.
Annunci online

abbonamento


francesco lodato flickr.com
Da anni le norme che disciplinano il settore radiotelevisivo sono oggetto di censure da parte delle istituzioni comunitarie e della Corte costituzionale, in particolare, per la mancanza di concorrenza e di accessibilità al mercato causate dal protrarsi dell'attuale assetto di attribuzione delle frequenze. Prossimamente sono attesi i provvedimenti sanzionatori della Commissione europea e l'avvio della procedura di infrazione contro l'Italia davanti alla Corte di giustizia.

Riassumiamo le principali norme di cui si tratta: sette anni dopo la legge c.d. Mammì n. 223 del 6 agosto 1990 è stata emanata la c.d. legge Maccanico n. 249 del 31 luglio 1997 e nel 2000 è entrata in vigore anche la legge sulla c.d. par condicio n. 28 del 22 febbraio 2000.

Nel 2001 è stato approvato e convertito in legge n. 66 del 20 marzo il provvedimento con cui si sono prorogate le trasmissioni analogiche e digitali.

Nel 2003 è stato approvato il decreto legge n. 352 del 24 dicembre 2003 c.d. "salva Retequattro"  con la sua legge di conversione.

Nel 2004 sono state approvate la legge c.d. Gasparri n. 112 del 3 maggio 2004, che è la norma di riferimento ancora in vigore, insieme alle precedenti in quanto non abrogate, e il c.d. testo unico della radiotelevisione (decreto legislativo n. 177 del 31 luglio 2005).

Nel 2006-2007 sono stati proposti dal Governo Prodi (due) D.D.L., esaminati dalle Commissioni parlamentari competenti, ma che non sono mai arrivati al voto dell'aula. 
Leggi il disegno di legge Gentiloni n. 1825 del 2006   
Leggi il disegno di legge n. 1588 di riforma della RAI  

Nel 2007 il Decreto legge n. 159 , collegato alla finanziaria 2008 e convertito con Legge n. 222 del 29 novembre, all'art. 16 ha stabilito che il passaggio al digitale terrestre sia rinviato al 2012.

Nel 2008 è invece stato approvato il decreto legislativo n. 9 del 9 gennaio 2008 sulla titolarità e commercializzazione dei diritti audiovisivi sportivi.

Le norme citate e molti dei provvedimenti collegati o precedenti a quelli segnalati sono reperibili sul sito del Ministero delle Comunicazioni e su quello dell'autorità per le garanzie nelle comunicazioni.


sfoglia marzo        maggio
autori
dvd
democrazya
rubriche

signori della corte sentenze italiane sentenze europee

il mattinale

errata corrige

commento del giorno

errata corrige

speciali

l'armadio degli scheletri

passparola

iniziative

no bavaglio

basta

basta

no bday

appello fini travaglio

arrestateci tutti

tutte le iniziative

Premi
Macchianera Blog Awards 2009
perche' voglio scendere

perch� voglio scendere

intervista agli autori

messaggio ai troll

feed

Feed RSS di questo blog Feed RSS di questo blog

feedburner

archivio


agenda 2010
agenda 2010
prossimi appuntamenti
vedi tutti gli appuntamenti
materiale infiammabile

IN EDICOLA
IN LIBRERIA

libri di chiarelettere

diffondi

voglio scendere

incolla il codice sottostante nel tuo blog o sito

premi

intervista agli autori


<[0.376284149999265]>