Blog: http://voglioscendere.ilcannocchiale.it

Cassa da morto


Foto di Roberto CorradiZorro

l'Unità, 28 ottobre 2008


La piazza di Aulla, in Lunigiana, era dedicata ad Antonio Gramsci. Poi arrivò il sindaco Lucio Barani, socialista di andata e di ritorno, e pensò bene di farne un condominio: metà a Gramsci, metà a Bettino Craxi. Uno morto in Italia dopo anni di carcere per le sue idee, l’altro morto latitante in Tunisia per non finire in carcere per le sue ruberie. Nella piazza spuntarono due statue: una per commemorare degnamente l’illustre pregiudicato, una per ricordare le “vittime di Tangentopoli” (non gli italiani derubati, ma i politici ladri). Aulla venne pure dichiarata “comune dedipietrizzato”. Poi, fortunatamente, Barani finì il suo mandato e fu premiato con un seggio in Parlamento col Nuovo Psi, nelle liste di Forza Italia. Non potendo più fare il sindaco al suo paese, divenne primo cittadino in un comune limitrofo. Ora la nuova giunta di Aulla (un pateracchio Forza Italia-Udc-Pd-Sdi) ha deciso di mettere all’asta il monumento a Bettino e al suo bottino, scolpito nel marmo bianco delle cave di Carrara, un tempo usato da Michelangelo. Non per spirito polemico, anzi: “Continuo ad ammirare Craxi come statista e come politico”, assicura il sindaco reggente, l’Udc Roberto Simoncini, fra le proteste di Barani e di Bobo Craxi, figlio d’arte. “Ma i bilanci sono quelli che sono ed è necessario mettere in vendita i gioielli di famiglia, cioè i due monumenti. Dobbiamo fare cassa: contiamo di ricavare dalla statua di Craxi almeno 50 mila euro”. Diavolo di un Bettino: è l’unico politico al mondo che riesce a fare cassa sia da vivo che da morto.
(Vignetta di Roberto Corradi)

Segnalazioni

Dall'Associazione Annaviva:
Vorremmo un albero per Anna anche a Brescia -
Nell'attesa che il Comune di Milano istituisca ufficialmente il Giardino dei Giusti e decida di dedicare un albero ad Anna Politkovskaja, l'associazione Annaviva avanza la stessa richiesta al Comune di Brescia, dove esiste un Parco della Pace
La lettera del presidente dell'Associazione Annaviva al Comune di Brescia

Il convegno: Contro gli zar del gas - Partecipano Garri Kasparov e Tatiana Yankelevich
29 ottobre 2008, ore 20.30 - Casa della Cultura, via Borgogna 3 - Milano
www.annaviva.com

Evaporati in una nuvola rock: Il libro con foto inedite che racconta la tournèe di Fabrizio De Andrè con la PFM (1978-'79)
- guarda il video della presentazione

Polvere di stelle -
di Carlo Cornaglia
Dietrofront del presidente,
l’uom che come parla mente,
un bugiardo di tre cotte,
vede giorno e dice: è notte,
  
vede notte e dice: è giorno,
vede un frigo e dice: è un forno,
vede un forno e dice: è un frigo,
per l’Italia un gran castigo...
Leggi tutto

Pubblicato il 28/10/2008 alle 16.12 nella rubrica Marco Travaglio.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web