.
Annunci online

abbonamento
3
commenti


 
 Berlusconi, il pifferaio
 con un francescano saio,
 vuol che Walterloo Veltroni
 presti fede ai suoi sermoni.
 
 E’ la rissa ormai lontana
 e la pax berlusconiana
 offre in abbondanti dosi,
 senza attacchi bellicosi.
 
 Non più l’uom del predellino
 che teneva nel mirino
 il pm e il comunista,
 ora gioca allo statista
 
 che rispetta gli avversari.
 Son cambiati i suoi frasari:
 giura che diminuirà
 l’area della vanità,
 
 offre garbo, cortesia,
 fine dell’ideologia,
 del rispetto la virtù.
 Con l’aiuto di Gesù
 
 si prepara a governare,
 risoluto ad ascoltare
 ogni dì l’opposizione.
 Vuol ridurre l’evasione,
 
 aumentare un po’ i salari,
 occuparsi dei precari
 e dei morti sul lavoro.
 Il premier versione Moro
 
 batterà mafia e mafiosi:
 saran tempi burrascosi
 per i siculi stallieri,
 eroi fino all’altroieri.
 
 “Cavaliere, se consente,
 non c’è dubbio che Lei mente.
 Sì, ha risolto i propri affari,
 di quattrini e giudiziari,
 
 alla faccia della gente
 e perciò, potenzialmente,
 or potrebbe cominciare
 il paese a governare.
 
 Ahimé, non ce la farà!
 Le ragioni? Queste qua:
 anzitutto, si dia pace,
 giammai ne sarà capace.
 
 Non si guida un gran paese
 con le azion di un vecchio arnese,
 con i trucchi, le malizie,
 gli intrallazzi, le furbizie,
 
 le menzogne, la palanca.
 Poi, ha visto chi l’affianca?
 Con La Russa e Calderoli,
 con Scajola e Matteoli,
 
 con Gelmini e con Rotondi,
 con Maroni e Sandro Bondi,
 con Frattini e con Alfano
 non andrà molto lontano,
 
 fallirà sicuramente.
 E poiché è intelligente
 già da tempo l’ha capito.
 Perché allor si è convertito
 
 al fair play, alle buone azioni?
 Per fregar Walter Veltroni,
 l’uomo che col Se po’ fa’
 col governo inciucerà,
 
 senza far l’opposizione
 che, di solito, si oppone.
 Ma il recondito pensiero,
 Cavaliere sia sincero,
 
 è di giungere sul Colle,
 osannato dalle folle.
 Se Schifani è diventato
 presidente del Senato,
 
 Lei, ch’è un uomo eccezionale,
 può salire al Quirinale,
 non c’è nulla da stupirsi!”
 La moral? Facile a dirsi:
 
 siam vissuti da bambini
 con Benito Mussolini,
 vivrem con i pannoloni
 sotto Silvio Berlusconi.
 
 Carlo Cornaglia
 14 maggio 2008

sfoglia aprile        giugno
autori
dvd
democrazya
rubriche

signori della corte sentenze italiane sentenze europee

il mattinale

errata corrige

commento del giorno

errata corrige

speciali

l'armadio degli scheletri

passparola

iniziative

no bavaglio

basta

basta

no bday

appello fini travaglio

arrestateci tutti

tutte le iniziative

Premi
Macchianera Blog Awards 2009
perche' voglio scendere

perch� voglio scendere

intervista agli autori

messaggio ai troll

feed

Feed RSS di questo blog Feed RSS di questo blog

feedburner

archivio


agenda 2010
agenda 2010
prossimi appuntamenti
vedi tutti gli appuntamenti
materiale infiammabile

IN EDICOLA
IN LIBRERIA

libri di chiarelettere

diffondi

voglio scendere

incolla il codice sottostante nel tuo blog o sito

premi

intervista agli autori


<[0.076727050000045]>