.
Annunci online

abbonamento
5
commenti



    Pare che nessuno insorga
    nel veder quello che sgorga
    dalle fauci del caimano,
    pare che nessun anziano
   
    si ricordi di Benito,
    dittatore definito
    circa settant’anni fa,
    mentre invece questo qua
   
    passa per benefattore,
    per un bravo alligatore
    da Dio scelto come arnese
    per soccorrere il paese.
   
    Solo nel duemilanove
    ci ha già dato queste prove:
    a partir son pronti in rampa
    il bavaglio per la stampa,
   
    l’alt alle intercettazioni
    per il bene dei bricconi,
    una legge per la quale
    il morire è criminale
   
    dopo diciott’anni a letto
    senza il ben dell’intelletto.
    Ci ha mostrato un avvocato
    che corrotto è dichiarato
   
    pur se manca il corruttore
    poiché, grazie a un servitore
    che gli cucinato un lodo,
    ora il corruttore è ammodo.
   
    Che le raccomandazioni
    con promessa di soldoni
    per attrici cosiddette
    sono cose assai corrette
   
    che qualunque premier fa    
    se ha un lacché come Saccà.
    Che il governo per decreto,
    con il qual si rende cheto
   
    dell’Italia il Parlamento,
    è un gran bel provvedimento
    di efficienza garanzia.
    Se poi la democrazia
   
    per ciò sal verso il Calvario…
    è un effetto secondario.
    Ci ha spiegato che Baffone
    dettò la Costituzione
   
    a quei poveri dementi
    dal nom di costituenti
    e partanto va cambiata
    da una mente illuminata
   
    ch’è la sua, appurato che
    di migliori non ce n’è.
    Poiché par non sian bastati
    neanche i militar soldati
   
    per la nostra sicurezza,
    ci darà Sua Illibatezza
    per le ronde le squadracce.
    Dei ploton di brutte facce
   
    gireran per i quartieri
    alla caccia di stranieri
    certamente fuorilegge.
    Delle ronde il verde gregge
   
    avrà cane, cellulare,
    torcia e spray. Basta aspettare
    e un dì avranno il lassativo
    per purgare il sovversivo,
   
    come ai tempi di Benito
    verrà il ricino servito.
    Ultim’ora! Il nostro guitto
    dello sciopero il diritto
   
    alla grande sta attaccando,
    in tal modo completando
    dell’infam Gelli la cura.
    Se non è una dittatura
   
    pare assai poco ci manchi:
    una foto, man sui fianchi,
    su di un’alta trebbiatrice,
    di balilla una cornice,
   
    una guerra coloniale,
    Sandro Bondi federale,
    la Carfagna podestà,
    un impero, un alalà,
   
    l’oro, dono delle mamme,
    uno zompo fra le fiamme,
    una marcia, un bel film Luce
    ed un grido, “Duce, Duce!”
   
    Carlo Cornaglia
    1 marzo 2009

sfoglia febbraio        aprile
autori
dvd
democrazya
rubriche

signori della corte sentenze italiane sentenze europee

il mattinale

errata corrige

commento del giorno

errata corrige

speciali

l'armadio degli scheletri

passparola

iniziative

no bavaglio

basta

basta

no bday

appello fini travaglio

arrestateci tutti

tutte le iniziative

Premi
Macchianera Blog Awards 2009
perche' voglio scendere

perch� voglio scendere

intervista agli autori

messaggio ai troll

feed

Feed RSS di questo blog Feed RSS di questo blog

feedburner

archivio


agenda 2010
agenda 2010
prossimi appuntamenti
vedi tutti gli appuntamenti
materiale infiammabile

IN EDICOLA
IN LIBRERIA

libri di chiarelettere

diffondi

voglio scendere

incolla il codice sottostante nel tuo blog o sito

premi

intervista agli autori


<[0.124688050000259]>