Commenti

commenti su voglioscendere

post: Fotti la giustizia

da Il Fatto Quotidiano, 21 settembre 2010 La cosa più sconcia della legge ad personam numero 40 , quella che darà all’Italia l’unico premier al mondo con l’autorizzazione a delinquere , è che non si cerca più nemmeno di camuffarla e imbellettarla con motivazioni giuridiche o esigenze generali. Anche perché il 99% di quanti ne parlano non hanno la più pallida idea di quel che dicono. I pochi che lo sanno, strappato anche l’ultimo velo d’ipocrisia, affermano esplicitamente che il nuovo “lodo” deve servire a una sola persona: quella che lo firma. Anzi c’è chi, come l’inesausto oppositore Piercasinando Furbini e i finiani, la votano solo se vale per B. e basta: se vale pure per i ministri, non se ne fa nulla. Vogliono proprio il nome del beneficiario nel testo. Quale testo? ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


# 54 commento di Monica66 - A dire il vero è già stato stabilita l'ilegittimità delle intercettazioni a parlamentari, anche quando l'intercettato è non parlamentare. Il particolare rileva il mumero delle telefonate, la consapevolezza che l'interecettato stia parlando con un parlamentare, e altro che ora non ricordo. Quindi quanto affermato da Lupi (pur essendo Lupi) ha un senso. Del resto, è fcile comprendere che che la norma sulle intercettaioni a parlamentari sarebbe facilmente aggirata intercettando amici e famigliari dell'indagato. Ciao.


# 59    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 12:34

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/10_settembre_22/seveso-linea-gialla-sommersa-due-mesi-fermo-metropolitana-1703809474932.shtml


# 60    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 12:35

http://qn.quotidiano.net/politica/2010/09/22/388206-caso_cosentino.shtml


COSENTINO, DALLA CAMERA NO ALLE INTERCETTAZIONI - Chiamata a decidere sulla richiesta del Gip di Napoli di poter utilizzare le intercettazioni riguardanti l'ex sottosegretario del Pdl, con voto a scrutinio segreto l'aula di Montecitorio respinge l'istanza esprimendo 308 voti favorevoli alla relazione della giunta per le autorizzazioni, 285 i contrari. Assenti in 37 _ Cosentino: "Ora voglio il processo, infondate le accuse contro di me". __///__ AH! AH! AH! AH! AH! Incredibile!!! Questa gente davvero non conosce vergogna! PRIMA gli salvano il cu.. negando le intercettazioni e DOPO lui dice che vuole il processo, il quale, senza le intercettazioni, finirà sicuramente con l'assoluzione. E le solite nullità (Capezzone, Lupi, Gasparri ecc.) torneranno a delirare sull'uso politico della giustizia. Fantastico!!!


# 62    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 12:45

non hanno ancora capito che l'indecenza è sul piano politico, ancorchè giudiziario. cosi potranno parlare di giustiazialismo contro l'ennesimo uomo così rivolto al bene pubblico e alla sua cura, ricco di tutte quelle virtù che i soliti giustizialisti hanno annegato nel loro odio......poi ci stupiamo del medioevo sociale in cui siamo?..." FANTASTICO"!


# 63    commento di   Claudioqw - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 12:47

# 58 Domenico, è una questione di "giustizia", in quanto le intercettazioni sono uno strumento giusto ed estremamente utile per la magistratura ed estremamente pericoloso per politici corrotti e per la casta, dunque non si dovrebbe aggirare niente. Tra l'altro, è anche ridicolo che Lupi parli di democrazia, viste tutte le porcate antidemocratiche (leggi ad personam) che ha votato nella sua carriera. Saluti


# 64    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 12:48

un uomo cosi virtuoso che basta solo una sfumatura di lui, senza scomodarne altre molto piu pesanti, per dire chi è. uno che fratello contro fratello della sua stessa risma, fa costruire un falso dossier a sfondo sessuale ( guarda caso) ....ma di chi stiamo parlando? della feccia al potere!


# 65    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 12:56

@ 58 Domenico A un camorrista basta pertanto dare istruzioni telefoniche affinchè venga attuato qualunque atto delittuoso a un parlamentare che faccia il passa parola agli esecutori o, per assurdo, confessare un delitto efferato allo stesso parlamentare, che magari potrebbe averlo commissionato per telefono, per avere la certezza di non essere intercettato? Non c'è male come lotta alla criminalità, non c'è che dire! Basta avere un amico parlamentare e ti si apre un mondo di impunità riflessa.


# 63 commento di Claudioqw - sono d'accordo, è che scrivevo una cosa diversa. Saluti


È evidente he la campagna acquisti Berlusconiana é andata a buon fine visto il risultato di oggi della votazione segreta sull'autorizzazione all'uso delle intercettazioni di Cosentino. Lo schifo é che la votazione era segreta, questo darà spazio a dietrologismi spicci su chi é andato in soccorso a Berlusconi. La vera notizia, invece, é il titolo di questo post di Travaglio: "Fotti la giustizia", proprio ciò che oggi é riuscito per l'ennesima volta a Cosentino. Evidentemente sia la linea di credito per i Finiani che per il PD ed eventualmente l'UDC é da ridimensionare e di molto se si vuole un cambiamento vero in Italia.


La cosa più "deliziosa" sentita dopo la vergognosa votazione alla Camera sulle intercettazioni, l'ha pronunciata uno dei beneficiati il signor Cosentino "con questo voto esce rafforzato il governo Berlusconi...Non possibile alcun commento senza cadere nel turpiloquio o incorrere in querele...




Maggioranza femminile nel governo federale svizzero: senza fare apposta - non esiste nessuna quota rosa - oggi il suo parlamento, a camere riunite, ha eletto due nuovi ministri, una donna e un uomo (in ordine cronolgico della votazione): ora in governo ssiederanno 4 donne e 3 uomini (dal 1848, anno della Costituzione, ci sono sempre 7 consiglieri federali - cioè ministri - eletti per 4 anni dal plenum delle camere, in rappresentanza +/- proporzionale delle forze partitiche e delle regioni); l'attuale presidente (sia della Confederazione sia del consiglio dei ministri), primus (meglio: prima) inter pares, è pure donna.


# 55 commento di Marzione - lasciato il 22/9/2010 alle 12:17 Baaaasta ludomorphare col mio nick storpiandolo, lo potrete fare solo quaaando lo diroooò Io! by la tessitrice.


La presidenza dura un anno, i ministri si alternano a turni regolari e prevedibili. Non c'è immunità/impunibilità per reati che non rientrano nelle funzioni assunte. Esempio (in questo caso conflitto di interessi!): Nel 1989, l'allora consigliera federale Elisabeth Kopp fu condannata per violazione del segreto di ufficio e favoreggiamento. La sua telefonata al marito, in cui lo pregava di dimettersi dal consiglio di amministrazione di una società sospettata di riciclaggio, le costò il seggio in governo. «La telefonata al marito non rientrava nei suoi compiti di funzione ed è quindi stata processata», conclude Adriano Previtali.


... e ora provate ad immaginare un Tizio come Berlusconi nel governo svizzero!


# 67 commento di unoqualunque - non prendiamoci in giro, si sa benissimo che le intercettazioni di Cosentino avrebbero provocato un terremoto, e specialmente tra le fila del PD. Ma davvero credete che tutti gli appalti in Campania dati alla camorra dei casalesi siano solo opera sua? E Bassolino è allo scuro di tutto? ps Bassolino è NULLATENENTE. Ci sono consiglieri regionali di cui i parenti, spesso i fratelli, sono titolari di discariche e ditte di stoccaggio rifiuti, ma anche in famiglia bassolindo ci sono suoi parenti con aziende di bonifica ambientale. Insomma, ci sono dentro quasi tutti nella giunta campana, ecco perchè molti voti 'SEGRETI' vengono dal PD..per cui dico che è cosa sana e giusta fare magari anche un pò di dietrologia e capire i motivi.. o no? fotti la in-giustizia spulciando oltre il giardino..


Francisco, Roland, lab , paso, matusa o ex, Renzoc, homofaber, Margherita, Ezio, Monica 66, Claudio QW, Sandro 59 e tutti, chi vuole, chi propone il titolo più oltaggioso da far vergonare di una vergogna da vomito la maggioranza votante stamattina alla camera pro tutela cosentino e camorra? così in qualche modo il FQ sarà anche in parte costruito dal basso!


e.c. OLTRAGGIOSO


@marziam,\\ La Camera boccia, la Camorra ringrazia. \\ Tipo i film anni '70 "Napoli spara, Milano risponde"


# 78    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 14:15

# 41 commento di pasolinante - autorisposta in # 42 commento di pasolinante - mi raccomando, prendi quella grande :D come mai scrivete qui in massa oggi? forse sul mio blog fan club non vi caga nessuno? :D l'ammmmoreeee svalvolato non è sufficiente? LOL che strano, avrei giurato fosse pieno relazioni adesive con poesie antanate terapiocate dei citrulli :D # 65 commento di Monica66 - La questione è di portata più ampia. E lo sfondo da tenere ben presente è la lotta fra poteri dello stato democratico: nel caso intercettazioni ai parlamentari, non guardiamo solo alle scappatoie e al lato giustizialista, quello caro a Travaglio, vediamone anche la rilevanza politica dell' uso delle intercettazioni che coinvolgono parlamentari. A parte che il voto odierno aveva più un carattere generale di tenuta della maggioranza, una chiave di lettura può essere proprio quella di contrastare il potere giudiziario vs. esecutivo e legislativo. Si dirà, fidiamoci della buona fede dei magistrati, ma tu ci metteresti la mano sul fuoco? Io no, e ci sono migliaia di prove che dimostrano la loro malafede, non ultimo il caso Trani: se non è un uso politico delle intercettazioni quello, non so cos'altro possa essere. Non notarne la valenza politica distorta volutamente e al momento giusto, è mettere la testa sotto la sabbia. Quindi il parlamento cosa fa? Le impedisce del tutto. Tipica reazione incazzata di un potere verso un altro quando sconfina. Dove c'è più marcio? Nell' esecutivo/legislativo? Direi di sì, ma nel giudiziario non ci son le verginelle del convento ;) Ciao.


# 76 marziam Se metti a confronto il mio # 73, il caso italiano fa vomitare e cagare a getto continuo fino al diluvio universale.


# 80    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 14:22

# 81 commento di Roland - te l'hanno poi restituita la mondadori? :D


CAETERUM CENSEO MONDADORI ESSE RESTITUENDAM (mica a me)


Se io fossi Oscar Niemeyer, il 101enne architetto brasiliano della sede di Segrate, non avrei pace e non morirei fin quando la Mondadori non sarà tolta all'usurpatore.


Marziam 76 titolo proposto IL DITTATORE SDELLO STATO LIBERO DI BANANAS-


marziam 76- Sempre in tema Woody Allen: PRENDI I SOLDI E SCAPPA


PS al mio # 71 ||| Non solo la presidente, ma anche la vicepresidente del consiglio federale svizzero è donna! Più rosa di così si muore.


Alla faccia dei gufi \\ ''Nonostante le difficolta' domani saremo regolarmente in onda con una puntata dedicata ai ribaltonisti''. Lo ha detto Michele Santoro durante la conferenza stampa di presentazione di Annozero, annunciando che tra gli ospiti ci sara' Italo Bocchino. ''Le troupe ci sono state date solo una settimana fa mentre normalmente servirebbe un mese - ha aggiunto Santoro -. Il contratto del mio collaboratore Formigli e' stato firmato solo ieri. Vauro invece con grande senso di responsabilita' ha deciso di accettare le condizioni del contratto dell'anno scorso. Domani ci sara' anche Travaglio che non e' un ospite ma un elemento inscindibile del programma. Non abbiamo notizia di problemi sul suo contratto che pero' non e' stato ancora firmato. Basterebbe fargli siglare l'accordo dell'anno scorso. In giornata comunque Travaglio dovrebbe firmare''. ''Nel programma non ci saranno grosse novita' perche' non abbiamo avuto il tempo di fare le modifiche che volevamo - ha detto ancora il giornalista - ho presentato due mesi fa un progetto per la modifica della scenografia che non e' stato nemmeno preso in considerazione. Ci sara' ancora Giulia Innocenzi e vedrete anche qualche piccola sorpresa''.(ANSA). \\ @roland, ma anche alla faccia dei ifug


Lab, ciò di cui parli non é dietrologia ma fatti inopinabili (Bassolino & co.). La dietrologia spiccia di cui parlo io é il tam-tam che si vede in queste ore: chi sono i franchi tiratori? FLI ha davvero votato contro Cosentino? Forse sono i Veltroniani ad aver parato il culo a Cosentino? ETC ETC ETC. Esercizio estremamente inutile dal momento che: a) i disastri in Campania li ha fatti la giunta Bassolino, come tu hai già molto ben esposto; b) La banda di Arcore incassa oggi ulteriori vicende giudiziarie in Abruzzo; c) é evidente che il sistema non funziona e che i legami tra criminalità e politica se non si sono evoluti sono rimasti lì belli e buoni nel passaggio tra Prima e Seconda Repubblica. È evidente che i cittadini hanno due scelte: riprendersi in mano il Paese o lasciare tutto come prima poiché ci vivono bene. Registro comunque un cambiamento tra la Prima e la Seconda Repubblica, oggi questi politici hanno la faccia ancora più simile al loro deretano: «Nicola Cosentino si rivolge allo scrittore Roberto Saviano - tra i suoi principali accusatori - perché lo aiuti a far celebrare quanto prima il processo, per dimostrare la sua innocenza. Cosentino dice di ''stimare molto Saviano come scrittore. Mi auguro di farlo ricredere. Anzi, gli chiedo di aiutarmi perché si celebri quanto prima il mio processo, così che possa dimostrare la mia innocenza''»


# 88    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 14:56

"L’ha sfangata per la seconda volta l’ex sottosegretario all’Economia Nicola Cosentino, berlusconiano doc. Come a dicembre il centrodestra aveva negato alla Camera (con 360 voti) il suo arresto per complicità con i camorristi campani, così ora una più ridotta maggioranza (308 contro 285) ha impedito che la magistratura potesse utilizzare ben 46 intercettazioni relative a suoi colloqui con personaggi sospettati di essere nel giro della criminalità organizzata. Nei confronti di Cosentino la magistratura comunque continua a procedere tanto per complicità nelle vicende dei casalesi (cui si riferiscono le intercettazioni) quanto per il dossieraggio contro il candidato a governatore della Campania, rivale proprio di Cosentino. Il risultato politico è però più grosso e significativo: Berlusconi e Bossi hanno fallito la prova ante-fiducia: i 316 voti della maggioranza assoluta non ci sono, o non ci sono ancora. Ora, sulla carta, la posizione dell’ex sottosegretario era molto a rischio dal momento che oltre al centrosinistra si erano dichiarati favorevoli all’uso delle intercettazioni l’Udc (39 voti), i finiani (34), l’Alleanza per l’Italia di Rutelli (7), l’Mpa (5), e i liberaldemocratici (3). Ma, con mossa sfacciatamente strumentale, il capogruppo del Pdl, Fabrizio Cicchitto ha chiesto e ottenuto che l’assemblea di Montecitorio si pronunciasse a voto segreto. E allora, a scrutinio concluso, si è avuta la conferma che il voto segreto aveva (grossolanamente) celato un vero e proprio mercato: ai “sì” per l’uso delle intercettazioni sono mancati da dodici a quindici voti – giusto quelli che avrebbero ribaltato l’esito del voto! –, “un fatto gravissimo che spiega la richiesta del voto segreto” ha denunciato immediatamente il capogruppo Pd Dario Franceschini: “Chi ha votato contro le decisioni ufficiali dei rispettivi gruppi si è assunto una grave responsabilità personale e politica”. Senza contare alcune significative assenze dall’aula. Guarda caso non c’erano i quattro


# 89    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 14:57

Guarda caso non c’erano i quattro deputati siciliani dell’Udc in rotta con Casini: Calogero Mannino, Saverio Romano, Giuseppe Drago e Giuseppe Ruvolo, e i loro due colleghi campani Angelo Cera e Domenico Zinzi. Assenti anche Massimo Calearo (passato dal Pd all’Api), Francesco Pionati (Alleanza di centro), due di Noi Sud. Sei assenti tra i berlusconiani. Impossibilitati a votare, perché malati, solo due deputati del Pd: Marco Fedi e Daniela Sbrollini. Sei gli assenti tra i berlusconiani. Franceschini, e più tardi Nello Formisano (Idv) hanno posto anche un’altra rilevante questione connessa al voto. Il presidente dei deputati democratici ha sottolineato come sia “doveroso che Cosentino si difenda al processo, ma qui stiamo parlando di un processo sulla criminalità organizzata”. E l’esponente dipietrista: “Il fatto più grave è che ancora una volta una maggioranza della Camera si è sostituita alla magistratura!”. Resta tuttavia un altro e rilevante dato politico: altro che quota 360 (il picco raggiunto da Cosentino a dicembre, dopo essere stato costretto alle dimissioni da sottosegretario per evitare il voto di sfiducia individuale), la maggioranza si è arenata – con tutto il mercimonio coperto dal voto segreto – a quota 308, sotto la quota minima di 316 cui aspira tra una settimana Silvio Berlusconi per ottenere la fiducia. E la fiducia non si vota a scrutinio segreto ma, obbligatoriamente, con voto palese. Ma per l’accusato numero uno della giornata, Cosentino appunto, il voto dimostrerebbe che “il governo Berlusconi gode di un’ampia maggioranza a prescindere da Fli”, cioè del gruppo di Fini. Contento lui, che ha motivo personale di esserlo, meno soddisfatti parecchi esponenti della non-maggioranza, almeno oggi, di fronte alle cifre stentate e, probabilmente, frutto di una compravendita che non potrà essere mascherata facilmente la prossima settimana. Ma Cicchitto è ancora più ardito: parla di una scelta “anzitutto sul terreno dei valori”, espressi manco a d


# 90    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 14:58

Ma Cicchitto è ancora più ardito: parla di una scelta “anzitutto sul terreno dei valori”, espressi manco a dirlo nel segreto." Francesco Frasca Polara


#8 Davide Arrivo tardi. Non ho assistito all'evento di cui parli, ma esterni reazioni che condivido. A proposito della Borromeo, la questione è sempre la stessa: lasciamo da parte tutta la questione relativa al fatto che sia o non sia valida, che abbia o non abbia numeri. Non lo so ancora. Il punto è che ha avuto la possibilità di mettersi in gioco in un modo e ad un livello preclusi alla maggior parte della gente che comincia con la cronaca nera e fa corvées nelle redazioni prima di firmare o occuparsi di qualcosa di serio. Non è colpa sua, né ciò fa di lei un'idiota, anzi. Onore al merito di aver intrapreso una carriera impegnativa invece di dedicarsi ad altre, apertele dai mezzi che possiede e dall'aspetto fisico che si ritrova. Ma tutto ciò non toglie un'oncia al peso del discorso: che ha saltato a piedi pari un cursus honorum obbligato per gli altri. E questo non è una buona credenziale, mi spiace; né costituisce un punto d'onore per chi la difende a spada tratta. Chi dice: 'Vediamola all'opera, poi giudichiamo', mi ricorda la logica del ministro Carfagna intervistata alle Invasioni Barbariche da Daria Bignardi. Il succo era: non discutiamo del mio percorso politico, non chiedetemi che diavolo ci faccia qui; parliamo delle cose che faccio. Risposta: grazie, no; con tutto il rispetto, voglio sapere perché sei lì, che curriculum hai, perché ti viene data fiducia. E si badi bene che non paragono Beatrice Borromeo a Mara Carfagna - non ci penso nemmeno, e d'altronde non è questo il discorso -, né faccio sarcasmo su quest'ultima: non cerco un rogo, né streghe da legarci sopra. Non ho bisogno di gratificare il mio amor proprio dando della donnaccia a destra e sinistra. Vorrei solo sapere quali sono le competenze per cui una persona è lì. Una carriera ingiustificata - nel senso che non ne sono palesi i percorsi - squalifica la Borromeo stessa, che mi sembra una brava persona.


... la mia era una specie di introduzione-contrapposizione al tema della prossima 'Presa diretta' di Riccardo Iacona...


@unoqualunque, si ora ho capito.. prima avevo letto troppo di fretta. Questa notizia è troppo sconvolgente, ci sono tanti camorristi che salveranno le chiappe senza quelle telefonate. Sono allucinato da tanta bestialità della classe politica. Non ho più parole..


@Ermione: posso chiederti se secondo te c'é differenza tra una firma giornalistica di un quotidiano neonato con alcune migliaia di lettori e la responsabilità di presiedere un dicastero dai cui provvedimenti e/o investimenti e/o tagli dipendono milioni di cittadini in quanto istituzione Repubblicana? Inoltre avrei un'altra domanda, se posso abusare della tua disponibilità, ed é inerente il TALENTO in generale. È tua opinione che il talento debba sempre e comunque essere compresso inizialmente in una fase di "gavetta"? Oppure debba essere riconosciuto come tale e possa saltare a piè pari tale fase di compressione per essere, si, accompagnato in una fase di crescita umana affinché venga valorizzato? Grazie per l'attenzione, saluti al signor Potter.


Il Fatto : articolo di Luca Tele sarà Telese..... ?




# 97    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 15:43

MARZIAM eh eh eh eh (*_*) dico la mia?_______________ CI HANNO BANNATO DALLA NAZIONE o patria o chiamalo anche STATO o meglio ancora RES PUBLICA._____in altre parole LA BANANA , che non è solo quella del BANDANA BOYS & GIRLS,C'HA FATTO BANG BANG...CITTADINI BANNATI !dalla possibilità di essere CITTADINI-con una classe politica NUOVA DI PACCA(!!!!) una volta per tutte ( visti i secoli in cui è marcita e non ha dato mezzo risultato) e che se ne intendesse non delle banane sue, ma di quelle di tutti.
CB= CITTADINI BANNATI - BANANI E BANNATI


Paso, va be',ma chi non sa cosa è il bannamento? ricordati che l'italica popolazione è piuttosto vecia (anch'io) e, se non sbaglio, il quotidiano si deve far capire... e la banana chi non la conosce anche quella meteforica di polvere di stelle dell'italiano "medio" il tuo direi di metterlo nella pagina mondoweb o in terza pagina che però non c'è sempre... che ne dici?


Ma cos'è oggi l'invasione degli ultra corpi?


# 100    commento di   pasolinante - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 16:7

MARZIAM..la metafora è questa , i cittadini sono paragonabili a un enorme DB( DATABASE) ...possiamo anche parlare di rapporto base ai vertici, ma NON DIVAGHIAMO troppo sul ware e sul soft che poi lo sai mi parte l'embolo e vado sull'hard.-)...duqneu nella sigla c'è gia l'aggiornamento di come era e non è cambiato nulla dello stato di suddito, ergo DANNATO e GABBATO...però di più , ora tu dirai che c'entra dolce e gabbana e tutti sti stronzetti del mercato, infatti c'entra ma per ora non c'entra, staimo al primo livello di studio del mercato dei banani...rimaniamo sul pezzo perchè l'aggiornamento della release, sempre ferma al punto 1.0 di quella sudditanza( ergo ultra svoranità limitata nei vari universi db) , è semplicemente DANNATO E BANNATO..non ci vogliono molte spiegazioni .-)


e.c. ut docuit in tv marisa laurito. @ paso,qui ci conviene fare un blog rosa con quote blu solo con validi curriculum, passi anche curricula, altrimenti tra bannati bande cricche, voltagabbana, dolce& gabbana,banda larga ancora stretta,bando alle ciance del cianci, bananas quasi lesso, banana boat che non viene più, rimarremmo senza nulla da dire.. invece io e te qualcosa da scrivere lo troveremmo sempre, che ne dici? sia benedetto il non sense, il sale della vita!


# 102    commento di   Concita - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 16:34

E la tristezza poi mi avvolse come il miele..


#94. Certo, puoi chiederlo. :) Ho ben detto che non volevo fare alcun paragone tra la Carfagna e la Borromeo, intendendo - l'ho dato per scontato, mi sembra più che evidente - che i due casi, le due funzioni, i due ruoli sono differenti. Era il passaggio logico ad essere il medesimo; ed ho anche specificato che non è la Borromeo in sé a meritare questo paragone, per quanto balzano, ma chi la difende in nome di un 'La ragazza si farà...', gente che sembra ragionare come la Carfagna. Quanto alla seconda domanda, no, penso che un talento iniziale debba essere comunque vagliato - non compresso - da una fase iniziale di gavetta, che è, pure, una forma di valorizzazione attraverso una fase di crescita umana, come la chiami tu; e bada che non parlo di fustigazioni quotidiane. Parlo di un po' di pratica volenterosa nelle mansioni più semplici, per arrivare a quelle complesse. Credo, al di là dell'artificio retorico, che tu sappia bene riconoscere la differenza tra 'una firma giornalistica di un quotidiano neonato con alcune migliaia di lettori' diretto da Padellaro e condotto da alcune delle teste più fini ed in vista del giornalismo italiano, ed un luminoso praticantato a 'La cronaca di S. Giovanni in Persiceto'. Detto senza alcuna acredine. :) Ermione fu l'incantevole figlia di un matrimonio mal nato, ben prima che la Rowling abitasse il ventre di suo madre. Non addolorare due genitori con il tuo Harry Potter... Ciao, buon pomeriggio


# 104    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 17:0

@ Marziam 76: "Li chiamavano impunità" e " Continuavano a chiamarli impunità". Ma si può fare anche una pubblicità progresso: "Il migliore amico di un uomo d'onore è il parlamentare. Se sei un uomo d'onore e non vuoi più avere a che fare con scomodi pizzini o codici segreti, diventa amico di un parlamentare. Riceverai numerosissimi vantaggi. Basterà una telefonata al tuo amico e potrai organizzare qualunque reato al telefono senza tema di essere intercettato. Un parlamentare è per sempre!" " Per i nuovi e vecchi uomini d'onore è attivabile la nuova opzione telefonica :You & Cosentino. Grazie a questa opzione che nasconde le vostre telefonate ai magistrati vi sarà più facile gestire i vostri "affari" di persona. Opzione attivabile con tutti i membri del parlamento"


PASO-MARZIAM-CONCITA-rientro ora e vedo che state per creare un collettivo"rosa"__accidenti, ma per essere accettato devo andare a Casablanca dove verrei privato dei miei "gioielli" e diventerei Francesca la vecchia?___Mi ero creato la fama (usurpata) di tombeur des femmes, così mi casca il mondo addosso___Chiudo stavolta contrariamente al solito in tristezza: avete notato le tragedie di recenti clamorosi casi di parto, con liti oscene tra medici e danni enormi a mamme e bambini? Su queste cose andrebbero creati grandi fronti di protesta, magari lasciando perdere per un po' le solite menate su Spatuzza e Ciancimino che stanno cominciando a stancare-ciao a presto


132 commento di Monica66 - scusa, non mi risulta che ci voglia autorizazione del parlamento per un sospettato/indagato che parla con un parlamentare.


# 132 commento di Monica66 - lasciato il 22/9/2010 alle 17:0 stupendo, monica, è la prima volta che ci parliamo direttamente! questo spot lungo si potrebbe anche accompagnare con un video, passa subito al sottoscala blog attenta alla testa e alle ragnatele! costruiremo dal basso- fondo.. anche il misfatto!


# 108    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 17:13

# 121 commento di ermione - La penso esattamente come te, e noto che la Borromeo ha del talento dialettico televisivo (se ben preparata), non mi ritengo in grado invece di giudicarla sul lato giornalistico. Manca della gavetta? Direi di sì, ma per certuni non serve ;) Vidi però un suo "agguato" a minzolini, non ben pianificato sia tecnicamente (dov'è il doppio microfono?) che giornalisticamente. A parte che non condivido il modo agguato di intervistare qualcuno, anche se so che diversamente sarebbe impossibile, però ci si prepara bene prima, altrimenti è controproducente. Ecco il filmato, giudica tu.
http://www.youtube.com/watch?v=oKta22MH08g


# 133 commento di francesco (il vecchio) - solite menate spatuzza e ciancimino? e per parlare di cosa? di materiale di studioaperto? complimenti 'ottima' scelta!! magari chiedetevi anche perchè molte persone li occupano posti e ruoli per nepotismo,lottizzazione,scambio di voto.. io credo che invece di 'curare' e puntare i riflettori sugli effetti del mal governo e quindi della malasanità, bisogna partire dalla fonte, ovvero cominciare a fare pulizie nello Stato che è occupato da mafiosi e camorristi, cioè ANCHE quelli che sistemano e controllano buona parte delle assunzioni negli ospedali. Ma ovviamente ti annoia, lascio perdere..


Mario 137-non hai capito lo spirito della mia osservazione-grazie comunque


@ mario 137. sei Mario di mara o con mara? se si molto piacere, se no, molto piacere lo stesso! non pensare di annoiare. tutto ciò che si può accumulare ancora contro il malgoverno del puffone &c, senza tralasciare genitori ed antenati serve eccooome, a liberare le coscienze e a dire finalmente basta! anche mara la vedo molto più sciolta nel linguaggio...


@Ermione: Dunque rispetto ma non condivido la tua visione. In questo Paese la compressione del talento é opera quotidiana di soppressione e svilimento culturale. L'idea che solo attraverso la "gavetta", termine che include l'umiliazione del talento attraverso l'assegnazione di compiti lavorativi ben diversi da quelli specifici del talento in questione, sia la panacea che porti alla crescita della persona é perdente; e lo dimostra bene il nostro Paese privo di una classe dirigente giovane, e sempre più proteso nella gerontocrazia. Non solo. È un modo per scaricare le responsabilità, che invece devono essere assunte da chi ha talento. Inoltre corrisponde ad una visione cattolico-neo-liberista che ha fatto gli sfaceli sotto gli occhi di tutti oggi, poiché implicitamente nega la tanto decantata meritocrazia: se uno, ad esempio, che studia economia ed é un brillante accademico, non vedo perché una volta inserito nel mondo del lavoro debba pulire i cessi o fare fotocopie prima di poter accedere a ciò che realmente gli compete. Per non parlare del mondo artistico. No mi spiace, ma per me quando sento persone parlare di "gavetta", leggo implicitamente che preferiscano il regime dei raccomandati e la paura della fine di un corporativismo che in Italia si perpetua ormai da secoli.


Mario 137_completo la risposta al tuo post__forse non hai mai letto i miei precedenti e numerosi post di natura politica e di commento a tutto quello che ci circonda di orribile___Gli amici del blog che mi conoscono, e conoscono il mio linguaggio particolare capiranno meglio. Comunque per rispetto di chi scrive, nessun argomento mi annoia,solo che in alcune circostanze di stretta attualità, sarebbe opportuno evidenziare certi fatti contingenti. Ciao


@Renzo C: evidentemente hai fatto poca gavetta, o forse ti sei documentato sulla Storia d'Italia e del Fascismo a fascicoli di Sergio Romano in edicola col pompi(ni)ere della sera.


Renzo, veramente Minzolini ne esce molto male da quell'intervista (e quella su un presunto diverso valore televisivo del termine "assolto" non si può sentire, per non parlare del fatto che chissà quanti italiani cosa la parola "prescritto" significhi). Solo su una cosa, forse, ha ragione: sul fatto che lui pensa veramente ciò che dice, quindi pressioni, di fatto, non ne ha.


Molto intenso questo # 140 commento di unoqualunque - devo dire sublime!! Finalmente si formula un discorso all'altezza del blog. Francesco, dai non prendertela, era solo un appunto svenato il mio sul tuo. Marziam hai una dialettica divina, meriteresti la Crusca.


@Mario non C: e mi sono rotto le palle di sentire gli italiani dire che se Al Pacino é un grande attore é perché faceva il cameriere ed il lavapiatti per mantenersi all'actor studio!!! Ma che c'entra??!! Ma solo un paese di malati di mente può concepire, collettivamente, un assunto simile!!


Tu hai forse ragione, il termine 'gavetta' richiamerà alla mente dei più un purgatorio di mansioni ottuse. In questo senso, forse, sono stata imprecisa, perché io non intendevo questo: pensavo ad un periodo di formazione concreta ma non per questo bovina, supervisionata da qualcuno di esperienza ed intelligenza, che sappia conciliare la flessibilità per i lavori tecnici e meno invitanti e lo slancio delle idee giovani, dosando con un minimo di buon senso le due cose. In questa chiave, la formazione è esattamente il contrario di quella rete di clientelismo e raccomandazione di cui parli: si parte tutti dallo stesso punto, si impara a lavorare insieme e, se chi offre il lavoro, che è sempre un'opportunità formativa, fa bene la sua parte, si passa velocemente dagli incarichi semplici a quelli di responsabilità. Nell'esempio che porti dell'accademico, confesso, ti seguo meno: primo, perché, nel caso specifico, la Borromeo non ha dimostrato doti particolari in nessun altro ambito estraneo a quello in cui lavora ora: non era una studiosa di vaglia, non era una giornalista di esperienza, non aveva fatto cose che la segnalassero. Potresti dirmi: aveva fatto Annozero; ma il problema non farebbe che spostarsi di un passo indietro. Perché ingaggiare lei - o la Granbassi - ad Annozero, con le teste che si trovano in giro? E, al di là di quello, conosco fior di amici che si erano fatti valere all'università con dottorati e collaborazioni e che poi, sbarcati nel mondo dell'editoria o dell'informazione, si sono messi di buzzo buono ed hanno imparato ciò che dovevano integrare; e poi, magari, per merito di quella formazione e di quella elasticità mentale acquisita in un altro campo, in poco tempo hanno bruciato le tappe e si sono distinti. Questo non toglie che la loro pratica se la siano fatta. Tutto nasce, secondo me, da cosa si intende per praticantato o tirocinio o esperienza. Sono d'accordo con te per il discorso della gerontocrazia, ma mi chiedo: quali sono i criteri per supe


Sono d'accordo con te per il discorso della gerontocrazia, ma mi chiedo: quali sono i criteri per superarla? E non è questa distribuzione di possibilità secondo criteri che non attengono al merito - nè professionale, nè accademico, nè giornalistico - a far sì che alcuni restino precari a vita?


... Era per # 140 :)


# 121    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 18:9

@134 Domenico La camera ha votato affinchè non si potessero utilizzare le intercettazioni in cui un interlocutore sia un parlamentare. Addirittura si vorrebbe che le intercettazini venissero bloccate non appena si viene a scoprire che il numero di telefono di uno degli interlocutori è intestato a un parlamentare, a prescindere da chi lo utilizza in realtà. Questo vuol dire che anche per l'altro interlocutore, quello realmente intecettato, che potrebbe essere un camorrista come nel caso dell'interlocutore di Cosentino, non possono essere utilizzate quelle intercettazioni come elemento di prova.


@ Renzo: ho visto la registrazione: mi mette l'ansia. Per non parlare del fotografo che arriva dietro. probabilmente il direttore non le avrebbe mai concesso un appuntamento ma non credo che il pezzo racconti qualcosa in più di ciò che si sapeva, al netto della esibizione dei due. se può interessare uno spaccato sulla vita di provincia le offro volentieri un the e mi presto a fare da cavia con ambientazioni più lente, così se è possibile un fuori microfono mi faccio raccontare qualcosa dell'ultimo viaggio chè a furia di leggere di gossip un pò di curiosità è venuta anche a me:-)


@ermione: prendo atto della tua parziale retromarcia. Se parliamo della Borromeo, ella non é il caso da prendere in considerazione. Probabilmente sta lì come stava da Santoro, per dare una certa copertura in determinati ambienti, questo rientra in un altro tipo di discorso che mi sembra nessuno voglia affrontare, preferendo invece argomentazioni assurde sulla gavetta dettate dall'invidia di classe, che non é da confondersi con la "lotta di classe", cosa che invece dagli anni '80 in poi é divenuta prassi negli ambienti politici di Sinistra.


@Ermione: l'idea che tutti nasciamo con le stesse capacità é stalinismo allo stato puro, oltre ad essere una menzogna scientifica. Altrimenti tutti potremmo essere Maradona, Mozart, Alessandro Magno, Kubrick, Ansel Adams, Michelangelo, Leonardo Da Vinci ed in contemporanea. Ma aspetta, io già ne conosco un paio di personaggi così: uno assomiglia a Rodolfo Valentino con il parrucchino, l'altro invece ogni giorno nei commenti di questo blog ci incensa con le teorie di regime provenienti da "Il Giornale" (di merda) e da (a piede) "Libero". Altro é parlare di "possibilità di partenza" per gli individui che siano il meno sproporzionate possibile affinché il talento venga effettivamente valorizzato, ed ancora altro é "un periodo di formazione concreta ma non per questo bovina, supervisionata da qualcuno di esperienza ed intelligenza, che sappia conciliare la flessibilità per i lavori tecnici e meno invitanti e lo slancio delle idee giovani, dosando con un minimo di buon senso le due cose." Ti saluto con disistima.


Il fatto che la camera abbia votato no affinché si potessero utilizzare le intercettazioni su cosentino,ci dá l'assoluta certezza che l'imputato (ma non era stato condannato?)sia colpevole (se ci fosse stato qualche dubbio). E che gli altri proteggendolo siano suoi complici,se no perché non usarle se potevano servire a scagionarlo? Ormai,credo che anche se uno volesse tapparsi gli occhi e le orecchie,sarebbe difficile non vedere in quali mani siamo finiti. Peccato che non sapremo mai chi erano gli assenti,o forse si?


Bah. Dobbiamo avere letto due commenti diversi. Non vedo la retromarcia, e non vedo cosa c'entrino l'invidia di classe, la lotta di classe, ed altre cose. Comunque, della Borromeo si parlava, non mi sembra un fuori tema. Vabbé :) Buona serata


Ma chi ha detto che nasciamo tutti con le stesse capacità? Comunque, come preferisci.


# 128    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 18:44

E poi magari uno si chiede perchè la camorra la faccia da padrone.Se il voto fosse stato su Al Capone o sul capo della banda della magliana o su un serial killer qualunque purchè appartenente al parlamento, la votazione sarebbe stata la stessa. Così si mettono al sicuro i delinquenti, e con la scusa del singolo caso nel parlamento si sono parati il culo impedendo che le prove della loro delinquenza potessero essere utilizzate ai fini processuali. Anche la lega ha ormai terminato il processo di assimilazione , non ha nulla di diverso dagli altri partiti che ha sempre detto di voler combattere. Sistema amici e figli non appena vince le elezioni, senza uno straccio di meritocrazia (ieri Zaia ha addirittura confermato senza pudore che lui nelle poltrone di enti e associazioni ci mette i suoi amici perchè preferisce gente che conosce, come un ex DC qualunque); distribuisce soldi a pioggia a fini elettorali; vota affinchè i politici collusi con la criminalità organizzata possano sempre farla franca; urla e sbraita senza combinare un cazzo che non sia aumentare il proprio potere personale e proferire insulti nei confronti dello stato che ne paga il lauto stipendio. Però gli basta dire "padroni in casa nostra" e mettere un po' di verde e un po' di adesivini in giro che la gente che la vota è contenta. Di concreto per la popolazione ( a parte scaricare sulle spalle di tutti gli italiani la multa delle quote latte, dare la colpa di qualunque cosa a immigrati, Rom e opposizione; continuare a urlare Roma ladrona facendo finta di non ricordare che adesso Roma è lei; allestire un po' di folklore imitando Asterix, prendere meriti altrui) la Lega, cosa ha fatto? Segnalo giusto per la rubrica 'sti cazzi che Galan ha cambiato i tappeti del ministero togliendo quelli verdi che aveva messo Zaia a spese della comunità e rimettendoli rossi sempre a nostre spese. Tutte spese utili alla società che non può fare a meno di disegnini e vernice verde ovunque. Andè a laurà, barbun!


# 122 commento di Monica66 - scusa la fretta: http://voglioscendere.ilcannocchiale.it/post/2366401.html - "Tale è la paura dei nostri politici, di destra e di sinistra, di finire intercettati (l’immunità preserva i loro telefoni, ma non può coprire anche quelli dei criminali con cui molti di loro sono soliti amabilmente conversare)..." Certo, ci sono state proposte di riforma dal Cs e dal CdX. Ciao


Berlusconi spara a zero su tutti i Media contro i giornalisti e in particolare in Gruppo Repubblica L'Espresso.


# 122 commento di Monica66 - scusa la fretta: http://voglioscendere.ilcannocchiale.it/post/2366401.html - "Tale è la paura dei nostri politici, di destra e di sinistra, di finire intercettati (l’immunità preserva i loro telefoni, ma non può coprire anche quelli dei criminali con cui molti di loro sono soliti amabilmente conversare)..." Certo, ci sono state proposte di riforma dal Cs e dal CdX. Ciao


# 132    commento di   Monica66 - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 18:58

46 telefonate con camorristi? Deve avere sbagliato numero la prima volta, e poi ha dimenticato di bloccare i tasti del cellulare. Che merde umane ( i parlamentari che hanno votato per salvare il culo a Cosentino, non i tasti del cellulare)!


È Littorio Feltri! L'occhio gravato da una penna avvelenata, con una lagrima involontaria, sogna patiboli fumando la sua pipa. Tu lo conosci, lettore, questo mostro delicato - tu, ipocrita lettore - suo simile e contrario!


# 134    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 20:58

Ehh no, questo non me lo censurate ----- # 24 commento di homofaber - UNICREDIT geronzi opus dei... tutti poteri con mani sui soldi: finchè sono finanzieri niente di male (geronzi però è un caso a parte) ma i preti NO, quelli non sono tollerabili (vedi IOR ieri). Per i link, questo dovrebbe essere sufficiente, altrimenti fammi sapere --- http://www.voglioscendere.ilcannocchiale.it/2009/11/15/ancora_due_risposte_al_blog.html --- Della Borromeo non me frega proprio niente, è Travaglio che per difenderla ha peggiorato la cosa, sempre se hai un minimo di conoscenze statistiche. Sappi che altri blog giornalistici hanno preso spunto per bastonarlo: non era meglio dire "ci siamo sbagliati"? Vedi tu. N.B. matusa ne aveva appena approfittato per chiedermi come mai non incalzavo Travaglio, visto che mi avevano chiesto pubblicamente qui un contatto diretto: classica insinuazione di infimo livello. Con telesone il gabibbo sono solo insulti, inizia lui non io, perchè non vuole rispondere su Vitale, infatti da allora cancella i commenti ANCHE SE NON HANNO ALCUN INSULTO. Qui invece hanno censurato il mio commento dove descrivevo il barnum itinerante messo in piedi dalla Vitale Entertainment (non esiste), spettacoli ovunque per far soldi con libri e dvd, quindi chi ne scrive ridicolizzandoli non è ben accetto. Mica han capito che continuerò a scriverne, cancellare peggiora la faccenda. Ciao. --- # 26 commento di unoqualunque - come al solito non capisci niente e non entri nel merito, sei solo capace di MENTIRE come il tuo amicone renatino. unfalsoqualsiasi, sempre il solito, ma diverto troppo a menarti per il naso :D ---- Questo lo riposto ad libitum, fate voi.


# 135    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 22/9/2010 alle 21:15

# 124 commento di unoqualunque - "l'idea che tutti nasciamo con le stesse capacità é stalinismo allo stato puro, oltre ad essere una menzogna scientifica." ecco, talvolta scrivi cose sensate, tipo questa. ed infatti si nota che è esattamente così dai tuoi scritti. non serve che scenda nei dettagli, vero? ;) -- "il sempliciotto" è il tuo biscotto, la colazione dell'uomo mediocre :D


"l’alto tasso di impunità di certi reati fa sì che le forze dell’ordine riescano a sequestrare soltanto il 5% della droga circolante, che a dispetto delle statistiche ufficiali ammonta a ben 100 tonnellate annue." se li beccassero tutti dove li metterebbero? notte notte


Marziam mia (e imploro venia agli altri utenti se me ne 'approprio'), innanzitutto ti ripeto che non devi scusarti di nulla poichè le tue corde, anche qualora fossero in distonia con le mie, sono comunque candide e splendenti; poi, se per pura ed esclusiva voglia di condivisione, ti segnalo un book, un sito o altro, sappi che la mia intenzione esula totalmente dalla voglia di infliggere a te (figurati...) o a chiunque altro una 'stoccata': è contro il mio modo di pensare e di essere, e pur comprendendo che una magister è comunque inevitabilmente, involontariamente, inconsciamente touchèe (la penultima 'e' ha l'accetto opposto, ma non la trovo sul pc...) se un discepolo le 'segnala' qualcosa, ti prego di accettarla nella più onesta visuale possibile (altrimenti mi togli la gratificazione di condividere intellettualmente.... un bottone con te). E poi, e questo te lo dico sull'onda elettiva, ti assicuro che sono tra le persone meno marpione che conosco (anche se non si conosce mai veramente se stessi); i miei familiari o amici veri mi hanno anzi sempre accusato dell'opposto; di rispettare più l'usciere che il direttore, di amare più l'Inter che il mio conto in banca, di aver sempre anteposto il gusto di 'spicciare' il pesce alla telefonatina al momento e alla persona giusta. Non ne sono capace, al di là che talvolta potrei addirittura volerlo. E ti supplico di spiegarmi lo scritto, l'argomento, anche il solo sentore, che possa aver 'meravigliosamente' (sì, talvolta, marpione vorrei esserlo davvero) ingenerato in te questa anche solo sensazione. Qualora ti riferissi al mio post 87 sulle 'sabbie mobili', tra l'altro successivamente meglio (pensavo fosse chiaro) esplicato, ti assicuro che se lo leggi un minuto in più, è perfettamente in linea con tutto quello che in questi due mesi (è la mia giovin vita ici-bas o ici-elèvè, l'accento è ovviamente sempre quello sabgliato) ho ripetutamente scritto. E in quanto alle frequentazioni (me ne son bastate due all'Università per fu


all'Università per fuggirne via, solo dalle presunte lezioni ovviamente), by internet o by vita, le auspicherei, promuoverei, parteciperei; spesso però mi assale (al di là dell'impossibilità fattuale) il dubbio che ci abituino a fossilizzarci e relazionarci sotto un solo tetto. Infine, usurpando il link concessomi, ti dico che propro quel tipo di collaborazione (per l'occasione probabilmente architettato dalle case editrici, anche se è raro che Vasco condivida ciò che non pensa e non stima; e anche se ci vorrebbe estremo 'coraggio' per non condividere e 'amare' Franceschino), quel do ut des, quello scambio di sensazioni, pensieri, persino individualità, è la mia speranza e forse l'unico modo per rendere questo Paese leggermente meno invivibile. E il nuovo link... ora non ce l'ho (anche perchè sei la prima a cui ho risposto), ma se non ti adagi sul guanciale...




Era anche per Paso...




'''numero dei consumatori giovanissimi è in continua crescita. Sarebbero sette italiani su cento, tra i 14 e i 54 anni, ad aver fatto uso di cocaina almeno una o più volte nella vita. Il 15% di coloro che si rivolgono ai Sert chiede di essere aiutato proprio per disintossicarsi dalla cocaina.'''--http://www.giovani.it/news/italia/amato_cocaina_allarme.php-----------'''Dallo studio è emerso che i consumatori "ricreazionali" italiani sono al primo posto nella prevalenza per l'hashish (85 su 100 ne fanno uso, contro i 63 di Amsterdam) e al secondo per la cocaina (37%) dietro Londra (66%).-http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo472022.shtml


''Di più: è proprio l’osservatorio di Bru­xelles che ci segnala come l’Ita­lia sia fra i cinque paesi che consumano più cocaina in Eu­ropa, insieme alla Spagna, la Gran Bretagna, la Danimarca, l’Irlanda. Per capire: la media Europea di consumo della polvere bian­ca è di circa lo 0,4% della popo­lazione. In Italia è dello 0,8%. Per capire meglio: a dispetto di un consumo dell’1,1% spagno­lo e dell’1% inglese non c’è pa­ragone fra la cocaina che si con­suma a Milano e a Londra. Mi­lano stravince. Le analisi le hanno fatte al­l’Istituto Mario Negri di Mila­no, analizzando le acque reflue delle città (oltre Milano e Lon­dra anche Lugano e altre quat­tro città italiane). I risultati li spiega Silvio Garattini, respon­sabile della ricerca: «Abbiamo calcolato che a Milano si consu­mano ogni giorno una media di 9,1 dosi di cocaina per mille abitanti, contro le 6,9 di Lon­dra (le 6,1 di Lugano, 7,4 di La­tina, 4,7 Cagliari, 3,2 Varese, 2,1 Cuneo). Siamo rimasti dav­vero sorpresi. Non ce lo aspet­tavamo ». Milano sorprende e spiazza. Sempre. E non è un caso che la Lombardia guida (dati Cnr) la classifica delle regioni che con­sumano più cocaina: 3,4% del­le persone fra i 15 e i 64 anni, seguita dal 3,2% del Lazio, 3% del Piemonte, 2,6% della Ligu­ria.''--http://www.corriere.it/cronache/09_novembre_06/cocaina-italia-arachi_95b25b00-ca9d-11de-89f9-00144f02aabc.shtml.


Ah che bello ritrovare qualche nonsense in questo spazio, espressione maxima della nostra evoluzione, della capacita' creativa e ricreativa, senso di responsabilita' e di onesta'. E ora c'e' anche un sottoscala per varare fini analisi metodologiche, ma ancor piu' psicologiche, con traduttori simultanei dall'italiano al latino per chi avesse difficolta' a capire il primo, consigli su film e musica appropriati per la terapia personalizzata, stesura di testi poetici da analizzare un po' come si analizzano i disegni dei bambini per capirne il subconscio. E poi insistenti inviti a lasciare commenti, emails, tracce d'identita' e dati personali a uso e consumo di tutti, per essere sempre piu' veri...superuominituttiattaccati. Mi riprometto di entrarvi a scrivere di me qualora avessi bisogno di supporto psicologico, una terapia cosi' completa e aggratis non me la faccio sfuggire, sapere di poter contare su un team di esperti di tal fatta e' un gran sollievo. Naturalmente iniziero' col rituale d'obbligo del morphing, anche da diversi ip, che rende tutto piu' ludico e trasparente, uno spasso per setacciare ed esprimere al massimo il proprio super ego. Per ricambiare poi potrei stilare gli altrui profili psicologici, sulla base delle proiezioni che emergono dalle parole di conforto o di critica verso di me, ognuno potra' specchiarsi e curarsi, la potremmo chiamare associazione di mutua guarigione no? Avete avuto un'idea fantastica, chiamatemi quando cominciano le sezioni di autocritica, non me le voglio perdere. Dovreste spammare l'iniziativa in stile skyline con tanto di logo, mi sorprende che ancora nessuno lo abbia fatto. Ma rispetto la vostra strategia di low profile, con tutti gli invidiosi che girano in rete! P.s. Non e' sempre vero che in Italia non esiste la meritocrazia. Il governo che abbiamo e' esattamente quel che ci meritiamo, e i vari paladini hanno esattamente i seguaci che si meritano. Sembra quasi che il sistema meritocratico in Italia funzioni sempre me


sempre me-glio. Saluti.


@144. Ciao Annuska l'ironia fine e sottile come la tua, non è mia ironia ora, lo sai, è sempre un grande dono naturale. Se non lo credessi anche tu non la esibiresti, godendone, giustamente, come fai.Ci capiamo anche se a livelli differenti...forse per ragioni di età? ciao, buona giornata...senza ironia of course!


Annuska, proprio ieri sera riguardavo il primo post di questo blog, con la motivazione del nome "voglioscendere" e, guarda caso, mi sa che gli autori già da allora non volessero proprio una palestra (figurato)o accademia tipo scuola d'Atene, come vorresti forse tu o, quasi sicuramente, Renzo, (sic ieri rispondendo ad homofaber)= scambiare opinioni su fatti documentati solo con gente al suo livello intellettivo, e di preparazione e di capacità dialettica. Mi sa che Marco, Peter e Pino lasciassero più porte aperte anche ai meno colti o dotati, o anche ai dotatissimi che sanno che l'ironia è l'atteggimento di oggi più adatto per sopravvivere allo sfacelo sociale. - voglio scendere dal panico che sale...ricordi? quindi qualcuno è volutoscendere nel sottoscala, trovato a caso, insieme...
http://www.voglioscendere.ilcannocchiale.it/post/1620228.html


E bravi, avete cancellato parzialmente gli insulti di Renzo C, ma avete cancellato più o meno tutti i post di 'risposta'. Ma perché ci tenete tanto a fare da balie ad un troll?


In Parlamento, Francesca, in Parlamento._ Vedete come sfamare i Troll sia un'opera di grande utilità per i suddetti. Guardate come il solito Renzo ha 'deviato' tutta questa discussione. ARTICOLO DI MT: si parla dei finiani e del loro strano rapporto con la coerenza. Il fatto che gli si dia 'apertura' non vuol dire che siano anche assolutamente affidabili, lo capirebbe anche l'ultimo dei pirla. Ma siccome MT ha speso parole per Fini, allora poi l'incoerente è lui se critica questa fazione politicante. Bon. ___ Atto 2: arriva uno che si lamenta di come la Borromeo sia una raccomadata più che una capace, infatti è da tutti intervistare Dell'Urido, giusto? E senza fargli da zerbino, poi. ___ Renzo il troll non resiste e subito si fionda ritirando fuori tutte le cazz.. hemm, le discussioni che lui razionalmente ha sostenuto e che a suo dire, dimostrano come MT e la Borromeo siano dei pirla/incapaci/incompetenti o altri insulti a piacere, che c'é solo l'imbarazzo della scelta.___ Atto ultimo: di quel che ha scritto MT non se ne ricorda/non se ne frega più nessuno, naturalmente a Renzo questo fa piacere, perché essendo lui profeta di verità avrà senz'altro gradito che oggi COSENTINO è stato semi-graziato dai suoi compari del Parlamento. Ma checcefrega al nostro Renzuccio, lui deve attaccare la tipa del FQ, non gli bastano Telese e MT, cerchiamo di capirlo, sennò che troll sarebbe. ___ Quindi: piuttosto che perdere tempo con la storiella dei finiani, perché non discutere del dito, che volete che sia il Cielo a confronto? Eccolo qua il Renzino nazionale, il suo 'non-essere' è tutto qui. Lui è proprio 'l'invecista' della situazione. E all'invecisti che ci vogliamo dire? Soltanto una parola conta, no? Mica ti puoi fermare a discuterci? Tempo perso. Una sonora pernacchia solleticherà se non il loro ego, le loro orecchie virtuali. Compatiamoli, se lo meritano.


E ora trovami COSA non va del post di cui sopra. E fatemi un piacere, se questo blog è in concorso per il premio macchianera, tra censure e troll autorizzati, allora vuol dire che la situazione è COMICA, se non TRAGICA. Quando A) smetterete di tenere i troll a squatterare per questo blog rendendogli possibile insultare a rotta di collo MT e affini, visto che è il loro unico passatempo, e ci riferiamo in particolare ad un certo 50enne bolognese prepensionato che usa facce altrui; e B) smettete di cancellare i commenti di chiunque vi sembri 'sgarbato'. Chiunque, chiaro, tranne quello lì. Allora se ne riparlerà di 'premi'. La vs gestione di questo blog è talmente delirante, che da un lato permettete a certi tizi di fare 100 post senza dire niente, se non allungare la discussione senza costrutto; e dall'altro, togliete dei post che sono quanto meno doverosi quando si vede arrivare gente che non ha niente da fare tutto il giorno, che si diverte ad insultare PROPRIO I VOSTRI AUTORI. Altrimenti, diteci che linea politica VERA seguite, perché un mod. non può essere così inetto, deve esserci una logica precisa dietro.


Renzo, ho letto il link a cui ti riferisci, ma c'è solo un... "Mi dispiace per gli imbecilli, ma dovranno farsene una ragione", senza che venga minimamente menzionato il tuo nome o il tuo nick, almeno che non sia stato successivamente tagliato, ovviamente. In base a così poco materiale, non saprei proprio come formarmi un giudizio; se mi offri qualche riferimento in più...


S.m 149@ non so se il tuo messaggio è per me: ogni tanto compare un'altra Francesca, che non sono io. Comunque, penso che tu ti riferisca ai messaggi che avevamo scambiato renzo ed io in relazione alle nostre opposte visioni in relazione alle "politiche sulla droga". Poi ho sentito dire che non si deve andare sul personale, e ho visto che il personale crea una grande ilarità. E' la sagra dei dibattiti monchi sul pubblico e sul privato; certo per uscire dall'ilarità c'è tutto un pezzo che non posso fare io sola, nemmeno consultando la 3cani. ciao


Ciao Marziam, l'eta' sicuramente ci pone su livelli differenti, ma non dovrebbe ostacolare la comprensione...potrei essere una tua ex-studentessa di parecchi anni fa?! Per quel che mi riguarda non cerco dialogo con persone dotate di chissa' cosa, e quanto a cultura la mia e' gia' molto limitata, quella degli altri non mi permetto di giudicarla dalle righe che leggo qui. Mi basta un dialogo onesto, tutto qui, poi so di avere sempre da imparare da chiunque, e qui ho imparato da molti. Se il sottoscala soddisfa maggiormente certe esigenze personali nulla da eccepire. Sono solo certi metodi, e i continui attacchi diretti e 'indiretti' concentrati su una persona che mi lasciano perplessa, oltre a sembrarmi dettati solo da acredine. Diciamo che il tutto suona come una mera vendetta personale per motivi molto personali, e stona con certi nobili propositi, ma puo' essere solo una mia impressione. Ho letto il link che hai postato, non vedo nessun ostacolo agli intenti descritti dagli autori; solo il panico rischa di salire se non si mette un freno all' emotivita' eccessiva, se poi la si nutre in branco, ancora peggio. Ben venga quindi qualche doccia fredda ogn tanto;). Per il resto in questo spazio non esiste l'obbligo di relazionarsi e si puo' sempre scegliere di ignorare chi ci sta antipatico o ci sembra troppo esigente, colto o dotato no? Buona serata...e non stancatevi troppo nel sali e scendi :).


Grazie, Annuska della risposta. sei stata corretta come sempre. ciao.


ciao homofaber, e ciao a tutti, senti per la -- é -- con accento inverso premi Alt e digita nel tastierino numerico il numero 0233 e avrai la tua é con accento inverso -- :) di nuovo ciao a tutti


Grazie Mig e soprattutto bentornato...


@S.m: non ti ho più letto. comunque, dopo mesi e mesi di continuo giarare tra un blob e l'altro nel tentativo di controllare il territorio sterminato di internet mi arrendo. passo volentieri ad altro: ci sono un sacco di cose più vitali da fare. quella degli accenti della casa, così com'è, fa ridere, se si è di buon umore. se posso, ti chiedo un favore: se c'è qualcosa che mi riguarda mi piacerebbe poter dire la mia, senza incassare ad oltranza... se ti va mandami una email al solito indirizzo: u-ffa@live.it che vengo a vedere. Ciao



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti