Blog: http://voglioscendere.ilcannocchiale.it

Berlusconistan


    Il coro dei giornali à l’étranger
    è stonato poiché non han capito
    com’è fatta l’Italia del premier.
    Scrive il Financial Times: “Non è Benito
   
    ch’era ai suoi tempi un dittatore serio,
    ma è un gran pericolo per la Nazione
    e per tutti un esempio deleterio
    con le squadracce di starlette tettone…”

    Per El Pais il clima è tale quale
    a quel del basso impero agonizzante
    e del premier l’impunita morale
    rivela un’escalation inquietante.

    Il New York Times si chiede assai stupito
    come possa andar bene agli italian
    quest’ometto che pare ormai bollito,
    mentre l’Italia è un Berlusconistan

    per il Time, che vi vede un miliardario
    intrattenere ambigue relazioni
    con una diciottenne-calendario
    che chiama Papi Silvio Berlusconi.

    E’ per il Times di Murdoch donnaiolo,
    buffone sciovinista, libertino,    
    che si diverte del play boy nel ruolo
    e dice le bugie come un bambino

    sorpreso mani nella marmellata…
    “La maschera del clown è ormai caduta!”
    Per il Guardian la fine è ormai segnata,
    vista la coppia Blair che su lui sputa.

    Per Stern, settimanale di Germania,
    in qualunque paese coi coglioni
    per Noemi del Cavalier la smania
    avrebbe comportato dimissioni

    alla prima menzogna rilevata
    e le menzogne sono state tante.
    E’ libero di farsi una scopata,
    ma non può dir menzogne un governante.

    Ma cosa ha fatto questo poveraccio?
    Si è recato alla festa di Noemi
    per un collier, un saluto ed un abbraccio…
    E’ il caso di lanciar degli anatemi?

    L’ha invitata in Sardegna a Capodanno
    con il babbo e la mamma consenzienti.
    L’ha ospitata in un bungalow-capanno
    insieme ad altre trenta adolescenti.

    Che cosa c’è di male in tutto questo?
    Portarla su un aereo dello Stato
    è forse un atto troppo disonesto?
    Ma che panzana vi hanno raccontato?

    La norma è chiara: “Imbarco consentito
    al personale estraneo purché sia
    motivato dal rango rivestito,
    nell’occasione figlia di Maria…,

    da natura del viaggio, protocollo
    e dalle consuetudini in vigore:
    un viaggio scopereccio, chiappe a mollo
    nella piscina dell’Imperatore

    non è forse ragione sufficiente?
    Ma perché fanno tanto i puritani?
    Berlusconi di mal non fece niente
    e lo san molto bene gli italiani

    felici perché il volo dello Stato
    ospitava Apicella, il chitarrista,
    fanciulle dall’aspetto assai illibato
    anche se senza slip qualcuna han vista…

    La ministra agli Interni degli inglesi
    se ne è andata per colpa dei film porno
    che a spese dello Stato aveva presi
    un marito insensibile al suo scorno.

    Per fortuna nessuno li ha guardati:
    si vedeva la villa a Punta Lada
    con Berlusconi e tutti i suoi invitati
    che ballavano nudi la lambada…

    Carlo Cornaglia
    4 giugno 2009

Pubblicato il 5/6/2009 alle 15.45 nella rubrica Le poesie di Carlo Cornaglia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web