.
Annunci online

abbonamento
9
commenti



    Berlusconi, l’amatore,
    sta vivendo nel terrore
    che un dì qualche quotidiano
    illustrar possa l’arcano
   
    di quell’intercettazione
    nella qual da sporcaccione
    ha una storia a luci rosse.
    Deve averle dette grosse
   
    se ne prova tanta angoscia:
    “Se vien fuori, prima o poscia,
    giuro che me ne andrò via,
    lontan dall’Italia mia!”
   
    La notizia è promettente
    e perciò è immediatamente
    cominciata una gran caccia
    perché la feral minaccia
   
    trovi pronto compimento.
    Sono entrati in movimento
    svegli zero zero sette,
    redattori di gazzette,
   
    grandi firme dei giornali,
    bollettini parrocchiali,
    scuole d’alto giornalismo,
    specialisti di occultismo,
   
    radio pubbliche e private,
    le television criptate
    che trasmettono film porno
    sia di notte che di giorno,
   
    tutti tesi all’obiettivo
    di ascoltar Silvio dal vivo
    in dichiarazion d’amore,
    sentir l’Unto del Signore
   
    dir: “L’amore mi tormenta,
    una ancor me ne consenta
    e se sopravviverò
    poi ministra la farò!”
   
    E se tutto l’indomani
    uscirà sui quotidiani,
    Berlusconi dove andrà?
    In Europa, ben si sa,
   
    il Berlusca non è amato:
    un sondaggio l’ha piazzato
    fra i capoccia della Ue,
    ventiséttesimo, ahimé,
   
    e son ventisette i tutto…
    In America è al debutto
    quell’Obama cui non piace
    per una battuta audace
   
    sulla bella abbronzatura.
    Soluzione più sicura
    sembrerebbe il Vaticano:
    Benedetto, alquanto anziano,
 
    prima o dopo se ne andrà
    ed in cielo salirà,
    destinato alle alte sfere.
    In conclave il Cavaliere
 
    trionferà sicuramente
    foraggiando lautamente
    un bel po’ di cardinali
    ed un Papa senza eguali,
 
    grazie a un altro grande imbroglio,
    salirà sull’alto soglio.
    Silvio, Papa diventato,
    abolito il celibato,
 
    aprirà quella finestra
    ed alzando la sua destra
    su di un popolo plaudente,
    dirà tutto sorridente:
 
    “Nuntio vobis gaudia magna,
    oggi sposo la Carfagna
    che diventerà papessa.
    Per i preti, se interessa,
 
    abolisco ogni divieto
    e il pisel, non più obsoleto
    anche a loro servirà,
    grazie a me, mia Santità."  
                
    Carlo Cornaglia
    2 gennaio 2009
    

sfoglia dicembre        febbraio
autori
dvd
democrazya
rubriche

signori della corte sentenze italiane sentenze europee

il mattinale

errata corrige

commento del giorno

errata corrige

speciali

l'armadio degli scheletri

passparola

iniziative

no bavaglio

basta

basta

no bday

appello fini travaglio

arrestateci tutti

tutte le iniziative

Premi
Macchianera Blog Awards 2009
perche' voglio scendere

perch� voglio scendere

intervista agli autori

messaggio ai troll

feed

Feed RSS di questo blog Feed RSS di questo blog

feedburner

archivio


agenda 2010
agenda 2010
prossimi appuntamenti
vedi tutti gli appuntamenti
materiale infiammabile

IN EDICOLA
IN LIBRERIA

libri di chiarelettere

diffondi

voglio scendere

incolla il codice sottostante nel tuo blog o sito

premi

intervista agli autori


<[0.029380450003373]>