Commenti

commenti su voglioscendere

post: Le sabbie mobili di Berlusconi

Testo: Buongiorno a tutti, questo sarà un autunno caldo non soltanto per la politica, ma anche per le inchieste giudiziarie di mafia e politica che inevitabilmente si intrecciano con la vicenda del Governo, i giornali fanno finta di non capire, le televisioni nascondono, ma la ragione principale per la quale Berlusconi sta cercando disperatamente di comprare parlamentari per riempire il vuoto che potrebbe lasciare Fini non riguarda i destini del paese, riguarda i suoi destini giudiziari. Berlusconi e Dell'Utri indagati per strage E' per quel 5% del programma in 5 punti che lui ha proposto alla sua coalizione e che i finiani hanno detto di non condividere, che lui sta cercando i voti da riempire il buco aperto dai finiani e quel 5% si chiama scudo. Si chiama scudo che ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


#13 Ciao. Perizia calligrafica fuori di ogni dubbio. Ora. Subito. Essendo un bastian contrario non credo finchè non vedo. E tuttora non capisco come con la pistola fumante in mano i PM non chiedano maggiori lumi al berlusca. Tutto qui. Il resto è pane per giornalisti che ogni giorno devono, chi più e chi meno, riempire dei fogli bianchi, in molti casi, con caccole nere...


Attendiamo fiduciosi che Straquadanio ci spieghi come gli intallazzi con la mafia da parte di imprenditori/politici siano cosa perfettamente ammissibile, normale, giusta perfino... Forza Clelio facce sognà!




meglio espatriare.non se ne può più di queste mafie e continue censure. fa tutto abbastanza schifo. un grazie particolare a travaglio per il suo impegno a informarci.


#16 "E tuttora non capisco come con la pistola fumante in mano i PM non chiedano maggiori lumi al berlusca." Semplice,perché b.ha i soldi e si compra non solo i parlamentari,ma anche fra magistrati e polizia ci sará sempre qualcuno che é messo lí per depistare e fare carte false (senza dimenticare i vari lodo,scudi ecc.) Se un giorno,i magistrati onesti,riusciranno davvero a far giudicare berlusconi,sará perché sono veramente eroi e bisognerá fargli un monumento.


E come mai,di queste notizie non vi é traccia sugli altri giornali (io non le ho trovate),neanche su la repubblica e l'unitá? Ma che paese siamo?


#22 un paese di merda


una lettrice racconta che alla festa del Fatto Vauro ha detto : non è Padellaro il direttore del Fatto ma Travaglio. è vero ?


Marco, grazie di esistere. Questo tuo passaparola dovrebbe essere affisso fuori da tutti i seggi in occasione delle elezioni politiche...Ci sarai giovedì ad Annozero? Spero proprio di si.


Grazie, Marco Travaglio , Il passaparola dovrebbe essere proiettato in tutte le piazze italiane! Con tutto il cuore ti dico anch'io GRAZIE DI ESISTERE! Ci vediamo giovedì sera ad ANNOZERO!


Marco quand'è che torni al Borghetto di Chiaravalle? :)


che cos'è il Borghetto di Chiaravalle ? tornerà per giovedì che c'è Annozero ?


Come mi è già capitato di scrivere bisogna decidersi: o si ritiene che Berlusconi e Dell'Utri sono i mandanti esterni delle stragi o si ritiene che abbiano partecipato alla trattativa per fermare le stragi: è, a mio avviso, letteralmente assurdo confondere le due accuse(come spesso fa Travaglio): infatti se fossero i mandanti esterni la trattativa con chi l'hanno condotta? Con se stessi?! è anche bislacco pensare che abbiano fatto il doppiogioco(trattativa e stragi) per accreditarsi all'esterno: accreditarsi con chi? e per quale ragione? Spatuzza nel riferire dell'incontro al bar Downey con Graviano sembra fare riferimento alla trattativa("Mi dissero che avevamo ottenuto tutto") e se è così i mandanti esterni sono altri. Travaglio parla in modo da non chiarire questa ambiguità. E invece occorre rassegnarsi alla logica: Se B. e Dell'Utri sono i mandanti esterni non hanno fatto trattative e se Hanno condotto la trattativa i mandanti esterni non sono Berlusconi e Dell'utri.


Giulio mi sa che la confusione la stai facendo tu. Borsellino fu ucciso perché venne a sapere della famosa trattativa e non voleva saperne di scendere a patti con chi aveva trucidato Falcone e la sua scorta. In tutto questo bisogna capire quale ruolo ebbe il Cavaliere che é ormai dimostrato (già dalla sentenza Dell'Utri) avesse rapporti con Cosa Nostra.


Commento #29 di unoqualunque Non hai capito nulla di ciò che ho scritto, rileggi meglio il commento.


Il passaparola è molto interessante e riferisce alcuni fatti importanti. faccio alcuni appunti: Giuffrida ha ritrattato la propria tesi sui passaggi di denaro oscuri; per quanto riguarda i pizzini occorre stabilire la autenticità e la datazione(e su questo si sta lavorando). Inoltre aggiungo che se Travaglio fosse così preciso anche sul caso Fini-Montecarlo e Fini-appalti-rai anzichè essere sempre approssimativo addomesticando i fatti(negando addirittura l'esistenza di un possibile reato) non sarebbe male(sono certo meno gravi ma vanno raccontati tutti e in modo corretto e ponendo le domande a Fini. del resto anche derubare una banca è meno grave delle accuse che riguardano Berlusconi ma non per questo si distorcono i fatti in gioco quando si racconta una rapina).


@unoqualunque Ho capito cosa intendi dire,ma non regge: qui si parla delle stragi del 93 e non di quelle di Capaci e via D'amelio. nel caso di Borsellino è possibile che il mandante esterno sia contemporaneamente colui che tratta ma questo non vale per le stragi del 93(le vittime di Firenze ecc non furono certo uccise perchè si opponevano alla trattativa). Le parole di spatuzza sull'incontro al bar downey con Graviano riguardano le stragi del 93. In ogni caso(qualunque cosa dica Spatuzza) se può essere vero che mandante esterno e uomini della trattativa coincidono per quanto attiene alle stragi del 92, ciò non vale per le stragi del 93.


L'INBECILLITA ELEVATA ALLA MASSIMA POTENZA///////////////////////// E' stato destituito TANZI dal titolo di CAVALIERE é vero che ha rovinato qualche migliaio di piccoli risparmiatori (é molti speculatori)/////////////////////////////////////////////////////// PERO lasciamo ancora il CAVALIERATO a il sig. BERLUSCOIONI che ha rovinato milioni D'ITALIANI.... VIVA LA DEMOCRAZIAAAAAAAAAAA DEL sig. NAPOLITANO


PS.. ho dimenticato una cosa inportante in ITALIA ci sono due cose inutili LA PROSTATA eeee IL PRESIDENTE DELLA REPUBLICA


# 29 unoqualunque Io credo che la morte di Borsellino sia dovuta a due fattori i quali a mio avviso si intrecciano: uno la "trattativa", due l'interessamento di Borsellino per i soldi che Cosa Nostra riciclava nelle realtà imprenditoriali del nord tra cui ovviamente Milano e forse anche la Fininvest o l'allora Edilnord. Da qui potrebbe rientrare il coinvolgimento di Berlusconi e Dell'Utri sulla strage di via D'Amelio. L'intreccio tra la trattativa e il riciclaggio dei migliardi da parte di Cosa Nostra, è il fatto che una parte di quel pezzo imprenditoriale (la Fininvest appunto) sia entrata in politica per venire in contro alle esigenze della mafia... Vorrei consigliare anche un buon libro: MILANO ORDINA UCCIDETE BORSELLINO - L'ESTATE CHE CAMBIO' LA NOSTRA VITA di Alfio Caruso - Edizioni Longanesi..


# 36    commento di   luk75 - utente certificato  lasciato il 20/9/2010 alle 21:39

giovedì inizia Annozero, spargete la voce...
http://laveneredormiente.blogspot.com/


# 37    commento di   viaggiavventure - utente certificato  lasciato il 20/9/2010 alle 21:51

buona serata


# 33 commento di SSPP (ex matusa) -lasciato il 20/9/2010 alle 20:39 ------------------------------------------------------ senti ex, forse è meglio lasciargli il titolo, ma togliergli il cavallo, cioè il patrimonio no?


Caro TRAVAGLIO, ancora con la cucina? Sanno tutti, malgrado te POMPIERE, che c'è ben altro. Servono link? serve Bechisblog? Leggi, va, scoprirai un mondo che non ti piace. Ciao GRAMPOMPIERA CALVA, quando torni a fare il giornalista?


29 commento di unoqualunque - "Borsellino fu ucciso perché venne a sapere della famosa trattativa..." Ehm, tale certezza da quali prove è confortata? Forse lei sa che ci sono altre piste, solo a volerle oggi seguire, s'intende, alla faccia dell'obbligatorietà dell'azione penale. Che fossero piste di grande interesse per Falcone e Borsellino, forse non rileva?


# 41    commento di   fab1979 - utente certificato  lasciato il 20/9/2010 alle 22:50

Sempre grandi interventi quando si parla di mafia e politica. UN bel numero. Ricordo una vecchia battuta:"la commissione antimafia indaga sui rapporti tra mafia e politica; ovviamente è una cosa senza senso, sarebbe un pò come se la mafia indagasse sui rapporti tra se stessa e la politica"




E' troppo alta la posta in gioco, mr. B. certamente non si farà sorprendere... ne va della sua vita. _____________________ ____________________ ________________ Ormai sa troppo di troppo... quando dovesse esservi certezza della sua condanna, per pronostico o a condanna avvenuta, quella sarà la sua condanna a morte... probabilmente avverrà per suicidio con un sacchetto in testa... o per un colpo di pistola alla testa... il cui rinculo la rimetterà a posto a qualche metro dal poveretto ormai cadavere.... altrimenti morirà per intolleranza ai caffè avvelenati.... insomma LA MAFIA NON LO LASCERA' CERTO LIBERO DI SVOLAZZARE NELLE AULE DEI TRIBUNALI, UCCEL CANTERINO SOLISTA... (se apicella non lo accompagna)... A DIRE TANTE DI QUELLE COSE INTERESSANTI CHE NON TI DICO... poveretto. L'unica via d'uscita (se c'è) è rivincere le elezioni... DENARO per comprare il suo esercito di OPPOSITORI CORROTTI, ne ha a iosa, MI RACCOMANDO OSSERVATE VELTRONI E BEPPE GRILLO quanto saranno strani se ci saranno le elezioni anzitempo...
http://www.sardegnademocratica.it/index.html


forse l'epilogo è questo,( sic oraculum profert ), una barzelletta lo seppellirà....ma quando? dic mihi quando quando quando? l'anno, il giorno, l'ora in cui, non lo rivedremo mai?


# 45    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 21/9/2010 alle 0:54

# 28 commento di Giulio - Se si entra nell' ambito delle opinioni o delle teorie, c'è sempre un buon motivo per avvalorare l'una o l'altra. Personalmente non credo siano i mandanti ma i beneficiari delle stragi, questo sì. Per il resto, LEGGENDO il passaparola, già si fa riferimento ad una "teoria", poi ci sono talmente tanti i dubitativi che dimostrano l'attuale inconsistenza delle prove: c'è l'assegno? Bene, se la firma è la sua, questo sarebbe il PRIMO riscontro serio della ciancimino family. L'intercettazione sembrerebbe dimostrarlo, ma finchè non c'è una perizia del tribunale è inutile discuterne. E se fosse FASULLO come il PAPELLO? Come mai non ne parla più? Mahh, io resto del parere che massimino forse ne dice una buona su cento, ma forse. Ma non mi dimentico nemmeno delle foto di franco e tutte le altre baggianate che ci ha detto negli ANNI (per vendere libri e dvd con Travaglio). Tipo quest'estate a Marina di Ravenna, ma ne scriverò un' altra volta. Se poi questi soldi fossero di un imprenditore, il Puffone, che pagava il pizzo per le antenne o per la Standa? Pagare il pizzo vuole dire essere mafioso? Ci sarebbero milioni di mafiosi. Cartotto riferisce che il Puffone disse ".. diranno che sono mafioso.." che in effetti è una "strana" dichiarazione per i primi anni 90, ma non è neanche la prova che lo sia. Dell' utri sì che c'è dentro fino al collo, anche se lo considerano "esterno" alla mafia, e quindi il Puffone è già coinvolto direttamente, perchè l'impianto accusatorio su dell'utri ha resistito bene all' appello. Avrebbe dovuto prendere le distanze dall' amico, fondatore di fi, ma forse non può farlo. Quindi questo assegno cambierebbe poco o niente dal punto di vista politico, e mi sembra assai strano che il Puffone firmasse assegni a uno che da ANNI era già in odore di mafia, mentre lui era un imprenditore miliardario: sarebbe stata una leggerezza non da Puffone. Ad ogni modo me ne ricorderò quando arriverà la perizia calligrafica. Ciao.


Notte...




