace vincere facile.. la partita truccata è un abituè nel quotidiano.. o sbaglio!?!?


# 68    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 20/8/2010 alle 15:51

# 67 commento di lab -- Sbagli, perchè la consideri prerogativa solo della destra, mentre la partita la truccano tutti, chi più chi meno. Ti do un indizio, why not? Oppure, ricordi Iacona in Calabria, fece un bel reportage su come funziona la compravendita di voti. Credi ancora che li comprino solo a destra? La risposta corretta è: li compra chi ha i soldi e interesse locale ad avere un assessore, un sindaco.. e via via a salire fino ad un parlamentare, che viene eletto con quei voti che gli ha comprato. Avremo quindi un amministratore pubblico che deve in primis accontentare chi gli ha comprato i voti, poi farà il suo personale interesse economico locale (amici, parenti, figli, zie, nonni), poi dovrà mettersi d'accordo con gli altri amministratori (perchè la torta bisogna dividersela bene e senza malumori), infine, se resta tempo e voglia, magari farà qualcosa per la comunità, ma che non rompano troppo le balle, perchè ha da fare altro. Questa è la realtà politica italiana ai vari livelli. Certo, non mancano fulgidi esempi di provata moralità e indubbio valore, solo che sono una minoranza minuscola e spesso li si mette in vetrina proprio per nascodere il resto che lavora dietro le quinte. Cetto La Qualunque non è affatto un personaggio di fantasia.


@Renzo,Il tuo discorso fila.. ma non ho detto che è prerogativa solo della destra.. specialmente in Campania con personaggi del calibro di De Luca e il voto di scambio e Bassoliniani ect ect.. Ma niente a confronto della destra,e Fini e Bocchino lo sanno benissimo. Cmq parlavo dell'elettorato di destra nel commento. Ma se vogliamo delle prerogative di destra ci sono e come,ovvero quelle legate ai CLAN. Qui sai come funziona? Chi porta la foto della scheda ha il gettone (cento euri..). Ma è solo la punta dell'iceberg,non volendo contare la grossa quantità delle schede truccate (questa si prerogativa della destra..)


# 70    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 20/8/2010 alle 16:53

# 69 commento di lab -- Bene, e su questo siamo d'accordo. Torniamo allora IT. Un amico mi faceva notare questa devianza di Travaglio a voler cercare gli errori e le omissioni degli altri quotidiani, perdendo però spesso di vista il focus della vicenda. Facciamo un passo indietro, così come fa lo stesso Travaglio nel suo incipit, dimenticando però le VERE ragioni dello scandalo, perchè anche se piccolo lo scandalo c'è: ci sono 2 società off-shore nella compravendita dell' immobile, e già questo a Travaglio farebbe fare un salto sulla sedia, di solito fa così quando scrive del Puffone e associati, ma per Fini lo passa nel dimenticatoio, e questo non è corretto, due pesi e due misure a seconda di chi prende di mira. Non solo, dimentica anche la questione fiction RAI, e quelli sono soldi nostri, che vanno nelle tasche dei Tulliani: prova tu a mandare dei progetti per delle fiction pagate da mamma rai, poi vediamo se te li accettano. Magari i Tulliani sono i più bravi del mondo, ma qualche sospetto che abbiano ricevuto più di una spintarella non lo hai? Sulla questione fiction Travaglio glissa completamente, meglio accanirsi sui mobili di feltri, fa più notizia e anche più ridere se, come sembra, si tratta di una bufala. Ma metti che fosse stato il Puffone o associati a comprare quella casa via società off-shore e avesse dato la fiction rai a parenti, cosa avrebbe scritto Travaglio? Non c'è nemmeno da fare ipotesi, perchè abbiamo visto cosa successe e scrisse nel caso Saccà/Puffone e per la villa di Arcore, ma coi Tulliani silenzio assordante, come mai?


Renzo dimentichi che sono soldi TRA PRIVATI e non soldi pubblici quelli dell'appartamento.. per la RAI si potrebbe contestare e di sicuro Travaglio non lo lascia a caso, ma se vedi bene ne ha parlato in qualche articolo in merito pubblicati sul fatto (questo è uscito su Signornò, da L'Espresso in edicola, e si tratta di una sintesi..)\\ ma perchè vuoi vedere la malafede in Marco?? Magari un pò di malizia si, chi non ne ha?!?! E' poi non è il "sale" dello scrittore? dai che tu sei maestro in questo.. sai benissimo che se vuoi ci metti "cazzimma" oppure solo malizia in un commento.. ;)


scusami errore mio.. non è un post uscito sull'espresso.. ma ti assicuro che ho letto da qualche parte che Marco parlava anzi criticava Fini per queste storie nella rai..


# 73    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 20/8/2010 alle 17:50

# 71 commento di lab -- Anche la villa di Arcore sono soldi fra privati, ma guarda quante volte è stata tirata in ballo. Non è questione di malizia, è solo doppiopesismo, e nei proclami pre esordio del FQ si diceva tutt'altro. Se lo scandalo fosse uscito quando ancora Fini era parte organica del pdl, hai voglia come si sarebbero accaniti, non solo Travaglio, ma tutti. Adesso fanno opera di "protezione" solo perchè ha litigato col Puffone. E, guarda caso, qui i commenti sono subito pronti a difendere Fini Granata ecc... solo perchè il pifferaio ha detto che vanno difesi. Granata, tanto per dire, è stato dirigente nazionale del FdG, hai presente chi sono? I "picchiatori" fascisti, vicini a Pino Rauti. Sì c'è anche qui qualche voce dissenziente, ma poca roba, la massa adulante fa il volere del pifferaio a prescindere. E' come se tanti, troppi, avessero delegato a costoro le opinioni politiche e morali: Travaglio mi piace, quello che dice lui va bene sempre e comunque. E' il popolo sovrano? No, è il popolo beota e bue, quello che si merita il Puffone, perchè le favole le racconta meglio di tutti. Io non credo ai miei occhi quando leggo "gentilissimo signor Spatuzza": ma si sono bevuti il cervello? Ha messo lui la 126 in via D'Amelio, non lo sapete o ricordate? L'Italia comincio a credere che ha quel che si merita, e questi sanno bene in che modo manipolare menti deboli e ottenebrate. E ricordati che l'intelligenza fa più paura di una pistola puntata.


Renzo io non la farei così drastica. Qui, almeno io , non mi sognerei MAI di dfendere i fascisti.. ci mancherebbe. Ma fatto sta che una cosa è utilizzare metodi mafiosi(arcore..) e una cosa una donazione con una compravendita discutibile.. siamo sempre allo stesso punto,pagliuzza e trave..


poi per spatuzza che non sia credibile sbagli di grosso.Senza citare tutto basta solo il FATTO che è riscontrato ciò e chi accusa.. ai giudici l'ardua sentenza..


# 76    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 20/8/2010 alle 19:5

# 74 commento di lab -- Guarda che ti sbagli, la villa di Arcore è stata acquistata sottocosto non con metodi mafiosi, ma con la losca mediazione di previti. Hanno raggirato la figlia dei Casati-Stampa comprandola per soli 500 milioni esclusi gli interni che poi invece s'è tenuto. Una vicenda direi molto meno sporca di 2 società off-shore usate da ?? nella compravendita della casa di AN a Montecarlo. Con le società estere hanno probabilmente evaso il fisco italiano.


Renzo C ha straragione sul doppiopesismo di Travaglio: se un uomo vicino a Berlusconi fosse nella situazione in cui si trova Fini qualcuno crede sul serio che gli articoli di Travaglio sarebbero stati di questo tenore? Ma figuriamoci.....


a scusa metodi criminali,ovvero con l'inganno,l'imbroglio,il raggiro,il pacco,la sola,l'estorsione soft.. ;)__ Per Fini ci sono prove concrete? Per ora NO. Se ci saranno rimane la differenza tra una estorsione e una evazione fiscale.. che poi.. hehehe.. evasione fiscccccale.. che bella paroooola per il puffo.. ma facendo reset, torniamo al solito punto,conta più la trave nel deretano oppure la paglizza nell'occhio? Consideri Travaglio in malafede? io certo che no.. e non per fanatismo,ma semplicemente perchè molte cose le condivido e spesso leggendolo e come se i miei pensieri si rielaborassero tramite una mente più capace della mia.. invece quando leggo un facci,un belpietro,un feltri,un ferrara.. mi sorgono tutte le tue sensazioni che rammendi.


ovviamente il commento 78 è in risposta a Renzo..


# 80    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 20/8/2010 alle 19:34

# 78 commento di lab -- Malafede no, doppiopesismo sì. Leggiti l'ultimo articolo sul suo blog: "apertura di credito" ai finiani, non gli conviene l'uscita dal pdl... e via di questo passo. Come al solito i fan adulanti non mancano, però i dissenzienti cominciano ad essere parecchi, che l'abbia fatta fuori dal vaso? Come si fa a dar credito a gente che fino a ieri votava le leggi del Puffone, che non hanno fatto troppo baccano per Boffo, ma adesso per Fini si indignano? Politica, classico trasformismo, ma che Travaglio gli "apra credito" ehh no, NO NO NO!


# 81    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 20/8/2010 alle 19:39

Leggi anche l'ultimo articolo che ha messo qui: trovi traccia della questione fiction rai dei Tulliani? No, come mai? Passata di moda? Mahh.. staremo a vedere.


si li avevo letti.. e condiviso.. sai perchè? forse ti è sfuggito e te lo avevo già detto.. è un'articolo di un giornalista e non un proclama politico. quindi sul piano intellettuale non puoi rifiutare tanta onestà.. ps sto sentendo il puffo.. mitico,fa finta di niente ma è già pronstissimo per schizzare al voto.. la tulliani,ma dai chi se ne frega..


# 83    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 20/8/2010 alle 20:4

purtroppo la politica è una cosa inzozzata e zozza, quindi se in un momento come questo , senza essere andreotti ( lo stratega del male per fare il bene) , per fare fuori un sistema "ventennio" , occorre giocare sporco, due sono le cose : bisogna capire dove vogliono andare a parare(finiani e non finiani , travaglio o non travaglio e movimenti di icone da fabbrica d'opinione a seguito)..se quindi si vuole andare a parare come nelal prima repubblica mai morta, a un "fai che tutto cambi perche nulla cambi", allora è tutto in linea con la storia precedente e il sistema paese da ancien regime, fra cui appunto anche fini,finiani e parafinianisti.Se invece non è così, solo il tempo lo dirà e ce ne accorgeremo quando al posto di silvio, come fu per giulio,arriverà un altro silvio.In realtà però non va riportato tutto al luglio 2010- lo scontro fra l'area LAICA e quella excomunista e paraculista della destra pdl, si è gia visto prima del famoso congresso di tre mesi fa, dai problemi da brivido che fecero urlare assassino a Beppino Englaro con forte dissenso dei finiani ,dei dallavedovisti et simili,cosi pure per le tematiche del federalismo o dell'immigrazione o della legalità(vedi episodi saviano e precedenti simili)ecc ecc. fino indietro ad arrivare "al predellino" nov 2007 ante elezioni , in cui fini già si ritrasse incazzato nero,per poi ricombinare ovviamente "alleanze"(perche con la sua % di an non sarebbe andato da nessuna parte, cosi come anche ora,perche la lega vincerebbe al sud , ma an non vincerebbe al sud...è questa, con altre , a mio avviso la radice della logica del baratto,per cui poi si devono prestare al fianco del potente sb e potenti di turno, per cui firmano o approvano leggi e ognuno ricatta l'altro, chi piu forte con scheletri enormi nell'armadio,mchi piu debole con piccoli scheletrini ...ma a forza di sto sistema, s'è "struccata" la corda e giustamente i pesci piccoli( si fa per dire, non sono mai stata finiana o di destra vediamo di intenderci) ri


# 84    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 20/8/2010 alle 20:4

rispetto a quelli grandi grandi non hanno retto,perchè credo ci sia un limite anche per chi presta la propria vita alle zozzonate della politica.ovviamente è solo una mia personale opinione, dove tutto fa brodo pur di mandare via l'ultimo ventennio, dove l'unica cosa che non vedo e come e quanto stiano studiando il progetto per sostituire completamente il vecchio sistema paese e consentirci la migrazione dalla versione 0 ancien regime a quella 1.0 almeno da stato moderno.


# 85    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 20/8/2010 alle 20:11

ec ___e ce ne accorgeremo quando al posto di silvio, come fu per giulio,non arriverà un altro silvio


# 86    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 20/8/2010 alle 20:54

# 82 commento di lab -- Momento: quello dei finiani E' un proclama politico, ma è l'avvallo di Travaglio che non condivido. In pratica lo rende credibile ai suoi fan e con motivazioni IMHO risibili, infatti ho replicato ai 5 punti piuttosto duramente. La critica al punto 1 è il succo del discorso, è lì che Travaglio non la racconta giusta, e ho spiegato il perchè. Il trasformismo è finalizzato al posto in parlamento che, viceversa, sarebbe loro negato: quindi a loro conviene, eccome!


@Renzo,scusami mi sono espresso male ma era anche la fretta :-p.. ripeto. quello di farefuturo è un'opinione di una corrente letteraria,quindi piano intellettuale e come è scritta la trovo sincera e rispettabile. e con questo consordo con Travaglio sul "dare credito".__ sul trasformismo lo spiega stesso Marco perchè a loro non converrebbe e anche qui sono d'accordo,i finiani sanno bene che perdono "stabilità" economica,politica e mediatica abbandonando il berlusconismo.


ma cmq tutto decade visto che hanno parlato di fiducia al 95%.. tradotto significa che Fini vuole proteggere la Tulliani.. ergo il nostro futuro vale un pelo di fica, cettolaqualunque docet!


# 89    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 20/8/2010 alle 22:37

# 87 commento di lab -- La penso diversamente. Se non fanno il loro partitino e prendono le distanze sono spacciati alle prossime elezioni, o credi che il Puffone li rimetta in lista? E' qui l'equivoco ed è una delle ragioni che spingono il Puffone (d'accordo con bossi) ad elezioni anticipate: si libera dei rompipalle e vince lo stesso. In più sarebbe ri-legittimato dal popolo e lo farebbe pesare. Tanto napo orso capo non può far altro che sciogliere le camere in caso di crisi, i governi di sarca$$o cosa siano non stanno in piedi. Sdoganare i finiani è solo un regalo di Travaglio e si è anche giocato una fetta di fan, dai e dai la gente non se le può bere tutte senza dir niente. Fini che fa un passo avanti e due indietro è patetico, non sa nemmeno lui decidere che strada prendere, rischia grosso. Adesso a destra non ha nessun amico ed è impensabile che si allei con udc dei ladri mafiosi e rrrrrutttellone belloguaglione annasseaffanculo lui e la palombella.


Renzo,ma a me dei finiani e della loro fine non me ne può fregà de meno.. interessa solo ora se fa FATTI o chiacchiere,e cioè se manda a casa questo governo illeggittimo e criminoso. Che poi gli resterà il rutellone e consorte se lo meritano come purgatorio.. e devono continuare a digerirsi pure capezzone stessa carriere del mascellato..


# 91    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 21/8/2010 alle 0:35

Bahh in effetti che vadano aff... pure i finiani con fini e tutto il cocuzzaro :D


Bravissimi i miei ragazzi 10 a tutti anche in condotta che,con la legge, si fa per dire, della nostra cara star ignorantona, fa meeedia.


@Renzo,stai tirando fuori il grillino che era in te?? in questi ultimi commenti mi è parso di percepire lo stesso impeto dell'ultimo comunicato politico del M5S.. a fanc.. TUTTI I PARTITI!! SONO D'ACCORDO!__________ @marziam, la marystar ieri ha detto che la sua riforma è EPOCALE.. (infatti,in nessun altra epoca si è riusciti a fare peggio.. hehehe) kiss


# 93 commento di lab - lasciato il 21/8/2010 alle 9:17 Buon sabato caro ca-Lab-rone rompitimpani! in realtà epocale, etimologicamente sbagliando, significa è poca le---tteratura, è poca le--ggerezza...è poca--le--ssicologia..e via dicendo..ciao


marzia.. forse così.. E' EPO e CALE__________ (*)_(*)________ stai a vedè che la marystar era pure cubista e si calava le cale(pasticche ecstasy..ndr)??


che ne dici Lab-bruzzo di bimbo col broncio, Homo faber si è spaventato di tutta quella rissa cruenta virtuale? Ma su diciamoglielo insieme che noi qui non avendo ne sgarbi ne capezzolone, nemmanco il Grande GasPy o Ignazio che è uno strazio, qualcosa ci dobbiamo pur inventare per fare audience ricominciare la scalata a blogbabel Parade! faber..era solo un ambarabam cici coco tre civette sul comò e segg.!


