Commenti

commenti su voglioscendere

post: La stampa dipendente

da Il Fatto Quotidiano, 9 ottobre 2010 Ieri il direttore de Il Giornale , Alessandro Sallusti , ha sollevato un importante interrogativo. In un’intervista concessa all’ex direttore del quotidiano di Paolo Berlusconi, Maurizio Belpietro e andata in onda su una tv di Silvio Berlusconi, Canale 5, Sallusti si è chiesto come mai nessuno ci abbia ancora perquisiti . Durante questa specie di riunione familiare, Sallusti ha illustrato a Belpietro il proprio ragionamento. Lui e il suo vice, Nicola Porro, sono finiti sotto indagine per violenza privata perché il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia , si sentiva minacciata dal lavoro dei segugi sguinzagliati dalla loro testata. Ma questa, secondo Sallusti, è una disparità di trattamento. Perché “ il ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


"Registriamo oggi il risentimento del collega Briguglio in riferimento all'iniziativa politica di denunciare tutte le fughe di notizie dal Copasir, anche di carattere riservato, apparse sui giornali e sulle agenzie in questi mesi. Forse dimentica che, anche con il suo assenso, abbiamo gia' denunciato come CO.PA.S.I.R. all'autorita' giudiziaria piu' volte le fughe di notizie e le testate giornalistiche. Sembra, quindi, che la sua dichiarazione di oggi sia piu' una difesa politica per attaccare senza motivo chi vuole rimandare tutti al rispetto delle regole. Regole riguardanti la composizione del comitato, rispettando la proporzionalita' dei gruppi, e regole circa la segretezza delle notizie. Allo stesso modo all'on. Bocchino vorremmo ricordare che tutto il comitato e i singoli deputati e senatori che ne fanno parte gli hanno espresso piena solidarieta' al momento della denuncia ed hanno continuato, per la parte di competenza, nelle indagini al fine di scoprire la verita'. Una verita' che ancora non e' completamenta accertata e che per tale ragione non e' ancora pubblica. Una solidarieta' piena senza se e senza ma. E comunque se volessimo fare dietrologia, come ci stanno abituando i colleghi del FLI, potremmo chiederci come mai l'on. Bocchino intratteneva rapporti con agenti in servizio e sotto inchiesta della magistratura visto che la legge 124, che ben conosce, vieta espressamente questo tipo di incontri? Percio' si ritorni nel giusto dibattito della politica di sicurezza del nostro paese, si dia certezza ai nostri uomini che quotidianamente lavorano per il paese. Rinnovando tutta la nostra fiducia all'Aisi, Aise ed al Dis". Lo afferma il vicepresidente del Copasir, Giuseppe Esposito.


giusto l'articolo di Gomez... E poi suppongo che quando i redattori del Fatto hanno telefonato a Schifiani, o ai suoi collaboratori, non si siano messi a fare "scherzi telefonici" minacciando e dicendo parolacce. Avranno quanto meno tenuto un tono più consono... Sorvolando sul fatto che il dossier non c'era ancora (le dichiarazioni scomode della Marcegaglia erano ancora troppo recenti...), infatti hanno fatto solo un collage di articoli di altri (hai visto che anche i quotidiani di centrosinistra attaccano i poteri forti? perchè anche il Giornale non attacca il suo potere forte ognitanto?) mentre il Fatto stava facendo una professionale indagine giornalistica in perfetta regola, informandosi anche presso il diretto interessato, non minacciandolo per contropartite. Ricordo che c'è anche una recente Legge riguardante lo stalking (supportanto il centrodestra dovrebbero conoscerla al Giornale, dato che l'ha fatta il centrodestra...), quindi bisognerebbe fare più attenzione alle minacce telefoniche, magari alla fine precisare, "guarda che scherzavo!!!" oppure "sei su Scherzi a parte!!!"




Guardate che ci sono CI SONO i Pubblici Ministeri: P.M. e, poi, la "legge - bavaglio", siamo, già, in tanti ad avervelo detto. E, poi: non dite che non vi era stato detto, perché è così e basta.


@ 3 commento di paolo , forse non sai leggere perchè non si capisce per niente a cosa ti riferisci. Ripassa.


Lettera di diffida all'editore Einaudi del presidente del Centro di documentazione Giuseppe Impastato. A essere contestato e' il libro "La parola contro la camorra". A essere contestata e' la ricostruzione "superficiale" della riapertura delle indagini sull'assassinio di Peppino Impastato nel libro "La parola contro la camorra" di Roberto Saviano, in cui viene disconosciuto il ruolo del centro e delle lotte fatte negli ultimi trent'anni.


@Gomez ---"E, senza condurre campagne, le abbiamo pubblicate (una ventina di articoli)." -- Caro Gomez, che la vostra ventina di articoli non sia uma campagna chi l'ha stabilito? Gomez? Woodcock? la Consulta? --- "La seconda perché dà la possibilità a tutti di comprendere la differenza che passa tra il giornalismo dipendente (il suo) e quello indipendente (il nostro)." Ance qui, chi l'ha stablito? Gomez? Guido Roberto Vitale? Gigetto il pescatore?


Il padrone ce l'avete nella zucca: è la vostra stupidità: quella del "Fatto" non è una campagna, ma un'ossessione permanente contro Berlusconi!! provate a gurdarvi un po' intorno e scoprirete tanti altri farabutti!


Quando se ne andrà Berlusconi dovrete fargli una statua: tutti i quattrini che vi ha fatto fare la sua presenza in politica ve li potrete scordare!


''Hasta la victoria siempre'', lo slogan rivoluzionario coniato da Fidel Castro, avrebbe dovuto essere piu' lungo di cinque parole se il leader cubano non le avesse 'tagliate' leggendo in pubblico una lettera di Ernesto 'Che' Guevara. La circostanza e' contenuta in un nuovo documentario, in uscita simultaneamente oggi a Cuba e Buenos Aires, realizzato sul guerrigliero argentino. Castro, al momento della partenza del 'Che' da Cuba nel 1965, aveva letto la lettera ad una manifestazione terminando con la frase ''Hasta la victoria, siempre'' (''Fino alla vittoria, sempre''). Il testo manoscritto pero', secondo al ricostruzione del documentario, era piu' lungo e dopo un punto fatto seguire alla parola ''vittoria'' aggiungeva la frase ''Sempre la patria o la morte''. Parole che, a parte il ''siempre'', Castro aveva omesso di scandire. Si trattato di ''una felice confusione'', ha commentato l'autore del documentario, l'argentino Tristan Bauer, il quale nel film ''Che, un uomo nuovo'', presenta registrazioni, immagini e documenti inediti. La pellicola, gia' premiata il mese scorso al Festival di Toronto, contiene fra l'altro la voce del Che che declama versi di un poeta peruviano nel mandare un messaggio di addio alla moglie prima di partire per il Congo. Vengono pubblicati inoltre documenti finora tenuti segreti in Bolivia, dove Guevara fu ucciso esattamente 43 anni fa (il 9 ottobre 1967). Si vedono anche immagini del piccolo ''Ernestito'' nella regione montagnosa argentina dove la famiglia si era invano spostata per curare l'asma che poi tormento' il rivoluzionario.
Hasta la victoria, siempre Patria o muerte!


Eh già..è la stampa indy-pendente baby..


porro nell'intercettazione dice che c'è dietro qualcuno alla daddario Ma chi pensa che siano?


la stampa dipendente.... e la tua gomes e' libera... vi pubblica mondadori (per lo meno corrias un tuo sodale), lo stesso padrone di feltri, di belpietro giornalisti che fino a 2 anni fa' lodavate. non siete giornalisti, ma gossip.. siete uguali a corona,a lele mora e la fortuna di vivere in italia in america non scrivereste nemmeno sulla carta igienica.


per vi pubblica Mondatori intendi il solo libro sulla strage di Erba di Corrias? perchè se ce ne sono altri mi piacerebbe saperlo


dio, ti volevo chiedere la protezione per questa notte, ma non mi dai tanto affidamento da come scrivi....approfitto allora per salutare quel testone di Carlo... ciao carlo buona notte non ti affaticare troppo col cervello che l'alzheimer è in agguato!(*_^)


Ultime news: giungono voci di un passaggio di B. a Norimberga/ Un nazi-gnomo da giardino fa il saluto romano e la procura apre un’inchiesta/ http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-europa/norimberga-un-nazi-gnomo-da-giardino-fa-il-saluto-romano-e-la-procura-apre-uninchiesta-59636/


la scienza è corretta a me ha aiutato studiare la scienza .. certo poi ci sono gli errori umani ma la scienza è corretta , le persone possono sbagliare , mA LA SCIENZA nelle sue basi aiuta , ciao


HO PERSO IL DIRITTI DI VIVER , NON VOTO CERTO , cambio cittadinanza appena è possibile , evito nei limiti del possibile sempre di frequentare e comunicare con persone che hanno l'ossessione del cattolicesimo su tale struemto pubblico non si può letteralmente scrivere di più ciao




''Nel 2004 - dice Castelli che all'epoca era guardasigilli in un'intervista al Giornale a proposito del procuratore capo di Napoli - il Csm propose il suo nome per la sostituzione di Agostino Cordova, un magistrato noto per il suo carattere difficile, uno che non prendeva ordini da nessuno..'' \\ Ma poco NOTO anche per il suo sponsor politico, il PDS. I berluschini attaccano continuamente la magistratura parlando di toghe rosse e in parte hanno ragione, perchè Cordova fu proposto proprio dalla sinistra per opporre a Giovanni Falcone il ruolo di "Superprocuratore". Da wikipedia: "..In particolare, l'opposizione a Falcone dei magistrati vicini al Pds fu fortissima: al Csm, per tre volte il magistrato palermitano subì dei veti. Quando concorse al posto di super-procuratore antimafia, gli venne preferito Agostino Cordova, procuratore capo di Palmi. Alessandro Pizzorusso, componente laico del Csm designato dal Partito Comunista, firmò un articolo sull'Unità sostenendo che Falcone non fosse "affidabile" e che essendo "governativo", avrebbe perso le sue caratteristiche di indipendenza. Successivamente, quando al Consiglio superiore della magistratura si dovette decidere se Falcone dovesse essere posto o meno a capo dell'Ufficio istruzione di Palermo, gli venne preferito Antonino Meli; votarono per quest'ultimo e quindi contro Falcone anche gli esponenti di Magistratura democratica, vicini al Pds, Giuseppe Borré ed Elena Paciotti, quest'ultima poi eletta europarlamentare dei Democratici di Sinistra.."




La Stampa Barbara Spinelli *************************************** Malinconica riflessione, al solito distanziata, perché ultima della settimana,sull'apocalisse del giornalismo stampato: apocalisse = disvelamento, non + nascondimento. il giornalismo cartaceo è al viale del tramonto e in Italia, in questa particolare combinazione intrecciata di media e potere, l'agonia del cartaceo si fa cattiva e violenta.*************************** [...]Il giornalista che aspira a «trattenere» lo squasso è in costante stato di Lungo Addio, ... Il suo è un addio alle manipolazioni, alle congetture infondate, alla politica da cui è usato, ai tempi del Palazzo, a tutto ciò che lo allontana da tanti lettori che perdono interesse nei giornali scritti, troppo costosi per esser liberi. Chi vive nella coscienza d’un commiato sempre incombente sa che c’è un solo modo di congedarsi dalle male educazioni del mestiere: solo se il Lungo Addio, come per Philip Marlowe, ignora le bombe a orologeria ed è «triste, solitario e finale». (Riferimento a film Orson welles) http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/gEditoriali.asp?ID_blog=25&ID_articolo=7937&ID_sezione=&sezione=
http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/gEditoriali.asp?ID_blog=25&ID_articolo=793


*** LA FINTA ALTERNATIVA DEGLI EX PCI *** // In uno dei soliti estenuanti vaniloqui in stretto politichese pidiossino, il capo degli PseudoDemocratici Bersani ha affermato testualmente che 'oggi in Italia è impossibile un'alternativa a Berlusconi senza il PD. Per cui chi maltratta il PD in realtà vuole ancora Berlusconi' // Penso che questa frase intercetti appieno il sentimento della maggioranza del popolo italiano. Ormai la gente preferisce Berlusconi al governo a qualunque altra soluzione pasticciata da prima repubblica. // Quelli di destra preferiscono Berlusconi per ovvi motivi: ipnotizzati e drogati da martellanti campagne da bar sport, costituiscono la mandria dei buoi a sostegno del dittatorucolo di Arcore. // Una crescente quota di quelli di sinistra cominciano altresì a preferire il Cavaliere, piuttosto che l'armata Brancaleone della cosiddetta 'sinistra'. E' meglio, pensano, avere al governo un nemico dichiarato e riconoscibile contro cui lottare apertamente, che un amico fasullo dedito a pasticci, inciuci, imbrogli e doppiogiochismo sul filo della doppiezza togliattiana di matrice stalinista. // Quelli di sinistra cominciano a pensare che siano meglio dieci anni di vera opposizione - per costruire l'alternativa vera di dopodomani, la 'Quarta via' dell'ecologia e della legalità - piuttosto che cinque anni di finto governo pidiossino.


La differenza essenziale tra le inchieste giornalistiche del FQ e il comportamento dei tre moschettieri al srvizio del sovrano, Feltri Sallustri Porro (tutti per uno: il sovrano), nei confronti di Emma Marcegaglio sta nel fatto che il secondo caso è un evidente reato: un riccatto con intimidazione - come quelli che minacciano la pubblicazione di foto e video - aggravato dalla circostanza che il mandante e utilizzatore finale unico vive in un eterno e gigantesco conflitto d'interessi che continua a generare mostri sempre più orripilanti. Se il Porro afferma di avere scherzato, questo è un goffo tentativo (altri non ne ha) di rimuovere da sé l'immagine del ricattatore.


maledetti i servi di regime senza dignità e maledetto il loro infame padrone impunito.


Larussa, le "Bombe", BOMBE?!, fino a che sei in tempo: Fermati. Fatti una bella damigiana di Vino Lambrusco e una Camomilla e dopo dì, ho scherzato, era uno scherzo, guarda che prima non succede niente di male, so' parole.


Fassino, ma che dici, Fassino, "è giusto che il parlamento valuti", Fassino?!? vai con una fumatina e ripensaci anche tu, finché si chiacchiera.


Se il Caro Vecchio Marx aveva ragione e sì che l'aveva questa della Guerra e delle bombe è una "sovra - struttura" dove dietro c'è ignoranza per una Struttura economica questa sì di: Crisi, Precariato, Tagli alle scuole italiane, Università e Ricerca dalle quali dipenderebbe lo Sviluppo, Cultura, Sanità ecc. ecc. Ma dato che chi aveva qualcosa da dire d'intelligente è stato fatto fuori o è già morto, allora facciamo una semplice operazione di rimozione psicologica, che, poi, sarebbe a dire non guardiamo la Bua e ci tappiamo gli occhi e gettiamo l'occhio dall'altra parte per rimuovere. Così comincerebbe il dibattito con "parol-chiave": "Bombe"; "Guerra" ecc. Troppo facile. Conosco, già, l'obiezione: ... e la N. A. T. O.? Ma fate il piacere, la Nato è un "carozzone" post-bellico relitto della Guerra Mondiale, dovrebbe già essere stato fatto diventare un bel Museo della Guerra Fredda da circa 20 anni. Pensate piuttosto al Debito che è allarme. I mercati, i rischi di Svalutazione... Si parla di questo oggi.


ossessione contro Berlusconi? può essere, ma è molto giustificata. Che anche altri non siano degli angioletti non cancella le nefandezze nel nostro. Se non si capisce la differneza tra il Fatto, che fa inchieste su qualsiasi parte politica, almeno tutte le principali e note, e che non è finanziato da fondi pubblici, rispetto al Giornale, e quasi tutti gli altri giornali (tutti quelli principali), che fanno inchieste (se si possono sempre chiamare tali) solo su avversari politici di Berlusconi, o al massimo su mezze calzette del Pdl che hanno pestato una cacchina, significa non avere le idee molto chiare. Ok ogni definizione è relativa, ma mi sento di confermare che ad "inchiesta giornalistica" e a "giornalismo indipendente" si avvicina molto di più il Fatto (non che io sia d'accordo politicamente con il Fatto) rispetto a molti altri giornali, e soprattutto il Giornale, ma anche Libero. E non facciamo i burloni, riducendo la questione alle definizioni del vocabolario che in qualche recondito modo giustifrichino almeno formalmente qualsiasi comportamento giornalistico ancellare al proprio editore e riferimento politico.


mi fanno impazzire i berluscones, criticano chiunque si arricchisca per il solo fatto di essere ricchi, mentre il loro leader (non che sia l'unico) oltre ad essere ricco (quindi dovrebbe essere da loro ugualmente coriticabile, anche solo per questo fatto) ha effettivamente molto per cui essere criticabile.


Pur essendomi più volte esposto sulla non invidiabile situazione della stampa nazionale (un 'albumino' che, ora sì, dà ragione a Pannella che voleva abolirlo) e pur abbracciando la dignità vilipesa di Gomez, credo che Belpietro, Sallusti e simil valvassini non siano lontani dall'abbrutimento umano (di coscienza e dignità) e professionale (viviamo spesso alle dipendenze obbligate di autentici incapaci, in qualsivoglia settore) ormai diffuso e gratificato (sia gerarchicamente sia economicamente) da un sistema malato e purtroppo tipicamente nostrano. Un avvocato, un giornalista, un medico attuali (senza infierire sui politici) presentano i sintomi dello stesso virus, che è comunque figlio di un periodo storico forse in evoluzione (?, speriamo) o a rischio, ma che come 'attecchisce' nello stivaletto truccato di sua Altezza, vanta pochi eguali al cosmo...




carlo, va bene, abbiamo capito, il bravo giornalista è solo quello che scrive quello che fa comodo a chi gli passa lo stipendio perchè così dimostra di essere uno che ha capito cos'è la gratitudine. P.s. Come ricordava Renzo C Travaglio auspicava che a Feltri toccasse un Tg perchè almeno, in caso di vittoria del csx, sicuramente gli avrebbe fatto le pulci, detto questo se Feltri stesso spiega come le uniche cose di cui gli interessa "approfondire" sono quelle che possono infastidire il Capo (per questo non si era mai occupato della Marcegaglia), forse un'eventuale revisione del proprio giudizio non è così incomprensibile. P.p.s. No, il sistema Corona è proprio quello di Porro, Sallusti&co: o sottostai al ricatto o pubblichiamo.


gli stipendi dei magistrati non sono certo decisi da loro... e il vero problema di questo paese marcio non sono certo loro ovviamente...


................................ ............. in effetti votare a primvera perchè devono maturare la pensione i parlamentari è da paese marcio , io non mi voglio abituare


è certo che in italia ci sono condizioni particolari politiche e quindi ............ il governo cade e basta


......i problemi economici renderanno la situazione sociale esplosiva quindi in effetti bisogna prepararsi ad offrire pasti gratuiti a persone senza lavoro , ciao .


TERREMOTO: SFOLLATI SOLIDALI CON ALBERGATORI NON PAGATI LETTERA APERTA, RICOSTRUIRE NON SOLO CASE MA ANCHE ECONOMIA (ANSA) - L'AQUILA, 11 OTT - Si schierano a fianco degli albergatori aquilani gli sfollati loro ospiti, malgrado i primi abbiano in piu' di un'occasione minacciato di tagliare i servizi in caso di mancato pagamento delle spettanze arretrate da parte delle istituzioni preposte. ''La ricostruzione della nostra amata citta' - scrive un gruppo di sfollati in una lettera aperta - non passa solo attraverso la ristrutturazione delle case, ma anche attraverso l'economia locale. Oltre ad ospitarci, i gestori degli alberghi danno lavoro a numerose persone che trovano cosi' un reddito''. ''Anche i proprietari degli hotel della citta' dell'Aquila - si legge ancora - sono degli sfollati e che hanno le loro giuste esigenze''. Di qui l'appello alle istituzioni: ''a nome dell'autentico impegno profuso dagli albergatori nei nostri confronti - scrivono gli sfollati - ci sentiamo in dovere di esprimere solidarieta' e dare il nostro sincero appoggio alla loro protesta. Ci auguriamo - prosegue la lettera - che chi di competenza onori gli impegni economici tanto propagandati a favore delle strutture ricettive''. Proprio fra alcuni giorni scade il nuovo ultimatum lanciato dalla Federalberghi L'Aquila che ha reiterato la richiesta degli arretrati.


Per disarmare i Talebani piu' che le bombe occorre privarli delle immense ricchezze che gli garantisce il traffico di droga. A finanziare le loro azioni di morte, infatti, sono le centinaia di milioni di euro che ricavano dalle 400 tonnellate di eroina che ogni anno si producono in Afghanistan.Basterebbe legalizzare l'oppio a fini terapeutici, utilizzando quello prodotto dai contadini afgani per il mercato legale dei medicinali, in particolare per gli anti-dolorifici La vera bomba e' quella antiproibizionista. Il fallimento della lotta alla droga e' la principale causa del fallimento politico, economico e militare in Afghanistan. Azzerare il prezzo delle droghe determinerebbe l'immediato crollo dei giganteschi profitti delle narco-mafie che armano il terrorismo e che destabilizzano decine di Stati, inquinando economie e societa' di tutto il mondo.Stesso discorso per le nostre MAFIE.


# 40    commento di   inacqua - utente certificato  lasciato il 11/10/2010 alle 10:37

il capitalismo è base della politica , il capitalismo non è , non è più ,un fattore politico ma è un fattore economico


carlo scrive in un precedente post"si tratta di voltagabbana, Montanelli per altro docet, accetto' il favore dei soldi di Berlusconi per non morire e quando si accetta un favore come questo devi prima o poi ricompensarlo, perche' in un certo modo ti sei venduto un po' ... ma la gratitudine e' solo per pochi grandi.." basta questa frase per qualificare il tuo non-pensiero, innanzitutto la tua ricostruzione è fantasiosa, degna di un pennivendolo della tua amata stampa..provo a dirti come è andata..quando berlusconi rilevò la proprietà del "giornale", montanelli, come lui stesso dichiarò (guarda questo spezzone del raggio verde, ti assicuro che la faccia di feltri sputtanata in diretta da travaglio/montanelli merita.. http://www.youtube.com/watch?v=oOP3Z09GQcI, ti consiglio di perderci un pò del tuo prezioso tempo)era ben felice che un ricco imprenditore potesse dare impulso al suo quotidiano purchè non mettesse becco nell'impronta dello stesso, cosa che puntualmente avvenne quando decise di scendere in campo e voleva fare del suo giornale un organ house, a quel punto montanelli mollò il cavaliere...questa sarebbe mper te mancanza di gratitudine????? tu sostieni che egli avrebbe dovuto essere grato a berlusconi trasformandosi nel belpietro, porro, capezzone, bondi, cicchitto di turno, beh io invece penso che se ci fossero più persone in grado di mantenere la schiena dritta come fece mirabilmente indro, non dico che avremmo risolto i problemi del paese, no, io non sono un sostenitore del piove berlusconi ladro, però la deriva di questo paese probabilmente nn sarebbe stata così maleodorante e non avremmo a capo del governo un uomo di tal fatta..e mi fermo qui..se vuoi continuo...mi congedo con una domandina facile facile, prova a dimenticare per un attimo le polemiche berlusconi, antiberlusconiani, sant


certo, continuate con questi ridicoli e interessatissimi attacchi ai giudici, tanto loro, come controptarte della loro paga, ci mettono SOLO la loro vita. Vorrei ricordare ai ridicoli servi che li attaccano che negli altri paesi le leggi non sono fatte a misura di delinquente, come ad esempio l'eliminazione del falso in bilancio o il dimezzamento dei tempi di prescrizione, e che di processi in Italia ne vengono istruiti migliaia e migliaia piu' che negli altri, normali, paesi europei.


santoro..bla bla.. e rispondi non a me ma a te stesso: ma si può sapere perchè silvio berlusconi è sceso in politica? perchè non godersi le sue ricchezze tenendosi lontano dal marasma della politica? ti giuro..aiutami a capire.. è un uomo che a un certo punto dice: basta, dalla vita ho avuto tanto, è giusto che provi ad aiutare i miei connazionali salendo al governo e dando una svolta a quest'italietta perennenemente in affanno... è andata così?? c'è dell'altro?? timori?? quali?? prova ad appellarti a tutta l'onestà intellettuale ti cui ti faccio capace e rispondimi..perchè proprio non lo so..


questa dichiarazione intorno al capitalismo è valida adesso , basta fare riflessioni sullo stato economico degli ospedali a napoli , stanno fallendo , quindi una riflessione in toto ed assolutamente storica è indispensabile abbiamo la cultura per sapere che dobbiamo evitare .... nel futuro .... ciao


abbiamo la cultura per sapere l'elemento A , oppure, abbiamo la cultura per trovare l'elemento storico A , per chi può , NON si tratta di riflessione personale oppure affettiva oppure per piacere .... , per chi può si tratta di adesso considerare la storia e l'economia ,insomma per i comunisti la corea del nord e i problemi di cuba e le paranoie dei tempi di stalin e di lenin ...non esistono ? ed il crollo economico dell'urss neanche ? va bè ...........


ok ...abbiamo la cultura per travare l'elemento storico A ...dovremmo fare riflessioni accurate assolutamene sull'economia e sulle guerre perchè parlare di un'utopia adesso è parlare a vanvera , possiamo preparare pasti caldi per chi perderà il lavoro ok questo è comunismo , poi ? non possiamo fingere che ci saranno disoccupati padri di famiglia e che la tensione sociale salirà anche perchè le scuole costano anche le scuole pubbliche quindi avremo una nuova ondata storica di classe e di differenze culturali ed economiche ed il comunismo culturale può anche mostrare la corda se la si può vedere per chi la può vedere


vedi del turco in abruzzo , le persone di sinistra si fanno eleggere grazie agli amici NON PER MERITO E QUESTO MANCA IN ITALIA IL MERITO LA VALUTAZIONE DEL MERITO


le persone di sinistra si fanno eleggere con l'aiuto degli amici poi restituiscono i favori agli amici , per loro è normale , non fanno il bene della comunità , per loro è normale , i raccomandati dai politici eletti grazie ai loro amici hanno uno stipendio pagato con le tasse dei contribuenti e non se lo meritano .................meditate comunisti meditate , io non mi voglio abituare ....


ma il sito de IFQ non va oggi?


questo volevo scrivere : adesso, 2010-era-globale-è-così , poi se nel 2015 la cultura comunista torna in auge ed è migliorabile ossia può migliorare lo stato delle cose, la vita delle persone , ok ... ma ascoltare i comunisti parlare in tele è come ascoltare... uno che parla nel sonno, ciao .


a me pare che il comunismo ora sia combattere contro lo sfratto di famiglie e di vecchietti


i comunisti sono 4 gatti e il problema di questo paese marcio non sono certo loro ovviamente...


i comunisti da fonte televisione sono un milione circa in italia , spero di non sbagliarmi troppo ...................


invece gli italioti di destra sono molti milioni purtroppo...e il vero problema sono proprio loro...


bisogna spazzare via al + presto la maledetta casta infame, spero che la gente lo abbia finalmente capito. vedremo alle prossime elezioni...


Sarebbe possibile sapere cosa bisogna fare per rinnovare l'abbonamento pdf? Ho provato a cliccare su "rinnova abbonamento" ma scegliendo il pagamento con carta di credito il sistema si perde le informazioni. Oramai sono passati mesi da quando il sito del fatto e' on line, e' alquanto imbarazzante che delle semplici operazioni non funzionino. Mi piacerebbe sapere quanto e' costato e quanto pagate annualmente per la sua manutenzione. Saluti



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti