Blog: http://voglioscendere.ilcannocchiale.it

Piccole Vespe crescono


Vignetta di BandanasZorro
l'Unità, 7 giugno 2009

Nelle interviste televisive ad Al Tappone non sono interessanti le risposte (sempre le stesse balle). Ma le domande: aiutano a testare il regime. Difficile selezionare le più servili, nella maratona tv del Cainano, sempre accolto da dipendenti (o aspiranti tali) genuflessi. Memorabile la prestazione dell’ultimo arrivato A-lesso Vinci, il sostituto di Mentana licenziato per aver osato invitare Di Pietro (che da allora, unico leader politico, rifiuta gli inviti di Matrix per solidarietà a Mentana). Al primo assist travestito da domanda sulle foto in Sardegna, il padrone finge di arrabbiarsi: “Tu quoque Brute fili mi”. A-lesso finge di risentirsi: “Non sono suo figlio”. In effetti suo figlio è quello che gli dà lo stipendio. “Attento alle domande che fa, se no diranno che anche lei…”, fa il padrone. E il semiconduttore: “Non mi minacci”. “Ma io - chiude Papi - la sostengo: sia cattivo”.

Cattivissimo è il dipendente di MattinoCinque, che lo ringrazia “per aver accettato di farsi intervistare”. Ben gentile. Poi lo mette all’angolo con due uppercut: “Perché la demonizzano sul privato?”, “perché il Times la attacca?”. Com’è umano, lei. Infine, il colpo del ko: “Le maestranze chiedono cosa farà con Kakà”. Sempre in forma l’insetto di Porta a Porta: “Perché la sua vicenda privata ha influenzato in modo così anomalo la campagna elettorale?”. Fuori concorso Giuliana Del Bufalo, direttora di Rai Parlamento: “Ci resta un minuto, non c’è più tempo per altre domande”. Lui: “Posso sfruttarlo io?”. Lei: “Si figuri, lei è il padrone di casa”. Anzi, se ha urgenza, le porto il pappagallo.
(Vignetta di Bandanas)

Gli approfondimenti della rassegna stampa a cura di Ines Tabusso

Segnalazioni

Un uomo solo al telecomando - di Marco Travaglio (El Pais, 6 giugno 2009)

La Fnsi invita l’on. Berlusconi a tenere una conferenza-stampa coi rappresentanti dell’informazione italiana ed estera, che si svolga secondo le consuetudini che in tutti i paesi occidentali regolano i rapporti fra i giornalisti e i governi...

"Noemi, Mills... se Berlusconi fosse presidente Usa passerebbe guai seri..." - Intervista a Alexander Stille di Stefano Corradino (Articolo21.info)

Fatti processare buffone! - Le foto dell'iniziativa di Qui Milano Libera
(Foto di Nicola Neri)

Lettera dalla Sicilia - di Riccardo Orioles (La catena di San Libero, 5 giugno 2009)

PRENOTA IL TUO ABBONAMENTO AL NUOVO GIORNALE


Premio Ischia: le news dei blog le voti tu
Partecipa alla prima votazione on line per determinare il vincitore del riconoscimento speciale “Blog dell’anno”, assegnato a mezzo di votazione on-line, alla quale possono partecipare tutti gli utenti internet con il solo vincolo di un voto espresso per ogni singola persona.







Pubblicato il 7/6/2009 alle 16.32 nella rubrica Marco Travaglio.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web