Blog: http://voglioscendere.ilcannocchiale.it

Aiutati che il ciel ti aiuta


    Se sei sempre più incazzato
    perché il mondo ha rovinato
    quello squallido caimano,
    se il pontefice romano
   
    ogni giorno da quel soglio
    innalzando un nuovo scoglio
    ti fa balenar l’inferno
    che ti brucia al fuoco eterno,
   
    se al vedere Sandro Bondi
    dei tuoi atti non rispondi,
    se al sentire Calderoli
    sol con l’alcool ti consoli,
   
    se al pensiero di Schifani
    pensi: “Poveri italiani!”,
    se al vedere la Gelmini
    pensi ai poveri bambini
   
    che frequenteran la scuola
    che ha voluto la figliola,
    se ascoltando Umberto Bossi
    pensi: “Oh se spagnol io fossi!”,
   
    se per Previti e Dell’Utri
    sol disprezzo e rabbia nutri,
    se ti fanno schifo i lodi,
    se a veder Mara non godi
   
    perché la Carfagna è bella
    ma del premier è l’ancella,
    se alla vista di Gasparri
    pensi a metodi bizzarri
   
    per far ‘sì che almeno taccia
    se non può cambiar la faccia,
    se al vedere Giovanardi    
    pagheresti dei miliardi
   
    perché scomparisse in fretta,
    se al pensiero di Brunetta
    diventar vuoi fannullone
    anche se sei già in pensione,
   
    se La Russa ti spaventa,
    Matteoli ti tormenta
    e Sacconi non ti piace,
    se non sei per niente audace
   
    nel pensare alla Brambilla
    che nessun desio t’instilla,
    se al pensiero di Rutelli
    ti si drizzano i capelli
   
    ed a quello di Veltroni
    molto girano i coglioni,
    se vuoi che D’Alema affondi,
    se rimpiangi i girotondi,
   
    se ti sembra che il Pd
    vada peggio tutti i dì
    e alla fin si spaccherà,
    Ds qui e Dc là,
   
    se al sentire Berlusconi
    piangi caldi lacrimoni
    perché stanco di bugie,
    d’ingiustizie e porcherie,
   
    se ascoltando il presidente
    ti assopisci prontamente
    e col capo sui cuscini
    sogni Scalfaro e Pertini,
   
    se tu provi tutto questo,
    caro amico è manifesto
    che poiché tutto va male
    non hai fatto un buon Natale,
   
    ma ti ha dato il Padreterno
    un anticipo d’inferno:
    Berlusconi è Belzebù
    e nessuno fa Gesù.
   
    O reagisci prontamente
    e con te tanta altra gente
    alla cappa che ti opprime
    o vivrai sotto un regime.
                             
    Carlo Cornaglia
    25 dicembre 2008

Pubblicato il 26/12/2008 alle 13.26 nella rubrica Le poesie di Carlo Cornaglia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web