.
Annunci online

abbonamento
269
commenti





Zorro
l'Unità, 25 marzo 2009


Il vicequestore Gioacchino Genchi, da 20 anni consulente dei giudici in indagini di mafia e corruzione, è stato sospeso dal servizio. Motivo: ha rilasciato interviste per difendersi dalle calunnie e ha risposto su facebook alle critiche di un giornalista. «Condotta lesiva per il prestigio delle Istituzioni» che rende «la sua permanenza in servizio gravemente nociva per l’immagine della Polizia». Firmato: il capo della Polizia, Antonio Manganelli. Se Genchi avesse massacrato di botte qualche no global al G8 di Genova, sarebbe felicemente al suo posto e avrebbe fatto carriera (Massimo Calandri, «Bolzaneto, la mattanza della democrazia»): Vincenzo Canterini, condannato a 4 anni in primo grado per le violenze alla Diaz, è stato promosso questore e ufficiale di collegamento Interpol a Bucarest. Michelangelo Fournier, 2 anni di carcere in tribunale, è al vertice della Direzione Centrale Antidroga. Alessandro Perugini, celebre per aver preso a calci in faccia un quindicenne, condannato in primo grado a 2 anni e 4 mesi per le sevizie a Bolzaneto e a 2 anni e 3 mesi per arresti illegali, è divenuto capo del personale alla Questura di Genova e poi dirigente in quella di Alessandria. Le loro condotte non erano «lesive per il prestigio delle Istituzioni» e la loro presenza è tutt’altro che «nociva per l’immagine della Polizia». Ma forse c’è stato un equivoco: Manganelli voleva difendere Genchi e sospendere Canterini, Fournier e Perugini, ma il solito attendente coglione ha capito male. Nel qual caso, dottor Manganelli, ci faccia sapere.

Il blog di Gioacchino Genchi

Amnesy International - Gli approfondimenti dalla rassegna stampa a cura di Ines Tabusso

Segnalazioni

Da www.19luglio1992.com:
Manifestazione nazionale contro la sospensione di Gioacchino Genchi
Appello - sottoscrivi la lettera al Capo della Polizia Antonio Manganelli


In galera! Gli articoli che potremmo non leggere più - Milano, 26 marzo - Camera del Lavoro, ore 21
Se Paolo Rossi fa la parte di Stefano Ricucci (“Stamo a fa i furbetti del quartierino...”), Bebo Storti replica il banchiere Gianpiero Fiorani (“Fazio, ti bacio in fronte!”), Lucia Vasini interpreta le telefonate di Deborah Bergamini e altri attori (Ruggero Cara e Renato Sarti) ricostruiscono le chiacchierate (intercettate) più ascoltate d’Italia, lo spettacolo rischia di diventare divertente e angosciante al tempo stesso...
Per saperne di più clicca qui


I signori del Ponte - di Antonio Mazzeo (Micromega.net)
Berlusconi e il centro-destra. Il governatore della Sicilia e l'Impregilo. Ma certo anche le cosche calabresi e siciliane. Tutti in festa per il via libera del governo al ponte sullo stretto di Messina. Una lunga gara d'appalto di cui ripercorriamo le tante zone d’ombra.



sfoglia febbraio        aprile
autori
dvd
democrazya
rubriche

signori della corte sentenze italiane sentenze europee

il mattinale

errata corrige

commento del giorno

errata corrige

speciali

l'armadio degli scheletri

passparola

iniziative

no bavaglio

basta

basta

no bday

appello fini travaglio

arrestateci tutti

tutte le iniziative

Premi
Macchianera Blog Awards 2009
perche' voglio scendere

perch� voglio scendere

intervista agli autori

messaggio ai troll

feed

Feed RSS di questo blog Feed RSS di questo blog

feedburner

archivio


agenda 2010
agenda 2010
prossimi appuntamenti
vedi tutti gli appuntamenti
materiale infiammabile

IN EDICOLA
IN LIBRERIA

libri di chiarelettere

diffondi

voglio scendere

incolla il codice sottostante nel tuo blog o sito

premi

intervista agli autori


<[0.133241237499533]>