Blog: http://voglioscendere.ilcannocchiale.it

Le parole vili e sciagurate dell'on. Cicchitto

Vignetta di Natangelo
da Micromega.net

Facendosi vilmente scudo dell’immunità di casta, l’on. Cicchitto ha accusato Marco Travaglio, uno dei rari giornalisti-giornalisti ancora in piedi in questo paese, di essere un “terrorista mediatico”, e uno dei mandanti morali, insieme a “Il fatto quotidiano” e l’intero gruppo Repubblica-Espresso, dell’aggressione di un psicolabile a Berlusconi. Con queste ignobili accuse il disonorevole Cicchitto ha fatto compiere alla maggioranza del malgoverno un ulteriore passo nell’imbarbarimento della lotta politica e nella campagna di odio contro la Costituzione repubblicana, le sue istituzioni, i cittadini che la difendono.

Se ci abbassassimo alla mostruosa illogica del disonorevole Cicchitto, dovremmo accusarlo di “terrorismo parlamentare”. Cosa che non faremo. Il suo è solo piduismo, dispiegato e di regime. Siamo certi che chi nella maggioranza ha ancora un residuo di rispetto per i valori della democrazia liberale stigmatizzerà “senza se e senza ma” l’inqualificabile gesto che ha disonorato il parlamento italiano. Il resto è complicità.

Paolo Flores d’Arcais

(Vignetta di
Natangelo)


Firma in difesa di Marco Travaglio e della libertà di parola












La solidarietà di Barbara Spinelli
La solidarietà di Lorenzo Fazio, direttore editoriale di Chiarelettere

L'appello al presidente della Repubblica di Antimafiaduemila

Segnalazioni


Silvio Berlusconi: Politics alla puttanesca - Leggi l'editoriale del 16 dicembre del Guardian

da Siciliainformazione.com
Come reagisce la Cdl all'aggressione a Berlusconi
Come reagì il Pci all'ettentato a Togliatti

Il triangolo maledetto delle Bermuda, in Italia, è tra Potenza, Catanzaro e Salerno: le domande di Pannella, i guai della Forleo, il silenzio di de Magistris - di Carlo Vulpio

Casa Europa: verso un nuovo modello di convivenza, tra solidarietà e libertà - di Gianni Vattimo
Convegno internazionale a Torino, 18-19 dicembre 2009

Chi ha paura della rete?
Come la rete e i social network incidono nella realtà contrastando i monopoli della politica, dell’economia, dell’informazione.
Convegno - venerdì 18 dicembre, ore 17. C/o Teatro Mediterraneo, Mostra d’Oltremare di Napoli.
Organizzato dall’Europarlamentare On. Luigi De Magistris (IDV/ALDE). Parteciparanno tra gli altri: Beppe Grillo; Roberto Fico (Candidato Presidente Regione Campania Movimento 5 Stelle - meetup Napoli); Gianfranco Mascia (Organizzatore NoB Day); Nicola Conenna (Fisico, ex Greenpeace, pres. Europe Conservation); Gianni Lannes (giornalista, direttore Terranostra); Guido Scorza (promotore carta dei 100);  Andrea D’Ambra (promotore della petizione che ha portato all’abolizione dei costi di ricarica dei telefonini); Nicola Izzo (Wikimedia Itallia); Giovanni Block; Giulio Cavalli; Claudio Messora.  Modera l’incontro Gianni Occhiello (giornalista Rai). Alle 20.30 Concerto di Eugenio Bennato.
Siete tutti invitati!

L'evento su facebook

Commento del giorno
di Daniele G. - utente certificato - lasciato il 15/12/2009 alle 17:53 nel post
I cupi schermi della propaganda
Sforziamoci di guardare il lato positivo. Domenica, in piazza del Duomo, c'erano anche i miei genitori. Mi hanno riferito che tra i sostenitori di Berlusconi e i contestatori c'era una differenza piuttosto netta: i primi erano quasi tutti vecchi, i secondi quasi tutti giovani. Forse il presente è nelle loro mani, ma il futuro è nostro.

Pubblicato il 16/12/2009 alle 14.0 nella rubrica Marco Travaglio.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web