Cara adorabile Paso, nesuno si eclissa (magari...) o tanto meno disdegna un blog di un referente a cui mi inchino (ne esistessero di Travaglio, e l'elegìa è sempre stato il mio principale nemico e ne ho scontato le pene....), ma è la doppiezza, è il multiforme, subdolo apparire di taluni utenti che mi genera un leggero sommovimento dell'anima, volgarmente definito nausea, che mi spinge (malgrado sia il primo critico di me stesso) talvolta (e tu lo sai son qui da meno di un mese) spesso a riluttare e discutere di beghe private piuttosto che abbracciare, criticare o condividere l'essenza di questo blog e gli scritti dei suoi autori. E allora avverto quell'inutilità che Lab, Otaner, Ribelle e tanti altri 'zero', che non mi sforzo di ricordare, su cui hanno costruito il proprio, maliconico essere e divenire, dovrebbero avvertirne l'inettitudine, l'inadeguatezza, la non dignità ( valore estinto), su cui non riesco a sintonizzarmi . E, ti assicuro, l'unica mia pena è che tu e Renzo (che credo abbia neuroni e argomenti anche per te condivisibili) non riusciate a trovare un 'tantra', malgrado abbiate pensieri comuni ovviamente rigettabili alle evenienze di un dì, di un volgare scontro, di una pur consideverole 'guerriglia' ma comunque addebitabili alla dignità (che vi fa onore), e finite addirittura per azzuffarvi, assurdamente, autolesionisticamente malgrado tutto il resto non è noia (come apostroferebbe il Califfo, che prima di divenire preda fu autore di monologhi straordinari), ma farsi del male da soli (l'unica mia citazione, da quando frequento questo blog) non ha senso. Se potessi personalmente conoscervi, Paso e Renzo, in rigoroso ordine alfabetico, vi inviterei a cena, a due passi (veri) dal mare a contatto con le onde, con la salsedine, con lo 'spicciare' del pesce (ovvero toglierlo dalle reti dei pescatori, gettate ore prima), constatando che i primi pesci intrappolati vengono ignobibilmente ma 'inevitabilmente' mangiati dai successivi, dall'apprendere


che comunque sia, dal re all'ultimo dignitoso servitore, ci stiamo ribellando solo alla natura...


Per Renzo, in parziale condivisione rispetto al suo ultimo post (dell'altro thread). Glissando sulle modalità con cui sua Altezza (all'epoca solo 'testa di cuoio', ovviamente non dello Stato ma di altro surrogato) acquisì il due camere e cucina di Arcore (quello che citi è verissimo, ma non infierisci poiche non accenni alle precarie condizioni mentali dell'erede Casati-Stampa, che favorirono oltremodo l'indegna trattativa, comunque battezzata da altri benefattori; tanto è vero che poi soggiunse come 'ospite' l'illustre ed eroico stalliere), ti inviterei a riflettere bene (poichè ne hai piena attitudine e facoltà, a differenza di altri utenti che un giorno incensano e un altro insultano, logicamente attraverso diverse identità; e questo 'consiglio' me lo permetto solo perchè lo hai - giorni fa - dedicato a me) sulla posizione sia del Fatto sia di Fini, che naturalmente hanno radici e sviluppo molto diversi. Essendo il Fatto comunque un'anomalia (per me strabenedetta) rispetto al desolante panorama editoriale (oltretutto senza re, partiti, gruppi imprenditoriali o società ambigue o burattinai dietro, e questo te lo posso garantire per amici neutrali che ne conoscono la genesi; poi sull'ultima attualità non potrei giurare, ma non credo), pur condividendo che alcuni suoi passi o tratti possano non essere limpidissimi, o comunque prestantesi ad equivoci, credo sia inadeguato e poco produttivo colpevolizzarlo, poichè il raffronto con quel che resta dei media è, in ogni caso, a suo immenso e incommensurabile vantaggio. E poichè ben conosco la storia di Fini (più volte rinnegato da donna Assunta) e di Granata, anche questa differente in molte sfumature, si può criticarla ideologicamente e in alcuni tratti eticamente, ma non si può minimamente paragonarla a quella di quasi tutti i 'malandati' della Corte dei Miracoli, tanto meno a quella dei presunti oppositori Casini e Rutelli (che se si potessero veramente aprire gli armadi....). Il Fdg cui accenni, ovvero il Fronte del


Fronte della Gioventù, non era così bellicoso e pericoloso come qualcuno potrebbe immaginare (semmai lo furono poi i Nar di Giusva e della Mambro, rapinatori e stragisti, ma questi - bisogna esser onesti - furono spesso manovrati, indottrinati, usati sia dalla politica sia da presunti filosofi assoldati da entità facilmente intuibili - come ad esempio, il mefistofelico professor Semerari), quanto meno credo che il FdG disdegnasse (pur abbracciando ingenuamente e stoltamente, altri 'miti) tutto quello che caratterizza oggi gli usi e i costumi di sua Altezza e dei suoi sudditi. Questo lo dico perchè, all'epoca, la destra e la sinistra se ne davano tante, in piazza e nei pochi ma veri dibattiti politici tv (se pensiamo ai finti insulti 'live' di oggi, e agli abbracci fuori onda del dopo 'the end'...), ma molti dei loro partecipanti attivi, di opposta fazione, finirono addirittura per diventare amici veri, poichè esisteva purezza (pur armata), voglia reciproca di cambiare (pur opposta, ma nemmeno tanto) e lealtà (ora non pervenuta); ed anche e soprattutto, va ricordarto, i duellanti politici accettavano il contraddittorio a testa alta, fieramente, anche con punte roventi, ma sempre dignitosamente (ero un bambino, ma ricordo ancora i duelli Pannella-Almirante, su Radio Radicale, dopo il comizio dell'uno o dell'altro, ovvero poco prima di mezzanotte). Quindi deprecare il Fatto (quando oltretutto se ne condivide l'essenza, almeno credo tu ne apprezzi quanto meno il ruolo di opposizione al giornalismo a pelle d'orso dei nostri giorni), come il non giudicare Fini esente da macchia (hai mai incontrato un politico pulito?, conosci un solo settore di questo mondo, in cui imperano tanti soldi e tanto potere, che non sia corrotto?; credi che il pensare ed essere italiano muti all'improvviso?), è sicuramente segnale di intransigenza morale (tua e benedetta) m finisce - inevitabilmente - per avvantaggiare proprio gli indiscussi leader dell'arroganza, inciviltà, apparire senza ess


senza essere, menzogna istituzionalizzata e violenza (mentale e mediatica). Le rivoluzioni si fanno con il sangue o con i piccoli passi... Un saluto, vero


Inimitabile, tostissima, accentratrice Marziam, sei uno dei rari petali che avverte la rugiada...


Se c'è una cosa che mi provoca disgusto in internet son quei cialtroni che usano l'espressione "smoke gun", alias "pistola fumante". Il parlar per slogan (tra l'altro travaglio in passato l'aveva sapientemente impedito alla fondazione del giornale fatto quotidiano) è già simbolo della pochezza di quanto si ha da dimostrare nel testo del cosiddetto "smoke gun". Chi ha in mano i fatti non smome e non gun un cazzo. Non ne ha bisogno. Dopo le critiche al Giornale, se c'è una cosa che non apprezzo del clan Fini è l'idea che Berlusconi debba intervenire per interrompere la pubblicazione delle notizie di Feltri. Segno che il controllo politico della carta stampata va più che bene (e considerare che i finiani si son distanziati sulla legge delle intercettazioni....mah...). Infine per quanto riguarda Feltri, ricordo che qualche mese fa minacciava Fini via carta stampata che sarebbero spuntati dossier su di lui... a quanto pare le notizie o presunte tali per lui non vengono rilasciate quando si hanno, ma solo quando fa comodo. Prima val bene passare per il ricatto mafioso.










applauso al bimbo,non avevo letto :D .. melodia pura..


Esistono delle differenze. \Lab non porta rancore,il bimbo si.\ Lab non usa lo stesso impeto e non si prepara invettive per poi fare un copia-incolla con cotanto di dediche artificiali.\ lab è uomo e non ha bisogno di evidenzirlo in un nick. pace e bene fratello


caro Lab-ello burro di cacao in stick per riparare il Lab-bruzzo imbronciato. non te la prendere prima o poi si vedrà quello che vali ed anche l'ortolano si stupirà di questa pianta cosi nascosta ma così radicata, e pronta ad esplodere in primavera. ps, se facevo così i ragazzi poi davano tanto| con stima e affetto




pagherei oro per saper scrivere così!!!


@111, grazie marziam.. sei un tesoro




# 113 commento di lab - lasciato il 22/8/2010 alle 9:39 Non senti caro -L'ab-braccio caldo dell'afa umida intensa percepita? o preferisci L'ab-braccio avvolgente del fresco e salso elemento marino? e allora vatti a fare un bagno rigeneratore che ti rimetterà al mondo!


@marziam.. magari si.. se potessi lo farei di "corsa"..




117, ma no, io so che è di Chiaravalle,che c'entra ponza?


marziam,sto benissimo.. mica sono giù.. :)


caspiterina, questa non me la dovevi far nolabruniano dei miei cothurni...è un colpo basso, non ci sto...ho una reputazione da difendere...a buttarmi là cosi co ste scemenze! sti trollaggi ste parac**ate ste offese ste querele, si ca**iaggi, ste mazzate e se qualcuno mi riconosce? per fortuna che ovunque ubicumque sunt strangers et migrantes chadoorate, burka vestite, nigeriani che bussano alla porta... ma come t'è venuto in mente, ma chi se ne frega se adesso il mio cuore si spezza,un giorno d'amore ( senza fraintendere ) per me vale più di vent'anni...


ma che 'stai a diii. stai dando i numeri stamattina.. di che trollaggi parli? non ti seguo. sei di chiaravalle? io questo avevo capito! punto! \\\ trollaggi,querele ect non mi riguardano! punto! urge una doccia fredda!! lab-oratorio-clan-destino


Mi chiedo come mai nessuno batta ciglio sulla notizia che una vincita miliardaria all'Enalotto sia capitata a un miliardario - oppure all'ex moglie di un miliardario. Ma vuoi che la sorte sia così beffarda? Secondo me è statisticamente improbabile, oltre che uno schiaffo morale per tutti i poveri cristi che giocano all'enalotto senza vincere mai un ghello. Io ho sentito dire che le schedine vincenti sono il modo perfetto per effettuare pagamenti in nero di grosse entità. Proprio nessuno che abbia voglia di metterci il naso? Orsù!!!


# 123    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 22/8/2010 alle 16:38

@ homofaber - Non semplice risponderti in questa calura del meriggio, ma ci proverò. Le vicende immobiliari arcore/montecarlo hanno similitudini, scendere nel particolare porta alle ovvie differenze dei casi, ma in radice trattasi di operazioni private non prive di lati assai discutibili. Accentuare su arcore qui e su montecarlo altrove è il classico uso manicheo che si può fare di una notizia. Su ciò è quindi possibile accapigliarsi ad libitum, senza poi giungere ad alcunchè: forse che sia inutile? - Passando a quella che definisci un' anomalia (positiva) del panorama editoriale italiano, cioè il FQ, forse non hai letto alcuni miei post in merito: è ciò che hanno fatto credere, ma non corrisponde alla realtà, e la prova è l' appoggio a Vendola, culminato con una home page imbarazzante (fotografata). Anche su questo dovrei dilungarmi, ma permettimi di dire che sono un po' stanco di ripetermi nell' esercizio. Basta che rileggi nel thread precedente alcune mie risposte a ribelle, un paio di link dovrei averli messi. Non li riposto perchè non voglio dare adito a pensieri erronei sul mio conto, ma le prove ci sono. - Il FdG non lo ricordo come un consesso di intelettuali usi all' approfondimento politico: ricordo più dei ragazzotti con bastoni che andavano ad "ammorbidire" i picchetti davanti ai licei e alle università. Se poi oggi sono cambiati non lo so, ma Granata era un responsabile nazionale ai tempi che ricordo io. Magari oggi si sarà dissociato dai costumi del FdG in cui militava, ma io non l'ho sentito. Travaglio poi è stato a dir poco temerario in un suo articolo di un paio di giorni fa, quando ha sdoganato i finiani arrivando addirittura ad auspicare "un' apertura di credito" per il loro pentimento (se viene pubblicato un documento del genere sul loro sito, è ridicolo affermare che è la "parola" di un singolo giornalista, lab svegliati). Infatti in molti lo hanno criticato duramente, pure io fra i tanti, smontando i 5 punti sui quali basava il suo ragionamento


# 124    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 22/8/2010 alle 16:39

Se vai a leggere a pag. 5 dei commenti, dovresti trovare il mio con anche i link su il FQ e Guido Roberto Vitale. - Alle tue 3 domande rispondo così: 1.qualcuno forse c'è, sono quelli da mettere in vetrina mentre gli altri dietro rubano. 2. NO! impossibile :) 3. è questione di cultura, ma nessuno ha interesse a promuoverne la diffusione. --- Piuttosto ho molto apprezzato l' ultimo articolo di Travaglio, perchè pone l'attenzione sugli aspetti FONDAMENTALI della comunicazione, e sai quanto ciò mi interessi. Se volessimo estremizzare il discorso, ci accorgeremmo che dalla comunicazione siamo coinvolti da sempre, fin da migliaia di anni fa: il capo tribù ha su di se i "simboli" del potere, ovunque nel mondo, le chiese hanno porte che ti fanno sentire minuscolo e le divinità ti sovrastano.... potrei continuare per molto ancora, perchè tutti questi elementi sono creati apposta per comunicare ad altri le differenze, gli status ecc... quindi la comunicazione è da sempre un elemento fondamentale, la differenza è che oggi è molto più articolata ed ha raggiunto livelli di sofisticazione estremi. Bisogna però saperla usare bene, e questo è il gravissimo difetto delle opposizioni e il vantaggio del Puffone. Leggendo di Chomsky, ho trovato una interpretazione molto illuminante sui rapporti fra stampa, lettori e pubblicità: viene bollata dai suoi detrattori come teoria del complotto, quando invece il "Modello di propaganda" offre una chiave di lettura molto più coerente alla realtà economica di riferimento: la vendita pubblicitaria. Sostanzialmente il "bias", cioè la la presunta distorsione dei mass media, è dovuto alla "vendita" del prodotto dei medesimi, che non è altro che lo share e la readership, non l'autorevolezza, men che meno l'equidistanza o la trasparenza. La massa di contatti, e la loro segmantazione, infatti determina sia il pricing che il target pubblicitario, il quale è quindi schiavo delle scelte editoriali. Ed infatti, ritornando a il FQ, la strombazzata indipende


# 125    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 22/8/2010 alle 16:40

Ed infatti, ritornando a il FQ, la strombazzata indipendenza da lobbies di alcun genere determina un sovrastimato target di raccolta pubblicitaria, così come hanno evidenziato nell' ultimo loro CDA. E' impossibile oggi svincolarsi da queste logiche, soprattutto nell' editoria, poichè senza gli investimenti pubblicitari è destinata a soccombere: guarda su cosa puntano il dito oggi nel FQ online, più chiaro di così... Tornando invece in tema di comunicazione, ti riporto una frase dal pezzo di Travaglio: Bersani ha detto poco tempo fa: “Pretendiamo che Berlusconi riferisca in Parlamento e ci dica cosa intende fare”. In questa frase da vetero politico ci sono ben 2 errori terribili, roba che fa inorridire: sono sicuro che tu li sai individuare ;) Un caro e vero saluto anche da parte mia.


# 126    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 22/8/2010 alle 18:41

@homofaber ___ciao- guarda avanti come diceva sempre de magistris e sviluppa sana indifferenza positiva a tutto ciò che non fa per te. per quanto relativo al tuo discorso fra renzo e me. non voglio ripetermi ogni volta , sembra quasi che tu non mi voglia leggere e non abbia voluto legger la cronologia ( anche solo di un mese a questa parte) . te la riassumo, non ho mai attaccato renzo , nè ho tolto valore alla sua essenza , come a chiunque neppure a tutit quelli che sotto vari nick , mi hanno fatto cherzi ben peggiori di quelli che ti ha fatto ribelle. purtroppo sono stata attaccata ed ogni volta ho respinto l'azione al mittente. come avrai notato in questi ultimi tre giorni infatti non c'è stato alcun accenno alla mia persona nei suoi scritti, e tutto fila liscio ..è un po' come te quando ha reagito a ribelle, mai mi sarei sognata di confondere la cronologia. per il bene che ti voglio mi auguro che quello rimarrà l'unico episodio di attacco alla tua persona. continua a farti vivo e a riempire i fogli nei giorni dei tuoi pensieri . ciao e a presto


Renzo, se tu avessi ipoteticamente cinque viali per giungere a casa, e nessuno dei cinque (pur con sensibili differenze) corrisponde al tuo ideale di paesaggio, varietà, colori e flora, cercheresti - apprezzabilmente ma forse poco concretamente, opportunamente - un sesto viale o ti preoccuperesti di migliorare, non gettare, abbellire, non perdere, il meno peggiore dei cinque, che comunque potrebbe condurti a casa? (se poi volessi realmente costruirne, non cercarne perchè non v'è, un sesto, sarebbe nobilissimo ma terribilmente impervio e cruento). Sul FdG non ho mai minimamente pensato che fosse "un consesso di intellettuali...." (come hai scritto), ho solo 'ammesso' (perchè come hai trattato in altro post, ammettere di aver sbagliato - in un colloquio e contesto leali e puliti - non è sintomo di debolezza ma di forza) che non erano così bellicosi e pericolosi come, ad esempio, i Nar di Giusva o i fanatici degeneri di Ordine Nuovo (made in Rauti), così come i discepoli di Lotta Continua non erano le Br o Potere Operaio; e questo lo dico al di là di ciò che fosse stato giusto o sbagliato su entrambe le rive (che poi ha comunque finito per fare lo sporco gioco dei loro diretti o indiretti burattinai e 'vati'). Su altri aspetti, considerata la stanchezza e l'ora, avremo modo di tornare. Doppio ciao


Paso, io ti apprezzo e ho imparato a conoscerti (seppur sommariamente, seppur by internet, seppur da meno di un mese) molto più di quello che immagineresti, ma è la mia onestà intellettuale che mi impedisce di condivider fazione; e pur non avendo il minimo freno inibitore quando bisogna giudicare un qualcosa che si conosce approfonditamente, e in questo caso non ne sussistono i presupposti, il mio solo cruccio (che dà torto a entrambi, poichè siete entrambi entità 'vere' e raziocinanti), è che non troviate un punto, un tantra, un qualcosa, quanto meno di reciproca osservazione (almeno per ora) senza disperdervi in espressioni che non vi possono appartenere


Marziam, il pensiero che ti ho rivolto (e tu lo sai) è nato e si è realizzato in un minuto (forse meno), naturalmente, semplicemente. E comunica al vento, pardon al nulla (il vento è meraviglioso), che non ho mai, straripeto mai, copiato un link (come è invece prassi abituale e penosa di altri utenti; e tu lo hai spesso svelato e denunciato) da quando frequento questo blog e mai, in generale, nella mia giovanissima esistenza in rete. E ciò accade, malgrado la meraviglia, incredulità, intromissione e - comprendo - impossibilità di altri, poichè credo di aver qualcosa da comunicare (e possederne anche i mezzi per esporlo) sempre a differenza del vuoto che attanaglia altri... Che si dimenano, alludono subdolamente, collezionano figure infime, squittiscono, danno patologici segnali di sopravvivenza... Semplicemente sogni d'oro, visto che la non banalità a qualcuno brucia e fa tanto male


Mio faberissimo non solo galante (anzi per niente) ma bruciante di vera sofferenza! ti capisco.La penultima volta e già tu c'eri, (dopo il pastore e lo psicodramma intendo)anche io mi sono trovata madida il viso(accusativo di relazione alla manzoni)di vere lacrime.Ho imparato ad amare questa realtè virtuale e i suoi abitanti, scoprendo che di virtuale, non c'è proprio niente. Basta sapere, a naso o a caso, notare anche una virgola o due virgolette (es "di corsa", che ti mettono una spina nel cuore: cosa avrò detto per suscitare tale impercettibile reazione?)occorre dunque fare come fa il vero pastore, non quello affascinante nichilista, ma quello buono che conosce o cerca di conoscere le sue pecore "ad una ad una" e ama e va a cercare soprattutto la smarrita. solo così il virtuale diventerà reale. scomparirà il morphing e ognuno getterà la maschera-nick che non gli appartiene...pascoleranno insieme il lupo e l'agnello (sto andando a memoria e potri sbagliare animale)l'hanno detto, i primi che ricordo Isaia? Virgilio..perché tanto l'uomo racconta sempre la stessa storia cioè la sua.




Ad Marzia. Bruciassi di vera sofferenza sarei meno crudele ed esplicito (la sofferenza come la gioia e il dolore sono sensazioni assolutamente intime, più della sessualità e del pudore), quindi glisserei più o meno amabilmente; ciò che però visceralmente non riesco a metabolizzare (eufemismo) è che in un blog originato da costruttivi intenti, che opportunisticamente (avverbio che non amo ma decisamente in voga) non credo porti vantaggio o danno ad alcuno, che non prevede alcuna lode o pagella (o ancor peggio 'crediti' o 'debiti': penso che nella scuola non via sia mai stato niente di peggiore e più volgare e più diseducativo - almeno che a sette anni non si è già un capitano di industria - e non mi dilungo), in cui dovresti costruire e non soffocare, rivelarti e non fingere, esporti e non camuffarti, vi sopravvivano, pardon, vi siano, e cancello il sopravvivano, gratuiti esempi di... boh, vanagloria, inappagamento, non so. Per il resto e per le tostissime "accuse" di scarsa galanteria, abbiamo adeguata 'epidermide' per intenderci al di là delle parole...


# 133    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 23/8/2010 alle 8:18

homofaber- ciao, non capisco nulla. ma a questo punto fa niente. che non capisco però non ha nessuna importanza, lo dico sinceramente. buonagiornata a te e a tutti.


Che tu non capisca, poichè sei dotata di abbondante intelletto, mi preoccupa perchè qualcuno evidentemente non è stato chiaro. Ma aggiungi, chiarisci, non lesinarti (come spesso tu hai suggerito a me)


E qualora non lo fossi stato io, ti invito ancor di più a esprimerti...


e qualora lo fossi stato io (ovviamente), ti inviterei ancor più a esprimerti...


Paso, non "socchiuderti". Esprimersi, quando si avverte e si ha qualcosa, è liberazione...


# 138    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 23/8/2010 alle 10:31

@ homofaber - Immaginavo una risposta del genere, risposta che mi sembra di poter inserire nella teoria del male minore. E' una possibilità della quale abbiamo fatto uso e abuso negli anni, anche perchè ciò che per te è il male minore può non esserlo per me, che quindi sceglierò il MIO male minore, e così tutti gli altri milioni di elettori. Se poi ci aggiungi che, su questo assunto, poichè per ciascun singolo il male minore è soggettivo, ci ritroveremo sempre col medesimo panorama politico senza che le cose cambino di alcunchè. Ma c'è di più. Mettiti nei panni del "male minore": se venissi rieletto, nonostante le schifezze fatte, appunto il male minore, ti chiederesti molto probabilmente: "beh, se è andata bene così, posso alzare ancora un po' il livello di schifezze". Ora, mi è ben chiaro che azzerare il livello di porcate è impossibile, ma la questione morale nella politica è arrivata a livelli insostenibili, la lottizzazione giunge all' usciere del comune, ovvero è prassi non malcelato privilegio. Con Tangentopoli si è erroneamente pensato che si avviasse una virtuosa inversione di tendenza, quando invece si è solo illustrato a chi non ancora lo sapeva qual'è il METODO da applicare, ed infatti da allora le cose non sono migliorate, ma peggiorate. Servirebbe quindi un segnale forte del popolo alla classe politica, ma la diffusa cultura italiana è fatta sui piccoli privilegi personali, non sulla sacralità del bene collettivo condiviso. Nei paesi di stampo anglosassone, il bene comune è un valore supremo, rubare alla collettività non solo prefigura un reato più grave (così come anche da noi, il peculato), ma è moralmente vissuto come un' infamia dalla quale puoi mondarti solo con l'oblio dalla vita politica. Ecco, questo valore in Italia è ignoto, anzi, nella borsa di Pantalone, se riesci a metterci mano, ruba più che puoi, tanto sarai visto come un "furbo", uno che ci è riuscito, uno da rispettare, uno "bravo". Poichè è questa la moralità diffusa, chi invece, come


# 139    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 23/8/2010 alle 10:32

Poichè è questa la moralità diffusa, chi invece, come il sottoscritto, ne prova schifo, è giocoforza costretto a votare "turandosi il naso": beh, io di turarmi il naso mi sarei rotto i coglioni, e infatti non voto. Ma attenzione, l'astensionismo è in aumento, e se in tanti si astengono per queste stesse ragioni, non è detto che prima o poi ci si decida di assaltare il palazzo coi forconi. -- Spero tornerai anche sui temi della comunicazione e sui quesiti che ti ho posto. Ciao :)


# 140    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 23/8/2010 alle 10:49

Homofaber- no, non intendo esprimermi oltre perchè amo la pace e le mie parole sarebbero fraintese nuovamente , se non da te , da altri e per quanto mi riguarda ho sempre girato pagina e voglio vedere avanti. allo psicodramma pubblico non credo, a volte e se funziona , funziona nel privato quando ci si nutre della sostanza ANIMA. ciao e a cnora buona giornata.


# 132 commento di homofaber - lasciato il 23/8/2010 alle 8:6 faber, ti dico come ho detto a paso una delle prime volte un po'insofferentemente: ma perchè non mi capisci al volo? come se da sempre parlassimo e condividessimo... così con te per una questione marginale: le accuse di scarsa "galanteria", atteggiamento, che io intendo negativamente perché formale e non si sa quanto sincero o interessato all'ottenimento di un piacere(come dire: intanto ci provo). questo rilievo più che accuse, era un complimentissimo da parte mia per esserti denudato nella tua umanità! (mon coeur mis a nus Baudelaire?)sono felice che ti stai mettendo in gioco e che non sei più solo il maestro, o meglio che lo sei di più, se è vero che il maestro impara dai suoi discepoli ad adeguarsi a loro per comunicargli quel di più di sapienza che, giocoforza, l'essere nato un pochino prima ti ha permesso di acquistare.


Marziam, sapevo benissimo che tu sapessi e la tua "accusa" di non galanteria (per questo l'ho doppiamente virgolettata) era solo un provocatorio adagiarmi e crogiolarmi su tanto tosto manifestarsi, al di là dello zucchero e delle parole



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti