.
Annunci online

abbonamento
3
commenti



    Son diventate le intercettazioni
    un’ossessione, un’ansia, una fobia
    per il caimano Silvio Berlusconi
    che fa una legge per spazzarle via.

    Ne avranno gran vantaggi i delinquenti,
    non potran lavorare i magistrati,
    ma i politici, anche i più fetenti,
    potranno dir cazzate indisturbati.

    A Capodanno dell’ottantasette
    ad Arcore fan festa tre messeri.
    Verso l’ora fatal van le lancette
    e con Craxi e Fidel Confalonieri

    il Cavaliere attende due pulzelle.
    Chiama Dell’Utri e dice: “C’è un problema…”
    “Qual è?” chiede l’amico.”Due donzelle
    aspettavamo, di Drive in la crema,

    ma a quanto pare ci hanno bidonato
    e l’amico Bettino è fuor di sé!”
    Marcello sembra assai meravigliato:
    “Che ti frega, non son venute, embè?”

    “Qui finisce che, giunti a mezzanotte
    senza ragazze, si comincia male
    poiché chi a Capodanno, ahimé, non fotte
    non fotte tutto l’anno è naturale…”

    “Dì a Bettino che vada a troie altrove…”
    Peccato fosse Craxi il presidente
    che, oltre a scopar di Silvio nelle alcove,
    gli procurava quel decreto urgente

    che gli salvava le televisioni.
    Altra intercettazione, un anno prima:
    “Ho fatto avere a Silvio Berlusconi
    per dimostrargli tutta la mia stima

    una cassata…Dì qual’era il peso…”
    “Quattro chili …” Dell’Utri Alberto spara
    e il mafioso Cinà n’è quasi offeso:
    “Undici e otto al netto della tara…”

    “Minchione, gli hai mandato un autotreno?”
    “Un falegname fabbricò la cassa
    e la spedì a Milano in un baleno…”
    Perché ha mandato così tanta glassa

    il mafioso Gaetano a Berlusconi?
    Qualche motivo pure ci sarà…
    Cambian coi tempi le intercettazioni
    e il Cavaliere parla con Saccà:

    “Agostino, sai che ricambierò.
    Quando un giorno farai l’imprenditore
    il mio sostegno non ti negherò.
    Al momento ho bisogno d’un favore:

    ingaggia per la Rai l’attrice Manna,
    così che può cadere Mortadella.
    C’è un Senatore che per lei si danna
    e cambia campo se quella donzella

    riuscirà a lavorare per la Rai…”
    “Lei nulla mi ha mai chiesto, presidente…”
    “Agostino, talvolta, come sai,
    parlai di qualche femmina piacente,

    ma sol per sollevarmi un po’ il morale…”
    Qualche intercettazione inoltre dice        
    che un ingaggio alla Rai era fatale
    se minacciava scandali un’attrice…

    Altre intercettazion, altro regalo.
    Duemilacinque, al voto regionale
    son grami gli exit poll, lo danno in calo.
    Nascondere si deve che va male

    e Bergamini, dirigente Rai,
    già assistente di Silvio Berlusconi,
    attiva d’istruzioni un gran viavai
    per addolcire gli esiti non buoni.

    “Sono Flavio Cattaneo, pronto…pronto!
    I voti delle vecchie regionali
    Bruno Vespa non metta mai a confronto
    con i cattivi risultati attuali,

    ché meno si capisce meglio è…”
    Parla Del Noce, fan del Capellone:
    “E’ importante che sempre del premier
    faccia le lodi Vespa in trasmissione…”

    Se le intercettazioni a tutti note,
    e a quanto pare alquanto vergognose,
    non han fatto calare le sue quote,
    quali e quante brutture ci nascose

    che non vuole di pubblico dominio?
    Quali altre cazzate vuole dire
    mollemente adagiato sul triclinio?
    E, ahimé, l’Italia come andrà a finire?

    Carlo Cornaglia
    11 giugno 2009


sfoglia maggio        luglio
autori
dvd
democrazya
rubriche

signori della corte sentenze italiane sentenze europee

il mattinale

errata corrige

commento del giorno

errata corrige

speciali

l'armadio degli scheletri

passparola

iniziative

no bavaglio

basta

basta

no bday

appello fini travaglio

arrestateci tutti

tutte le iniziative

Premi
Macchianera Blog Awards 2009
perche' voglio scendere

perch� voglio scendere

intervista agli autori

messaggio ai troll

feed

Feed RSS di questo blog Feed RSS di questo blog

feedburner

archivio


agenda 2010
agenda 2010
prossimi appuntamenti
vedi tutti gli appuntamenti
materiale infiammabile

IN EDICOLA
IN LIBRERIA

libri di chiarelettere

diffondi

voglio scendere

incolla il codice sottostante nel tuo blog o sito

premi

intervista agli autori


<[0.0309173999994528]>