Blog: http://voglioscendere.ilcannocchiale.it

La proposta di legge anti-corruzione del Fatto Quotidiano.

In queste settimane il Fatto Quotidiano, ha predisposto con alcuni magistrati, avvocati e giuristi una proposta di legge anti - corruzione sulla quale molti parlamentari si sono già dichiarati d'accordo. Il DDL dovrà ora essere portato in aula per la discussione, come promesso...

Leggi il testo del DDL proposto dal Fatto Quotidiano

Queste alcune delle linee direttrici seguite, nel riassunto di Marco Travaglio:

1) Prevedere finalmente il recepimento della Convenzione penale del Consiglio d’Europa sulla corruzione, sottoscritta a Strasburgo dagli stati membri nel 1999 e mai ratificata dall’Italia.

2) Introdurre nuove fattispecie di reato per sanzionare i più moderni crimini dei colletti bianchi nell’èra della globalizzazione (come l’autoriciclaggio,la corruzione fra privati, il traffico di influenze illecite).

3) Ripristinare il falso in bilancio sciaguratamente abolito, di fatto, dal secondo governo Berlusconi nel 2001-2002.

4) Mettere mano al sistema della prescrizione (che in questo testo viene affrontata solo in parte): l’ideale sarebbe arrestarne la decorrenza al momento dell’esercizio dell’azione penale, cioè della richiesta di rinvio a giudizio da parte del pm. Oggi, grazie alla legge ex-Cirielli, la corruzione si prescrive 7 anni e mezzo dopo che è stata commessa, e quella giudiziaria dopo 10 (prima scattava dopo 15 anni).

5) Cogliere il meglio dalla miriade di proposte e disegni di legge giacenti in Parlamento e ivi insabbiati da varie legislature (due del Pd, uno dell’Idv, uno quasi preistorico dei Verdi e persino uno dell’ex ministro della Giustizia Clemente Mastella, nato dal lavoro di una commissione istituita nel 2006 dal governo Prodi-2, di cui facevano parte magistrati di Mani Pulite come Piercamillo Davigo e lo stesso Greco)....

Pubblicato il 21/9/2010 alle 9.31 nella rubrica Signori della corte I.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web