.
Annunci online

abbonamento


livorno queen flickr.comLa Corte costituzionale ha pronunciato recentemente alcune sentenze a proposito dei conflitti di attribuzioni sollevati da procedimenti contro membri del Parlamento. 
I parlamentari sono "insindacabili" da parte dei giudici se le condotte oggetto di procedimento penale rientrano nell'ambito delle guarentigie dell'art. 68 della Costituzione (che protegge "le opinioni espresse" ed "i voti dati" nell'esercizio delle funzioni parlamentari). Dopo che la Camera di appartenenza ha avallato l'insindacabilità, i giudici possono interpellare la Corte costituzionale sollevando il conflitto di attribuzioni tra poteri dello stato.

La prima sentenza, depositata il 23 novembre 2007 (n. 388) riguarda l'onoreveole Delmastro Delle Vedove (AN) sottoposto ad un procedimento penale per un falso nei confronti di pubblici ufficiali in occasione di una visita in carcere ad Igor Marini in compagnia di una giornalista. La Commissione della Camera aveva concesso l'insindacabilità, ma la Corte l'ha esclusa, perchè " non spettava alla Camera dei deputati affermare che i fatti per i quali pende un procedimento penale a carico dell'onorevole Sandro Delmastro Delle Vedove davanti al Tribunale di Torino ..., costituiscono opinioni espresse da un membro del Parlamento nell'esercizio delle sue funzioni, ai sensi dell'art. 68, primo comma, della Costituzione" la Corte ha quindi annullato "la delibera di insindacabilità adottata dalla Camera dei deputati nella seduta del 22 dicembre 2005".

La seconda sentenza è stata depositata il 20 luglio 2007 (n. 304) e riguarda un procedimento per diffamazione contro il sen. Castelli,  per le offese da questo rivolte all'on. Diliberto durante la trasmissione televisiva "Telecamere" del 18 marzo 2004. Anche in questo caso il Senato aveva ritenuto insindacabili le opinioni espresse, ma la Corte no,  stabilendo invece, che "non spettava al Senato della Repubblica affermare che le dichiarazioni rese dal senatore Roberto Castelli, oggetto del procedimento penale pendente davanti al Giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Roma, costituiscono opinioni espresse da un membro del Parlamento nell'esercizio delle sue funzioni, ai sensi dell'art. 68, primo comma, della Costituzione" ed ha annullato "di conseguenza, la deliberazione della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari del 18 maggio 2005".

La terza sentenza è stata depositata il 26 giugno 2007 (n. 236) e riguarda un processo contro l'on. Silvio Berlusconi (FI) per le dichiarazioni diffamatorie rivolte al dott. Caselli e ad altri magistrati del suo ufficio in un'intervista al Corriere della Sera del 10 marzo 1999. La Camera dei deputati aveva ritenuto l'insindacabilità delle dichiarazioni e la Corte, adita dopo l'appello del P.M. ad una prima sentenza, ha ritenuto inammissibile il ricorso perchè  non riproduceva "testualmente" le dichiarazioni contestate, impedendo alla Corte di individuare precisamente l'oggetto del contendere.

Infine, l'ordinanza della Corte del 18 gennaio 2008 (n. 8) ha ammesso il ricorso per conflitto di attribuzioni presentato dalla Camera dei deputati il 2 luglio 2007, che solleva questioni di competenza dei giudici e di mancanza della richiesta di autorizzazione alla Camera per la trasmissione degli atti al giudice ordinario in un procedimento penale per reati comuni dell'on. Altero Matteoli (AN). Dopo le notifiche di rito inizierà il procedimento davanti alla Corte.


sfoglia dicembre        febbraio
autori
dvd
democrazya
rubriche

signori della corte sentenze italiane sentenze europee

il mattinale

errata corrige

commento del giorno

errata corrige

speciali

l'armadio degli scheletri

passparola

iniziative

no bavaglio

basta

basta

no bday

appello fini travaglio

arrestateci tutti

tutte le iniziative

Premi
Macchianera Blog Awards 2009
perche' voglio scendere

perch� voglio scendere

intervista agli autori

messaggio ai troll

feed

Feed RSS di questo blog Feed RSS di questo blog

feedburner

archivio


agenda 2010
agenda 2010
prossimi appuntamenti
vedi tutti gli appuntamenti
materiale infiammabile

IN EDICOLA
IN LIBRERIA

libri di chiarelettere

diffondi

voglio scendere

incolla il codice sottostante nel tuo blog o sito

premi

intervista agli autori


<[0.0460397499991814]>