.
Annunci online

abbonamento
1
commenti



    Mentre Marrazzo fugge in un convento
    per lo stress, la vergogna e l’espiazione,
    l’italiano ai quotidiani attento
    si chiede dove vada la Nazione.

    Ha letto sul Giornal del Berluschino
    un pezzo miserabile e gaglioffo
    su colui che affermò che l’omarino
    non si comporta bene, Dino Boffo.

    Ha letto sullo stesso quotidiano
    una minaccia di sputtanamento
    contro Gianfranco Fini, ex cortigiano
    ora teso a mostrar d’esser redento.    

    E sempre sul Giornale, mesi fa,
    ha visto una Veronica un po’ osée,
    una forma per dirle: “Guarda qua,
    da cosa ti ha salvato il buon premier!”

    Ha visto a una tivù del presidente
    un video su di un giudice un po’ matto
    che con una sentenza irriverente
    tre quarti di miliardo gli ha sottratto

    o almeno, in primo grado, lo tentò:
    uno che aspetta il turno dal barbiere
    sigarette fumandosi a gogò
    e con calze turchesi anziché nere…

    E per questo lo fan passar per pazzo.
    E ha letto ancor su tanti quotidiani
    che l’ignobile video su Marrazzo,
    dopo esser passato per le mani

    di giornalisti amici e di Marina,
    è alla fine arrivato a Berlusconi,
    il quale, con saggezza sopraffina,
    ha dato dei consigli molto buoni

    al povero Marrazzo disperato:
    “E’ successo anche a Barbara, mia figlia
    e ventimila euro mi è costato
    fare sparir la turpe paccottiglia!

    Caro Marrazzo, questo è l’indirizzo,
    fai come me, non te ne pentirai,
    ai tuoi ricattatori paga il pizzo,
    senza fare denuncia, questo mai!”

    Ha letto, dopo il lodo di Angelino
    bocciato dalla ignobile Consulta
    e la sentenza Mills che pian pianino
    in cella prima o poi lo catapulta,

    che si arrabatta il prode Cavaliere
    a offendere la Legge e la Giustizia,
    attivando dei servitor le schiere:
    “La prescrizione-lampo? Che delizia!”

    “Non andranno più in cella i delinquenti?”
    “Basta che non ci vada Bellachioma!”
    “Come evitare i tanti impedimenti?”
    “Basta fare i processi solo a Roma!”

    “Non lo permette la Costituzione?”
    “Della Costituzion chi se ne frega?”
    Il vulcano Angelino è in eruzione
    e nella lava la Giustizia annega!”

    L’italiano che vede tutto questo
    all’invito di comportarsi bene,
    la Legge rispettar, essere onesto,
    risponderà di aver le palle piene

    d’esser preso dal boss per il sedere.
    C’è qualche soluzione? Ebbene sì:
    che in via Gradoli vada il Cavaliere
    e ci pensino Brenda e Natalie!

   Carlo Cornaglia
   31 ottobre 2009


sfoglia settembre        novembre
autori
dvd
democrazya
rubriche

signori della corte sentenze italiane sentenze europee

il mattinale

errata corrige

commento del giorno

errata corrige

speciali

l'armadio degli scheletri

passparola

iniziative

no bavaglio

basta

basta

no bday

appello fini travaglio

arrestateci tutti

tutte le iniziative

Premi
Macchianera Blog Awards 2009
perche' voglio scendere

perch� voglio scendere

intervista agli autori

messaggio ai troll

feed

Feed RSS di questo blog Feed RSS di questo blog

feedburner

archivio


agenda 2010
agenda 2010
prossimi appuntamenti
vedi tutti gli appuntamenti
materiale infiammabile

IN EDICOLA
IN LIBRERIA

libri di chiarelettere

diffondi

voglio scendere

incolla il codice sottostante nel tuo blog o sito

premi

intervista agli autori


<[0.04581280000275]>