Chiarisco meglio quanto ho scritto: Berlusconi e Dell'Utri nel 93 stavano per entrare in politica e si suppone che la mafia, per mano dei Graviano, abbia organizzato delle stragi per costringere il nuovo movimento politico a scendere a patti al fine di ottenere leggi favorevoli a cosa nostra in cambio di uno stop alla strategia stragista. Questa ipotesi è LOGICAMENTE incompatibile con l'altra ipotesi, quella secondo cui B. e Dell'Utri sarebbero i mandanti esterni delle stragi del 93(dato che erano la controparte politica non potevano contemporaneamente occupare il ruolo della mafia stragista). Concordo con Renzo c sul fatto che l'assegno sia la prima cosa seria dei Ciancimino e forse anche i pizzini(qui però c'è da aspettare le verifiche). Sono anche d'accordo con il commento di Luciano #31: Travaglio su Berlusconiè precissimo, su Fini perde invece lucidità e precisione(e non poco).


# 48 commento di Giulio - su Fini: ma chi se ne frega della cucina monegasca, e cmq è una notizia riportata su IFQ, nonostante non ci sia rilevanza PENALE. Trovi notizia su Ciancimino o Schifani altrove? NO!___su Ciancimino: chiedi al tuo quotato renzo c come mai non si è SCUSATO per averci ammorbato i genitali contro Travaglio e Ciancimino per mesi, dicendo continuamente che erano TUTTE BALLE! Ora sembra che si sia dato una calmata, ma le scuse? Per quanto riguarda il TUO dubbio: mandante ESTERNO non significa per forza che lo siano direttamente, ma anche che potrebbero essere stati al corrente di cosa stava accadendo (dell'utri in primis) e non hanno informato gli organi preposti, ecco perchè si delinea il reato di CONCORSO ESTERNO. Capisci la differenza? Se tu sei al corrente di una possibile strage e non denunci il tutto, sei anche tu COMPLICE. I veri mandanti sappiamo tutti che sono in primis Riina e Graviano, ma anche parte dei servizi, che hanno fornito esplosivo e supporto tattico-logistico. Dimentichi che l'esplosivo è militare, come la strategia usata? Detto questo, fatti una bella domanda: chi ha avallato politicamente ed economicamente le stragi?


@Lab Hai fatto una bella scoperta! Chi partecipa a una trattativa è anche informato di ciò che sta accadendo, grazie, ma chiamarlo mandante esterno è assurdo. Resta quindi confuso il discorso di Travaglio su questo punto. rispetto a Fini il problema non è la cucina come Travaglio furbescamente dice(per minimizzare) ma una svendita di un immobile con danni alla casse di un partito. Se fosse vero sarebbe gravissimo e potrebbe anche essere contestato a Fini e al cognato il reato di truffa. Riporto le parole di Di Pietro che condivido: "Fini poteva risolvere la questione in un minuto dicendo chi è il proprietario della casa(e lui sa chi è) e se non lo dice è perchè non può dirlo e questo rappresenta un problema grosso come una casa"(ieri a otto e mezzo).


@giulio, dici: "Chi partecipa a una trattativa è anche informato di ciò che sta accadendo, grazie, ma chiamarlo mandante esterno è assurdo." E' la LEGGE, tu la trovi assurda, come anche dell'utri, come anche il B. \\\ ripeto: su Fini non cè NESSUNA rilevanza PENALE, di cosa ti lamenti,che Travaglio minimizza? Ma almeno ne parla (io non ci spenderei neanche un rigo..), trovi notizie su Ciancimino e Schifani altrove? Ecco, questa è la differenza, bisognerebbe farlo presente e feltri,belpietro e company,altro che a Marco.. siate seri almeno su 'ste strozate monegasche che sono SOLO DEPISTAGGI MEDIATICI, lo ha capito anche mio nipote di 8 anni!!


C'è un piccolo particolare sfuggito che dovrebbe far riflettere: il buon Silvio negli anni '80 piazzava le sue antenne in Sicilia, ma antenne di che tipo? semplici ripetitori di segnale per le sue televisioni? o ha ricevuto qualche appalto particolare che richiedeva (e richiede) il nos (nulla osta di segretezza)?. Perchè a guardar bene in quegli anni in Sicilia venivano anche rinnovate le reti di controllo della Nato e venivano aperti anche nuovi centri trasmissione.


@lab Io ritengo grave la svendita di un patrimonio di un partito a un parente o a se stessi tradendo anche le volontà di una morta. dal punto di vista etico è gravissimo(l'avesse fatto un uomo vicino a Berlusconi sarebbe già stato lapidato daTravaglio, Repubblica ecc su pubblica piazza!); per quanto riguarda il piano penale anche Di Pietro(che se ne intende) ha affermato che sono molti i reati che potrebbero(teoricamente) essere contestati; ci si dimentica poi sempre gli appalti milionari fatti avere da Fini a suocera e cognato e qui sono in ballo anche soldi pubblici.


@ lab, che sicurezza ostenti, nell'argomentazione, l'ab bondantemente superatore del maestro!(indigne) anche il linguaggio... niente male! eufemismi raffinati: ammorbare i gen....quasi quasi era più diretto l'originale! ciaol.


giulio,tu non cerchi di ragionare, ma cerchi di aver ragione.. rileggi bene cosa ho scritto, non c'è simmetria tra le notizie date o non date, e non da parte di MT e IFQ.. una domandina facile facile: trovi notizie su SCHIFANI O cIANCIMINO ALTROVE, tranne qualche piccolissimo tarfiletto su repubblica e il pompiere? ora vado, non mi va di perdere tempo per ragionamenti senza senso.. \\ NON C'E' SIMMETRIA TRA LE NOTIZIE.PUNTO UNO. \\ BERLUSCONI E' SOCIO ECONOMICO E POI POLITICO DI MAFIOSI FIN DAGLI ANNI '70, rispetto ad una eventuale appropiazione indebita di soldi privati di un partito da parte di Fini, a confronto, è come uno che ruba una mela, e uno che rapina banche. PUNTO DUE. \\ ciao


ciao marziam.. besos


@Lab. è l'asimmetria del.... Dipende, no? ps dove passo?


@lab Sono d'accordo che le notizie su Ciancimino ecc siano ancora più gravi e che sia grave che non siano state date(su questo non c'è discussione); ma le notizie vanno date tutte e nel modo più corretto e completo e senza stravolgere o minimizzare i fatti: Il "fatto" ha dato le notizie su Fini, però mentre Marco Lillo è stato preciso e ha evitato di sminuire i fatti non altrettanto ha fatto Travaglio. Questo è tutto.


Più passano gli anni e più l'anomalia berlusconiana assume aspetti che non la rendono tanto anonima anzi: s'intravede la realizzazione del progetto piduista creato per arginare una fantasiosa aggressione sovietica.I tempi sono cambiati,non ci sarà più il pericolo di vedere soldati russi a Roma ma stiamo vedendo la mafia a Montecitorio e in tutti i palazzi delle istituzioni.Caro Marco (scusa il tono confidenziale ma nell'immagginario collettivo tu sei uno di noi) sarei curioso di conoscere i dettagli dell'operazione Valchiria di Bossi,che mentre un anno prima accusava il suo pigmalione di contiguità mafiosa poi ritornò al porcile arcoriano sugellando un alleanza fitta di interessi di bottega.All'inizio reputavo ai due ictus la causa di questo cambio di rotta,ma in seguito constatando come il populismo dell'Umberto si sia ramificato fino a piazzare i suoi subalterni a ministeri chiave (Maroni docet)mi domando come è possibile che predicando male e razzolando peggio si sia rafforzato il marchio di famiglia,gli elettori leghisti sono forse narcotizzati o che?E poi rispetto ai temi della correità mafiosa,abbastanza evidente nelle regioni del Sud,come si pensa di superare questa avulsa fase :perchè ,purtroppo i danni sono belli che fatti e per superarli ci vorrà una grande coesione popolare:le farneticazioni dell'infausto Bossi rischiano di far precipitare un equilibrio già precario.Ne usciremo mai da questo inganno?Sarei grato se avessi una risposta da qualche leghista essendo io cittadino onesto del Sud.


# 60    commento di   viaggiavventure - utente certificato  lasciato il 21/9/2010 alle 11:8

lega semplice : famiglia, nazione , denaro a casa sotto il materasso .è la semplicità che vince in politica .


Ma chi aveva dubbi che berlusconi si fosse arricchito con i capitali mafiosi, ma riusciremo mai a liberarci di questo cancro? Comunque sempre grazie a Marco Travaglio, una delle poche bocche della verità.


BRACCIA TESE AL GOVERNO Storace, Musumeci & Co: gli amici fascisti pronti ad essere imbarcati da Berlusconi di Luca Telese ******************************************************************* Quanto dureranno le sabbie mobili ? dipende...Illuminante l'articolo di Luca Telese sul FQ di oggi pag 4, in cui documenta che era previsto, ma non ancora attuato...solo rimandato, casomai fosse stato necessario, l'abbraccio caimano con destraaccanita (Storace & C...). In tal senso e in tal verso la campagna acquisti dextero aspirante( sabbie mobili), ma forse già aspirata la destra ora non finiana,ora... presto simile alla dextra-caimanogiàaspirata ( larissa,il grande Gaspy, meloni, alemanno). ***************************************************************** Le sabbiemobili però tendono ad inghiottire tutti chi prima chi dopo anche chi le ha create con artificio, come fece con il finto vulcano di villa certosa.


Sono d'accordo con Giulio, e del resto il punto è evidente: se uno partecipa a una trattativa per fermare le stragi non può essere anche colui che le ha commissionate.


# 64    commento di   viaggiavventure - utente certificato  lasciato il 21/9/2010 alle 11:40

sono daccordo , provano secondo il capitolo storico : la destra estrema e la real politik , fini rappresenta la destra riformista . ma affondano , la caduta degli dei detta secondo hitler , un abbraccio , soffriremo un pò sentimentalmente ma riusciremo a partarci fuori dal tunnel e poi ?
post 62


# 65    commento di   viaggiavventure - utente certificato  lasciato il 21/9/2010 alle 11:47

post 43 - no no per niente : la storia insegna è magisrta VITAE , il problema STORICO E POLITICO è CHE il dott berlusconi .......... cade ma senza essere colpevole , il problema e la follia italiana è questo .
post 43 , alle volte la paura può essere


# 66    commento di   viaggiavventure - utente certificato  lasciato il 21/9/2010 alle 11:49

ossia letteralmentte il dott berlusconi è politicamente inattaccabile per la cricca che vive alla sua ombra e per il costume finanziario basato su tale ombra della serie se fanno tutti così , tutti saranno il 30 per cento in finanza ed il 50 per cento in politica , lasciamo perdere il popolo ,


# 67    commento di   viaggiavventure - utente certificato  lasciato il 21/9/2010 alle 11:55

vedi Ustica , vedi Il Picconatore , ALLORA : LO STATO ITALIANO NON PUò CROLLARE D'UN BOTTO SIAMO NEL 2010 E C'è L'EUROPA UNITA . LO STATO ITALIANO PUò MANDARE A CASA IL DOTT BERLUSCONI E PIANO PIANO AUTO RIPARARSI AUTO RIGENERARSI CON PER ESEMPIO UNA MAGGIOR POLITICA FISCALE UN MAGGIOR CONTROLLO FISCALE LEGGI SULLE TRUFFE FINANZIARIE SIMILI A QUELLE AMERICANE
la paura alle volte può essere


# 68    commento di   viaggiavventure - utente certificato  lasciato il 21/9/2010 alle 12:3

COMUNQUE LA STORIA SECNDO ME REGGE OSSIA ai tempi di hitler e mussolini NON CI TORNIAMO ciao , anche grazie all'america mi dispiace ma è la verità noi italiani degli americani non ci libereremo mai


Annozero : proibito applaudire......


Continua dai commenti precedenti... Naturalmente non mi sfugge(come ho già scritto) che esiste una terza possibilità e cioè che Berlusconi e dell'Utri abbiano ordinato le stragi per convincere parlamentari e alleati della necessità di accordarsi con cosa nostra e varare una serie di leggi favorevoli alla mafia per far cessare le stragi; però questa mi sembra (tra le altre) l'ipotesi più implausibile.


@Giulio: se parli delle "stragi" del '93 allora entriamo in una fase successiva ovvero a trattativa già avvenuta. Quelle bombe, come ha spiegato Ciampi alcune settimane fa (non certo "eversori eversivi" quali Travaglio), erano destinate a destabilizzare quel governo di "unità nazionale" da lui presieduto, governo che avrebbe dovuto traghettare il Paese in una nuova stagione fatta di riforme. Se vogliamo entrare nella sfera delle ipotesi personali (che sono come la pelle dei genitali…), la mia é che dietro a quelle bombe ci fosse l'organizzazione paramilitare Stay Behind, che al suo interno annoverava elementi mafiosi. A questo punto a me, e ciò dovrebbe essere lo stesso per altri elettori, poco importa dei fratelli Graviano, di Spatuzza e compagnia: quella diventa una questione prettamente giudiziaria e volta a dare sollievo ai parenti delle vittime e giustizia alle vittime stesse (cosa che purtroppo in Italia non é mai avvenuta per alcuna strage, da Piazza Fontana a Ustica, passando per la stazione di Bologna etc. etc.). Come elettore ho avuto la conferma certificata dalla sentenza Dell'Utri che l'attuale Presidente del Consiglio ha fondato il suo partito con elementi mafiosi a loro volta collegati ad una struttura illegale (Stay Behind) volta a destabilizzare all'occorrenza le istituzioni Repubblicane affinché la volontà popolare sia (dis)orientata ad arte verso determinati interessi prestabiliti e avulsi dalle concrete esigenze reali della comunità.


il commento di Lab #49 argomenta le mie stesse conclusioni in maniera eccelsa, quoto in toto!


@Genk 60: per l'ictus a Bossi devi chiedere ad una ex-miss Padania, tale Luisa Corna (di cognome e di fatto), ed alle nottate folli a base del più vecchio mestiere del mondo e di "polverine magiche" ben più contemporanee…


# 73 commento di unoqualunque - lasciato il 21/9/2010 alle 14:15 @lab. ren, ma allora è vero? pensa che l'ho saputo solo qualche giorno fa e mi sembrava gossip, anche se chi me l'ha detto è persona fidata (mon frère).




# 74 commento di incredula - Ahi.


per Mauro : Marco Travaglio è a New York


incredula : anch'io mi fido ciecamente di mon frère. ciao


@unoqualunque Stando al gioco delle ipotesi e facendo un confronto tra quelle in campo ne azzardo una personale: a mio avviso l'ipotesi più probabile(e al momento più ragionevole) potrebbe essere la seguente: Berlusconi e Dell'Utri hanno proseguito la trattativa già iniziata con il precedente governo Amato(sempre che siano confermate le rivelazioni di Ciancimino e Brusca che fanno il nome di Mancino e Rognoni) e quindi avrebbero semplicemente proseguito sulla strada di una precedente iniziativa(che per altro potrebbe essere vecchia di decenni). Quindi non sarebbero i mandanti esterni ma coloro che avrebbero garantito leggi favorevoli a cosa nostra al fine di fermare le stragi.


@RENZO C --- prima di tutto ciao è un po che non posto ;). Premettendo che siamo sempre in fase di analisi e come sai non amo parlare per assiomi, aspetto la procura e quindi posso solo ipotizzare... in questa mia ipotesi cerco di darti un punto di vista panormitano :P a proposito dell'assegno tu scrivi, potrebbe essere pizzo, allora tutti quelli che lo pagano sono mafiosi? no, chiaramente . Però la mafia nel suo squallidume ha un codice "d'onore", il pizzo a berlusconi per quel che penso io non poteva essere chiesto se lui aveva già a fianco in quegli anni Dell'Utri la cui figura già implica una sorta di garanzia per la mafia che non si lascia scappare un cliente da cui può ricevere molto più del pizzo in cui può perfino Riciclare... per questo sono un po' scettico verso la tua teoria se penso in termini siculi.. non so se converrai con me.. però pensaci su.. ----------------------------------------------------------------- @GIULIO --- essere mandanti ed essere in trattative non si auto escludono, visto che nel mandare si attua un gioco di potere che è pari al suo trattare per averlo.. non posso concordare con la loro dissociazione le vedo invece molto consequenziali in termini di rapporti mafia politica , una sorta di do ut des per fini e scopi diversi. ------------------------------------------------------------------ @Marziam, Paso, Francesco(il vecchio) e anche Lab --- Buona sera :D scusate l'assenza :P


@Fow E' chiaro che anche i mandanti hanno trattato, ma hanno trattato con una controparte politica: Per essere più chiari non è impossibile essere mandanti e trattare(perchè ovviamente i mandanti trattano), è pero impossibile essere contemporaneamente la controparte politica(quella che tratta per fermare le stragi) e il mandante delle stragi(per trattare bisogna essere in due, ma se le persone sono identiche la parola "trattare" non ha più senso: dovrebbero trattare con se stessi: se B. e Dell'Utri fossero i mandanti esterni quale sarebbe la controparte politica con cui avrebbero trattato nel 93? per l'appunto il partito di Forza italia che si apprestava ad entrare in campo, cioè se stessi). L'unica alternativa è quella di cui ho già parlato: non ci sarebbe stata una vera trattativa ma B. e Dell'utri avrebbero fatto il doppiogioco per convincere parlamentari e alleati a concedere leggi alla mafia, ma per ragioni complesse da sintetizzare mi sembra implausibile.


Continua da commento precedente... Ammesso che Berlusconi e Dell'utri siano coinvolti nelle stragi resta a mio avviso l'ipotesi più plausibile che abbiano rappresentato solo la controparte politica(senza doppiogioco) in continuità con la trattativa precedente.


@Giulio --- non mi sono forse spiegato bene :P mea culpa :P intendo.. B. tratta con la mafia (nascita di forza italia) per un calderone elettorale o quello che vuole lui... contemporaneamente trattando ... chiedo fenomeni destabilizzanti che facilitino ciò di cui stiamo trattando(parlo con scagnozzi non con la fata turchina lol)... ad effetto ottenuto chiedo che si interrompano quei fenomeni. l'interlocutore è sempre la mafia.. B. accende e stacca la spina in base allo scopo-interesse, che è muovere le masse.. un gioco demagocico a delinquere.. con in più i risvolti per la mafia... ;)


@Giulio --- chiaramente le mie sono ipotesi :P per spiegare che può esistere una stessa "freatellanza" tra essere mandate- e trattare ..




Siamo davvero uno strano popolo, sospeso perennemente tra la sopravvivenza e il divenire, soffocato tra il cielo e l'altare; siamo più sciovinisti dei francesi e poi ci regaliamo al primo invasore che ci abbaia, ci costringiamo a sillabare l'inno e poi neppure conosciamo la Costituzione (chiedete ai parlamentari e alle iene). Siamo davvero un curioso mix di razze, educazioni, religioni; pardon, le religioni no, quelle no: per noi esiste solo il cattolicesimo (non ho detto cristianesimo) ed è ignobilmente blasfemo solo chi lo evoca invano (ma dopo 13 anni di 'scuole di preti', che comunque sono l'unica cosa che funziona in quell'emisfero-Paradiso, concedetemelo...). Un mondo fa augusti conquistatori e crudeli soldati (chiedete alle stragi della fanteria di Giulio, tra Gallia e mezza Europa), ora solo crudeli soldatini e istituzionalmente conquistati; siamo stati talmente ben allevati che il nostro radar è sempre più fieramente animale: assoluta, istintiva venerazione verso il Conducator (capo gregge o capo razzia) e inflessibile non sopportazione verso lo sconfitto (di un'elezione, di una partita, di una scopetta al bar); tra jungla e sacrestia, razzismo e senso di colpa, mamma e la mazzetta. Poi, dettaglio non irrilevante, non riusciamo mai a credere, soffrire, sacrificarci verso qualcosa che non sia il football club, la pappata a pranzo e cena o l'elettrodomestico-culto-simbolo-feticcio (dai due televisori per famiglia - dati accertati - al primo posto in Europa per consumo di telefonini). Ma l'aspetto per me più preoccupante è che non ricordiamo, pensiamo, ragioniamo più con la nostra mente; ma è possibile - e vengo al motivo del mio post - che non sappiamo più a valutare se un nostro simile è vero, umano, credibile? Nei giorni scorsi ho letto interventi su questo blog (non credo di troll), pur quasi mai intervenendo (la mia opinione la avevo già espressa in passato, anche con toni elegiaci a me poco consoni) sull'attendibilità, l'onestà, persino la capacità pro


persino la capacità professionale di Travaglio, che lasciano svuotati, e soprattutto sono il peggior murales per le genti che ancora vogliono rendere meno incivile questo Paese. E ora, divinamente, è bastato che la vedova Ciancimino abbia conservato una copia sbiadita, probabilmente poco profumata, di un assegno (che per altre ragioni e usi, ovviamente, ha preponderanza assoluta e strabenedetta) che Travaglio torna magicamente affidabile, paladino, guida, lider maximo. Io comprendo (ovviamente non dico giustifico, anzi... non dico che farei) i Liguori, Minzolini, 'Rossella e compagnia bella' (senza entrare nella sfera politica), che almeno hanno decisamente mutato abitazioni, automobili, vacanze ed amanti (oltre ovviamente al saldo in banca); ma non riesco decisamente a capire chi si fa 'adoperare' e 'sodomizzare' (volontariamente o involontariamente) senza ricavarne un biglietto per il Milan nè un sorriso dal proprio specchio. I cambiamenti veri, i progressi, l'abbattimento dei regimi in senso lato, non si fanno mandando solo a casa sua Altezza (che pure è una Liberazione, per carità, ma questo lo decideranno altri, non gli elettori...) imbarcando poi un successore-erede, indipendentemente che sia migliore o peggiore, di destra o di sinistra, riformista o federalista (tutti e sei 'dettagli' ininfluenti) che poi usa lo stesso dopo-barba... Eliminando volutamente quella armata e cruenta, che al di là dell'aspetto etico, ci è ostica e non ci ha mai minimamente 'toccato, la Revolucon credo si possa realizzare solo cambiando la mentalità, il modo di pensare e il modo di guardare e di guardarci


# 88    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 21/9/2010 alle 21:30

# 80 commento di FOW - Ciao FOW, il mio precedente è stato cancellato, forse perchè avevo scritto cose un po' indigeste, ma ci sono le prove a ciò che avevo scritto. Il tuo ragionamento logico però ha un "buco" temporale, che sono i 5 anni nei quali dell' utri non era con il Puffone, e sono proprio a cavallo dei primi anni 80, per il resto filerebbe. Ma sarebbe troppo da stupido fare un assegno a vito ciancimino, uno che sai era in odore di mafia, e pesantemente, da almeno 15 anni. Non mi sembra possibile, ma aspetto la perizia: se è del Puffone lo sapremo, se non è sua, il FQ non lo dirà di sicuro. La prova? Hai letto qualcosa sul PAPELLO FASULLO? No, silenzio di tomba, eppure sono virgolettati del testo dei periti di Palermo e Caltanissetta: strano per un giornale che DA TUTTE LE NOTIZIE. Magari i due bei soggetti che albergano qui notte e dì si arrabbierranno moltissimo per questo VERO CASO DI OMERTA'. In realtà a massimino non ci crede più nessuno, è per questo che non ci sprecano neanche più le pagine, così come per quel bel soggetto di Guzzanti: neanche le agenzie di stampa lo prendono più in considerazione. Sono rimasti solo Travaglio quando va a farci le serate on the beach col carretto pieno di libri e dvd, e Ingroia, che lo interroga a rate da 2 anni e mezzo. Se passasse dal bar dove staziona tutto il giorno il cianci, magari fra una cedrata e un caffè finirebbero prima. Strano che il cianci dica che "...i suoi impegni professionali non coincidono con le date degli interrogatori..", al bar non sembra così impegnato. Ne avrei tante altre da scrivere, solo che, come hai visto, mi censurano quando racconto verità scomode. Se però hai letto i miei commenti ultimamente, forse non sarai stupito della vicenda odierna di UNICREDIT e Profumo, con tosi che commenta su tutti i canali tv: ne scrivevo qui una settimana fa circa. Ho un futuro da paragnosta? :D Ciao.


# 89    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 21/9/2010 alle 21:53

# 87 commento di homofaber - Non stupirti troppo homofaber, qui sono prontissimi a sdoganare anche fini, se l'eroe scrive che bisogna "dare ai finiani ampio credito". Sono bandieruole al vento, e Travaglio è il loro maestrale. Non si accorgono neanche che ha messo in piedi un barnum itinerante per la vendita di libri e dvd. C'è in fondo una gran differenza coi ragazzi del grande fratello o quelli della de filippi, che, terminata l'esposizione televisiva, vanno per discoteche? So che è un paragone irriverente, ma il "metodo" è lo stesso: monetizzare la notorietà. Alla luce di ciò, come lo vedi questo assegno? ;) Ciao.


homofaber,# 86 #87, contenta di ritrovarti, ma francamente ho capito poco, forse hai troppo generalizzato?




Marziam, innanzitutto perdonami se non ho salutato te (e sai quanto ci tenga) nè altri carissimi compagni di blog, ma il mio post è nato e realizzatosi fulmineo (dovendosi oltretutto riferire ai passati giorni, quindi rischiava di divenire logoro e anacronistico); e probabilmente per questo non è ben risuonato a taluni astanti. E ho sicuramente (e forse volutamente) generalizzato nel prologo, ma non credo nel corpo e nel fine: mi interrogavo e mi rattristavo che per ritenere Travaglio attendibile - ti ripeto soprattutto e fondamentalmente perchè su questo blog ho letto precedentemente, anche da chi non mi sarei aspettato (e tu sei troppo perspicace ed epidermica per non afferrare) giudizi quanto meno impietosi e contraddittori sul succitato - debba servire un 'pezzo di carta' antico e maleodorante (per mille ragioni: dal luogo in cui veniva conservato a chi lo ha emesso, dai nobili scopi che lo muovevano ai destinatari che non l'hanno riscosso) non certo dipendente da lui. E' la faciltà di giudizio e l'ancor più stupefacente facilità di inversione di giudizio, che mi preoccupano e incupiscono (anche se resto comunque un immotivato ottimista), persino in un blog (che comunque vale molto più dei finti sondaggi comprati da chi li richiede; perchè purtroppo funziona così...) in cui nessuno avrebbe motivo di bleffare o di guadagnarci. E per restare sul tema del mio ultimo link...
http://www.youtube.com/watch?v=h3BLi9h-Ygw&feature=related


Te l'ho già detto, faber che, frequentando a intermittenza, le cose non si capiscono. se poi con internet puoi seguire il blog anche dall'altra parte del mondo, se non ti butti in mezzo... resti fuori ( che scoperta!)ci sono meccanismi profondi che sono al di sotto del semplice ragionare secondo logica.ognuno ha il suo vissuto personale. Paso mi disse la prima volta, al telefono, siamo dei sopravvissuti a noi stessi. Non sarà per tutti, ma certamente se uno sta qui giorni interi, mesi, se non anni vuol dire che la sua vita è un po incasinata, ne converrai... io da qualche mese sono qui, è diventato una passione vera parlare con chi incontri, a parte il ludico di cui troppo già è stato detto, e poi senza tante storie qui c'è la vita come fuori, anzi, come dicevi tu, tempo fa, la scrittura ti da quella distanza che permette una visione appena più dall'alto, puoi rivedere quel che hai scritto e quel che hanno scritto altri per capire meglio ..poi, se con qualcuno o qualcuna, corrispondi anche personalmente, certo ciò da più sicurezza e felicità, perchè no anzi direi proprio questa parola che mai prima avrei pronunciato, qui si è soli e insieme nello stesso tempo e l'insieme, quando si realizza è più bello che fuori...perrò naturalmente, ognuno ha i suoi tempi, e le condizioni di partenza non sono per tutti le stesse... la diffidenza verso l'altro imperversa, mica sono tutti come me che "becco tutto", alcuni hanno problemi più strutturati e incernierati, e allora la santa pazienza è il miglior santo cui ti puoi affidare ma chiudiamo qui... senza concludere come nel metablog, o sottoscala blog che ti invito prossimamente a visitare ciao grazie del link dell'altra volta ora bvdrò questo


ti piace vasco eh! e il rock...spero non altrettanto la new age!


Marziam, non credo che bisogni frequentare ogni giorno l'aula per captarne gli umori e ipoteticamente apprenderne lo scibile versato, soprattutto se i discepoli impazzano eludendo il magister e il magister impazza eludendo di trasmettere qualcosa ai discepoli. Raramente mi pronuncio senza cognizione e, ti ripeto, ho letto nei giorni scorsi commenti velenosi su Travaglio (anche da chi poco prima lo venerava) davvero poco dignitosi per chi li diffondeva; così come ho poi letto, solo per circostanze fortuite (l'assegno della Ciancimino non può essere la cartina di tornasole di Travaglio, è assurdo, vergognoso, degno solo di questo Paese; Travaglio andrebbe apprezzato, difeso e clonato, e qui l'ho dichiarato mille volte anche violentando la mia natura non elegiaca, per mille altre e superiori ragioni) un'improvvisa risantificazone dello stesso. Non si può criticare o incensare la stessa persona a seconda dell'umore che volge, del vento che tira o del gol o palo che ha preso; e questo prescinde dalle presenze in classe o dalla dotte lezione che si è persa. In quanto a Vasco, sì mi piace e l'ho anche conosciuto personalmente (ed è stranamente, realmente come appare) e ti confesso che mi piacerebbe anche la new age (in senso stretto) se solo fosse l'opposto di quello che è o di quello che l'abbiamo fatta diventare. A proposito, mi sono sempre dimenticato di chiedertelo: una magister propensa al ludi come te, ha mai datto un'occhiata al Giuoco delle perle di vetro? E' un po' mattone, ma eccelso


Salve a tutti. Vivo in Cina da un po', tuttuavia sapevo gia', in forma ridotta non dettagliata, i fatti legati ai rapporti tra Berlusconi Dell'Utri e mafia. Possibile che gli italiani non aprano ancora gli ogcchi? Sono sempre con voi, ma vi prego, al mio ritorno fatemi trovare un'Italia che possa essere contento di chiamare patria. COMPATRIOTI SVEGLIATEVI!


# 95 commento di homofaber - lasciato il 22/9/2010 alle 3:23 Caro faber, tu sei un marpione! non ricordo che 'vvordì ma fa lo stesso! clap, clap, wow, faber, che l'altra volta avevo scambiato -faber- con fragilis, che tonta!, "becco sempre" me lo dicono tutti... ok, touchée, le perle di vetro le andrò a cercare, tanto google ci mette O,9 o 0,11 secondi....




@Fow Fai l'ipotesi del doppiogioco, di cui ho già scritto e che, per varie ragioni, mi sembra implausibile. Ciao


@RENZO : si c'è un periodo che non coincide questo è vero ma quello intorno al 2000? O_o (sempre daa verificare) sulle tue doti di paragosta se le usi a fin di bene non ti fermare XDDD---------------------------------------------------------------------------------- @Giulio : per varie ragioni, tutto può essere plausibile o meno, ma bisogna sapere quali ragioni :P




Le ragioni per cui il doppiogioco mi sembra implausibile sono complesse da sintetizzare, dico solo una cosa: fare le stragi per convincere la propria maggioranza a votare leggi ad mafiam per ottenere, tra le altre cose, voti in Sicilia(oltre che forse un'impunità personale) mi sembra come ammazzare una zanzara con il cannone: i mezzi sono sproporzionati al fine(si poteva ottenere la stessa cosa a un prezzo inferiore).


Il commento precedente era in risposta al commento #100 di Fow




TRAVAGLIO IL GRANDE. grazie, grazie, del coraggio che hai, grazie a te veniamo informati di fatti che non saremmo mai venuti a conoscenza, ti ammiro molto.


Marziam, ti ho erroneamente inviato il mio post di risposta sul thread sbagliato, ovvero il successivo. Credo che comunque tu lo abbia ugualmente recepito. Bye


@ homofaber. ciao faber se passi...la memoria involontaria viene poi soccorsa da quella volontaria. Sempre in Proust. dopo qualche tempo infatti mi è "sovvenuto il nome Marchionn di un'opera in dialetto milanese del grandissimo carlo Porta( 17775-1821) non famoso però, per la scelta di scrivere in dialetto milanese. "Lament de marchionn di gamb avert" dove il nome Marchionn, del protagonista sarebbe stato foggiato dall'unione di Marchese e marpion (sost.francese)Tutto questo era scritto in una nota a piè di pagina di un' antologia, nota che però non ho ritrovato materialmente, ma solo nella mia memoria. il significato del termine francese era vago e sfuggente, ma la tastiera ha scritto per conto suo. Conclusione ...sto marchionne della fiat è un gran marpione! Ciao, ci si risente.


Cara Marziam, mi duole deluderti ma non posso annoverare marchesini nè capitani di industria nel mio ceppo geneologico; solo un papà laureato in giurisprudenza (con il quale non sono mai andato troppo d'accordo, malgrado il reciproco sensibile affetto), una mamma che si è involata troppo, troppo presto e un fratello che si occupa di un ramo che mai avrei potuto neppur lambire (economia, numeri, calcoli, si è persino laureato alla Bocconi; per me è un ufo); ma, soprattutto, se esistono figure umane che detesto sono proprio i marpioni, gli opportunisti, i profittatori, i furbetti, le nullità, chi specula anche su cinque lire (e ce ne sono, malgrado non siano più in vigore), chi cura minuziosamente il proprio effimero orticello senza preoccuparsi (e neppure accorgersi) che grandina nell'altro, chi può diventare anche miliardario ma non varca il proprio naso, chi frequenta un blog e non può concepire (ovviamente non mi riferisco a te, spero non arriverai a 'oltraggiarmi' a tal punto...) che esista un suo simile che lo frequenti senza chieder nè ricavarne nulla, neppure un lecca lecca. Ecco, poichè ti stimo come persona - al di là di smancerie e leziosità (vorrei comunicarti altro, ma mi freno) e poichè mi sembra di essermi abbastanza spogliato, gradirei, anzi esigo (......) conoscere quale possa esser stato anche il minimo dubbio, sospetto, 'indizio', che ha indotto un 'tostissimo' petalo (proprio tu...) a donarmi un sì alto tributo nobiliare. Anche perchè, qualora non me lo accennassi (e ti ripeto, lo dico per chiarire, chiarirci, perchè se facciamo gli ermetici o gli allusivi proprio tra di noi...), ne vestiresti tu le spoglie. Ovviamente di quel marchesin-marchionne, regalmente eletto 'marpione'; e ovviamente sto giocando, quasi come una la ludi magister


Mi spiace tanto caro faber, di provocare tante reazioni. in realtà, non so come ho fatto a capitare in questo blog visto che di politica non sono un'esperta..comunque ormai è fatta e indietro non si torna. Se pensi che ho giocato con te ti chiedo scusa di nuovo. E' che qui, mi sono sentita, da quei tre o quattro mesi forse più che ci sono, sempre un po' più libera, con grande effetto di felicità, prima mai provato, e forse troppo leggera non nel senso giusto. quello che ho scritto sopra, so che mi credi, è avvenuto così come ho detto, ma non di tutto so renderti conto. Solo la conclusione proprio non hai capito: Marchionne della fiat non c'entra niente, né con me e tanto meno con te: era solo una battuta sulla somiglianza fonica dei nomi che è venuta così come tante, troppe altre. E il Marchion del Porta, ritenuto da taluni artisticamente anche superiore allo stesso concittadino grandissimo Manzoni era un ciabattino innamorato truffato da una "-Tetton- poco di buono, ma anche lei una povera ragazza del popolo, storia del popolo narrata dal basso, dunque anti eroi molto più "democratici"dei filatori di seta tramaglino mondella, sempre guidati dalla mano paternal (ista )? del nobile conte Manzoni Alessandro, altrettanto nobile però nell'animo. altro da dirti ora non mi viene se non l'ormai usuale sogni d'oro! ciao Faber a risentirci, spero.
http://www.girodivite.it/antenati/xixsec/_porta_c.htm




Marziam, mi valuti davvero un demente, o comunque molto poco, se immagini che abbia confuso l'ironia con il legger battito di stiletto; ti ho risposto - a un qualcosa che mi faceva male (ma solo perchè lo avevi pronunciato tu) - semplicemente parafrasando lo stesso, anzi i tuoi due stessi, personaggi menzionati. Ma ciò che non comprendo è il distacco, il 'mi dispiace se sono capitata in questo blog' (io ci sono da molto meno di te, da metà luglio, figurati, e forse ci sono rimasto solo per 'sentire te e Travaglio, considerando la mia umoralità e, confesso, scarsa pazienza); il 'se ti capita di passare di qui'; il non rispondermi sinceramente, onestamente, dalla grande anima quale sei, a una mia domanda, richiesta, voglia di capire (oltretutto tra due persone che non hanno obblighi di... visione, età, maschere e orpelli vari). E perdonami se posso apparir duro, ma è perchè un po' mi ero affezionato. E comunque scusami, scusami, scusami


Qui, faber, non è la posta del cuore, per questo sono stata bacchettata a dovere, non certo dalla redazione, ecco perchè, diciamo, il mio distacco..vedi sono successe un po' di cose, qui qualcuno vorrebbe regole seguite peggio che in una scuola, diciamo tedesca? non so come siano le scuole tedesche..altri, credo tu abbia visto,non stanno bene e gli equilibri che si erano stabiliti, pur precariamente, si sono dissolti, spero momenteneamente, qualcun altro ancora, ha trovato se stesso e la sua strada e forse anche io,che, credo continuerò a star qui anche se meno ludicamente, più sobriamente ma sempre cercando oltre alla dialettica mentale il rapporto con la persona tutta, che si nasconde dietro l'argomentazione,o forse no ? sarò sempre me stessa? chi vivrà vedra? buonadomenica per te, spero in famiglia, ciao con affetto. marzia


Marziam, parlare, chiarirsi, aprirsi, per affermare o chiedere qualcosa (a proposito: alla domandina del discepolo, la magister non ha ancora risposto) non credo tocchi e neppure lambisca la 'marmellata' spalmata sulla posta del cuore, soprattutto se tutto ciò è propedeutico a un discorso più limpido e vero. Comunque (e ovviamente) anche a te un sereno e gaio proseguimento di giornata (indipendentemente che sia domenica, anche perchè io ho già sofferto ieri sera con un 'gollino' al 93'...). Un saluto, con identico slancio e tenore


Aiuto!Travaglio se puoi..sto "parlando" con degli accaniti "berlusconiani" che non vogliono in nesun modo capire che se uno parla di sentenze parla di prove. Io non sono avvocato e certe cose non le so nè so dove cercarle. Berlusconi è indagato per stragi. Qualcuno mi dice che non è possibile perchè non gli è arrivato l'avviso di garanzia. Come faccio a provargli che invece l'ha ricevuto e che è indagato?


Aiuto!Travaglio se puoi..sto "parlando" con degli accaniti "berlusconiani" che non vogliono in nesun modo capire che se uno parla di sentenze parla di prove. Io non sono avvocato e certe cose non le so nè so dove cercarle. Berlusconi è indagato per stragi. Qualcuno mi dice che non è possibile perchè non gli è arrivato l'avviso di garanzia. Come faccio a provargli che invece l'ha ricevuto e che è indagato?



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti