.
Annunci online

abbonamento



COMUNICATO STAMPA

Il tema dell’infiltrazione mafiosa al Nord è sempre di più stretta attualità: tutti sappiamo ormai che la mafia si radica nei territori del Sud Italia, dove lascia la propria scia di sangue, ma che ha bisogno anche di zone ricche dove reinvestire i capitali guadagnati illecitamente.

Questi capitali vengono riciclati nel Nord-Est, in Lombardia, persino all’estero. Queste zone, apparentemente non toccate dalla criminalità organizzata, sono in realtà quelle dove il rischio è più alto, perché l’economia sana finisce per essere intaccata dall’interno dall’economia malata di stampo mafioso.

Le indagini di varie Procure hanno ormai stabilito con certezza che questo pericolo rischia di diventare ancora più grave in occasione di eventi particolari, che richiamano grandi investimenti sul territorio. Eventi come l’Esposizione Universale che si terrà a Milano nel 2015. Il capoluogo lombardo sarà al centro di interessi economici enormi: si calcola infatti che ci saranno investimenti per 4 miliardi di euro, con immensi cantieri e appalti colossali.

Gli effetti di questi investimenti ricadranno anche sul territorio circostante, compresa la città di Pavia, già in passato toccata da vicende legate alla criminalità organizzata.

Mentre la politica come al solito litiga sui nomi e sulle poltrone, la mafia non aspetta, tentata da un settore, quello edile, dove è tradizionalmente fortissima. A ciò si aggiunga che la criminalità organizzata è l’unica azienda italiana a non soffrire in tempi di crisi economica, poiché la sua disponibilità di credito non è soggetta alle restrizioni delle banche.

Su questi temi il Circolo della Strada Persa e l’Osservatorio Antimafie di Pavia, con la collaborazione del Coordinamento per il Diritto allo Studio e dell’Edisu, organizzano la conferenza
A CENTO PASSI DALL’EXPO 2015
MILANO, LA MAFIA E I CANTIERI

Interverranno:

Gianni Barbacetto (giornalista, autore di libri insieme a Peter Gomez e Marco Travaglio)

Alberto Nobili (già Sostituto Procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia presso il Tribunale di Milano)

Antonio Pergolizzi (Coordinatore dell’Osservatorio Nazionale Ambiente & Legalità di Legambiente).

Moderatore:

Vittorio Grevi (Professore Ordinario di Procedura penale della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Pavia)

L’incontro si terrà il 28 maggio 2009, alle ore 21, in Aula Magna (Università degli Studi di Pavia, p.za Leonardo da Vinci).

I RELATORI

Gianni Barbacetto, giornalista, è collaboratore di Repubblica. Ha lavorato al Mondo, all’Europeo, a Diario. Collabora a Micromega. È direttore di Omicron (l’Osservatorio Milanese sulla Criminalità Organizzata al Nord).

Laureato in Filosofia, ha cominciato a lavorare in radio (Radio Milano Libera, Radio Città, Radio Rai), poi ha collaborato al quotidiano Bresciaoggi, a Linus e a tante altre testate. Nel pieno degli anni Ottanta aveva intanto contribuito a fondare il mensile Società civile, che ha diretto per una decina d’anni. Si è molto divertito, anni fa, a condurre un programma televisivo di economia e finanza su una tv privata (Rete A). Più recentemente ha collaborato con Francesca Comencini per il soggetto del film “A casa nostra”. Per la rete franco-tedesca Arte ha realizzato, con Mosco Boucault, un documentario sul Lodo Mondadori che in Italia non è mai stato trasmesso. Ha coordinato la redazione del programma di Michele Santoro, “Annozero” (Raidue). Ha collaborato con Carlo Lucarelli per la realizzazione di “Blunotte” (Raitre).

Alberto Nobili è Procuratore aggiunto della Repubblica a Milano, già Sostituto Procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia presso il Tribunale di Milano. È tuttora membro del Comitato scientifico di Saveria Antiochia Omicron.

Antonio Pergolizzi è il Coordinatore dell’Osservatorio Nazionale Ambiente & Legalità di Legambiente, che svolge dal 1994 attività di ricerca, analisi e denuncia sul fenomeno della criminalità ambientale. Questa attività si concretizza nell’elaborazione di dossier – il più importante è l’annuale Rapporto Ecomafia –  e documenti informativi, di proposte politiche, di iniziative pubbliche e vere campagne di mobilitazione a difesa dell’ambiente e della salute dei cittadini. L’ufficio raccoglie anche denunce e segnalazioni. Con una consolidata metodologia di lavoro, l’Osservatorio offre una sintesi e un vero archivio delle attività di contrasto ai reati ambientali delle forze dell’ordine, della magistratura e di tutte le Autorità pubbliche competenti (Direzione Investigativa Antimafia, Direzione Nazionale Antimafia, Ministero dell’Interno ecc.), di associazioni ambientaliste e antimafia, di avvocati, gruppi e singoli cittadini. Creare una rete di legalità organizzata nella lotta all’ecomafia e all’illegalità ambientale è il principale obiettivo dell’Osservatorio. Nel giugno 2008 l’Osservatorio ha dato vita alla prima edizione del NoEcomafia Tour, un viaggio itinerante lungo lo Stivale per portare il Rapporto Ecomafia nei luoghi dove avvengono realmente i fatti di criminalità ambientale.

GLI ORGANIZZATORI

Il Circolo della StradaPersa è un circolo culturale nato nel 2006 dall’iniziativa di un gruppo di amici, accumunati dalla voglia di dialogare, confrontarsi e crescere, ponendosi sempre nuove domande. In questi anni StradaPersa ha dato vita ad un blog con approfondimenti giornalistici, ha collaborato con vari periodici e ha organizzato diverse conferenze letterarie.

www.stradapersa.blogspot.com

L’Osservatorio Animafie di Pavia è nato da un gruppo di studenti universitari, grazie anche ad un incontro col fondatore di OMICRON (Osservatorio MIlanese sulla CRiminalità Organizzata al Nord), Nando Dalla Chiesa, con il sostegno di esponenti di questa associazione, come Gianni Barbacetto e Iole Garuti. L’Osservatorio ha l’obiettivo di sensibilizzare e informare l’opinione pubblica sulla pervasività, anche al Nord, del fenomeno mafioso, generalmente percepito come lontano e scomodo. L’Osservatorio collabora con il Coordinamento Diritto allo Studio – UDU nell’organizzazione di “Mafie – Legalità e Istituzioni”, settimana di iniziative legate ai temi della criminalità organizzata, che in passato ha portato in città relatori come Marco Travaglio, Salvatore Borsellino, Sonia Alfano, Salvo Vitale del Centro Peppino Impastato, e lo spettacolo teatrale “L’istruttoria” di Claudio Fava. Tra le altre iniziative, l’Osservatorio ha partecipato alla promozione di una lettura pubblica del romanzo “Gomorra” di Roberto Saviano in contemporanea con molte altre città italiane. L’Osservatorio ha intenzione anche di coinvolgere le scuole di Pavia (e non solo), per contribuire così a creare dei momenti di formazione per i ragazzi sull’antimafia, sull’educazione alla legalità, e per spiegare che le mafie sono sul nostro territorio.

www.antimafiepavia.splinder.com


sfoglia aprile        giugno
autori
dvd
democrazya
rubriche

signori della corte sentenze italiane sentenze europee

il mattinale

errata corrige

commento del giorno

errata corrige

speciali

l'armadio degli scheletri

passparola

iniziative

no bavaglio

basta

basta

no bday

appello fini travaglio

arrestateci tutti

tutte le iniziative

Premi
Macchianera Blog Awards 2009
perche' voglio scendere

perch� voglio scendere

intervista agli autori

messaggio ai troll

feed

Feed RSS di questo blog Feed RSS di questo blog

feedburner

archivio


agenda 2010
agenda 2010
prossimi appuntamenti
vedi tutti gli appuntamenti
materiale infiammabile

IN EDICOLA
IN LIBRERIA

libri di chiarelettere

diffondi

voglio scendere

incolla il codice sottostante nel tuo blog o sito

premi

intervista agli autori


<[0.0336106000031577]>