Commenti

commenti su voglioscendere

post: Elezioni secondarie

da Il Fatto Quotidiano, 18 novembre 2010 Il Pd che riesce a perdere anche le primarie del Pd e se la prende con le primarie per non prendersela con se stesso è già uno spettacolo ai confini della realtà. Ma il meglio, o il peggio, deve ancora venire ed è già scritto negli astri, anche se nessuno lo vede perché tutti guardano il dito anziché la luna. Il Pd non esiste. È l’ologramma di una politica senza politica e di un centrosinistra a rimorchio di B. Tre anni fa Silvio e Uòlter si baloccavano con l’ultimo risiko partitocratico: imprigionare a tavolino la realtà complessa della società italiana in uno schema bipartitico (“Pdl e Pdmenoelle”, copyright Grillo). Siccome B., per motivi suoi di potere, voleva costringere gli alleati sempre più riottosi a giurargli eterna fedeltà ... continua



commenti

Gli ultimi 100 commenti / 
Mostra tutti i commenti


Renzo, confesso che è il mio primo post censurato - tra l'altro uno dei più civili e altruisti da me inviati - ma evidentemente ho toccato corde 'sensibili' sinceramente a me ignote (oltretutto si riferiva a una tua approssimativa e troppo risentita offesa a Travaglio). Ma l'aspetto poco comprensibile - e non voglio minimamente uscire da determinati binari - è che sia rimasto 'immacolato' dalle due di ieri notte fino a un'ora fa. Però può capitare e non me ne duole affatto; l'importante è che tu abbia letto il mio piccolo consiglio, anche se dubito lo seguirai


# 49    commento di   Pasolinante - utente certificato  lasciato il 19/11/2010 alle 13:5

# 50 commento di galfra - lasciato il 19/11/2010 alle 12:52 ..è il conflitto di interessi sempre e ovunque,anche con le propagande naziste della lega. cmq ritornando a quello specifico apicale di tutti gli altri, reso perfettamente anche dentro annozero ieri ( conflitto cinema/tv impero) , occorre leggere bene quanto rendono certi patrimoni( non voglio ripetere di nuopvo il tormentonem,che anche saviano deve togliersi contutti glialtri , per una svolta " epocale" tangibile alla "massa" della punta dell'iceberg di tutti i nostri conflitti) :"L’editoria è in crisi? Non quella del presidente del Consiglio italiano. Il gruppo Mondadori, ieri, ha comunicato i risultati dei primi nove mesi dell’anno, dopo che il consiglio di amministrazione ha approvato i bilanci del terzo trimestre del 2010. Numeri straordinari: l’utile netto dei primi nove mesi è salito a 30,7 milioni di euro, in crescita del 13,3% rispetto ai 27,1 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso. Ma l’utile consolidato «rettificato», cioè al netto delle componenti straordinarie, è invece più che raddoppiato rispetto a gennaio-settembre del 2009. Se in politica si mette male, negli affari per Berlusconi va benissimo. Nei primi nove mesi dell’anno, il fatturato consolidato del gruppo di Segrate è stato di 1,130 miliardi, in miglioramento dell’1,4% rispetto ai 1,114 miliardi dello stesso periodo dell’anno scorso. Il margine operativo lordo è di 103,1 milioni, in aumento del 51,2% «pur comprendendo maggiori costi per l’aumento delle spese postali». Il risultato operativo, poi, è stato di 85,6 milioni, in crescita del 71,2% rispetto al 30 settembre 2009. La Mondadori attribuisce questi risultati in gran parte alla «buona tenuta dei valori diffusionali dei periodici, con performance nettamente migliori rispetto ai dati di mercato». In prima fila, il settimanale di gossip della casa, «Chi»."


# 50    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 19/11/2010 alle 13:6

# 50 commento di galfra - "Nella civile Treviso, un sindaco può proporre vagoni blindati per espellere gli extracomunitari, il loro uso come prede per i cacciatori locali, la rimozione delle panchine dal centro, per impedire che siano contaminate da terga extracomunitarie. E viene rieletto. Ma quando chiude lo stesso salotto cittadino ai cani domestici (e alle loro deiezioni), la popolazione scende in piazza e protesta. Nella scala delle dignità difendibili (o almeno delle sensibilità civili), Treviso pone i cani (e persino le loro feci, a doverla dire tutta) più in alto degli extracomunitari. Non è un' opinione; è un fatto: per Fido si sentirono offesi; per Abdul, non abbastanza." da "Terroni", Pino Aprile


# 51    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 19/11/2010 alle 13:9

# 51 commento di homofaber - Ho fatto in tempo a leggerlo e in pratica ti avrei risposto con ciò che ho scritto poi nel #46. Sono sempre in credito di una risposta da parte tua sulla questione Ciancimino. Ciao


# 52    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 19/11/2010 alle 13:17

Sempre da Treviso, una geniale iniziativa (c'è pure la foto) dell' aeroclub locale. "Per contestare l’Enac e la società di gestione Aertre, l’aeroclub di Treviso ha riprodotto sulla propria cancellata la scritta che sovrasta il cancello di Auschwitz, mutando la frase «Arbeit macht frei» (Il lavoro rende liberi) in Fliegen Macht Frei (Il volo rende liberi)."
http://snipurl.com/1hepht [corrieredelveneto_corriere_it]


Un articolo ben strano questo di Travaglio. Sembra invocare i metodi populisti di B. anche per il partito democratico. Tutto l'articolo è un elogio del populismo: ci vuole il candidato più popolare, più riconoscibile, si deve fare come Di Pietro, andare in piazza come la FIOM e la CGIL (poco importa se Fiom e Cgil non sono d'accordo neppure tra loro) ecc. Forse fa così perchè anche Travaglio con mio dispiacere sta diventando isopportabilmente populista (certo, più voti e più copie vendute). L'unica affermazione sensata dell'articolo NON è di Travaglio: le primarie sono diventate un regolamento di conti tra ex-Pci. Se a Milano hanno votato sessantamila persone vuol dire che TUTTI i candidati sono stati bocciati e al potenziale elettore del PD, il cittadino normale, l'uomo della strada, non importa nulla delle faide politiche. Il pregio e il difetto del PD (in un paese ormai intimamente demagogico e populista come l'Italia) è la volonta di rimanere svincolato da ideologie troppo schematiche e dalle vuote alchimie comunicative proprie di B. e di V. e il tentativo di affrontare problemi complessi con un minimo di razionalità e onestà intellettuale.


Domanda di un vecchio ingenuo - ma il duo BB (Berluschetto e Bertolassio-uso il metodo Emilio Fede quando storpia i nomi di chi gli sta sulle palle...) non aveva detto che in TRE giorni avrebbero risolto il problema dell'immondizia di Napoli? -vedasi servizio ieri sera su Annozero- nel frattempo noto che, prevedendo la caduta degli dei, stanno piazzando i fedelissimi su poltrone importanti VEGAS alla Consob e CATRICALA' all'Energia- poi qualcuno di queste facce di bronzo sbrodola discorsi sulla NUOVA POLITICA, BASTA TEATRINI DELLA POLITICA, ABBIAMO CANCELLATO I RITI DA PRIMA REPUBBLICA A e via stronzeggiando...


Segnalo agli amici del blog, se se lo fossero perso, un fimato da Ultimora Notizie Flash del Corriere della sera, dove si ammirano, nella cattedrale di Monaco di Baviera, consiglieri comunali della Lega e PDL, che, visibilmente ubriachi, schiamazzano, ruttano e qualcuno tira pure una bestemmia- ma non sono questi due partiti paladini della famiglia, dei valori del cristianesimo ecc.ecc.ecc.? - spettacolo inverecondo che farà ovviamente il giro del mondo. Cosa ne pensa qualche estimatore di questa gente che ogni tanto compare sul blog?


ho visto quel cesso dell'editoriale di Travaglio su annozero.it. A parte il fatto che e' una trasmissione cosi' e' una vergogna, specialmente in una TV di stato. Si tendono imboscate ai nemici , sfottendoli, insultandoli nella piu' totale impunita' . Ritornando al cesso dell' editoriale di Travaglio, si puo' vedere che oramai non e' piu' un giornalista , ma un comico .. e' una brutta copia della guzzanti. Dotato di una comicita' meno aggressiva della guzzanti, piu' inglese ,.. ma comunque comico. nei 5/6 minuti a disposizione ha fatto un monologo basato sulla presa in giro di Bondi , ma questioni serie non ne ha poste( come sempre la meta e' il denigrare, sfottere come alle elementari quando qualche bambino e' preso di mira perche' e' basso o perche' e' grasso).


per renzoc #52. In questo tuo messagio e' palese la tua tattica di creare polemiche sul nulla, e' solo una scritta di cattivo gusto ma senza collegamenti coi lager nazisti. Infelice coincidenza come anni fa' quando Buffon scelse (poi lo tolse subito) il numero nazista 88 senza malizia. ma quando non si hanno argomenti si puo' fare polemica anche sulla goccia di pipi' fuori dal vasino


per Carlo : ho rinnovato l'abbonamento al Fatto solo perchè c'è Travaglio




e hai fatto male marziam... potevi abbonarti al giornale. Feltri e Travaglio alla fine sono uguali.. due comici come ciccio e franco


# 61    commento di   Claudioqw - utente certificato  lasciato il 19/11/2010 alle 14:50

#56 Carlo, ti posso fare una domanda? dal momento che non sopporti Travaglio, né Gomez né Corrias (visto che sono "uguali" a Travaglio, come hai detto tu stesso), dal momento che non sopporti quelli che bloggano qui (dei "coglioni" che succhiano..), ecco, con tutti i blog che ci sono, come mai posti qui? qual è il tuo obiettivo? visto che anche il linguaggio da te utilizzato esclude a priori gli sviluppi di una discussione, facci sapere quali sono i tuoi intenti, e poi vediamo cosa si può fare per te.


carlo mi chiamo margherita e scelgo io a quale giornale abbonarmi


Finiani pronti alla sfiducia...Bossi per il voto subito!-------------------------------------------------------------------------- Tra Sun Tzu e Fanfani. Umberto Bossi ribadisce di preferire le elezioni a un governo retto su pochi numeri. Il leader della Lega offre a Berlusconi la sua personale interpretazione dell'Arte della guerra, osservando che «Berlusconi combatte sempre, anche quando il combattimento prevederebbe la ritirata». Meglio quindi fare un passo indietro e la citazione che non ti aspetti dal capo della Lega è per un cavallo di razza della dc, quell'Amintore Fanfani che oggi Bossi richiama come esempio di dimissioni di un presidente del Consiglio dopo un passaggio parlamentare. Anche perchè, osserva, «in tempi di crisi economica, meglio stare all'opposizione». E allora, eccoci a quel «Fanfani che una volta ebbe la fiducia e poi si dimise lo stesso». ---------------che generosità verso gli italiani!-------
http://www3.lastampa.it/politica/sezioni/articolo/lstp/375761/


Ciao Marco, come mai il Passaparola di questa settimana non è online sul sito di Micromega? Di solito si trovava sempre... Spero non sia perchè elogi Grillo...


MARONI NEGA L'ESISTENZA DELLA MAFIA AL NORD Tra il 1998 ed il 1999 La Padania portò avanti una campagna giornalistica pesantissima, martellante. Alcuni titoli: "Soldi sporchi nei forzieri del Berlusca", "Un teste al processo Dell'Utri: fu Craxi a spingere B. in politica", "Silvio riciclava i soldi della mafia", "Tangenti alla Guardia di Finanza: Silvio condannato a 2 anni e 9 mesi", "Dove sono finiti i 1000 miliardi di Stefano Bontate?", "Un impero di prestanome: caro Silvio, perché li hai usati dal '68 all'84?", "Baciamo le mani", "Così il Biscione si mise la coppola", "Le gesta di LuckyBerlusca: il curriculum giudiziario del Cavaliere farebbe invidia ad un boss della mafia". Tale campagna sfociò in 10 domande chirurgiche, esplose in titoli a caratteri cubitali di questo tenore: "BERLUSCONI SEI UN MAFIOSO? RISPONDI!". Ministro Maroni: il Cavaliere ha mai risposto?


# 66    commento di   pastafrolla - utente certificato  lasciato il 19/11/2010 alle 15:2

#61 - Claudioqw - Te lo spiego io: "carlo" è un TROLL e come tale si nutre delle nostre risposte, lo ammetto, a volte faccio fatica ad ignorarlo, ma è l'unico modo per rispondergli. il TROLL non commenta le notizie, non corregge le imprecisioni, non cita fonti, si limita a provocazioni e ad insulti sostenendo a spada tratta tutto ciò in cui crede o vota (in questo caso B:) probabilmetne scrive anche sui blog di Grillo, Qui Milano Libera ecc. con lo stesso nome o un altro, scrive frasi provocatorie "ad Annozero si tendono imboscate ai nemici" come se fosse indiani contro cowboy e i "nemici" come li chiama lui non fossero politici o ministri tenuti a rispondere ai CITTADINI (non ai propri elettori) di quello che fanno, oppure scrive ingiurie gratuite per provocare (vedi gli insulti rabbiosi). Basta ignorarlo.


CARLO-impareggiabile blogger, ieri, forse non l'ha visto, Le ho indirizzato un post nel quale Le chiedevo, a puro titolo di statistica, materia che amo alla follia, di indicarmi UNA SOLA-RIPETO UNA SOLA CRITICA, da parte sua, all'operato del Cavalier Berlusconi, o alla Sua riverita persona-mi rendo conto che rispondere non è obbligatorio, ma sarei felice di un Suo riscontro.Leggendo i Suoi peana al Cavaliere,in un momento di sbandamento, dovuto alla mia non più giovane età ,potrei essere tentato di votarlo alle prossime elezioni, ma mi piacerebbe valutare anche qualche punto debole, ammesso che ci sia, di questo Statista- Grato per l'attenzione porgo distinti saluti.


Carlo Magno.?...no! Carlo Martello? nemmeno, Carlo il calvo... Carlo il grosso... mumble, mumble non saprei, non avendolo mai visto. Forse Carlo il Tarlo?---- se non altro per la "tigna".....potresti andare a rosicchiare il feltro del cappello di Feltri per non farlo infeltrire, arieggiandolo... povero Carlo come sei ridotto. "vergogna" la conosci come parola? dico il significato?


# 43 commento di Renzo C Ciao Renzo C, ciao Marco, ciao amici del blog...                        Renzo, abbi pazienza ma mi devi motivare, se hai voglia, queste affermazioni per me senza fondamento: "La paura del Travaglio è esattamente l'opposto di quello che scrive sulle primarie. E ha anche un nome: Renzi." In base a cosa dici questo? Cioè secondo te se Renzi si candida e vince le primarie del PD a Marco Travaglio cambia la vita?!? "Ma il motivo soldi/Vitale è la ragione vera di questo articolo, che si poteva anche sintetizzare alla margherita con un semplice "vota Vendola", perchè Vitale è l'editore politico del FQ" Quindi Marco Travaglio è in malafede. Scrive quel che scrive per interesse personale e basta. E in base a cosa dici questo? Ma non c'era un certo "Renzo C" che scriveva a Marco Travaglio che aveva sbagliato a giudicarlo male, dopo aver letto un suo articolo che criticava aspramente proprio chi secondo te "porterebbe soldi", e cioè Vendola?!? O qualcuno ti ha rubato l'identità per andare a commentare sul blog del Fatto Quotidiano?


Francesco, Pastafrolla, ClaudioQW...ci siamo cascati in pieno...basta non farci caso...


Una correzione al mio precedente commento: il possibile candidato a Torino non è Alessandreo Profumo, ma il rettore del politecnico Francesco Profumo.


A Renzo C--- Non avevo visto la foto, non leggo il FQ, ma sento che c'è qualche significato nascosto nel tuo proporla e non lo colgo, spiega pure se il motivo è altro dal fatto che è bruttissima e all'interno di strana figura geometrica, diciamo così. ;-) Ma guarda, non mi convincono spesso le dietrologie, credo invece che Concita abbia colpito nel segno. Travaglio ormai guarda con un occhio solo e coglie solo il negativo. Leggo poi qualcuno che si lamenta perché Micromega non ha pubblicato l'editoriale di Travaglio supponendo che sia perché loda Grillo. Se è così, chiamali stupidi...




Faccio una scommessa: Il valoroso Gianfranchino alla fine appoggerà un Berlusconi bis!


Traduzione in Italiano del videomessaggio di Fini: caro Silvio perdonami se puoi! Voglio tornare in ginocchio da te!


Vediamo ora lo schema 'Bravehart' applicato alla nostra politica parlamentare: 1) Edoardo I: Berlusconi (ovvio) 2) Edoardo II: Il Trota 3)l'amico di Edoardo: Capezzone 4) I nobili scozzesi= i notabili del PD 5) il babbo di Robert Bruce= Minimo D'Alema 6)William Wallace: ma ovviamente Di Pietro. Spesso, con i film holliwoodiani si tende a pensare che tutto è azione, invece Bravehart è anche e -sopratutto!- altre cose, tra cui un film fortemente politico (come si sono accorti gli scozzesi). Quando Wallace/Gibson dice ai nobili scozzesi: 'almeno volete degnarvi di schierare sul campo le truppe per strappare migliori condizioni?'. Di Pietro: 'alcune battaglie si perdono, ma è necessario combatterle' 'chi rinuncia ha già perso' 'c'é un modo sicuro di vincere, non provarci mai!'. Per non parlare della mozione di sfiducia, su cui il PD ha cincischiato per mesi se non anni, lasciando sola la piazza e Di Pietro, partecipando con i vari capetti 'a titolo personale'. LOL. Proprio come i nobili scozzesi che abbandonano Wallace nella seconda battaglia (al di là della verosomiglianza storica, qui non importa). PROPRIO COME ADESSO sta succedendo, con Edoardo I/Berlusca che sta comprando i 'finiani' per schierarli con sé al momento della battaglia finale (e lasciando ancora una volta solo Di Pietro, che il PD probabilmente vorrebbe sistemare alla Matteotti nda). Insomma, dagli a Mel Gibson, ma intanto il plot di quel film sembra scritto apposta per descrivere i politicanti da quattro soldi dé noaltri!


Saviano non è l'unico. Giulio Cavalli lo diceva già negli anni '80. Da Repubblica di oggi (andate a legegre tutto): ................................................................................................................................................................................................ http://www.repubblica.it/cronaca/2010/11/19/news/sotto_scorta_gi_al_nord_la_vita_chiusa_di_giulio-9280679/?ref=HREC1-3: ................................................................................................................................................................................................ Sotto scorta "Giù al Nord", la vita chiusa di Giulio. Tra Milano e Lodi, c'è un attore ("arlecchino scassaminchia", si definisce lui) costretto a vivere protetto da due ombre armate, per aver denunciato la presenza (e il potere) della 'ndrangheta in Lombardia. Giulio Cavalli continua a fare politica e spettacoli di teatro civile, rivendicando un'impossibile normalità. E un desiderio di solitudine.


Ma Giulio non da fastidio a Maroni, perché (la chiusa dell'articolo): ................................................................................................................................................................................................ ....... Ad ascoltarlo sono in 35, più i due della scorta. Che un'ora dopo gli camminano a fianco, davanti e dietro, quasi fosse una passeggiata normale nel centro città. Ma poi avverti un'improvvisa scossa di rigidità. Reazione immediata, moltiplicata per tre, che dura un attimo. A causarla l'accento, profondo e calabrese, dei tizi che ci hanno chiesto indicazioni. Falso allarme, paranoia, tutto si mischia e confonde. La priorità è la sicurezza. Certo. Il resto abita le vite di chi non è Giulio Cavalli, ma che vorrebbe, potrebbe, dovrebbe esserlo.


# 73 galfra. Scusa, vedo ora che ne hai già scritto.


# 80    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 19/11/2010 alle 16:16

# 57 commento di carlo - Magnifico carlo, non deludi mai. Adesso ci regali questa perla: "e' solo una scritta di cattivo gusto ma senza collegamenti coi lager nazisti." Pensa che eri a un solo click dall' evitare l' ennesima figuraccia :D Ammesso ovviamente che tu abbia mai visto e ricordi la scritta sul lager nazista, lo davo per scontato, ma forse ti sopravvalutavo :D


Renzo, probabilmente confondi l'eventuale mio 'debito' di risposta, che non è relativo a Ciancimino (sul quale non mi sono mai pronunciato e che non è mai stato oggetto di nostra discussione) bensì alla tua querelle con Travaglio, di cui purtroppo esistono pochi riferimenti oggettivi e comunque avvenuta ben prima della mia frequentazione a questo blog. Comunque sia, io non pretendevo alcuna risposta poichè era solo un suggerimento neutrale, forse 'ingenuo' (considerati gli sviluppi avuti) e credo dettato da un minimo di analisi oggettiva. Debbo rilevare che in ogni caso la ricezione non c'è stata (almeno nei suoi intenti costruttivi), nè da parte tua (il post a cui ti riferisci immagino sia l'attuale 43, ex 46, che esula completamente dai miei intendimenti, che non vertevano su chi avesse ragione o torto ma sull'eccessiva tua 'virulenza' - anche quando non ne sussiste la plausibilità - che potrebbe catalogare la tua immagine e il tuo nick, presupponendo sempre la buonafede), nè da parte dell'obiettivo che troppo palesemente - e quindi inattendibilmente - attacchi spesso o quasi sempre (e su cui abbiamo visuale diametralmente opposta). Malgrado dovrei trarne malinconiche deduzioni sull'interessarsi (gratuito, disinteressato, forse troppo 'lontano' per i radar nostrani) di altrui vicende ("fatti gli affari tuoi", che musica...), non me ne rammarico affatto e mi costringerà solo ad essere un po' più italiano (nell'accezione-icona, ben nota oltre il nostro orticello) in questo blog. Però, pur nella mia ingenuità, ancora non comprendo: fossi stato Travaglio, tuo presunto duellante, ti avrei scritto più o meno le stesse cose, ovviamente "mutatis mutandis" (espressione forse abusata ma divenuta usuale in un popolo di noti latinisti); ovviamente in uno scenario lontano dai ring e dall'istintività poco generosa; ovviamente preferendo il fioretto alla spada. Ma forse sbaglio io...


# 81 Renzo C. L'dentico "cattivo gusto" delle barzellettacce di SB sugli ebrei (e altri bersagli preferiti)!


Chiudo la mia frequentazione odierna sul blog (un po' eccessiva..) ricordando agli amici di andare a vedere il filmatino Su Corriere.it dei consiglieri comunali Lega e PDL in chiesa a Monaco di Baviera, ubriachi, ruttanti con bestemmia incorporata - Monsignor Fisichella dirà anche stavolta che il moccolo (bestemmia) va "contestualizzato? E i rutti, l'ubriachezza anche questo va contestualizzato? Saluti a tutti gli amici del blog


per francesco il vecchio ( ma sappiamo che sei giovane ) : purtroppo ho visto gli orridi leghisti. da vergognarsi. ecco tipi così sono identici a quelli che vengono a Venezia ogni anno


Xrenzo visto la risposta, non capisci nulla. Con chi tela prenderai la prossima volta? Con il colore rosso o nero a seconda di come ti svegli? Per francesco il vecchio, non avevo visto la tua domanda.citare i molti meriti del governo berlusconi e' facole. Te ne scrivo solo 3: Crisi economica molto meno grave che nel resto d'europa Riconquistata importanza internazionale Lotta alla mafia. Ti bastano?


sì MA SI Parla tanto di monnezza e i soldi del ponte di messina? li rivedremo mai


Il Pd ha deciso di fare una coalizione con i partiti di destra e centro-destra...certo che sono proprio dei coraggiosi!Mai una volta che capiscano da che parte tira il vento.Coalizione con Sel e Idv no,perché magari potrebbero smuovere qualcosa e forse pure vincere. Io sono per le dimissioni di tutto il parlamento al completo (tranne Di Pietro che ha fatto sempre opposizione)perché insieme hanno contribuito a ridurre il paese in queste condizioni.Che spariscano tutti,sarebbe un guadagno per il paese.


"Riconquistata importanza internazionale"--- Eh?? Ma internazionale dove, in Bulgaria, Romania, nella dacia di Putin? Tu sai che pure i Turchi ci ridono dietro? Testimonianza diretta. Quand'è stata l'ultima volta in cui Berlusconi è andato in un Paese che conti un poco a livello internazionale? USA, GB, Germania, Francia, questi qui? Forse non gli fanno trovare pronte le zoccole, dev'essere quello il motivo. Li leggi mai i giornali stranieri? Ti consiglio il sito chediconodinoi, scoprirai che non si può neppur dire che non ci fila nessuno, ci criticano o prendono per i fondelli continuamente, esterrefatti e inorriditi quando non nutriti nuovamente di vecchi stereotipi, purtroppo tutti giustificati dai fatti. Il prestigio dell'Italia, se mai vi è stato, è crollato.


Carlo sei senza speranza: sei grasso!!


... http://www.economist.com/node/17417722 ...


# 55 commento di francesco (il vecchio) - "Mi dispiace ma questi sono fatti privati che non hanno a che fare con l'attività politica dei consiglieri" (secondo lo stile di B. quando lo beccano con le zoccole o le minorenni)... P.S. quando ho visto quello con gli occhiali a mo' di bottiglia quasi mi pisciavo addosso dal ridere...


Pastafrolla, tento di educarvi ma e' difficile con persone che stimano gentaglia, piccoli teppisti come ricca.


#89-MickeyMouse- Infatti questa storia che raccontano spesso i berluscones,del prestigio che avrebbe acquistato l'italia all'estero,non si capisce da dove la prendono o dove si informano.Siamo diventati una barzelletta,e insieme a B.anche il parlamento italiano che se lo tiene anche dopo l'ennesimo scandalo, che é incommentabile.


Destra e sinistra saranno obsolete per Travaglio, forse. Ho votato alle primarie, ed ho votato Pisapia perchè il sindaco di Milano non può essere un amico dei palazzinari. Ho potuto farlo perchè le primarie, nonostante le lamentele, CI SONO,e non mi sembra che Grillo o Di Pietro le abbiano mai fatte. Sarebbe bello se Travaglio rispondesse ad una domanda: ritiene prioritario impedire un altro governo Berlusconi o dare una lezione al PD? Ogni critica è lecita, basta che alla fine votiate, e votiate per qualcuno che può vincere.




# 96    commento di   laressi - utente certificato  lasciato il 19/11/2010 alle 17:20

Pd significa ormai "Partito Defunto".Ieri sera,ad Annozero" la tua vicinanza ha fatto "impazzire" Vòlter. Sono rimasta stupita.
Libere_idee.ilcannocchiale.it




Martina-- La palla del prestigio all'estero la prendono dai telegiornali alla Minzolini- vale a dire tutti tranne due- come prendono tutte le altre. Non mi vedo l'elettore medio del Puffo a leggere il Guardian o il New York Times. ;-) Ho notato che hai scritto 'via tutti', il via tutti grilliano che fa sobbalzare me, e che salveresti solo Di Pietro. Ritieni davvero che non abbia mai fatto errori grossolani? Ne ha fatti. Lui stesso è incoerente verso il Pd, lo è stato spesso. Il Pd teme l'alleanza con Di Pietro e Vendola perché c'è il sentore (io non ne sono convinta) che la gente voti solo per i moderati. Sono nella m, e dalla m non è facile uscire. Non aiutano le critiche ormai sempre uguali, però, molto poco articolate e che non guardano ai fatti con obbiettività, non aiutano affatto, anzi, eppure si insiste. ---- Sono d'accordo con bongobingo, anche se non sono convinta che Pisapia possa vincere in una città come Milano. Sarò smentita? Benissimo, anzi, lo spero. A differenza dei Cavalieri del Giusto, ritengo ancora che l'emergenza sia battere Berlusconi e i suoi discepoli.


Berlusconi vincera' ancora perche' e' amato dagli italiani


99 carlo--- No, continuerà ad essere una che non avrebbe neanche dovuto sedere su quella sedia. Ma sono le dimissioni della Gelmini che aspettiamo con ansia. Anche un improvviso ed irresistibile desiderio della Santanché di andare a vivere in Nuova Zelanda ci renderebbe abbastanza felici, ci accontentiamo di piccole cose. Se poi Tremonti, Brunetta, La Russa e Gasparri fossero presi dallo stesso desiderio, allora potremmo pure festeggiare in piazza. Berlusconi sarebbe bello invece batterlo direttamente, ma siccome il fronte dell'opposizione sembra il salone di bellezza dove le oche fanno la gara a vedere chi ha meno baffetti e meno cellulite, dobbiamo aspettare ancora, temo.


!02-- No, è amato da pochi Italiani, proprio pochi. Be', i carlo sono comuni, di solito sono pensionati che gli invidiano l'uso spregiudicato e forse efficiente del Viagra e le pensionate che credono che gli abbia tolto dai piedi i comunisti, oppure i giovani rampanti, quelli che comprano il SUV (per girare a Milano, ah!) pagando il mutuo per anni o che vengono dalle televendite/vendite d'aria fritta/porta a porta per il Folletto e new economy. In ogni caso non siete in tanti come credi. Basta vedere le percentuali e ascoltare chi non vota più, o Carlo. Anche personaggi peggiori di lui erano amati dal loro popolo... Forse accadrà il miracolo anche per te e ti renderai conto di che disastro sia stato per l'Italia, solo che probabilmente farai com san Pietro e dirai "Io? Mai votato per quelllo lì". O ti rifugerai in Argentina.


carlo solo una curiosità? ma te ci credi veramente a ciò che dici?


Gia' ci sono in argentina


106 carlo--- bene, vedo che ti sei portato avanti con i lavori. Oppure era un elegante modo di dire che ti sei reso conto che noi siamo messi come l'Argentina? ;-)


#101-MickeyMouse- Quando dico che sarebbe meglio se si dimettessero tutti é perché penso che le persone che da anni ormai fanno politica,e siedono in parlamento,hanno dimostrato di saper fare ben poco per il paese,e quindi ci vorrebbero persone nuove,con nuove idee.Sono decenni che si vedono sempre le stesse facce. Poi trovo che l'idea ,del Pd,di allearsi con la destra,é fallimentare,anche perché,ascoltando tantissime persone di sinistra,che vorrebbero votare il Pd per liberarsi di Berlusconi,non voterebbero mai una coalizione dove ci sia anche Casini e Fini.La gente vuole chiarezza,oggi piú che mai.


la Carfagna si dimetterà per stare con Fini e Bocchino


ciao carli: quanto vi piacerebbe produrvi in un rapporto orale del tipo che descrivete con la bava alla bocca? o almeno poter dare una sbirciatina se proprio proprio non c'avete coraggio e=o non vi si rizza. ma dal capetto di turno non vi dimettereste mai... avete rotto.


# 108    commento di   pastafrolla - utente certificato  lasciato il 19/11/2010 alle 22:16

Mafia, la Corte d'Appello su Dell'Utri "Mediatore tra boss e Berlusconi" che ppalle sti' giudici comunisti adesso chi lo spiega a Maroni che il "governo del fare e dell'antimafia" è composto in maggioranza da un partito costituito grazie all'impegno di un tizio che faceva il mediatore fra la mafia e Berlusconi? Vi giuro, spero che la Cassazione annulli tutto perchè se dovesse confermare che BERLUSCONI E' ASSOCIATO ALLA MAFIA TRAMITE DELL'UTRI chi lo spiega a Maroni e al "Governo del fare"?


Chi teme le elezioni? BERLUSCONI TEME che un voto troppo ritardato giunga dopo che sono venuti a galla tutti i misfatti che non riesce più a tenere nascosti. Possibile che Bersani e Fini non riescano a far passare questa rispostina elementare?


Notte...


# 111    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 20/11/2010 alle 1:54

# 69 commento di Nicola F. - Ti rispondo molto volentieri: "secondo te se Renzi si candida e vince le primarie del PD a Marco Travaglio cambia la vita" non credo gli cambi la vita, ma il progetto è pro Vendola, IMHO. "Quindi Marco Travaglio è in malafede. Scrive quel che scrive per interesse personale e basta." malafede lo scrivi tu, interesse sì, non personale ma di 'scuderia', la foto ne è la testimonianza; se poi ci fosse uno straccio di motore di ricerca nel peggior sito di un quotidiano che ci sia (dimostrabile l'incapacità dei ragazzotti) si potrebbe fare un elenco degli articoli pro-Vendola. Ciò risponderebbe in pratica anche alla tua ultima domanda, cioè non è tanto UN articolo che fa la differenza, ma una CAMPAGNA pro o contro qualuno. Ad esempio: tu hai notato quell' articolo e come te pochi altri, viceversa la campagna contro i vertici del pd, fatta con decine di articoli, lascia ben altro ricordo nei lettori. Qui è la differenza sostanziale, perchè se da un lato si può "parare il culo" dicendo ne ho scritto le magagne, dall' altro sa perfettamente che per i più passerà inosservato. Altro esempio: sappiamo bene tutti che Travaglio è prima di tutto, e forse solo, un cronista di giudiziaria, ok? Come mai un processo fra un giornalista SUO AMICO e un governatore di regione per diffamazione gli è sfuggito? Un caso? E se poi questo processo ha prodotto anche un "aborto giudiziario", su cui ci potrebbe fare tanta ironia, di quella che gli piace tanto e che i suoi fan adorano, come mai non ne ha mai scritto una sola riga? E' semplice scrivere che non è una notizia, mentre invece lo è, così come NESSUNO ha ripreso sul FQ la lettera aperta di Clementina Forleo, guarda caso perchè fa da tempo nomi e cognomi di "amici" dai comportamenti non proprio "cristallini"? Domande difficili, lo so, prova a rispondere almeno tu, se ne hai voglia.


# 112    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 20/11/2010 alle 1:58

# 72 commento di MickeyMouse - No, nessuna dietrologia, semplicemente la prova provata dell' appoggio del FQ a Vendola, tutto qui. Semmai ti saranno sfuggiti i tanti commenti dei mesi seguenti, nei quali molti hanno scritto che avevo previsto correttamente la candidatura di Vendola a leader della sinistra e l' appoggio del FQ: ecco, qui forse c'ho messo un pizzico d'ironia ;)


# 113    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 20/11/2010 alle 2:5

# 81 commento di homofaber - Non intendevo quell' argomento, so che ti servirebbe molto tempo (1200 commenti) e soprattutto TANTA voglia, che capisco benissimo tu non abbia, nesun problema. La domanda invece era proprio su Ciancimino jr. ora indagato per "concorso esterno in associazione mafiosa" e, allo stesso tempo, presente sul FQ con un blog, oltre che "amico" o compagno di presentazioni con Travaglio: non noti una qualche contraddizione? Ti sembra sia possibile? Ciao.


# 114    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 20/11/2010 alle 2:9

# 85 commento di carlo - sì sì, io non capisco nulla, e come me i tg che ci hanno fatto dei servizi stasera, tutti i commentatori che hanno visto... siamo tutti allocchi :D Le tue opinioni politiche, per me risibili, sono comunque opinioni, ma in questo caso specifico hai "pestato la merda": fossi in te mi pulirei la scarpa, ma se ti trovi bene così... :D


# 115    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 20/11/2010 alle 2:11

@ s.m. - peccato ti abbiano censurato il commento, la battuta era buona :D "Renzo C troll a sua insaputa" o sbaglio? Come battuta non è malaccio, come battuta però ;)


# 116    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 20/11/2010 alle 2:18

# 98 commento di MickeyMouse - martina in realtà si chiama lab o renatino o clandestino o.... altri 215 nick, ma sempre lui è :D è anche più peloso di Lucio Dalla :D


Alessandra Mussolini : che classe......


se siamo in questo regime di merda, la colpa è dei moltissimi italioti che lo hanno voluto col loro folle voto. spero che ormai siano una minoranza...


# 111 commento di Renzo C - Renzo, sai qual'è la mia opinione, invece? Che Marco Travaglio ed Antonio Padellaro, ad esempio, in un Paese normale non avrebbero mai votato per lo stesso schieramento politico. Che il Fatto Quotidiano sia "imparziale" per il semplice motivo che randella sia a destra che a sinistra, ma che non possa essere "obiettivo" al 100% perchè nonostante sia scritto da giornalisti onesti, che rispondono alla propria coscienza e non al proprio portafoglio, comunque rientrano, come me e te, nella categoria di esseri umani, e in quanto umani hanno opinioni personali e soggettive. I fatti, è vero, sono obiettivi, ma il modo in cui si raccontano, si espongono, li trasformano in qualcosa di soggettivo. Solo delle macchine potrebbero raccontare i fatti senza far capire la propria opinione. Che Vendola sia stimato da molti giornalisti del FQ è palese, ma tu a mio modesto parere attribuisci a Marco Travaglio opinioni non sue, ma di altri giornalisti dello stesso giornale. Ho letto la lettera della Forleo e sono immensamente d'accordo con lei, come credo proprio che lo sia anche Marco Travaglio, che pochi giorni fa ha pubblicamente chiesto a De Magistris di AUTOSOSPENDERSI DALL'IDV. Dell'imparzialità di Marco io sono convintissimo, come della sua buonafede. Tu dici di non aver mai detto che è in malafede, ma, vedi, non c'è bisogno di dirlo esplicitamente per far capire che la pensi così: se tu dici che c'è un "progetto pro-Vendola" e che se ha parlato delle sue magagne è per "pararsi il culo" perchè tanto "sa perfettamente che per i più passerà inosservato", automaticamente fai capire che viene meno la sua buonafede di giornalista che scrive quello che scrive perchè ci crede, non per pararsi le chiappe o appoggiare un progetto politico, o ancora peggio perchè ci guadagna. Le cose che dice la Forleo sono le stesse cose che Marco dice da anni! Marco Travaglio, non tutti i giornalisti del FQ. Potrà anche parlarne, se vuole, ma non aggiung


# 111 commento di Renzo C - CONTINUA... Potrà anche parlarne, se vuole, ma non aggiungerà niente di nuovo, sono cose che ha sempre detto pure lui. Spero invece che Marco Travaglio indaghi a fondo sulla condanna di Vulpio per diffamazione aggravata ai danni del senatore Bubbico, per capire meglio come è andata la vicenda, perchè su Internet ho trovato solo un link, quello del comune di residenza del senatore, "www.montescaglioso.net". Non ho dubbi che, una volta accertati i fatti e verificata la vicenda, Marco ne parlerà, così come credo che i famosi "12 giorni" di ritardo di cui parli spesso da parte del FQ nel parlare del rinvio a giudizio di De Magistris siano un tempo giustificato dalla verifica delle fonti, dall'accertamento dei fatti e dalla conseguente formazione di un'opinione in merito da parte dei giornalisti che ne devono parlare. E questo è dimostrato dal fatto che Marco Travaglio gli ha consigliato l'autosospensione. Secondo te Feltri o Belpietro chiederanno l'autosospensione di Dell'Utri? Io non credo... Un saluto a tutti!!! ;-)


Non capisco caro Mod, per quale ragione accetti gli insulti di Renzo e non le reazioni. A che gioco giochi? Sono già due post censurati, ti rode? E di che?. Per avere detto che Renzo C. trolla a sua insaputa? O che è un troll a sua insaputa? Questa la chiamate libertà di cosa? Ci vuole una bella faccia. Già che ci sei, cancella anche questa, tanto oramai è chiaro chi è il vostro raccomandato.


Ah, già che ci sono, voglio scrivere direttamente a M.T. per dirgli quel che succede in questo blog. Forse sarà interessato a saperne di più, tu che dici? Perché O RENZO E' parte del gioco. Oppure state cazzando la randa da troppo tempo, dicendo una cosa e facendone un'altra.


Tutto giusto. L'unica cosa contestabile è l'analisi sociologica: "questo non significa che gli elettori sono più di sinistra del PD". Invece io che credo che significhi proprio quello. E lo dice Travaglio stesso: se il pd avesse seguito gli elettori si sarebbe schierato con i nodalmolin, i noglobal, la fiom, il popolo viola, i no tav ecc ecc.... cioè tutte cose più a sinistra delle posizioni del pd.


# 124    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 20/11/2010 alle 19:56

# 119 commento di Nicola F. - Simpatico esercizio di difesa oltre la logica, il tuo, peccato faccia acqua nei punti nodali che, in parte non hai capito e in parte minimizzi o, peggio, giustifichi oltre ogni plausibile logica. Iniziamo da qui: "giornalisti onesti, che rispondono alla propria coscienza e non al proprio portafoglio" questa è una tua opinione che certi fatti smentiscono, ma non proseguo oltre, l'opinione è personale, e se avessero dato le risposte ai quesiti posti lo sapresti pure tu. "I fatti, è vero, sono obiettivi, ma il modo in cui si raccontano, si espongono, li trasformano in qualcosa di soggettivo." i fatti semmai sono oggettivi, e restano tali comunque li racconti, se sei onesto nel raccontarli. Anche qui è l'enfasi e il punto di vista che denunciano lo schieramento aprioristico (vedasi oggi dell'utri su libero e giornale, per esempio). "condanna di Vulpio per diffamazione aggravata ai danni del senatore Bubbico" ho scritto di Vulpio vs. governatore di regione, errore mio, avrei dovuto precisare che si trattava di Vendola, pensavo però che, visto il contesto, lo si potesse evincere da quello. Poichè Vendola è soccombente, e il succo della sentenza è ridicolo, mi sembra curioso che a Travaglio sia sfuggito un procedimento del genere, a fronte di una "grande amicizia" con Vulpio, tant'è che ha scritto la prefazione di un suo libro (postfazione di Ingroia). Poi però cadi nel ridicolo: "siano un tempo giustificato [12gg ndr] dalla verifica delle fonti, dall'accertamento dei fatti e dalla conseguente formazione di un'opinione in merito da parte dei giornalisti che ne devono parlare." Questa è talmente grossa che SPERO tu l'abbia scritta senza pensarci su. Vuoi davvero che ti risponda o preferisci rettificare lo svarione? Magari prova a ricordare anche QUANDO E COME hanno pubblicato, cioè assieme a COSA han dato la notizia. Poi ne riparliamo di malafede e buonafede, sempre se avrai il coraggio di replicare alla colossale panzana che hai scritto,
http://carlovulpio.wordpress.com/


# 124 commento di Renzo C - Renzo, per fortuna non la pensiamo allo stesso modo. IL "coraggio" di cui tanto ti pulisci la bocca, credimi, è ben altro, spero che tu l'abbia nominato "senza pensarci su", perchè la vita è ben più difficile di un semplice colloquio su di un blog. Sarebbe meglio non scordarlo mai, caro Renzo, le mie sono opinioni così come le tue lo sono, e la buonafede che vedo in Marco Travaglio si posa sui fatti. Tutti sbagliano, ma ci sono errori in buonafede ed errori in malafede. Credo che se Marco qualche volta abbia sbagliato l'abbia fatto sempre in buonafede, ed è una mia opinione personale. Tu sei libero di pensare il contrario. Io mi riferisco a Marco Travaglio, che, ripeto, ha consigliato a De Magistris di autosospendersi dall'IDV: vuoi più di questo??? Lo doveva massacrare a priori solo perchè rinviato a giudizio, senza conoscere i fatti? Se sei un giornalista e devi parlare di TUTTO ciò che succede, e devi pagare se dici bugie, non puoi il primo giorno che vieni a conoscenza di un fatto pubblicarlo così come l'hanno pubblicato gli altri senza prima aver accertato i fatti ed esserti fatto un'opinione in merito. Per quello ci sono le agenzie, come l'ANSA, per intenderci. Marco Travaglio è un'editorialista, non può scrivere un editoriale copiando pari pari l'agenzia ANSA, ma deve prima accertare e formarsi un'opinione in merito. La sua buonafede per me è limpida, ma mi sorprende che ti ostini a non riconoscerla almeno in questo caso, dato che gli ha consigliato di AUTOSOSPENDERSI. Ha consigliato ad un "amico" di autosospendersi, non lo ha difeso a priori. Poi se altri giornalisti lo hanno difeso a priori non lo so, se mi è sfuggito l'articolo che ha formato questa tua opinione non posso essere d'accordo con te. Ma non per questo parlo di "coraggio" di rispondere, "svarioni", "panzane", e via discorrendo. Non ho ansia di giudicare chiunque, quindi non giudico nemmeno te, nè ti ritengo non all'altezza scrivendo "panzane" tipo
http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/11/12/il-codice-etico-dell%E2%80%99idv-e-se-de-magistrissi/7649


# 124 commento di Renzo C - [CONTINUA...]... Non ho ansia di giudicare chiunque, quindi non giudico nemmeno te, nè ti ritengo non all'altezza scrivendo "panzane" tipo "Vuoi davvero che ti risponda o preferisci rettificare lo svarione?": io ti dico la mia opinione senza offenderti e senza pensare male, poi tu sei libero di rispondere, ma sempre nel rispetto delle opinioni altrui. Non ti piace la gente che sbaglia? Tu non sbagli mai? Fai una cosa: metti nome e cognome, apri un blog tutto tuo, al primo "svarione" (perchè sbaglia chiunque, non siamo macchine, devo ripetermi), se metto in dubbio la tua buonafede, ti incazzi? E ancora: se un tuo "amico" (inteso come persona verso cui simpatizzi, ma con cui non hai mai mangiato insieme, per intenderci) venisse rinviato a giudizio, ma lo vieni a sapere dopo l'ANSA, lo massacri subito riportando pari pari l'ANSA sul tuo blog e ricamandoci sopra un bell'editoriale dal titolo "Così fan tutti"??? Oppure indaghi, accerti le fonti (mettici pure una montagna di lavoro in mezzo, e una montagna di cose ben peggiori che succedono ogni giorno, e di cui tu hai il dovere di parlare ma ogni giorno devi scegliere l'argomento più urgente e più interessante, secondo te, da trattare), ti formi un'opinione e poi, con CORAGGIO e COERENZA, GLI CONSIGLI DI AUTOSOSPENDERSI? A me non interessano i 12 giorni di ritardo, anche perchè in Italia sta succedendo di tutto e di più, ma ho incredibilmente apprezzato l'articolo di Marco su De Magistris. Quanti altri giornalisti in Italia avrebbero fatto lo stesso? Tu potresti fare di meglio? Fallo, non vedo l'ora di leggerti, ma ti do un consiglio: NON SBAGLIARE MAI, perchè gli errori, i ritardi, più sei bravo e più ti costeranno, ci saranno detrattori che grideranno allo scandalo per qualsiasi inesattezza, vedendo malafede dove non c'è, e tu ti chiederai perchè, tra migliaia di articoli eccellenti scritti in uno schifo di Paese governato da nani e ballerine, ci dev'essere sempre chi ti rin


# 124 commento di Renzo C - [CONTINUA...]... Tu potresti fare di meglio? Fallo, non vedo l'ora di leggerti, ma ti do un consiglio: NON SBAGLIARE MAI, perchè gli errori, i ritardi, più sei bravo e più ti costeranno, ci saranno detrattori che grideranno allo scandalo per qualsiasi inesattezza, vedendo malafede dove non c'è, e tu ti chiederai perchè, tra migliaia di articoli eccellenti scritti in uno schifo di Paese governato da nani e ballerine, ci dev'essere sempre chi ti rinfaccia le virgole o i riassunti riusciti male perchè ti hanno accorciato all'ultimo minuto le parole disponibili per il tuo articolo. La risposta che ti darai sarà sempre la stessa: perchè errare è umano. L'importante è non scadere nel diabolico perseverando negli errori, e non imparando da essi. E non esiste uomo o donna al mondo che non abbia sempre, in qualsiasi momento, qualcosa da imparare.


# 128    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 21/11/2010 alle 16:24

# 125 commento di Nicola F. - Senti Nicola, di tutto il tuo moralismo retorico non so che farmene. I fatti sono altri, e anche con 3 o 3000 commenti non li cambi. Il rinvio a giudizio non è una notizia per la quale hai da verificare le fonti Recoaro: E' UNA NOTIZIA GIUDIZIARIA. punto. L'hanno pubblicata 12 giorni DOPO e SOLO assieme a una notizia positiva per De Magistris, in modo da nasconderla. QUESTA E' MALAFEDE!! Non un errore o un ritardo. Se sei in grado di capirlo, bene, viceversa resta pure nelle tue illusioni. Adesso, se ne hai voglia e modo, prova a smentire queste 4 righe, così sentiamo le unghie sui vetri.


# 128 commento di Renzo C - Io non sono in grado di capire?!? Va bene. Tu sì invece, i miei complimenti. Scendi dal piedistallo, non è moralismo retorico, è la mia opinione in merito a ciò che tu hai detto, e se non la rispetti, non puoi pretendere che io rispetti la tua. Unghie sui vetri?!? Sai cosa vuol dire malafede, vero? Non è malafede avere un'opinione su di una persona diversa dalla tua, nè tantomeno difenderla, se non ci si guadagna qualcosa facendolo. Il FQ è sponsorizzato da De Magistris? Se è così come mai Marco Travaglio gli ha consigliato di autosospendersi fino alla sentenza di assoluzione, in pratica di uscire dalla politica per andare in tribunale a difendersi? Per "pararsi il culo", forse? Tu sei libero di pensarla come vuoi. Rispondi a questo: è malafede se io difendo una persona che ritengo innocente nonostante non ci guadagno niente a farlo? O vuoi farmi sentire le tue di unghie sui vetri, adesso?...: Davvero "conveniva" a Marco Travaglio consigliare a De Magistris di AUTOSOSPENDERSI? Per me i 12 giorni sono un ritardo, niente di più. Dovevano parlarne subito? Forse sì. La mia vita è cambiata avendolo saputo 12 giorni dopo? Assolutamente no. Mi sono meravigliato che Marco Travaglio chiedesse l'autosospensione di De Magistris ricordando anche all'IDV il suo codice etico? Assolutamente sì, perchè la coerenza in Italia è rara, molto rara. Tu critichi i 12 giorni, pensi che l'abbiano fatto apposta per oscurare la notizia, ecc. ecc., ma non mi hai ancora detto cosa pensi del fatto che Marco Travaglio abbia chiesto a De Magistris di autosospendersi. Per te cosa dimostra? Niente? Per me tutto: questione di punti di vista.






# 132    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 21/11/2010 alle 19:26

# 129 commento di Nicola F. - Senti Nicola, ti rispondo per l'ultima volta, tanto ho già visto che è inutile, difendi l'indifendibile a priori, la logica preferisci nasconderla. Hanno scritto del fatto solo quando potevano mascherarlo, hanno DOVUTO scrivere della autosospensione perchè il caso è stato sollevato PRIMA da un deputato IDV, non è roba loro. 12gg non ti cambiano la vita? :D LOL Quanto è ridicola questa affermazione? Te ne rendi conto da solo? Sì, sono in MALAFEDE e lo sanno benissimo, sanno anche che ci sono persone come te che sono disposte a bere tutto e che li giustificano col prosciutto sugli occhi. Ciao Nicola, spero per te che un giorno ti toglierai il prosciutto.


# 132 commento di Renzo C - Ave Renzo C., la Sua è l'Unica e Santissima Verità, come può un umile lettore appassionato di "prosciutto" come me avere un'opinione diversa dalla Sua? Giammai!!!! E mi Scusi se mi sono permesso. P.S.Sai quanto me ne frega dei 12 giorni di ritardo con cui hanno dato la notizia? Cosa sono io, un fedele devoto alla causa del FQ? Non ho una mia vita io che mi devo imbestialire per 12 giorni di ritardo nel dare una notizia? L'opinione di Marco Travaglio, l'autosospensione consigliata a De Magistris, non è "roba sua"? E questo quanto è ridicolo? Non ti piace ammettere che è un'opinione giusta e condivisibile, che Marco ha fatto bene a scrivergli ciò che gli ha scritto, devi andare a cercare i difetti e ad inventarti che una sua opinione non è "roba sua"? Fai come vuoi. Io non credo sia così. Per questo devo essere insultato da te? Te lo ripeto: se vedi tanta malafede in giro, errori, ritardi, nefandezze di ogni genere, perchè non metti nome e cognome e non apri un blog tutto tuo? Lì potrai scrivere tutto istantaneamente e perfettamente, e stai tranquillo che leggerò anche te. Non potrai MAI impormi il tuo punto di vista, però, nè qui, nè altrove, per fortuna.


# 134    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 21/11/2010 alle 22:27

# 133 commento di Nicola F. - Non è certo con la tua ironia da 4 soldi che cambi lo stato delle cose, perchè io non mi sono affatto imbestialito, molto più semplicemente ho girato il coltello nella ferita, e noto che in effetti fa male :) "l'autosospensione consigliata a De Magistris, non è "roba sua"? E questo quanto è ridicolo?" non lo è per chiunque sia informato dei fatti e della loro sequenza, di sicuro non tu: preparati meglio. "devo essere insultato da te?" dimmi dove ti ho insultato, poi ne parliamo. "perchè non metti nome e cognome e non apri un blog tutto tuo?" perchè sono naturalmente portato a fare quel cazzo che mi pare, è buona come risposta? :) "Non potrai MAI impormi il tuo punto di vista" e chi te lo impone? semmai mi diverto a prenderti in giro sulle pataccate che scrivi, visto che i FATTI sono diversi: capisco che ciò ti irriti, ma non posso farci niente, l'errore in MALAFEDE l'hanno fatto loro, è sotto gli occhi di tutti quelli senza il prosciutto sugli occhi.


# 134 commento di Renzo C - Certo che come girafrittate non sei niente male, vediamo: io ti ho detto per caso che scrivi "pataccate"? Ti ho detto che "vivi di illusioni" e che hai "il prosciutto sugli occhi"? NO, perchè non è il mio stile insultare o giudicare la gente come fai tu. Ti ho detto che è una tua opinione, non la mia. "Brucia"?!? Ma ti leggi? Ho detto e te lo ripeto che è una tua opinione, se non mi avessi giudicato male come hai fatto avrei smesso di scrivere tanto tempo fa!!!!! Ma secondo te mi brucia che qualcun altro abbia un'opinione diversa dalla mia?? Ma stai scherzando?? Ma meno male che c'è chi non la pensa come noi, soprattutto su queste cose, che non cambiano la vita nè a me nè a te. Se nella vita fossimo sempre d'accordo su tutto chi migliorerebbe la propria visione delle cose? Chi scoprirebbe i propri difetti e chi riuscirebbe a migliorarsi? Avrei avuto il "prosciutto sugli occhi" se ti avessi negato il ritardo dei giornalisti, gli errori quando ci sono stati, ma se te ne sei accorto la nostra divergenza è solo nel fatto che tu vedi malafede, io no. Che c'è di male? Per dire che sono in malafede io voglio una prova concreta. Marco Travaglio ha parlato male anche di Vendola, e nel caso De Magistris gli ha consigliato l'autosospensione. Se fra un anno o domani mattina o chissà quando Libero becca Antonio Padellaro o Marco Travaglio con la mazzetta in mano o si scopre che scrivono quel che scrivono per ricevere finanziamenti illeciti per il loro giornale da chicchessìa cambierò opinione. Dire a qualcuno che è in malafede è molto grave, Renzo, io ho bisogno di prove concrete, inappellabili, e gli articoli di Marco smentiscono qualsiasi ombra di malafede. Non gli errori, che quelli li fanno tutti, ma la malafede! Questa è la mia opinione, soltanto la mia opinione, tu sei libero, per fortuna, di rimanere della tua.


# 136    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 22/11/2010 alle 10:2

# 135 commento di Nicola F. - Purtroppo è impossibile far ragionare chi non ne ha voglia, chi è disposto a voli pindarici per giustificare comportamenti palesemente in malafede. Ti sei sentito offeso per quello che hai riportato? Non era mia intenzione, ti chiedo scusa, noto comunque una sensibilità estrema e per chiamare insulti "hai il prosciutto sugli occhi" serve una buona dose di fantasia. Preferivi "non c'è più ceco di chi non vuol vedere"? O è lesivo della tua sensibilisssima dignità? Caro Nicola, se hai avuto un' educazione dalle orsoline timorate del bambin Gesù mi dispiace, sai, è difficile evincerlo da un paio di commenti. Comunque se sei un così devoto osservante, non avrai problemi a perdonarmi, è un tuo dovere :) Certo che pure io avrei potuto inalberarmi per la tua sagace ironia fuori luogo, ma sono molto più terra-terra di te, sono un umile peccatore, infatti ti ho risposto allo stesso modo. Ma tornando al punto, sei patetico quando affermi "Dire a qualcuno che è in malafede è molto grave, Renzo, io ho bisogno di prove concrete, inappellabili, e gli articoli di Marco smentiscono qualsiasi ombra di malafede." Continui a menarla che 12gg servono a controllare le fonti di una notizia giudiziaria? Non hai idea di cosa scrivi. Hai rivisto la consecutio temporum delle notizie? No, è evidente. E' IN PALESE MALAFEDE! Resta pure nel tuo Valhalla in adorazione del venditore di fumo, e visto che Travaglio è un tuo idolo, sappi che è invece un imbecille provato. Adesso, se ci tieni, vai a cercare il perchè, e vedrai che ho ragione io, non lui. Anche dire di qualcuno che è un imbecille è molto grave, non sei d'accordo?


# 136 commento di Renzo C - La differenza fra me e te, non sono nè le "orsoline", nè gli epiteti che lanci per rafforzare le tue tesi, che non mi fanno nè caldo nè freddo, ma dovevo farteli notare e di solito mi piace usare l'ironia per far notare le cose alla gente. La differenza più grande è che io accetto la tua visione delle cose senza sentire il bisogno di dirti che sei patetico o che scrivi panzane, ti dico che io non la penso così e mi basta, a te no. Ti inventi che adoro Travaglio quando, caro Renzo, l'adorazione si fa ai Santi, alla Madonna, a Dio, non agli uomini. E non servono le "orsoline" per arrivarci, basta un semplice Cristiano peccatore come me. Non accetti che io la possa pensare diversamente da te, che la mia visione delle cose possa essere diversa dalla tua, che io possa essere più prudente nel giudicare le persone e gli eventi. Chi ti dice che io abbia apprezzato il fatto che Marco diede dell'imbecille a chi gli muoveva critiche? Chi insulta sbaglia sempre, chiunque sia. In quella particolare situazione Marco si arrabbiò perchè il tono di chi lo criticava era accusatorio, a voler insinuare la sua malafede. Del fatto in sé non mi interessa, e sai perchè? Perchè sono sicuro del fatto che lui, non essendo un esperto del settore, non potesse manomettere il famoso filmato responsabile della diatriba fra di voi (che è il motivo principale del tuo clamoroso astio nei suoi confronti). Perchè se è stato "montato" non l'ha fatto di certo lui, probabilmente è stato mandato proprio così dai giornalisti francesi. Nel Passaparola di ieri Marco spiega molto bene i rapporti di Dell'Utri e di Berlusconi con la mafia, a me non serve sapere che Borsellino prima di morire sapesse già nei dettagli di quei rapporti, ci sono tante di quelle prove su quei rapporti... Poi fai un errore clamoroso, a mio modo di vedere: attribuisci la responsabilità della linea editoriale del Fatto Quotidiano a Marco Travaglio, come se la dettasse lui. Secondo me, invece,


# 136 commento di Renzo C - [CONTINUA...]... Secondo me, invece, Antonio Padellaro e Marco Travaglio in un Paese normale non avrebbero mai e poi mai votato per lo stesso schieramento politico. Quindi non credo che la pensino esattamente allo stesso modo su questo o quel politico. Penso che Marco non sia il tipo da dire bugie, che se dice una cosa è perchè ci crede veramente. Chi si muove in malafede, invece, sa che quel che sta dicendo non è vero, ma se gli conviene dirlo, lo dice lo stesso. Penso quindi che a Marco non sia andata giù che De Magistris non si sia autosospeso, e che in futuro, se ho ragione, non lo appoggerà. Lui, non Antonio Padellaro o Carlo Tecce, per intenderci. Ognuno è responsabile delle proprie azioni, non di quelle degli altri, a meno che gli altri non siano suoi burattini, e non credo sia così. Per dimostrare la malafede di Tizio e Caio non dovresti dirmi che hanno ritardato e poi hanno parlato bene di Sempronio, ma dovresti dimostrarmi che loro sapevano che era colpevole, ma hanno prima ritardato a dare la notizia e poi detto che è innocente, perchè gli conveniva farlo. Perchè un errore o una convinzione sbagliata, un atteggiamento di parte, non significano malafede se chi ha detto quelle cose credeva veramente in quel che ha detto. Per esempio, Belpietro quando difende Berlusconi se è in malafede è un attore strepitoso, da Oscar, perchè sembra davvero che non lo sia, che creda veramente in quel che dice... per non parlare dell'Avvocato Ghedini... e potrei continuare... malafede o convinzione sbagliata? Ai posteri l'ardua sentenza... ;-)


# 139    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 23/11/2010 alle 23:25

# 137 commento di Nicola F. - Non è certo la tua prosopopea che mi distoglie dal fulcro della discussione. Non hanno dato una notizia per 12 giorni. punto. TU hai scritto la PANZANA che li giustifichi perchè "servono a verificare le fonti": qui ci sono solo 2 possibilità: o sei TU in malafede, o non hai idea di cosa scrivi. La loro malafede (Travaglio incluso) è averne scritto SOLO 2 righe assieme ad una notizia positiva per NASCONDERE il rinvio a giudizio. Seconda balla: ti sei BEN GUARDATO di leggere la cronologia dei fatti per i quali ha scritto POI l'articolo, OBBLIGATO perchè la polemica montava in IDV. Terzo errore: la vicenda dvd Borsellino non porta all'epiteto "imbecilli", ma a "decerebrati", cerca meglio. Tutto il resto del tuo scritto serve solo a sviare dai FATTI che ho appena scritto, pertanto non mi interessa. L'ultimo articolo di Travaglio è l'ennesima prova di propaganda pro IDV, e pur condividendo i contenuti è vergognoso.


Dopo questa sfilza di commenti, per forza di cose mi tocca dubitare che Renzo C. sia un troll a sua insaputa. Spero che qualcuno a sua insaputa gli faccia un TSO, il poveretto se lo meriterebbe. Perché è un poveraccio, sapete, la vedete la faccetta fighetta della foto? Bene, non è la sua, la usa a scrocco. Voi vi fidereste? Io dico che è un troll, e come tale non va alimentato. Fine delle trasmissioni.


# 141    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 24/11/2010 alle 1:59

# 140 commento di S.m. - povero demente si chiama avatar, e si sa benissimo chi è, almeno chi non è cretino come te lo sa. vediamo invece se tu hai le palle per registrarti, viceversa sei solo un testa di minchia anonimo e come tale rimani :D togliti il preservativo dalla testa, altrimenti soffochi :D


# 139 commento di Renzo C - Renzo, ma non volevo distoglierti da un bel niente! Non ti interessa il mio ragionamento per farti capire la differenza tra sbagliare, magari scrivere cantonate, o ritardare, non fare bene il proprio lavoro ed essere in malafede? Me ne farò una ragione. Essere di parte, parteggiare per qualcuno, ritardare perchè magari si è rimasti spiazzati dalla notizia e non si sa cosa dire di quella persona, fa venire meno la puntualità, l'efficenza del giornalista o del giornale, non la loro buonafede. Malafede, ovvero mala - fede, cattiva fede: fare o dire qualcosa in malafede vuol dire farla o dirla sapendo che è falsa o sbagliata, perchè gli conviene farlo. Nel caso del ritardo per essere in malafede basta che l'abbiano fatto apposta per far calmare le acque per poi minimizzare la faccenda pur sapendo che è grave, e il tutto perchè ci guadagnavano qualcosa facendolo. Dov'è il guadagno, dov'è la convenienza, se l'editorialista del FQ alla fine gli consiglia l'autosospensione? Poi scrivi che il mio ragionamento serve a "sviare i fatti"... però non lo prendi minimamente in considerazione, perchè ti costringerebbe ad ammettere che LA MALAFEDE E' UN'ALTRA COSA. Poi, io in malafede? Sicuramente, infatti non ho MAI scritto con tono offensivo e non ho MAI negato i "fatti" di cui parli, solo l'interpretazione che ne fai. Anche gli errori possono essere imperdonabili, non c'è bisogno di dire che chi li ha fatti li ha fatti in malafede, che, e lo dico per l'ultima volta, è un'altra cosa. Poi puoi dire e fare quello che vuoi, usare tutti gli avatar che vuoi, registrarti o non registrarti, ma devi tenere ben presente la differenza fra un giornalista che ci mette nome, cognome, faccia e reputazione tutti i giorni nel suo lavoro e un commentatore di un blog con avatar e nick name. Infine, mi devi spiegare (sempre che tu ne abbia voglia) questa frase: "L'ultimo articolo di Travaglio è l'ennesima prova di propaganda pro IDV, e pur condividen


# 139 commento di Renzo C - [CONTINUA...]... Infine, mi devi spiegare (sempre che tu ne abbia voglia) questa frase: "L'ultimo articolo di Travaglio è l'ennesima prova di propaganda pro IDV, e pur condividendo i contenuti è vergognoso." Quindi se Marco scrive delle cose giuste (ne condividi i contenuti) solo perchè riguardano IDV rendono l'articolo vergognoso? ... ... ... Saluti!!! ;-)


# 144    commento di   Renzo C - utente certificato  lasciato il 24/11/2010 alle 23:21

Caro Nicola, tutto sommato continuo a risponderti perchè dimostri di essere una persona civile, con il solo difetto (IMHO) di non vedere ciò che non vuoi proprio vedere. Torniamo ai fatti. Sono assodati, certi, e tu oggi non riesci, con tutta la tua buona volontà, a trovare uno straccio di giustificazione plausibile: PERCHE' NON C'E'! (è patetico che non trovino le parole per 12gg dei giornalisti, o no? e lo scrivi tu, arrampicandoti sugli specchi). Mi dispiace per te, soffrirai forse, ma prendi atto della loro MALAFEDE. La cronologia la eviti ancora, e poi chiudi ancora peggio, perchè sei disinformato: ci sono le dichiarazioni di voto dallo stenografico del senato a smentire Travaglio, ne ha solo approfittato per farci su uno spot elettorale. Ciao.


# 144 commento di Renzo C - Renzo, i fatti infatti (scusa il gioco di parole) non li metto minimamente in discussione. Pure l'ultimo articolo di Marco Travaglio su Mastella ho paura che contenga degli errori, ma aspetto che replichi. Mi piacerebbe che replicasse soprattutto all'articolo di Francesco Costa, intitolato "Bugiardo Professionista", scritto sul suo blog. Soprattutto per rettificare gli errori se ne ha fatti (perchè Li Gotti ha affermato una cosa, Belisario un'altra, non ci si capisce niente, anche se forse Belisario ha solo fatto un tentativo in extremis per cercare di salvare il salvabile, ma la frittata sembra fatta, purtroppo per l'IDV, staremo a vedere). Non dubito affatto che abbia delle amicizie, delle simpatie, e che abbia un occhio di riguardo per l'IDV, ma ti ho detto solo che persino essere di parte non vuol dire essere in malafede. E' un po' come dargli del "bugiardo professionista". Se tu dai a qualcuno del bugiardo per professione dai per scontato che quel qualcuno lavori con delle bugie e sappia di farlo, perchè è "professionista". Se invece gli dai dell'imbecille o dell'allocco, per esempio, lo offendi tantissimo ma non sono offese che implicano malafede, e cioè un comportamento premeditato per un proprio tornaconto, un atteggiamento volutamente sbagliato di cui si è consapevoli per ottenere vantaggi personali. Nel caso Mastella-IDV, il ragionamento è semplice: o ammette gli errori e fa pubblica ammenda di quelli, o fa l'indifferente o dimostra che non li ha fatti, che aveva ragione lui. Capiremo se c'è malafede a seconda del comportamento che avrà in futuro. Finora ho visto pregi, difetti, articoli stupendi, articoli con errori ed imprecisioni, opinioni condivisibili e non, comportamenti giusti e comportamenti sbagliati, ma che non mi hanno dato l'impressione della malafede. Tutto qua. Ciao! ;-) P.S. Per quanto riguarda De Magistris, secondo me non sapevano proprio che dire, perché sapevano che avrebbero dovuto consigliargli l’a


# 144 commento di Renzo C - [CONTINUA...]... P.S. Per quanto riguarda De Magistris, secondo me non sapevano proprio che dire, perché sapevano che avrebbero dovuto consigliargli l’autosospensione per dovere di integrità morale. E, parliamoci chiaro, De Magistris era il successore indiscusso di Di Pietro, uno degli oppositori più efficaci di Berlusconi, quindi l’autosospensione significava e significa toglierlo dalla scena politica attuale. Credo che questo li abbia turbati e li abbia messi in seria difficoltà. Per essere in malafede dovrebbero difenderlo non credendo che abbia ragione, ma secondo me ci credono eccome. Quando ho scritto che per me il Fatto Quotidiano è fatto da giornalisti onesti, che rispondono alla propria coscienza, non intendevo che sono perfetti e che non sbagliano mai, o che non hanno simpatie, intendevo dire che, secondo me, se Padellaro ha un occhio di riguardo per Vendola non c’è Guido Roberto Vitale che tenga, lo fa perché ha simpatia per lui, semplicemente perché gli piace, e lo difende credendo veramente in quello che dice, così come Travaglio con Di Pietro o De Magistris. Capisco che ti piacerebbe leggere un giornale perfetto, cattivo con tutti alla stessa maniera o equilibrato con chiunque, ma sarebbe scritto da gente perfetta senza simpatie ed opinioni personali (che pur non volendo ti condizionano, sempre), e io di gente perfetta non ne vedo in giro, nemmeno nella stanza in cui ti sto scrivendo (e sono solo). ;-) E’ un po’ come se domani attaccassero un nostro familiare o amico, una persona a cui teniamo. Se la difendiamo ben sapendo che ha torto, perché ci conviene farlo, siamo in malafede, ma se lo difendiamo perché crediamo veramente che abbia ragione, magari sbagliamo perché non siamo bene informati o perché ingannati dall’amico, ma non siamo in malafede. Nonostante siamo effettivamente di parte, siamo in malafede solo se sappiamo che ha torto ma lo difendiamo lo stesso, pur sapendo che quello che stiamo dicendo non è


# 144 commento di Renzo C - [CONTINUA...]... Nonostante siamo effettivamente di parte, siamo in malafede solo se sappiamo che ha torto ma lo difendiamo lo stesso, pur sapendo che quello che stiamo dicendo non è vero. Mi rendo conto che è una “linea sottile”, ma segna il confine fra onestà e disonestà, e l’unica cosa che non ci fa finire dall’altra parte, a mio modesto parere, è l’umiltà, lo studio scrupoloso della propria coscienza. ;-) Ciao!



Mostra tutti i commenti


commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti