Commenti

commenti su voglioscendere

post: Bossi, il roditore

da Vanity Fair, 6 ottobre 2010 Il solo lato divertente del razzismo leghista di casa nostra lo puoi apprezzare appena passata la frontiera svizzera, tra Chiasso e Lugano, chiacchierando con i cugini leghisti del Canton Ticino quando ti spiegano che le tribù padane di Como, Varese, Verbania, con annessi Suv neri e partite Iva in bianco, sono in realtà spregevoli “ ratti italiani ”. Topi dentro il formaggio della ricca Svizzera. Gente che “viene da noi a rubarci il lavoro”, come ha appena dichiarato tale Giuliano Bignasca, svizzero col pedigree, leader della Lega Ticinese. Perché il contrappasso di ogni razzista è di essere schifato da un razzista equivalente, che per privilegio geografico è stato sgravato un po’ più a Nord. Il quale considererà suo e indivisibile il ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Corrias un mare di banalita', di populismo da bar. Scrive il nulla, una pagina bianca ha piu' senso del pensiero di Corrias


Luciano De Crescenzo, nel suo "Così parlò Bellavista", impersonando l'omonimo professore diceva "si è sempre meridionali di qualcuno". Sempre De Crescenzo poi, commentava così l'allora fenomeno Lega: “L’ho detto a Bossi quanto è grande la differenza tra sudisti e nordisti. Quando i suoi antenati celtici erano ancora barbari aggrappati ai rami, i miei antenati greci erano già froci”...




Povero Umberto, anziano e malridotto....con l'erede Trota, al nord stanno in buone mani. Auguri


L'Umberto è pericoloso, lo sto dicendo da un pezzo, a quanto pare quasi nessuno lo prende sul serio, invece è micidiale. Nel caso migliore, aumenteranno le tasse dell'Italiuzza federata, nel caso peggiore aumenterà a dismisura il debito nazionale, già catastrofico.


ANSA-Consulenze fantasma e quel doppio stipendio a Roberto Maroni e alla sua assistente.La notizia anticipata dal sito de L'Espresso parte da una indagine della procura di Milano. Secondo l'accusa il politico leghista avrebbe incassato alla vigilia delle elezioni del 2008, 60 mila euro. Roma Ladrona!!! Muaahahahahahhahahaha!!


# 7    commento di   iocuriosaavventura - utente certificato  lasciato il 7/10/2010 alle 21:55

ho letto del blog , il sottoscala , grazie di tutto ci si vede domani ciao


# 8    commento di   iocuriosaavventura - utente certificato  lasciato il 7/10/2010 alle 21:56

assisto .... alla fine della seconda repubblica ..
politicamente


Il razzismo strisciante (ed in tanti casi palese) della Lega può essere smontato in mille altri modi, non certo con i corsivetti che scrive lei caro Corrias. Anche perchè, le rammento, il razzismo (o comunque l'intolleranza verso che ci abita vicino) è purtoppo praticata a tutte le latitudini ed in tutti i paesi, con modalità diverse ma comunque assimilabili. Le sue banalità, caro Corrias, confermano quello che lei è: un limpido esponente di quella sinistra "salottiera" e con la puzzetta sotto il naso, che pontifica sulle pagine di Vanity Fair e si atteggia ad "alternativa" intascando soldi dal padrone che finge di contestare.


ohddio la santanchè!


Nico)))la, "il razzismo (o comunque l'intolleranza verso che ci abita vicino) è purtoppo praticata a tutte le latitudini ed in tutti i paesi, con modalità diverse ma comunque assimilabili", per cuirosità, quale sarebbe la differenza fra quello che scrive elei e quanto ha scritto Corrias: "Perché il contrappasso di ogni razzista è di essere schifato da un razzista equivalente, che per privilegio geografico è stato sgravato un po’ più a Nord. Il quale considererà suo e indivisibile il territorio dove ha pascolato in gioventù il cervello. E si sentirà in diritto di squittire insulti verso il proprio Sud, confermando sempre la regola. Compresa quella di essere a sua volta umiliato da latitudini maggiori, magari quelle di un uno scandivo, un eschimese, un merluzzo"?


Ti ricordi (o hai mai saputo) come si chiamano i ratti in Sardegna? MEDRONASA... una parola che probabilmente deriva da merda... infatti questi ribrezzevoli animali abitano nelle fogne, ospitati dai titolari unici aventi diritto: gli stronzi veri. - - - - - - -- - - - - - - e questi animali non cambiano mai, neanche quando cambiano compagna... essi non si curano mai dello sporco che gli sta intorno... e quando lo fanno... gatta ci cova. - - - - - - - --- - - - - NON VOGLIONO MOLLARE... la loro politica è rivolta esclusivamente ad IMPEDIRE AL POPOLO di sollevare la testa e conquistare la sua DIGNITA' ............... TUTTO QUI .............. Non esiste nessun mistero circa i motivi di questa crisi, la verità è che chi governa questo stupido paese, è disposto a mandarlo in rovina pur di non rischiare di cedere il passo a cittadini e progresso.... "l'ingordigia e lo spirito di conquista" di questi mafiosi, per quanto sentimenti primitivi, sono gli elementi che muovono i neuroni dei nostri aguzzini... ma i nostri aguzzini hanno anche paura... anzi terrore al pensiero di perdere la loro posizione di privilegio... e quindi combattono tutto ciò che minaccia di procurargli un simile dispiacere... L'OPINIONE PUBBLICA E' LA CHIAVE DI TUTTO ecco perchè minacciano i giornalisti, li licenziano... e vogliono anche privatizzare la RAI! RESISTERE RESISTERE RESISTERE!!!!
http://www.sardegnademocratica.it/index.html


purtroppo il "pessimismo dell'intelligenza" fa ragionevolmente pensare che tutto è già precotto , masticato e digerito dai palazzi della politica.


abito a Como e so per certo che i ticinesi, al di là del "buco" (così viene chiamato da loro il tunnel del San Gottardo), dagli svizzeri tedeschi sono discriminati e considerati men che zero!!! No comment!


OT. Peccato che il killeraggio contro Boffo e Fini non sia stato troncato sul nascere come quello avviato contro la Marcegaglia, salvata dall'intervento di un deus ex machina (si parla di Confalonieri, ma scommetto che sia stato il livello più alto ad intervenire, il livello del deus... mandante, appunto, preso con le mani nel sacco; ma c'è sempre un imbecille pronto a pagae per lui).


Sottotitolo da Repubblica: "Il Cavaliere teme un coinvolgimento nelle intercettazioni del caso Giornale-Marcegaglia. A Palazzo Chigi torna il sospetto di un asse tra Fini e i pm per rovesciare il governo e si pensa di rilanciare la battaglia contro le intercettazioni" Come chiamarle: toghe nere? Insieme a quelle rosse fanno il diavolo. Roba da far paura anche al presidente... del diavolo. Scherzi a parte: a noi interessa la verità. E sarà la verità accertata a far cadere Scarface II, che per contro ha un sacro terrore della rivelazione della verità.


26 commento di Roland - lasciato il 8/10/2010 alle 9:32 Parole sante.subito. buongiorno Roland!


# 18    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 8/10/2010 alle 10:14

# 28 commento di marziam - Non sono solo le parole sante, è santo tutto il Rolando, magari potrebbe chiedere a Bocca cosa ne pensa di questa storia nel link ;) Ahh, su ciancimino mica ha risposto alla baggianata scritta ieri: attendo fiducioso la santa rettifica :D
http://www.santiebeati.it/dettaglio/92787


Bella la vignetta che accompagna questo articolo. "La Lega vuole la capitale del Nord e il capitale del Sud". Ah Ah Ah Il capitale ...del Sud, che fantasia, come se ce ne fosse!


p.s. Splendida la Santanché ieri sera, beato chi gode della sua intimità.


# 15 commento di Roland - ci parli della Mondadori dai peppiacere?


che spettacolo deprimente Anno Zero ieri sera,la pazza isterica, vipera e volgare santachè offende a ruota libera De Magistris chiamandolo mafioso e Santoro che non dice niente, nessuna solidarietà ai veri giornalisti calabri veramente minacciati da parte dell'indigesto scafone bel.la sant. che si vanta dei successi (falsi) del suo governo e nessuno la smentisce, che orrore, offende la mia intelligenza, mi spiace ma ho cancellato anche questa trasmissione allineata a ballarò.


Renzo C. che vuoi? Che io dica che Ciancimino non è né mafioso né pentito?


# 22 commento di paola ___ Già, che tristezza. Pensa anche a baffone Ruotolo, fino a pochi mesi fa tutto frizzante col Ciancimino e ieri in ginoccchio da Fini.


Renzo C. Era azzeccato il tuo ritratto della Santanché, in risposta a Skymine Vagante. Peccato che sia stato cancellato; ma si capisce: funzionava solo come eco al grugnito di S., cancellato a sua volta.


''Io -racconta Sallusti- ho scritto un articolo il giorno prima dove difendevo il 'Giornale' dalle accuse della Marcegaglia. In questo pezzo dico alla Marcegaglia solo che pensi a fare bene il suo lavoro, mentre io penso a fare il mio'. Sono due mesi che il presidente Schifani dice ogni giorno in tutte le sedi pubbliche di sentirsi minacciato dall'inchiesta de 'Il Fatto Quotidiano'. Questo giornale da due mesi sostiene che il presidente del Senato sia mafioso''. ''Ma qualcuno -avverte- e' andato a perquisire la sede de 'Il Fatto' ? Mi auguro che cio' non avvenga, ma non capisco perche' se Schifani si senta minacciato non succede nulla, mentre per la Marcegaglia vengono a perquisirci''.Sallusti rivela: ''Forse la cosa che ha fatto arrabbiare Woodcock e' che ho saputo che ci sono due procure che stanno indagando su di noi, una e' quella di Napoli, mentre l'altra e' una procura del Nord. Non so perche' indaghino, ma credo proprio, temo, che se ho indovinato la prima immagino che ci sara' un'altra inchiesta''.


# 27    commento di   Pasolinante - utente certificato  lasciato il 8/10/2010 alle 11:42

@Iocuriosaavventura Ciao:-) ...grazie dei nostri duetti. Ti è piaciuto Benni sotto quelle foglie in home? ..chissà se fra loro c'è anche qualche sfumatura o linfa di colore berlino .-) @Paola 22 penso che con ieri ho chiuso definitivamente con annozero.non che ci fosse bisogno della prova di ieri.avevo gia commentato qui e altrove dell'assoluta compatibilità al grande trman show costruito per tutti i gusti del sistema e dell'antisistema che diventa sistema. La capacità di denuncia e sensibilizzazione delel coscienze non si fa in quel modo o format nè con quegli ospiti..di destra arma catodica, quindi destraccia, ma anche di una possizione ( politici e giornalisti) che dovrebbe rifiutarsi ormai di partecipare all'elettrodomestico e i suoi tormentoni incapaci di essere credibili. lo dico propri per il rispetto che ho degli intellettuali fra cui travaglio stesso e ogni loro fatica. forse non sono nemmeno curiosa, come gia negli ultimi anni, di vedere il bestiario da fantascienza presente anche in annozero. se continuerò a sprazzi a vederlo, sarà solo per vedere se sarà capace di diventare solo approfondimento vero, senza alcuna arma MAI PIU di intrattenimento a distrazione sia delle masse più critiche, e quindi figuriamoci delle altre. Li vedo come andare allo zoo, ma non nella parte bella di certi giri che ancora si possono fare ad esempio nellacquario di genova con certi vetri cristallini di un mondo marino altrimenti non visibile, ma di animali tutti in gabbia ,chi piu chi meno consapevole di esserlo.dovremmo se ne avessimo i mezzi, provare desiderio dal basso al basso di liberarli uno a uno, ma alcuni sono cosi feroci ,come la belva maschio santanchè,che occorerrebbe una base difficilissima da costruire per liberarli/si insieme.


# 28    commento di   Pasolinante - utente certificato  lasciato il 8/10/2010 alle 11:43

ec ma nche di un'opposizione............................ps un bacetto speciale stereofonico a Roland....a dopooooooo


Sissy93 Mondadori chi? Ahhh, la casa editrice che nel 1996 - 3 anni dopo il tuo 93 - ha pubblicato "SISSI" di Avril Nicole. Contenta?


Woodcock: un nome, una garanzia. Forse abbiamo trovato chi la mette in quel posto al Berlusca. Grande Luigi De Magistris ieri, composto fino alla fine, ma alla fine ha rigettato tutte le accuse di mafia al legittimo proprietario ed ha mandato a quel paese la ducetta Santa de ché.


# 29 commento di Roland - no, quella cosa in latinorum intendevo. Mi manderebbe in brodo di giuggiole. Oppure se preferisci raccontaci di Goehring che poi invece era Goebbels.


Abbiamo scoperto che il trio Feltri Sallusti Porro, non sono giornalisti, ma dei simpatici comici-Porro dice che le sue telefonate ad Arpisella (addetto stampa di Marcegaglia) erano di tono scherzoso, come scherzosa era evidentemente la minaccia di pubblicare dossier imbarazzanti sulla Presidente di Confindustria___Io sono proprio stupido, avevo capito tutt'altro___Meravigliosa la signora Santanche' che, ieri sera ad Annozero, da del mafioso a De Magistris___Anche in questo caso non ho capito una mazza, pensavo che De Magistris fosse un magistrato____Dovrò farmi curare presto e bene perchè mi sto preoccupando della mia salute mentale


# 32 commento di francesco (il vecchio) - e devi farti curare sì, perchè De Magistris non è un magistrato.


No francesco (il saggio), ci stanno lobomotizzando il cervello rigirando le frittate e facendo discorsi senza senso. A quando un istituto nazionale per la tutela della verità? Saluti.


x francesco il vecchio... beh se parliamo di comicita' ... Travaglio e' la comicita' assoluta coi suoi dati certi per dimostrare che sono tutti ladri, woodcok lodato qui altro comico .. uno che interroga Totti, Flavia Vento che cosa e' se non un comico, De Magistris altro comico piu' sullo stile del vecchietto coi baffi(quello che faceva la vittima perche' le prendeva sempre) nei film di Ollio e Stanlio,Corrias altro comico finge di insultare chi lo paga per tenere vivo questo teatrino, annozero un cabaret dove piccoli commedianti si ritrovano come delle di figurine da operetta e dove ognuno ha un ruolo definito con un grande regista che e' Santoro. E Biagi anche lui a suo modo era un comico, un comico piu' freddo stile Buster Keaton , con il grande colpo di teatro della sua pseudo-cacciata (a suon di miliardi ) dalla Rai, e tutta la compagnia comica della sinistra difendendelo talmente comicamente che fu palese che si tratto' di una grande farsa.


# 32 commento di francesco (i lgiovine) - lasciato il 8/10/2010 alle 12:27 @ paola e @Alessandro- Ma il nostro francisco vi ha portato in giro. non ve ne siete accorti? lui è il più sveglio di tutti e si diverte alle nostre spalle vero Francys? che meraviglia sta santa!! ma dde che ? copyright dagospia






#33 PAOLA- Amabile Paola, nonostante ricorrenti attacchi di accentuata senilità, so che Luigi De Magistris "attualmente" è eurodeputato per l'IDV, anche se, tra le nebbie della memoria che se ne va,ricordo che per un certo numero di anni abbia fatto il magistrato__con i sensi della mia stima


La fonte è un articolo del 2009 del Giornale (utilissimo per scoprire le magagne della sinistra). Eppoi anche la Santanché ieri ad AnnoZero ha ricordato l'infinità di processi alla pubblica amministrazione orchestrati da De Magistris e caduti nel nulla. De Magistris era presente alla trasmissione e non ha saputo replicare, dunque non ha smentito. Sicuramente questo è più attendibile di una pagina su Wikipedia gestita con tutta probabilità da De Magistris o da un suo/a sottoposto.


...Basti leggere, per esempio, il parere con cui il Consiglio Giudiziario si espresse sulla nomina di De Magistris a magistrato di Corte d’Appello: doveva essere un passaggio scontato, solo un timbro per consacrare una progressione in carriera che i Consigli Giudiziari tendono quasi sempre a rilasciare in positivo: i magistrati giudicati negativamente, di norma, non superano l’uno per mille del totale. Ma nel caso di De Magistris, il 18 giugno 2008, il relatore Bruno Arcuri fece suonare una musica che raramente si era sentita in una sede come quella: «Il dato certo è che il dr. De Magistris è del tutto inadeguato, sul piano professionale e sul piano dell’equilibrio e sul piano dei diritti delle persone solo sospettate di reato,a svolgere quantomeno le funzioni di pm»...(fonte: Il Giornale, 29 aprile 2009)




@ezio. Il fatto che De Magistris sia considerato inadeguato da organi deviati è un merito, non un demerito.


@Alessandro. E chi lo stabilisce che siano organi "deviati"? Tu? Io? Di Pietro che lo ha candidato?


Ascoltare la Santadecchè è un po' come ritrovarsi proprietario di un appartamento a propria insaputa


@ezio. Quel garantismo travestito da impunità sventolato da Berlusca & cricca contro i magistrati che osano ostacolare il loro losco giro di affari. Il link da te portato ne è pieno.


Ma chi? Bruno Arcuri?? ahahah che barzelletta Ezio. Torna in cucina..


A Verona diciamo "meglio un ratto in casa, che un leghista in cantina"


@Tolomeo: alcuni giorni addietro parlammo della questione Atlantis World. Tu affermavi che avrebbe fatto una mega-evasione di 90 miliardi di euro con 20.000 slot machines non collegate agli uffici dell'erario. Oggi apprendo dal "Fatto Quotidiano" che la maxi evasione é di 88 miliardi di euro ed é la somma di diverse società che avrebbero compiuto irregolarità; la parte dell'Atlantis World sarebbe di 31 miliardi e 390 milioni di euro. Il che farebbe ammontare a circa 1.500.000 euro di evasione pro-capite per slot irregolare. Ora bisogna capire su quanti anni é stata calcolata questa evasione. Nessun giornale ne ha fatto ancora menzione.


A giudicare dal numero di "accoliti" odierni, sembrerebbe che la coda alla vaccinara servita sotto al Parlamento (eh si questa é la patria dello stile… del made in italy…) fosse un tantino avariata. O forse era la polenta? O forse entrambe?


# 51    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 8/10/2010 alle 14:42

# 23 commento di Roland - Beh hai scritto che è un pentito, invece non lo è. Lo hai accostato a spatuzza che invece pentito è, e si spera sincero, viste le recenti novità di brusca. --- Sì peccato per il profilo che avevo fatto della daniela, credo possa andare da brunone se gli serve il "plastico" di an :D Ha dato del mafioso a De Magistris (che non è mafioso, è solo scemo) perchè le ha detto di andare a chiedere a (non ricordo chi) riguardo a (non ricordo cosa). Sì, ok, sono assai lacunoso, ma ho la ram piena :) Perchè De Magistris scemo? Bahh anche solo per aver votato la direttiva europea che ci regala un po' di nucleare nel mix energetico nazionale: il link dovrei averlo da qualche parte, oppure Vulpio blog. Ciao.


# 52    commento di   laressi - utente certificato  lasciato il 8/10/2010 alle 14:50

"I romani sono porci",al pranzo si è "ingozzato" come l'animale nominato. Quando si tratta di "magnà" sono tutti "insieme appassionatamente".
Libere_idee.ilcannocchiale.it


certo che ieri la Santanchè a dire a De Magistris "devo scendere dai tacchi" veramente irritante e senza pudore di fronte alla verità. Un grande quel ragazzo( " i diari di Mangano" per intenderci) che la rafficata di verità incontrastabile!!


scusate l'errore evidente, ma ho scritto velocemente... con la


He he ... appena ho visto il cartello subito mi è venuta in mente la Lega Ticinese che conosco bene, i cui dirigenti sono spesso a pranzo coi ratti padani e ho pensato immediatamente alla mitica frase attribuita a Robin Williams : "Il soffitto di un uomo è il pavimento di un altro uomo". Solo che questi prima criticano chi sta al piano sotto, poi si scambiano d'appartamento e ricominciano da capo e la cosa incredibile è che i trogloditi che li votano non se ne accorgono. PS/OT : Ieri bellissimo il film su rai tre.


@unoqualunque. Avendo liberalizzato il gioco d'azzardo "videopoker" all'inizio del governo Berlusconi 2001 ed essendo lo scandalo del 2005 si pensa che l'arco temporale sia quello del lustro. Se leggi il fatto, scopri che il giro di affari di questi signori è di diverse decine di miliardi di euro l'anno, e se leggi l'articolo di "fainotizia" dell'altra volta, ventimila macchine su quarantamila su non erano connesse alla rete e non denunciavano introiti ai monopoli (ciòe metà del gioco d'azzardo dei videopoker era in NERO). L'altra volta tu dicesti, che era la più grande evasione fiscale mai fatta, io non sono del tutto d'accordo visto che essendoci di mezzo la mafia, cioè lo stato il concetto di evasione è del tutto relativo. A dimostrazione di ciò nell'articolo del fatto ONLINE si legge poi : "... Così, mentre la Procura della Corte dei Conti conduceva in solitudine l’inchiesta, i Monopoli guidati all’epoca da Giorgio Tino non esigevano le penali. I pm hanno chiesto 1,3 miliardi di danni a Tino, nel frattempo nominato VICEPRESIDENTE di EQUITALIA GERIT.. " dal che si evince che il fisco in realtà e probabilmente gli italiani non versano tasse ma il pizzo.


@unoqualunque, scusa per evitare inesattezze, questo dovrebbe essere uno degli articoli originali ... è del 15 agosto 2007 http://www.utileweb.com/notizie/Articoli/Economia/Videopoker,_100_miliardi_non_riscossi_dai_monopoli_e_finiti_alla_mafia/


@Tolomeo: io cerco di entrare nel merito della notizia con un approccio economico. Se il calcolo per l'Atlantis dell'evasione é di circa 1,5 milioni di euro a slot. Tu presumi si tratti di un calcolo basato su 5 anni, tuttavia non esiste menzione di tale dato temporale in alcun articolo. Si parla di 15 miliardi di entrate (al netto degli oneri di concessione?) in soli 6 mesi di tutto il "pianeta slot" in Italia. Assumendo che sia un dato al netto degli oneri di concessione, il lordo sarebbe di circa 30 miliardi in 6 mesi, ovvero un giro d'affari di 50 milioni di euro a settimana… Ovvero ogni italiano spenderebbe 1 euro circa a settimana in gioco d'azzardo. Che sia questo il modo in cui si sia ricostruito il dato? Oppure é un dato ufficiale incontrovertibile? Se così fosse l'allarme sociale del gioco d'azzardo é a livelli pazzeschi, pari a quello della droga.


@Tolomeo: grazie per il link. Ora si comincia a capire meglio come si é calcolata effettivamente quella cifra enorme: é compresa nei cespiti anche la multa oraria di 50 euro per ogni ora in cui la slot non era collegata via modem alla centrale. Credo però che in tutto questo anche i gestori delle attività presso cui tali macchinari vengono installati abbiano fatto la loro parte. Ricordo che quando si regolamentò la cosa c'era di mezzo anche la questione della velocità di gioco, per cui le macchine regolari erano molto più lente e dovevano accettare solo monete e non anche banconote. Direi che ci sono molti aspetti da considerare in questa cosa.


carlo, "woodcok lodato qui altro comico .. uno che interroga Totti, Flavia Vento che cosa e' se non un comico", visto che si trattava di presunte vittime di ricatto chi avrebbe dovuto interrogare? "Corrias altro comico finge di insultare chi lo paga per tenere vivo questo teatrino", in effetti sappiamo che lei preferisce quelli che sanno dimostrare la propria gratitudine (che è cosa per pochi grandi, vero?) vendendosi a chi li paga, magari invocando le dimissioni di chi mente agli italiani mentre difende chi gli passa lo stipendio quando fa altrettanto; "E Biagi anche lui a suo modo era un comico, un comico piu' freddo stile Buster Keaton , con il grande colpo di teatro della sua pseudo-cacciata (a suon di miliardi ) dalla Rai", incredbile in tanti si scandalizzino per i soldi (leciti) degli altri: chi lo dice che non ci sono più i komunisti? Per curiosità, in questa grande farsa, qual'è il suo ruolo?


...cmq si ricredano quelli che sono convinti che avere televisioni, giornali e case editrici possano avere dei vantaggi, anzi. Basta con questa litania. Adesso scusate ma devo indossare la mia camicia di forza, la mezz'ora è finita...


quasi letto , ma I'm sorry , non mi posso proprio rivelare ordini del mio dio la fortuna ..........cmq ecco mi devo rimettere le catene è finita la mia mezz'ora d'aria


# 60 commento di nonrosso - "visto che si trattava di presunte vittime di ricatto ..." Già, e chi aveva stabilito che si trattava di presunte vittime di ricatto, spendendo per giunta i miei soldi?


Dalla B alla D, può scorrere il mondo. L'Umberto B 'celebrato' da Corrias e precedentemente da Travaglio, al di là delle appropriate e ovviamente condivisibili analisi, mi solletica suggestioni con un dono neoreolistico (anche se qualsiasi etichetta riferita a un prodotto artistico mi risuona tanto di gabbia) sceneggiato da Zavattini e trasformato in celluloide e poesia di immagini da Vittorio De Sica: l'Umberto D anni '50 (tra l'altro osteggiato e giudicato persino oltraggioso dall'allora cinguettante Giulietto) è tragicamente reale e inversamente proporzionale al papà del Trota ormai consacrato (nel senso che, in questo caso, è indiscutibile la paternità), ambientato proprio nella Roma venerata dall'iperduro, affascinante e agonizzante (già all'epoca) tra diritti violati, arroganza e umanità non troppo elevata. Ma quell'Umberto lì, anziano (solo qualche stagione in più del Nostro) e stanco di ogni maschera (interpretato, tra l'atro, non da una star ma da una persona talvolta attore, come professava il movimento generato inizialmente da Rossellini; e nel caso specifico, pur non ricordandone il nome, il protagonista era ordinariamente un professore), aveva una sensibilità, un pudore, un'umanità e soprattutto avvertiva realmente (non come qualcuno che ci inonda di slogan e borbottii volgari) quel senso di ingiustizia e omologazione al nulla, indubbiamente debordante nella caput mondi (e ve lo assicuro da romano), tanto da scendere persino in piazza a manifestare, quasi come uno scioperato, un fallito, persino 'immerso' a vendersi oggetti, orologi, tutto, tranne la dignità e il cagnolino, pur di non precipitare nel limbo degli elemosinanti. Perchè di elemosinanti a cinque stelle e nove zeri in banca, col fazzolo greve e l'italiano grammaticalmente avverso (al di là della loro visuale), questo stivale-ciabatta è ormai logoro.


io sono di verbania, e la campagna svizzera l ho trovata davvero molto offensiva. Per fortuna ci sono i simpatici ipocriti leghisti del luogo che mi tirano su il morale...


Alessandra, "e chi aveva stabilito che si trattava di presunte vittime di ricatto, spendendo per giunta i miei soldi?", in realtà io credevo che le indagini servissero a stabilire i fatti, probabilmente sbagliavo e, ad esempio, si dovrebbero interrogare i testimoni solo quando i suddetti fatti siano stati accertati, magari ricorrendo alla lettura dei fondi di caffè piuttosto che allasfera di cristallo (sistemi che costano poco o nulla), solo, a quel punto, a che pro interrogare chicchessia?


# 67    commento di   Pasolinante - utente certificato  lasciato il 8/10/2010 alle 20:32

# 62 commento di post 27 - lasciato il 8/10/2010 alle 17:59 ...non rilevare nulla.respira e diciamoci, da una catena all'altra solo ciao ...:-)


# 68    commento di   Pasolinante - utente certificato  lasciato il 8/10/2010 alle 20:39

ec al mio 67 :non rivelare


ok ..




# 66 commento di nonrosso - "in realtà io credevo che le indagini servissero a stabilire i fatti..." più che le indagini, direi le sentenze, o comunque i giudici. Che non stabiliscono come sono andati i fatti, ma una 'realtà processuale' più di qualche volta abbastanza sgangherata. Le indagini, invece, al massimo servono a raccogliere elementi. Sì, a volte sarebbe meglio affidarsi ai fondi di caffè per decidere se dare inizio ad un'indagine o archiviare, gli esempi sono numerosissimi oltre a Totti-Vento. Giorni ho lettto qui di Tortora, un caso che avrebbe dovuto far riflettere ma è stato considerato un fastidio. Ma si può rammentare Tabacci (Tonino più altri), sempre assolto o prosciolto, o Strehler (Pm De Pasquale).


Marziam, non conocevo quel blog ma mi è ben nota la la sensibilità culturale e soprattutto 'l'informazione globale' che pseudogiornalisti strappati agli scali portuali (con tutto il rispetto)riverberano quotidianamente nelle nostre lande. In quanto a Umberto D, il suo pratogonista è nella pellicola un impiegato, ma nella vita ordinaria era (credo sia comparso) un professore. Era l'iniziale credo di Rossellini e seguaci, ovvero trasferire gente comune dalla vita al set cinematografico, tentando di essere più "realisti" possibili. Se non l'hai vito, te lo consiglio (su internet lo trovi facilmente; buona visione


Gi° visto più volte faber, grazie, ora provvederò a vedere amici miei consigliatomi da altri, ma se non sbaglio anche da te, (lacuna, pare, imperdonabile!)e "Fior in inverno"-..buona domenica! 10/10/1O e a presto! qui necessita di brutto un ortolano coi fiocchi! XD (*_^)


Marziam, non ti ho mai consigliato 'Amici miei' e me ne guarderei ben dal proportelo; ho visto la prima edizione e il remake successivo (ma forse hanno 'ricavato' anche il capitolo 3)e al di là delle piacevoli trovate goliardiche (che con Tognazzi, Celi, Moschin e Montagnani acquisiscono maggior dignità e spessore) non mi ha lasciato particolari 'segni' della sua visione (e all'epoca ero giovane). Piuttosto, ti risegnalo il 'C... -come Calvadòs- en hiver', uno dei miei top five


Alessandra, "Sì, a volte sarebbe meglio affidarsi ai fondi di caffè per decidere se dare inizio ad un'indagine o archiviare, gli esempi sono numerosissimi oltre a Totti-Vento. Giorni ho lettto qui di Tortora, un caso che avrebbe dovuto far riflettere ma è stato considerato un fastidio", immagino avrà anche sentito dei decessi verificatisi negli osspedali a causa dell'imperizia dei medici, quindi immagino che dopo i fondi di caffè per le indagini (e magari il lancio della monetina per decidere della sorte di un imputato nel processo) si batterà perchè vengano chiusi costosissimi ospedali e cliniche in favore degli assai più economici guaritori filippini che operano a mani nude, no? P.s. Certo che il Caso Tortora deve far riflettere, il problema è se la riflessione è seria e tesa a impedire che si ripetano casi del genere o se è mera strumentalizzazione di chi, ad affrontare la giustizia come il presentaore fece, non ci pensa neppure (quando si citano delle vicende sarebbe bene analizzarle nel loro complesso).


# 74 commento di homofaber - lasciato il 10/10/2010 alle 20:5 touc.. ah no pardon, sono andata a ripescare, infatti mi sono confusa con "La tragedia di un uomo ridicolo" di Bertolucci....Ugo tognazzi dovrebbe avermi fatto confondere...Amici miei al tempo in cui uscì non poteva interessarmi eppure fu diretto del grande Monicelli dal soggetto già di Pietro Germi...prima o poi mi farò un'abbuffata di film ...anzi no me li gusterò come si deve.


# 75 commento di nonrosso - infatti ho scritto 'a volte'. Quali sono le volte? Ad esempio non quando un cialtrone omicida camorrista malato di mente calunnia un incensurato (in questo caso prima si indaga per bene, non si schiaffa dentro l'ncensurato). --- "immagino avrà anche sentito dei decessi verificatisi negli osspedali". Siamo d'accordo, è evidente che c'è da indagare (non necessariamente da mettere dentro qualcuno e poi indagare). Su Totti- Vento, invece convocherei i piccioncini senza tenere alcuno in galera. I guaritori filippini non operano a mani nude, ma fingono di farlo: non sono certo scemi, il reato è molto diverso. Secondo me il caso Tortora 'avrebbe dovuto' far riflettere la corporazione. Invece è stato preso come sfida fra potere giudiziario e politico. Senza contare i congrui risarcimmenti danni di cui hanno goduto i magistrati che si occuparono del caso, s'intende.


# 75 commento di nonrosso - d'accordo anche sulla differenza fra caso Tortora e mera strumentalizzazione, come mi auguro che si prendano provvedimenti seri verso un magistrato che contrae prestiti con un condannato nel suo distretto. " (quando si citano delle vicende sarebbe bene analizzarle nel loro complesso)". Già, gli esempi di Tabacci e Strehler non li certo scelti a caso.


Alessandra, da 16 anni si parla di riforme della Giustizia si lanciano allarmi per lo strapotere dei magistrati che decidono della vita delle persone (vedi caso Tortora) salvo poi tuonare al lassismo e/o all'eccessivo buonismo. Domanda, si vogliono veramente risolvere i problemi della Giustizia (che ci sono) o semplicemente delegittimare un'intera categoria perchè fa comodo a chi preferirebbe non dover rispondere del proprio operato in nome del primato della politica? I guaritori filippini fingono soltanto di operare a mani nude? Grazie della dritta e mi permetta di ricambiare: anche chi dice di leggere il futuro nei fondi di caffè o nelle sfere di cristallo mente. Comunque, avevo citato il caso dei medici che litigano perchè, a differenza di quello che accade quando è un magistrato a sbagliare (per dolo o negligenza) nessuno ha parlato di "categoria" o corporazione (o casta) invocando provvedimenti draconiani ma si sono analizzate le vicende per quello che sono: singoli casi. Lo stesso accade quando motivo di cronaca sono rappresentanti di altre categorie, militari, Forze dell'Ordine, preti...perchè? Forse perchè tali categorie non rappresentano un "pericolo"? P.s. Esistono dei motivi per cui la carcerazione preventiva è consentita, per giudicare il caso Totti-Vento sarebbe necessario verificare se sussistevano le motivazioni per i provvedimenti di custodia cautelare.


# 79 commento di nonrosso - Per Tortora il CSM aveva una soluzione facile facile, ma se n'è lavato le mani. Volendo, anche per magistrati scrocconi: come minimo li si spedisce a scroccare a centinaia di chilometri. Se invece il CSM si fida del procuratore e non approfondisce, ecco il danno. "a differenza di quello che accade quando è un magistrato a sbagliare (per dolo o negligenza) " Già, il famoso referendum. P.s. Si, i motivi sono tre e decide il gip. Ma se il PM si può scegliere il gip è già sulla buona strada. E succedeva.


Confermo l'articolo. Abitando presso il Lago Maggiore posso solo dire che anche il Bignasca (il quale pare conservi nel proprio giardino un carro armato con il cannone puntato verso Berna) è, a sua volta, considerato un "terrone" di Svizzera in quanto il Ticino sta a sud. Ad ognuno il "terrone" che si merita.


Confermo l'articolo. Abitando presso il Lago Maggiore posso solo dire che anche il Bignasca (il quale pare conservi nel proprio giardino un carro armato con il cannone puntato verso Berna) è, a sua volta, considerato un "terrone" di Svizzera in quanto il Ticino sta all'estremo sud della Confederazione elvetica. Ad ognuno il "terrone" che si merita.


Sottoscrivo l'articolo. Posso solo dire - conoscendo gli svizzeri del nord - che anche il Bignasca (il quale pare conservi nel proprio giardino un carro armato con il cannone puntato verso Berna) è, a sua volta, considerato un "terrone" di Svizzera in quanto il Ticino sta all'estremo sud della Confederazione Elvetica. Ad ognuno il suo ("terrone").


@80 Alessandra - sottoscrivo.


Alessandra, ripeto, perchè la tendenza ad associare ad un'intera categoria gli errori del singolo si applica solo ai magistrati? Per i fatti di Genova l'assoluzione degli imputati può essere comprensibile (in dubbio pro reo), ma perchè nessuno ha mai chiesto l'allontananento di chi se l'è cavata grazie alla prescrizione o semplicemente ha coperto con la sua omertà i colpevoli? Ancora, tutto il dibattito sulla Giustizia è finalizzato a risolvere i problemi o solo a salvare qualche imputato eccellente (ancora oggi si è discusso su come ripartire dal Lodo Alfano Costituzionale di cui a me, cittadino ingiustamente detenuto o sotto processo non cambierà nulla)?


Nonrosso, anzitutto siamo d'accordo sul fatto che se un magistrato scrocca alla grande agli imprenditori della stessa città vada allontanato immediatamente? --- "perchè la tendenza ad associare ad un'intera categoria gli errori del singolo si applica solo ai magistrati?" Penso che un referendum - peraltro tradito - sui magistrati riguardi tutti i magistrati, viceversa ho trattato di casi singoli. Lo stesso dovrebbe valere per altre categorie, quindi penso siamo più o meno d'accordo no?


Non credo che qui il tema sia il razzismo, inteso come "il ritenere che una razza sia superiore ad un altra", qui il tema è salvaguardare la propria richezza. Il ricco si difende dal povero, il povero dal miserabile. Il nord dal sud, gli svizzeri da quelli del nord.Qui c'è paura di perdere il benessere, Bossi ha detto che lo conserveremo all'interno dei confini della nuova terra: la Padania. Da quando l'ha promessa sono passati,ormai, 20 anni e nel frattempo le aziende, AL NORD, hanno chiuso I lavoratori, incredibile, anche qui, cominciano ad emigrare(in Svizzera per l'appunto) e gli svizzeri,a loro volta toccati dalla crisi cominciano a lamentarsi.Questa è la situazione! Ma ammetterlo sarebbe una sconfitta, una perdita di consensi, meglio distrarre e buttarla sul razzismo. Meglio razzisti che poveri!



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti