Blog: http://voglioscendere.ilcannocchiale.it

La Corte costituzionale limita le immunità previste da una legge regionale della Calabria.

fatabugiarda flickr.comCon la sentenza n. 200 del 13 giugno 2008, è stata dichiarata incostituzionale una norma della legge della Regione Calabria (art. 3, comma 1, della l.r. n. 2 del 2007), che prevedeva che durante il loro mandato i componenti della istituenda “Consulta Statutarianon potessero essere perseguiti, per responsabilità penale, civile o contabile, esclusivamente, per le opinioni espresse (dissenzienti o consenzienti) e per i voti dati nello stretto esercizio delle loro funzioni.

La Corte costituzionale ha ritenuto non estensibile a soggetti diversi dai consiglieri regionali la speciale guarentigia di insindacabilità di cui all’art. 122, quarto comma, Cost., collegata a quella prevista dall’art. 68, primo comma, Cost., giacché “ogni sua dilatazione al di là dei limiti precisi voluti dalla Costituzione costituisce una violazione dell’integrità della funzione giurisdizionale, posta a presidio dell’uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge”.

Leggi la sentenza

Pubblicato il 21/7/2008 alle 9.10 nella rubrica Signori della corte I.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web