.
Annunci online

abbonamento
3
commenti


 Da quaranta dì hanno vinto
 ed han subito dipinto
 un futuro entusiasmante
 con governo dialogante,
 
 disponibile al confronto
 con un premier ombra pronto
 a incontrare quello là
 per veder che se po’ fa’:
 
 patti di consultazione
 con la seria opposizione,
 mai più muro contro muro!
 Ma lo splendido futuro
 
 finì dopo il giuramento
 del governo e il lieto evento
 dell’incontro fra i capoccia,
 col Berlusca che si scoccia
 
 nel capire che il Pd
 non dirà sempre di sì
 e Veltroni che già sa
 che l’idillio finirà.
 
 E da allora fu un crescendo:
 primo il didielle orrendo
 per mandar dai secondini
 gli immigrati clandestini,
 
 anticostituzionale,
 ma non sol. Colpo mortale
 al processo giudiziario
 e al sistema carcerario:
 
 prima svuotano le celle,
 poi, con questo didielle,
 le riempiono di schianto
 almen dieci volte tanto…
 
 Esemplar provvedimento
 che fa il popolo contento,
 mentre, ahimé, il governo è tosto
 nel far fumo e non arrosto.
 
 Poi, il serafico Frattini
 che si mette a far casini
 e vuol che in Afghanistan
 combattiamo i taleban:
 
 “Basta alle mission di pace!
 Il soldato sia pugnace,
 non più strade ed ospedali,
 ma cannon, scontri frontali
 
 e se poi ci scappa il morto
 lo accogliamo all’aeroporto!”
 Poi han pensato a Berlusconi:
 gli europei, veri birboni,
 
 ce l’han con Emilio Fede
 e la Commissione chiede,
 a suon di dure sentenze,
 che gli tolgan le frequenze
 
 e, voilà!, un emendamento
 che rimanda il triste evento
 a un futuro assai lontano.
 Craxi già dette una mano
 
 ad Emilio orson trent’anni,
 ma è qui ancora a fare danni
 perché i nostri nel passato
 l’altra mano gli hanno dato.
 
 Ed infin l’ultima chicca:
 Berlusconi e la sua cricca
 a Milan sono a giudizio.
 Vien proposto un artifizio
 
 per il quale l’imputato,
 che con Mills è processato
 come falso testimone,
 possa mettere un bastone
 
 fra le ruote alla sentenza.
 Per fortuna l’indecenza
 la capiscon proprio tutti
 ed il trucco non dà frutti.
 
 Noi speriam che i primi passi
 degli ignobili gradassi
 siano tali che Veltroni
 dica presto a Berlusconi:
 
 “Ora basta, Cavaliere,
 prendermi per il sedere.
 Da domani sarò un’ombra
 che ripete: Silvio, sgombra!”
 
 Carlo Cornaglia

sfoglia aprile        giugno
autori
dvd
democrazya
rubriche

signori della corte sentenze italiane sentenze europee

il mattinale

errata corrige

commento del giorno

errata corrige

speciali

l'armadio degli scheletri

passparola

iniziative

no bavaglio

basta

basta

no bday

appello fini travaglio

arrestateci tutti

tutte le iniziative

Premi
Macchianera Blog Awards 2009
perche' voglio scendere

perch� voglio scendere

intervista agli autori

messaggio ai troll

feed

Feed RSS di questo blog Feed RSS di questo blog

feedburner

archivio


agenda 2010
agenda 2010
prossimi appuntamenti
vedi tutti gli appuntamenti
materiale infiammabile

IN EDICOLA
IN LIBRERIA

libri di chiarelettere

diffondi

voglio scendere

incolla il codice sottostante nel tuo blog o sito

premi

intervista agli autori


<[0.0158139250015665]>