Commenti

commenti su voglioscendere

post: L’alfiere dell’antimafia

 Pare Schifani, capo del Senato,  dotato di una strana calamita:  i tipi con i quali ha lavorato  la legge hanno sovente poi tradita.  Sicula Broker fu una società  della quale fu socio il presidente:  c’erano D’Agostino, Mandalà,  Maniglia e De Lorenzo, tutta gente  che fu per mafia poi mandata in cella.  Fu per il sindaco di Villabate,  a sentire il pentito Campanella,  autor di consulenze ben pagate  a favor degli sporchi suoi interessi,  un fatto che Schifani poi negò.  Un’altra cosa che lascia perplessi  è la cooperativa dove entrò  per la palermitana abitazione:  col costruttor Sansone, poi mafioso,  socio ne fu un altro bel campione,  Vito Buscemi, poi malavitoso.  La ... continua



commenti






commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti