Commenti

commenti su voglioscendere

post: Bye bye, baby

 Si dice che il Berlusca sia bollito  ed è pertanto dolce immaginare  la pena con la qual verrà punito.  Ad Antigua potrebbe rifugiare,  truccato da turista con bermuda,  esule, come il povero Bettino  oppur trovar qualcun che lo rinchiuda  a Sant’Elena, stil Napoleino.  Potrebbe, come fece il buon Gesù,  finire crocefisso fra i ladroni  oppur, come Benito, a testa in giù  a Piazzale Loreto a penzoloni.  Potrebbe far la fine di Saddam,  impiccato dagli irachen crudeli  o morir, pugnalato da un infam  che le fattezze di Gianfranco sveli.  Potrebbe, come Adolfo, suicidarsi  ad Arcore avvinghiato a Sandro Bondi  oppur trent’anni di galera farsi  per espiare i suoi crimini immondi. ... continua



commenti



# 1    commento di   AnnaSerenity - utente certificato  lasciato il 24/11/2010 alle 23:37

"Milioni d’italiani, brava gente, vorrebbero punir l’anzian tribuno assestandogli, delicatamente, milion di calci in cul, uno per uno." Il "delicatamente" non mi piace pur comprendendo scritto sia per rima. Invece io gli assesterei per prima un bel calcione che non gli dia pace. Il mio problema è di sceglier giusto, perchè distinguer non son bene in grado tra quella faccia brutta da gran ladro e quello che sta sotto il retrobusto. In ogni caso so che farei prima a scendere su di lui con le mie terga sicura che ben tutto lo sommerga e schiacci, soffocando tal latrina.
http://serenity48.myblog.it/


BYE, BYE, PAPY Credo che c’è in Italia un altro posto dove, cacciato dal governo, lo vedo girare, l’ombrello ben nascosto, convinto ancor del suo divino credo. Lì in Monnezzonia, presso Malebolge, insieme ai fraudolenti suoi compari alla gente l’invito ei rivolge di metter sopra il tavolo i denari. Al gioco delle tre carte cogli inetti, dopo averli fregati col governo, ora prova a gabbar quei poveretti che credono ancor al suo amor paterno. Quante beghine e quante donnette gli porgon fiduciose i propri averi sicure che dove le mani lui mette verranno poi tanti denari veri. Abituato a pagar le sue mignotte con ministeri e con segretariati, si farà solo pippe nella notte, come fanno a volte i disperati. Non trovo alcun da confrontare, né Hitler, Saddam o Mussolini, a questo bravo in un solo affare: per fortuna né guerre, né assassini, ma solo a pagare coi soldi nostri il rimaner fuori dalle galere. Nessun paragone coi sacri mostri. La sua capacità da giocoliere lo porta a girare ancor per il paese per togliere il boccone ai poveretti. Vivrà nel tempo sempre a nostre spese: “Carta vince carta perde…. e scommetti !”. Maurizio Villamarena





commenta
il tuo nome  
la tua email
un link

commento (non più di 2.000 caratteri) 


non utilizzare codice HTML o JAVASCRIPT all'interno dei commenti